Basta con le discriminazioni delle donne sul lavoro: ecco la proposta di legge del MoVimento

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Tiziana Ciprini

Quando si parla di lavoro e di differenze di genere spesso si sa soltanto che le donne lavorano meno degli uomini, e in effetti esiste un gap sugli occupati di circa 20 punti tra i due sessi. Ma in pochi sanno che l'Italia è messa male anche sul fronte della distanza retributiva, tra uomini e donne che magari fanno lo stesso lavoro e con le stesse mansioni. Nel 2016, nel Bel Paese, il genere femminile ha percepito mediamente retribuzioni del 12% più basse rispetto a quello maschile, e tra i laureati il gap di genere sale addirittura al 30%.

L'Italia è 126esima al mondo per divario salariale. Inoltre, le donne sono più spesso precarie, in regime di part time e subiscono più interruzioni di carriera per responsabilità di assistenza domestica e familiare. Di queste, poi, il 60% non ritorna nel mondo del lavoro prima di 5 anni.

Asili e servizi alla maternità che mancano, enti locali con l'acqua sempre più alla gola, welfare pubblico che arretra: sono queste le cause del crollo della natalità, le ragioni che al tempo stesso mettono in difficoltà le mamme nel tentativo di mantenere un posto di lavoro. Tutto questo si traduce anche in un divario pensionistico di genere, e in un maggior rischio di povertà e di esclusione sociale per le donne.

Ma la mancata partecipazione femminile al mondo del lavoro è anche un danno enorme alla società intera. Si pensi che a livello mondiale, una riduzione del gap del 25% genererebbe maggiore ricchezza pari a 5,3mila miliardi di dollari, quasi il triplo del nostro Pil. E tutto quello che sanno fare i governi, è tagliare diritti e sostituirli con bonus e mancette una tantum.

Per sanare questo vulnus il MoVimento 5 Stelle ha appena depositato una legge, che si muove su due direttrici: da una parte con misure pensate per contrastare a monte il gap retributivo di genere, attraverso incentivi per le aziende che non discriminano; dall'altra con provvedimenti che favoriscono la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro per aiutare le donne che vogliono entrare nel mondo del lavoro.

In specifico, la legge del M5S inserisce nel "Codice delle pari opportunità", tra le discriminazioni indirette, anche quelle che riguardano l'organizzazione del lavoro, a partire dagli orari. E che dunque limitano le possibilità di carriera delle donne.
Sono poi previsti sistemi di audit aziendale per prevenire e contrastare le disparità di genere. E, come detto, si contemplano norme premiali, sottoforma di detrazioni di imposta, per le imprese che rimuovono le discriminazioni.

Inoltre si introduce, in via sperimentale, il curriculum anonimo, secondo le esperienze già intraprese in Europa da Spagna, Regno Unito, Francia, Germania, Olanda e Svezia, per combattere le discriminazioni contro le donne, ma anche quelle verso gli over 50 e altri soggetti svantaggiati. Lo scopo è quello di garantire un'effettiva parità nei processi di selezione e assunzione, omettendo ogni riferimento personale come nome, sesso, data di nascita, situazione familiare del candidato, fotografie e con la sola espressione del profilo, formazione, esperienze lavorative, competenze, conoscenze, capacità e attitudini professionali del candidato.

In più, viene innalzato l'importo detraibile per l'assunzione di colf e badanti.
Si prevede poi l'aumento dell'indennità per il congedo parentale dal 30 all'80%. E si rifinanzia il Piano straordinario di intervento per lo sviluppo del sistema territoriale dei servizi socio-educativi, per realizzare più asili nido.
Il testo introduce inoltre l'esenzione dal pagamento del contributo unificato nei processi intentati da chi agisce contro le discriminazioni in violazione del Codice delle pari opportunità.
E infine la legge M5S proroga per il 2019 il regime pensionistico "Opzione donna" per le lavoratrici con 57 e 58 anni e 35 di contributi.

I diritti dei lavoratori sono previsti dalla nostra Costituzione. E' il momento di applicarla pienamente, e la legge proposta del M5S si muove proprio in questa direzione.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Nadia R. Utente certificato 1 mese fa
    Non abbiamo altre chance: dobbiamo vincere le elezioni con il 52%, meglio se arriviamo al 60 o 70%. E io penso si possa fare, considerato il 58% attuale degli astensionisti (indecisi compresi) ed il 30% attribuito al MoVimento. Secondo me le prospettive sono buone, e più raccontano frottole, più ci diffamano e promettono cavolate più gli indecisi (che non sono stupidi) voteranno noi.
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    OT DELIRANTE L'ex premier ospite della trasmissione parla per mezz'ora. Le domande partono morbide, poi si perdono del tutto. Anche sul conflitto di interessi e sui legami degli alleati con l'estrema destra. Nel mirino restano i Cinque Stelle che "non hanno competenza, non hanno mai lavorato". Su Scalfari che lo preferisce a Di Maio sorrisi e battute. Un candidato? Il generale dei carabinieri Gallitelli. Bossi? "Da candidare assolutamente, se non lo fa la Lega lo facciamo noi" di F. Q. | 26 novembre 2017 °°°°°°°°°°°°°°°°° Sicuro che quest'uomo non abbia dei problemi???
    • Maria 1 mese fa
      I suoi problemi sono i soldi. Se non avesse gli enormi capitali che ha a quest'ora starebbe in una casa protetta.
    • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
      Generale in pensione da €462.642,56 all'anno.
  • Giovanni F. 1 mese fa
    A SILLLLVIOOO, FACCE TARZAAANNN!!!!!
  • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
    Chi ca..o è questo generale che il Silviuccio vuole eventualmente nominare al suo posto, se lui dovesse risultare ineleggibile. Ogni mattina una novità, un generale, siamo a posto.
    • Zampano . Utente certificato 1 mese fa
      Sarà il colonnello Buttiglione...
    • Giovanni F. 1 mese fa
      ..ma perchè non ha scelto un colonnello, per rivangare i tempi belli della grecia?
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Actarus. I due principali responsabili dello sfascio del paese vengono coccolati dall'informazione di regime come i nuovi statisti del paese... forse è giusto che questo paese scompaia
    • Zampano . Utente certificato 1 mese fa
      ...ma scomparire cosa? Per me, anche con Attila al potere, resta pur sempre il mio Paese, la terra mia e dei mei avi, e per difenderla sono pronto a combattere fino all'ultimo respiro. Altro che appendere i guantoni al chiodo e darmi per sconfitto!!!
    • Nadia R. Utente certificato 1 mese fa
      Se non stravinciamo queste elezioni concordo con te: il paese può scomparire.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    blutenebra Ho visto un vecchietto di 81 anni che delirava e smascellava, dal sorriso tiratissimo e fasullo per mostrare la dentiera nuova... ripeteva il disco del 1994 cambiando solo la parola comunisti con grillini.. A un certo punto ho pensato fosse un automa, un cyborg, assemblato in qualche lugubre laboratorio sotterraneo di Arcore.. troppo imbarazzante per essere vero... spaventare gli italiani facendogli credere che i 5 stelle sono il male credo sia il migliore spot per quest'ultimi, neanche il venditore di pentole riuscirebbe in egual misura nonostante sia sulla strada giusta visto che è il figlio naturale prediletto politico... Nonostante ciò... IO HO PAURA, conosco ormai troppo bene questo paese e i suoi abitanti, che si vendono il voto per 25 euro o una frittura di pesce, sentendo in tv un cinese in abito elegante dire: "aumenteremo le pensioni a mille euro" credo che il baratro irreversibile si avvicini inesorabile, marzo 2018, il banana con la meloncina e ruspaman vincono le elezioni. --------------------------- Io vi saluto signori, la Svizzera sarà un po fredda d'inverno ma mi ci abituerò
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Mrpendejo A parte lo zerbino a 5 miloni di euro l'anno Fazio che neanche qualifico, ma quel bassotto col cerone in faccia e i capelli trapiantati che ha quasi 80 anni e se li diminuisce come le donne, non era quello che prometteva un milione di posti di lavoro, la ricostruzione dell'Aquila in sei mesi, giurava sui suoi figli, depenalizzava il falso in bilancio, accorciava la prescrizione, corrompeva i giudici, si comprava i parlamentari, evadeva il fisco e trescava con la mafia, ed ora promette il dentista, l'oculista e il veterinario gratis agli anziani e l'aumento delle pensioni minime a 1000 euro mentre il governo sta per varare una legge che porta l'etá minima pensionabile a 67 anni? E ancora lo invitano in tibbú e lo lasciano continuare a prendere per il fondelli il poppolo itagliagnolo? Ma questo personaggio non é stato condannato con sentenza definitiva? Non é decaduto dalla carica onorifica di Cavaliere del Lavoro, improvvidamente concessagli? In un paese civile quest'uomo non sarebbe piú invitato nemmeno ad una partita di briscola al bar del Giambellino; ma l'Itaglia non é un paese civile. Ho fatto proprio bene ad andarmene all'estero fin dal 2007.
  • bruno p. Utente certificato 1 mese fa
    GLI EQUILIBRISTI L’importanza che i partiti stanno dando all’argomento fake new in realtà ci fa capire che siamo giunti all’autentica svolta dittatoriale quella del “silenzio va tutto bene o “niente deve trapelare”. D’altronde se ci fosse stato un minimo di informazione per mettere in guardia gl azionisti e gli obbligazionisti delle banche fallite chi ci ha avrebbe rimesso i soldi delle perdite? Complice la nostra informazione sedata dai finanziamenti che di tutto parla meno dei problemi che stanno aggravando la stabilità economica della nazione e allora parliamo del più e del meno tanto per tirare avanti. Da tempo non vedevo il tg1 della Rai,la voce del guardiano ed è paradossale assistere ad una vera e propria carrellata di autentiche fake news(non sono stato volgare),notizie per riempire le serate vuote degli Italiani. La leopolda numero x è stata presentata come la vuole il suo ideatore,con tanto di musica di sottofondo e con una serie di sequenze da trailer cinematografico dove si evidenzia la dinamicità ai tavoli dei cosiddetti progetti e dei loro attori,un capolavoro da movie maker. Siamo vicini al Natale e quindi a quel clima di idiozia completa con bombardamenti pubblicitari e programmi fuori ogni possibile comprensione ed è in questo contesto che si addestrano i nostri equilibristi della politica per rintronare il cervello agli elettori. Si parla di aumento delle pensioni da parte della destra e dell’estensione degli 80 euro da parte della sinistra e di qualche pettegolezzo contro il M5S ma con una facilità che è sconcertante. Le vere fake news sono quelle che riguardano il nostro aumento del pil,la nostra occupazione,la nostra situazione bancaria,le nostre aziende. Non si parla di debito pubblico,di spesa inarrestabile,delle tensioni con Libia e Medio Oriente e non si parla d’Europa dove la situazione esplosiva della disoccupazione in alcune nazioni è sedata da un QE che sta per presentare il conto. Verso l’ignoto e oltre ma non diciamolo a nessuno.
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
      Ci sveglieremo una mattina, dopo aver fatto un bel sogno dove tutto andava bene, tutti erano contenti, i poveri erano un piccolo gruppo che per scelta ideologica aveva optato per una vita all'aperto e di stenti, gli immigrati erano una utile risorsa per noi tutti, che bel sogno. Ci svegliamo con tutte le banche in rotta, quei pochi sodi messi da parte con fatica di una vita , dissolti, forse carri armato per le strade per sedare disordini e saccheggi. Questo è quello che ci aspetta se alle prossime politiche non dovesse vincere il Movimento. Non sarà comunque ne facile ne veloce, ma almeno in una ventina di anni potremo riportare la vita a meritare di essere vissuta, soprattutto per figli e nipoti. W M 5 * * * * *
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      Carissimo bruno continua il berlusconismo..... l'apparire è meglio dell'essere! Il delfino del nano ha imparato bene la lezione della Comunicazione. Ne ho visto un pezzo anch'io del servizio di chiusura della "polda".... attorniato da giovani,i suoi fedelissimi erano dietro le quinte,come il Nano era attorniato da culi ,tette e ballerine. E' questo che gli italiani vogliono ancora vedere? Credo piuttosto che molti italiani abbiano aperto gli occhi,forse troppo tardi;altri invece del Movimento non c'hanno capito una cippa,colpa il carattere degli Italiani che lasciano fare e colpa la disinformazione voluta. Insomma penso che sarà l'economia che ci darà il colpo finale,sopravvivere grazie al tozzo di pane che ci darà qualcuno che si è comprato l'Italia intera. Sopravvivere e governare una ..."colonia"!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Antonio Ricci a Huffpost: "Renzi. La tristezza negli occhi. Credeva di essere unico. Invece era solo."
  • Oronzo Barberio Utente certificato 1 mese fa
    Non ho dati per contestare il post, che quindi accetto come atto di fede anche perché politicamente corretto, però evidentemente vivo in un mondo diverso, perché la mia esperienza è decisamente l'opposto. Ma è tanto difficile pensare che l'essere umano va preso in quanto tale e non se appartiene ad un gruppo, rosa, verde, giallo o a pallini? Così rischiamo di avere una società basata solo sulla statistica e non sulla giustizia, es. se marito e moglie vanno in tribunale, per definizione è l'uomo il cattivo, magari perché la donna ha un livido; non potrebbe essere il contrario? Se uomo e donna si presentano per un posto di lavoro deve essere per forza favorita la donna altrimenti è discriminata? Se si presenta una negretta a Miss Finlandia deve per forza vincere lei se no la giuria è razzista? etc etc A quando le quote grigie?
    • Oronzo Barberio Utente certificato 1 mese fa
      Carina, me la rivendo subito
    • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
      Marito e moglie, litigano. La moglie, agguanta una scopa per darla in testa al marito, che scappa sotto il letto: La moglie: vieni fuori di sotto lì, delinquente. Il marito: No, non ci vengo fuori, voglio vedere chi comanda in questa casa.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Andrea Zanettin- BUNDESKLANZERIN E venne Gentiloni, ke sostituì Il Renzi, ke brucio' il Letta, ke morse Monti, ke si mangiò il Berluska, ke al merkato il Bilderberg komprò...
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Secondo Silvio, noi 5stelle saremmo più pericolosi dei comunisti del '94. Posso capirlo: Occhetto, D'Alema, Violante, Fassino, Bersani... :-) L'esagerazione è chiamarli 'comunisti del '94!
    • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
      E quando il Bomba aveva detto che voleva rottamarli,io, ci avevo quasi creduto. Pensa se sono poco scemo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    In un anno, nella classifica delle città italiane, Roma fa un salto in meglio di 21 posti, passando dall'88° gradino del 2016 al 67° di quest'anno. Actarus :Nonostante tutti i media diano addosso alla Raggi e alle condizioni di Roma, guarda te quanto la qualità della vita nella capitale migliora!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Actarus Un condannato per frode ospite in prima serata del più pagato presentatore della TV pubblica... uno schifo memorabile
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Frenk Dioguardi Capito i furbi, assoldano (ex) hacker degli anonymous per compromettere Beppe Grill. Poi dicono che M5S possiede hacker russi come la moglie di Brunetta....
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    LETTERA APERTA A LANDINI-Paolo De Gregorio Caro Maurizio,non ti far coinvolgere nella sommatoria di vari gruppuscoli che cercano di ricostruire una improbabile “sx italiana” che non riparte da lotte di massa dei lavoratori,ma da storiche e recenti scissioni di una sx in disfacimento identitario,dal “compromesso storico” e da “meglio la Nato che il Patto di Varsavia”, fino al governo Renzi che ha la spudoratezza di sostenere a nome della sx il “jobs act”,che rende precario e insicuro qualsiasi rapporto di lavoro Tu sei un sindacalista,conosci quel mondo,e dovresti ben sapere quanto è deleteria la divisione del mondo sindacale in sigle che hanno dietro forze politiche precise che,purtroppo,al di là delle panzane sulla autonomia dei sindacati, decidono linee,strategie e tattiche e rendono impossibile l’unità dei lavoratori.Il marcio che vi è tra i partiti politici si è trasferito anche nei vertici sindacali e infatti sono in pochi ad aver fiducia in queste organizzazioni,che semplicemente vanno abbandonate Un sindacato unico dei lavoratori,autogestito dagli stessi,con cariche che non durano più di 2 mandati,totalmente indipendente dai partiti,con dirigenti che non siano iscritti ad alcun partito, con piattaforme e decisioni elaborate dalla base e votate da tutti gli iscritti,elezione dei delegati senza liste calate dall’alto,libera scelta delle avanguardie riconosciute dai lavoratori,è un obiettivo storico che nessuno ha mai perseguito anche perché la logica del potere è quella di concentrarlo in poche mani e non avere istituzioni veramente autonome So che si griderebbe al regime totalitario voluto dai vetero-comunisti,ben sapendo che l’autonomia e l’autogestione sono le forme più alte di democrazia e ci dovrebbero anche spiegare perché il sindacato unico dei padroni, Confindustria,non è mai stato definito totalitario,perché esprime interessi di classe precisi,non è diviso in sigle politiche proprio come dovrebbe essere il sindacato unico dei lavoratori segue sotto
    • sergio boscariol 1 mese fa
      da mezzo secolo guardo vedo sento controllate le pensioni dei menager del sindacato capirete perche'conviene il dividi...
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      il più adatto a difendere gli interessi di quella classe sociale. Il periodo storico è favorevole, le ideologie sono morte, i partiti in disfacimento, l’etica non c’è più nemmeno nella Chiesa tanto che Papa Francesco sembra un marziano in una curia ricca, corrotta e sessuofobica, quindi dare parole d’ordine di un sindacato unico, autogestito dai lavoratori, potrebbe diventare un brillante punto di riferimento, di fiducia, di rinnovamento profondo a cui potresti mettere la tua faccia che oggi ci appare onesta e fuori dai giochi dei politicanti. La tua “coalizione sociale” mi sa di ambiguo ed astratto. Trasformare i lavoratori in protagonisti sociali, indipendenti dalla politica, mi sembra un grande obiettivo, da meritarsi un posto nella storia. Saluti e auguri.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Harry Haller Il Terrore, percorre il mondo da sempre: oggi, ha le sembianze dei tagliagole dell’Isis, ma quante volte, si è presentato nelle rispettabili vesti di una ricca e civile nazione? Terrorismo, è anche vendere armi, addestrare alla guerra, vendere ed acquistare tecnologie di morte, tutte cose che i nostri democraticissimi ed ipocriti governi fanno da sempre, per il bene del PIL nazionale e delle tasche di certe canaglie che vogliono che la “festa” continui all’infinito; dell’Islam e di Maometto, sospetto che ai burattinai di questa tragedia planetaria, da una parte e dall’altra, non gliene importi una beata minchia: la “jihad” è però un attimo argomento per reclutare gonzi emarginati, le vittime di un esodo forzato, per i fessi che obbediscono ciecamente all’ordine di uccidere gli infedeli pensando alle 72 vergini, fondamentalisti autentici, ma , soprattutto, è una splendida occasione per i commercianti di petrolio e di armi che campano di morte più d’un becchino in una casa di riposo……
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Ma gli italiani lo sanno che con Renzi la spesa in armamenti è stata aumentata del 23%? E di nuovo del 7% in quest'ultima finanziaria? E che Renzi ha dichiarato guerra anche alla Siria? E che ci sono 8000 soldati italiani impegnati in 24 guerre nel mondo? con 300 mezzi terrestri,54 aerei e 13 navali in decine di missioni attive nel Mar Mediterraneo e nell’Oceano Indiano. 1.470 soldati in Iraq,contingente 2° solo a quello degli Stati Uniti con 420 mezzi terrestri e 17 mezzi aerei.La missione in Iraq rappresenta il 23% dell’intera spesa ovvero 1,13 miliardi. 44 milioni e 300 uomini inviati come forza di protezione in Libia a supportare l’ospedale da campo di Misurata,più 3,6 milioni per supportare la Guardia costiera locale per la lotta all’immigrazione clandestina.In questa finanziaria sono stati triplicati i costi per la Libia Nel Canale di Sicilia invece gli stanziamenti saranno più imponenti:84 milioni e 700 uomini impiegati per l’operazione “Mare sicuro” per proteggere il traffico mercantile e le piattaforme petrolifere antistanti la costa libica.Nella stessa zona verranno spesi altri 43 milioni per combattere gli scafisti e altri 17 con l’operazione Nato “Sea Guardian” In Kossovo 538 uomini e 78 milioni di euro Una missione in Lettonia Nel Corno d’Africa 400 uomini e 2 unità navali In Turchia, continuano le operazioni della Nato in funzione anti-Isis.L’Italia è impegnata in due operazioni di controllo dei cieli con 136 uomini In Afghanistan 900 uomini, 148 mezzi e una spesa di 174 milioni di euro. Più sono stati stanziati 295.000.000 di cui ben 120 come contributo finanziario per le Forze di sicurezza e difesa afghane Libano (153 milioni)con 1.125 uomini, 303 mezzi terrestri e 6 mezzi aerei Kosovo (80 milioni) con 568 uomini, 202 mezzi terrestri e un mezzo aereo Missione antipirateria in Oceano Indiano(27 milioni)con 2 navi,2 mezzi aerei e 407 uomini; supporto aereo logistico in Emirati, Qatar e Barhain (21 milioni), con 12 aerei e 126 uomini; Somalia ....
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
      Azz, ma è un esercito in continuo movimento , non sapevo che le truppe Italiane fossero così capillarmente distribuite nel mondo. Siamo dei guerrafondai , no siamo impegnati in missioni umanitarie, (travestiti) Se tutte queste risorse le impegnassimo in Italia, forse i danni del terremoto sarebbero già un ricordo, l'ordine pubblico migliorerebbe sensibilmente, no andiamo all'estero a giocare alla guerra.
  • Vincenzo . Utente certificato 1 mese fa
    I compromessi della politica. Il M5S viene criticato da destra da sinistra, da personaggi noti vedi ad esempio Cacciari e da altri, perchè non fà alleanze. La critica è che per fare politica si devono necessariamente fare compromessi per poter governare un paese, in quanto la politica è per definizione compromesso. Che la Politica con la "P" maiuscola ,sia l'arte di discutere per arrivare a soluzioni condivise per il bene del popolo non c'è dubbio ma, il modo di fare politica dei partiti odierni è tutta un'altra cosa. Fare alleanze ,infatti, per il PD,Forza Italia e Lega,significa un sola cosa: spartirsi le poltrone . Questo secondo i nostri grandi pensatori sarebbero i compromessi della politica. Siamo lontani molto lontani dal significato alto del fare politica. Certo che il Movimento penso sia disposto a fare compromessi,o accordi che dir si voglia, sui contenuti sui programmi, anche a discutere con chiunque purchè si raggiungano soluzioni per il bene del paese e non di interessi di casta. E' una differenza abissale che pochissimi riescono a cogliere. Dopo anni di interessi,compromessi,spartizione del potere ai quali è abituata la politica italiana è impossibile che possano ragionare in modo diverso,nuovo come quello del Movimento. Nessuna alleanza per dividere le poltrone; Questo principio è inderogabile. qualora lo fosse non voterei più Movimento 5 stelle.
  • fabio S. Utente certificato 1 mese fa
    considerando la grande stupidità umana nel comprendersi....il curriculum anonimo può essere una buona idea.....
    • fabio S. Utente certificato 1 mese fa
      e pensare che alle prossime votazioni, si potrà scegliere tra un gruppetto di mafiosi e un gruppetto di mafiosi incompetenti....da fiducia....non male come opzioni....e vedendo già la nuova giunta siciliana come lavora da dentro le carceri......c'e' da essere ancora più fiduciosi.....che altro vuoi chiedere????......
  • undefined 1 mese fa
    Signor Salvatore Carboni, la parità di genere, significa che A PARITÀ DI ESPERIENZA/STUDI/QUALIFICA e ORARIO di lavoro il trattamento economico debba essere uguale fra uomini e donne. Certo che, se per sua stessa ammissione, la signora in questione è il SUO CAPO e lei un sottoposto, sarà normale che guadagni di più .. poi lei mi dirà che è 'na stronza.. o una arrampicatrice sociale.. o una raccomandata.. non so.. ma tutto ciò avviene a prescindere da questo anche se il 'capo' fosse maschio. Mentre, le garantisco.. croce sul cuore.. che in Italia a parità di tutto, qualifica/istruzione/anni/esperienza/.. segno zodiacale.. gruppo sanguigno.. carattere e colore preferito.. UNA DONNA GUADAGNA SEMPRE MENO.. SEMPRE. Forse per vendetta verso il suo capo donna.. a lei sembrerà giusto.. a me pare una colossale stronzata oltre che plateale ingiustizia. Una donna nello stesso tempo, produce meno? No, neppure questo: le statistiche dicono il contrario.
    • salvatore carboni Utente certificato 1 mese fa
      Egregio signor/a "senzaidentità" (e già l'anonimato non è indice di serietà e di responsabilità) , nel suo post non si è parlato dei requisiti da Lei specificati. Io lavoro nella PA e ed è più che scontata la formale "parità di trattamento" nel senso da Lei chiarito; Quello che io non capisco è l'utilità di porre il problema senza identificare una qualche soluzione realistica. Si vorrebbe forse fare un decreto legge per annullare i punti di occupazione e di retribuzione????? Già per quanto mi riguarda sono solo pannicelli caldi le quote rosa e simili facezie. Il problema è uno eliminare la disoccupazione involontaria maschile e femminile prima di tutto, il resto troverà automatica soluzione.
  • harry haller Utente certificato 1 mese fa
    Brutta figura di Bernini su "le Iene" ; se avesse avuto una buona ragione per licenziare il collaboratore, avrebbe dovuto farla presente al momento del licenziamento, e se buona ragione non fosse o non fosse stata detta, che paghi il dovuto....( e se pensasse di aver agito correttamente, che presenti ricorso nelle opportune sedi: non si possono assumere atteggiamenti e comportamenti da "privilegiati",e soprattutto nel M5S : non si possono scioccamente affrontare senza chiarezza delle situazioni che possono anche verificarsi qualora venga a mancare il necessario rapporto di fiducia, ma lo si faccia almeno nei modi dovuti/permessi, eccheccazz.....)
  • Fabio T. Utente certificato 1 mese fa
    B. vorrebbe gallitelli come premier. salvini, ti sei accorto che in coalizione sei paragonabile al cemento depotenziato e povero di certi pilastri? Vali come riempitivo, destinato a collassare.
  • Veronica2 1 mese fa
    Ma come, l'Azienda di Riscossioni Crediti (Regione Sicilia) è una fra i grandi debitori del mps per 240.000.000? Come mai ha chiesto mutui al mps, non dovrebbe avere solo degli attivi, ne sapete qualcosa?
  • Paola Zito 1 mese fa
    X il gentilissimo sig ORESTE! Indubbiamente Lei ha ragione. Il conduttore, x volontà Sua, o x volontà della L7, ma non hanon ha voluto invitarlo, ma... Oggi l'on. DI MAIO è stato letteralmente massacrato, offeso pesantemente ed ironicamente dalla DESTRA e dalla SINISTRA, quindi, doveva PRETENDERE di esserci (magari coinvolgendo MENTANA) con I Suoi avversari (che ci sono!!!!) Ma stiamo scherzando? Un caro saluto! Paola
    • FABIO B. Utente certificato 1 mese fa
      prego Paola, le prove non saranno mai disponibili
    • Paola Zito 1 mese fa
      Grazie, gentilissimo del chiarimento se così fosse alzo le mani, ma... sarebbe meglio (se si hanno le prove) rendere pubblico tale patto scellerato in modo che tutti sappiano che l'unico modo x provare a vincere dei soliti idioti è DISCRIMINARE, ELIMINARE visivamente e stupidamente l'avversario. Ieri, mi creda, fu davvero doloroso ascoltare tramite TG la caterva di offese e battute ironiche cretine (visino pulito...) nei riguardi del carissimo DI MAIO, io penso che se l'andazzo dei dibattiti elettorali dovesse rimanere tale, non ci resta che sperare in qualche miracolo dell'Altissimo. Un caro saluto! Paola E... sempre GRAZIE!
    • FABIO B. Utente certificato 1 mese fa
      trasmissioni di propaganda accordi_ renzi cairo berlusconi_
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    OT Benede-ttino Fioroni ...l’esponente cattolico dem fa polemica con il vescovo di Viterbo per la mancata partecipazione del parroco all’inaugurazione pubblica della sezione: “Ma non finisce qui”. La replica: “Provocatorio e irrispettoso”.... E certo con li peccati che c'avete, ce ne vorrebbe na damigiana d'acqua benedetta! Però da boni ex democristiani mica c'avete fatto na bella figura!
  • Paola Zito 1 mese fa
    NON È L'ARENA L7 del 25/11/2017 Si parla di vitalizi, ma...del M5S (che tanto si è battuto e si batte x l' abolizione dei vitalizi dei politici!) neanche l'ombra!!! Chi c'è? Richetti, Santanchè, Rotondi... On. DI MAIO... SVEGLIAAAAA! Non si faccia passare I treni sotto il naso. Cerchi di esserci SEMPRE e OVUNQUE!!!!! AD MAIORA! Paola
    • FABIO B. Utente certificato 1 mese fa
      treno ? Quella e' una trasmissione di propaganda _
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 mese fa
      ...non so se centra, ma qualcuno s' è forse legato al dito il confronto (col geometra )annullato da lui dopo averlo sempre lui concordato, impegnando una tv (la 7) e poi renderla libera la data.....mmmhà
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      evidentemente veniva scomodo invitarlo ...non credi?
  • Luca M. Utente certificato 1 mese fa
    voglio il M5S al governo!!!
  • salvatore carboni Utente certificato 1 mese fa
    IO maschio non arrivo a 22 mila € , il mio capo donna supera i 110 mila € !!!Vogliamo equiparare ??? Incominciamo da qui!!!!! Per favore, se vogliamo che nessuno resti indietro e non sia solo uno slogan, chi comanda proponga qualcosa di concreto, altrimenti, per quanto mi riguarda, può incominciare ad andare a farsi fare il culo!!!
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      beh, ma che minchia significa? Se è il tuo "capo", è normale che guadagni di più: che se lo meriti, poi, è un altro paio di maniche....
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    Se un delinquente seriale,capo di una forza politica,si permette di proporsi come forza di governo,vuol dire che in Italia la dignità,l'onestà,la trasparenza e la democrazia è stata messa sotto i piedi. Se inoltre gli Italiani lo voteranno vuol dire che si meritiamo "la dittatura strisciante".... povera Italia... dove siamo finiti! Neppure qualcuno potrebbe dire,ma è cambiato,è cambiata la sua politica,ma raga abbiamo avuto la prova in 20 anni,non vi è bastato? Possibile riconfermare chi ha rovinato l'Italia? Un decadimento dei costumi,dell'economia,il medio evo dell'Italia e il suo tramonto nei confronti dell'UE e del mondo! Una vergogna insanabile anche se al governo ci andrà il m5s per porre rimedio. Governare sulle macerie ecco quello che ci aspetterà! Spero tanto in un novello Tribunale di Norimberga dove tutti i colpevoli possano essere puniti.
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      Caro Herry come possibile che gli italiani siano refrattari a queste situazioni? Non mi riconosco più nell'Italia,terra di poeti ,artisti e scienziati ...solo terra... di conquista!
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      La situazione, è da tempo assolutamente anomala e fuori controllo: ho perso il conto di tutti i reati commessi dal Nano, dai suoi sodali e da tutta una caterva di merdacce che sono ancora quasi tutte la'; è una roba folle, da far pensare sia impossibile che abbiano ancora la possibilità di inquinare e corrompere la vita politica del Paese, eppure....
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      ops: Eppure.....
  • Fabio T. Utente certificato 1 mese fa
    Ad Ostia si sparano. Ecco il destino del M5*: prendersi sulle spalle vasti territori distrutti dal lassismo e dalla politica marcia fino al midollo, Solo per questo coraggio unico, chi non vota o vota altro, dovrebbe dare fiducia ad una forza politica che si batte per la legalità e l' attenzione ai più deboli. M5⭐ unica speranza di cambiamento.
  • Veronica2 1 mese fa
    Non rispondete a Paolo Z, non è grillino, sarà un trolls.
    • Toto A. Utente certificato 1 mese fa
      Veronica, i trolls sono altra cosa, Paolo è solamente uno fra tanti che è in disaccordo su qualcosa, non sempre troverai tutti sempre in linea, e meno male, questo è il "sale della Democrazia" !!!! diversamente .... poveri Noi. Cordialità
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      Almeno io ho partecipato alle spese + di una volta, dato che ho gli scudetti, tu parli, non partecipi, e non sei certificata/o Paolo TV
  • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
    E' tutta colpa di Putin.
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      ...se sente su Whatsapp co' Virginia e se mettono d'accordo pe' combinarne quarcuna de 'e loro, come 'a esclusione de l'Italia da 'i mondiali, o er lancio de 'n missile coreano....
  • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
    La prima donna del pianeta nominata ministro, si chiamava Aleksandra Michajlova Kollontaj.
  • vincenzodigiorgio 1 mese fa mostra
    Non credo più alla possibilità di accordi con la Lega , anzi , il voto in Sicilia dimostra il contrario in modo ultimativo . E se sparigliassimo le carte andando ad un accordo con Li-sta Po-polare per cercare di attirare il massimo dei voti dx e sx e sfondare il quorum ?
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa mostra
      Che c'entra il quorum :-(
    • Toto A. Utente certificato 1 mese fa mostra
      Perchè tu per un solo attimo hai pensato che possa essere stato possibile ???? ..... Vincenzo, riguardati !!!! Cordialità
  • Vincenzo . Utente certificato 1 mese fa
    Renzi parla degli accordi segreti sul web della Lega e del Movimento 5 Stelle. "Vi abbiamo scoperti usate gli stessi canali" Gli manca poco per dire che dietro c'è la Russia per boicottare il PD. Mi sono chiesto ma, perchè non parla di Berlusconi: Vedi,vedi che sotto,sotto l'accordo segreto ce l'hanno loro.
    • massimo m. Utente certificato 1 mese fa
      Ciao. L'accordo FI PD non ce lo hanno sotto sotto ma è lampante. Il PD è defunto. Può sperare solo nella vittoria di Berluscon per poi allearcisi e salvare ciò che gli è stato sempre più caro: la conservazione delle poltrone e la distruzione del nostro Paese. Ma B arriverà alle elezioni? Dovrebbe riguardarsi visto l'età...
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      Che testa de minchia, aha aha aha; nun ce sta gnente da fa', è proprio n' cazzaro conclamato; nun je resta che attaccarse a 'ste minchiate, pe' giustifica' er fallimento de tutte 'e cagate sue.....
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      Sarò curioso di vedere il prossimo dopo elezioni. Se i numeri dei sondaggi sono veritieri, e spesso non lo sono, il Movimento è il più grande gruppo in parlamento, festeggiamenti con tartine e prosecco, ma non sufficiente per avere la maggioranza. Secondo la prassi, Di Majo avrà la possibilità di formare un governo. Mettiamo che si faccia un governo; non avendo la maggioranza cade, e la maggioranza degli italiani non capisce perchè, sa solo che il M5S ha promesso, ha vinto, e non riesce a governare. Se B. e il PD sono un po' furbi, danno la colpa al M5S della paralisi, e si ritorna a nuove elezioni. Di Majo e tutti gli attuali parlamentari non partecipa, per il non-statuto del movimento. Si devono presentare nuove facce. B. e PD avrnno vita facile a rappresentare il M5S come causa delle nuove elezioni. Le persone che han votato M5S secondo me si ritirano nel non-voto. Paolo TV
  • Veronica2 1 mese fa
    Ma che cose buffe succedono, il nostro pdr, dopo aver firmato il Rosatellum, nonostante tante contrarietà dimostrate (quell'ignaro cittadino che vota la coalizione, non saprà in quale bussolotto finirà il suo voto), si legge che è andato a congratularsi con Musumeci, per la vittoria alle regionali.Ma siamo sicuri che l'indagine dell Bi ndi non scoperchi ulteriori brogli?
  • Veronica2 1 mese fa
    "Parliamo sempre di donne, Ern esto Gal li Del la Log gia (corriere della Sera) termina un suo lungo articolo scrivendo deliranti e ambigue osservazioni nei confronti della Rag gi " neppure la penosa figura di una giovane sindaca ben poco «eversiva» ma soprattutto molto inetta: bisogna che i «buoni» facciano almeno pubblica ammenda, indichino quali sbagli hanno commesso e perché, non ripresentino alle elezioni i responsabili". Io questo giornalista lo definire almeno non troppo educato, Virginia Rag gi è il Sindaco di Roma oltre che essere una donna, e come tale merita rispetto. A quali responsabili si riferisce?
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      Mannateli tutti affanculo, 'sti sedicenti "intellettuali"a libro paga de 'i giornali governativi: magnano ne la greppia Statale da 'na vita, e pretendono de fa' 'a morale l'artri che ne 'a greppia, nun vojono magna'......
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      Della Loggia non ti sta simpatico, capisco. Ma l'articolo, che inizia in prima pagina, dice che il movimento è rappresentato dagli altri partiti come antisistema, e il problema sono gli attuali partiti che han creato il successo del movimento5s, con la loro inettitudine. Ti ricordo che Grillo ha ascoltato Fassino quando questi l'ha invitato a formare un partito, perchè Fassino non voleva fare le idee di Beppe. Non ho notato antipatie contro le donne, ma io sono un uomo, e può esserci. Il corsivista vorrebbe che i nostri rappresentanti ( movimento e partiti ) fossero meglio. Al che io sorrido: come può esserci da un popolo furbesco come quello italiano, che non ci siano i Razzi, gli incompetenti, gli attaccati alla poltrona, i voltagabbana ecc? Della Loggia ha parlato di tutti. Il problema è che i giornali non sono già morti come 1 o 2 anni fa era previsto in questo blog, e hanno sempre una visibilità superiore ad internet. Paolo TV
  • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
    Noto che il M5S promette senza dire se si taglierà qualcosa, escludendo la politica, ma il peso della politica è meno del 0,5% del PIL,ma purtroppo le promesse del movimento sono da 15/20% del PIL. ( reddito di cittadinanza, aumento delle pensioni, asili, incentivo alle auto elettriche, alberi, ecc ecc ) Un grande promettitore, B., ha promesso tanto, e dopo ci è capitato il governo con la Fornero. Non mi piace, ma Mussolini, ha fatto dire alla folla nel 1938 “cannoni” tra l'alternativa con il burro. Almeno allora ci si rendeva conto che le risorse sono limitate, adesso vogliamo tutto e di più. Ma se gli italiani vogliono tutto, promettete senza ritegno, tanto basta qualche anno e le memorie sono come quelle dei PC o dei telefonini; inutilizzabili. Paolo TV
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      viviana vivarelli se Pwrma è Parma, ti ricordo che Pizzarotti è stato espulso. Paolo TV
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      Basterebbe guardare quanto è stato risparmiato nei Comuni amministrati dai 5 stelle per capire che sono capaci di passare dal debito all'attivo. Dopo un anno, la Raggi chiude con un bilancio in attivo di 65 milioni Pomezia. Il capolavoro è il risanamento del bilancio: si è passati da un bilancio in rosso di circa 7 milioni del 2012 a un attivo di 4 milioni nel 2014. Pwrma: dopo un anno il debito era stato ridotto di 200 milioni.. E basta con queste stronzate!! Se il M%S non vi piace, se avete solo da criticare, andate altrove e non state qui tra i piedi!
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      Silvio ., Bolzano Interessante. Ho letto con spirito critico, e ti faccio qualche nota 1)“RISPARMIO DI SPESE ATTUALI MEDIANTE ACQUISTO CENTRALIZZATO CONSIP Tagli alle spese delle PA mediante la centralizzazione degli acquisti. Ogni oggetto acquistato dalla Pubblica amministrazione dovrà avere lo stesso prezzo da Aosta a Bari e da Udine a Palermo € 5.000.000.000” Aspetta e spera. 2) Lo ha detto Di Majo quando è stato negli USA che non comprimo più gli F35, e gli USA devono difendere l'Italia? 3)Alzare le tasse alle società autostradali senza che queste scarichino sull'utente... Togliere un milione alla chiesa..... Ma dài, i preti e le società sanno difendersi.. 4)Dopo ci saranno ricorsi e contro ricorsi, tipo alle “RIDUZIONE PENSIONI D'ORO”. E secondo te ci saranno parlamentari di altri partiti che appoggeranno questa riforma, solo per fare bella figura al M5S? Nei post dove si celebrava la vicepresidenza europea, una settimana fa, non ho notato che si parlasse di uscire dall'€, ma solo di “riforma europea” che non vuol dire niente, perchè tutti lo vogliono fare... MI chiedo perchè solo io vedo offuscato... Paolo TV
    • Beppe A. Utente certificato 1 mese fa
      chi non riuscira' a riportare il lavoro nei giusti binari, cioe' disoccpuazione < 8-9% (in ossequio art 1 cost) ha gia' perso in partenza. Qui non c'e' ne' idee ne' proposte, con i tagli la disoccupazione puo' solo aumentare
    • Veronica2 1 mese fa
      Quindi paolo Z non sei grillino. Ti consiglio di andare a perdere il tuo tempo altrove,non ci interessano le tue interessate monche opinioni.
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      Vincenzo . Sì, so cos'è la redistribuzione del reddito. Adesso si applica con le imposte; IRPF IVA ecc. Si sa anche che l'Italia è quarta nel mondo per le imposte. I dipendenti, non si accorgono nemmeno di quanto pagano di imposte. Sarebbe bello che al distributore, in modo che ci si svegli, dovessimo pagare al litro al gestore la benzina, €0,50 e €1,00 a un esattore. Perchè si è tolto la tassa sulla casa? Perchè era lampante che sono soldi in imposte. Ma la benzina di media costa €800,00 di imposte. E tu non ti lamenti. Ma chi fa reddito, spesso se ne va, tipo FIAT (FCA) o i tanti che hanno la residenza da Malta, S Marino, Montecarlo ecc Quando un governo preme sulla tassazione quelli che scappano sono sempre si più; esemplare è stato l'ulteriore tassazione delle barche introdotta da Monti: gli yacht sono andati a pagare gli ormeggi in Slovenia / Montecarlo, e le ns darsene hanno fatto pippe, come la ns industria in quel periodo. E chi ci ha rimesso? Quelli che lavorano, dall'operaio al progettista, fino all'imprenditore di barche. Tirare troppo le tette alla vacca che ci mantiene ( imprenditori, liberi professionisti...) è controproducente. Paolo TV
    • Silvio . Utente certificato 1 mese fa
      http://www.beppegrillo.it/2015/04/17_miliardi_per_il_redditodicittadinanza.html Solo un antipasto e poi dovremo arrivare - con calma e ponderazione... - al ripristino della sovranità monetaria.... Non v'ė altra via per il rinascimento...
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      Veronica2 Ovviamente non mi classifico come grillino: sono un elettore che ha tempo, e valuta. Sono contento che qualcosa sia cambiato nel movimento5s, come p.e. Il divieto di comparire in TV, che però è costato il gruppo a una deputata... Paolo TV
    • Veronica2 1 mese fa
      Te l'ho già scritto tu hai una visione limitata del m5s oppure non sei un grillino. Guarda in che cosa è consistita l' attività di amministrazione di Virginia Raggi http://www.ilblogdellestelle.it/i_91successi_di_virginia_raggi_e_del_movimento_5_stelle_a_roma.html , senza contare i soldi che ha risparmiato nella gestione dei collaboratori e l'utile attivo di bilancio di quest'anno, non ricordo a quanto ammonti. Sui dipendenti Atac farà, al momento opportuno, quello che ci sarà da fare, come sta facendo con l'assegnazione delle case popolari, occupare da oltre 3000 famiglie che non ne hanno diritto (compreso i fratelli d'italia della meloni).
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      Veronica2 “SPOSTERANNO LE SOMME DOVE SERVONO E TAGLIERANNO GLI SPRECHI, E' POCO?” Roma è il posto dove il M5S è più visibile, dove dovrebbe fare in “piccolo” quello che si farà all'Italia. Il sistema dei trasporti di Roma è sprecone, e ha tanti dipendenti, oppure pochi automezzi/linee in rapporto al personale. Dato che la linea D della metrò, non sarà realizzata domani, per avere l'efficienza della metrò di MI, (non di Amburgo...) bisogna eliminare dipendenti. Questo è tagliare uno spreco. Ovviamente il M5S non sarà in grado di farlo, come i partiti. Purtroppo. Io ho fatto un esempio. Reale. Non mi interessano le arrampicate sugli specchi. Paolo TV
    • Vincenzo . Utente certificato 1 mese fa
      Per caso ha mai sentito parlare di redistribuzione del reddito. Ecco si tolgono un pò di soldi dove ce sono tanti e si danno a chi ne ha di meno. La può anche chiamare,se vuole, giustizia sociale.
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      ...ma pure adesso, j' arisponnerebbero "cannoni".... https://www.youtube.com/watch?v=vUsv4Lb7EQs
    • Veronica2 1 mese fa
      Dimostri di essere una persona che non segue il m5s o forse vuoi evidenziare solo una parte delle cose. SPOSTERANNO LE SOMME DOVE SERVONO E TAGLIERANNO GLI SPRECHI, E' POCO?
  • Veronica2 1 mese fa
    Dalle notizie e dalle indagini di questi giorni, si intuirebbe che ci sono entità private e forse straniere nel MEF (Ministero Economia Finanza) che influirebbero le scelte di questo ente. E' noto a tutti che il Tesoro ha secretato i contratti dei derivati, impedendo l'accesso alla consultazione. Segreto di pulcinella poichè alcuni di questi si sono potuti consultare in altri stati che avevano acquistato gli stessi derivati. Quindi parrebbe che il Ministero di Padoan sia governato in modo strano, se fosse così non potremmo trovarci davanti a un eclatante alto tradimento? Si constata che il nemico da dover assolutamente evitare e scongiurare è il programma che il m5s sta presentando per le prossime politiche. Abbiamo sentito Berlusconi dire che questo programma porterà l'Italia alla catastrofe (o giù di lì). Lo dice anche Ernesto Galli della Loggia (corriere della sera),in un lungo articolo: l'attività dei 5 s e dei suoi programmi potrebbero configurarsi in una ipotesi di eversione, però lo dovranno deciderlo i sostenitori del m5s. Allora tutti quanti devono sapere che il programma del m5s è stato assemblato dalle idee di tantissime persone, accettato e votato dagli attivisti. Quindi sembra che ciò che preoccupa sia di non poter più gestire il governo Italia come hanno fatto fino ad ora.
  • Franco Rinaldin 1 mese fa
    Il piu' grande cancro del nostro Paese Italia sono le MAFIE ed i mafiosi che distruggono tutto economia e legalita'!!! Per salvare il nostro Paese dobbiamo distruggere subito la mafia ed i mafiosi senza pietà al carcere duro per tutta la vita!!!
  • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
    Dal post “...incentivi per le aziende che non discriminano;” Dove ci sono prevalentemente donne, i contratti sono + bassi; per esempio il calzaturiero ha le paghette + basse dei metalmeccanici. E se un laboratorio, ha solo manodopera femminile (per es confezioni ), come si fa a dire se si fa paghe discriminatorie? Paolo TV
  • vincenzodigiorgio 1 mese fa
    Mi sembra il minimo che donne e uomini , a parità di lavoro , siano parificati ! Dovrebbe essere così in tutto , come nel pensionamento che vede le donne privilegiate . La maternità va certamente aiutata , ma con questo governo cretino non è possibile , dovremo farlo noi senz'altro : via i clandestini e i 10 miliardi tra annessi e connessi li spenderemo per aiutare la maternità ! Mussolini lo fece quasi un secolo fa e diede una lezione postuma di civiltà agli pseudo governanti attuali che , da debosciati quali sono , sono capaci solo di parlare e lasciano tante madri e bimbi senza protezione .
    • je saccio ca.. 1 mese fa
      ..il vero digiorgio è sparito da un pezzo,statv accuort co chist ccà: nun lo sentit 'o rattle rattle rattle??????
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      E' vero, era un retaggio dell'Italia fascista, ma aveva tuttavìa un senso ed un compito ancora indispensabile.....
    • Giuseppe Flavio Utente certificato 1 mese fa
      A titolo di informazione, i governi del dopoguerra hanno fatto sparire l'ONMI Opera Nazionale Maternità e Infanzia che si occupava proprio in tutto il territorio nazionale attivamente dell'assistenza alle puerpere bisognose, col latte in polvere gratis a chi ne aveva bisogno; le visite ai bambini gracili, e disponeva di colonie marine e montane e collocava in base alla necessità in altre strutture pubbliche o private i ragazzini per un periodo di tre settimane nelle Colonie elioterapiche. Adesso siamo tutti ricchi e dobbiamo pagarci i campi mestivi ai bambini etc.. etc...
  • Terry E. () Utente certificato 1 mese fa
    Mia madre era una donna in gamba,ha cresciuto 5 figli,tra sacrifici,privazioni ,facendo le pulizie a casa dei ricchi. Se qualcuno le avesse mancato di rispetto avrebbe ricevuto immediatamente un ceffone . Lei sì che era una Donna. Tutto il resto è noia.
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa
      Se tutte le donne povere andassero a pulire dai ricchi, l'offerta sarebbe altissima, e per pulire il ricco, il compenso sarebbe uguale a chi fa lo stage dal notaio / avvocato = € 0,00. Eh, la legge offerta / domanda funziona così. Paolo TV
  • Silvio . Utente certificato 1 mese fa
    OT Dalla Leopolda alla mummia berluschina hanno una paura fottuta del Movimento 5 Stelle. Molto bene perchè da quanto affermano questi - che NON sono più credibili - arriva un sicuro viatico (endorsment) per tutti gli Italiani onesti intellettualmente e non a votare per i 5 Stelle. Promettono mari e monti, MA la loro credibilità è sotto zero. A riveder le stelle nel nuovo rinascimento italiano!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    2015- SALVINI: IL PISTOLA, IL “POLITICO” CHE NELLA SUA VITA NON HA MAI FATTO UNA BEATA TEGA-Lucio Galluzzi La sua prima volta nello spettacolo fu a 12 anni, ce l’ha nel sangue, partecipò ad un quiz su Canale 5, pettinato da tempio induista, rispondeva alle domande di Corrado Tedeschi in Doppio Slalom. Ci ritorna nel 1993, a vent’anni, con Il Pranzo è Servito, su Rete 4 con Davide Mengacci.. Renzi inaugura il suo palcoscenico l’anno dopo, 1994, alla Ruota della Fortuna, con Mike Buongiorno.Per uno scarto minimo di tempo i due Matteo non si sono incontrati prima, altrimenti già da allora avrebbero governato in duetto i corridoi della Fininvest. Di nuovo Salvini ha solo le felpe che cambia di continuo: è il leader più vecchio di questa Seconda Repubblica delle banane, da poco ha compiuto 40 anni (oggi 44), 22 tutti a carico del contribuente. Per i precedenti 18 era a carico di mamma e papà. Scende in campo nel 1990, 4 anni prima di Berlusconi, non ha mai lavorato in vita sua, escluso qualche mese da Burgy, il fast food. A quei tempi era iscritto al primo anno di Storia alla Statale di Milano. Il lavoro da Burgy è stata solo una breve malattia, guarisce subito perché lo eleggono Consigliere Comunale. Smette di lavorare, ma studierà tantissimo: finisce i 4 anni a Storia più 16 fuori corso e poi desiste. Nella sua biografia ufficiale ci fa sapere che aveva ancora 5 esami da dare. Dal 1993, senza una sola pausa, ha posato le chiappe su qualsiasi poltrona gli si presentasse: Segretario Giovanile della Lega, Segretario Cittadino, Segretario Provinciale, Segretario Federale, Direttore di Radio Padania Libera, Consigliere Comunale, Deputato, Europarlamentare. A Bruxelles ci arriva nel 2004, Bossi era stato colpito da ictus e così Salvini, che è un ’ragazzo’ altruista e pieno d’amore per la ’famiglia’, porta con sé il fratello di Umberto, Franco Bossi, nominandolo Assistente Parlamentare a 12.750 euro al mese. segue sotto
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      pochi giorni fa ha preso di mira il ghanese Sulley Muntari, ex calciatore del Milan, scrivendo: “è uno che non lavora, se ne torni a casa!”; è intervenuto Balotelli: “Ma davvero questo è un politico? Beh allora votate me!” E se Balotelli riesce a a capire chi è in realtà Salvini, la dx italiana in mano a lui, alla Meloni e al cadavere è veramente in buone mani.
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      e non possono essere espulsi, è risolutore del problema immigrazione: usare piattaforme galleggianti, in alto mare, dove far approdare i migranti e lì controllarli per non fargli toccare minimamente terra, rispedendoli indietro. Dice che ci sono strutture d’estrazione di petrolio marino non più utilizzare, quindi sono quelle che dovrebbero essere usate per far sostare i migranti, identificarli, stabilire chi è veramente profugo e chi no; è probabile che Salvini abbia anche pensato ad astronavi sospese sopra le stesse piattaforme, che con il teletrasporto forniranno strutture telematiche, pasti e acqua potabile, dormitori, personale d’assistenza e sanitario adeguato… per poi come d’incanto, dopo aver compiuto la magia, fare sparire tutta l’infrastruttura per materializzarla su altra piattaforma. Lui è proprio così: ha la soluzione per ogni tipo di problema. Quando lo intervistano, risponde senza neppure pensarci un solo secondo, va avanti, senza prendere fiato. Le sa tutte, a memoria. Ma in 20 anni tondi di governi in Italia questa cura miracolosa non l’hanno mai usata. Hanno governato l’Italia 10 anni su 20. 10 anni la Lombardia. 15 anni il Veneto. 20 anni Milano. In tutti questi anni, per es., i campi rom sono rimasti in Lombardia e in Veneto esattamente come erano e nessun esodo di “migranti” si è visto uscire dalle due Regioni. Salvini è anche un fine islamologo: dopo la strage a Charlie Hebdo, un un programma a Sky disse: “L’estremismo islamico deriva da una errata interpretazione della Torah”, che infatti è il Libro Sacro degli Ebrei. Ma Salvini scambia il Corano con la Torah perché è roba di casa sua; la Torah di certo gli rammenta il dio Thor, figlio di Odino, quello con la mazza, sotto il suo culto ha celebrato le nozze il suo amico Calderoli con il druido Formentini che suggellava la celtica cerimonia. Salvini è anche uno sportivo eccezionale e non avendo più a sua disposizione la Kyenge da insultare, segue
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      c’è ancora bisogno di una sx seria in Italia: faremo campagna elettorale su temi di sx…”, diceva il Salvini. infatti oggi è il teddy bear della Le Pen e fa le marce con i fascisti di Casa Pound; 2009, Salvini con i suoi ’amiconi’ canta: “Napoli merda, Napoli colera, sei la vergogna dell’Italia intera”, per poi proporre anche, qualche settimana dopo, dei posti riservati ai veri milanesi sugli autobus della città; 2014, si mette con le destre nazionaliste d’Europa e chiede voti al Sud, lanciando la lista “Noi con Salvini”: ma la “terronia” per fortuna gli risponde solo con sonori pernacchi; 2012, Salvini si scaglia contro le macchinette mangiasoldi e chiede più tasse sui videogiochi; 2012, la GdF lo becca con un lobbista della Sisal che non amava i controlli della Polizia Municipale di Milano in una precisa sala giochi aperta accanto al Duomo. I capi della Sisal consideravano Salvini un alleato contro la polizia e per questo gli mandarono un regalo a Natale. Intervistato dal Fatto Quotidiano, Salvini ammette l’incontro con il lobbista, “non ricorda” il pacco natalizio e nega di essere intervenuto sui controlli dei Vigili meneghini; 2013, Salvini promette “calci in culo ai giornalisti infami”, poi gli infami hanno cominciato ad invitarlo 24/24 in tutti i salotti TV e lui non li ha più presi a calci nel culo; 2013/2014, “L’Ue è un gulag sovietico”, continua a ripetere il Matteo, ma va con il prestigiosissimo Razzi in Corea del Nord, trovandola “molto bella e ordinata”. Va anche nella Russia dell’ex capo del KGB Putin, trovandola “carina e democratica” e facendo di Putin il suo modello di efficienza statale pratica;Salvini detesta l’Europa e l’Euro,ma da 11 anni è accampato proprio nell’Europa Unita,a 15 mila euro netti al mese.L’euro non lo fa vomitare solo una volta al mese,quando passa a ritirare lo stipendio;combattente contro i campi rom senza spiegare dove metterebbe gli stessi rom una volta spianati i campi, dimenticando che i rom sono cittadini comunitari segu
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      Un Assistente Parlamentare sa parlare con proprietà diverse lingue, conosce l’Economia e il Diritto, i meccanismi delle Istituzioni; difatti Franco Bossi dopo la terza media ha fatto le commerciali, conosce tutto di motori e ha un negozio di auto ricambi a Fagnano Olona ed è allenatore della squadra di ciclismo della Padania. Ma Salvini non è solo affezionato alla ’famiglia’ del Senatùr, anche alla sua: l’ex moglie, Fabrizia Ieluzzi, l’ha sistemata per un decennio al Comune di Milano con i Contratti a Chiamata durante le Giunte Albertini e Moratti. Dopo il divorzio si mette con Giulia Martinelli che mette alla Regione, assunta pure lei a chiamata dalla Giunta Maroni: 70 mila euro all’anno. La nuova fidanzata, la Isoardi, lavorava di già prima di conoscerlo, conduce “A Conti Fatti” su Rai 2, un programma di economia domestica. Quando scoppiò lo scandalo dei fondi pubblici alla Lega usati da Belsito per acquistare diamanti e mantenere anche i figli di Bossi, Salvini si vestì da moralista temporaneo e scrisse su twitter: “Ai miei tempi la mia paghetta era solo di 500 lire!” Peccato che pochi mesi prima, Salvini era in vacanza con il Trota e oggi al processo contro Belsito, ha ritirato la costituzione in Parte Civile della Lega, impedendo così che fosse recuperato, almeno in parte il malloppo che si era rubato l’ex tesoriere. A decine i giornalisti della Padania sono finiti in cassa integrazione proprio a causa delle casse vuote della Lega: difatti la Padania ha chiuso. Gli scandali della Lega Nord continuano anche sotto l’ala di Salvini: presunti illeciti finanziamenti in Piemonte, nomine pilotate nelle ASL della Lombardia, altre ruberie da verificare in Emilia Romagna. Ladroni a casa loro insomma. Ma Salvini non è solo un sentimentalone delle ’famiglie’, è soprattutto la coerenza in persona: 1997, elezioni per il Parlamento del Nord, Salvini era a capo della lista “Comunisti Padani”; 2008, “io non ho smesso di essere di sx, non ho cambiato le mie idee, segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    ALDO ANTONELLI Vedere Ignazio La Russa, la Santanché, Gasbarri e Salvini, nonché i denigratori de “Il Giornale” cantare “Tu scendi dalle stelle”, ma fa venire i brividi. Razzisti, materialisti della Politica e dello Spirito, millantatori di valori, predatori di ideali, cosa hanno a che fare con il Gesù della capanna? La loro difesa del Natale è una difesa di una “parte” del mondo che si identifica con la più ricca, con quella che sfrutta de depreda le ricchezze del terzo mondo e fa strame di giustizia: l’Occidente! Pensando a loro mi sovvengo di un fatto. Alla fine del novecento un cittadino americano agnostico si appellò alla Costituzione degli Stati Uniti, la quale non prevede feste religiose nel calendario nazionale e chiese la soppressione del Natale come giornata festiva. La Corte Suprema, dopo lungo esame, respinse l’appello, sentenziando che già da tempo il Natale aveva cessato di essere una festa religiosa…!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    2015. Quando le cose si ripetono..Natale si avvicina e i cretini si avvicendano IL PRESEPE E LE FAZIOSITA’ DEI CRETINI-Viviana Vivarelli Hanno montato una falsa notizie su un preside di Rozzano che avrebbe vietato il presepe o i canti natalizi per paura di offendere i musulmani. La notizia era una balla, c’erano state solo due mamme che avevano chiesto un corso di preparazione natalizia a cui il preside aveva detto di no, ma tanto è bastato per scatenare una bagarre grottesca di leghisti e Fratelli d’Italia, che non aspettavano altro per manifestare tutto il loro odio anti-islamico, ben lontano dalla solidarietà natalizia e dai valori fondamentali di amore del Vangelo. Di fronte a tanta stupidità e cattiveria non so proprio che dire. Siamo un paese disperato, ma non serio. Tuttavia, se proprio si deve affrontare la questione delle classi con bambini di più religioni posso dire che i miei nipotini vivono a Londra che è una città multietnica. A scuola ovviamente ci sono bambini di molte fedi diverse, un po’ tutte, meno gli ebrei che vanno alle loro scuole e a Londra vivono anche in un quartiere a parte. Le insegnanti delle scuole pubbliche le religioni le rispettano e le festeggiano tutte. Quando è la massima festa di una religione, tutta la classe insieme la festeggia. Si fa anche una cucina relativa, indiana, o cinese ecc., secondo quella etnia. I bambini imparano da subito che le religioni sono tante, che possono tranquillamente convivere e che nessuno sarà mai escluso per la fede che pratica o che non pratica. Crescono senza trovare nulla di strano nel fatto che Dio possa chiamarsi Buddha o Allah o Krishna o che qualcuno non ci creda affatto. Si abituano da subito a un mondo dove si deve avere rispetto per gli altri e in cui le diversità sono accolte con gioia, non con livore. Trovo veramente grottesco che, nella paura di offendere la religione di un altro, si accantoni la propria e difendo il carattere non confessionale di ogni scuola pubblica, segue sotto
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      che sta al freddo e al gelo, ma non mi pare che la Gelmini o i suoi degni compari dei veri bambini dei migranti al freddo e al gelo si siano occupati più di tanto. Tutto diventa pretestuale per aggredire qualcun altro con odio e violenza. Ma gli stupidi conoscono solo quello. Il mondo è vario ma dovrebbe evolvere solo per sommatoria e accettazione, non per esclusione e sottrazione. Tutto diventa pretestuale per un Natale di Odio. Gott mit uns?? Ma vergognatevi tutti! Che, se si si leva ‘l’odio’, non avete uno straccio di ideologia! .. La mia nipotina che cresce non battezzata senza avviamento religioso ma in una scuola multietnica, ha detto: "Quanti Dii ci sono! E' una gran confusione! Quando sarò grande sceglierò quale Dio credere".
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      ma trovo ancora più grottesco che si facciano piazzate per fingere di difendere una fede che uno nemmeno ha e di cui non ha capito i principi fondamentali: solidarietà, rispetto e amore. Non credo proprio che il fondamento della religione cristiana sia il presepe, che si dice sia stato inventato da San Francesco nel 1209, per cui il cristianesimo ne fece a meno benissimo per 1209 anni. Non credo nemmeno che la principale festa cristiana sia il Natale, che non corrisponde nemmeno alla nascita di Cristo, avvenuta verosimilmente negli ultimi anni del regno di Erode e quindi 7 o 4 anni prima. Comunque sia, il Natale divenne festa religiosa solo nel 336 d.C. E fu fatta coincidere con la festa pagana del solstizio d’inverno, celebrata da sempre. Per le Chiese ortodosse orientali cade il 6 gennaio, e il 7 gennaio per le Chiese ortodosse slave. In ogni caso dovrebbe essere inferiore all’Epifania, che indica ‘Dio si manifesta agli uomini’, 12 giorni dopo Natale e alla Pasqua di resurrezione. Ma da un po’ il Natale è diventato la festa del consumismo (negli Stati Uniti si stima che un quarto di tutta la spesa personale sia fatta nel periodo natalizio) e la festeggiamo con l’albero di Natale che è una tradizione anch’essa pagana, propria dei Celti, e col vischio, altra tradizione celtica, per non parlare delle renne che entrano nella tradizione nel 1823 come compagne di Babbo Natale, grazie a una favoletta che parla della slitta di San Nicola è trainata da 8 renne dai nomi fantasiosi che poi diventano 9. In quanto a Babbo Natale, è stato disegnato così nel 1800 dalla Coca Cola! Ma non credo che agli assatanati di Salvini o della Meloni della religione o della verità storica importi qualcosa. Tutto è pretesto per sfogare odio e cattiveria, e così fanno solo la figura degli invasati, e qualche berlusconiano con loro, come quell’oca della Gelmini che è andata a Rozzano a cantare Bianco Natale, che poi è una canzone tedesca e parla di un povero bambino figlio di migranti segue
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    Giornata della Donna...tutti a denunciare...azzz....ma prima? sssss....convenienza,opportunità,connivenza???? mah! Un consiglio.... riaprite le case chiuse! Maledetta Merlini!
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    OT: Chiusura magazzini. Oggi il babbeo ha chiuso la Leopolda....aveva paura dei furti!
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    Ho sentito l'intervista a Dario Violi.... azz... è una persona onesta! Questo mi basta! Buon lavoro...fortunati i Lombardi!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    INCREDIBILE ! IL MENTITORE SERIALE ACCUSA IL M5S DI METTERE SUL WEB DELLE FALSE NOTIZIE Il Pd è maestro nella proiezione dei propri vizi sull’avversario e in queste proiezioni Renzi è un campione. Capisco gli sforzi fatti dal Pd per modificare l’informazione, tutti i media tenuti a guinzaglio e obbligati a diffondere falsità, i ministri che ripetono come dischi rotti tutto quello che Renzi ha ordinato di dire (basti pensare a Poletti !), capisco che abbia comprato per 50.000 euro sondaggisti come il Masìa di Lasette, e che a Roma il Pd abbia addirittura fatto addirittura bandi per assumere hacker per sabotare i blog che danno fastidio come quello di Grillo (che è stato mandato in tilt nelle votazioni dirette) e che si diano ordini persino all’Istat per cambiare le percezioni degli Italiani, e capisco che dia noia fronte a tanto lavoro di falsificazione che il web, che sfugge agli ordini superiori, diffonda delle verità, tanto più quando gli italiani, stufi ormai di bugie e di propaganda, cominciano a disertare le fonti ufficiali, giornali o tg o talk show. Ma è davvero sensazionale che di fronte a tanto ottuso sforzo di manipolazione mediatica si accusi proprio il M5S di spargere menzogne! L’attacco al web non è una novità. Ci provano Ci riprovano. Ogni volta che hanno un sussulto dittatoriale e antidemocratico scatta l’attacco al web. Ma questo Renzi ha davvero superato tutti nel peggio. Ma crede davvero d’essere LA VOCE DEL PADRONE?
  • bruno p. Utente certificato 1 mese fa
    ANCHE VOI DONNE PERO' In questi ultimi tempi sono scoppiate all'unisono tutte le denunce di violenza subite dalle donne per non perdere il lavoro,in maggioranza soubrette,modelle e attrici. Alcune di età particolarmente avanzate che denunciano molestie sessuali da parte dei loro datori di lavoro,registi ,produttori e chi più ne ha più ne metta. Mi chiedo cosa hanno fatto a quei tempi e perchè non hanno denunciato subito gli abusi. Per tenersi il lavoro naturalmente in barba a quelle donne con la D maiuscola che hanno rinunciato alla loro carriera tenendosi stretta la dignità. Quelle sono eroi e in tutti i campi dove non sono scese ad alcun compromesso con il sistema del marcio.
    • Toto A. Utente certificato 1 mese fa
      Vero Bruno, ma credo che quest'ultima cosa debba essere risolto all'interno del "Mondo Femminile" noi come al solito rischieremo di far disastri !!! Ciao
    • bruno p. Utente certificato 1 mese fa
      E aggiungo,Toto,che molte che hanno denunciato sono state isolate dalle stesse donne che subivano violenza.
    • bruno p. Utente certificato 1 mese fa
      E' giustissimo quello che dici ma ritengo che una non denuncia sia comunque un danno alle altre donne.
    • Toto A. Utente certificato 1 mese fa
      Bruno, credo non Ti convenga addentrarti su questo discorso, è troppo spinoso !!!! Dissento dalla Tua analisi mentre ritengo che sia giusto che ogni Donna denunci anche dopo secoli !!!! Cordialità
  • Patty Ghera Utente certificato 1 mese fa
    Le 'Vittime del Salva-Banche' seguono Renzi, in Toscana per il tour 'Destinazione Italia' "Il treno di Renzi, che si affretta veloce al capolinea, oggi ha fatto tappa a Montevachi e Pistoia, dove lo aspettavano i risparmiatori azzerati dal suo decreto. Mi domando che destinazione possa avere il suo tour, se invece dell'ascolto con la gente, si accontenta di un malinconico soliloquio con i fedelissimi, costretto, in ogni tappa a nascondere le soste del giorno successivo, per evitare contestazioni. L'Associazione Vittime del Salvabanche di sicuro ha voluto omaggiarlo così" ********** Tanto in Toscana non cambia mai nulla......
    • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
      Livorno è in Toscana, Carrara è in Toscana, e lì, ha vinto il M5*. Ciao Patty.
  • Patty Ghera Utente certificato 1 mese fa
    Al Circolo Rinascita il primo incontro di presentazione del Partito Comunista Ieri sera, Venerdi 24 Novembre, presso il Circolo Arci Rinascita di Campi Bisenzio si è svolto il primo incontro per la presentazione del Partito Comunista con i cittadini di Campi. Questa sera i cittadini di Campi Bisenzio hanno dimostrato, grazie alla loro partecipazione, quanto il Partito Comunista sia vivo, reale e possa crescere ogni giorno sempre di più. Presto ci saranno nuove iniziative sul territorio per la creazione di una cellula del partito a Campi Bisenzio e per vedere se ci saranno le condizioni per presentarci alla prossima tornata elettorale. *********** Nella rossa Toscana il nuovo che avanza......
  • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
    Lo dicevo sempre a mia moglie: Le donne, chiedono gli stessi diritti degli uomini; il primo che LORO daranno, sarà quello di andare in pensione alla stessa età e con le stesse modalità degli uomini. Il colmo, è che a farla (la legge) è stata una donna, la Fornero, mentre la Finocchiaro guidava e la Santanchè con la Camusso, facevano da palo. Ed ora donne, andatevi a leggere l' Art. 24 al comma 7, ed INCAZZATEVI.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Non vedo nessuna differenza tra i fanatici dell’Isis che odiano tutto l’Occidente e i fanatici dell’Occidente che odiano tutto l’Islam e sbandierano i testi sanguinari della Fallaci o le frasette piazzaiole di Salvini o, ancor peggio, si allineano a forme di odio ideologiche come il Breivik (cristiano fondamentalista) che fa strage di 90 giovani a Utoya. Tutti i fanatici mi sembrano uguali, totalizzanti e accecati, in preda a un delirio inquietante e demoniaco. Quando la furia della passione antiumana invade la psiche, qualunque sia la sua origine etnica, politica, ideologica, religiosa.., assistiamo sempre a una caduta verso il basso dell’animo umano con un invasamento non diverso da quello che portò appena ieri ai pogrom, all’olocausto, alla caccia alle streghe, alle follie anticomuniste del maccartismo… Ma quando l’uomo, qualunque sia il suo invasamento,perde la sua ragione, è pronto a credere a tutto,è una pedina in mano a interessi superiori i quali sono tutt’altro che fanatici, sono lucidi e freddi e usano i fanatici come corpi senza coscienza,passioni senz’anima,zombi manovrati dalla politica e dalla finanza. L’uomo che perde la capacità di discriminare le differenze e le responsabilità personali e individuali e che odia per masse, per religioni, per nazionalità, per ideologie, è l’uomo che è dominato dal suo inconscio e ha perso la capacità di gestire se stesso. Di lui si può fare tutto il peggio possibile. È chiaro che alcuni hanno un DNA anti islamico e non sono diversi dai fanatici dell’Isis. A loro non importa sapere che il fanatismo nasce in qualsiasi religione come nell’ateismo, non importa sapere che i fanatici dell’Isis sono strumentalizzati,addestrati e armati da Russia, America,Emirati,per interessi di finanza e di potere,in cui di motivi religiosi o ideologici non c’è traccia.A loro importa solo far rientrare tutto quello che accade in una ossessione razzista e c’è chi ci marcia,o perché ci sono partiti che possono arrivare al potere segue sotto
    • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
      In Egitto, le elezioni le avevano vinte i Fratelli Mussulmani. Non andavano bene al Vaticano, agli USA, ai Francesi, quindi, Colpo di stato, stragi di Fratelli Mussulmani, e il Al Sisi, seduto al potere. Ah dimenticavo; ultimamente,quest'ultimo, ha ringraziato l'Itaglia per l'aiuto che gli ha dato. Et Voilà.
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 mese fa
      ..giusto, come qualcuno ha detto che conosce 2 tipi di fascismo : i fascisti e gli antifascisti . Questo lo potremmo dire per altri estremismi, nazismi, islamismi estremi,..cristianismi estremi, ed è giusto come dici tu . Giustissimo. ma allora ci è concesso essere : Antifascisti o antinazisti ? o no ? O è solo il geometra Fiano che decide lui di fare una legge in questo senso..non tenendo conto di boicottare gli altri estremismi ? O valgono solo quelli che decide lui ?
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      Le guerre si servono dei fanatici e aizzano il fanatismo, perché ai potenti l’uomo che non pensa ma odia fa comodo mentre è l’uomo che pensa il loro mortale nemico.
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      solo sfruttando l’odio razzista o perché chi gestisce la finanza ha bisogno di fare guerre di conquista che hanno molto poco a che fare con la religione o l’etnia ma molto con giochi di predominio, sterminio e potere. Il fanatismo è la piaga dell’umanità e leggere interi popoli in chiave razzista è un’altra forma di fanatismo, utile a pochi, dannoso ai più. La differenza tra il fanatico cristiano che demonizza l’Islam e il fanatico dell’Isis che demonizza l’Occidente è zero, a livello di odio inconsulto essi sono pari. Ricordiamo che ciò che odiamo di più negli altri è qualcosa che ci riguarda intimamente. Quando entriamo nell’ossessione non facciamo altro che proiettare su altri qualcosa di nostro. Chi odia tutti gli Islamici in modo indifferenziato è egli stesso un fanatico e chi lo spinge a questo è un criminale. Il termine fanatico viene da fan=tempio. Il fanatico è totalizzante, crede in un proprio dogma come se fosse sacro. Sacralizza una propria fissazione, la esaspera, la totalizza, non capisce altro che quella, ne è schiavo, riduce ogni cosa alla propria fissazione. Nel mondo ci sono persone buone e persone cattive, non è sano vedere popoli interi come malvagi e dividere il bene e il male secondo grandi categorie come fanno certuni. Eppure questo è sempre stato fatto nella storia e il potere ha sempre usato questa arma per scatenare i popoli in guerre in cui chi è in basso perde sempre e chi è in alto guadagna sempre. Il fanatico è un elemento negativo della società, che si fa usare da altri, avendo perso il senso della realtà, ma chi ne fa uso è peggiore, perché il fanatico è un essere inconscio, plagiato, inconsapevole, in parte è una vittima, ma chi lo usa agisce a freddo, con cinica consapevolezza e fa del fanatico il suo strumento cieco da manovrare a proprio interesse. Nel fanatismo c’è una vena di follia. Il fanatismo non è sano, da qualunque parte provenga. segue
  • pabblo 1 mese fa
    ot "Il Movimento 5 Stelle è un partito eversivo?" ernesto galli della loggia disquisisce dall'alto della sua cultura ...ma devo sinceramente dire che alla fine non ho capito se per lui il m5s è eversivo o meno.... non riesce a capire perchè "la grande area elettorale che non approva i risultati delle politiche degli ultimi due decenni - che pensa che il Paese abbia bisogno di un profondissimo rinnovamento delle sue varie istituzioni (dalla scuola, alla Rai, alla giustizia, al fisco), che considera insopportabile il fatto che chi nasce al sud sia destinato a vivere quattro anni in meno di chi nasce al Nord, che pensa che si debba spezzare il meccanismo della cooptazione familiare o a base di raccomandazione che insieme a una corruzione capillare domina tutta la sfera pubblica, che non ne può più di una classe dirigente (non solo politica) mai chiamata a rispondere davvero di nulla e sempre eguale a se stessa, di figure di comando al loro posto per decenni a dispetto di ogni risultato fallimentare, che desidera politiche dell’occupazione più incisive, un’assistenza sociale più mirata al disagio grave di milioni di cittadini, che non ne può più di opere pubbliche non finite e di rovine di terremoto non rimosse " vota per il m5s e non per " gli altri"... la risposta per me è semplice... e non credo di essere più intelligente di ernesto... :) http://www.corriere.it/opinioni/17_novembre_26/italia-58-cento-che-non-possibile-ignorare-6c99a7d0-d21b-11e7-9fe1-300aec29f1e7.shtml
    • Oronzo Barberio Utente certificato 1 mese fa
      Anche Zagrebelsky era difficile da capire e ho sentito critiche feroci contro di lui che era il mio candidato per la Presidenza; e ci avrebbe fatto tanto comodo.
    • Oronzo Barberio Utente certificato 1 mese fa
      Della Loggia forse fatica a capire il Movimento che in realtà richiede qualche sforzo perché evolve ed evolverà. Lo stesso Grillo ha detto che ora bisogna darsi da fare per acquisire competenze e capacità. Però è sempre stato una persona intelligente e fuori dal coro, io credo che chi critica dovrebbe essere ascoltato, si impara di più ascoltando critiche costruttive che gridando slogan senza senso. Francamente, e lo dico da molto tempo, nel Movimento si sentono anche delle cazzate planetarie, ed è questo che allontana molta gente. Lo stesso Grillo ammette errori e si sa che sono stati votati emeriti furbi, e non vedo ancora sistemi efficienti per evitarlo. Da anni ho postato bel mio blog che il Movimento diventerà un partito come gli altri o si suiciderà per imbecillità o disonestà.
    • pabblo 1 mese fa
      @giuseppe può essere che tu abbia ragione...comunque l'ho letto tutto...non l'avrò capito... ma questo è un altro discorso :)
    • Giuseppe Flavio Utente certificato 1 mese fa
      Scusate, ma il succo del commento di Galli della Loggia - a parte l'infelice uscita sulla Raggi (il che dimostra che del M5S il GdL non ha capito granché) - il succo, dicevo, non è per niente negativo per noi. Dice semplicemente che il M5S dà voce alla massa dei cittadini che non vogliono più sentir parlare della politica tradizionale. Punto e basta. Non bisogna fermaRSI solo ai titoli.!
    • pabblo 1 mese fa
      @oronzo dice anche che "Lascio giudicare ai lettori se realmente tutto l’insieme dei programmi e dell’azione dei 5 Stelle configurino un’ipotesi del genere. "...insomma lui non dice nè... nè... intanto scrive"il m5s è eversivo?"... vabbè so' quisquilie...chi vuoi che legga ernesto :)
    • Oronzo Barberio Utente certificato 1 mese fa
      Della Loggia dice solo che gli altri partiti, invece di fare autocritica, accusano il 5 stelle di essere eversivo, ovviamente non è d'accordo altrimenti la maggior parte degli italiani lo sarebbe. Nell'articolo invece mi lascia molto perplesso la critica alla Raggi (la definisce "inetta") che non spiega anche perché fuori tema.
    • pabblo 1 mese fa
      dimenticavo...complimenti per il tuo commento sempre interessante e chiaro
    • pabblo 1 mese fa
      ciao Bruno... ernesto crede di essere furbo...forse
    • bruno p. Utente certificato 1 mese fa
      Pabblo lui verrebbe che fosse eversivo ma se così fosse dovrebbero imprigionare mezza Italia,un paradosso storico! Vedrai molti scenderanno dal piedistallo in attesa della prossima asfaltata,meglio tenersi buono il partito di maggioranza.
  • bruno p. Utente certificato 1 mese fa
    LA PAURA FA 90 Tutti i mezzi di (dis)informazione al servizio dei partiti si stanno mobilitando per combattere l'ascesa inarrestabile del M5S alle prossime elezioni e lo fanno alla rinfusa,ognuno coi i suoi mezzucci,con i suoi direttori comprati o con i soliti opinionisti a libro paga. All'improvviso il nemico dell'Italia è diventato l'elettorato del M5S ,cioè noi,Italiani con visioni un pò diverse da quelle della partitocrazia e per questo alienati pubblici. Non bisogna scomodare il sistema di compravendita elettorale che ha sorretto la giostra fino ad oggi,i professionisti della politica,i curriculum taroccati,i raccomandati,i manager di discendenza,i privilegi degli scrocconi,tutto deve tornare come prima. Partiti che hanno preso milioni di finanziamenti e che oggi sono con l'acqua alla gola si chiedono come sia possibile che un movimento di cittadini possa resistere senza comprare voti,senza i soldi delle lobby o gli accordi con la mafia. All'ennesima buffonata leopoldiana si è parlato di fake news e di come noi miserabili blogger saremmo capaci di modificare l'orientamento politico degli elettori con i nostri commenti.Noi con due post di 2000 parole senza ne arte ne parte? Il governo ha messo i partiti nella Rai,Berlusconi ha 3 televisioni e tutte parlano male del M5S per non parlare delle tonnellate di carta straccia che i giornali spacciano per verità. Continuano a pubblicare fake news sul M5S e nessuno chiede scusa e noi saremmo i responsabili dell'instabilità politica? Diciamo la verità, solo il M5S si rifiuta di accettare il pensiero unico ma si tratta di più di dieci milioni di Italiani di ogni estrazione sociale e di ogni credo mica di una setta di invasati?
  • Giuseppe Flavio Utente certificato 1 mese fa
    Una seria politica della famiglia non può prescindere da una seriam politica della casa. Case pubbliche da assegnare in affitto - moderato- a giovani coppie. Lo scopo è di incentivare lo sviluppo demografico. Quando i redditi aumentano sostanziosamente si decade da quell'affitto perché serve ai più poveri e si offre un appartamento più grande in cambio di un affitto più sostanzioso anche se sempre più moderato rispetto al mercato. Questa è la politica che ha fatto crescere l' indice demografico dei francesi che era sensibilmente negativo ed ora - credo - non lo sia più. Una mia conoscente - italiana sposata in Francia - con la famiglia completa (genitori e due figli) aveva in affitto congruo un appartamento pubblico. Quando i figli andarono per conto proprio l'appartamento fu riassegnato ad un'altra famiglia. Quando rimase vedova e sola ancora una volta dovette traslocare in abitazione adeguata per metratura e per affitto. In parole povere il patrimonio immobiliare pubblico deve essere messo in rotazione in base ai bisogni effettivi della popolazione. Quindi ci vogliono: a - Piano strategico di previsione sui bisogni effettivi degli stessi comuni a questo scopo. b- Risorse ai comuni per la vicinanza agli utenti (per i relativi controlli).
  • Patty Ghera Utente certificato 1 mese fa
    Povere donne. Mobbizzate, ricattate con richieste di prestazioni sessuali dai signori "uomini", umiliate, queste sono, troppo spesso, le situazioni che vivono le donne nell'ambiente di lavoro. Non è facile essere donna a questo mondo.
    • Toto A. Utente certificato 1 mese fa
      Quelli che in questo caso chiami "uomini" non sono tali, a me piacerebbe capire "interrogando" sotto tortura uno fra questi "esseri" il piacere che provano a farsi fare un "pompino" da una Donna che non ha il piacere di farglielo !!!! Scusa il francesismo !!! Ciao Patty
    • paolo cipollina 1 mese fa
      oggi le donne in Italia hanno raggiunto un buon livello di rispetto,raggiunto pagando a propie spese! La donna italiana è emancipata ed ha eguagliato quello degli uomini! Tutto ciò ci fa onore!!!! Purtroppo ci sono ancora nel mondo Paesi in cui la donna è sottomessa e schiava,questi Paesi devono imparare a valorizzare le propie donne per valorizzarsi loro stessi!!!!
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 1 mese fa
    L'UGUAGLIANZA DEI DIRITTI DELLE DONNE E' MOLTO LONTANA...difendiamo l'altra metà ogni giorno. La discriminazione della donna è stata ed è uno dei fenomeni negativi che colpisce tutto il mondo. La sua condizione ha subito molti cambiamenti, influenzata dagli aspetti sociali, politici, religiosi e culturali del Paese in cui vive. In alcune religione la donna è considerata inferiore all'uomo, ha il cervello più piccolo. Però, dalle antiche civiltà ad oggi, la sua condizione ha subito un’evoluzione positiva. Tuttavia la donna è ancora sottomessa all'uomo cambia a secondo del paese in cui vive, (come quelli dell’Africa, dell’Asia, del Medio Oriente e del Sud America). per l'altra metà l’uguaglianza dei diritti è ancora lontana.
  • pabblo 1 mese fa
    ot "Allarme Confindustria: con il No al referendum rischio di caos politico Le stime: 258 mila posti in meno con la vittoria del No a fronte di 319 mila posti in più rispetto a oggi se la spuntasse il Sì. E 4 punti di Pil in meno in tre anni" Fake news? io non credo... semplicemente la calcolatrice aveva le pile scariche.... http://www.corriere.it/economia/16_luglio_01/confindustria-il-no-referendum-rischio-caos-politico-dd3a34d4-3fc6-11e6-83d3-27b43c152609.shtml
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    TRAGEDIA GIOVANI-Viviana Vivarelli Negli ultimi dieci anni sono emigrati all'estero per lavoro 5 milioni di italiani. Il 35,7% dei giovani è disoccupato. Più di 8 milioni, il 63,2% dei 15-34enni, sono fuori dal sistema di istruzione formale. L'Italia ha la maglia nera nell'area Ocse per la spesa pubblica complessiva nell'istruzione. Malgrado questo ognuna delle 3 finanziarie di Renzi più la Finanziaria di Renzi-Gentiloni ha fatto tagli alla scuola (e alla sanità). E basta vedere a che genere di personaggi è stata affidata la scuola per capire quanto sia scarsa la considerazione del Governo dell'istruzione e della preparazione professionale. Quando poi si pensa alle truffe come quella dei Genovese che si sono arricchiti con soldi pubblici destinati a trovare lavoro, si capisce in che buco nero siamo ridotti. Un giovane occupato su 4 lavora a orario ridotto, per l’impossibilità di trovare un’occupazione a tempo pieno e viene pagato in vaucher. Il 41% dei diplomati e il 31,4% dei laureati dichiarano che per svolgere adeguatamente il proprio lavoro sarebbe sufficiente un più basso livello di istruzione rispetto a quello posseduto. 2,2 milioni di giovani italiani non fanno niente, non studiano e non lavorano, è la percentuale più alta in Europa. Il rapporto OCSE dice che in Italia un giovane su 4, tra i 15 e i 19 anni, non è occupato o non frequenta un corso di formazione (Neet, acronimo inglese di "not engaged in education, employment or training") è il 26%, contro una media Ocse del 14%. Cifre più alte soprattutto in Campania, Calabria e Sicilia, dove più di un giovane su 3 è Neet. Peggio dell'Italia c'è solo la Turchia. Un Paese che tratta i propri giovani come hanno fatto 4 Governi del Pd è un Paese destinato all'autodistruzione. Tabella del Neet https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/24059231_355403248258168_6514430291412391890_n.jpg?oh=524d108e0b8644c102afae7bf5f2fc97&oe=5A8D803A
  • Riccardo Alfonso 1 mese fa
    La sfida: Il ritorno di Berlusconi Oramai è una certezza: Berlusconi for Presidential election, del Consiglio, per intenderci. Qualcuno, pensando agli anni che ha, ironizza, ma non dovrebbe, in quel senso intendiamoci. Lasciamo perdere cosa potrebbe dirci la Corte europea dei diritti dell’uomo, oramai è già deciso e nessuno potrà ostacolarlo. L’uomo che più degli altri ha varcato la soglia delle aule giudiziarie subendo qualche condanna, varie assoluzioni e giudizi sospesi per prescrizione è riuscito, nonostante tutto, ad entrare nel cuore, e dicono nelle menti degli italiani, tanto che il suo fido amico e collaboratore Renato Brunetta ci fa notare che in tutta la sua carriera l’illuminato ha accumulato ben 200 milioni di voti da parte dei suoi elettori. E quello che di certo non guasta è diventato un Paperon dei Paperoni nella galassia dei ricconi del nostro tempo passando da palazzinaro in quel di Milano a patron delle televisioni private e dell’editoria, dai libri, con la Mondadori, ai giornali diventando persino il socio “occulto” di quel quotidiano “La repubblica” che tanto lo ha criticato ma che ora per bocca di un altro ottuagenario, Scalfari per la cronaca, gli promette il voto e quello dei suoi lettori. Tutto questo, presumo, è dettato dalla logica del nostro tempo che lo considera un vincente mentre a noi tocca il ruolo non certo esaltante di perdenti. Ed è davvero un’ironia della sorte che a dargli fama e onori non sono i suoi compagnucci miliardari ma proprio il popolo dei perdenti che si chiamano modesti pensionati, giovani precari, disoccupati, lavoratori in nero e le massaie alle prese con i magri bilanci familiari. A tutti costoro da venti anni ha promesso pensioni più alte, milioni di nuovi posti di lavoro, tasse più basse per tutti e la gioia di vederlo sorridere con la sua aria di eterno giovane. E noi da vent’anni e ora per altri cinque continueremo a crederci: E’ Berlusconi. (Centro studi politici e sociali della Fidest)
  • enzo bargellini Utente certificato 1 mese fa
    La cd.OPZIONE DONNA,sostanzialmente inapplicata prima del 2011 per ovvi motivi d'inconvenienza (offriva alle donne un anticipo di circa UN ANNO in cambio di un taglio intorno al 30%!!). Dopo la cd. legge Fornero,che spostava in blocco l'età pensionabile per le donne nate dopo il 1952 di circa sette anni, tale prestazione,che ricordo è una forma pensionistica ORDINARIA PREVISTA DA UNA LEGGE ORDINARIA (L.243/2004) DI STRAORDINARIO HA "SOLO" un taglio secco del 30%, viene richiesta da molte donne ESCLUDENDO ANCORA però l'INPS i contributi delle più...sfortunate...(co.co.co. co.co.pro. ecc.). QVei contributi nella cd."GESTIONE SEPARATA" sono IDENTICI A TUTTI GLI ALTRI AI FINI CONTRIBUTIVI e pertanto NON andavano ESCLUSI ma a maggior ragione CONSIDERATI. Penso pertanto gentile dottoressa Ciprini che prima di prolungare tale opzione DEBBA essere chiarito tale aspetto GRAVEMENTE DISCRIMINATORIO, tenuto anche conto che la legislazione sul punto già prevedesse la validità di tali contribuzioni. Saluti e cordialità dalla ROMAgna.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus