#IoDicoNo nel Regno Unito

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Più o meno ogni due giorni un aereo pieno di giovani italiani atterra in una città del Regno Unito. Lasciano il nostro Paese alla ricerca di nuove prospettive, di nuove opportunità. Sono quasi 600mila gli italiani che oggi vivono in Inghilterra. Seicentomila persone che hanno scelto un altro futuro e che, in alcuni casi, sono stati costretti a farlo.

Per questo siamo a Londra, nell'ambito dell'World Tour #Iodicono. Per chiedere loro uno sforzo comune, in un momento delicatissimo per il nostro Paese, che il 4 dicembre 2016 sarà chiamato a pronunciarsi su una riforma che rischia di fare carta straccia della nostra Costituzione.

Avete lasciato l'Italia, avete avuto, purtroppo, dei buoni motivi per farlo, ma ora è il momento di tenderle la vostra mano.

Non dobbiamo e non possiamo restare a guardare.

La battaglia per difendere la nostra Carta fondamentale appartiene a tutti noi: indipendentemente dagli schieramenti politici, indipendentemente da dove ci troviamo nel mondo, dobbiamo andare a votare e dire "NO"!

No a chi finge di voler abolire il Senato per conferire l'immunità parlamentare a consiglieri regionali e sindaci indagati per gravi reati. No a chi parla di semplificazione del processo legislativo ma quando ha voluto ha approvato norme nel giro di 48 ore. Vedi il Lodo Alfano per salvare Silvio Berlusconi dai suoi processi. Vedi anche la legge Boccadutri: 45,5 milioni di euro dei cittadini che i partiti si sono divisi senza alcun controllo sui bilanci.

No a una riforma benedetta dalla JpMorgan, dalla Merkel e da Bruxelles, vale a dire da chi finora ha speculato alle nostre spalle nei peggiori anni della crisi economica, dispensando lezioni sul taglio delle nostre pensioni o sull'accoglienza dei migranti, isolando il nostro Paese giorno dopo giorno.

Quella di quest'oggi a Londra è solo una delle tante tappe che decine e decine di portavoce M5S compiranno nei prossimi giorni. Saremo a Madrid, Vienna, Bruxelles, Mosca, Losanna, Berlino per chiedere ai nostri connazionali di reagire e di farlo ora, con un "NO".

E suggerire così a quei quattro cialtroni che sì, c'è ancora un popolo che vuole preservare la sua identità, che riconosce la sua storia, anche a migliaia di chilometri di distanza da casa sua, e che non è più disposto a restare in silenzio.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Lella Adamo (lella704) Utente certificato 1 anno fa
    Scusi Sig. Mario,...io non so se lei sia Italiano o meno. Ma le preciso,... in parole povere e semplici: Se vincerà il si,...l'Italia andrà sotto una occulta dittatura,...e gli Italiani già non contano niente,...ma con il si,...si escluderanno del tutto da ogni decisione politica,...e non potremo più tornare in dietro. In oltre se vincerà il Si,...i ricchi diventeranno sempre più ricchi,...e i poveri sempre più poveri. è questo che desidera lei per L'Italia e per gli Italiani?
  • GREGOIRE ROGER WILFRIED Utente certificato 1 anno fa
    Nuovo per tutti voi! Non perdete l'occasione più Per chi cerca un supporto finanziario, serio e veloce per l'acquisto della vostra auto, casa, avviare una piccola impresa, o esigenze personali, ma sono incapaci di ricevere assistenza nella sua banca. Più nessuna preoccupazione; non perdere altro tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com Non ingannare più persone, me signora Anissa Kherallah sono per aiutarvi in tutta sincerità
  • Mario C. Utente certificato 1 anno fa
    Scusatemi tanto ma da grillino convinto e votante, sul referendum faccio fatica a capire le ragioni del NO. Ho letto bene i termini del Referendum e, sinceramente, nella sua complessità lo vedo più positivo che negativo per il Paese. Mi dispiace ma voterò SI. E, per piacere, evitate i soliti commenti tipo "ecco il troll di turno" o altre cavolate del genere. Se proprio dovete commentare elencatemi i pregi e i difetti delle proposte referendarie e fate in modo che i difetti superino i pregi. Solo allora mi convincerò. Grazie.
    • Marco C. 1 anno fa
      Gent.mo Sig. Mario, lei ha tutto il diritto di scegliere. Credo, però, se già non lo ha fatto, che debba informarsi sulla riforma costituzionale voluta dalla JPMorgan, così comprenderà come mai avviene anche in Italia. Scoprirà che la sua scelta potrebbe dare potere alle banche e non al popolo sovrano. Cordiali saluti, Marco
    • Paolo r. Utente certificato 1 anno fa
      è inutile che usi belle parole fingendoti un grillino. Troll sei e troll rimani.
    • Sergio 1 anno fa
      Io voto no perché: Un Parlamento incostituzionale ha riformato la Costituzione e la legge elettorale a colpi non di maggioranza ma di minoranza travestita da maggioranza grazie al premio abusivo del Porcellum. Io voto no perché: La riforma della Costituzione è stata approvata grazie a ricatti politici e grazie al trasformismo: 325 passaggi da un partito all’altro a opera di 246 parlamentari in due anni. Io voto no perché: I risparmi del nuovo Senato sono irrisori: tutto il Senato costa 540 milioni all’anno. La sua riforma ne farà risparmiare meno di 40. Bastava tagliare del 10% lo stipendio dei deputati e senatori senza toccare la Costituzione. Io voto no perché: Con riforme e Italicun, il nuovo Parlamento sarà formato da membri in gran parte non eletti dai cittadini, ma nominati dalla casta: i due terzi , col meccanismo dei capilista bloccati e tutti i senatori scelti dai Consigli regionali e dal capo dello Stato. Io voto no perché: La riforma regala l’immunità parlamentare a 100 fra sindaci (21), consiglieri regionali(74), e rappresentanti del Quirinale (5) che non hanno alcun diritto a un simile privilegio. Io voto no perché: La “riforma” non abolisce il bicameralismo: continueremo ad avere una Camera (con gli attuali 630 deputati) e un Senato (ridotta da 315 a 100 membri) che si rimpalleranno le leggi con il classico sistema bicamerale, mentre in ben 39 Stati nel mondo funziona benissimo il monocameralismo. Io voto no perché: Hanno firmato appelli per il No tutto i più noti e autorevoli costituzionalisti italiani fra i quali 10 presidenti emeriti e 10 vicepresidenti emeriti della Corte costituzionale (alcuni di loro fanno anche parte dei Comitati per il No). Nessun giurista di quel livello è presente nei Comitati per il Si. Io voto no perché: La “riforma” pregiudica il corretto funzionamento del Senato, creando senatori part-time che dividono il loro lavoro settimanale tra alcuni giorni dedicati alle funzioni legislative e gli altri riservati agli impe
  • banderas rodrigue Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Ho trovato il sorriso è grazie a questo signor PASCAL DURAND, è grazie ad essa che ho ricevuto un prestito di 100.000€ nel mio conto il sabato a 16:30 cronometri e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questa signora senza alcuna difficoltà. Li consiglio più voi non fuorviate persone se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro o per iniziare le vostre attività. Pubblico questo messaggio perché questo signore il mio fatto del bene con questo prestito. È tramite un amico che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete, che quello sia in Italia o in Spagna, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com
  • cherif roberto karl-Heinz Utente certificato 1 anno fa
    Ascoltare i cari amici, ho appena ricevuto il mio prestito alla sig. ra ANISSA KHERALLAH questo pomeriggio e che voglio condividere questa gioia con tutti voi. Il mio nome è Charles Roberto Karl-Heinz. In seguito gli annunci e le prove che ho visto su beppegrillo.it, ho provato la mia fortuna con questa donna meravigliosa, e questo è stato una realtà per me. Non è come gli altri che rubano da noi e che mai ci danno il prestito viene chiesto. Non hai fatto più ingannati da questi istituti di credito che non sono gravi. Per il vostro bisogno si prega di contattare il suo indirizzo che è developpement.aide@gmail.com Sig. ra ANISSA KHERALLAH è un po' severo, ma otterrete il vostro prestito. Ora posso costruire la mia casa, Dio vi benedica, signora e che la bontà è sempre su di voi
  • fabio S. Utente certificato 1 anno fa
    bravo Luigi....giusto andare da chi e' stato costretto ad andarsene, per chiedere loro di esprimersi sul voto del referendum costituzionale.....sull'attuale governo.....su come viene gestita MALE l'Italia....gestita...non governata.....perche' questi tutto sanno fare meno che governare......
    • Morena . Utente certificato 1 anno fa
      "Continua & continua ha riempire il serbatoio di menzogne a volontà.. prova! il motore del Paese è in avaria,stallo; ecco chi è,che ogni diamine!giorno va in scena ha rifilare per buona pure,e con tanto di boria la schifo!rma..da non crederci,No!il 4 dicembre #IoDicoNo!
  • sebastiano b. Utente certificato 1 anno fa
    Buonasera Carissimo Di Maio spero che ti ascoltino, loro hanno risolto, in qualche modo sono usciti dalla padella...
  • giovanni f. 1 anno fa
    Grazie Cittadino Di Maio! Tutta l'Europa che soffre deve sapere dell'operato del M5S! E' fondamentale che sappiano che il Movimento é fatto da persone per il bene, da tanti giovani che capiscono quale sia la cosa migliore da fare per il loro futuro, sono ragazzi nei cui occhi brilla la certezza e la pulizia d'animo ed una grande intelligenza che é mancata da troppo tempo. Che abbiano almeno loro una speranza come i giovani rampolli del giglio magico ed anche migliore, visto che il GOLF non lo hacano nemmeno di striscio!
  • paolo tofani Utente certificato 1 anno fa
    vivo in Canada e come italiano conosco anche altri immigrati italiani. Come iscritto certificato al M5S e per mia convinzione personale, votero' per il NO al referendum del 4 Dicembre 2016 e invitero' i miei amici italiani a fare la stessa cosa. Non posso sopportare di vedere l'italia svenduta e soggiogata da quelli del PD che rispondono solo ai poteri forti e alle lobbies. DOBBIAMO TUTTI RESPINGERE QUESTA FOLLIA CHE METTERA" IN PERICOLO IL FUTUROI DELL"ITALIA!
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 1 anno fa
    Quasi quasi ci vado anche io in Inghilterra .
  • G.Mazz. 1 anno fa
    Di Maio, passa anche dalla Svizzera dove ci sono tanti italiani. En passant vai a reclamare il Miliardo e duecento Milioni di euro sequestrati ai RIVA, che il ns. Governo non reclama e che servono per disinquinare l'ILVA. Con questa mossa il ns. Movimento esploderà con il NO al Referendum. G.Mazz.
  • Genni P. Utente certificato 1 anno fa
    Io vivo in Inghilterra e se lo sapevo un po` in anticipo sarei venuta a trovarvi a Londra. Avanti tutta carissimi e grazie del vostro prezioso lavoro che cambiera` in meglio l'Italia e poi il mondo!!!!
  • marco pisa 1 anno fa
    é proprio vero...con la schifezza che ci circonda, è fondamentale la Vostra opera sul territorio con (finalmente ) una vera e sana e trasparente OPPOSIZIONE )...quei maiali al governo, non si rendono conto che tutti i milioni di cittadini sarebbero in piazza con i forconi se non ci fosse Il Movimento 5Stelle che convoglia la rabbia e la voglia di farsi giustizia da soli....GRAZIE ragazzi....anche da parte dei miei nipotini
  • Ciccio Tavoletta (francesco di maio) Utente certificato 1 anno fa
    parlo nel nome di genitori italiani nella mia stessa condizione con figli all'estero grazie a Monti e tutti i governi non eletti che nel nome per risollevare l'economia e per accendere la luce in fondo al tunnel non hanno fatto altro che aumentare la povertà con tasse e tagli alle pensioni sui lavoratori i quali hanno versato e fatto il loro dovere ma non su i privilegiati per tutti loro era un diritto acquisito a noi no ed a oggi questo governo continua. io di salute non sto in granché e piango perché deve chiedere a persone di aiutarmi a raggiungere ospedali o altro, LUIGI continua cosi sta pur certo che avrai 2 NO dall'Italia + 2 dall'estero
  • Natalia Schaer-Geraci 1 anno fa
    Di Maio va a Londra. Qui in Svizzera invece che è a due passi, non viene nessuno e il PD la fa da padrone. Io e gli altri attivisti della Svizzera tedesca abbiamo cercato di contattarvi in tutti i modi, ma niente. E intanto aumentano i convegni del PD e il 13 novembre a Zurigo verrà pure la ministra Boschi a pubblicizzare il sì. Ma insomma perché ignorate un serbatoio enorme di voti come la Svizzera? Siamo talmente tanti che siamo riusciti a eleggere un deputato, Tacconi, che poi purtroppo è passato al PD. Io personalmente vi ho scritto e cercato di contattare anche tramite Facebook...niente di niente. Perché? Siamo pronti a organizzarvi un evento alla Casa d'Italia di Zurigo, ma neanche ci considerate. Allora perché affermare:stiamo pensando all'estero? Avevo già scritto anche una lunga mail a questo blog, ma non ho avuto alcuna risposta. Che senso ha ignorare una piazza così grande come quella della Svizzera tedesca? È un suicidio. Io non vi capisco. Noi ci diamo da fare comunque qui, però siamo un po' demotivati e delusi dal vostro disinteresse.
    • Carmine P. Utente certificato 1 anno fa
      Ciao, se e vero quello che dici, come attivista del Movimento direi che e strano il loro comportamento, a meno che non siano intasati di chiamate...bho
  • Canzio R. Utente certificato 1 anno fa
    Caro Luigi ti e ci temono tanto.I "pezzi di carta" delle solite ,facce da culo, questa mattina in prima pagina avevano messo che la colpa dell'alluvione a Roma era dovuta a Virginia, perché non aveva fatto aprire le caditoie! Mentre il giornale che si fa pagare i buffi e la sopravvivenza, dagli italiani e che deve pagare ancora migliaia di €,in stipendi a Maramotti,(tanto..poi ci pensa sposetti) ti mette in prima pagina, abbinandoti ad un "camorrista".Questa è la loro Italia,questo è il loro modo di disinformare questa è un'altra delle disgrazie italiche,te lo dice uno che ha un figlio andato a lavorare in Grecia ...e non sto scherzando. Questa è l'Italia, con un cumulo di macerie,che ci sta lasciando questa gentaglia.
  • carlo trenet 1 anno fa
    Ma a Londra a fare propaganda per il no ci sei andato con i soldi nostri?
    • Nello R. Utente certificato 1 anno fa
      mica si è comprato un quadrimotore .. senza avere i piloti in grado di guidarlo .. -_-
  • francesca Marcellino Utente certificato 1 anno fa
    GRAZIE CARO LUIGI
  • Dario Arrigoni 1 anno fa mostra
    GIGGINO, UN CERVELLONE IN FUGA, AL BRENNERO, MA INDECISO SUL COSA FARE, QUANDO TI VEDRA' CANDIDATO PREMIER OLTREPASSERA' IL CONFINE. W LA MERITOCRAZIA DEI MEDIOCRI.
  • elio p. Utente certificato 1 anno fa
    I giovani vanno via e loro restano purtroppo! Per questo voto no e faccio votare no,perche spero che dopo dal 5 dicembre partano loro.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Caro Luigi, a Londra dovresti mettere la bombetta. Cerchiamo di non cadere nella trappola del : riportiamoli tutti a casa. I giovani italiani stanno molto meglio a Londra dove possono lavorare e vivere in un posto civilizzato.
  • NICOLA DELIGUORI Utente certificato 1 anno fa
    se vanno via i giovani,questo sara un paese sensa futuro. in compenso quando vengono per le vacanze in italia,potranno giocare a golf........
  • tullia colombo 1 anno fa
    A BARCELLONA CI SONO TANTI ITALIANI
  • ANNA PONISIO Utente certificato 1 anno fa
    BUON VIAGGIO A TUTTI,CARI AMICI....E A RIVEDERCI PRESTO IN ITALIA!!!!!
  • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
    grazie Luigi!!
  • fra 1 anno fa
    Grazie Luigi!!In un paese normale tu saresti al posto del bomba!!!Dillo a quei "chooses"!!!!!
  • er fruttarolo Utente certificato 1 anno fa
    Nun vorei crea' er panico...ma,e citta',così,a random??
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus