L'Italia in mutande

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di M5S Parlamento

Il Documento di Economia e Finanza (DEF) è il principale strumento di programmazione economica del Governo per l’anno in corso e per quello successivo (2017). Vediamone i numeri principali per capire cosa ci aspetta nei prossimi due anni. In sintesi: tagli degli investimenti pubblici nei servizi, crescita del debito pubblico, aumento dell'IVA già messo in conto. Una mazzata al nostro Paese: quello con più poveri di tutta l'Europa.

Il debito pubblico aumenta, gli investimenti no
Il deficit pubblico è la differenza tra spese ed entrate del settore pubblico. In una situazione di prolungata crisi economica e di alta disoccupazione è bene che il settore pubblico aumenti questo parametro per favorire la ripresa del settore privato (imprese, credito, famiglie) attraverso investimenti diretti che creino nuova occupazione. Se lo facesse, il deficit pubblico diminuirebbe spontaneamente negli anni successivi, senza bisogno di tagliare i servizi pubblici e lo Stato sociale, perché i nuovi occupati garantirebbero maggiori entrate alle imprese (aumento della domanda) e anche alle casse pubbliche (tassazione diretta e indiretta). Il Governo, invece, sta tagliando il deficit pubblico da tre anni senza aumentare gli investimenti. Il deficit si attestava al 3% del Pil nel 2014, nel 2015 è stato portato al 2,6%, nel 2016 al 2,3% del Pil e per l’anno prossimo è fissato all’1,8%. L’austerità di cui sentiamo parlare da anni è fotografata da questo semplice numero, e corrisponde in concreto a tagli lineari alla spesa pubblica, a danno soprattutto degli Enti locali e dei servizi pubblici. La sanità pubblica, in particolare, è stata dimagrita di altri 4,3 miliardi di euro tra 2015 e 2016 e varrà a fine 2016 solo il 6,5% del Pil, ampiamente sotto la media europea.

Nessuna soluzione per l'economia depressa
Il premier fa la voce grossa in Europa sui decimali per non arrivare troppo debole alle prossime elezioni, ma non ha mai messo in discussione il Fiscal Compact, che impone un folle pareggio di bilancio pubblico a suon di tagli, liberismo sfrenato e privatizzazioni.
Gli investimenti pubblici sono l’unico ingrediente strettamente necessario per far ripartire un’economia depressa. È impossibile aspettarsi investimenti dal settore privato quando la domanda di beni e servizi ristagna a livelli molto bassi a causa dell’alta disoccupazione e dei bassi salari. È quindi la leva degli investimenti pubblici che ha il compito di far ripartire il circolo virtuoso, rilanciando la domanda interna, i profitti delle imprese e quindi, indirettamente, anche gli investimenti privati.
Ebbene, “gli investimenti pubblici italiani sono costantemente al di sotto della media dell’Unione europea e ai suoi minimi da sempre dal dopoguerra, al 2,2% del PIL”. Nel periodo 2005-2015 sono letteralmente crollati: -26,3%. Quasi 100 miliardi di euro in meno in 10 anni. La mancanza di infrastrutture vitali, le inefficienze e la miseria delle ferrovie regionali, lo stato desolante di moltissime strade locali, piene di buche e pericoli, l’arretramento del settore rinnovabile, che ci garantirebbe una sempre maggiore autonomia energetica, sono alcuni esempi del declino che accompagna l’assenza di investimenti pubblici. Il Mezzogiorno, preso in giro a più riprese da questo Governo, lo può testimoniare ancor più che il resto d’Italia.

Il Pil diminuisce, l'IVA cresce e i tagli lineari sono all'orizzonte
Nel Def si prepara un’ennesima sforbiciata. Dopo la lieve ripresa del 2015, ci sarà un crollo ulteriore di circa 6,5 miliardi tra investimenti fissi lordi, contributi agli investimenti e altre spese in conto capitale: da 66 miliardi e 745 milioni a 60 miliardi e 375 milioni; dal 4,1% al 3,6% del Pil.
Il debito pubblico, in una situazione come questa, non può che rimanere a livelli altissimi. L’unica via per abbattere il rapporto debito/Pil, infatti, è far ripartire il denominatore (Pil). Tagliare gli investimenti e i redditi dei cittadini non porterà a nulla. In effetti, dopo i proclami entusiasti dei mesi passati, anche il Governo deve scontrarsi con la realtà, e nel Def scrive nero su bianco che il rapporto debito/Pil diminuirà nel 2016 dello 0,3% (dal 132,7% al 132,4%) invece che dell’1,4% previsto (dal 132,8% al 131,4%). Se contiamo che le previsioni sul Pil 2016 sono già state riviste al ribasso dallo stesso Governo (dall’1,6% all’1,2%) e che lo scenario internazionale è sempre meno favorevole, è logico aspettarsi che anche questa insignificante diminuzione lasci il posto, a fine anno, ad un nuovo aumento del debito pubblico rispetto al Pil.
Il Def, in conclusione, riporta ancora una volta il Governo sulla terra, nonostante si basi su previsioni del Pil molto ottimistiche. Se il Pil dovesse crescere ancor meno dell’1,2%, come è molto probabile, la finanziaria di ottobre ci lascerà letteralmente in mutande, tra aumenti di Iva già messi in conto e nuovi tagli lineari ai servizi pubblici.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Incasnero 1 anno fa mostra
    Cosa accade quando non c' e' piu' il gatto- Casaleggio i topi-Di Maio ballano... Gi¨¤' si sente il supremo gran capo del M5S...?? Questa decisione e' stata sottoposta prima ad una valutazione collettiva dei rappresentanti M5S?? http://www.giornalettismo.com/archives/2091881/vincenzo-spadafora-luigi-di-maio/ https://it.m.wikipedia.org/wiki/Autorit%C3%A0_garante_per_l%27infanzia_e_l%27adolescenza?_e_pi_=7%2CPAGE_ID10%2C7238697420 http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/missing-action-delitto-piccolo-loris-assalto-tor-sapienza-91561.htm http://it.sputniknews.com/opinioni/20160416/2492397/setta-forteto-vittima-racconto.html
  • Ortiche e Carciofi 1 anno fa
    A cosa serve questo personaggio? Chi paga questo personaggio? Chi ha deciso di affiancare a di Maio costui? Ma cosa succede, vi siete montati la testa? Non si sa mai niente delle vostre decisioni o strategie! Voi portavoce, quale voce state portando??? http://www.giornalettismo.com/archives/2091881/vincenzo-spadafora-luigi-di-maio/
    • Ortiche e Carciofi 1 anno fa
      Ah ora è più chiaro, di Maio fa esattamente come gli altri, si affianca ai volponi per combattere altri volponi. Chiaro. Merci beaucoup
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      C'e' un detto: "tienti stretto gli amici ma ancora di più i nemici", che significa tieni gli occhi aperti, perchè puoi evitare le puttanate di questi ultimi solo se impari a conoscerli e se li hai sotto controllo...
    • Ortiche e Carciofi 1 anno fa mostra
      Ah ora è più chiaro, di Maio fa esattamente come gli altri, si affianca ai volponi per combattere altri volponi. Chiaro. Merci Madame ;)
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
      SE ti riferisci a Padoan è stato imposto dal Fondo monetario per rovinare l'Italia Se ti riferisci a Renzi è stato scelto dai potenti per finire di rovinare questo Paese DI Maio non si affianca a questi due, li combatte Per cui non si capisce di cosa parli
  • Roma nel Core 1 anno fa mostra
    ROMA TI MENTO, ROMA TI AMO Poveri Romani, cos'avranno mai fatto per meritarsi un sindaco peggio dell'altro? Questa Raggi, poi, o si dimentica di completare il curriculum, o se c'era dormiva e faceva il presidente a sua insaputa, o se pesta le cacche, ritratta e le sparge più in grande. ROMA MI SPIACE, TI TENTANO, ROMA TI AMO http://www.giornalettismo.com/archives/2091967/virginia-raggi-arfio-marchini-amministrative-roma/
    • Roma nel Core 1 anno fa mostra
      Correggi: non si mettono i praticantati che NON si vogliono mettere. Perchè al contrario, il praticantato è un IMPORTANTE biglietto da visita, soprattutto per professionisti come gli avvocati. Non me la racconti, carissima ;)
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa mostra
      nel curriculum si mettono i lavori fatti non i praticantati
  • Virginia B. Utente certificato 1 anno fa mostra
    Cari Portavoce M5S Parlamento, (come già postato e incredibilmente censurato) per contrastare gli strumenti di programmazione della casta, il M5S aveva previsto uno strumento di Democrazia Diretta che si chiamava Piattaforma e che doveva servire a voi Portavoce per accertare “la Voce” da riportare nelle Istituzioni. Premesso che non è obbligatorio essere un 5 Stelle e uno può essere quel che vuole, chi però fa parte del M5S è tenuto a rispettarne la Regola fondante, denominata Non Statuto, la quale stabilisce la Finalità per cui si è costituito il MoVimento 5 Stelle. Concorderete dunque che se uno non è coerente al Non Statuto e testimonia nei fatti qualcosa di diverso o addirittura contrario a ciò di cui il MoVimento “vuole essere testimone” NON pare un 5 Stelle, bensì uno che sta remando in un’altra direzione. ------------------- Musichina .... ”Non siamo un partito, non siamo una casta, siamo cittadini punto e basta! Ognuno vale uno, ognuno vale uno, ognuno vale uno, vale, vale, uno! C'è un Movimento senza capi né padroni, puoi trovarlo...” ecc...
    • Virginia B. Utente certificato 1 anno fa mostra
      p.p.s. dimenticavo di comunicarVi, che il mio voto lo avrà solo chi può garantire ai cittadini: “Noi Portavoce siamo i vostri terminali nelle Istituzioni, voi potete individuare cosa serve al Paese, con quali risorse realizzarlo e infine le relative istanze che presenteremo in Parlamento. A questo scopo abbiamo una Piattaforma e-democracy uno vale uno dove potete confrontarvi in Rete con cittadini esperti dei vari settori e tutti insieme farvi così un'idea più precisa dei costi-benefici di qualsiasi intervento intendiate realizzare. La Piattaforma del M5S è idonea a garantire sia un confronto democratico, efficiente ed efficace, senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, sia la trasparenza della votazione finale.”
    • Virginia B. Utente certificato 1 anno fa mostra
      P.S. farò una donazione appena sarà attiva una Piattaforma dove “ognuno veramente conterà uno” senza capi né padroni. Una Piattaforma idonea a garantire che il programma del M5S sia effettivamente “deciso dagli iscritti” tramite un confronto democratico, efficiente ed efficace sui temi proposti dagli iscritti stessi e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, proprio come stabilito dal Non Statuto. Tutto ciò che invece non è conforme al Non Statuto, è estraneo al M5S e non mi interessa.
  • Maria P. Utente certificato 1 anno fa
    Solo ora posso leggere con calma i vari editoriali della settimana. Scusatemi se mi permetto di riprendere alcune frasi di Gianroberto Casaleggio, perchè le considero le più importanti e basilari della settimana. Inutile pensare di cambiare veramente qualcosa, se prima non cambiamo noi stessi, usando volontà e immaginazione e dando un significato vero alla nostra vita. Ognuno di noi ci deve credere. Solo così potremo "inventare" un nuovo modo di essere società, dove ognuno vale uno e può essere uno, e dare il proprio contributo al di là di personalismi e individualismi. Altrimenti saremo e diventeremo come tutti gli altri. "Quella "ragione superiore" che nel nostro lavoro dovrebbe essere la VOLONTA' di MIGLIORARE, di CREARE, di GENERARE POSITIVITA'. A chi scuotesse la testa suggerisco di provare a cambiare e di usare la sua immaginazione senza porsi dei limiti a priori. Ad applicare ed esercitare la sua volontà. Significato, volontà e immaginazione sono tre potenti talismani che chiunque possiede, di solito sono latenti, ma sono lì, a nostra completa disposizione. Con essi si può creare una nuova realtà che prima non sembrava possibile. Non è forse così che sono successe tutte le cose importanti nella Storia con la esse maiuscola e anche nella nostra vita quotidiana?" Giandomenico Casaleggio
    • Virginia B. Utente certificato 1 anno fa mostra
      Maria P., concordo in toto. Sai qual’è il motivo per cui è finito su nocensura il mio commento delle 11,52?
  • Virginia Bolten Utente certificato 1 anno fa mostra
    Portavoce M5S Parlamento, per contrastare gli strumenti di programmazione della kasta, il M5S aveva previsto uno strumento di Democrazia Diretta che si chiamava Piattaforma e che doveva servire a Voi PortaVoce per accertare la Voce da riportare nelle Istituzioni. Ora, non è affatto obbligatorio essere un 5Stelle, uno può essere quel che vuole, però chi fa parte del M5S è tenuto a rispettarne la Regola fondante, denominata Non Statuto, la quale stabilisce la Finalità per cui si è costituito il MoVimento 5 Stelle. Ergo, chiunque non è Coerente al Non Statuto e Testimonia nei fatti qualcosa di diverso o addirittura contrario a ciò di cui il MoVimento “Vuole essere testimone” NON mi pare un 5Stelle, bensì qualcuno che sta remando in un’altra direzione. Musichetta... https://youtu.be/8E8suXjfq6M ^__^
    • Virginia Bolten Utente certificato 1 anno fa mostra
      Frà, il nasino corto non ce l’ho.... ce l’ho giusto giusto per sentire che il pesce puzza dalla testa... Sai dirmi perché intanto non inizia lo staff del Blog ad essere trasparente indicando chi è veramente e con quali criteri/finalità opera, invece di usare un’infinità di nick name per intorbidare le acque ? http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2015/04/--trasparenza-e-democrazia-sul-blog—.html si si si... bonaaa... ^___^
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa mostra
      Libberaaaaa/ooooooo...ma c va a cagare...
    • FranK.Fo. 02 Utente certificato 1 anno fa mostra
      Si si si ... Hai popo raggione ... Ma ho la sensazione che per poca trasparenza dovresti rivolgerti in altri lidi ... Non questo ... Guardati allo specchio, il naso s'è allungato ... Statt' buon' ... ^_^
    • Virginia Bolten Utente certificato 1 anno fa mostra
      vero vero ...^_^ di certo senza Trasparenza è difficile vedere la verità, è più facile prendere abbagli.... ciao ciao!
    • FranK.Fo. 02 Utente certificato 1 anno fa mostra
      Che ci entra anche io sono anarchico/buudista/cattolico/ateo ... Ma va a vedere se è vero ... ^_^ Qua si scrivono tante belle cose, è solo la verità che è offuscata ... dalle tante belle o brutte parole ... Buona Domenica ... ^_^ ...
    • Virginia Bolten Utente certificato 1 anno fa mostra
      eheheh... ...il mì inno... meglio questo và... https://youtu.be/rSJWJ5u4li0 ^__*
    • FranK.Fo. 02 Utente certificato 1 anno fa mostra
      tutti i Posts salvati pei posteri ... ^_^
    • FranK.Fo. 02 Utente certificato 1 anno fa mostra
      ^_^ ... Come volevasi dimostrare ... Falsa bugiarda ed ottusangola ... S.E.L.lerona Tiè l'inno tuo và ... https://www.youtube.com/watch?v=BAO3-h0qtps ^_^ ciao compà ...
    • Virginia Bolten Utente certificato 1 anno fa mostra
      Farò una donazione appena sarà attiva una piattaforma dove “ognuno veramente conterà uno” senza capi né padroni. Una piattaforma idonea a garantire che il programma del M5S sia effettivamente “deciso dagli iscritti” tramite un confronto democratico, efficiente ed efficace sui temi proposti dagli iscritti stessi e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, proprio come stabilito dal Non Statuto. Tutto ciò che non è conforme al Non Statuto, è estraneo al M5S e non mi interessa. Buon 1° Maggio!
    • FranK.Fo. 02 Utente certificato 1 anno fa mostra
      E' vero probabilmente che tu non sei un Nazgùl del famoso sauron ... Tant'è che quando loro appaiono tu sei la kostante che conferma la regola ... Sarai anche iscritta con tanto di documento ... Ma lo può fare benissimo chiunque che gli prudano le dita. Pertanto sai quanti P.iD.occhi, S.E.L.leroni & co stanno nelle tue condizioni? Per esempio, quanti soldi donasti fino a d oggi al M5S? Se riuscissi a documentare ciò, sarebbe una specie di prova che hai a cuore, e non sul pipino, il M5S ... Buon 1° maggio.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus