#ProgrammaDifesa: le risorse umane

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Toni De Marchi - giornalista esperto di tematiche militari

In Italia parliamo spesso anche a sproposito di caste. Quella delle forze armate è una delle caste più organizzate, più potenti, ma anche più invisibili, nel senso che spesso i militari, i poliziotti, i carabinieri, hanno privilegi che sfuggono alla maggior parte dell'opinione pubblica, a differenza di ciò che accade con altre categorie. Il risultato è una spesa eccessiva rispetto a quella che dovrebbe essere salutare e fisiologica.

Oggi per gli stipendi delle forze armate si spende oltre il 70%, quasi il 75% del bilancio della Difesa. Gli esperti internazionali parlano di un equilibrio al 50% della spesa del personale: noi siamo completamente fuori. Tutto ciò ha motivi storici: le forze armate italiane sono state per decenni forze armate di guarnigione, gente non faceva nulla se non presidiare il confine est-nord-est in attesa dell'invasione russa, una specie di Fortezza Bastiani dove l'unica cosa importante era difendere le proprie retribuzioni e i propri privilegi. Non voglio negare che le forze armate e le forze di polizia facciano anche un lavoro molto impegnativo e a volte poco visibile, però questo non significa che ci debbano essere privilegi assurdi.

Ad esempio, la spesa pro capite per il personale militare è equivalente e vicina a quella del personale dell'Università, dove parliamo di livelli di preparazione di formazione molto molto diversi: è evidente che qualcosa non funziona. Anni fa ricordo di aver letto, ma non ricordo chi lo scrisse, "povero quel paese che paga i propri poliziotti più dei propri professori". Ora questa situazione non accenna a cambiare, anche perché proprio in questi giorni il governo ha approvato un decreto legislativo che aumenta le retribuzioni delle Forze Armate e delle forze di polizia, con una spesa che crescerà di circa un miliardo l'anno: quest'anno 800 milioni, il prossimo un miliardo e 100, vuol dire che il trend anziché cambiare sta ulteriormente affermandosi in senso negativo.

Le troppe spese per il personale comportano poche spese per l'operatività, significano poche spese per gli equipaggiamenti, poche spese per tenere la gente per le strade in operazioni, in sintesi l'efficienza complessiva delle forze armate è ridotta. La politica dovrebbe avere il coraggio di intervenire con decisione su questo aspetto.

Ps: Rispetto per i militari e per tutte le forze dell'ordine: la posizione ufficiale del M5S: "Dire che i militari siano una casta è un'affermazione fuori da ogni logica e che non ci appartiene. All'interno delle Forze Armate sussistono dei sistemi di privilegi che abbiamo sempre denunciato, ma che non riguardano e non hanno mai riguardato i militari in sé, se non specifici alti comandanti e particolari processi vicini alla vecchia politica. Al contrario, i militari, che ogni giorno impiegano risorse, impegno ed energie in difesa del Paese e per la nostra sicurezza, sono le prime vittime di queste sacche di potere che internamente continuano a comprimere la base. Questa è la posizione ufficiale del M5S, ribadita in più occasioni. Le parole espresse dall'esperto, come già precisato in altre circostanze, rappresentano dunque le sue libere opinioni personali e non quelle del M5S. Nella fattispecie, anche il confronto con le retribuzioni erogate ai professori ci risulta privo di qualsiasi senso, visto che ogni professione merita di essere guardata con rispetto e dignità, specie quella dei nostri militari."

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Vittorio Cirillo 8 mesi fa
    I fatti esposti non sono del tutto inesatti. Anche se andrebbe divisi i due settori relativi alle Forze Armate e alle Forze di Polizia. Le forze Armate hanno effettivamente un bilancio eccessivo di cui il 70% è destinato unicamente a stipendi e sarebbe auspicabile una riduzione al 50% attraverso una riduzione del personale che rispetto ad altre nazioni europee è eccessivo. Discorso invece diverso per le forze di Polizia che in Italia purtroppo sono troppe è troppo divise, in questo caso le risorse umane ad oggi non hanno alternative e pertanto andrebbero solo ridistribuite sul territorio!
  • Dario Fee Utente certificato 8 mesi fa
    La spiegazione non è attinente al quesito. Ci viene chiesto cosa ne pensiamo della legge 244/12, ma nel post la legge non è spiegata da nessuna parte
    • Valeria Vadalà 8 mesi fa
      Concordo al 100%! Serve maggiore chiarezza! Valeria
  • Fulvio Macavero 8 mesi fa
    Posso dare un'idea?- Che ne dite se a proposito dei militari pensassimo di reintrodurre la Leva obbligatoria per 12 mesi e su base volontaria per altri 12 mesi. Perchè questo? Sembra una sciocchezza ma se consideriamo che i nostri ragazzi (19/28 anni) non riescono (al momento) a trovare lavoro potremmo far diventare questo periodo un'esperienza lavorativa costruttiva PAGATA con un REDDITO DI INSERIMENTO AL LAVORO. I soldi li potremmo trovare diminuendo le spese militari infruttifere e penso sono tante, meno missioni " di pace" all'estero (ad esempio). E' solo un'idea ma perchè non lavorarci meditate gente può essere per i nostri giovano l'uovo di colombo.
    • Franco Masini msini Utente certificato 8 mesi fa
      "La tua idea mi trova completamente consenziente e data l'età posso anche aggiungere senza tema di smentita che il periodo della naja é stato almeno per me il più bello della mia vita e sapete perché? Pechè la vita militare é scandita da orari, regole e gerarchie precise che, quando ossevate, fanno stare tranquilli. Io eo in MMi e poi sono passato nella MMe ma mi sono pentito perché anche se si guadagnava di più si stava moltissimo fuori casa e poi i regolamenti non venivano rispettati e spesso si era trattati da cani. sono dunque per il ritorno dell'Esecito Popolare per la difesa della Patia quindi alla najia obbligatoria che insegna ai giovani a starsene buoni, a impaare cosa significa il rispetto delle regole e delle persone (anziani,donne e bambini)e il più delle volte dà loro un mestiere e tanta educazione, cosa che manca nella società attuale. Chi avrà avuta l'idea di toglere la naja non so, ma certo non ha raggiunto alcun risultato salvo forse far spendere più denaro allo Stato Italiano"
  • nicola c. Utente certificato 8 mesi fa
    Chiedo formalmente che le spiegazioni ai quesiti che il movimento ci pone, vengano scritti possibilmente in maniera chiara e OBBIETTIVA, citando leggi e decreti e motivando ogni possibile scelta. GRAZIE
  • Giorgia 8 mesi fa
    Gli stipendi degli appartenenti alle Forze Armate che svolgono mansioni esecutive(quindi non direttive e dirigenziali) partono da una base di 900 euro ( vfp1) per arrivare forse (se esegui ogni tipo di ordine per 30 anni, a rischio della tua incolumità fisica e psicologica, relegando spesso famiglia e affetti al secondo posto e mantenendo costantemente una adeguata preparazione fisica) a 1800/1900 euro a fine carriera... direi quindi che la media degli stipendi è di circa 1500 euro. Non so quanto guadagni un professore universitario ma se è vero quanto detto credo che occorra ridurre gli stipendi dei dirigenti... che spesso, va detto, sono civili che poco hanno da condividere con i valori che contraddistinguono la maggior parte degli uomini e donne in divisa.
  • FRANCK dencil Utente certificato 8 mesi fa
    Ciao Aiuto è il modo migliore per condividere il suo amore eterno, che è ciò che ci spinge a rendere disponibili prestiti rimborsabili da 500 a 1.000.000 EURO e anche più; in termini molto semplici a tutte le persone che possono rimborsare indipendentemente dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia e un periodo di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della traduzione. Per tutte le vostre richieste. proposte rispetto con le tariffe e le procedure dei pagamenti. . Per ulteriori informazioni si prega di contattare da e-mail:infos@cibanque.com Numero WhatsApp: + 330644146852
  • Antonio 8 mesi fa
    Piccolo particolare: il militare giura di impegnarsi fino all'estremo sacrificio. Per il militare il "coraggio" è un obbligo, e ne paga le conseguenze se viene meno. Quale altra categoria è soggetta a questa peculiarità?
  • Lorenzo Media 8 mesi fa
    Mi dispiace dire che l'analisi di Toni De Marchi è un'analisi poco approfondita e deviante. Infatti il relatore non analizza: 1. chi sono gli esperti internazionali che dicono che la spesa della difesa relativa al personale deve essere non superiore del 50%? De Marchi non approfondisce il tema che nelle istituzioni della Difesa e della Sicurezza nazionale la risorsa principali è proprio la risorsa umana. Tutti gli investimenti diretti a migliorare la risorsa umana incrementano l'efficienza e il know-how delle persone che riversano nella nostra società e Patria le loro conoscenze e i loro servizi. Basta vedere gli interventi nell'area dei terremoti di quest'inverno, nell'aree dove sono avvenute le valanghe e la stima e l'efficienza dei nostri militari nelle missioni internazionali. 2. De Marchi parla di privilegi dei militari nel comparto Difesa e Polizia. Se lui effettua una esame approfondito mettendo in una tabella tutti gli stipendi dei militari e poliziotti degli Stati Europei si accorgerà che i nostri militari (ufficiali, sottufficiali e truppa) e poliziotti sono i meno pagati. I nostri militari guadagna meno dei francesi, austriaci, spagnoli, inglesi, tedeschi ecc. Quindi prima di fare certe affermazioni deve documentarsi di più per evitare di trasmettere una comunicazione non corretta e deviate.
  • gina alba Utente certificato 8 mesi fa
    A dire il vero non si capisce nemmeno perchè dobbiamo avere dei militari, perchè in senso stretto non c'è più l'esercito. Stiamo subendo una bella invasione da parte di pacifici subsahariani e non c'è nessuno che ci difende . Esiste la Nato che ha delle armi pesanti che usa spesso anche ad insaputa del popolo italiano e non mi sembra che sia una bella cosa .Abbiamo una Nato che a nostra insaputa crea scaramuccie pericolose con la Russia e nessuno dice niente .
  • alessio di benedetto 8 mesi fa
    FIRMA CONTRO OBBLIGATORIETA’ DI 13 VACCINI - PREVISTA DAL DISEGNO DI LEGGE 2679 DEL PD (2.2.2017) FIRMA E FAI FIRMARE CONTRO L’OBBLIGATORIETA’ DEI VACCINI - PREVISTA DAL DISEGNO DI LEGGE 2679 DEL PD (PARTITO DITTATURA) - PER LA FREQUENZA ALLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO PUBBLICHE O PRIVATE UNA LEGGE CHE NON CONCEDE PIU’ VIA DI SCAMPO, SE NON L’EMIGRARE NEI PAESI CIVILI EUROPEI. https://www.change.org/p/alla-corte-costituzionale-italiana-firma-contro-obbligatorieta-dei-vaccini-prevista-dal-disegno-di-legge-2679-del-pd?recruiter=38282632&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_term=des-md-google-no_msg VOGLIAMO LEGGERE UNO STRALCIO DELLA LEGGE LIBERTICIDA, AGGRESSIVA, DITTATORIALE, ANTICOSTITUZIONALE DA GULAG STALINISTA? Francesca Puglisi scrive, cambiando l’articolo 47 del D.P.R. 22 dicembre 1967, che “al fine di tutelare la salute dei cittadini, costituisce requisito necessario per l’accesso ai servizi educativi pubblici e privati e alle scuole di ogni ordine o grado, statali, paritarie private e degli enti locali, l’aver assolto gli obblighi vaccinali prescritti dalla normativa vigente”. Toccherà quindi “ai dirigenti scolastici dei servizi e delle scuole all’atto dell’iscrizione alla scuola o agli esami, richiedere la presentazione della relativa certificazione, comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni e delle rivaccinazioni predette”. E questa “copia della certificazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni e delle rivaccinazioni è conservata nel fascicolo personale dell’alunno”. UNA LEGGE CHE NON CONCEDE PIU’ VIA DI SCAMPO, SE NON L’EMIGRARE NEI PAESI CIVILI EUROPEI. IO E LA MIA FAMIGLIA ABBIAMO GIA' PREPARATO LE VALIGIE.
  • Roberto Pasina Utente certificato 8 mesi fa
    salendo di un gradino metterei in discussione i rimborsi che hanno alcuni militari
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    VACCINI Può darsi che a qualcuno non piaccia che si parli della conseguenze nefaste dei vaccini, e, se cercate su internet, leggerete pagine di fuoco su quelli che osano fare delle obiezioni alle stroppie di vaccini dati improvvidamente ai pargoli, ma c'è un fatto che non possiamo ignorare (cito i dati diffusi dalla Lorenzin): "Alla data del 31 marzo 2015, i soggetti hanno ricevuto dallo Stato un indennizzo aggiuntivo in quanto riconosciuti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie sono 609, 22 sono morti". Questi sono danni riconosciuti dallo Stato. Chiedere di ridurre i vaccini obbligatori al minimo, esigere maggiori verifiche e riconoscere migliori tutele non è un'offesa alla regalità dello Stato. E' un diritto che in uno Stato civile dovrebbe essere riconosciuto a tutti i cittadini. Il NYT potrebbe pure saperlo, a meno che il suo scopo non sia quello di diffondere panzane e calunnie contro Beppe Grillo e favore delle ricchissime società che vendono farmaci.
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    LA SINDROME DEL BIMBIOMINCHIA OVVERO DI HAMON Due mesi fa al Lingotto il pallonaro annunciò che avrebbe preso 12 milioni di Sì. Alle primarie lo hanno votato un milione e 250.000 persone! E poi in parte non erano nemmeno tutti elettori legali piddini, ma comprendevano sedicenni, diciassettenni, migranti senza permesso di soggiorno, cinesi e berlusconiani. A Salerno per es. c'era il triplo di voti di Napoli, il che tanto normale non sembra. Rispetto alle precedenti primarie, Renzi perde 636.993 voti. Dopo tre anni di Governo, il Pd perde un elettore su 3. Di quelli che restano 2 su 3 hanno più di 55 anni, vecchi e del Sud visto che il Nord gli ha voltato le spalle. Nessun segretario Pd ha preso pochi voti come lui: Bersani nel 2009 ne prese un milione e 6, Veltroni nel 2007 2 milioni e 7. Ha ragione l'Istituto Cattaneo a dire che "E' esaurito l'effetto Renzi sul Pd". E ha ragione Orlando: "Il Ps ha legittimato Renzi ma poi perderà alle elezioni", il che è appunto la sindrome di Hamon (candidato socialista francese che vinse le primarie con gli stessi numeri di Renzi, poi perse le elezioni). Dunque una catastrofe elettorale lo aspetta. E con leggi come quella sui ladri di notte o l'abolizione dell'organo percontrollare gli appalti, sarà anche peggio. Un finto giovane, con una finta sinistra, finte riforme e un crollo vero. Noi aspettiamo.
  • willyams pacelli Utente certificato 8 mesi fa
    Sono un poliziotto in servizio dal 1994, la mia busta paga è di 1850 euro al mese ed i compiti e le specializzazioni che ho acquisito negli anni del mio servizio sono molteplici, non ho alcun privilegio, se non un buono pasto che prendo quando per cause di servizio devo rimanere oltre gli orari previsti, ogni buono attenuto significa una giornata in cui non vedrò la mia famiglia, tutto ripagato da un pasto alla mensa, in un bar o tavola calda convenzionata se mi trovo fuori sede. Quando faccio irruzione insieme ai ragazzi della mobile, non penso che dovrei prendere di più, ma penso a quello che non vorrei prendere, ossia una pallottola che spenga per sempre la mia vita, non so quanti professori vogliano entrare di notte in casa di un malavitoso armato alle 3 del mattino, certo, non insegnerò certo lettere filosofia o scienze, ma il mio lavoro consente a quei professori, ai presidi, agli studenti ed alle loro famiglie di poter vivere alla luce del giorno e di poter svolgere le loro mansioni, noi siamo quelli che devono vivere immersi nel buio per consentire a tutti voi di poter vivere alla luce, non voglio gloria, non voglio meriti, mi basta sapere che faccio il mio lavoro anche per tutelare la mia di famiglia e di riflesso anche tutte le vostre. Le caste a cui dovete fare riferimento non sono tra la truppa, che sia esercito polizia, carabinieri, finanzieri o altro, le caste sono sempre ai vertici ed è li che dovete cercare, noi dal basso facciamo semplicemente il nostro lavoro mettendoci la faccia il cuore e molto spesso anche la nostra vita. Se qualcuno alla comunicazione volesse sapere di più, sa dove trovarmi, parlavo da quei banchi insieme a voi durante gli incontri tra polizia e cittadinanza, a Palermo sedevo accanto a Luigi di Maio, quindi come vedete anche da semplici cittadini mettiamo anche dell'altro oltre a quello che svolgiamo durante nostro servizio.
    • Rosanna 8 mesi fa
      Bravo.... sei veramente bravo... Sputare sui tuoi vertici perché non fanno irruzione insieme a te... come se loro non avessero responsabilità: ma a te fa assai più comodo spendere il tuo buono pasto e sederti accanto a Di Maio che essere responsabile di decine di migliaia di poliziotti, tra cui anche quelli meno diligenti o che, peggio, di tanto in tanto sbagliano...
  • Corinne Letifi Utente certificato 8 mesi fa
    Ciao Ci sono un particolare che offre un prestito alle persone serio. La nostra offerta di prestito è del 2% all'anno. Se avete bisogno di credito tra i 2.000€ a 10.000.000€ cntacter noi avrete la vostra richiesta di prestito in 48 ore. Ecco il nostro indirizzo: chouinardromaine@hotmail.com
  • sergio c. Utente certificato 8 mesi fa
    Si possono fare paragoni di spesa con stati simili al nosto e con il nostro pil. Se le nostre spese sono maggiori bisognera', ma questo vale per quansiasi ente, far quadrare i conti.
  • Giovanni Antonio 8 mesi fa
    Anche per questo programma serve sopratutto: Sovranità Nazionale e Sovranità Monetaria. Tutto il resto è "aria fritta"! Un po' di musica: https://youtu.be/lOfvkmJ7AR0
  • Lorenzo P. Utente certificato 8 mesi fa
    E' un tema complicatissimo questo perchè da un lato nessuno potrà mai negare il delicato lavoro che svolgono le forze dell'ordine, dall'altro se ci fossero dei privilegi che si potrebbero, diciamo così, definire anacronistici, sarebbe utile intervenire su questo, fermo restando che il lavoro che fanno le forze dell'ordine è indispensabile e al quale si deve portare rispetto, senza essere per questo succubi di qualcosa o di un interesse lobbistico. La polizia e anche i militari dovrebbero comunque essere usati di più per il controllo del territorio e la tutela della sicurezza e dell'ordine pubblico.
  • claudio a. Utente certificato 8 mesi fa
    Legge legittima difesa. Questi vigliacchi e truffatori giocano sempre sulle paure delle persone solo per un ritorno elettorale come fanno con l'emigrazione. Non sarebbe più semplice aumentare i poliziotti sulle strade, così si risolverebbero anche altri problemi, i soldi si prendono da tutti questi privilegiati che ci sono in italia e si spostano sui poliziotti che andranno rinforzare gli altri che fanno il loro dovere con pochi soldi. Il CNEL non si può proporre di abolire o si aspetta che il BOMBA lo usa come pacco per tentare di truffare ancora gli italiani.
  • Ezio D'Alessandro Utente certificato 8 mesi fa
    Un giornalista esperto mi dice che le forze militari sono la casta più invisibile nel senso che i loro privilegi sono i meno conosciuti, quindi ne deriva una spesa elevata- L'esperto mi dice che hanno privilegi assurdi che non hanno motivo di essere. Scommetto che ciascun militare sia pienamente d'accordo ad affermare che non devono esistere privilegi assurdi. Benissimo che devo votare che devono essere diminuiti gli stipendi o che devono crescere i privilegi assurdi. E' un esperto, allora sa che il ministero della difesa è occupata da militari che non hanno fatto i corrispondenti concorsi dei civili; che fanno i travet o poco più ma oltre stipendi superiori hanno vari bonus come e.g.:indennità di volo solo perché potrebbero essere chiamati a volare. Insomma dica qualcosa di più concreto, e.g. minor spesa per il personale riducendo sia il costo/uomo, sia il nulero delle persone.
  • seergio mazzesi 8 mesi fa
    dubito che si riuscirà a ridimensionare oppure a fare trasparenza sulla spesa per le forze armate e di polizia; la storia mi insegna che ogni qualvolta nelle nazioni dove un governo si è intromesso negli affari sopraccitati è avvenuto un colpo di stato.
  • Aureliano . Utente certificato 8 mesi fa
    Non so come contattare, con posta ordinaria, Beppe Grillo. Fatemi una cortesia di mandarmi, via e-mail, l'indirizzo postale per una comunicazione molto importante e riservata. Aiutatemi. Viva l'Italia. Con Osservanza Aureliano Limena Via Udine 8 35042 ESTE (PD) 3713919258
  • Fausto O. Utente certificato 8 mesi fa
    Argomenti scottanti sul blog, L Italia dorme su campi talmente minati che il nemico non serve più. Come la notte arriverà, non ci sarà luce ma solo mani che si cercano sotto le stelle. Max stirner premier!
  • Max Stirner Utente certificato 8 mesi fa
    TAGADA' UNA TRASMISSIONE CON LO SCOPO DI INSULTARE ASSIDUAMENTE IL M5S ascoltare quella trasmissione stimola i sentimenti più violenti e bassi. Credo che in assenza del Codice Penale, ti verrebbe voglia di chiedere ragione delle affermazioni denigratorie e calunniose di alcuni partecipanti alla trasmissione, con lo sghignazzìo della conduttrice. Credo anche che, in assenza di spiegazioni adeguate, la reazione più appropriata sarebbe una bastonatura feroce. Ci sarebbe da vergognarsi per simili affermazioni, ma dopo ciò che ho ascoltato, il desiderio di trattare certa gente nel modo più infame sia una reazione legittima.
    • Patty Ghera Utente certificato 8 mesi fa
      Ci siamo capiti verbo o non verbo
    • Max Stirner Utente certificato 8 mesi fa
      sia = sarebbe TAGADA' UNA TRASMISSIONE CON LO SCOPO DI INSULTARE ASSIDUAMENTE IL M5S = TAGADA' UNA TRASMISSIONE CON LO SCOPO DI INSULTARE ASSIDUAMENTE IL M5S?
    • Max Stirner Utente certificato 8 mesi fa
      sia = sarebbe
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 8 mesi fa
    I governi deboli come quelli dittatoriali fanno di tutto per tenersi buoni i militari, li "alimentano" per evitare che gli vengano strane idee per la testa. Le retribuzioni dei militari italiani crescono anche perché' le promozioni sono automatiche , come avviene anche per i magistrati e per i diplomatici. È' su questo aspetto che bisognerebbe indagare, riscoprendo "per assurdo" il valore del merito effettivo e non di circostanza.
  • Dani Cap 8 mesi fa
    L'italia è una sola e ben unita quando si tratta di approffittare. E' un mestiere veramente pericoloso quello del poliziotto e andrebbe retribuito sicuramente proporzionamente ma.. ma.. come si fa a verificare chi fa bene il proprio lavoro? perchè chiunque di noi credo conosce personale nell'arma e sa che non tutti lavorano in maniera diciamo corretta... Per il discorso alte cariche, stipendi ecc vale su tutto il fronte pubblico che va totalmente profondamente rinnovato e rivisto, l'italia intera è sulle spalle dei privati e i privati ben stufi se ne stanno andando dall'italia quando possono quindi chi resterà a pagare il conto? vorrei poi se possibile aprire una discussione sull'utilità (?) dei vigili urbani. Da me ma dappertutto li si vede prevalentemente in questo ordine: bar, cell, parlare con conoscenti, a tempo perso a causare code, a controllare Ma la proporzione nel mio comune di 15.000 anime è altissima come mai? io sarei favorevole per la totale abolizione di questa categoria e inserimento di una nuova totale con compiti precisi e GPS nel mezzo e nel cell per essere continuamente monitorati. come disse qualcuno prima di parlare di reddito di cittadinanza dovremmo mettere mano ai miliardi letteralmente regalati a milioni di italiani per 0 ore di lavoro: video Iene di recente per dipendente fuori lavoro seppur timbrato in sede e infiniti altri casi Nel mio piccolo paesello del nord hanno trovato tra comune e Asl dipendenti che rubavano e decine che "marinavano" regolarmente. Ora non sarà la prassi del 100% dei dipendenti ma del 50% almeno lo possiamo dire? questo è un vero flagello, ben peggio se possibile di qualsiasi vitalizio e finchè non si metterà mano a questo non solo i conti non torneranno ma nessuno si sentirà obbligato alla legittimità se già nel sistema stesso certe prassi sono ormai divenute normali.
  • Alessio 8 mesi fa
    Prima di sparare a zero con dati non documentati, cercate di informarvi. Il Sig. De Marchi (presunto esperto) dice una cosa giusta, il 70% viene speso per il personale. Non dice però che gli altri paesi europei stanziano fondi 3 o 4 volte in più rispetto al nostro. Fate le dovute proporzioni e poi parlate.
  • Marco F. Utente certificato 8 mesi fa
    Per i politici falsi e bugiardi al governo e per le TV di stato oramai ridotte a mere serve portavoci si adattano bene alcune frasi del Nobel di quest'anno Dylan: "Voi che vi nascondete dietro i muri e dietro le scrivanie voglio che sappiate che possiamo vedere attraverso le vostre maschere. Come Giuda dei tempi antichi mentite ed ingannate, ma noi vediamo attraverso i vostri occhi e i vostri cervelli come vediamo attraverso l'acqua che scorre giu' nella fogna. mia traduzione
  • Antonio* D. Utente certificato 8 mesi fa
    Ieri, sul lavoro, sono morti 3 onorev... pardon, 3 poliz..., scusate, erano solo 3 operai. Uno, aveva 22 anni. I funerali, a carico delle famiglie.
  • GIORGIO S. Utente certificato 8 mesi fa
    Sono stato ufficiale di complemento alla fine degli anni 60. Ero pagato in modo vergognoso per non fare nulla. Poi, a borghese il mio stipendio era la metà. Mi sono sempre chiesto come mai prendessi tanti soldi ma in seguito ho capito, non appena inizia a seguire la politica. A proposito delle vendite tramite telefono, per favore, lottate per vietarle.
    • Alessandro Sacco 7 mesi fa
      Caro signor Giorgio S, dagli anni 60, forse non se ne è accorto, ma è passato mezzo secolo abbondante. Lo stipendio di un Ufficiale delle Forze Armate ad oggi, benchè dignitoso, non è nè superiore nè pari a quello degli altri paesi con PIL a noi paragonabile, bensì inferiore. La distorsione contenuta nel post in pura forma disinformativa del rapporto tra spesa per il personale e spesa totale è fuorviante: le spese per il personale sono quasi impossibili da comprimere nel breve periodo, mentre a fronte di stanziamenti sempre più ridotti, per forza di cose vengono ridotte le spese comprimibili, ovvero quelle per l'esercizio. Bisogna diminuire la spesa per il personale? Forse, ma principalmente bisogna allineare gli stanziamenti con quelli dei paesi a noi paragonabili (UK,Francia, senza arrivare a quelli di USA). So che difficilmente riscuoterò consensi in merito su questo blog. La riduzione della spesa per il personale? E' auspicabile solo tramite la riduzione del personale delle FF.AA., che per chi è informato è già in atto, progressivamente, come disposto da un paio di leggi negli ultimi anni e di conseguenza attuato. Le poche storture del sistema che ci possono essere sono in fase di correzione con la sopra criticata proposta di riallineamento delle carriere, che in effetti aumenta la retribuzione per le categorie oggi più penalizzate. In conclusione, il signore Di Marchi fa bene il suo lavoro di POLITICO, strumentalizzando dati e dando loro il significato che a lui fa più comodo, ma lei dovrebbe giudicare il presente e non il passato.
    • Rosanna 8 mesi fa
      Restituiscili i soldi che hai preso senza meritarli... se le forze armate sono ridotte una chiavica è grazie a quelli come te che negli anni ne hanno dilapidato le risorse oltre che il prestigio....
  • ALFREDO DI LORENZO Utente certificato 8 mesi fa
    Non ho parole è tutto "Assurdo"
  • Alessandro D. Utente certificato 8 mesi fa
    https://www.youtube.com/watch?v=a0DBR6Nibkw stamattina a Pomezia Castelli Romani con ordinanza finestre chiuse... un bel disastro ambientale
  • silvana . Utente certificato 8 mesi fa
    se cè qualche esperto di cyber guerra....mi chiedo, perchè gli stati continuano a dotarsi di armi "convenzionali" missili e quantaltro....quando con una paio di click fatti in un qualsiasi garage ....si possono mettere in ginocchio stati interi???....qualcuno mi puo dire perchè???....grazie
    • Rosanna 8 mesi fa
      io mi chiedevo invece se c'è una versione di questo blog per persone intellettualmente normodotate o, almeno, col pollice opponibile....
  • isabella calvaresi Utente certificato 8 mesi fa
    Saranno gli stipendi delle alte cariche troppo alte, come sempre!!!!
    • GIORGIO S. Utente certificato 8 mesi fa
      No, anche delle basse. E le alte sono troppe, abbiamo più generali che caporali, quasi.
  • giorgio kriz 8 mesi fa
    Quei nullafacenti difensori della fortezza bastioni hanno garantito 40 anni di Pace e prosperità, senza andare in giro per il mondo a bombardare e spendere enormi somme di denaro, causando massacri e creando l'instabilità di cui stiamo pagando le conseguenze. Un consiglio: se avete ambizioni "governative", trovarvi esperti più qualificati.
  • Rosa 8 mesi fa
    Chi rischia la vita nello svolgere il proprio dovere ha diritto di essere remunerato giustamente.Gli stipendi devono essere pagati nella giusta misura. Forse si dovranno aggiungere altre attività, il mondo è cambiato e potrebbero essere sorte nuove esigenze, non certamente quella di andare in giro a fare delle guerre. Maggiore specializzazione e dotazione di mezzi e strumenti adeguati. Anzichè impiegare tanti soldi negli stipendi dovrebbero utilizzarli per fare manutenzione alle caserme. Poi controlli seri sugli approvvigionamenti.
  • esses 8 mesi fa
    +/+/+....credete che il nome S O R O S sia un "caso"....???............ Esoterismo ebraico.............. http://cabala.eu/PAGE94.asp
    • esses 8 mesi fa
      ×|×|× tra 'loro' si 'perdonano'...uno che non hanno mai perdonato è un certo Gesù... non era della loro razza.....
    • Tony 8 mesi fa
      ...ORO SS....soldi ne ha presi tanti grazie alle SS per cui faceva il delatore.....I suoi fratelli comunque lo hanno 'perdonato'...
  • Fabiola Rossi 8 mesi fa
    I poliziotti, i carabinieri, i finanzieri che sono sulle strade e rischiano la vita hanno stipendi molto modesti, come anche gli insegnanti che curano l'educazione delle nuove generazioni e se volete come tanti medici e infermieri ospedalieri che quotidianamente curano le persone e rischiano denunce e rinunciano a una parte della vita in famiglia per il prossimo! Tutta la base della società è stata livellata verso il basso e tutto il malloppo se lo pappa la solita oligarchia al potere, che si autoalimenta con le nostre tasse...un po' come gli amministratori e i consigli delle aziende pubbliche fallite che si sono pappati milioni di buonuscite invece di calci nel sedere a discapito dei lavoratori che oltre ad avere stipendi modesti sono o rischiano di stare a casa! Cerchiamo di unire le professioni base della società che siano forze dell'ordine, sanità, scuola, operai..invece che istigare la guerra tra poveri e abbiate il coraggio di dire dove e chi spreca i nostri soldi senza vergogna! Oltre a tutti i ricchi che non pagano neanche le tasse! Forza Movimento 5 stelle!
  • Mauro Heimann Utente certificato 8 mesi fa
    Il vero problema l'ha centrato più sotto Antonio di Carrara: troppi generali (e ufficiali in genere) in confronto ai soldati. Perché? Per via degli scatti "automatici", p.es. di anzianità. Alla fine della carriera sono tutti quasi generali (col relativo stipendio e pensione!). Si dovrebbe rivedere il sistema in modo tale che il numero di generali (e ufficiali) resti fisso, proporzionato ai militi, e che gli scatti avvengano attraverso una specie di "concorso", in cui il numero dei vincitori sia solo quello che copre il posto "vacante".
    • Er Caciara ..... Utente certificato 8 mesi fa
      cq, per me, il ragazzo è un immaturo.......
  • valeria scollata 8 mesi fa
    disastro ambientale a roma sud! perchè la sindaca non interviene? cosa possono fare i cittadini?
  • carlo 8 mesi fa
    ritornando alle ong, c'e' veramente qualcosa che non quadra. e quando c'e' qualcosa che non quadra, sotto sotto e' facile che ci sia del marcio. ad es: dicono che portano la gente che "salvano" in italia perche' gli altri paesi (malta, tunisia, algeria, egitto, spagna) non li accettano. anzitutto, c'e' da fare una domanda: ma lo chiedono le ong o la marina militare il permesso di portare la gente da loro? perche' ogni volta che caricano gente dai barconi (cioe', a detta loro li salvano) dovrebbero chiamare questi paesi e avvertirli che hanno naufraghi a bordo. domanda: lo fanno? la legge del mare dice che i naufraghi devono essere portati nel porto piu' vicino, di qualsiasi paese sia. e i paesi piu' vicini sono la stessa libia, spagna, egitto, malta, tunisia, algeria. ma li portano in italia, cioe' uno dei piu' lontani. ma c'e' da considerare che questa regola e' dell'onu, e, per chi l'ha firmata, e' vincolante. cioe', il paese non puo' rifiutare. e il rifiutare lo sbarco di naufraghi porta a sanzioni anche pesanti. perche' e' grave, e' come favorire una strage. invec,e questi rifiutano e nessuno gli dice niente. ma le ng ( e la marina militare italiana) sta facendo la richiesta di attracco a quei paesi? e ogni volta che "salvano" della gente, ripeto, non una volta sola. ho dei dubbi. e se questi paesi, ogni volta che gli arriva la richiesta, non vengono sanzionati pesantemente, non vengono macchiati di una possibile strage, probabilmente e' perche' legalmente possono farlo. hanno qualche appiglio e possono farlo. cioe', quello che ong e marina militare italiana sta facendo, non sono veri e propri "salvataggi". cos'e' e allora si torna al discorso "taxi del mare". traghettatori. aiutanti (consci o inconsci cambia di poco peril risultato finale, cambiera' giusto per eventuali reati da consdierare) dei trafficanti di persone.
    • Carlo D'Ottone Utente certificato 8 mesi fa
      Ma quanto costra al giorno tenere in mare una barca come l'Aquarius ? L'equipaggio lo si deve pagare, il carburante, la manutenzione; sono migliaia di euro di oscura provenienza, elenchi vaghi si sostenitori ma nulla di documentato e certificato. Questi salvatori non salvano, ma inducono a correre rischi mortali mettendo la gente nelle mani dei trafficanti. Se vogliono salvare vite lavorino nei pronto soccorso degli ospedali napoletani con la gente ricoverata a terra.
    • Giovanni Giuffra Traverso Utente certificato 8 mesi fa
      Le ONG, non dico quelle italiane, ma quelle internazionali, sono il braccio armato dell' ONU e dell' OMS: attraverso le ONG, i paesi poveri, fra cui l' Italia, sono controllate, infiltrate, indottrinate circa tutti quei valori anti-cristici che oggi si considerano il non plus ultra dell' etica, benchè siano proprio il loro opposto: favoreggiando le politiche Gender, le teorie Abortive e di spopolamento demografico, la diffusione in larga scala della contraccezione, le ONG sono lo strumento in mano ai poteri forti per regolare i flussi di nascite su scala mondiale, destabilizzare le economie attraverso i processi migratori, e iniquità analoghe. Per uno studio serio, verificato e documentato di quanto riporta, consultare l' opera (gratuita per ora) di un membro dell' Accademia pontificia per le scienze sociali e la famiglia, Michel Schooyans: http://michel-schooyans.org/it/books
  • Tony 8 mesi fa
    ...ci sono periodi in cui il blog sembra, visti certi frequentatori, una succursale del pd..radicali..centri/sociali... comunisti da pensione 3000€ mese...da vomito...!!
    • vittorio feltrin 8 mesi fa
      Vai a cagare.
  • Max Stirner Utente certificato 8 mesi fa
    NON BASTA RIFORMARE LA NATO! OCCORRE RIFORMARE L'ESERCITO ITALIANO Il nostro esercito professioniale è congeniale per essere utilizzato dalla potenza U.S.A. per le sue guerre di aggressione: le prove di quanto da me affermato stanno alla portata di chiunque. Per impedire che il nostro esercito sia guerrafondaio per conto terzi, occorre trasformarlo in un esercito territoriale, come l'esercito svizzero: un esercito di leva obbligatoria. Il nostro esercito deve essere trasformato in esercito di leva con caratteristiche territoriali, con l'obbligo, per i maschi, di prestare, all'età di 20 anni, un anno di servizio militare e successivamente, ogni anno, prestare un richiamo mensile fino all'età di 38 anni. Per le femmine il servizio sarebbe facoltativo. Nell'esercito, con queste caratteristiche, dovrebbero confluire sia i Vigili del Fuoco che la Protezione Civile, sia le Guardie Forestali (da ripristinare). ELIMINATE QUESTO ESERCITO ITALIANO AL SERVIZIO DI ALTRI ESERCITI STRANIERI GUERRAFONDAI!
    • massimo m. Utente certificato 8 mesi fa
      A qualcuno non piacerà sentir parlare di "servizio di leva obbligatorio", ma qui stiamo parlando di un servizio territoriale di educazione civica, politica e sociale, non del'antico servizio inutile e diseducativo di Leva di tanti anni fa. Prima con quel servizio ci rubavano un anno di vita per regalarla alla formazione marziale a servizio della cecità di chi formava soldatini schiavi del'idiozia e delle guerre d'invasione. Oggi sarebbe un esercito territoriale di attivisti motivati, e non di mercenari. Ho fatto il servizio di leva molti anni fa e non lo rifarei. Ma su un servizio con queste caratteristiche che proponiamo qui, ci metterei la firma a vita Giriamo la proposta al nostro futuro e imminente ministro della Difesa 5 Stelle
  • carlo 8 mesi fa
    per la "difesa", sono per un esercito europeo.
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 8 mesi fa
    Buon giorno , il mio pensiero va alle nuove leggi per armare i proprietari di casa . Mi sembra che sia una bufala . Come si fa a decidere una simile azione anti rapina? Urge raccogliere le esperienze fatte nel mondo . Occhio per occhio , dente per dente. Chi la fà , l'aspetti.
  • carlo 8 mesi fa
    temo una cosa: all'inizio (con l'avvento della democrazia, cioe' dopo la guerra) il paese e' cresciuto. poi si se' stabilizzato in un dignitoso benessere. poi c'e' stata la prima crisi. a memoria, quella del petrolio dei primi anni '70. roba passeggera che non ha lasciato il segno. da allora pero' l'ombra della crisi aleggiava sull'italia. e i nostri governanti ci hanno marciato per aprire-chiudere i rubinetti del benessere a loro interesse. sempre in modo limitato, comunque, ma e' inziato il "tormentone". comunque il benessere piu' o meno continua. poi (primi anni '90) c'e' la crisi per un debito pubblico fuori controllo. altri rubinetti del benessere chiusi. comunque si aveva la certezza che vi saremmp usciti e ne siamo bene o male usciti, con il ritorno a un equilibrio piu' o meno stabile. sempre pero' con la spada di damocle della "crisi" sventolata dai nostri governanti. poi la "madre di tutte le crisi" (2008), l'ultima, la piu' sderenante. sono anni che ci siamo dentro, e con la scusa di questa tagliano, tolgono e stravolgono. e, soprattutto, a differenza delle altre volte,piano piano ci stanno cercando di convincere che "la realta' futura" e' questa. ci stanno abituando a non lottare piu', ad accettare questo stato di cose. cioe', quello che prima chiamavamo "crisi", non e' altro che la realta' in cui vivere. la trappola si chiude e ci vogliono convincere che "e' cosi'", dove chi detiene il potere fa e disfa a suo piacimento. ora, ci vuole qualcuno che prenda il potere, ma non per fare lui il "re buono". ma per rimettere a posto le regole del vivere sociale in modo che il "potere" torni veramente nelle mani della gente. rimettere a posto le cose. con regolamenti per economia, finanza, eliminazione vera di corrotti e ladri, per eliminare sprechi e incapacita', etcetc. e con una giusta redistribuzione della ricchezza. che non sono utopie, ma quello che era abbastanza dignitosamente vissuto anche solo pochi anni fa.
  • Patty Ghera Utente certificato 8 mesi fa
    C'E' ANCHE IL VOLTO TRISTE DI QUESTA MEDAGLIA L'allarme dei poliziotti: "Per salvare i migranti rischio meningite e Tbc" I poliziotti che accolgono i migranti appena sbarcati non hanno protezioni adeguate. Ma spesso lo fanno in condizioni di sicurezza non garantite. Perché non c'è modo di sapere se le persone che arrivano nel nostro paese abbiano contratto infezioni e virus nei loro paesi d'origine. E perché gli agenti in servizio come arma di difesa hanno soltanto delle mascherine antipolvere, come quelle usate da un estetista o da un dentista. La denuncia del Sindacato Autonomo di Polizia, riportata dal Tempo, è accompagnata a una nota inviata al Viminale in cu si chiede vaccinazioni preventive per tutte le forze dell'ordine impegnate nella prima accoglienza sulle coste italiane. "Il personale in servizio è dotato esclusivamente di un paio di guanti in lattice e di una mascherina incapace di proteggere da germi patogeni, come quelli del meningococco", lamenta il sindacato. ************* Ma nooo! Siamo noi che contribuiamo al contagio dei migranti. Loro sono sanissimi.
  • Paolo 8 mesi fa
    Bravissimi!!!
  • giorgio peruffo Utente certificato 8 mesi fa
    Prima di tutto chidere coraggio ad un politico è come chiedere sangue ad un sasso ed in secondo luogo chi, della loro scorta, li difenderebbe poi? In buona sostanza più vanno male le cose e più saranno aumentati gli stipendi a quelli che difendono i politici.
  • bruno p. Utente certificato 8 mesi fa
    IL PROBLEMA DI UN SISTEMA PAESE SULLA VIA DEL FALLIMENTO. Il signor De Marchi ha rivelato un problema che è generalizzato in Italia:molte scrivanie-pochi operai. E' un problema presente e capillarizzato ovunque e sopratutto nelle amministrazioni pubbliche. Nelle partecipate,nelle aziende di trasporto,in quelle della gestione dei rifiuti,ma anche nei comuni e persino nelle scuole. Il personale entra con una mansione e dopo dubbie promozioni passa nel solito ufficio o alla classica scrivania letteralmente per scaldare la sedia. E' così che le aziende si trovano a corto di personale operativo ed ingolfate di quello amministrativo e vanno in perdita perchè cari signori le braccia qualcuno ce le deve pur mettere. Se ci sono sempre più poliziotti e militari che prendono stipendi per fare lavori da ufficio chi gira per le strade e chi gestisce le emergenze? E così accade che ci sono più autobus che autisti,più camion per la raccolta che operatori ecologici e così via fino ad assumere personale straniero nelle industrie e nell'agricoltura e poi ce ne lamentiamo. Diciamo la verità questo è un paese che vive al di sopra delle proprie possibilità,va bene la cultura,le specializzazioni,la ricerca e compagnia bella ma sarebbe giusto anche una equa distribuzione degli stipendi per ridurli drasticamente a chi non fa una mazza dalla mattina alla sera o vive di vitalizi comodamente seduto sul velluto. L'Italia era tra i primi paesi manifatturieri al mondo,quello che lo ha fatto grande è la classe operaia mica gli ingegneri,i chirurghi o una classe politica e manageriale debosciata? Chi credete che mandi avanti il paese i generali e i colonnelli? Ma andassero a lavorare,e sul serio.
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    Proposte per rinnovare questo blog: poter postare foto e video avere link funzionanti non dover ogni volta che si scrive ricominciare da capo permettere contatti più veloci tra utenti non avere più di due argomenti da commentare al giorno eliminare le sciocchezze laterali inutili su cibi, malattie, diete ecc vedere immediatamente i like senza asepttare che diventino 5 avere una casella visibile per contattare lo staff eliminare a priori e per sempre troll consolidato e molesti e pubblicità di usurai...
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    Io voglio che i ladri finiscano in carcere, non voglio mettermi a fare il Far West in casa con tutto che non mi va di ammazzare nessuno e che in uni scontro all'Ok Korral finirei ammazzata io. Io non voglio che il mio Paese torni indietro alla barbarie del Far West. Io voglio vivere in un Paese civile dove c'è la certezza della pena. Io voglio che siano ritirate le assurde depenalizzazioni imposte da Renzi per cui chi commette un reato fino a 5 anni di carcere in galera non ci va. Voglio che queste schifose leggi salvaladri siano ritirate. E che siano ritirate anche tutte le leggi che il Pd e FI hanno fatto per salvare i ladri di Stato. E voglio che chi scrive leggi così demenziali sparisca dalla vita pubblica e non ci torni mai più! .
    • bruno p. Utente certificato 8 mesi fa
      Viviana il pistola dice che la legge sulle pistole non va bene,è un paese di deficienti.
  • vincenzodigiorgio 8 mesi fa
    Niente di nuovo sotto il sole ! Tutto ciò che è statale , se non è controllato , si gonfia di spese e privilegi . Un esercito come il nostro non può avere più di un generale o due per ogni divisione , in realtà sono almeno una decina . Non può spendere miliardi in missioni fasulle esistenti solo sulla carta o spese non rendicontate esattamente . Il nostro esercito non è stato mai efficiente e tosto , spesso impreparazione e deficienze varie ne vanificano l'efficacia , comandanti incapaci ne snervano la saldezza . Tranne che in alcuni casi è una forza debole !
  • Luca G. Utente certificato 8 mesi fa
    Lo stipendio medio non è quello del brigadiere, sarebbe interessante osservare come è stato calcolato e quali sono gli stipendi in ballo. In ogni caso anziché pagare meno uno che rischia la vita, bisognerebbe aumentargli lo stipendio e pagare meno uno che scalda la sedia. Caso mai aumentiamo gli stipendi dei professori.
  • Patty Ghera Utente certificato 8 mesi fa
    E' vero quello che dice il giornalista De Marchi. La categoria in argomento, gode di tanti privilegi. Uno a caso? Un poliziotto vicino di casa, che ha passato quasi tutta la vita lavorativa in ufficio ad apporre timbri e a scrivere denunce, è andato in pensione, alla faccia della Fornero, all'età di 53 anni, godendo di non ricordo bene quali scivoli o agevolazioni. Nemmeno avesse partecipato a qualche missione o fosse colpito dall'uranio impoverito! Tronfio e grasso, passava tutte le mattine per andare al bar a fare colazione e a leggere il giornale. La giusta ricompensa per aver rischiato la vita seduto ad una scrivania. Cara Fornero, oltre alla casta dei politici che non sto a elencare di quali privilegi godono, c'è anche quella in oggetto di discussione. E dei due mesi di ferie dei magistrati ne vogliamo parlare? In un paese più normale, i cittadini avrebbero fatto una rivoluzione. Caro Max, scortatelo che in Italia possa accadere. Nè a destra con i tentati golpe degni di una barzelletta, nè a sinistra durante gli anni di piombo, sono riusciti a sovvertire l'ordine costituito. Dovrebbero riuscirci questi squinternati dei giovani che si bruciano il cervello con i cellulari?
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    UN LADRO DENTRO CASA (di Nicola Ambrosino) Un ladro dentro casa, un giorno fu trovato, seduto sul divano, tranquillo, accomodato; televisore acceso, un film che si guardava, sigaretta in mano e drink che sorseggiava. Io, scorto l'orologio, gli dissi: "Signor ladro, mi scusi del fastidio!", la casa già soqquadro. "La posso importunare? O arrecar disturbo? Io sono solo un fesso e lei un grande furbo!". "Poiché è piena luce e tenebre non v'è... se vuole, può rubare; faccia tutto da sé!"; "Non posso ne sparare, ne farle tanto male, non posso più mandarla dritto in ospedale!". "C'è lì l'argenteria, nella grande cassaforte... denaro, oro e azioni, miei e della consorte; si può portare via ( gli dissi a muso duro)... il quadro di Picasso, ché è là, vicino al muro!". "Anzi, se qui aspetta, poiché è ancor mattina, quando vien mia moglie...si faccia una sveltina! Che io so chi sparare...resti seduto lì... i suoi mandanti, è chiaro...son quelli del Piddi'!".
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    Rosario Montagna: Toccherà bussare alle nuvole, con garbo spiegargli che l'essere vivente ha bisogno di luce per vivere
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    ZEITGEIST Qual'è il Zeitgeist, lo spirito del tempo? E' la contraffazione. Il totalitarismo al posto della democrazia. La manipolazione al posto dell'informazione. Il controllo del mondo al posto della beneficenza. L'oligarchia al posto della repubblica. La virtualità domina sul reale. La realtà orwelliana, dove quasi sempre siamo indotti a credere l'opposto di ciò che è e dove gli indotti, i poco analfabetizzati, gli incapaci di confronto e di sintesi soccombono come l'infante nella foresta. I partiti tramite i media sono i grandi illusionisti che ci preparano come un pubblico inerme al grande gioco dell'intrappolazione. Noi siamo gli uccelletti di campo e loro gli uccellatori. Noi non viviamo in una realtà concreta, tangibile, di cui abbiamo prove evidenti. Viviamo in una bolla di realtà virtuale dove la mente riceve una realtà fasulla, creata per imbrogliarci, costruita per derubarci, architettata per dominarci. Forse questo, in un certo senso, è esistito da sempre, perché da sempre sono esistiti i mondi virtuali costruiti dalle chiese, dai sovrani... ma oggi che il mondo è dominato dagli strumenti di comunicazione, questa realtà virtuale è costruita in modo globale per intrappolare il numero massimo di persone. Non è vero ciò che è vero ma è vero ciò che ci fanno credere sia vero. Ebbene, c'è una legge di natura per cui "Dove c'è il pericolo cresce anche la salvezza" (Hölderlin). E se il massimo pericolo è il luogo della comunicazione, sarà nei luoghi della comunicazione che ci salveremo.
  • Mario Bambea 8 mesi fa
    Una VERGOGNA questa Proposta di modifica n. 18.40 al DDL n. 2085 di Castaldi, Girotto, Petrocelli (M5S)!! Grazie a loro i call center saranno liberi di tempestarci di chiamate moleste tutti i giorni, senza dimostrare di avere ottenuto il previo consenso dell'interessato, che sarà sempre costretto a rispondere e spiegare pazientemente che non è interessato a proseguire la conversazione!! Le società di telemarketing sono una piaga della società: parassiti che non hanno di meglio da fare per campare che importunare il prossimo, andrebbero incenerite tutte! Importunare la gente a casa con continue chiamate moleste non autorizzate è fare stalking, anzi è da equiparare alla violazione di domicilio: andrebbe estesa la nuova legge sulla legittima difesa e dare licenza di sparargli, e non solo di notte ma a tutte le ore!! Si prenda atto dell'errore, ritirando l'emendamento alla Camera, altrimenti sarà evidente a tutti che con questa porcata il movimento ha deciso di inchinarsi alla lobby del telemarketing selvaggio, anziché schierarsi dalla parte dei cittadini, come dichiara solo a parole!
  • GIUSEPPE CARPENTIERI 8 mesi fa
    AVER AUMENTATO LE RETRIBUZIONI DEI MILITARI SI SONO GARANTITI GLI ATTUALI GOVERNANTI CHE QUANTO IL M5S ANDRA' AL GOVERNO E TENTERA' DI RIDURRE TALI RETRIBUZIONI TUTTI I MILITARI ( GRADUATI ) SI RIVOLTERANNO CONTRO E SI RISCHIERA' UN GOVERNO FATTO DI MILITARI CON L'APPOGGIO DI QUESTI ATTUALI GOVERNANTI
  • Tony 8 mesi fa
    -----Roma....Cittadini ITALIANI causa crisi vengono definiti dalla giunta "degradanti".... e cacciati via ...... .I CLANDESTINI....possono occupare..rubare...fottere come bestie davanti ai cittadini romani ..liberamente...ciò è comprensibile perché sono 'risorse' secondo la Raggi....PD e radicali.. http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/05/05/roma-sesso-sul-marciapiede-pieno-centro_a00nrJtPpI2HC3rJtszMON.html
    • Tony 8 mesi fa
      italiani...senza tetto...causa crisi...
  • Rosa Anna 8 mesi fa
    La lobby delle armi ha appena assestato il suo colpo per i dementi convinti che acquistando un arma per legittima difesa serva a proteggere la loro persona ed i loro beni Mentre continuano a rammendare calzini sporchi della merda dell liberismo che li espropria anche delle mutande Le mutande che hanno acquistato care con un marchietto che ha generato enormi profitti a chi lo fa stampare per mezzo centesimo nei limbi asiatici dei morti di fame Questa è la distorsione di massa che dobbiamo combattere educando
    • bruno p. Utente certificato 8 mesi fa
      Ma si compriamo armi e spariamo ovunque ma non solo di notte a tutte le ore. Quanti cacciatori sono morti come degli imbecilli? Quanta gente armata si spara per delle stronzate? E se una persona viene invitata di notte da un altra e poi uccisa a bruciapelo con la scusa della legittima difesa? Quante implicazioni negative ci sarebbero se fossimo più armati? Non sarebbe meglio far funzionare per bene le forze di polizia che sono pagate per difenderci? Diventeremo tutti sceriffi o criminali?Il passo è breve.
    • Tony 8 mesi fa
      ...quante domande fai...!! Cos'è..?? Vuoi mandarmi qualche tua " risorsa"?? ..Avverto che ho 4 lupi addestrati..più armi..." donna avvisata'....PS non chiamo ...butto direttamente alla discarica...
    • Rosa Anna 8 mesi fa
      Dunque ? Prendi il porto d'armi e spara che problemi hai con me ? Ma l'arma non te la regalano Quindi, se mi consentì domando: Paghi le tasse ? Fai la spesa ? Dove vai ad acquistare ? Che banca usi ?
    • Tony 8 mesi fa
      gallina....ha assestato un par di palle...in Italia puoi essere denunciato se pretendi di " osare" maltrattare il delinquenti di turno..specie se trattasi di 'risorsa'....
    • carlo 8 mesi fa
      giusto.
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    LEGGI FATTE DA CRETINI vv Dopo la figuraccia di una legge sulla legittima difesa che nemmeno un ubriaco, nemmeno uno non sano di mente, nemmeno un bambino... Renzi dice che si sarebbe sempre potuta correggerla al Senato. Ma non era quello che il Senato lo voleva abolire? Ormai il Parlamento sta lì a non far niente. Le aule sono deserte. Quei pochi che ci vanno non ci vanno il lunedì, non ci vanno il venerdì e il giovedì sono già lì col trolley in mano. Quando votano qualcosa non sanno nemmeno cosa votano, prendono ordini da uno che passa con un cartello in mano. Se li interroghi su cosa hanno votato, danno risposte evasive. O scappano. Le leggi non si fanno più in Parlamento, si fanno nelle Commissioni. Le Commissioni sono un branco piccolo di incompetenti con poteri immensi dove spesso si vota la proposta di un cretino (non so come altro chiamare chi ha presentato questa legge sulle legittima difesa). A proposito di cretini, tempo 5 minuti, una Commissione ha deciso che gli arresti per la corruzione negli appalti erano troppi per cui si doveva eliminare Cantone, messo lì per far diminuire la corruzione negli appalti. Poi hanno cambiato idea, tempo 5 minuti: Cantone resterà come specchietto per i polli,sparirà l'ANAC, il suo istituto per controllare gli appalti! Non ho parole!
  • carlo 8 mesi fa
    tempo fa alla radio davano il valore di certe spa quotate a wall street. standard & poor's, dicevano, valeva 14 mila miliardi di dollari. non 14 miliardi di dollari. 14 MILA miliardi di dollari. il debito pubblico italiano e' di 2 mila duecento miliardi di euro. standard & poors vale 14 mila miliardi di dollari, diciamo sui 12 mila milardi di euro. 6 volte tanto il nostro debito pubblico. una cifra astronomica. allora un capisce: ecco dove sono finiti i soldi che davano per "bruciati" dalla crisi. in realta' non e' "bruciato" niente, ha solo cambiato tasca. dagli stati a certe spa tipo standard & poor's. inoltre, s&p e' quella che "valuta" le economie dei paesi e da' loro i "voti in pagella". e tutto il flusso di denaro mondiale si adatta a quelle valutazioni. e se casomai "sbaglia" a dare i suoi "voti", come ad es ha fatto con la grecia quando doveva entrare in europa, dichiara che comunque le sue valutazioni sono solo un parere, quindi non vincolante. e se sbaglia no problem. il top dei conflitti di interessi e di mercato (finanziario) taroccato. si e' parlato negli ultimi tempi della volonta' da parte dell'europa di munirsi di una sua agenzia di rating, mandando a cagare quelle made in usa. il m5s, invece di menare picconate all'eu, dovrebbe mettere le sue energie per fare quello.
  • Marco P. 8 mesi fa
    Il signor De Marchi ha pienamente ragione ma prima di scrivere dovrebbe informarsi PRIVILEGI E MEGA STIPENDI SONO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER GLI UFFICIALI vada a chiedere al Ministero qual'è lo stipendio di un poliziotto semplice un finanziere o un carabiniere STIPENDI DA OPERAIO.
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    seconda parte A questo punto il fondamento del diritto che è la certezza della pena è andato a gambe all'aria e resta solo la certezza che delinquere conviene e si può fare e che essere onesti è da coglioni. Ecco, io vorrei che chiunque commette un reato, anche piccolissimo, anche una ubriachezza molesta, anche una calunnia, finisse in galera oppure, in proporzione alla sua ricchezza presunta, pagasse un tot allo Stato, a discrezione del Giudice e lo facesse sia che fosse un piccolo mariuolo che un grande imprenditore o politico o prete o banchiere e pagasse pure una cauzione per uscire dal carcere mentre è in attesa di processo, sempre in proporzione alla ricchezza presunta e con due soli gradi di giudizio, di cui il secondo rarissimo e senza prescrizioni, patteggiamenti, amnistie indulti e regali vari. E vorrei che se reati gravi sono commessi da politici, questi sparissero dalla faccia della Terra e non se ne sentisse più parlare. Io vorrei che la certezza della pena fosse una realtà, non una favola. .
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    prima parte LA CERTEZZA DELLA PENA Viviana Vivarelli Il fondamento del diritto è la certezza della pena, la sicurezza, cioè, che a fronte di un reato, lo Stato interverrà con una pena a cui non si può sfuggire. Metti le mani sul fuoco: ti bruci. Mettetevi ora nei panni di qualcuno che vuole delinquere in Italia. Sa benissimo che ci vorrà che qualcuno gli notifichi le indagini su di lui al suo domicilio e già, se questo non c'è, sarà introvabile, che le forze di polizia hanno risorse insufficienti e sono pagate pure poco (basta vedere la ricerca di Igor a cosa è approdata), che le varie armi non sono collegate tra loro, che la polizia italiana non è collegata a quella europea, che spesso il processo non si potrà fare perché mancano i cancellieri o perché le pratiche richieste sono lunghe e complicate, che si sono tre gradi di giudizio come in nessun Paese del mondo e a volte pure 4, che il Magistrato non può intervenire se commette il reato in mare, che sarà molto difficile che si trovino contro di lui prove che sono accettabili in un processo, che se è in grado di pagare un buon avvocato lo può allungare fino alla prescrizione per decadenza dei termini, che se è un politico il Parlamento lo difenderà a sprezzo del ridicolo, che se è un cialtrone qualunque le leggi di Renzi gli depenalizzano i reati fino a 5 anni di pena, e che se pure riuscisse a entrare in carcere ci saranno altre depenalizzazioni o amnistie o indulti, che una riduzione di pena non si nega a nessuno, e che persino chi ha commesso due omicidi si può ritrovare libero e pronto a commetterne altri mentre chi ha rubato o frodato con corruzione non si vedrà nemmeno confiscare il patrimonio o al più dovrà pagare qualcosa che comunque sarà inferiore a quanto ha frodato e rubato e se ha più di 60 anni al massimo gli daranno qualche ora di servizio in una biblioteca o in un pensionato per anziani, e se ha patteggiato si vedrà ridotta ad un terzo la pena. segue
  • Tony 8 mesi fa
    ....non mi risulta che i poliziotti' (faccio notare che la polizia non è un corpo militare....) carabinierei ,militari che non siano alti ufficiali, vadano in Jaguar..I privilegi vanno cercati nelle " alte sfere".......La soluzione è eliminare i 'generali ' da burletta e promozioni secondo un criterio che tiene conto delle effettive capacità......PS cercate persone "sveglie" per gli articoli pubblicati sul blog...
  • Domenico Lo Re 8 mesi fa
    Come faccio a sapere se sono un iscritto certificato? Chi può darmi la risposta? Grazie. Domenico Lo Re.
  • Antonio* D. Utente certificato 8 mesi fa
    Il Fatto Quotidiano Generali: In Italia, uno ogni 381 militari. In Germania, uno ogni 980 militari. In USA, uno ogni 1440 militari. Tutto qui. Ah, no, dimenticavo; in Italia, abbiamo un Colonnello ogni 78 militari.
    • Rosanna 8 mesi fa
      te lo spiegherei con un disegno il come mai... peccato non si possano inviare immagini... Comunque, dai, ti voglio bene come se fossi normale, e provo a spiegarti: forse sei tratto in errore dal credere che la "proporzionalità" valga in ogni ambito... Capisco che hai fatto fatica a capire cosa significa "proporzionale", ma ci sono ambiti in cui la cosa non si applica.. Mi spiego: se un esercito è composto da 200.000 unità ed ha 200 generali, NON è detto che uno di 100.000 ne possa avere solo 100.... Infatti, organizzazioni complesse sono dotate di strutture che esistono a prescindere dai numeri complessivi. I generali, infatti, di massima non stanno nelle unità operative (al limite 1 per ciascuna le comanda)... I generali stanno negli Stati Maggiori... e questi organi esistono sempre! sia che l'esercito sia di 100, 1.000, 100.000 o 1.000.000 di uomini... Senza Stati Maggiori gli eserciti semplicemente non funzionano... Un pò come un uomo che è privo di testa. Confido che ora anche tu capisca!!
    • carlo 8 mesi fa
      perche' da noi e' pieno di scienziati. negli altri paesi ci sono piu' buzzurri, manovalanza.
  • Rosa Anna 8 mesi fa
    E perché un umano deve essere come il signor Soros ? Per quale sistema di democratico liberalismo si può diventare imperatori del mondo ? E quanto sono condizionate le repubbliche di occidente da questo massimo sistema internazionale finanziario ? Perché il suddetto signore ha anticipato la visita di stato di Trump ? Come funzionano oggi le democrazie occidentali e non solo ? Dopo di che i giornalettaai continuano con i loro mantra demenziali a propinarci pillole di paura verso gli "altri" sistemi E noi dovremmo continuare a far finta di nulla La differenza fra i vecchi sistemi monarchi dei secoli passati sta nella vigliaccheria Almeno un imperatore del passato saliva in groppa ad un cavallo
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    Ormai l'informazione è sostituita da armi di disinformazione di massa. I governi sono formati da fantocci messi su dai grossi gruppi del Capitale. Gli strumenti elettorali sono falsati da sistemi menzogneri che danno al popolo la sola illusione della democrazia o sono sospesi del tutto. I media sono a servizio del più forte e non hanno scrupolo a diffondere falsità. L'economia ha sostituito la politica e la finanza ha sostituito l'economia, mentre cricche di magnati tengono nelle loro mani tutto quanto. Le chiese danno messaggi finalizzati al mantenimento dello status quo. I popoli rischiano di perdere ogni soggettività per diventare oggetto di depredazione. Il Cielo e la Terra sono stanchi di questa storia umana che si ripete miseramente e chiedono a gran voce una catarsi. Ma chi potrebbe farla se non gli ultimi degli ultimi? Quelli che sono in fondo alla scala sociale dovrebbero rovesciare la piramide di potere e come possono farlo se non hanno nemmeno idea della propria forza?
    • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
      Rosa Anna era quanto facevano i no global 30 anni fa lo si può fare con la Coca Cola ma coi prodotti finanziari cosa fai?
    • Rosa Anna 8 mesi fa
      Viviana vado ripetendolo da anni la loro forza ed il loro potere sta nell'acquisto dei beni Ogni volta che si deve acquistare si può determinare un gran peso sulla bilancia dei loro profitti Ma qui occorre educare povere persone costrette dalla miseria a consumare inprodotti meno costosi Educarle a rifiutare e ad approvvigionarsi saltando le filiere di distribuzione è arduo
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    . 2 Soros Contribuisce quindi alla diffusione in Europa del liberismo capitalista più selvaggio e deleterio, contribuendo all’impoverimento dei ceti medio-basso e regalando il controllo dell’economia ad una stretta élite di oligarchi capitalisti. Oggi il 2% della popolazione Usa possiede oltre l’80% della ricchezza. Oltre il 20% della popolazione vive sotto la soglia di povertà. L’Europa vediamo in che condizioni è. Sono in molti a sostenere che SOROS abbia finanziato organizzazioni come Radio Free Europe, Charta 77 e addirittura Solidarnosc in Polonia, incidendo sui processi politici ed economici dell’Ex-Jugoslavia e di numerosi paesi dell’est europeo, Georgia, Ucraina, Kirghizistan e delle sommosse scoppiate e fomentate ad arte in Azerbaigian e Libano (2005); in Bielorussia (2006) e Iran (2009). E’ lo stesso Soros a dichiarare in una sconcertante intervista nel 2011: “È necessario portare il sistema cinese nella Nuovo Ordine Mondiale, che è il Nuovo Ordine Finanziario comandato da me!”. E’ lui ad avvertire che ci sarebbe stata una DEFLAZIONE in Europa e il collasso del sistema economico reale (disoccupazione di massa e fallimenti di imprese reali dovute alle imposizioni assurde del sistema bancario e finanziario di cui Soros fa parte assieme agli amici Rockefeller “L’Europa rischia una bancarotta finanziaria (con le mie vendite speculative mirate al ribasso dell’Euro!) se non accetta la monetizzazione del debito da parte della Bce”. La soluzione della crisi secondo Soros sarebbe passata sempre dall’Eurozona. “Cioè dalla gabbia costruita dal Nuovo ordine Mondiale per schiavizzare 500 milioni di ignare vittime”. Come? Dando più poteri alla Bce stile FED (Unione Bancaria e creazione di un prestatore unico di ultima istanza) e utilizzando il Two Pack, l’estinzione del debito illegale e truffaldino creato ad hoc dal sistema studiato dai Grandi Banchieri Ue e attraverso il completamento del progetto mondialista globalista e neoliberista. segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    b . I servizi pubblici essenziali come sanità e istruzione subiscono tagli, ma a multinazionali e super ricchi è permesso di eludere impunemente il fisco. La voce del 99% rimane inascoltata perché i governi continuano a fare gli interessi dell'1% più ricco: le grandi corporation e le élite più prospere. L’attuale sistema economico neoliberista favorisce l'accumulo di ricchezza nelle mani di una cricca super privilegiata ai danni dei più poveri. La disuguaglianza è cresciuta negli ultimi 30 anni e TRUMP E BREXIT sono alcuni dei contraccolpi del crescente divario tra ricchi e poveri. In Italia la ricchezza dell'1% più ricco degli italiani (in possesso oggi del 25% di ricchezza nazionale netta) è oltre 30 volte la ricchezza del 30% più povero. I super ricchi usano una fitta rete di paradisi fiscali per evitare di pagare le tasse, hanno infinite società di gestione patrimoniale per trarre il massimo profitto dagli investimenti fatti e influenzano le decisioni politiche a loro favore. Ovunque nel mondo i governi tagliano le tasse su corporation e ricchi, mentre aumentano le tasse che colpiscono i poveri e tagliano lo stato sociale. Il FMI ha rilevato che a partire dagli anni '80 i sistemi fiscali in tutto il mondo sono diventati meno progressivi, mentre le aliquote massime sui redditi e le imposte sulle rendite finanziarie, sui patrimoni e sulle eredità sono drasticamente calate. Aggiungiamo l'elusione fiscale societaria, che costa ai paesi più poveri 100 miliardi di dollari l'anno: una cifra sufficiente a mandare a scuola 124 milioni di ragazzi e salvare la vita di 6 milioni di bambini ogni anno.
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    a BUFALE: Ma chi l’ha detto che il mondo è diventato più ricco? Viviana Vivarelli Questa è una bufala che fa comodo a qualcuno per giustificare la razzia del sistema neoliberista, ma resta sempre una bufala. I dati di Oxfam sono alquanto diversi (confederazione internazionale di organizzazioni non profit che si dedicano alla riduzione della povertà globale, attraverso aiuti umanitari e progetti di sviluppo. Ne fanno parte 18 organizzazioni di Paesi diversi che collaborano con quasi 3.000 partner locali in oltre 90 nazioni per individuare soluzioni durature alla povertà e all'ingiustizia) Oxfam dice piuttosto che è aumentata la forbice tra ricchi e poveri, per cui i ricchi sono sempre più ricchi, poveri sempre più poveri. 8 super miliardari hanno la stessa ricchezza netta (426 miliardi di dollari) di metà della popolazione più povera del mondo (3,6 miliardi di persone). Multinazionali e super ricchi continuano ad alimentare la disuguaglianza con pratiche di elusione fiscale, massimizzando i profitti anche a costo di comprimere verso il basso i salari e influenzando la politica. L’attuale sistema economico è costruito a beneficio di pochi fortunati e non della stragrande maggioranza della popolazione. La metà più povera del pianeta è ancora più povera che in passato. È osceno che così tanta ricchezza sia nelle mani di una manciata di uomini, che gli squilibri nella distribuzione dei redditi siano tanto pronunciati in un mondo in cui 1 persona su 10 sopravvive con meno di 2 dollari al giorno. La disuguaglianza stritola centinaia di milioni di persone, condannandole alla povertà; rende le nostre società insicure e instabili, compromette la democrazia. In tutto il mondo le persone vengono lasciate indietro. Alla logica della massimizzazione dei profitti, si contrappone una realtà di salari stagnanti e inadeguati, mentre chi è al vertice è gratificato con bonus miliardari. segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    2 Soros Contribuisce quindi alla diffusione in Europa del liberismo capitalista più selvaggio e deleterio, contribuendo all’impoverimento dei ceti medio-basso e regalando il controllo dell’economia ad una stretta élite di oligarchi capitalisti. Oggi il 2% della popolazione Usa possiede oltre l’80% della ricchezza. Oltre il 20% della popolazione vive sotto la soglia di povertà. L’Europa vediamo in che condizioni è. Sono in molti a sostenere che SOROS abbia finanziato organizzazioni come Radio Free Europe, Charta 77 e addirittura Solidarnosc in Polonia, incidendo sui processi politici ed economici dell’Ex-Jugoslavia e di numerosi paesi dell’est europeo, Georgia, Ucraina, Kirghizistan e delle sommosse scoppiate e fomentate ad arte in Azerbaigian e Libano (2005); in Bielorussia (2006) e Iran (2009). E’ lo stesso Soros a dichiarare in una sconcertante intervista nel 2011: “È necessario portare il sistema cinese nella Nuovo Ordine Mondiale, che è il Nuovo Ordine Finanziario comandato da me!”. E’ lui ad avvertire che ci sarebbe stata una DEFLAZIONE in Europa e il collasso del sistema economico reale (disoccupazione di massa e fallimenti di imprese reali dovute alle imposizioni assurde del sistema bancario e finanziario di cui Soros fa parte assieme agli amici Rockefeller “L’Europa rischia una bancarotta finanziaria (con le mie vendite speculative mirate al ribasso dell’Euro!) se non accetta la monetizzazione del debito da parte della Bce”. La soluzione della crisi secondo Soros sarebbe passata sempre dall’Eurozona. “Cioè dalla gabbia costruita dal Nuovo ordine Mondiale per schiavizzare 500 milioni di ignare vittime”. Come? Dando più poteri alla Bce stile FED (Unione Bancaria e creazione di un prestatore unico di ultima istanza) e utilizzando il Two Pack, l’estinzione del debito illegale e truffaldino creato ad hoc dal sistema studiato dai Grandi Banchieri Ue e attraverso il completamento del progetto mondialista globalista e neoliberista. segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    3 Soros Fondamentale – secondo la cricca dell’INET anche la “stabilizzazione degli squilibri della bilancia dei pagamenti all’interno dell’eurozona. Ma nessuno ha ammesso l’evidenza: cioè che lo squilibrio della bilancia dei pagamenti e la creazione di deficit indotto ai danni dei Paesi dell’Eurozona è stato voluto e creato ad hoc attraverso l’introduzione (nel 2007) del Sistema Target2. Possibile che il colto ed esperto finanziario Soros non lo sappia? Come direbbe il principe De Curtis: “Ma ci faccia il piacere”! E la “ SX DEMOCRATICA PROGRESSISTA italiana” e gli altri partiti e movimenti politici EUROPEISTI alla SOROS, sembrano non vedere nulla di tutto questo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    1 CHI E’ SOROS (sunto da Berluscameno) Il mondo è nel gioco di potere di una cricca di burattinai miliardari: Soros, Rockefeller, Rothschild, Clinton, Schaeuble, Merkel … E questo il Nuovo Ordine Mondiale. Chi è George Soros? Sicuramente un miliardario filantropo con un patrimonio di oltre 35 miliardi di dollari Uno che si spaccia per benefattore filantropo. Un membro di punta del gota della finanza internazionale. Ma è uno sconosciuto per il 99% della popolazione mondiale, che pur subendone le politiche e le scelte, non ne comprende la vera natura e gli scopi, perché celati dai media di regime, impegnati a dipingere un personaggio diverso e nobile. Nasce nel 1930 a Budapest da una famiglia dell’alta borghesia ebraica, d’ispirazione sionista. Nel 1947 diventa uno degli studenti più noti e coccolati della London School of economics, dove diventa discepolo di Karl Popper, filosofo liberale tra i maggiori negazionisti della Teoria del Complotto, che attribuisce quanto accade nel mondo a un gruppo di potenti interessati a precisi risultati (Io: vi ricordate quel megalomane di Oscar Giannino che si era inventato 2 lauree false con quale veemenza lo negava a Barnard?). Nel 1969 fonda la Quantum Fund, la finanziaria di gestione di capitali più capitalizzata del mondo. La notte del 16 settembre 1992, mediante una mirata e sistematica speculazione al ribasso provoca la crisi di sterlina e lira. L’Italia esce dallo SME e Soros guadagna un miliardo di dollari. Soros è il padre di Otpor: la celeberrima società dedita al rovesciamento pilotato dei governi scomodi nata in Serbia negli Anni 90. Nel 1889 in sintonia con altri gruppi di pressione contribuisce al crollo del Muro di Berlino e allo smantellamento del Comunismo attraverso le sue due società iperliberiste, Open Society Foundation e Open Society Institute oggi operante in 60 paesi. segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    LA TEORIA DEL COMPLOTTO Viviana Vivarelli Già agli inizi del 1900 (con Steiner) si cominciò a pensare che la storia del mondo fosse determinata dal complotto di gruppi di magnati, specialmente nordamericani, che volevano imporre un imperialismo economico sul Pianeta, ostacolando il progresso della civiltà e facendo in modo che la ricchezza si accentrasse sempre in meno mani, impoverendo i popoli e derubandoli dei loro diritti. Il termine "teoria del complotto" (conspiracy theory) fu usato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1964 (assassinio di Kennedy) e fu ripreso dopo l’attacco alle Torri, la cui interpretazione resta tutt’ora controversa. La tesi di un complotto neoliberista per la conquista del mondo è stata ripresa da molti studiosi e giornalisti, che hanno spiegato così le collusioni dei governi con i più ricchi, e la disinformazione voluta dei media, accusati di occultamento della verità e di insabbiamento delle eventuali indagini. In parallelo si è diffusa nell’opinione pubblica la convinzione che la cultura di massa non serva solo a decentrare l’attenzione dei popoli ma anche a nascondere la verità di un mondo dominato dai poteri forti dove le democrazie stanno regredendo. Nel 1916 l’esoterista Rudolf Steiner profetizzò che a partire dagli USA i governi avrebbero soffocato la libertà di pensare (si pensi al Patriot Act). Già allora previde che la cultura anglosassone avrebbe dominato il mondo con l’influenza economica e politica e che ci sarebbero state confraternite di magnati che avrebbero messo i governi sotto il loro dominio (si pensi a gruppi come il Bilderberg, il Council on Foreign Relations, la Trilaterale e la confraternita di Yale: Skull and Bones. A quest’ultima appartenevano i due Bush, John Kerry, i direttori della CIA, i banchieri Hariman che diedero aiuto a Stalin. Bush junior parlò esplicitamente di Nuovo Ordine mondiale.
  • viviana vivarelli Utente certificato 8 mesi fa
    “Ci sarà, in una delle prossime generazioni, un metodo farmacologico per far amare alle persone la loro condizione di servi e quindi produrre dittature senza lacrime; una sorta di campo di concentramento indolore per intere società in cui le persone saranno private di fatto delle loro libertà, ma ne saranno piuttosto felici ” (Aldous Huxley) . . Il compito di tutte le dittature, e dunque anche di quella neoliberista, è privare l'uomo della sua capacità di pensare in modo individuale, perché l'uomo che pensa è un ostacolo sulla via del potere assoluto. L'uomo che pensa è nemico del potere, perché crea mondi in cui il potere non esiste. (Viviana)
  • VINCENZO ANTONA Utente certificato 8 mesi fa
    Quanto scritto e come è scritto è molto..... semplicistico. Non metto in dubbio che ci siano delle "caste" o "sacche" dove è tabù metterci mano, ma fare il confronto con i docenti mi sembra un "pochino" azzardato. Domanda: andrebbe un docente universitario in giro di notte con macchine sgangherate ed equipaggiamenti datati in alcune zone delle città italiane più difficili e con i rischi che ne conseguono per circa 1500 euro al mese? Altra domanda: che differenza c'è tra un docente universitario ed un qualsiasi militare che svolge servizio di soccorso aereo?, beh, una differenza c'è senz'altro: il militare o appartenente a corpi dello stato guadagna meno della metà del docente universitario, però se c'è un'avaria...... difficilmente lo potrà raccontare. E' giusto razionalizzare la spesa, ma bisogna tenere conto delle particolarità oggettive e non fare di tutta un'erba un fascio.
  • Francesco Terranova 8 mesi fa
    Bisogna distinguere Forze Armate e Forze di Polizia anche se ultimamente i militari svolgono servizi di polizia. Vedi vigilanza fissa presso obiettivi sensibili ed altro. Il contratto delle Forze dell'Ordine è fermo da 10 anni. Nel complesso le nostre forze dell'ordine sono tra le migliori ed efficienti al mondo e per lo stipendio che percepiscono bisogna solo elogiarle. Altro cosa le spese per acquisto di beni e organizzazione e qui se ne può discutere. Il problema è la distribuzione sul territorio. In molte località possiamo trovare caserme di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. Questo comporta attrezzature triple, tipo apparecchiature per le centrali operative, o spese di mantenimento degli stabili ecc.ecc. Probabilmente è qui che bisogna intervenire e non sugli stipendi ed in particolare quelli della truppa, ovvero di quel personale che tutti i giorni sono sulle strade per la sicurezza di tutti.
  • Rosa Anna 8 mesi fa
    Trump viene ad incassare La NATO vuole 100 milioni al giorno Escluse le spese delle missioni militari di missioni di pace all'estero Fuori dalla NATO
    • vittorio feltrin 8 mesi fa
      Un bacio.
  • valerio b. Utente certificato 8 mesi fa
    Occhio a non fare l'errore di parlare genericamente di Poliziotti, CC, etc. La VERA CASTA è quella dei DIRIGENTI (UFFICIALI), per i quali vale tutto quanto è stato detto nell'articolo. Il resto, che fa il lavoro oscuro, non solo non ha privilegi, ma viene privato anche di diritti e libertà fondamentali.
    • Rosanna 8 mesi fa
      grazie del prezioso consiglio... non se ne vedono molte di cose intelligenti come quelle dette da lei in giro....
  • vittorio feltrin 8 mesi fa
    FUORI DALLA NATO NEL PROGRAMMA ALTRIMENTI NON SIETE CREDIBILI.
  • Alessandro 8 mesi fa
    Intervento interessante, ma che contraddice in pieno quello di ieri, basato, sostanzialmente, sulla "militarizzazione" dei privilegi...
  • NICOLA DI VAIO Utente certificato 8 mesi fa
    LA Difesa come ogni altro settore istituzionale per il funzionamento dello Stato è d'importanza fondamentale,se non funziona bene e ci sono risorse rilevanti spese per farla funzionare al meglio, vuol dire che qualcosa non va. Questo qualcosa non è da attribuire alla quantità di danaro messa a disposizione, bensì a come viene redistribuita. Il problema è che c'è un enorme squilibrio nei compensi e benefit tra ufficiali, sottufficiali e truppa. C'è un enorme spreco e sicuramente qualcosa di non trasparente nell'acquisto di beni, con prezzi esagerati.c'è infine uno spreco di risorse, legato alla mala organizzazione del personale. Quest'ultimo punto è fondamentale, infatti a fronte di tutte le problematiche relative alla mancanza di organico nei posti periferici operativi, non puoi tenere uffici burocratici e postazioni di rappresentanza e vigilanza stracolmi di raccomandati che si sono arruolati per un posto fisso di lavoro. Pertanto non sono d'accordo con il fatto che si spenda troppo, bensì credo e per esperienza personale sono quasi convinto che si spenda male. È giunto il momento di razionalizzare la spesa per il personale,facendo un pò di giustizia nella redistribuzione e riorganizzazione.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus