La Serracchiani respinge le dimissioni dell'assessore indagato

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
debora_serracchiani.jpg

"Confesso che leggendo la notizia stentavo a crederci. Ma questo è il PD. In Friuli Venezia Giulia l'assessore regionale alla Cultura, Gianni Torrenti è indagato dalla Procura di Trieste per “Presunte irregolarità amministrative”. Lo stesso Torrenti ha quindi deciso di rimettere il mandato nelle mani della presidente della Regione Debora Serracchiani che, udite udite, non ha accettato le dimissioni. "Da una prima ricognizione - ha detto la Serracchiani - emerge che non è stato arrecato alcun danno all’amministrazione regionale, e che si tratta di eventi antecedenti all’assunzione della carica”. Chiaro? Siccome il tipo è indagato per reati che avrebbe commesso prima di essere nominato assessore, può rimanere in carica. Applausi alla Serracchiani, Renzi-style".
Eleonora P., Trieste

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus