Alta corruzione

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Alice Salvatore, Gianmarco Corbetta e Paolo Mighetti, portavoce MoVimento 5 Stelle Liguria, Lombardia e Piemonte

Quattordici arresti per appalti truccati per imprenditori e dirigenti del concorso Cociv e 324 milioni di euro di appalti contestati! Forse c’è chi oggi punta al ponte sullo Stretto perché sapeva di dover cambiare aria?? Il ciclone giudiziario che ha travolto la realizzazione del Terzo Valico è solo l'ennesima conferma di quel che da sempre denunciamo: il losco “mondo di sotto” di subappalti e corruzione che affiora con le infiltrazioni 'ndranghetiste nelle Grandi Opere. Ancora una volta (dati alla mano!), dobbiamo ripeterci. Cambiano le società e le sigle dei consorzi ma i nomi e le aziende che stanno dietro sono sempre le solite. Tutto a causa di quel meccanismo, per ora legale, che permette di spezzettare le commesse in subappalti, per aggirare più facilmente i controlli.

Il MoVimento 5 Stelle non smetterà mai di combattere queste battaglie. Servono maggiori controlli su appalti e subappalti, regolamentazioni chiare, protocolli severi e in grado di tutelare l'economia pulita. Sarebbe bastato ascoltare i comitati e le associazioni che da anni si battono sul territorio per proporre alternative sostenibili al Terzo Valico: una bomba ecologica a orologeria per la presenza di amianto, come riconosciuto anche dal Tar nel silenzio assordante delle istituzioni. Non è certo con una pessima riforma della Costituzione che possiamo debellare questa piaga italiana ma con una vera legge anticorruzione (possibilmente non scritta da un pregiudicato per corruzione come Verdini…), che comprenda, come richiesto dal MoVimento 5 Stelle in questi anni, l'introduzione della cosiddetta “interdittiva”: come nell’Antimafia, chi si è macchiato di reati di corruzione non deve costruire mai più opere per lo Stato italiano!

Tutto quel che chiediamo è buon senso. Lo ribadisce anche Marco Scibona, portavoce in Senato e segretario della Commissione Lavori Pubblici di Palazzo Madama: "Non è più possibile annoverare il Cociv tra i realizzatori del Terzo Valico dei Giovi!”; l’opera va abbandonata e questo progetto inutile revocato.

Lo ripetiamo da tempo ormai ma, tra un'ondata di arresti e l'altra, si continua come al solito a non prendere provvedimenti. Anzi: viene addirittura proposto un uomo delle Grandi Opere come Paolo Emilio Signorini, ex presidente del Cipe e soprattutto delfino di Ercole Incalza come Presidente dell'Autorità Portuale di Genova. Le Grandi Opere sono solo un danno per l'Italia: economico, d'immagine e ambientale.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • dufar rosine Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Ho trovato il sorriso è grazie a questa signora JOSIANA GOMEZ, è grazie ad essa che ho ricevuto un prestito di 200.000€ nel mio conto il giovedì a 16:30 min e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questa signora senza alcuna difficoltà. Li consiglio più voi non fuorviate persone se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro o per iniziare le vostre attività. Pubblico questo messaggio perché questa signora il mio fatto del bene con questo prestito. È tramite un amico che ho incontrato questa signora onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete, che quello sia in Italia o in Spagna, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com
  • antonella g. Utente certificato 1 anno fa
    C.V.D.: Paolo Signorini è stato eletto. "Doveva" essere eletto. http://it.ibtimes.com/toti-signorini-delrio-e-le-grandi-opere-lex-delfino-di-incalza-sara-segretario-regionale-della
  • vincenzo faragò 1 anno fa
    volevo votare sul nuovo non statuto etc. ma il sistema complicato e difficile da capire non me lo ha consentito.
  • francesca Marcellino Utente certificato 1 anno fa
    CARO BEPPE IL SISTEMA PER VOTARE NON ERA CHIARO IO NON SO SE HO VOTATO E SE HO VOTATO CORRETTAMENTE
  • Paolo Ghiazza 1 anno fa
    almeno le olimpiadi a Roma le abbiamo schivate
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Mentre Cantone si impegna a fare il consigliere del re, sugli appalti e le grandi opere si continuano a fare le porcherie di sempre. Quello che più' indigna e' che gli arrestati di oggi, come quelli di ieri, con una parte dei soldi rubati pagheranno degli ottimi avvocati e verranno assolti o alla peggio prescritti. Se invece beccassero 20 anni almeno di galera effettiva gli passerebbe la voglia, a loro e agli altri. La società' dei magnaccioni si dice a Roma.
  • Clesippo Geganio 1 anno fa
    come dimostrato per la millesima volta, non è la Costituzione della repubblica ad essere il problema del disastro italiano, ma le persone corrotte che fanno politica amministrativa e istituzionale riunite nel sistema partitocratico che produce a ritmi di miliardi di € l'anno.
  • Giampaolo M5S Utente certificato 1 anno fa
    PD VERGOGNA. Col il taglio degli stipendi parlamentari si sarebbero risparmiati 80 miliardi all'anno, con 80 miliardi si potevano ricostruire le case distrutte dal terremoto e comprare case prefabbricate.
  • pietro denisi Utente certificato 1 anno fa
    L'OCCASIONE FA L'UOMO LADRO. La prospettazione di affari d'oro, da parte dei politici, di grandi lavori è l'inizio di un iter come una ragnatela che cattura la galassia di piccole imprese. Gli appalti delle grandi opere sono pilotate da una regia unica. I grandi gruppi, alla fine, si mettono d'accordo " una volta io, una volta tu". Una volta aggiudicato l'appalto, ecco entrare in gioco i subappaltatori. Il piu' delle volte sono persone oneste che per ottenere una fetta dei lavori e non rimanere tagliato fuori, accettano il lavoro a prezzi stracciati. Le piccole imprese, gestite da affaristi e delinquenti incalliti, sono del giro e, comunque entrano nella combinazione, senza svolgere alcun lavoro, in quanto a loro volta, danno il subappalto del subappalto. Ecco composta la frittata! I gandi commit, a quel punto la loro fetta di guadagno ce l'hanno gia in tasca, per il resto si arrangi chi puo'. Le piccole imprese serie, anche se vogliono lavorare a regola d'arte adoperando i materiali giusti hanno vita breve. O si assoggettano alle pratiche del malaffare, o chiudono. Non c'è impresa o commerciante che vuole chiudere: per necessità o per orgoglio tira sempre avanti, sperando che il prossimo lavoro sarà piu' remunerativo. Quando si è alle strette, le sirene della mafia che finanzia, finiscono per ammaliare. Non ce la fai? Non ti preoccupare, ti aiutiamo noi...... poi, com'è facciamo. Ecco l'occasione (per chi?) che, come la ragnatela, cattura sia le api che gli insetti. Tutti mafiosi ma, chi ci guadagna è la rete politico-mafiosa, che ha distrutto l'economia e l'immagine dell'Italia. Via i subappalti e i politici che colludono!
  • kevine a. Utente certificato 1 anno fa mostra
    Buongiorno tutti Per quelli che cerca sostiene finanziere, serietà e rapida per l'acquisto della vostra automobile, comperare la vostra casa, iniziare una piccola impresa, o di necessità personali, ma non possono beneficiare dell'aiuto nella sua banca. Più preoccupazioni; non perdete più il tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso d'interesse accessibile. Se siete interessati, volete contattarli su quest'indirizzo: financerapide1278@yahoo.com
  • Franz M. Utente certificato 1 anno fa
    ChssÁ COME SARANNO CONTENTI LE MOGLI DI QUESTI MIGNOTTARI... per non parlare dei figli.. Ti piacciono le brasiliane?'. 'No, mi fanno schifo', risponde Frulloni. Si parla dei gusti sessuali del funzionario che predilige solo donne di carnagione chiara e poi nelle altre conversazioni in cui il funzionario si vanta con amici di andare 'a figa con Ricci' dopo i sopralluoghi nei cantieri http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2016/10/26/terzo-valico-14-arresti-in-tutta-italia_3467185b-2f50-4a78-8650-dc33fe916dee.html
  • adriano 1 anno fa
    A sarà dura, ma viva la ValSusa!! Sempre più NOTAV
  • remo rocca 1 anno fa
    Grazie ma ho già dato. Ogni tanto, da solista, cerco di attirare l'attenzione sui territori Appenninici di Bologna Metropolitana.
  • Sergio Piacentini 1 anno fa
    Cooperative che vincono appalti ospadalieri a roma e schaivjzzano operai a stipendi da fame
  • Alexandros.kon.B 1 anno fa
    C'È un tonto ottusangolo delinquente , che prova a prestare soldi a strozzo invito il team del blog di censurare con tempismo tali messaggi e non dargli spazio. Io voto NO A riveder le stelle!!!!
  • albino c. Utente certificato 1 anno fa
    La PRIMA battaglia da fare è quella per modificare la PRESCRIZIONE da bloccare subito dopo il rinvio a giudizio o, al massimo, dopo la sentenza di primo grado! Il losco e compromesso pd cercherà di resistere ma l'opinione pubblica è dalla nostra parte.
  • Clark R. Utente certificato 1 anno fa
    Il pesce puzza sempre dalla testa e i complici di questi criminali sono nello stesso Parlamento e quasi di sicuro anche fra i componenti dello stesso Governo. Del resto basta ascoltare quella faccia di bronzo della Pinotti sulle armi all'Arabia Saudita o lo stesso Renzi quando diceva tutto il contrario di quello che poi ha fatto ... per capire che non hanno nessun pudore e rossore in viso. Altrimenti come potrebbero spiegarsi il ricorso ad alleanze con Berlusconi, Alfano e Verdini ? Sono tutti degni di marcire in galera dopo aver buttato la chiave !
  • marco campus 1 anno fa
    Ciao
  • rosella d. Utente certificato 1 anno fa
    Da molto tempo leggo QUI questi pseudo annunci che sembrano scritti da gente straniera. Gli annunci sono scritti in italiano quasi decente, ma con errori fatti apposta per ingannare la gente. Parlano di gente straniera disposta a dare prestiti al 3% a chi li chiede. Si vede chiaramente che c'è qualcosa che PUZZA parecchio. Potrebbe qualcuno più bravo di me indagare cosa c'è sotto, ed eventualmente impedirne la pubblicazione?
  • Angelo Gallotta Utente certificato 1 anno fa
    Come possiamo pensare di risanare il marciume di questo sistema, con le stesse leggi che il sistema si è cucito adosso nel corso di decenni? Le leggi sono tutte accumulate lì, non ne manca una; politici di prima, seconda, terza e quarta repubblica sono tutti al loro posto, e se c'è chi pensava che ne potesse mancare qualcuno, stia sereno, abbiamo anche De Mita e Cirino Pomicino, oltre a Napolitano, Casini e tutti gli altri. Il malcostume che nel corso degli anni si è affinato ed evoluto con: Democrazia Cristiana, Partito Socialista, Forza Italia, Popolo della Libertà, Partito Democratico, è integro e più potente di prima. L'Associazione Malavitosa che non ha mai mollato il potere, va contrastata democraticamente sul loro terreno, incalzandoli con lo sfoltimento delle giungla legislativa che loro non accetteranno mai (vds proposta di legge sul taglio delle indennità). Le elezioni del 2018 potrebbe essere il punto di svolta.
  • lucio rossi 1 anno fa
    scusate un secondo vorrei far notare una cosa: è ormai provato in ogni modo che il primo problema dell ' italia si chiama EURO il secondo sono le leggi dell'UNIONE EUROPEA e il terzo è la corruzione. Quindi come mai in questo blog si parla solo e soltanto del terzo problema per importanza e per risolvere il primo si dice di indire un referendum consultivo che NON SI PUO FARE SE NON CAMBIANDO LA COSTITUZIONE ATTRAVERSO UNA LEGGE CHE SE VA BENE VERRA' APPROVATA IN 3 ANNI QUANDO SAREMO TUTTI IN MEZZO A UNA STRADA???? VOI SE AVRETE LA MAGGIORANZA AL GOVERNO DOVRETE FARE UN DECRETO LEGGE PER USCIRE DALL'EURO SUBITO SUBITO SUBITO SENNO' SARETE UGUALI A TUTTI QUELLI CHE CONDANNATE PER ESSERE CONTRO IL POPOLO ITALIANO
    • pietro denisi Utente certificato 1 anno fa
      Moneta alternativa! Questa è la soluzione al problema.
  • kelly wilson (roger1970) Utente certificato 1 anno fa
    Ciao signor/signora E 'stronzo profonda gratitudine che voglio ti portare la mia testimonianza qui, voi che state cercando prestito di denaro, non so come condividere con voi il mia gioia per essere me stesso andò ricerca di prestito I Ms Anissa attraverso Kherallah affari. Ha concesso un finanziamento di € 75.000 stronzo un tasso del 3%, e oh parlato ha molti colleghi che hanno anche ricevuto prestiti da che la signora senza preoccupazioni. Soprattutto per me, Ho ricevuto la mia richiesta di credito da un bonifico bancario durata 72 ore senza protocollo e sono abbastanza soddisfatto. Il motivo che mi spinge a pubblicare questo annuncio è che questa donna continua a fare si chiede alle persone che sono veramente nel bisogno. Così ho deciso di condividere questa opportunità con voi che non hanno il beneficio di banche o che doveva fare per disonesti istituti di credito che non abusano di la personalità degli altri; si dispone di un progetto o di bisogno il finanziamento, è possibile scrivere a lui e spiegargli il situazione; vi aiuterà se è soddisfatta la uccise onestà. Ecco la sudò e-mail: developpement.aide@gmail.com
  • Pier luigi 1 anno fa
    ". Un sistema oliato, secondo gli inquirenti, che andava avanti da almeno un anno e mezzo" ovvero da quando all'anticorruzione Renzi ed il governo a messo Cantone che ha detto che Milano è capitale Morale e subito nuvo filone expo con infiltrazioni dell'N'drangheda ora appunto l'inchiesa"Amalgamata" che ci ricorda che tra breve Renzi con auto e giornalisti italiani al seguito (quelli stranieri ridono ancora) inaugurerà il 22 dicembre prossimo la Sa-RC .Ed anche qui Cantone o era distrato o stava a cena da Obama .saranno dei un casi.. ma tutto continua ad andare avanti come se nulla sia successo quasi "senza soluzione di continuità
    • marcello sassoli Utente certificato 1 anno fa
      E tutto questo fa il "paio" con le notizie sulle infiltrazioni mafiose nell'expo di Milano 2015: padiglione CINA e ECUADOR I cittadini si rendono conto che la Vs denuncia era giusta!
  • Elia Porto 1 anno fa
    CHI NON RINUNCIA A TAGLIARSI LO STIPENDIO NON PUO'RINUNCIARE AI BENEFICI PERSONALI DIRETTI O INDIRETTI PROVENIENTI DAGLI APPALTI DELLE GRANDI OPERE. QUANDO LE REGIONI VERRANNO DEPOTENZIATE GLI ACCORDI LOSCHI SI FARANNO DIRETTAMENTE NELLE SEDI DEI PARTITI E TUTTA LA TORTA RIMARRA' A ROMA. QUESTO TUMORE LO PUO' ESTIRPARE SOLTANTO IL M5S.
    • Luca P. Utente certificato 1 anno fa
      Certo, ma solo col voto dei cittadini, altrimenti non cambierà niente. Per questo è importantissimo che a Dicembre vincano prepotentemente i NO.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus