Edilizia popolare: la battaglia del MoVimento 5 Stelle continua

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


di Roberta Lombardi

Nel contesto di forte crisi economica in cui viviamo, sempre più famiglie incontrano serie difficoltà ad avere un tetto sotto cui vivere: sembrerebbe che per le Istituzioni pubbliche sia diventato complicato garantire persino uno dei diritti fondamentali dell’uomo, come quello alla casa. Già a partire dagli anni sessanta del secolo scorso, lo Stato ha introdotto una serie di norme affinché ogni Comune sia in grado di assicurare una abitazione anche ai soggetti economicamente svantaggiati. A questo scopo, sono nati infatti i piani di edilizia economica popolare e, all’interno di questa categoria, si suole distinguere tre tipi di edilizia: sovvenzionata, agevolata e convenzionata, a seconda del ruolo concretamente svolto dalla pubblica amministrazione che, di volta in volta, si attiva per offrire ai cittadini in possesso di specifici requisiti immobili in locazione, in proprietà o in superficie, a prezzi vantaggiosi.

Dunque, nell’ambito dell’edilizia popolare, i protagonisti sono la pubblica amministrazione, i costruttori e, solo alla fine, i destinatari delle case realizzate.
Nel corso del tempo, però, si è registrato un vero e proprio corto circuito nel funzionamento di questi strumenti urbanistici: spesso, infatti, specie nelle città più grandi, quali Firenze, Milano e Roma, i costruttori hanno incassato i benefici pubblici e, senza rispettare in alcun modo i vincoli e le regole loro imposti, hanno venduto e locato le case a prezzi ben più alti di quelli previsti dalla legge. È chiaro che a fare le spese di questi meccanismi criminali siano state quelle stesse persone che invece avrebbero dovuto avvantaggiarsi dell’aiuto dello Stato. Così si assiste quotidianamente a decine di sfratti nei confronti di famiglie vessate e truffate da parte di imprenditori senza scrupoli e tradite da quelle istituzioni pubbliche che avrebbero dovuto proteggerle e vigilare sul corretto utilizzo delle risorse pubbliche stanziate a tale scopo.

Solo a Roma, nel 2012, la Procura di Roma ha sequestrato 326 alloggi costruiti in regime di edilizia agevolata e convenzionata e ha avviato un’ indagine sull’uso illegale dei finanziamenti ricevuti dalle cooperative/imprese edilizie da parte della Regione Lazio.

Dall’inizio della legislatura in corso, noi del MoVimento 5 Stelle siamo andati di persona a scartabellare negli archivi dei Comuni dove siamo entrati e abbiamo constatato la totale assenza di controlli e sanzioni nei confronti delle imprese costruttrici che si sono lautamente arricchite sulla pelle delle famiglie più umili, ridotte sul lastrico, nella più completa indifferenza dei soggetti responsabili di questa nefandezza.

Abbiamo quindi interpellato e richiamato ai loro doveri di legge i competenti dirigenti comunali, regionali e del Ministero delle infrastrutture che avrebbero dovuto sorvegliare sull’uso dei soldi pubblici e che non lo hanno fatto. Abbiamo denunciato le violazioni di legge perpetrate ai danni di migliaia di cittadini inermi e numerose sono state le sentenze che fino ad oggi hanno accertato l’esistenza di crediti vantati dagli inquilini nei confronti di costruttori famelici e autori di veri e propri atti di estorsione verso famiglie in condizioni economiche già complicate.

Ogni giorni continuiamo a lavorare sulle politiche abitative attuate nel nostro Paese, coordinandoci tra i vari livelli istituzionali (nazionale, regionale e comunale) per realizzare interventi univoci e coerenti su tutto il territorio e questa azione sinergica si è tradotta nel programma nazionale sulle politiche abitative che presenteremo nei prossimi mesi.

Da fonti giornalistiche apprendiamo che la Procura di Roma avrebbe proprio in questi giorni concluso le indagini relative al reato di truffa nell’ambito dei piani di zona della capitale. Molte di queste indagini nascono da esposti e denunce presentate da noi, da cittadini e da sindacati che non si arrendono a vedere l'ennesima ruberia di risorse pubbliche a scapito del loro diritto ad avere una casa dove vivere.

La battaglia del MoVimento 5 stelle sul fronte dell’edilizia popolare continuerà: blocco degli sfratti; raccolta di tutte le convenzioni e di tutti gli atti connessi in base alla normativa regionale; verifica del rispetto delle norme in materia; ricognizione del patrimonio immobiliare pubblico e di edilizia residenziale pubblica; studio e pubblicazione online di tutta la documentazione; revisione e aggiornamento delle liste di assegnazione degli alloggi popolari; attivazione delle procedure di controllo e applicazione delle sanzioni; vigilanza sulla gestione amministrativa e finanziaria delle coop e delle imprese di costruzione; sono tutti impegni che abbiamo preso e che manterremo.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • pik sousana rosa Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Mr / Mrs / Ms E ' con profonda gratitudine che ringrazio portare qui la mia testimonianza, È che sono alla ricerca pronti i soldi, non so come condividere con voi la mia gioia perché me di essere ancora alla ricerca per il prestito, io sono cadde sulla Signora Anissa KHERALLAH donna d'affari. Lei mi ha concesso un prestito di 20.000 euro è ho parlato diversi colleghi che hanno anche ricevuto prestiti in questo Madame senza preoccupazioni. Soprattutto a me, Ho ricevuto la mia domanda di credito, tramite bonifico bancario in un durata di 72 ore senza protocollo e sono abbastanza soddisfatto. Il motivo che mi spinge a pubblicare questo annuncio è questa donna continua a fare meraviglie per le persone che sono veramente nel bisogno. Così ho deciso di condividere questa opportunità che non hanno il favore delle banche, o che aveva dovuto fare finanziatori disonesti che fanno abuso la personalità degli altri; hai un progetto o di un bisogno il finanziamento, è possibile scrivere a lui e spiegare a lui la vostra situazione, vi aiuterà se lei è convinto di la tua onestà. Ecco la sua email : developpement.aide@gmail.com
  • Franco Cazzoli 1 anno fa
    Buongiorno io sono di Padova, e qui sull'edilizia popolare si potrebbe scrivere per anni, ma partiamo da UNA situazione strana direi: il Comune di Padova affida in gestione all'Ater tutte le sue proprietà, ma chi controlla l'Ater ? INVECE DI RIAFFITTARE , VENDONO, qui ci vorrebbe un bel controllino da parte del Movimento e secondo me si scoprirebbero delle belle situazioni di speculazione e altro. CON QUESTA SITUAZIONE, DI "POPOLARE", NE E' RIMASTO GRAN POCO !!! continuate a farvi garanti della Sovranità del Popolo e noi saremo con voi !!!
  • maria gianni Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Sir / Madam, Sono la signora Adeline jaroux della Francia Sto cercando i soldi pronti per diversi mesi sono stato 6 volte vitimes truffa con istituti di credito che hanno bisogno di Rune me, ho fatto un tentativo di suicidio, perché loro. Perché ho avuto debiti e bollette da pagare. Ho pensato che era finita per me non ho più senso vivere. Ma per fortuna ho visto le testimonianze fatte da molte persone su MR Pascalo, questo è come ho contattato per il mio prestito per risolvere i miei debiti e il mio progetto. E 'con MR Pascalo della vita, il mio sorriso ancora una volta è un semplice MR e il cuore molto comprensivo. Attenzione si comers istituti di credito Africa, perché ci sono infatti gli individui istituti di credito qui in Francia Se avete bisogno di finanziamento; prestito di denaro o qualsiasi progetto che realizzare questo uomo vi aiuterà a raggiungere e vi sostenga finanziariamente Contatto: claudejiliet7@gmail.com
  • gina alba Utente certificato 1 anno fa
    L'ediliza popolare pubblica è una attività che si rivolge solo ai privilegiati. Le case costano e costano quanto ai privati. Quindi le case in affitto devono avere affitti come quelli privati e non affitti regalati.Inoltre non c' è solo l'affitto ma anche la manutenzione dell'immobile che i soliti "superficiali" si scordano di tenere in conto.
  • MERLO DEMETRIO 1 anno fa
    L EDILIZIA POPOLARE DEVE ESSERE UN DIRITTO PER TUTTI I CITTADINI ITALIANI CHE ABBIANO DEI REQUISITI DI CARATTERE ECONOMICO E NON SOLO. A TORINO NEL DOPOGUERRA GLI ALLOGGI ERANO ABITATI DA MOLTI CETI SOCIALI E LA CONVIVENZA ERA DECENTE. POI HANNO INIZIATO A BENEFICIARE DEGLI ALLOGGI PERSONE DI SCARSA MORALITA' E POCO ABITUATE AL RISPETTO DELLE LEGGI . E INIZIATA LA FUGA DI CHI POTEVA PERMETTERSI ANCHE CON SACRIFICI UN POSTO MIGLIORE. ALLA FINE GLI INQUILINI SONO RIMASTI ANZIANI E MOLTE CANAGLIE- PER FINIRE EXTRACOMUNITARI ROM ECC... ALLORA LE CASE AGLI ITALIANI. ITALIANI CHE ABBIANO DEI REQUISITI MORALI. E CHE CI SIANO CONTROLLI ... NON COME DISSE NAPOLITANO, TRADITOE DELLA PATRIA E DEGLI ITALIANI, SUBITO LE CASE AI ROM . CI SONO TANTI ITALIANI IN POVERTA' ..LE CASE DEVONO ESSERE PER LORO... CIAO
  • MASSIMO PROIETTI 1 anno fa
    ANCHE QUESTO SETTORE E' AL CENTRO DELLA CORRUZIONE CHE C'E' IN QUESTO PAESE PERCHE' VENGO MOLTE VOLTE ASSEGNATI ALLOGGI A PERSONE CHE NON NE HANNO IL DIRITTO, MENTRE NON VENGONO ASSEGNATI ALLOGGI A PERSONE E FAMIGLIE CHE INVECE QUESTO DIRITTO LO HANNO. QUESTO E' UNO DEI SETTORI DOVE C'E' LA PIU' ALTA PERCENTUALE DI CORRUZIONE. COME SI RISOLVE? E' LO STATO CHE COSTRUISCE GLI ALLOGGI POPOLARI E NON I PRIVATI. E' LO STATO CHE ESAMINA E CONTROLLA DOMANDA PER DOMANDA CHI HA EFFETTIVAMENTE I PRESUPPOSTI E LO ASSEGNA, A CHI HA VERAMENTE BISOGNO MENTRE DEVE TOGLIERLO A CHI NON HA PIU' DIRITTO, E RIMANE LI' SOLO PER CONVENIENZA, PERCHE' PAGA POCO DI AFFITTO E SA CHE NESSUNO LO MANDERA' MAI VIA. INOLTRE L'ALLOGGIO POPOLARE NON DEVE ESSERE CONSIDERATO UNA ABITAZIONE CHE VA AGLI EREDI, SE QUESTI NON NE HANNO BISOGNO. INSOMMA SI DEVONO APPLICARE I CRITERI DI UNO STATO DI DIRITTO, GIUSTO ED EQUO, CHE GARANTISCE LE FASCE PIU' DISAGIATE, MA EVITA CHE I FURBI E QUELLI CHE POSSONO PERMETTERSI UN IMMOBILE NON POPOLARE, ABBIANO L'ASSEGNAZIONE DI UN ALLOGGIO DEL GENERE O CONTINUINO AD OCCUPARLO. LA DECADENZA DEI TEMPI IN CUI CI TROVIAMO LO POSSIAMO ACCERTARE ANCHE DALLA TIPOLOGIA DI QUESTI TIPI DI ALLOGGI. FANNO LETTERAMENTE SCHIFO. NEL 1920 LO STATO ITALIANO COSTRUI' A ROMA, ALLA GARBATELLA, TUTTE VILLETTE, MASSIMO DI DUE O TRE PIANI, FATTE A MISURA D'UOMO. IN QUESTO MODO SI DEVONO COSTRUIRE LE CASE POPOLARIANCHE OGGI. TALI ALLOGGI DEVONO ESSERE CONFORTEVOLI E GRADEVOLI ANCHE DAL PUNTO DI VISTA ESTERIORE. DEVONO TRASMETTERE BENESSERE PER CHI LI ABITA. OGGI LA GARBATELLA E' DIVENTATO UNO DEI PIU' BEI QUARTIERI CENTRALI DI ROMA, ALLA FACCIA DELLE CASE POPOLARI. E' L'UOMO, COME ESSERE UMANO, DEVE ESSERE AL CENTRO, GARANTENDOGLI UN MINIMO DI BENESSERE E FARGLI SENTIRE, CHE LO STATO LO AMA E LO TUTELA E NON LO UCCIDE, MENTRE IL PROFITTO, COME INVECE AVVIENE OGGI, DEVE ESSERE MESSO DA PARTE, PERCHE' LO STESSO E' FRUTTO DI UNA RIGIDA LOGICA EGOISTICA E FINE A SE STESSA.
  • Gianfranco B. Utente certificato 1 anno fa
    Anche in questo caso siamo tra li ultimi in Europa. Basta vedere i dati Eurostat sull’edilizia popolare per rendersi conto che siamo, indietro anni luce, trascurando i piccoli paesi del nord Europa, rispetto a G.B. Francia, Germania.Gli affitti che, in un paese dove la media delle retribuzioni, quando ci sono, è di 1560 € mese, il costo degli affitti è assolutamente spropositato, con picchi di assoluta follia nelle grandi città, dove un appartamento medio di 70/80 m2 ha un affitto medio di 700/800 e. mese. Si possono trovare dei veri cessi o buchi di case malsane a 500/600 €. mese. In pratica il costo degli affitti è tarato su retribuzioni medie di 3000 €. e più mese, che non esistono. Se c’è una cosa che non manca in Italia sono le case, i livelli di cementificazione record li abbiamo noi. Solo recuperando il patrimonio immobiliare dismesso o abbandonato potremmo avere un numero di alloggi più che sufficiente a soddisfare l’esigenze di civiltà minima abitativa, oltre a calmierare l’ingordo mercato degli affitti. Ormai tutti hanno capito che la gestione dei patrimoni immobiliari pubblici è gestita nel peggior modo possibile con traffici che definire loschi sarebbe un eufemismo. Solo il patrimonio INPS, che conta circa 26000 immobili, è riuscita a perdere in tre anni ( o meglio a far perdere all’INPS), durante la gestione Mastropasqua, 660 milioni di €.(in pratica oltre 25.000 € per ogni unità) Fino a quando non saranno confiscati i beni illegittimamente acquisiti con la frode, corruzione, abuso di potere, truffa ai responsabili, sarà difficile uscirne. Stessa cosa per quanto e come si è legiferato in materia. Talelbano
  • MY Hassan Bouskraoui Utente certificato 1 anno fa
    Dopo tanti anni:6 in Piemonte e12 in Emilia-Romagna esattamente a Parma come lavoratore operaio dipendente muratore artigiano commerciante contribuente (versamento dei contributi )...anche per la mia moglie addetta alle pulizie è stata licenziata senza avviso e senza avere le ultime ritratte (buste paghe)malgrado siamo stati scritti al famoso sindacato CGIL. A Parma come famiglia con (6 bambini minorenni )è stata costretta alla povertà ci hanno negato dopo tante domande e richieste al comune e agli servizi sociali il diritto alla casa popolare, il diritto di vivere onestamente, dignitosamente.. .Siamo stati Cacciate via senza pietà. Così mi sono trovato con la mia famiglia in la bella Napoli dove si lavora in nero si lo trovi, dove si divide il pane con il vicino, dove le diretti sembrano miracoli e dove il movimento 5stelle sarà il grande liberatore. Benvenuti a tutti le sincere del movimento 5stelle .
    • Santo Mazzotti Utente certificato 1 anno fa
      Sig. MY Hassan Bouskraoui, concordo con Lei: sembra anche a me che il MoVimento 5 Stelle sia attualmente la sola forza politica che abbia una prospettiva di poter rendere giustizia ad una famiglia proletaria.
    • paolo col Utente certificato 1 anno fa
      6 figli? perchè una persona decide di fare 6 figli in un mondo che ospita già 7 miliardi di persone ? li hai forse fatti per incassare gli assegni familiari o te lo ha ordinato il dottore? prima di dare la colpa all'amministrazione comunale prova ad interrogarti sulle tue responsabilità.
    • harry haller Utente certificato 1 anno fa
      le diretti= i diritti; caro Hassan, nun vorei farmi 'i cazzi tua, ma pe' mette ar monno sei fiji e allevalli decentemente, devi sape' che qua in Italia ce vole, come minimo, n' lavoro de Sottosegretario...
  • donatella savasta fiore Utente certificato 1 anno fa
    MESSAGGIO PER L' ON. ROBERTA LOMBARDI: suggerisco ai deputati del movimento 5 stelle di avviare un' indagine parlamentare sul destino dei fondi GESCAL cioè di quei fondi costituiti dai versamenti effettuati per anni da tutti i lavoratori italiani (mille lire al mese su ogni busta paga) che non sono mai stati utilizzati per costruire le case dei lavoratori (GE = gestione, CA = case, L =lavoratori) e che sono stati incamerati dallo stato quando era capo del governo Lamberto Dini con il pretesto di finanziare la sua riforma delle pensioni. Peccato che la riforma Dini non abbia riconosciuto alcun vantaggio ai pensionati ed abbia invece tolto diritti e denaro ai pensionandi. Non si capisce quindi questi fondi sottratti alle case dei lavoratori cosa altro avrebbero dovuto finanziare. Attenzione !!! si tratta, se non erro, di una cifra nell' ordine di miliardi di euro.
  • GIULIANO DA JESI 1 anno fa
    ciao,secondo me ci sono delle cose che bisogna migliorare assolutamente,per esempio tutti quegli anziani che magari sono con il movimento ma non sono in grado di andare su internet come fanno a dire la loro ad essere informati e partecipare,qualcuno ha qualche idea come fare, magari aprire piu' centri di incontro ecc.
  • Alessandro P. Utente certificato 1 anno fa
    Sempre più famiglie incontrano serie difficoltà ad avere un tetto in centro storico di grandi città perché in quelle sfigate di montagna non ci vuole andare nessuno. Prima di costosi interventi pubblici sarebbe prioritario rimettere in funzione il normale funzionamento del mercato in cui chi ha meno si accontenta di alloggi di minor valore sul mercato. Indubbiamente esistono anche condizioni di necessità ma per quelle consiglio di creare dei centri (tipo quelli di accoglienza) in cui i costi siano però ridotti in modo da poter ospitare molti più bisognosi e in tempi molto più brevi rispetto ai tempi dell'edilizia. p.s. ovviamente per blocco degli sfratti si intende quelli senza colpa come il caso di chi perde il lavoro non quelli di chi non paga perché tanto lo sfratto richiede almeno un paio d'anni quindi l'affitto è gratis...
    • Nello R. Utente certificato 1 anno fa
      come non quotarti Con la tecnologia attuale bisognerebbe incentivare l'uscita dalle grandi città che sono diventate DISUMANE per un ritorno a una vita più sana e un'aria respirabile delle comunità agricole e montane In Australia si fa e-learning , con studenti in fattorie a migliaia di km di distanza dalla scuola perché non dovrebbe essere possibile anche in Italia , a poche decine di km da una città ? si faceva 50 anni fa si chiamava telescuola https://www.youtube.com/watch?v=ZYGDYuXQvXw oggi che cosa si potrebbe fare con internet , infrastruttura permettendo ? il professore , potrebbe benissimo lavorare da casa , come anche gli studenti . my 2 cent
  • Franco Della Rosa 1 anno fa
    ANCORA MEGLIO É INFORMARE CON PUBBLICI MANIFESTI PER RADDOPPIARE IL CONSENSO ED AMMINISTRARE LA PENISOLA !!! SOLO AMMINISTRANDO SI PUO' CAMBIARE !!! SONO C. 7.000.000 GLI ALLOGGI VUOTI !!!
    • Luigi Di Pietro 1 anno fa
      IL PD, ORMAI IL "PARTITO DELLA CORRUZIONE" (CENTINAIA E CENTINAIA DI INDAGATI E CONDANNATI PER REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE), E L'NCD (NUOVO CENTRO DETENUTI) QUESTI ALLOGGI VUOTI SICURAMENTE LI HANNO GIA' RISERVATI AGLI "IMMIGRATI" (...TRA POCO LI ANDREMO A PRENDERE SULLE COSTE LIBICHE CON LE NAVI DA CROCIERA...), FONTE DI LAUTO BUSINESS (VEDASI BUZZI E MAFIA CAPITALE) E DI VOTI ... PRESTO GLI DARANNO PURE LA CITTADINANZA ... MENTRE GLI ITALIANI SONO COSTRETTI AD EMIGRARE PER SOPRAVVIVERE (VEDANSI I TANTISSIMI GIOVANI DISOCCUPATI) ... MOLTI ALTRI VENGONO SFRATTATI DI CASA SENZA ALCUNA PIETA' ... ALTRI MUOIONO DI FREDDO COME CANI (VEDASI IL CASO DI ANGELO)...
  • Verità FaMale () Utente certificato 1 anno fa
    @ PortaVoce Lombardi, a proposito di impegni da mantenere. Visto che il Comunicato politico n. 45 recita “Ogni eletto si impegnerà a interagire quotidianamente attraverso la Rete per informare i cittadini e interagire con gli iscritti al M5S.” “Ognuno conta uno” Se il CENSORE DEL BLOG me lo permette, da iscritta al M5S, vorrei chiederle -in quale luogo della Rete- posso interagire quotidianamente con gli Lei e gli altri eletti in modo da “realizzare” quel “efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico” idoneo a Testimoniare che “il ruolo di governo ed indirizzo” del M5S leaderless-orizzontale NON è “normalmente attribuito a pochi” eletti, capi, padroni, leader, o vertici. Ovvero, visto che “Ognuno conta uno” non significa votare quello che, qualcuno per tutti, ha deciso che gli iscritti debbano votare, -in quale luogo- è attiva la promessa Piattaforma “uno spazio dove ognuno veramente conta uno”, con cui la Rete degli iscritti può esercitare il proprio ruolo statutario, proponendo e discutendo le questioni da sottoporre a votazione. Visto inoltre l’impegno: “verranno regolarmente recepiti i miglioramenti richiesti dagli utenti iscritti al M5S che saranno gestiti per ogni funzione da responsabili eletti nel M5S.” vorrei sapere -in quale luogo della Rete- posso proporre come miglioramento che i responsabili della -funzione decisionale Vota- siano effettivamente eletti nel M5S con i seguenti compiti -Offrire riscontrabili garanzie di trasparenza affinché ogni iscritto possa proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno. -Agevolare una discussione efficiente ed efficace delle proposte coordinando la funzione Vota con la piattaforma di discussione Forum. -Trasferire alla funzione Vota le proposte discusse sul Forum per 15 giorni e approvate da almeno il 5% degli iscritti. -Inserire nel Programma i punti votati da almeno il 30% degli iscritti. -Pubblicare entrate - uscite del M5S e il bilancio regolarmente certificato. Grazie
    • Alessandro P. Utente certificato 1 anno fa
      In Rousseau gli anonimi non sono ammessi. Riguardo al bilancio a somma zero mi pare che se ne sia già parlato anche nel blog che evidentemente non segui
    • Verità FaMale () Utente certificato 1 anno fa
      p.s. a proposito della vicenda AAMPS, da quanto ho capito, il Tribunale di Livorno, esaminati i libri contabili e valutati i legittimi interessi delle parti in causa, ha autorizzato il concordato preventivo fra l’azienda debitrice ed i creditori. Augurandomi ora che AAMPS riesca a risarcire i creditori nei termini concordati, evitando così una bancarotta gestita poi dal curatore fallimentare, vorrei chiedere a Lei, PortaVoce Lombardi, se ritiene che, valutati i libri contabili dell’azienda MPS, il Tribunale autorizzerebbe la stessa procedura o passerebbe direttamente a quella fallimentare. Ovvero, secondo Lei, cosa valutno e quali interessi tutelano i PortaVoce M5S dicendo #SalviamoMPS con i soldi dei contribuenti.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 1 anno fa
    ottimo ...pero' a questo punto servirebbe 1 esercito di magistrati ...
  • Massimo Trento (orbo e semisordo) Utente certificato 1 anno fa
    "Blocco degli sfratti"? Cerchiamo di spiegarci meglio signori. Perche' a bloccarli tutti indiscriminatamente si proteggono anche i lazzaroni che non hanno o non hanno piu' diritto alcuno di risiedere negli alloggi popolari. E non e' questa la Missione del Movimento. Prestiamo piu' attenzione a come e cosa comunichiamo...
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
      ...no non all'improvviso, ma con un certo preavviso.
    • GGray Utente certificato 1 anno fa
      Non è neppure giusto buttare in strada una famiglia all'improvviso... neppure questo è obiettivo del Movimento. Come minimo suggerirei, prima di sfrattarli, di reperire degli "alloggi per lazzaroni". :) p.s. legalità, dolce chimera sei tu...
    • Chip En Sai Utente certificato 1 anno fa
      Lapalissiano! .-)))
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
      ..ben detto !
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    Mia opinione sul problema casa: -la gestione comunale di ogni iniziativa in tal senso si e' trasformata sia in "magna magna" sia in "iniquita'" nei confronti dei casi piu' sfortunati. La soluzione e' una sola: dare soldi alle famiglie che abbiano bisogno e lasciare al mercato la ricerca dell'abitazione.
  • IMBUTO 1 anno fa
    INVESTITORI IN FUGA AGLI EX MERCATI GENERALI DI VIA OSTIENSE!!! 500 MILIONI E 7000 POSTI DI LAVORO POLVERIZZATI Non c'è solo il criminale tentativo ormai quasi riuscito di distruggere un miliardo e 700mila euro di investimenti (con oltre 400milioni di opere pubbliche) allo Stadio della Roma. Non c'è solo lo scandalo nazionale delle ex Torri delle Finanze, una faccenda per la quale speriamo si muova la Magistratura (e non solo contro i dirigenti ma anche contro i ruoli più politici). Non c'è solo il cantiere bloccato di Piazza Augusto Imperatore. Non c'è solo la palude del progetto del Museo della Scienza di Via Guido Reni. Non ci sono solo le inutili e altamente dannose sevizie inferte alla ex Fiera di Roma. QUALCUNO FERMI LA FOLLIA DI BERDINI
  • IMBUTO 1 anno fa
    3 MILIONI PER PIAZZA VITTRIO!!! Ma al giardino servirebbe solo manutenzione Oggi la nostra Virginia Alemanno, confermando la sua tendenza a portare avanti con decisione le bizzarre scelte politiche della Giunta 2008-2013, fa molto di più. Prende quel progetto criticato perché eccessivamente costoso e lo finanzia... ancora di più. Grazie ai rimasugli dei fondi del Giubileo della Misericordia, che la città non è stata in grado di spendere (andate a vedere le condizioni di Via Marsala o i cantieri per la riqualificazione delle toilette pubbliche), l'ammontare si avvicina ai 3 milioni di euro. Con la differenza che questa volta i soldi saranno non comunali, ma statali per il 90%. Insomma tutti i cittadini italiani, residenti a Sondrio o a Lecce, pagheranno a peso d'oro il rifacimento di un giardino che non necessita di essere rifatto, ma solo manutenuto.
  • giovanni . Utente certificato 1 anno fa
    L'ONESTA' è la condizione che porta a far bene. Con l'onestà si può imparare tutto, senza non si va da nessuna parte. Il M5S ha consenso proprio perchè è onesto e quindi può e deve controllare ed è quello che l'elettore 5* si aspetta. Buon lavoro
  • Aldebrando Fitozzi Utente certificato 1 anno fa
    **V*** Cara Roberta GRAZIE !!! Si legge nel S. VANGELO in Matteo 5,5 : " Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati." E sempre in Matteo 10,42 : " E chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca a uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa. " Auguri per una Politica sufficientemente Buona
  • IMBUTO 1 anno fa
    Roma, la giunta ci ripensa: il buono casa va ai proprietari dei residence La misura era stata creata per chiudere i centri per l’emergenza abitativa (troppo costosi) e invogliare gli inquilini a trovare un nuovo alloggio. L’assessore al Bilancio ora ha deciso di sospendere gli sfratti e dare il contributo ai costruttori http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/16_dicembre_13/ora-buono-casa-va-proprietari-residence-a555baea-c183-11e6-ba45-25063c27d0aa.shtml
  • Chip En Sai Utente certificato 1 anno fa
    "sono tutti impegni che abbiamo preso e che manterremo"!... °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Roberta... sei stata così chiara e precisa che questa rassicurazione conclusiva risulta ridondante e superflua!... Siamo sulla strada giusta!... Buon lavoro! .-|||
  • IMBUTO 1 anno fa
    Quello che sta succedendo sulle politiche ABITATIVE A ROMA grida vendetta, ma su questo si sta già muovendo la magistratura. Il fatto che la chiusura dei residence, per dar retta ai raggruppamenti fascisti del XIV Municipio, sia stata procrastinata e che anzi ai residence sia consentito ora di incassare il buono casa - che serviva proprio per superare quel tipo di allucinante modello - dice tutto.
  • IMBUTO 1 anno fa
    SGOMBERO DI ALEXIS: CACCIATI DA UNO SPAZIO GLIENE DATE UN ALTRO!!! L'assessore Berdini pur di seguire le sorti dei 20 occupanti dell'Alexis ha disertato perfino le riunioni sulla sistemazione urbanistica del nuovo Stadio della Roma, cosa che riguarda centinaia di migliaia di cittadini. COMPLIMENTI "SINDACA"
  • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
    elezioni subito.è l'unica cosa sulla quale vorrei si puntasse,prima di dimenticarci anche noi di questa priorità!!
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Includiamoci anche una vasta azione di recupero del patrimonio edilizio pubblico e privato, soprattutto nelle periferie, ed eventualmente un piano mirato di nuove costruzioni di abitazioni di tipo popolare.
  • carlo 1 anno fa
    speriamo che non diano colpa all'euro anche per 'ste autentiche marcionate malavitose.
  • Verità FaMale () Utente certificato 1 anno fa mostra
    Dal Post sul Sindaco di Livorno Nogarin Nonostante l’insensata censura, mi complimento di nuovo con il Sindaco Nogarin! Bravissimo! Da quanto ho capito, il Tribunale, valutati i libri contabili di AAMPS e i legittimi interessi delle parti in causa, ha autorizzato il concordato preventivo fra l’azienda debitrice ed i creditori. Mi auguro che AAMPS riesca a risarcire i creditori nei termini concordati, evitando così una bancarotta gestita poi dal curatore fallimentare. Visto che, al contrario del censore del Blog, Lei mi sembra una persona di buon senso, volevo domandarle se ritiene che, valutati i libri contabili dell’azienda MPS, il Tribunale autorizzerebbe la stessa procedura o passerebbe direttamente a quella fallimentare. Ovvero, secondo Lei, cosa valuta e quali interessi tutela il M5S dicendo #SalviamoMPS con i soldi dei contribuenti. Buonasera a Lombardi e a tutti, escluso ovviamente il censore! ^__^
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    COMPORTAMENTO POCO TRASPARENTE: Alle 18 del giorno 13 sono avvisato che il giorno dopo (oggi 14) ci sarebbe stata la "graticola" per i condidati sindaco . Nessuno che abbia qualcosa da fare (come per esempio un lavoro) si libera con questo preavviso. Direi che meritiamo migliori attenzioni .
    • Chip En Sai Utente certificato 1 anno fa
      Aldo... chi mi dà del "rompiballe" lo fa stupidamente ovvero senza tener conto che lo sarei all'interno di uno spazio creato da un uomo politico che... per i nostri avversari... meriterebbe il titolo della categoria (anche lui per ragioni varie non ultima la "verve"!) più alto che l'Italia abbia mai avuto! .-)))
    • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
      Di solito ti danno del rompiballe per ragioni varie non ultima la "verve" della tua prosa . Tuttavia e' un sospetto che condivido.
    • Chip En Sai Utente certificato 1 anno fa
      Cosa ci sarebbe di "poco trasparente"?!... è chiarissimo che il metodo usato serve a far ratificare a pochi (cioè "meglio"!) ciò che è già stato deciso... con buon anticipo e in separata sede... dagli stessi pochi... cioè due o al massimo tre persone! .-(((
  • Giuseppe C. Budetta 1 anno fa
    IL NUOVO IMPERO SUPER-TECNOLOGICO Il binomio sindacati-aziende non vale più, così come la contrattazione salariale tramite il sindacato. Nell’era super-tecnologica e delle strategie finanziarie globalizzate, il potere contrattuale dei sindacati non ha spazio. I dirigenti dei sindacati sono come i sacerdoti del Tempio di Salomone all’epoca dell’impero romano: persone privilegiate che praticavano un culto ancestrale per pochi adepti, in un impero che voleva unificare e dominare il mondo antico.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Roberta, apprezzo che sull'argomento si possano fare approfondimenti con dei controlli,appunto per applicare le disposizioni di legge. Ti ricordo comunque che NON tutte le imprese costruttrici sono fameliche . Non facciamo di tutta l'erba un fascio. Il blocco degli sfratti perchè ? In un mondo dove le pensioni te le daranno solo dopo morto, ho amici da me consigliati che hanno acquistato un appartamento per investimento eda porre in affitto con un mutuo di 30 anni. Alla fine del mutuo, quello che ne risulterà dal futuro affitto , andra' a compensare la mancanza di pensione. Oggi il mutuo viene pagato in parte con l'affitto percepito e in parte dal proprietario. Ma se un inquilino NON PAGA e non si riesce a mandarlo fuori, e far pagare l'affitto ad un altro inquilino, il proprietario non riuscirà a far fronte a tutto il mutuo ..e sarà un disastro. Rimarra' senza pensione e senza immobile pignorato dalla banca in quanto il mutuo non è verrà pagato. Pure questo bisogna mettere sul piatto della bilancia. Buon LAVORO Eposmail
  • Verità FaMale () Utente certificato 1 anno fa mostra
    Cara Lombardi, anche la mia battaglia contro l’INSENSATA CENSURA continua! Ripeto X Sindaco Nogarin Bravissimo! Da quanto ho capito, il Tribunale, valutati i libri contabili di AAMPS e i legittimi interessi delle parti in causa, ha autorizzato il -concordato preventivo- fra l’azienda debitrice ed i creditori. Mi auguro che AAMPS riesca a risarcire i creditori nei termini concordati, evitando così una bancarotta gestita poi dal curatore fallimentare. Visto che, al contrario del CENSORE DEL BLOG, Lei mi sembra una persona di buon senso, vorrei domandarle se ritiene che, valutati i libri contabili dell’azienda MPS, il Tribunale autorizzerebbe la stessa procedura o passerebbe direttamente a quella fallimentare. Ovvero, secondo Lei, cosa valuta e quali interessi tutela il M5S dicendo #SalviamoMPS con i soldi dei contribuenti. Grazie a tutti, escluso il censore! ^_^
  • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa
    Per gli italiani è davvero difficile avere una casa, un alloggio popolare. Per i richiedenti asilo no. Infatti si sono costituite cooperative che gestiscono abitazioni, messe a disposizioni dai titolari delle stesse, allo scopo di ottenere un introito mensile di tutto rispetto, che varia a seconda del numero di "ospiti". A lucrare, quindi, sono le cooperative e i proprietari. A usufruire del prezioso bene i richiedenti asilo. Non è normale vedere italiani disagiati che dormono per strada e mangiano alla mensa della Caritas e richiedenti asilo collocati in abitazioni private, a trastullarsi tutto il giorno con i cellulari ultima generazione, gironzolare per strada e passare da un bar all'altro. Quando va bene. E' frequente, infatti, che si organizzino per spaccio e prostituzione. Tutto tranne che lavorare onestamente. Tutto questo non è normale. In un paese civile.
    • paolo col Utente certificato 1 anno fa
      non siamo un paese civile quindi tutto questo è normale.
  • gianfranco chiarello 1 anno fa
    Dal post sul Sindaco di Livorno Nogarin. Paradossalmente, il successo personale che sta ottenendo il Sindaco di Livorno, mette in evidenza un grosso problema all'interno del M5S. Continuare a lasciare ai meet-up la scelta dei candidati da eleggere, significa continuare a lasciare al caso la scelta della classe dirigente del Movimento. Questo vale sia per quegli Amministratori e parlamentari meno dotati, ma anche per coloro i quali hanno frettolosamente cambiato casacca. Inoltre, mentre per le politiche del 2013 i candidati venivano scelti da fedeli militanti del Movimento, vista la facile opportunità che continua a concedere il M5S, almeno nelle Regioni più a rischio di criminalità, oltre ai vari opportunisti, esiste la concreta possibilità di mandare in Parlamento personaggi vicine alle varie mafie. Continuare a girare la testa altrove, significa mettere a rischio la stessa integrità del Movimento.
    • Alessio. Santi. Utente certificato 1 anno fa
      Siete troppo concentrati sui candidati .... Sulle candidature .... I candidati nel 5 stelle sono scelti dai cittadini Dai cittadini a 5 stelle che fanno parte dei meetup Tutti si possono candidare Decide la maggioranza Decisioni a maggioranza ... sempre e comunque Io mi fido dei cittadini ... Meno degli attivisti o pseudoattivisti tutti interessati alle candidature Se il 5 stelle sara' Salvato Sara salvato dal 30 per cento degli attivisti disinteressati alle candidature Dal 100 per cento dei simpatizzanti E dal 100 per cento dei cittadini
    • gianfranco chiarello 1 anno fa
      Tutto è positivo, purchè si tolga ai meet-up la decisione di votare i candidati. La tua proposta è nel puro segno della meritocrazia, cosa non più in uso (purtroppo) nel nostro Paese.
    • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
      Contropropongo: -il m5s definisce le figure professionali tipo che ricerca (vedi esempio sotto) -ne da' comunicazione pubblica -i candidati si iscrivono su un sito di "screening" (es.: linkedin) -i primi x per corrispondenza fra CV e figura ricercata sono passati alla votazione degli aventi diritto Esempio: per assessore alla sanita' in regione veneto cercasi: -laureato in materie scientifiche , con almeno 20 anni di dirigenza in azienda privata , anche dirigente in pensione . Che pensi ?
    • gianfranco chiarello 1 anno fa
      Ciao Aldo. ti ripropongo la risposta data ad old gog nel post su Nogarin, che mi chiedeva una proposta alternativa: "una struttura mista regionale/nazionale di parlamentari e consiglieri regionali, che con la super visione di Grillo esamina le candidature proposte. Da noi in Calabria, in Sicilia e in Campania, si sono sviluppati troppi appetiti intorno alle candidature nel Movimento. Se non c'è riuscita la Giustizia e le forze dell'ordine, chi si opporrà in determinati territori, se decidono che si deve votare per qualcuno dei loro?"
    • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
      Concordo. Piu' volte ho espresso la stessa idea . Forse e' giunto il momento di creare una proposta di ricerca dal basso di rappresentanti come si fa per i dirigenti aziendali. Per esempio domani c'e' la "graticola" per i candidati al comune di Verona a cui non posso partecipare dato il troppo breve preavviso.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus