#StopTTIP: arriva la sala di lettura, ma è blindata

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

A che serve una sala di lettura blindata dove i cittadini vengono restano fuori dalla porta? A nulla. È un contentino, la solita democrazia-fuffa.
Il M5S ha chiesto a gran voce, più e più volte, che il testo del TTIP fosse messo a disposizione per essere letto da tutti. Lo scorso 22 dicembre abbiamo fatto un blitz alla Farnesina per verificare a che punto fosse l'iter di approvazione, e poi lanciato un mailbombing all'indirizzo della Commissaria Ue, Cecilia Malmstrom, che ne aveva promesso l'apertura entro un paio di settimane addirittura lo scorso 26 novembre. Centinaia di cittadini hanno chiesto alla Commissaria di mantenere la sua promessa.

In seguito, abbiamo operato attraverso atti parlamentari per sollecitare il Governo a mettere a disposizione il fatidico testo (dall'indagine conoscitiva al Senato, all'interrogazione parlamentare alla Camera), in appoggio alle pressioni di tantissime sigle che hanno riunito la società civile sotto l'unico ombrello della Campagna Stop TTIP - Italia.

L'istituzione della sala di lettura alla fine è arrivata, qualche giorno fa, presso il ministero dello Sviluppo Economico. E' stata comunicata con una sterile lettera riservata ai capigruppo delle forze politiche di Camera e Senato, mentre in Germania i parlamentari hanno potuto consultare il testo del TTIP già mesi fa.

Una vittoria? Certo, ma solo parziale: nel tentativo di continuare a mantenere segreti gli aspetti più contrastati dell'accordo, quelli che mettono a repentaglio la sicurezza alimentare, ambientale e sanitaria, nella sala di lettura è vietato fotografare, registrare e persino prendere appunti. Inoltre, è vietato l'accesso ai giornalisti e naturalmente anche a tutti i cittadini. Per il M5S tutto ciò è assurdo: ci batteremo ancora, perché chi lo desidera possa conoscere i contenuti di un trattato che sconvolgerà la nostra economia.

Invece, questa democratica Unione Europea continua a pretendere che solo pochi conoscano la verità, e quei pochi obbediscano sempre ad un'unica regola: "Taci, il nemico ti ascolta". Il nemico, ovviamente, siamo tutti noi cittadini.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    L'opposizione al TTIP si sta allargando man mano che si riescono a conoscere i termini dell'accordo, percio' bisogna tenere duro e insistere perche' anche da noi sia possibile avere almeno visione del testo. Persino il Presidente francese Hollande si e' dichiarato contrario al TTIP. Niente di tutto cio' da noi sara' perche' l'Italia ( e i suoi governanti ) continua ad essere il piu' fedele alleato degli USA come lo era la Bulgaria per l'URSS. Con la differenza che la Bulgaria si e' affrancata perche' l'URSS non c'e' piu'. Gli USA invece esistono ancora e tengono stretta la morsa sugli "alleati". E il peggio puo' ancira venire. Pensate cosa potra'' combinare Trump alla Casa Bianca se mai fosse eletto. Sarebbero cavoli amari per tutti ma scommetto che il Bomba li mangera' senza battere ciglio ma magari le mani. Cosi' come oggi non mette bocca sul TTIP per paura di perdere il sorriso di Obama, che lo manda in estasi e lo fa credere importante.
  • Nicola Nicolini Utente certificato 1 anno fa
    Se qualcuno aveva ancora dubbi su cosa sia REALMENTE l'Unione Europea (di Banche e Multinazionali) direi che li può archiviare del tutto. Da questo tipo di Europa unita non verrà mai niente di buono per i cittadini europei, sempre più poveri, precari e a corto di democrazia. In Francia CONTRO L'OPPOSIZIONE DECISA DEL POPOLO hanno approvato un Jobs Act voluto dai burocrati europei al servizio dei poteri forti. Solo chi non vuole vedere la realtà può difendere BCE FMI e UE.
  • Andrea Zanella Utente certificato 1 anno fa
    È una vergogna!!! filmate, scansionate, fotografate, appuntate! Metteteglielo nel deretano a sti fascisti europei!
  • Luca P. Utente certificato 1 anno fa
    Fregatevene delle regole, fotografate, scansionate, trascrivete a mano, insomma copiate il testo con ogni mezzo quindi pubblicatelo qui sul Blog, su Facebook, su Twitter, OVUNQUE!!
  • Dario L. Utente certificato 1 anno fa
    L'america è come quel lontano conoscente che non faresti mai entrare in casa. Tu apri la porta tenendo il catenaccio e lui ci mette dentro il piede, poi la mano e ti spalanca la porta con la forza. Ma dico...se la natura ci ha messo di mezzo l'oceano, un motivo ci sarà!! Ma perchè non fanno quello che vogliono restando a casa loro?? Ma no, loro sono i "padroni" del mondo, liberi di fare ciò che vogliono anche a casa di altri. Ma si, va bene così, dopo tutto, un "padrone" nasce li dove ci sono schiavi, e il mondo ne è pieno!!
  • sebastiano b. Utente certificato 1 anno fa
    Buonasera Non ci facciamo mancare niente, ora abbiamo il governo antipopolo, e già loro stanno lì a governare i ladrocini il malaffare gli inciuci anche internazionali, e il popolo?? peccato che c'è, anche perchè ogni tanto rompe i co...ni.....
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 1 anno fa
    Si capisce che vogliano tenere nascosto il testo del TTIP.... è una delle più grandi porcate che sono state fatte al Paese. Che schifo di persona si deve essere per fare un torto simile agli italiani ? Quindi ladri, incapaci e pure tonti... non ci facciamo mancare nulla.
  • giorgio peruffo Utente certificato 1 anno fa
    - Ti voglio vendere una casa, però tu mi garantisci che me la comperi. - va bene, quanto costa? - il prezzo è segreto. - beh, se te la devo pagare devo sapere il prezzo. - il prezzo non si può sapere te lo chiede l'Europa. Ecco, avere a che fare con questa Europa è come avere a che fare con un gruppo di bambini scemi. Affanculo te e l'Europa. P.S. mi scuso con i bambini (quelli veri) che non sono assolutamente scemi.
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    Vi sono delle priorita' che si vanno concretizzando: -uscire dall'euro -no al TTIP (ovviamente) -Ri-vedere tutti gli accordi europei . Per poter realizzare un programma del genere bisogna prima di tutto mettere a posto la nostra economia . La Germania ha la responsabilita' e la colpa di aver affossato l'unione europea . Vedere qui l'ultimo controllo del prof.Bagnai. Noi dobbiamo mantenere tutto , loro se ne fregano di fare la loro parte: http://goofynomics.blogspot.it/2016/05/debito-e-deflazione.html
  • antonio l. Utente certificato 1 anno fa
    E' esemplare la spiegazione del TTIP di Crozza qui di seguito: http://www.la7.it/crozza/video/arriva-il-ttip-niente-dazi-niente-limiti-al-commercio-regole-uguali-per-tutti-13-05-2016-184034 e qui: http://www.la7.it/crozza/video/iothin-cookle-idee-sono-come-saponette-gettate-nella-doccia-della-vita-13-05-2016-184035
    • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
      difronte al TTIP e la politica economica disastrosa della UE non esiste job act che risolva il problema. E' chiaro il disegno criminale nelle teste di questo 1% di ricchi che ridurrà in schiavitù il 99% dell'umanità.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus