Il trasporto pubblico gratuito sarà realtà #CambiamoTutto

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

>>> Il Blog delle Stelle ora è anche su Telegram con tutte le news e i commenti.
Rimani aggiornato ---> Clicca qui https://telegram.me/blogdellestelle e UNISCITI.

di MoVimento 5 Stelle Europa

Non solo Livorno. Il trasporto pubblico gratuito potrebbe diventare realtà in tutta Europa grazie al lavoro del Movimento 5 Stelle a Bruxelles. Tramite un progetto pilota finanziato dalla Commissione Europea su proposta del M5S Europa, si valuteranno nuovi sistemi di mobilità compatibili con l'eco-sostenibilità, al fine di migliorare l'economia e creare nuovi posti di lavoro. L'obiettivo è quello d'incoraggiare l'uso del trasporto pubblico non solo per ridurre le emissioni di CO2, ma anche per facilitare e incrementare la micro-economia dei centri urbani. Quest'ultimi riusciranno ad assorbire il mancato gettito del prezzo del biglietto grazie all'aumentato numero di passeggeri, che coinciderà con un incremento dei consumi locali. Infine, col progetto pilota si vuole creare un vero e proprio ufficio europeo a sostegno dei Comuni che vogliono implementare i migliori sistemi di finanziamento sostenibile.

Siamo giunti alla pubblicazione del bando. I contratti sono già pronti, l'azienda che si occuperà della creazione dello studio deve essere ancora assegnata dalla Commissione Europea, che utilizzerà la metodologia del concorso pubblico e trasparente. A selezione avvenuta, la "valutazione scientifica" verrà presentata verso la metà del 2017. Intanto, oltre che a Livorno, il trasporto pubblico gratuito è già una realtà consolidata nella capitale dell'Estonia. Dal primo gennaio 2013 Tallinn ha reso gratuito il trasporto pubblico per i residenti. Dicevano che sarebbe stato insostenibile attutire il mancato gettito del prezzo del biglietto. Un'altra di quelle geniali previsioni che si rivelano errate: il budget dell'azienda di trasporti era di 53 milioni di euro e i biglietti ne coprivano solo 17 milioni, 5 dei quali acquistati da non residenti. Il costo dell'opzione per la città era quindi di 12 milioni di euro. Non troppo. Il sindaco ha proposto il progetto ai cittadini, che in un referendum l'hanno approvato con il 75,5% di consensi.

Il trasporto pubblico locale italiano, invece, è un buco nero usato dai politici come bancomat per interessi elettorali e clientelari. I cittadini onesti pagano due volte: con la tassazione generale (lo Stato ogni anno finanzia il fondo Trasporto Pubblico Locale) e con il biglietto dei viaggiatori. Pochi sanno che bus, tram e metro vengono anche pagati da chi non li usa mai. Peccato che i benefici di questi investimenti non siano tangibili, basta che non piova per qualche settimana affinché tutti si accorgano che c'è qualcosa che non funziona. Il Movimento 5 Stelle vuole portare il modello Tallinn in Italia: i soldi dell'Europa devono essere spesi in modo rigoroso e consapevole, non essere gettati al vento con favori ad amici di amici, delinquenti e criminalità organizzata. Vogliamo diventare il vettore del cambiamento culturale di cui questo Paese ha un disperato bisogno. Cambiamo tutto!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus