Reddito di cittadinanza urgente, nell’epoca immorale delle disuguaglianze sociali

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Elio Lannutti (presidente onorario Adusbef)

Domani, sabato 20 maggio, alle 11,30, davanti la Basilica di San Pietro a Perugia, inizierà la seconda marcia Perugia-Assisi per il reddito di cittadinanza, un reddito alla dignità umana indispensabile, per aiutare tanti disperati messi ai margini della società, necessario alla stessa funzione del ciclo economico, che falcidiando i posti di lavoro con la rivoluzione tecnologica, la robotizzazione e l’intelligenza artificiale, ha bisogno che i ceti popolari abbiano redditi minimi, per alimentare il ciclo produttivo.

I forti impatti sul mercato del lavoro di robotizzazione e sviluppo delle intelligenze artificiali, sono indubitabili e già profetizzati nel 2013 dallo studio di Carl Benedikt Frey e Michael Osborne della Oxford University in The Future of Employment secondo cui il 47% dei posti di lavoro degli USA è ad alto rischio di automazione nel giro dei prossimi vent’anni. Una ricerca più aggiornata, The Future of Jobs, del 2016 dal World Economic Forum, stima il numero di posti di lavoro persi dal 2015 al 2020 in tredici dei paesi più industrializzati del mondo (tra cui l’Italia) in 5,1 milioni, dove sia l’automazione che lo sviluppo delle intelligenze artificiali sono tra i principali fattori. Infine uno studio pubblicato nei primi mesi del 2017 da McKinsey Global Institute, calcola che quasi la metà, il 49% per la precisione, dei lavori svolti attualmente da persone fisiche, nel mondo, potranno essere automatizzati quando le tecnologie «correntemente sviluppate» si saranno diffuse su scala globale.

Richard Freeman, economista di Harvard, parla del rischio di un "feudalesimo dell'età delle macchine"
, con la robotizzazione, che "rischia di dividere le società tra i proprietari dei robot da una parte e i lavoratori dall'altra", un aumento delle diseguaglianze sociali così evidenti, da aver spinto Bill Gates, patron di Microsoft tra gli uomini più ricchi del mondo, ad immaginare un nuovo ordine sociale, con la proposta di tassare il lavoro dei robot.

In quest’epoca immorale, dove non viene più contrapposta la morale dei signori e la morale del gregge (per Hegel quella del signore e dei servi, per Marx quella degli oppressi ed oppressori, per Nietzsche quella dei vincitori e vinti), ma della morale confiscata dall’ideologia liberista, tra il bene di chi la pratica ed il male di chi la critica, nell’Italia diseguale, il reddito di cittadinanza può restituire dignità, fiducia e speranza nel futuro a dimensione umana.

Norberto Bobbio, il teorico del diritto, aveva colto il segno dei mutamenti economici e sociali quando si soffermava sui tre principi dell’Illuminismo, alla base delle Costituzioni democratiche – libertà, eguaglianza e fraternità –con il primato dell’eguaglianza, perché senza di essa non ci sono né libertà né fraternità. La diseguaglianza- scrive il magistrato Paolo Maddalena- produce guerra, lotta per il potere, odio sociale, con la globalizzazione dei capitali, che ha generato la globalizzazione della povertà, creato la “gabbia” costituita dalle prescrizioni imposte dalla Troika (BCE, UE, Fondo Monetario Internazionale).

Un’Europa iniqua e diseguale, dove secondo OXFAM (confederazione di organizzazioni non governative, che lavora con più di 3 mila partner in 100 paesi), per trovare soluzioni idonee a battere la povertà e l’ingiustizia- “i due fattori chiave che esasperano le disuguaglianze in Europa siano l’austerity e un sistema fiscale iniquo e non sufficientemente progressivo, sono state le misure di austerity introdotte dopo la crisi finanziaria del 2008 – tagli alla spesa pubblica, privatizzazione dei servizi, deregolamentazione del mercato del lavoro – a colpire duramente i più poveri. Allo stesso tempo, le multinazionali hanno potuto sfruttare la differenza tra i sistemi fiscali degli stati Ue eludendo tasse per milioni di euro, privando i governi di risorse da offrire servizi ai propri cittadini”.

Oxfam (Oxford Commitee for Famine Relief),che di recente ha aperto uffici in Italia, nell’ultimo rapporto annuale diffuso a Davos, in Svizzera, mentre i potenti celebravano il consueto summit, ha diffuso dati sempre più preoccupanti. Dal 2015 l’1% più ricco dell’umanità possiede più ricchezza netta del resto del pianeta • Oggi otto persone possiedono tanto quanto la metà più povera dell’umanità • Nei prossimi 20 anni 500 persone trasmetteranno ai propri eredi 2.100 miliardi di dollari: somma superiore al PIL dell’India, Paese in cui vivono 1,3 miliardi di persone • Tra il 1988 e il 2011 i redditi del 10% più povero dell’umanità sono aumentati di meno di 3 dollari all’anno mentre quelli dell’1% più ricco sono aumentati 182 volte tanto.

Col presidente cinese Xi Jinping, che si ergeva a nume tutelare della globalizzazione e del libero mercato ed il New York Times, si chiedeva se l’appuntamento di Davos riuscirà a portare a conclusioni concrete per colmare queste disuguaglianze.

L’ultimo rapporto Istat sulla povertà (dicembre 2016), racconta una Italia ‘diseguale’, con 17 milioni 469 mila persone a rischio di povertà ed esclusione sociale, (oltre il parametro di 12 milioni 882 mila stabilito da Europa 2020), con famiglie con figli sempre più a rischio povertà ed esclusione sociale. Il tasso sale al 48,3% per le coppie con tre o più figli rispetto al 39,4% dell'anno scorso e raggiunge il 51,2% se si tratta di minorenni. Il reddito medio è di 29.472 euro, ma la metà delle famiglie non va oltre i 24.190 euro, mentre al Sud si scende a 20.000 euro.

In questo paese diseguale, dove lo Stato biscazziere non si pone il problema delle gravissime patologie prodotte dalla ludopatia, con milioni di poveri derelitti, costretti a pietire un pasto alla mensa, un letto all'ostello, un pacco di viveri, una scatola di antibiotici, affollare le mense della Caritas, (50 mila famiglie nel 2016 solo a Roma); si tarda a capire la necessità ed urgenza del reddito di cittadinanza.

Dal 2013, governi e parlamento, hanno legiferato per scardinare diritti economici e sociali, con decine di provvedimenti a favore di banche ed imprese, nel solco di una dottrina totalitaria denominata neo liberismo- descritta da Paolo Maddalena nel libro “Gli Inganni della Finanza”, introdotta negli USA da Milton Friedman, che ha sostituito la sovranità popolare con la sovranità di mercato, la prevalenza dell'economia sul diritto e sulle costituzioni, relegando gli uomini a merci (Voucher, Jobs Act), ideologia che ha corrotto la società, favorito le disuguaglianze, privatizzato i beni comuni, condotto l'economia in una delle più gravi recessioni della storia.

Milioni di italiani, impoveriti da politiche economiche recessive di governi, fedeli esecutori dei programmi di troika e cleptocrazia europea su fiscal compact, pareggio di bilancio, bail-in, con l’esproprio criminale del risparmio di intere vite di lavoro di 130.000 famiglie, con vecchi che non si possono curare e vivono sulla propria pelle condizioni di sofferenza e grave disagio sociale, non ritengono una soluzione il reddito di inclusione spacciato per lotta alla povertà, 480 euro mensili per 400 mila famiglie, con uno stanziamento di 1,6 mld di euro, rispetto ai 20 mld di euro per salvare le banche e le responsabilità di Bankitalia, Bce, cleptocrazia europea, quando l’ufficio pubblico di bilancio (Upab) stima tra 5 e 7 mld di euro i fondi necessari.

Nel paese che promuove il gioco d’azzardo il cui fatturato è di circa 100 miliardi l’anno di spesa, con lo Stato biscazziere che, invece di contrastare la dipendenza da gioco, con oltre 1 milione di persone afflitte da ludopatia, promuove l’azzardo, gli spot, la pubblicità, e consente allo psichiatra Paolo Crepet di infestare le principali trasmissioni delle TV pubbliche, per propagandare tesi a favore della lobby dei giochi, per santificare l’azzardo, sostenendo che sale slot, videopoker e slot machine creerebbero effetti positivi sulle persone quali “la socializzazione, il diritto al sogno, la possibilità di alleviare la propria amarezza e la propria tristezza”, in definitiva luoghi prescelti di aggregazione e felicità, il reddito minimo di cittadinanza proposto dal M5S, con coperture economiche appostate, rappresenta una sfida ed una speranza, per restituire fiducia nello Stato di diritto a milioni di cittadini.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Piombi 7 mesi fa
    Questo messaggio si rivolge alla persona avente bisogno di prestito per affrontare le difficoltà finanziarie per uscire dal vicolo cieco che causano l'economia al giorno d'oggi. Siamo in grado di farvi prestiti in tutti i domini o che siate e con condizioni che vi faciliteranno la vita e un tasso annuale da partire dal 2%. se avete bisogno di prestito non esitate a contattarle per ulteriori informazioni sulle nostre condizioni. Personale Mail: piombiipatrizia@gmail.com Invia la nostra azienda loanprivate.invest@gmail.com ecco il nostro numero di WhatsApp: +33755015299 Grazie e buona giornata.
  • franco selmin Utente certificato 7 mesi fa
    non è che basterebbe applicare quell'articolo della costituzione che prevede che ognuno contribuisce al bene comune in base alle sue possibilità ? Vi siete fregiati(come cittadini\parlamentari m5s)di avere tolto l'imu sui terreni agricoli:e quella sulle officine dei meccanici o dei negozianti ?. Paghiamo tutti in base al reddito(che è la componente finale del conto economico)senza omaggi a tizio o a caio e,sopratutto,sfoltiamo la spesa pubblica clientelare(20% di insegnanti e simili rispetto alla media europea)per dirne una.
  • stefano . Utente certificato 7 mesi fa
    e allora perche' a roma non si fa? se la proposta è legata ai fondi.non si puo fare mai perche' lo stato italiano ha debiti.è inutile promettere solo x prendere voti....quello lo fanno gia gli altri partiti.
  • rita ortiz Utente certificato 7 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti a 50000 euro a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari progetti commercio e costruzione un altro acquisto di casa e Appartamento noleggio auto acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
  • ALDO BALASSI Utente certificato 7 mesi fa
    Alla luce di quest'analisi precisa e puntuale di Elio Iannutti, che condivido pienamente, possiamo solo concludere che ci stiamo avviando in una strada senza ritorno. Cosa fare a questo punto? Rimane inermi e soccombere senza pietà? NO! Una via di fuga esiste. Fortunatamente al mondo vi sono persone come Elio e tanti di noi, che pur trovandosi in condizioni di tranquillità esistenziale, non accettano lo "status quo", e sono pronti a scendere in campo per stimolare i meno fortunati a smetterla di "vivere piangendo e strisciando ma ad alzarsi e morire ridendo". Questo non significa l'invito al suicidio collettivo, ma vuole essere uno stimolo a reagire, se è il caso anche in modo cruente. Il grande Sandro Pertini diceva: Quando un sistema politico non fa ciò che vuole il popolo, va cacciato via anche con mazze e pietre. Dobbiamo cambiare completamente i paradigmi dell'esistenza umana. Prima sostanziale trasformazione economica finanziaria dovrà essere il divieto assoluto, in tutto il mondo, di investire in prodotti finanziari, ma investire esclusivamente in attività produttive. Il secondo passo dovrà essere la statalizzazione delle banche e dei mass media. E' utopia?
  • ALDO BALASSI Utente certificato 7 mesi fa
    Proporrei di approfondire realmente i risultati che si otterrebbero con il reddito di cittadinanza, il quale ritengo si rivelerebbe solo un mero aiuto temporaneo, senza ottenere dei risultati concreti a lungo termine, e indurrebbero i più “debosciati” a vivere nel dolce far nulla o “arrotondare” col lavoro nero. Soprattutto in Italia, in una fase storica in cui il lavoro non c’è per nessuno, visto l’alto costo del lavoro o dovrebbe durare al massimo sei mesi. Il tempo di utilizzare il più efficace “REDDITO DI DISOCCUPAZIONE” Il reddito di disoccupazione, invece, potrebbe essere una grande occasione per creare lavoro vero e non diventare un mero ammortizzatore sociale (usato inoltre come scambio di voti) a condizione che sia dato come reddito di disoccupazione con un bonus, non in contanti, a chi ne ha diritto, bonus da poter spendere presso qualsiasi impresa, micro impresa, artigiano, società di servizi o commercianti vari. Mi spiego: Posto che ogni cittadino senza lavoro abbia il bonus di 700/800 euro al mese e che questi si rivolga ad un’impresa che abbia fra le proprie qualifiche le attitudini o le aspirazioni proprie del soggetto beneficiato. Questi, offrirebbe tale bonus all’impresa a fronte di un contratto di lavoro di almeno tre anni, consentendo quindi all’azienda un provvidenziale abbattimento del costo del lavoro. Di contro, otterrebbe la possibilità di qualificarsi secondo le proprie aspirazioni, ottenendo dall’impresa uno stipendio sindacale con pagamento degli oneri sociali, solo sulla differenza in busta paga. Risultato: dopo tre anni il beneficiato avrebbe, non solo conseguito sul campo una qualifica spendibile sul mercato del lavoro, ma avrebbe consentito, alla stessa impresa, la potenziale possibilità di assunzione a tempo indeterminato dei migliori soggetti qualificati. Quest’idea scaturisce da un’analisi sul campo, che vede in grave crisi le PMI per l’alto costo del lavoro, in una fase storica di concorrenza sleale dei Paesi extraeuropei.
  • corine bonucie Utente certificato 7 mesi fa
    Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...
  • corine bonucie Utente certificato 7 mesi fa
    Hola aquí está mi correo "prestitobancario2017@gmail.com" Estimado Señor y Entusiasta de la Sra. a hacer un préstamo, con un capital de €28,000,000, corto y largo plazo préstamos ha privado objetivo desde el año 2000 a €500.000 tiene todo gente seria, confiable e integrada, en busca de un préstamo. "" mi tasa de interés varía de 2% por año, dependiendo de la cantidad prestada y el término de rendimiento del fondo como ser único y tener un banco que no quiero violar la ley de usura. Puede pagar los 5 15 años dependiendo de la cantidad de listos. Usted necesita obtener un préstamo: préstamos de financiamiento de bienes raíces son préstamos personales publicar Banco y no tienes prohibidos los bancos, o algo, tienes un proyecto y necesidad de financiación, necesitan dinero para pagar las cuentas, Fondo para invertir en empresas. Nuestra organización no es un banco, y no necesitamos una gran cantidad de documentos. Feria financiamiento y honesto y confiable. Atentamente.. Así que si usted necesita préstamo...
  • undefined 7 mesi fa
    LANNUTTI, finalmente siamo d accordo che questa Italia è un paese INCIVILE guidato da ARROGANTI malfattori. E aggiungerei traitors. Questa è una guerra fino all ultima goccia di sangue. Ma questo sarà il popolo pecora e non a deciderlo. Purtroppo ci sono ancora molte persone ignoranti che non viaggiano, non parlano altre lingue per cui non hanno le capacità di farsi idee indipendenti. Questi sono presa facile per gli osurpatori di democrazia... W l Italia👎👎
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 7 mesi fa
    Con Voi , per Voi. Sempre indigente per i miei figli . Un inutile padre dell'Italia di Oggi.
  • ANNA TUZZOLINO Utente certificato 7 mesi fa
    URGENTISSIMO IL REDDITO DÌ CITTADINANZA
  • Aldo B. 7 mesi fa
    Oltre il Reddito di cittadinanza il M5S, quando sarà eletto al governo del paese con le prossime elezioni nazionali, abolirà subito il Vitalizio che è causa: 1) dell'immigrazione forzata di carne giovane, che verrà sfruttata solo per rimpinguare le casse INPS in favore dei vitalizi. 2) degli Esodati voluti per non dare loro più una pensione e solo per la salvezza dei loro vitalizi. 3) delle morti nelle case di riposo che tolgono dalle casse INPS l'erogazione di pensioni e assegni di accompagnamento per salvaguardare i vitalizi 4) dell'aumento dell'età pensionabile per far morire sul posto di lavoro il popolo solo per non dargli più una pensione e, questo, per favorire i vitalizi. 5) dei tagli sulle minime di pensione per far morire prima del tempo i poveri pensionati con la minima per salvare le casse INPS in favore dei loro Vitalizi rubati. Inoltre il M5S abolirà subito il gruppo misto che per affollamento è la terza forza politica in parlamento di ladri schifosi messi lì in favore dei ladroni dei governi golpisti! Questi figli di puttana ( che Dio li fulmini loro e i loro famigliari e discendenti in quanto usufruenti del vitalizio) a chi ha contribuito a salvare il paese con 41 anni di contributi: niente più pensione! Loro che hanno contribuito a divorarlo e portarlo alla fame perchè hanno rubanto come sciacalli: guai toccare i vitalizi! Ma come! Se tu ( politico) hai fatto qualcosa di valido per migliorare questo paese si può dare anche un piccolo premio di buona uscita ma non a chi il paese l'ha distrutto e portato a questi livelli da terzo mondo!
  • mario di genova 7 mesi fa
    il reddito di cittadinanza come il sindacato conferma il fallimento della politica sociale e del lavoro, lo ritengo quasi uno scambio di voto ed a volte lo è.
  • defri defri Utente certificato 7 mesi fa
    N°1 di credito tra particolare Avete bisogno di un credito ? Un credito personale , un mutuo , una redenzione di credito, anche se proibito di credito o di sovra-indebitamento ? La nostra Organizzazione è una piattaforma di credito tra privati. Per i prestiti tra particolare, creare la cartella sulla nostra piattaforma e prendere in prestito in modo sicuro. Vi preghiamo di contattarci direttamente al nostro indirizzo di posta elettronica : chouinardromaine@hotmail.com
    • mario di genova 7 mesi fa
      ma il commercio di denaro è monopolio dell'ormai impropria istituzione bancaria, anche se la cosa è molto etica la ritengo legale, spero di non sbagliare ! in realtà svolgete la vera antica funzione e per la quale nacque la banca.
  • gilberto de vincenzi Utente certificato 7 mesi fa
    Ciao a tutti,volevo sapere se per domani si è organizzato il viaggio da Milano perche vorrei unirmi e partecipare a questa importante manifestazione. Eventualmente ci fosse un mezzo un pulman o il treno che parte ,mi mandate una mail a gidevince@gmail.com.. Grazie a tutti..e w 5 stelle forever
    • Jason Lee Utente certificato 7 mesi fa
      Prova a vedere qui se c'è ancora un posto: https://www.meetup.com/it-IT/Grilli-Milano/events/239940161/
  • id &as Utente certificato 7 mesi fa
    OT? Leonardo, a Moretti buonuscita di 9,3 milioni di euro Pagamento entro 40 giorni. La liquidazione non include bonus legati al possibile vincolo di non concorrenza del manager. Lunedì arriva il nuovo ad, Alessandro Profumo http://bit.ly/2qYS2gG
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus