Il nuovo decoder del digitale è l'ennesimo favore a Berlusconi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

La scelta del governo per liberare le frequenze per il 5G è stata quella di obbligare gli italiani a cambiare decoder. Una scelta che penalizzerà i cittadini che saranno costretti ad acquistare nuovi televisori, ma che farà contento qualcun altro. Parliamo di Silvio Berlusconi. Infatti Mediaset, o meglio il suo operatore di rete EiTowers, prenderà una quota dei 277 milioni stanziati come misure compensative dal governo Gentiloni. L'ennesimo regalo del Pd agli amici di Forza Italia. Una cifra esatta non c'è, perché dipenderà al piano frequenze che ancora non è stato elaborato.

La decisione del governo nasce da un obbligo assolutamente sensato, quello di liberare la banda 700 Mhz per destinarla al 5G. Un punto fondamentale per lo sviluppo della nostra economia che fa parte anche del nostro programma di governo. Se dobbiamo liberare questa banda però è per una responsabilità politica, era stato il nostro governo a dare in concessione quello spazio fino al 2035 a Mediaset Premium.

La nostra proposta, inserita nel programma di governo del M5S, è quella di non passare alla cosiddetta DVB-T2, quindi non obbligare gli italiani a comprare un decoder o una nuova televisione e liberare le frequenze necessarie per il 5G grazie all’ottimizzazione dello spazio tra le frequenze con una riduzione quasi impercettibile della qualità delle immagini trasmesse.

I soldi risparmiati con questa soluzione
, potranno essere investiti nello sviluppo della banda ultra larga che è la vera infrastruttura tecnologica di cui ha bisogno il paese, in grado di veicolare anche i contenuti televisivi.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • angelo galli 1 mese fa
    Prova- in quanto non mi salgono più i commenti CERTIFICATI. inviato uno circa 10 minuti fà Questo lo invio senza certificazione e si vedrà. Qualcuno è in grado di spiegarmi l'inghippo ?
  • Nello R. Utente certificato 1 mese fa
    è dal 1983 che in questo paese di m. REGNA IL CRAXISMO nelle varie forme di centro destra o centro sinistra sempre di CRAXISMO si tratta Quasi 40 anni Italiani aprite gli occhi PENSATECI BENE ad affidare anche solo una legislatura in più di questi OLIGARCHI CIALTRONI LADRI potrebbe decretare altri 40 anni di declino e miseria my 2 cent
  • Lenin Nicolaj (che fare) Utente certificato 1 mese fa
    solo con il digitale attuale grazie a gaspare bell'occhio, maurizio gasparri ndr , c'è costato 24 milioni di euro . Sulla pelle del popolo bue .
  • fabio S. Utente certificato 1 mese fa
    io continuo a pensare che non può essere vero.....vedere Berlusco ancora vivo, mi rende più giovane...penso di avere 20 anni in meno.....poi ripenso bene...guarda la data del calendario, e....non ci credo......forse sto sognando e sto avendo un incubo.......sono dentro una gabbia di matti, a cui danno la possibilità di andare a votare....e votano questo evasore fiscale con laurea ad Honorem, con il pugno alzato.....si si...e' un incubo......
  • Clesippo Geganio 1 mese fa
    chi pensa che la ripresa economica e culturale quindi delle coscienze riparta con la tecnologia 5G è un illuso! E'solo business per la solita cricca "imprenditoriale" dei miliardari = 1% della popolazione, mentre il restante 99% sarà costretta a sborsare soldi per un prodotto che non riuscirà ad utilizzare appieno. L'evoluta tecnologia prodotta da pochi furbi viene resa disponibile a caro prezzo ad una massa di esseri umani prevalentemente ignorante, perchè non è in grado di utilizzarla come succede oggi con PC, smartphone ecc... è come portare la play station ai pigmei del Borneo!!! 5G serve per far viaggiare a gonfie vele pay tv ed altri presunti servizi a pagamento per sottrarre denaro dalle tasche dei cittadini.
  • Giovanni F. 1 mese fa
    https://www.youtube.com/watch?v=25jw_4aHIsw
  • alex curti Utente certificato 1 mese fa
    Parte 3 Quindi, direi che un programma politico deve tenere in forte considerazione i trend tecnologici e sociali, deve ascoltare il mercato e deve porre le basi (ora innovative) per uno sviluppo armonico dei settori coinvolti. #IoCosaFarei Entro il 2020 chiederei a tutte le Emittenti del Digitale Terrestre di trasmettere in streaming via Internet. Grande focus sul piano BUL – Banda Ultra Larga e usiamo bene le frequenze per le applicazioni in mobilità (Io vedo la TV a casa sul divano!) Focus nazionale sulla tecnologia 5G con progetti in PPP; lo Stato deve avere un ruolo e non demandare agli Operatori Defiscalizzazione (ma già c’è l’iper-ammortamento al 140%) per l’aggiornamento del device casalingo per vedere la TV (PC, Smart TV, settop-box tipo Apple TV, …). Metterei a sistema (BUL) le infrastrutture di Stato (RAIWAY, …). RAIWAY non è da (s)vendere perché ha un potenziale enorme per il mondo dell’IoT. Berlusconi con EI Towers (Elettronica Industriale del gruppo Mediaset) l’ha capito creando Nettrotter, operatore italiano per la rete SigFox (tecnologia sempre nello spettro degli 800 MHz per raccogliere i dati dai sensori IoT). Articolo Intero qui: https://digitaldividemilano.com/2017/07/10/iocosafarei-frequenze-e-5g-nel-programmatelecomunicazioni/
  • Alex Curti 1 mese fa
    Parte 2: Ma l’IoT ridisegna anche il prodotto rendendolo digitale: sia esso una macchina del caffè, una bottiglia di vino o una cintura. (Poi approfondirò questi concetti in un altro post). Torniamo alle frequenze Digitale Terrestre / 5G. Mi suona strano che il M5S introduca in un punto programmatico la salvaguardia delle frequenze di una tecnologia nata morta e voluta da Silvio come il digitale terrestre, fortemente combattuta da Beppe Grillo al lancio; Vi ricordate l’irruzione di Beppe Grillo e Mentana che abbozzava? Ricordiamoci anche come in Italia abbiamo ammazzato il WiMAX perché sulle frequenze occupate dalle forze militari. In questo post ho introdotto il cambiamento nella comunicazione e, in particolare, facendo riferimento alla fruizione della TV lineare. La fruizione NON lineare di Internet ha modificato il nostro comportamento. Siamo noi che ci cerchiamo l’informazione, il contenuto e il contenuto stesso (o il contenitore del contenuto) ci instrada verso nuove ricerche. Mi sento di affermare che la Televisione (generalista) lineare sia sulla strada del declino a favore di piattaforme on-demand (Netflix, iTunes, SkyGo/NowTV o YouTube). Tutte tipicamente via Internet. Quindi, direi che un programma politico deve tenere in forte considerazione i trend tecnologici e sociali, deve ascoltare il mercato e deve porre le basi (ora innovative) per uno sviluppo armonico dei settori coinvolti. #IoCosaFarei
  • Alex Curti 1 mese fa
    Qualche giorno fa è stato pubblicato il video descrittivo di un punto del #ProgrammaTelecomunicazioni del #M5S MoVimento 5 Stelle. Il #ProgrammaTelecomunicazioni andrà a breve in votazione, per gli iscritti al M5S, sulla piattaforma Rousseau. Nel video riferito al punto Frequenze e 5G si propone il problema che la nuova tecnologia 5G lavora nel range di frequenze (intorno ai 700 MHz), ora dedicate al Digitale Terrestre. La UE ha indicato nel 2020 la data per la rassegnazione delle frequenze e -forse- noi italiani siamo riusciti a spostare la data al 2022. Il 5G, come altre tecnologie che lavorano in un range di frequenze adiacente, come LoRa e SigFox, rappresenta un pilastro per lo sviluppo dell’IoT Internet of Things. L’economista Jeremy Rifkin scrive nei suoi libri e predica ormai da anni che si riuscirà ad uscire dalla crisi grazie all’IoT. L’Internet of Things costituisce l’acceleratore della Digital Transformation che sta coinvolgendo l’80% delle Aziende; sempre Rifkin afferma che se non avviene la trasformazione digitale, l’azienda non è più competitiva nell’arco di 10 anni. L’IoT accelera il cambiamento del modello di business di qualsiasi azienda, micro-piccola-media e costituisce una delle 9 tecnologie abilitanti del Piano Calenda, Industria 4.0 (iIoT – industry Internet of Things). Il tanto discusso Piano Industriale del MISE sta effettivamente smuovendo le acque. Non diciamo “ripresa”, ma qualcosa di simile (anche vedendo i numeri dell’Osservatorio del Polimi). Il Piano ha derivazione tedesca (Rifkin è stato consulente della Merkel che ha messo sul piatto 40 miliardi di €) ed è dedicato alle PMI; considerando che in Germania le nostre PMI sono le loro nano e micro, in Italia è una misura efficace per le medio – grandi realtà. Lascio alla vostra interpretazione l’efficacia della misura in Germania. Noi siamo diversi, è vero. La nostra economia ha le PMI come colonna vertebrale.
  • Alex Curti 1 mese fa
    Non è così semplice ... https://digitaldividemilano.com/category/iocosafarei/
  • Stefano Monacò 1 mese fa
    Mi fa tanto ridere la foto (credo truccata) del "Compagno Silvio Berlusconi" che per la gioia del favore ricevuto dal sgoverno PD che gli ha consentito di imporci l'acquisto di nuovi decoder o/e di televisori. Alza il pugno chiuso in segno di vittoria che anche stavolta è riuscito a corrompere - invisibilmente chi gli ha dato un'altra opportunità di arricchimento. Sapiate però che non sono pochi gli italiani che sono felici di essere presi per i fondelli. Il lavoro del M5S per risvegliare la coscienza di costoro per riacquisire la propria dignità è un'impresa ardua. Coraggio
  • Giovanni Balzi Utente certificato 1 mese fa
    Cari amici , grazie per il buon lavoro che fate. Vi segnalo cortesemente che non essendo competente in materia non riesco a capire in cosa consiste questa comunicazione. Potete per gentilezza descrivere in forma leggibile per tutti il meccanismo di questa iniziativa dei 5 Stelle? Grazie G. Balzi Torino 20 11 2017
  • Maurizio De Tomasi Utente certificato 1 mese fa
    In Italia, abbiamo bisogno della Banda Ultra-larga x Internet, velocità hyperloop, e non di TV nuove, e/o Decoders nuovi. BASTA FAVORI A SILVIO B.
  • terenzio eleuteri Utente certificato 1 mese fa
    I licaoni e le iene nel momento della caccia.......hanno una grande solidarietà e sinergia !!!
  • Rainaldo Feroldi 1 mese fa
    è da almeno un anno che non guardo più mediaset , da quano si sono tolti talla piattaforma SKY , dove abito io nel Veneto a san Donà con il digitale terrestre non si riceve quasi nulla , e non ne sento la mancanza , guarderò la TV con il satellitare
  • Roby G. Utente certificato 1 mese fa
    Il regalo lo hanno fatto i compagni di merenda ,quando aggirarono la legge che impediva i concessionari pubblici di partecipare alla competizione politica,portando con sé un palese conflitto d'interessi.Le concessioni si dovrebbero rinnovare ogni 10 anni ,nel 2017 scade di nuovo la concessione,cosa c'è un rinnovo automatico grazie all'interessato disinteresse degli altri?Con le televisioni ed editoria che detiene farebbe eleggere anche Snoopy, il messaggio ripetuto al pubblico viene recepito dai cervelli e rimane una traccia che la memoria restituisce nel voto. Mi meraviglio ( poi non tanto) visto la mia età che nessuno ne parli.Siamo passati dalla dittatura fascista dove nessuno poteva fare niente alla democrazia repubblicana dove si può fare qualsiasi cosa. Abbiamo toccato i due estremi.
  • italo libero 1 mese fa
    Ma di che vi meravigliate. Poverino !!!. Deve pur mantenere la sua ex moglie.
  • terenzio eleuteri Utente certificato 1 mese fa
    Che squallore........GLI ZOMBI !!!!
  • sergio boscariol 1 mese fa
    la vera banda larga c'e' gia' pd.f.i.l.frat.d'it.mdp me detengo poltrona e via dicendo tutti gli altri MENO UNO M55!!!
  • Graziella Lo Cicero 1 mese fa
    .. vorrei condividerlo ma la faccia di Berlusconi sulla mia bacheca proprio NO!
  • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
    bei tempi, fino agli anni 80, che una televisione durava 8/10 anni, e aveva bisogno sempre del tecnico per le varie riparazioni, in modo che quando il televisore si rompeva, si andava al cinema, o a letto. E dopo 9 mesi dalla rottura della televisione, arrivava il pargolo :-) Quando il M5S sarà al governo, esclusi quelli degli anziani, i televisori, i PC, i cellulari faranno come ha fatto Dio, "e il settimo giorno si riposò" :-))) Paolo TV
  • Canzio R. Utente certificato 1 mese fa
    Noi siamo i populisti,cioè il popolo.Loro si "vantano "di essere esperti,preparati ossia i "veri"professionisti della politica e da bravi premi nobel,..ci hanno fatto diventare i peggiori in Europa, per corruzione ,evasione ed in mano alle lobby del malaffare.Questo insieme di cazzari,foglie di fico e mummie, hanno rotto gli zebedei a tutta la brava gente che ancora popola, in maggioranza l'Italia.Anche l'informazione, dei lombrichi di regime,sempre con meno convinzione e molta più difficoltà, cerca di puntellare questo sfascio epocale,da loro causato.
  • Alex 1 mese fa
    Eh già...ora anche i 700 Mhz! C'è un aspetto critico della politica dei 5stelle: la coerenza, che non sempre c'è. In altre parole, che senso ha pubblicare, su questo blog, continuamente notizie riguardanti l' inquinamento di natura chimica, come l' inquinamento prodotto dai gas di scarico delle automobili e trascurare totalmente la pericolosità delle emissioni elettromagnetiche, ovvero l' elettrosmog? L' ambiente e la nostra salute non hanno bisogno di nuovi fanatismi o di nuovi ideologi-guru delle nuove tecnologie, semplicemente è necessario far funzionare bene questo benedetto paese, senza che i suoi cittadini si ammalino. Ma lo sapete, o no, che molti nazioni, quelle veramente civili, limitano fortemente o vietano l' utilizzo del wi-fi in ambienti pubblici come asili, scuole e ospedali?
  • Alberto O. Utente certificato 1 mese fa
    Chissà perché mi aspettavo che sarebbe finita così. Una volta al governo il M5S deve votare il più velocemente possibile quella che è la legge più importante di tutte, e che mai è stata approvata, nonostante anni e anni di promesse, dai governi degli ultimi 25 anni: la legge sul conflitto di interessi. E' fondamentale per la vita di questo paese.
  • Andrea Zanella Utente certificato 1 mese fa
    Non voglio buttar via la mia tv, è praticamente nuova e funziona benissimo! Ne voglio comprare uno di quegli stupidi decoder esterni, fate qualcosa!
    • Giovanni F. 1 mese fa
      procurati un chromecast e vedi in streaming tutti i canali.Oppure dai cinesi un decoder per tv streaming via internet, sempre se tu non abbia una tv con wi-fi internet tv.
  • Veronica2 1 mese fa
    Se potete fate qualcosa, siamo in tempo di crisi, non si può obbligare di nuovo la gente a comprare nuovi televisori, è un'assurdità. Si deve protestare.
  • pericle seneca () Utente certificato 1 mese fa
    L'unico modo per evitare questi favoritismi è votare 5S alle prossime elezioni politiche !
  • terenzio eleuteri Utente certificato 1 mese fa
    MA.......quando se lo ripiglia??????
  • Giovanni F. 1 mese fa
    a berluscò, mo co' tutti li soldi che sparambi de da' a mugliereta perchè non pianti anche tu na boscaglia de arberi da quarche parte, magara in sicillia?
  • Giovanni F. 1 mese fa
    ... e manco si ritira e si gode i nipotini...
  • Lorenzo Accornero 1 mese fa
    Sarò vecchio dentro,ma ormai questi video in HD mi fanno calare il sonno.Forse troppi fotogrammi al minuto.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus