L'amaro calice del taglio dei vitalizi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Non sono passati nemmeno due mesi dall’approvazione alla Camera della legge che abolisce i vitalizi, quel giorno ce lo ricordiamo bene perché per la prima volta un ramo del Parlamento approvò, nero su bianco, la cancellazione del vitalizio. Gioimmo e la soddisfazione fu enorme, perché sapevamo che il merito di quella prima vittoria era tutta del MoVimento 5 Stelle, che aveva portato il tema nel dibattito pubblico fino ad imporlo nell’agenda politica.

Ma quello era solo il primo passo per arrivare all’approvazione definitiva della legge, sapevamo che lo scoglio più grande sarebbe stato in Senato. E infatti ieri, alla prima occasione utile, i partiti hanno ricominciato con i loro trucchetti per rallentare l’esame della legge Richetti e per affossarla definitivamente nelle sabbie mobili di Palazzo Madama. Ieri, alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva, il MoVimento 5 Stelle ha proposto una cosa molto semplice: inseriamo la legge nel calendario dell’Aula del Senato delle prossime settimane, così da avere tempi certi ed evitare che la legge si impantani in Commissione. Il PD, insieme a Forza Italia e Lega, ha detto no. Ora la legge corre il rischio di rimanere impantanata in Commissione e di finire su un binario morto fino alla fine della legislatura. E’ un film già visto con la nostra proposta sul reddito di cittadinanza: sono oltre due anni che la maggioranza la tiene chiusa in un cassetto in Commissione al Senato!

Non ci voleva la sfera di cristallo per sapere che sarebbe andata così. Il PD ha dimostrato che il suo voto favorevole alla Camera era solo un bluff, che la legge Richetti era un’amara pillola che sono stati costretti ad ingoiare solo perché avevano il nostro fiato sul collo, ma questa battaglia non è nel loro Dna, non gli appartiene. E intanto, messi in sicurezza i vitalizi con il voto di ieri, ora tutti i partiti si preparano allegramente a maturare tra due giorni anche la pensione privilegiata che scatterà grazie a soli 4 anni e sei mesi di permanenza in Parlamento.

Si godano pure questi momenti finché possono, perché la musica è destinata a cambiare. Quando andremo al governo gli faremo trangugiare l’amaro calice dell’abolizione dei vitalizi, che oggi tanto si affannano a scansare. E insieme a quello, dovranno mandare giù anche il dimezzamento degli stipendi e la fine di ogni altro insopportabile privilegio. E prima che in Parlamento lo faremo in Sicilia con Giancarlo Cancelleri! Così capiranno che non scherziamo. Restituiremo un po’ di giustizia e di equità a questo Paese.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Cristian D. Utente certificato 3 mesi fa
    c'è chi senza fare nulla becca migliaia di euro di vitalizi e chi si è spezzato la schiena per una vita intera che non becca una mazza. Io amo la mia terra ma questo è veramente vergognoso.
  • Raimondo M. Utente certificato 3 mesi fa
    Sono onesto, questo tuo post mi piace. L'idea che mi sono fatto della tua politica no. Vorrei assistere ad una vera tua alternativa nella votazione a presidente del governo. Se la passi mi piacerai.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 4 mesi fa
    il tutto sara' dimenticato entro questa sera ..da domani silenzio assoluto da parte dei soliti noti ...scommetto
  • Rino B 4 mesi fa
    Caro Di Maio, perché allora non RINUNCIATE voi del MoVimento ai vitalizi??? nessun parlamentare del MoVimento ha rinunciato, perché????? me lo spiega cortesemente?
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Caro Rino tu parli di vitalizi ma io non credo che, pure dovessero riceverlo, ne usufruiranno. Il M5S ha rinunciato a una parte degli stipendi che è stato dato alle imprese in difficoltà. Con una cifra di 17 milioni di euro raccolti in tre anni sono state aiutate circa 1800 aziende. Quindi, tanto di cappello al M5S che ha fatto qualcosa che nessuno aveva mai fatto prima. Restituire i soldi al popolo.
  • Roberto marrocco 4 mesi fa
    Purtroppo non la smettono . Occorre formare ed informare ognuno di noi i cittadini che leggono o ascoltano i media controllati dai partiti tradizionali al vine di fargli aprire gli occho e la mente , solo cosi potremo arrivare al vefo cambiamento .PIU INFORMAZIONE PIU FORMAZIONE ,TUTTI DOBNIAMO IMPEGNARCI CON COLLEGHI ,AMICI, CONOSCENTI E FAMIGLIARI
    • cristiano geronzi 4 mesi fa
      Con il referendum il senato sarebbe stato abolito e quindi il decreto sui vitalizi sarebbe passato senza problemi con il semplice voto della camera. Ma avreste perso un centinaio di senatori, quindi meglio votare per il no.
  • Er caciara 4 mesi fa
    ,ò,òò,
    • Nicola Conocchiella 4 mesi fa
      Dimostriamo che, noi del MoCiSte, siamo diversi, con i fatti, non solo a parole ! I ns Portavoce rinuncino pubblicamente ai vitalizi, facendo la proposta di un emendamento di legge che statuisca questa rinuncia ! Il tempo del mandato politico deve valere soltanto come un normale periodo di lavoro, da cumulare con gli altri periodi, non per ottenere un vitalizio a parte !
  • Fabio Bagnoli 4 mesi fa
    non è mai abbastanza amaro il calice per chi è abituato a masticare merda tutti i giorni , il problema è che i masticatori di merda vogliono farla mangiare a tutti , sempre e abbondantemente , mi dispiace ma a molti non piace ....
  • mario boselli 4 mesi fa
    da questo mare di merde di politicastri ci puo solo arrivare la loro puzza , forza ragazzi con una autobotte targata 5 stelle puliremo questa povera italia . ammesso che i credulono che continuano a votare queste merde prima o poi capiscano che è ora di prenderli a calci nel davanti maschi e femmine.
  • Monika S. 4 mesi fa
    Caro Luigi, nell massima stima che ripongo in te nutro un dubbio: tutto questo protestare sui vitalizi è una lotta che condivido, importante, ma tu e i tuoi colleghi del movimento toppate in una cosa... fra pochi giorni il beneficio scatta pure per voi. Dimostrate coerenza e dimettetevi, poi si forza tutto e si va alle elezioni. Facile, no? Sarebbe un fantastico schiaffo che tirereste al sistema marco piddino che ci sta spazzando via.
  • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
    Caro Dima la soluzione per eliminare i privilegi c'e', basta guidare un popolo armato di bastoni contro i parlamentari contrari all'abolizione, e vedrai che tutto si risolverà nel giro di pochi minuti...
    • Rino B 4 mesi fa
      I vitalizi sono stati aboliti nel 2012, questa è l'ultima legislatura con i vitalizi. La legge consente di RINUNCIARE al proprio vitalizio, perchè Di Maio non rinuncia??? perché i nostri parlamentari del MoVimento non rinunciano? me lo spieghi tu? grazie
  • enzo bargellini Utente certificato 4 mesi fa
    Egregio,i privilegi "acquisiti" sono cosa assai difforme dal dettato Costituzionale Originale del 1947 che intrise diritti e doveri in pochi articoli d'elementare comprensione. Ove c'è un privilegio c'è un diritto sofferto. Voi siete stati iniziati alla Politica da rigide regole antiprivilegio elaborate da idealisti umili e geniali,regole che condivido in molte parti. Eravate 150, or siete sol cento ma temprati ad ogni sorta. Saluti a lei,ai Colleghi ed a Tutti i frequentatori del sito.
  • BUM BUM 4 mesi fa
    IL PROBLEMA DELL'ITALIA E' CHE C'E' ANCORA TROPPA GENTE CHE STA BENE E ALTRA CHE IN QUESTA MELMA CI SGUAZZA COMODAMENTE ALTRIMENTI LE COSE SAREBBERO GIA' CAMBIATE
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      LA MAGGIOR PARTE DEGLI ITALIANI STA MALE ED E' COSTITUITA DA PERSONE ANZIANE. QUI SI DEVONO MUOVERE I GIOVANI, CHE DEVONO ANDARE A BASTONARE A DOVERE I RAPPRESENTANTI DEL REGIME, FINO A CACCIARLI TUTTI E PER SEMPRE DAL PAESE. SERVE UNA RIVOLUZIONE...
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 4 mesi fa
    NEL CLUB DEGLI INQUISITI E POLITICAL BUSINESS E LA QUESTIONE MORALE MAI RISOLTA.... Tra il 1992 e il 1994, gli anni in cui le inchieste dei pm terremotarono tangentopoli la Prima Repubblica, furono 28. I dati del 2016 tra Montecitorio e Palazzo Madama siedono, in questo momento, 98 parlamentari sotto inchiesta, già con sentenze di condanna sulle spalle, in attesa di processo oppure rinviati a giudizio.aggiungiamo al elenco anche Sindaci, governatori, consiglieri ed esponenti del partito sul territorio elenco è lungo... Molti si buttano in politica per avere stipendio e pensioni d'oro garantito, la protezioni e l'immunità "political business" . LA QUESTIONE MORALE NON E' ANCORA STATA RISOLTA, NON E' ALLE NOSTRE SPALLE MA DIANZI A NOI...
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    a Il caso Théo e lo stupro come strumento di potere BEATRICE DA VELA Il “caso Théo” infiammò la Francia e dimostrò che lo stupro, come gesto di violenza, esula dai rapporti individuali e assurge a strumento politico. Il 2 febbraio 2017 a Aulnay-sous-Bois, banlieu a nord di Parigi, durante un’operazione della polizia, un 22enne di colore fu picchiato dalla polizia e stuprato con un manganello. La violenza degli agenti, testimoniata anche da riprese video, ha scatenato la reazione degli abitanti della periferia parigina, durata per diversi giorni, dove le proteste pacifiche sono state accompagnate anche da reazioni violente. Nel fine settimana, nonostante l’appello del ragazzo a non scatenare una guerriglia urbana, gli scontri si sono riaccesi, perché l’inchiesta ha rilevato che lo stupro – che ha costretto il giovane a subire un’operazione con una prognosi di 60 giorni – è stato involontario. Ora l’assurdità dell’affermazione (come si fa a violentare una persona senza accorgersene?) ricorda molto certe dichiarazioni su ben note e altrettanto scandalose vicende di casa nostra, sia per il caso Cucchi che per la morte di Aldovrandi. Il caso Théo è molto simile a scenari in altre parti del mondo, a cominciare da tutti quei casi di soprusi della polizia statunitense su persone appartenenti alla comunità nera, che hanno dato vita al movimento Black lives matter. Il motivo dello scontro etnico e di classe è evidente (e di scontro di classe si può parlare anche per i casi in cui la nostra polizia ha massacrato persone indifese e ai margini della società): la violenza è perpetrata nei confronti di chi è meno privilegiato, di chi è isolato e debole. In questo caso, però, c’è un elemento ancora più grave, che ricorda le torture inflitte da chi dovrebbe incarnare lo Stato a chi si trova nella custodia dello Stato (che siano insulti e minacce a sfondo sessuale durante la detenzione a Bolzaneto degli arrestati alla scuola Diaz durante il G8 del 2001 o gli stupri segue sotto
    • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
      o gli stupri compiuti dai militari statunitensi ad Abu Ghraib), cioè l’utilizzo dello stupro. Lo stupro è un’arma politica potentissima, che degrada la vittima, trattandola come una cosa e distruggendone l’integrità fisica e psichica. È il sistema del potere e del privilegio che si manifesta in uno dei modi più violenti possibili e mira a degradare e a costringere alla sottomissione chi si trovi in posizione di debolezza. Non a caso è una delle manifestazioni della violenza contro le donne, usato da sempre come strumento di guerra. Questa volontà di distruggere l’identità di ciò che è altro da sé è uno dei modi di agire del maschilismo e proprio il fatto che, come in questo caso, lo stupro sia inflitto a un uomo mette in luce che non si tratta solo di una dinamica tra i due generi maggioritari, ma di una dinamica di potere che coinvolge diversi assi di privilegio e che per questo coinvolge tutte e tutti, indipendentemente dall’appartenenza a un genere specifico. Proprio per questo è necessario che la lotta contro l’eteropatriarcato e la cultura dello stupro non debba coinvolgere solo le donne, ma ogni persona.
  • Giampaolo S. Utente certificato 4 mesi fa
    VITALIZI: Come Volevasi Dimostrare OGGI 12 Settembre 2017 LA KASTA CI FOTTE CON LE SOLITE CHIACCHIERE. INCOERENZA, PROMESSE E MANCE ELETTORALI SPONSORIZZATE DAI "NOMINATI" DIRETTORI DEI MEDIA DELLA PROPAGANDA DI REGIME, TG IL M5S DENUNCIA, LE CLIENTELE E IL MALAFFARE IMPERANTE IN TUTTE LE ISTITUZIONI... riVOGLIAMO (Le divise scolastiche) e L'EDUCAZIONE CIVICA QUALE MATERIA DI ESAME A TUTTI I LIVELLI STUDIO (altrochè facoltativa). E' compito dello Stato istruire i CITTADINI ad un DIRETTAmente partecipato e responsabilmente e democraticamente legiferato funzionamento di una società sempre più complessa, meglio sarebbe, se corroborato da una leva obbligatoria continuamente riaggiornata nel tempo, con brevi "stage"stile Israele o Svizzera. #M5S #EUROEXIT #ITALEXIT #M5SFAREPOLITICA #M5SBASTAKASTA #M5SBASTARAI #M5SVIATUTTI #REFERENDUMART75 #VINCOLODIMANDATO #EDUCAZIONECIVICA #FUORILAVOCE https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10210316051799665&set=a.4583010135279.1073741825.1292735344&type=3
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    C’è lo stupro di serie A e lo stupro di serie B? Beppe Giulietti Ci si indigna per lo stupro o per le generalità dello stupratore? Questi ultimi giorni ci hanno consegnato un dibattito disgustoso, strumentale, cinico, oltraggioso nei confronti delle vittime, utilizzate per tentare di conquistare qualche voto alimentando paure, livori, razzismo. Gli eredi di coloro che applaudirono alla violenza contro la “rossa” Franca Rame hanno inveito contro il branco di Rimini perché “nero”. Giornali che hanno sempre ignorato il femminicidio, e sbeffeggiato ogni battaglia per i diritti delle donne, hanno usato il tema per alimentare i pozzi dell’odio. Questi comportamenti vanno denunciati e contrastati con durezza e determinazione, ma guai a inseguirli sulla strada della ritorsione, della contrapposizione dello stupro bianco a quello nero. I due presunti violentatori in divisa di Firenze non sono la risposta al branco di Rimini, ma, eventualmente, la conferma di un atteggiamento violento, diffuso, prepotente e che tende ancora a considerare la donna un oggetto da prendere e possedere, eventualmente anche ricorrendo alla brutalità. Allo stupro, anche quello consumato dentro le mura domestiche, non vanno concessi alibi o giustificazioni; la sua riduzione a questione etnica e le strumentalizzazioni politiche e mediatiche, avranno il solo effetto di banalizzare e sfigurare una tragedia senza fine. Non cadiamo nella trappola di chi vorrebbe trascinarci nella spirale della ritorsione polemica e restiamo, sempre e comunque, dalla parte di chi ha subito le violenze, a prescindere dalle generalità dei suoi torturatori.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Cara viviana ho forse detto di essere fascista? Ho sempre condannato ambedue le cose, fascismo e comunismo, mentre tu hai solo condannato una parte e mai l'altra. Da questo puoi trarre le tue conclusioni.
    • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
      dov'è che io terrei per i rossi???? ma com'è che chi è fascista dentro vede rossi dappertutto?
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Viviana Giuseppina Ghersi fu stuprata e uccisa da quei "rossi" che tu spesso difendi e aveva solo 13 anni di età. Non sarebbe ora di dare un taglio alle ideologie del passato e agli slogan e pensare che uno stupro è uno stupro e a prescindere dal colore politico di chi l'ha commesso? E' forse razzismo dire sulla base di statistiche e dati forniti dal Viminale che il numero di stupri commessi da migranti è quattro volte maggiore di quello commesso da italiani? Io credo che i cittadini debbano conoscere la verità delle cose, debbano essere informati, e se è vero che c'e' chi su certe notizie ci ricama sopra (es. la lega) è altrettanto vero che vi è pure chi tenta la strada opposta, quella del negazionismo (es. centri sociali, cooperative, etc) e degli slogan stile PD ("razzista", "fascista", "nazista" etc).
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    2 Stampate volantini, diffondeteli, fate banchetti, tenete comizi anche di fronte a poche persone. Non abbassate mai la testa. Nessuno di questi predatori impuniti e dei loro lacché nei media vi può dare lezioni. Loro sono la causa dello sfascio. La realtà è intorno a voi: raccontatela! Nessuno verrà a salvarvi se non cercherete di salvarvi da soli. Siete nove milioni di voci a cui è stata negata la democrazia, esclusi da qualunque decisione parlamentare, come dei paria. Fate sentire la vostra voce! Il Sistema sa che se vincerete sarà distrutto per sempre con conseguenze inimmaginabili come fanno presagire MPS e il processo di Palermo per i rapporti Stato-mafia. Lotta per la sua sopravvivenza come una bestia ferita. Con il vostro voto avete cambiato la Storia del Paese. Ma è solo un inizio. Ovunque voi siate, fate sentire la vostra voce. Ognuno di voi è importante. Io ho una voce sola. Beppe Grillo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    1 Beppe Grillo: O siete ottusi o fate finta di non capire! Fate sentire la vostra voce! L'Italia sta crollando. Non è una previsione, è una certezza. Chiunque sia stato colpito dal morbo della disoccupazione, dello sfratto, della chiusura della sua azienda lo sa. La vostra voce è esplosa a fine febbraio, con nove milioni di voti al MoVimento 5 Stelle. Poi è diventata più flebile. L'Italia potrà cambiare solo grazie a voi, alla vostra partecipazione, al vostro sdegno. Non perdete la capacità di incazzarvi, non dovete. Fate sentire più forte la vostra voce a chi ha distrutto il Paese, ai ladri, ai corruttori, ai politici prescritti, ai mafiosi. Io ho una voce sola, ora roca, dopo centinaia di comizi. I media, portavoce del Sistema, hanno attaccato con una violenza inaudita il MoVimento. Le grandi firme, i grandi registi, cantanti pataccari, conduttori e artisti di partito, si sono scatenati contro chi li avrebbe spazzati via dalle poltrone del Regime. Fate sentire vostra voce alta e forte o l'Italia sarà perduta. Non potete credere che io, con l'aiuto di una srl e con un pugno di ragazzi in Parlamento, possa combattere da solo contro la partitocrazia, la massoneria, il sistema bancario, la BCE, la criminalità organizzata, contro tutti i media. Senza di voi, vinceranno loro. Ognuno deve valere uno per riportare la democrazia in questo Paese espropriato di ogni cosa, dalla sovranità territoriale, a quella monetaria, a quella economica, alla rappresentanza in Parlamento. Un Paese che perde le sue imprese a ritmo impressionante, con le autostrade che si svuotano, i giovani che emigrano, che si sta giocando il futuro. Tenuto sotto sedazione da giornali e televisioni che fanno impallidire la censura sotto il fascismo. Fate sentire la vostra voce! La vostra voce è fondamentale, tiratela fuori nei bar, nei taxi, al lavoro, negli studi televisivi, in rete, nei tribunali. Ovunque ci sia qualcuno da informare, una verità da gridare. segue
  • Agostino Nigretti Utente certificato 4 mesi fa
    I politici non sono creduloni come il popolino pecorone che crede negli effimeri valori ideali di cristo-Maometto-Budda-Confucio e nell'immaginario Dio che il Paradiso sia dopo morte avvenuta, loro si godono la vita adesso nel Paradiso reale Terrestre. Il Papa dovrebbe nominarlo subito Beati tra i Beati politici sostenuti dal Vaticano per l'alto contributo che ha dato per dare inizio alle guerre Mascherate in Missioni di Pace, iniziando contro la Serbia per staccarla dalla ex grande potenza Russa. Grazie al successo avuto, i governi successivi sostenuti dalla grande ammucchiata politica hanno potuto essere protagonisti nel fare lo Stato simbolo del Paradiso UE e proseguire da lidar a fare guerre sotto copertura per accerchiare-umiliare-sanzionare la ex grande Russia e realizzare la Globalizzazione. Adesso è sacrosanto che si adoprino per far approvare la Ius soli e ampliare il business dell'accoglienza (tanto cara ai buonisti), come simbolo di lavaggio coscienza per i milioni di morti e devastazioni-distruzioni per le guerre fatte sotto copertura contro l'Afghanistan-Iraq-Libia-Siria-Ecc. Lode onere e Gloria a tutti i fedeli discepoli del vero Dio che intervengo a salvare la governance Colonia Italia. Il vero Dio gestito dai padroni del mondo "America, Inghilterra, Israele, Vaticano", ha salvato le governance della Colonia Italia, le quali sono state indispensabile per dare il via alle guerre mascherate in Missioni di Pace e continuano a essere indispensabili per gestire il business dell'Esodo Biblico e tenere in piedi il baraccone UE e Globalizzazione.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    ALESSANDRO GILIOLI Faccio molta fatica a credere che nel 2017 un maschio - sia esso carabiniere o immigrato o capo del Fondo monetario - se violenta una donna lo fa solo per sfogare la sua "incontenibile pulsione erotica". Faccio molta fatica a credere che sia solo una questione di pulsione erotica per tanti motivi ma soprattutto per le infinite - infinite - occasioni di rapporto sessuale consenziente (anche se magari mercimoniale) che oggi vengono proposte a chiunque - a qualunque maschio di qualunque età e condizione sociale: da Tinder ai centri massaggi delle ragazze cinesi. L'accesso al sesso è ovunque e oggi farebbe solo ridere l'argomentazione difensiva più comune con cui gli avvocati degli stupratori arringavano mezzo secolo fa: "È stato provocato, non ce l'ha fatta a trattenersi". Credo invece che, almeno in molti casi, nello stupro ci sia dietro qualcosa d'altro rispetto all'animalità incontrollata: cioè l'ansia del potere, la conferma del potere o (rovescio della stessa medaglia) la frustrazione del potere mancato. Insomma in ogni caso la competizione verso il potere, di cui la donna-preda è solo (atavico) simbolo. Lo stupro, a chi lo mette in pratica, "serve" a questo: a sentirsi "persona alfa", a confermare o a dare l'illusione che la propria maggiore forza fisica rispetto alla vittima esprima e soddisfi più in generale il proprio potere, il proprio stare più in alto di qualcuno nella grande competizione globale in cui siamo tutti immersi e ai cui siamo tutti stati imprintati. Non sto scoprendo nulla di nuovo ma forse la prevenzione dello stupro deve passare - fin dalle scuole, ma sarebbe bello anche altrove - da una battaglia culturale che coinvolga i maschi rovesciando il loro cervello: quello che invece fin da piccoli ci viene attrezzato per la gara, per la concorrenza, per l'agonismo sociale. E dove la conquista fisica e violenta della donna si trasfigura come parte e specchio di questo tragico iper agonismo.
  • Patty Ghera Utente certificato 4 mesi fa
    FABIO FAZIO FA LA VITTIMA Accerchiato dai media e dai social sui suoi guadagni super, messo in imbarazzo dall’Anac che ha chiesto le carte dei suoi compensi, alla fine Fabio Fazio ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera per dichiarare lui stesso l’entità delle cifre elevatissime. “Due milioni e 240 mila euro l’anno, per quattro anni. Il totale fa 8 milioni 960.000; ma, non si sa perché, tutti i giornali hanno scritto 11 milioni e 200″. Povera vittima… Una “cifra molto importante” ammette: “Io ho naturalmente applicato lo sconto che mi ha chiesto la Rai” e “il programma è pressoché interamente ripagato dalla pubblicità. Come ha detto il dg, l’azienda risparmia”. A conti fatti “il programma costa, tutto compreso, 450 mila euro a puntata. La metà di qualunque varietà, molto meno di qualsiasi fiction“. Santo subito.
  • A L. Utente certificato 4 mesi fa
    Poltrone Quanno ar politico je levi la portrona quella che a tanto a lungo s'è sognato diventa na berva e più nun l'abbandona a costo de mori' sotto schiacciato. La seggiola se sa' arippresenta tutto er potere che s'è conquistato nun c'è più gnente che poi l'accontenta perché li sordi l'hanno abbacinato Lo scranno è pe' lui l'unica cosa la vita e tutto quanto er monno intero lascia' er prestiggio è robba faticosa da fallo diventa' 'n baricadero Aritorna' a esse uno normale che s'ha da guadagna' pure la stozza lui nun l'accetta è troppo demenziale de scenne giù da 'sta bella carozza Pe questo ar Movimento due so' i mandati ma solo pe' nun arischia' davero de esse der potere l'impiegati cor popolo che resta prigioniero Er 5 stelle nun vole le' portrone ne' seggiole ne posti de potere ma solo er cittadino che è padrone da esse sia er cavallo che er cocchiere.
  • ALEX SCANTALMASSI 4 mesi fa
    sei impazzito, riprenditi, l'Italia non si governa se il nord non è d'accordo.
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    https://youtu.be/n_4UmAY852I 🎼 Bn
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    https://youtu.be/n_4UmAY852I 🎼 Bn
  • Silvio . Utente certificato 4 mesi fa
    Spazziamoli via! C'è bisogno di aria pulita e di sovranità. Tutto il resto fa schifo. In alto i cuori!
  • Ouagadougou 4 mesi fa
    https://www.youtube.com/watch?v=fh8Y7f-PDDQ
  • augusto r. Utente certificato 4 mesi fa
    Che l'abolizione di vitalizzi e privilegi sia cosa giusta non ci piove ma concentrare tutta l'attività del movimento solo su questo mi pare puerile. Augusto
    • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
      perché scrivi cavolate? ma leggersi il programma del M5S no, eh?
    • Michele C. Utente certificato 4 mesi fa
      Ma per piacere, si legga il blog ogni tanto. Si sforzi.
  • Andrea Mascetti 4 mesi fa
    Credo che dovremmo fare approvare la legge sulla cittadinanza .
  • pasquino 4 mesi fa
    dalla Sicilia avranno un assaggio di ciò che li aspetta a livello nazionale, forza così Luigi!
  • Daniela L. 4 mesi fa mostra
    Portavoce Di Maio, stavo pensando che mi incontrerei volentieri a Rimini con Lei, Grillo e Casaleggio. Mi domandavo solo se sia possibile inserire nel programma dei tre giorni un efficiente ed efficace confronto democratico sulla Coerenza del M5S alle proprie Regole e principi fondanti. Le spiego il motivo della richiesta. Quando mi sono iscritta al M5S credevo fosse Garantito che “Ognuno conta uno”, credevo di poter interagire quotidianamente in Rete con gli eletti e credevo inoltre che venisse regolarmente recepita la mia richiesta di eleggere i responsabili del S.O. con il compito di garantirne la Trasparenza e di agevolare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico. Visto che nessuno dava segnali di ricezione, decisi di postare su Lex Iscritti una regolamentazione con Obbiettivo: Trasparenza gestionale del Sistema Operativo di Rete nelle organizzazioni politiche il cui patto associativo attribuisca alla Rete il ruolo di governo e di indirizzo. Esito: Respinta - La proposta è in contrasto con il programma del MoVimento 5 Stelle - Ripeto dunque che verrei volentieri a Rimini per un efficiente ed efficace confronto democratico che chiarisca se l’Obiettivo Trasparenza era, o è tuttora, in contrasto con il futuro “programma deciso dagli iscritti” oppure con quale altro, deciso da chi. Grazie
  • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
    ...4 anni, sei mesi e un giorno sulla poltrona per avere "diritto" alla pensione "privilegiata" a 65 anni (ridotti a 60, se fanno un secondo mandato); che rabbia e che tristezza, quando vedo gente che si è spaccata la schiena da una vita (e non certo pigiando bottoni), ricevere un'elemosina di pensione......
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...e non è solo un problema di soldi, ma è l'esempio di giustizia, equità e sobrietà che questi dovrebbero incarnare e del quale, invece, se ne stra-sbattono i coglioni: parlamento infetto, Paese morente....
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      "tottus in mexinas" (tutto in medicine, anche qua..)
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      harry...da ste parti dicono: "tutti in medicine li devi spendere" (sottinteso 'i soldi che non avevi diritto di avere')...
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...pe' nun parla' de 'sto schifo.... http://www.corriere.it/cronache/14_maggio_07/i-5-mila-euro-mese-miss-vitalizio-sardegna-pensione-41-anni-e3219e08-d5a3-11e3-8f76-ff90528c627d.shtml Lo capirete, cari Onorevoli, che il meno che si possa pensare di voi, è che facciate vomitare: godetevela, finchè potrete......
  • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
    Caro Di Maio...sei l'uomo che vorrei a capo del governo anch'io per le tante tue capacità...di equilibrio, di chiarezza e altro..ma vorrei farti notare che quando dici: "Si godano pure questi momenti finché possono, perché la musica è destinata a cambiare. Quando andremo al governo gli faremo trangugiare l’amaro calice dell’abolizione dei vitalizi, che oggi tanto si affannano a scansare". Ok...parole giustissime, ma rischiano di essere molto simili al detto che "si chiude la stalla quando i buoi sono già scappati" Perchè anche se andremo al governo e si farà questa legge, ritornerà di nuovo la storia dei "DIRITTI ACQUISITI" che qualsiasi Consulta o Corte gli riconoscerà. Diversamente i primi ad avere messi in pericolo i loro "diritti acquisiti" sarebbero i pensionati e i lavoratori sui quali si farà carne da macello sulle loro misere pensioni e appunto sui "diritti acquisiti" dei lavoratori. Quindi primariamente su TUTTI GLI ALTRI CITTADINI. Questi individui ormai se li godranno e basta i loro sporchi privilegi...di cui devono dire grazie a tutti gli italidioti che li hanno votati. Al più le leggi che dici tu si potranno fare per quelli che verranno DOPO...
    • Lucia Ferro Utente certificato 4 mesi fa
      Anche a me l'abolizione dei vitalizi oppure la loro riduzione in base ai contributi versati sembra un cavallo di Troia contro tutti i cittadini pensionati. Collima perfettamente con le idee della Fornero che ha affermato, in un qualche talk show di poco tempo fa, "è necessario arrivare al ricalcolo di tutte le pensioni sulla base dei contributi versati". Alla signora non importa nulla che questo significherebbe la miseria PER TUTTI e soprattutto dimentica quanta gente ha lavorato durante i decenni con l'inflazione a due cifre e che i contributi a suo tempo versati erano soldi buoni a tutti gli effetti: di che cosa ne abbiano fatto i governanti - pagato mazzette e stipendioni invece di mettere a posto scuole e ferrovie - dovranno rispondere agli italiani.
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      .Vorrei tanto che fosse così come dici... Spero solo che i nostri portavoce siano cosi BRAVI DA FAR PESARE le nuove leggi SOLO sui parlamentari e non su tutti gli altri cittadini come io pavento... Perchè certi vermi sarebbero capacissimi di dire "di meno per noi...di meno per tutti"...
    • Max Stirner Utente certificato 4 mesi fa
      La porta della stalla la si chiude quando si può. quello che Di Maio intende dire è che noi non esiteremo a fare leggi retroattive, come ha fatto la Fornero, per smontare le costruzioni da loro fatte per crearsi o per mantenere i privilegi. L'unica cosa che la Fornero ha fatto di buone è questo: CREARE IL PRECEDENTE CHE CI SERVIRA'. Ciao
  • Pietro Z. Utente certificato 4 mesi fa
    ***** Signori, un pò di umanità. Come faranno a vivere i nostri politici abituati a decine di migliaia di euro al mese e con i servizi alla persona, viaggi, pranzi, ecc. quasi gratis quando avranno la pensione, scusate per loro e poi per i familiari si chiama vitalizio, di qualche migliaio di euro dopo una vita spesa per il bene del popolo sovrano che sembra non essere molto riconoscente del loro indefesso impegno politico. *****
  • Max Stirner Utente certificato 4 mesi fa
    MA SMETTETELA! VOLETE TOGLIERE LORO I VITALIZI? TOGLIETE I SOLDI DALLE BANCHE! VOLETE OBBLIGARE IL SISTEMA A CAMBIARE? DOVETE ABBATTERE IL SISTEMA BANCHE! Tutto è legato e dipende dal sistema bancario e chi non ne fosse convinto, osservi quanti miliardi sono stati regalati ad esso, pur di non farlo cadere: se cade il sistema bancario cade tutto il sistema politico e quanto ad esso connesso. COME FARE? Chi non ha denaro, se non il proprio stipendio, appena questo è accreditato sul conto, PRELEVATELO E PAGATE CONTANTI E NON CON BANCOMAT! Chi ha risparmi, sia di poca entità che di importi importanti,lasci solo l'importo per pagare le bollette ogni mese e prelevi quasi tutto il rimanente CON ASSEGNI CIRCOLARI DELL'IMPORTO CADAUNO DI VOSTRO GRADIMENTO, INTESTATI A VOI STESSI: AVRETE TRE ANNI DI TEMPO PER INCASSARLI E SE ANCHE VE LI RUBASSERO O FOSSERO DISTRUTTI, NESSUNO POTRA' INCASSARLI E POTRETE FARVELI RIFARE A PIACIMENTO. SIATE VIOLENTI TOGLIENDO LORO IL DENARO! Che ci vuole per metterle in ginocchio e dimostrare a banchieri e politici che avete capito il gioco e volete impedire il proseguimento su quelle basi? PER QUESTO VOGLIONO TOGLIERVI LA CARTAMONETA E OBBLIGARVI A QUELLA ELETTRONICA. Volete fingervi "lottatori", ma non sapete neppure mettervi in guardia!
    • Lucia Ferro Utente certificato 3 mesi fa
      Vorrei insistere sulla questione della retroattività voluta dalla Fornero e che farebbe il nostro gioco. Insisto nel mio timore che si ritorca contro i pensionati e ci terrei che Di Maio chiarisse fino in fondo questo punto. In fondo la democrazia è una forma di diffidenza organizzata. Quindi non mi fido. Ditelo chiaro, niente leggi retroattive.
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      @ Max..Scusa..mi avevi già risposto mentre io reiteravo la domanda...Grazie del chiarimento cmq.. Ciao a te..
    • Max Stirner Utente certificato 4 mesi fa
      si...certo..ma riconosco che forse la mia domanda non era chiara...io intendevo 'dopo' che sono passati i tre anni e non hai reiterato il tutto. M: DEVI DECIDERE COSA VUOI. Poi c'è un altro fatto; che appena li riversano sul tuo conto anche per soli due minuti entrano a farti MEDIA ANNUALE dei soldi che hai sul conto e quando le università, solo per fare un esempio, per valutare la quota di tasse universitarie da far pagare a tuo figlio/a si basano su quella MEDIA e poco gliene fotte se sul conto ci sono stati pochissimo tempo. M: SE TU LI VERSI E TI VIENE DATA LA DISPONIBILITA' (DI QUESTO TI DEVI OCCUPARE E NON DELLA VALUTA), LO STESSO GIORNO CHE TI VIENE DATA LA DISPONIBILITA' (IL GIORNO DOPO) ALLORA TU IL GIORNO DOPO RIFAI IL PRELIEVO E LA DATA è LA STESSA, QUINDI LA MEDIA è SEMPRE ZERO! E' IL SALDO GIORNALIERO CHE CONTA. sE IN QUEL GIORNO VERSO 1000 E PRELEVO 1000 IL SALDO è ZERO. SE INVECE DI PRELEVARLI LI VUOI LASCIARE SUL CONTO, ALLORA ANDANNO A FARE MEDIA, MA SARAI TU A DECIDERLO. A me è già successo. M: SPERO DI ESSERE STATO CHIARO.
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      si...certo..ma riconosco che forse la mia domanda non era chiara...io intendevo 'dopo' che sono passati i tre anni e non hai reiterato il tutto. Poi c'è un altro fatto; che appena li riversano sul tuo conto anche per soli due minuti entrano a farti MEDIA ANNUALE dei soldi che hai sul conto e quando le università, solo per fare un esempio, per valutare la quota di tasse universitarie da far pagare a tuo figlio/a si basano su quella MEDIA e poco gliene fotte se sul conto ci sono stati pochissimo tempo. A me è già successo.
    • Max Stirner Utente certificato 4 mesi fa
      @ Colombo Ovviamente puoi metterli all'incasso in qualsiasi momento, anche dopo qualche mese e puoi rifarti gli assegni circolari in qualsiasi momento dopo che ti sono stati accreditati sul tuo conto. L'unica cosa che devi ricordare è di non lasciare scadere i tre anni dalla loro emissione, perché per recuperali occorre poi fare una pratica brigosa di recupero.
    • Max Stirner Utente certificato 4 mesi fa
      é Molto semplice! Prima che scadano i 3 anni, tu metti all'incasso gli assegni sul tuo conto e ti vengono accreditati immediatamente come se fossero soldi contanti. dopo che ti sono stati accreditati, puoi rifare altri assegni circolari a tuo nome e ripartono, con nuovi assegni i tre anni. Ciao
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      Scusa Max...io ho fatto cosi come proponi già da anni...ma ti chiedo..dopo i tre anni che succede?
    • Pietro Z. Utente certificato 4 mesi fa
      A noi il denaro virtuale, alle banche quello vero. Se falliscono......vedasi quelle vicentine.
    • Pietro Z. Utente certificato 4 mesi fa
      Max, credo abbia ragione. Il cuore del sistema è il denaro, se non fosse gestito con questa logica si blocca tutto. Pensiamo alle banche senza liquidità.
  • sebastiano b. Utente certificato 4 mesi fa
    Buonasera Caro Di Maio sono della Sicilia ed ho qualche timore sul futuro, non tanto per la conduzione del M5S ma per i colpi bassi che questa marmaglia si pregia di fare, ormai sprezzanti e incuranti di tutto si sentono i padroni del mondo perchè capaci di fare il bello e cattivo tempo. Se non ti dispiace ti suggerisco vivamente di cambiare registro con questi cialtroni e parassiti del Popolo, riunitevi, chiedeteci parere, ma fate... il mio suggerimento è l'informazione e a questo punto in tutte le forme conosciute, dal banditore medioevale, passando per manifesti, con volantini e sopratutto con la TV... tutto il Popolo deve sapere a tutti i livelli sociali, occorre sputtanare ogni malefatta, ogni raggiro, ogni sopruso che questi filibustieri si permettono alle spalle di noi tutti, devono vergognarsi coloro che ancora li votano. Che la gente dia loro una lezione di DIGNITA' a questi che l'hanno buttata nello stesso istante che sono andati a fare i politicanti. Maniere forti? ANCHE NOI !!!
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    Ho firmato la petizione "Direttore generale della Rai: Io sto con Milena Gabanelli" su Change.org. È importante. Puoi firmarla anche tu? Ecco il link: https://www.change.org/p/direttore-generale-della-rai-io-sto-con-milena-gabanelli?utm_medium=email&utm_source=petition_signer_receipt&utm_campaign=triggered&share_context=signature_receipt&recruiter=780507088
  • Patty Ghera Utente certificato 4 mesi fa
    Tanto non c'è nulla da fare. Hai voglia di essere pacifista. Con questa gente funzionerebbero solo le bombe!
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    Taglio dei vitalizi? Seee... avete avuto la riprova sui Vitalizi dei condannati! Si ripeto dei condannati! E' possibile che un condannato abbia ancora dei privilegi? In Italia si,siamo una nazione allo sfacelo economico e morale. Cosa vi aspettavate da un governo e da un parlamento di nominati! Non crediate che possa passare il M5s al governo...hanno una paura fottuta che questo avvenga. Anche questo dei vitalizi come il dimezzamento degli stipendi, l'abolizione dei privilegi ,il risparmio sulla politica,l'abolizione degli sprechi... tutti argomenti che fanno accapponare la pelle ai nostri ladroni legalizzati. E volete che si diano le martellate sugli zibei? Saranno i cittadini,se ci saranno le votazioni,a stabilire chi votare,aprire gli occhi ,guardare bene chi si annida nelle liste civetta,non fidarsi del nuovo in cui dentro c'è solo il vecchio! Rifiutate le mance elettorali,cercate di avere le mani libere di votare chi...non vi ha chiesto nulla in controparte! Sarete uomini liberi e di deciderete del vostro futuro e quello dei vostri figli. Non fate l'errore di dare fiducia a chi per 30 anni ha fatto politica riducendo l'Italia nello stato in cui si trova: penultima in UE!
  • olimpia fontanella 4 mesi fa
    grande di maio forza non vediamo lora di mandare a casa questo schifo di politici non mollate fateci vedere chi siete abbiamo fiducia in voi non deludedeci.
  • sergio gilioli 4 mesi fa
    purtroppo era prevedibile, dobbiamo tenere duro. E' difficile scardinare il potere ma ci RIUSCIREMO.
  • gianluigi f. Utente certificato 4 mesi fa
    Maledetti vigliacchi senz'anima, mangiapane a tradimento, denunciate tutto all'opinione pubblica in qualsiasi luogo, piazza, programmi TV, radio , comizi elettorali, li dobbiamo sputtanere come si meritano.
  • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
    O.T. Leggo a pagina 3 del "Fatto quotidiano" di oggi(versione cartacea) che il M5S ha votato contro la legge "antifascismo" (saluti romani, gadget ecc)firmata da Fiano (Pd..te lo raccomando questo!)votando con il Centrodestra. Perchè, dice sempre il Fatto, il M5S ne vuole proporre una migliore. Ma dico io..ma chi le pensa si notte certe stro***te? Ora appena possibile (sicuramente in campagna elettorale) il Pd e suoi accoliti diranno che il M5S sostiene il Fascio per aver votato contro una legge antifascista. Vedrete...E poi il M5S giù a DOVER spiegare al popolo disinformato che era perchè ne volevano una migliore ecc ecc... Ok...preparatene una migliore, ma intanto votate "l'uovo oggi aspettando la vostra gallina domani"...eccchecazzo! p.s. E poi non si era detto che il Movimento avrebbe votato qualsiasi legge accettabile? e da chiunque proposta? Ma ci vuole tanto a capirle (E PREVENIRLE) certe cose??
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Io concordo con Oreste, in passato c'e' pure chi ha cercato di buttare giù i monumenti dopo che i revisionisti di parte politica avevano stabilito che cosa era Storia e che cosa non lo era. Tipico della vecchia scuola comunista maoista. Dato che viviamo in un Paese gestito da mentecatti, credo che rifiutare le loro proposte sia la miglior cosa da fare, almeno finchè c'e' un po di democrazia in circolazione...
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      sul tuo ultimo commento condivido pienamente...tanto varrebbe allora non votare piu niente..nè a favore nè contro...se non si è più che SICURI che sia una legge BUONA...
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
      @ Dino, si hai ragione in questo provvedimento non c'era il verme...ma il verme c'è nei provvedimenti che purtroppo bisogna rincorrere,siamo entrati,e bisogna ballare. Quanti provvedimenti che, non dicono nulla, ma che vengono calendarizzati in Aula,debbono essere discussi e votati? Moltissimi,ma questo fa parte del gioco,un gioco sporco,dove ci sguazzano il PD i voltagabbana e il commercio delle vacche. Io do una cosa a te e tu ne dai una a me. Si perde tempo per arrivare a fine legislatura,per prendere quel cazzo di vitalizio e quant'altro. In un parlamento poco serio composto da pregiudicati,inquisiti non può venir fuori nulla di buono per i cittadini!
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
      Scusa Dino se mi intrometto... se andiamo avanti così,dovremo anche condannare coloro che scrivono la storia del Fascismo,la Storia dell'Italia dal 1929 al 1941... mi sembra esagerato o no? L'antifascismo lo si combatte per le cose deleterie che ha fatto. Altrimenti,come scriveva qualcuno,dovremo chiudere l'INPS,Le colonie,la scuola,la riforma gentile,le riforma agraria ecc..demolire i monumenti e le costruzioni ancora valide... dico siamo arrivati al massimo della stupidità umana. Ma quello che mi fa specie è che un partito che non ha la maggioranza della fiducia degli italiani(il 45%) non va a votare,si permette di fare riforme a cazzo e prendere provvedimenti con il 28% dei consensi? Ma vogliamo scherzare!
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      oreste....non voglio entrare in polemica ma tu metti al fuoco carne e pesce insieme...difficili da cuocere nello stesso tempo... Dico solo che tra votare a favore o votare contro, in questo caso schierandosi con le destre (che ovviamente hanno i loro sporchi motivi per votare contro...se no che destre sarebbero?)agli occhi del popolino che legge solo i titoli dei giornali si arriva alla conclusione che il M5S è di destra... In questo caso non c'era come dici tu il verme di un'altra legge' nella mela presentabile...come nel femminicidio...o sbaglio io? Pertanto dicevo che tra il votare a favore e il votare contro c'è L'ASTENSIONE e con quella puoi DOPO spiegare tutti i motivi che vuoi...e nessuno potrà eccepire nulla...
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      @ Pensiero... Che il PD ne pensa e ne fa tante si str***te non ci piove... E concordo con te su alcune esagerazioni che possono essere contenute il quel ddl...ma la sostanza è chiara...si punisce l'apologia del fascismo anche nelle forme attuali...cosa c'è di sbagliato in questo? Per giudicare l'inserzione di passaggi in libri che parlano del fascismo è sufficiente capirne il fine ultimo..se è apologia o semplicemente descrizione di fatti atti solo a far conoscere la storia e le sue implicazioni... Altrimenti non si spiegherebbe perchè Fiano (che amo come il sale negli occhi...) abbia dato il suo assenso alla creazione del Museo del fascismo a Predappio.. http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/polemiche_su_ddl_antifascismo_fiano_ok_all_abrasione_della_scritta_dux_cicchitto_a_chi_da_fastidio-3236773.html Quanto infine alla proposta di Ferraresi ho letto che nel ddl è previsto anche qualcosa di simile: "La nuova norma prevede "la reclusione da sei mesi a due anni" per questa fattispecie di reato. La pena sarà, poi, "aumentata di un terzo se il fatto è commesso attraverso strumenti telematici o informatici". Questi sono i fatti...o non ci ho capito niente io...
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
      Dimenticavo,scusa... contraccambio la buona serata ...ciao!^.^
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
      Dino come al solito non i fai differenza fra le cazzate e le cose serie. Secondo te avrebbero dovuto votare a favore? Mentre invece per i vitalizi non se ne fa nulla! Cerchiamo di essere seri una volta tanto. Ricordi il Femminicidio? Ebbene il m5s votò a favore....ma dentro c'era il sovvenzionamento alle banche! E allora? Siamo dentro al cesso e dobbiamo cercare di salvarci non di affogare!
    • Pensiero ***** Utente certificato 4 mesi fa
      Usa il tuo cervello e vediti gli interventi del portavoce M5S Vittorio Ferraresi e scoprirai che approvare la legge del PD avrebbe significato supportare una legge spot che invece di integrare la legge Scelba facendovi ricadere la propaganda tramite internet (proposta di Ferraresi) crea invece un'altra legge (Fiano) che impedirebbe persino la vendita di oggetti di valore storico o la distribuzione di libri che contengano estratti di propaganda fascista. Insomma il fascismo secondo il PD si combatte smettendo di parlarne, in pratica è come combattere la mafia con l'omertà.
    • carlo 4 mesi fa
      sono perfettamente d'accordo. ma qui' a strateghi stiamo veramente alla frutta. roba da bimbominchia.
  • Tore 4 mesi fa
    E' una vergogna, e una presa in giro per noi cittadini. Dovete denunciare questo fatto in tutte le campagne Elettorali che andremo a seguire fino alle elezioni, Sperando che la maggioranza degli elettori non voti questi Parassiti e Imbroglioni.
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    Faranno di tutto perchè il m5s non vada a governare. Ricordate il sordo? Ricordate quante persone sono state uccise perchè non si cambiasse nulla. La storia insegna. Moro,Falcone,Borsellino,Impastato,Della Chiesa,le stragi...ecc.eecc..sono capaci di tutto. Secondo voi Andreotti come mai è vissuto tranquillamente sino a morte naturale,Cossiga, questi non sono mai stati toccati,quelli che davano noia si! Servizi segreti deviati,massoneria,destra eversiva... speriamo non succeda nulla!
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      oreste...sono tutte cose che mi chiedo anch'io... Ma come si dice...la speranza deve essere sempre l'ultima a morire...;) Buona serata...
    • Er caciara 4 mesi fa
      .
  • Veronica2 4 mesi fa
    Caro Onorevole Luigi, hanno fatto muro duro, non faranno mai passare il taglio dei vitalizi, il reddito di cittadinanza, una seria legge contro la corruzione, la commissione per indagare sulle banche, il tedeschellum ecc.. Non c'è nulla da fare, usano la loro arroganza per mantenersi i privilegi, la possibilità di continuare a fregare gli italiani, in eterno. Se non fosse stato per il tuo coraggio, avremmo continuato ad avere tutti gli africani immigrati (ma Dio solo sa che cosa hanno combinato in Libia). Tutto questo è avvilente se ci aggiungiamo le richieste di bisogni dei cittadini, dei lavoratori dei vari settori ecc, che emergono nei vostri incontri in Sicilia, con la gente. Viene da piangere, ci hanno venduto tutto e continuato a fregare. Tuttora si stanno coalizzando non in nome di una ideologia, ma per la poltrona, per riuscire ad arrivare ad amministrare il denaro pubblico: le famose coalizioni. Non abbiamo mai avuta tanta corruzione in Italia come ora e questo è dovuto a questi inciuci per l'aggregazione di queste coalizioni. Costoro non pilotano un partito, ma dei pacchetti di voti, sanno quanti voti vale quel politico e quanti quell'altro. Voti ottenuti come tutti sappiamo, acquistati con buoni spesa, benzina, promessa di un lavoro e raccomandazioni. Il cancro della corruzione sono queste coalizioni, gli italiani lo devono capire e non votarle più.
  • valentino g. Utente certificato 4 mesi fa
    Fanno tutti davvero SCHIFO !!! Se dobbiamo pagarli per quello che hanno fatto per l'Italia fino ad ora, IL LORO STIPENDIO E' ZERO EURO !
    • carlo 4 mesi fa
      anzi, dovrebbero dare dei soldi loro,e tanti.
  • Antonio Valentini 4 mesi fa
    Scusa Luigi di Maio, è possibile sapere chi e quanti sono i candidati premier? Oppure l'esito deriva solo dall'esposizione (tua) pubblico-mediatica? Non ho nulla contro di te, anzi ti riconosco un comportamento molto composto e dignitoso; adeguato a un serio uomo politico, ma la rete su chi è quanti decide?
  • VINCENZO ANTONA Utente certificato 4 mesi fa
    "Non ci voleva la sfera di cristallo per sapere che sarebbe andata così" Mai una frase è stata più azzeccata. Adesso che matureranno i vitalizi saranno tutti liberi di fare i distinguo e dare la colpa agli altri per come sono andate le cose: è un film già visto. La prossima legislatura: - Vincolo di mandato - Abolizione di questo sistema di vitalizi - Reddito di cittadinanza Se poi, qualche magistrato ci vuole dare una mano..... per un pò di tempo non vedremo più in giro certi personaggi.
  • Fabrizia Maggio 4 mesi fa
    @ Di Maio, film già visti e bluff a parte, a - 9 giorni da Italia 5 Stelle dove annunceremo il candidato premier del Movimento 5 Stelle, vorrei sapere con quali criteri la Rete deciderà il candidato premier e, in particolare se Lei, come candidato, ha in programma di realizzare la Democrazia Diretta operando gli interventi necessari affinché la Costituzione conferisca al popolo una reale e piena sovranità, esercitata Direttamente, attraverso semplici Portavoce i quali hanno il Ruolo di accertare ed eseguire la volontà del popolo sovrano, tale e quale come espressa su un’idonea Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno. Se promuoverà un’Europa Confederale e un Italia Federale, ordinamenti in cui il potere esercitato dal basso, consenta ai cittadini di ciascuna Regione di decidere Direttamente sull’ ammontare del gettito fiscale regionale e su come reperire e investire tali risorse, sia per gli interventi locali sia per quelli nazionali o sovra nazionali che li coinvolgono. Se si impegnerà affinché la riserva aurea venga custodita in una Banca Appartenente al popolo, il cui Dirigente, eletto in concomitanza con i Portavoce, abbia il compito di stampare moneta - appartenente al popolo sovrano - e di gestirla in base al programma economico finanziario deciso Direttamente dal popolo azionista. (continua sotto)
    • Fabrizia Maggio 4 mesi fa
      Grazie Pensiero ***** per il link. Non mi pare si riferisca però al “programma deciso dagli iscritti ” di cui parlavo nel post, quello con punti programmatici proposti e elaborati Direttamente dal basso, dalla Rete degli iscritti e frutto di un processo decisionale partecipato in Rete dall’inizio alla fine. Forse mi sono spiegata male, mi riferivo al programma che verrà deciso su un S.O. di Rete gestito in modo Trasparente da responsabili eletti democraticamente con il compito di Garantire la verificabilità dei dati e una discussione efficiente ed efficace delle proposte.
    • Pensiero ***** Utente certificato 4 mesi fa
      Il programma del M5S che chiunque sarà eletto nella prossima legislatura dovrà realizzare lo trovi qui: http://www.movimento5stelle.it/programma/index.html
    • Fabrizia Maggio 4 mesi fa
      Mi interesserebbe inoltre sapere se concorda: - che l’Obiettivo comune, su cui si basa la visione condivisa da tutto il M5S, è quello sancito dal Non Statuto. Carta costituente la quale non attribuisce a leader, né a organismi direttivi o rappresentativi, alcun ruolo di governo. Ruolo che viene invece riconosciuto alla totalità degli utenti della Rete - che “il M5S è leaderless” e la sua Finalità è mandare TUTTI A CASA i governanti, Testimoniando come l’intelligenza collettiva può auto governarsi Direttamente, tramite una Trasparente Piattaforma di Rete, uno spazio dove veramente ognuno conta uno. - che Democrazia Diretta e “un programma deciso dagli iscritti ” di fatto significano punti programmatici proposti e elaborati Direttamente dal basso, dalla Rete degli iscitti. - che il Ruolo di governo e di indirizzo attribuito alla Rete significa un processo decisionale partecipato in Rete dall’inizio alla fine. - che il Ruolo di Portavoce significa accertare ed eseguire, non decisioni prese dall’alto, ma la volontà dell’intelligenza collettiva, tale e quale come espressa su una Trasparente Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno. - che “leaderless” significa un Movimento Orizzontale, senza vertici, dove in pratica “Ognuno conta uno”. - che Trasparenza e Democrazia significano, ad esempio, un S.O. di Rete gestito in modo Trasparente, da responsabili eletti democraticamente con il compito di Garantire la verificabilità dei dati e una discussione efficiente ed efficace delle proposte. Buonasera
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    Vaccini ed immigrati https://www.youtube.com/watch?v=pzrsAwjOG-8
  • davide di noia Utente certificato 4 mesi fa
    Il M5S ha già cambiato in parte la politica e l'Italia. Ora siamo in una nuova fase, più impegnativa, ma regolare. Finalmente si potrà cambiare tutto,in meglio, con il consenso e la partecipazione democratica degli Italiani. Cambiare tutto per ritornare ad essere fieri della nostra meravigliosa Italia. Unica al mondo.
  • davide di noia Utente certificato 4 mesi fa
    La politica dell' Italia come la RAI. Tutto da rifare. E' veramente stupefacente, da porre all'attenzione della Magistratura, la funzione delle singole persone, DIPENDENTI RAI, che lavorano per la RAI , con gli strumenti della RAI, per un servizio pubblico, che guadagnano in funzione della pubblicità, che la RAI trasmette e gestisce, che pretendono di farsi portavoce, sostituendosi ai dirigenti dell'azienda e di dire che fanno guadagnare la rai, affermando che il loro programma è pagato dalla pubblicità,sostituendosi a quello che dovrebbe essere un piano programmatico di un'azienda di Stato. Se guardiamo però il bilancio generale della RAI che cosa diranno Vespa, Fazio e mille altri avvoltoi, pronti a spolpare la RAI in nome della loro insostituibilità a vita ? I partiti politici, complici, hanno seminato l'epidemia della mediocrità pagata con oro colato. Idem nella politica, una persona, a turno, uno di destra e uno di sinistra, diventa l' eroe del giorno e salva il pranzo giornaliero. Tutti soddisfatti. Intanto la nave affonda.
  • pz 4 mesi fa
    Luigi, siamo tutti con te! L'era Di Maio-Davide Casaleggio sta per iniziare!
  • Clark R. Utente certificato 4 mesi fa
    Un Governo con le palle e non di queste pappemolli risponderebbe bloccando l'importazione di tutti i capi di vestiario cinesi dato che è assodato che contengono colori inquinati con metalli e veleni mortali. Oltre a quella marea di prodotti col marchio CE fasullo.
  • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
    Chiedo scusa ma rileggendo il mio commento ho notato alcuni errori...lo rimando corretto e completo.. "E poi vorrei sapere di chi è stata la "FELICE IDEA" di scrivere sul blog più POST al giorno INVECE DI UNO SOLO (l'11 settembre addirittura 7 post!) com'era prima quando era semplicemente il blog di Grillo. Col bellissimo risultato che la gente si sta disaffezionando dal partecipare alle discussioni.(10-20-30 commenti a ogni post e quando va bene 100 o poco più a fronte dei 1000-2000 DI PRIMA!) Io credo sia perchè PRIMA si discuteva sul POST DEL GIORNO AMPIAMENTE ma DI UN SOLO ARGOMENTO... E quelli della 'vecchia guardia' ricorderanno come TUTTI LO LEGGEVANO (sopratutto politici, giornalisti e chi fa informazione in genere) per avere un'idea di QUALE MALAFFARE si DENUNCIAVA di volta in volta. E c'era maggior partecipazione a scrivere perchè TANTI commenti validissimi hanno aperto gli occhi A PIU' DI UN ITALIANO. Ricordati, caro STAFF del blog che il Movimento E' NATO DAL BLOG...DA CHI HA DEDICATO TEMPO E STUDIO agli argomenti di volta in volta trattati...E NON IL CONTRARIO. E che se non fosse stato per NOI...e mi riferisco ai più bravi dei Bloggers passati,tra i quali mi onoro di potermi annoverare, con i soli post di Beppe il MOVIMENTO NON SAREBBE FORSE MAI NATO. ORA E' TUTTO PIU' DISPERSIVO. Bel risultato davvero...complimenti.
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      viviana...poi non ho capito il fatto di chiudere e riaprire la pagina del blog per leggere i commenti successivi...non basta cliccare sul tasto "Aggiorna"? (la doppia freccia o la freccia in circolo in alto a secondo del browser che si usa)
    • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
      Viviana carissima, io mi accontenterei che come facebook il blog non ci mettesse 9 mesi (come una gravidanza..) tra l'invio' del commento e la sua pubblicazione...Quanto alle foto come facebook appunto, temo che ci sarebbe un carnaio di immagini e tutte da 'approvare' prima...per evitare denunce e simili...basterebbe finissero sotto il commento come avveniva prima...e le guardava chi era interessato...alcune delle altre tue idee mi sembrano condivisibili. Insistiamo? che dici?.. Chissà che un giorno o l'altro...
    • Alessandro 4 mesi fa
      e meno che mai a Grillo
    • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
      sai quante volte ho scritto queste stesse cose?! credi che qualcun mi abbia mai ascoltata? Mah Ho chiesto anche ripetutamente che il blog si modernizzasse e potesse pubblicare foto o video come Facebook che non ci fosse bisogno sempre di chiuderlo e riaprirlo per leggere i post successivi che si potesse leggere i nomi di chi ti vota o ti banna che almeno i link funzionassero cliccandoli e senza fare copincolla Ma sembra che a nessuno dello staff queste cose interessino, e meno che mai a Casaleggio junior
  • Alberto O. Utente certificato 4 mesi fa
    Con l'abolizione dei privilegi dei parlamentari siciliani gl'italiani capiranno che il M5S è affidabile. La Sicilia sarà il grimaldello verso il governo del Paese.
  • Dino Colombo. Utente certificato 4 mesi fa
    E poi vorrei sapere di chi è stata la "FELICE IDEA" di scrivere sul blog più commenti al giorno INVECE DI UNO SOLO (l'11 settembre addirittura 7 post!) com'era prima quando era semplicemente il blog di Grillo. Col bellissimo risultato che la gente si sta disaffezionando dal partecipare alle discussioni.(10-20-30 commenti a ogni post e quando va bene 100 o poco più a fronte dei 1000-2000 DI PRIMA!) Io credo sia perchè PRIMA si discuteva sul POST DEL GIORNO AMPIAMENTE ma DI UN SOLO ARGOMENTO... E quelli della 'vecchia guardia' ricorderanno come TUTTI LO LEGGEVANO (sopratutto politici, giornalisti e chi fa informazione in genere) per avere un'idea di QUALE MALAFFARE si DENUNCIAVA di volta in volta. E c'era maggior partecipazione a scrivere perchè TANTI commenti validissimi hanno aperto gli occhi A PIU' DI UN ITALIANO. Ricordati, caro STAFF del blog che il Movimento E' NATO DAL BLOG...DA CHI HA DEDICATO TEMPO E STUDIO agli argomenti di volta in volta trattati...E NON IL CONTRARIO. E che se non fosse stato per NOI...e mi riferisco ai più bravi dei Bloggers passati,tra i quali mi onoro di potermi annoverare, con i soli post di Beppe il MOVIMENTO NON SAREBBE FORSE MAI NATO. ORA E' TUTTO PIU' DISPERSIVO.
  • Vincenzo A. Utente certificato 4 mesi fa
    Che gongolino pure, sperano di aver evitato la riduzione dei vitalizzi (che già com'era faceva pena), nel 2018 quando il Movimento sarà al governo è uno dei primi argomenti da affrontare. La lista è lunghissima, con un po' di pazienza si aggiusterà tutto. W M 5 * * * * *
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    L' inquinamento dell' informazione non è letale come quelli che può riguardare una falda acquifera o un territorio o l' aria ma produce un effetto simile : porta alla morte della coscienza e del pensiero libero di chi non sa o non può difendersi , crea la rassegnata apatia caratteristica delle dipendenze. sant' oro si è scordato il testo di bella ciao? secondo fazio le ingerenze della politica in rai sono cessate con la firma del suo contratto? Mi ricordo un altro gigante della informazione: formigli in una puntata del suo talk, pallido e viso tirato . A Bonafede in studio ,se la memoria mi aiuta, chiese conto di un fatto "gravissimo": orfeo era stato "tampinato " e scocciato con domande ( vicenda consip cancellata dal tg e cancellato pure l' intervento di Virginia in occasione del discorso 60° anniversario europa ) , cosa inaudita probabilmente per formigli. Ebbene, lo stesso formigli non trova inaudito il demansionamento offensivo che è stato prospettato a Milena Gabanelli? Ha per caso firmato a sostegno di una vera giornalista d' inchiesta il buon formigli? E soprattutto, ha capito perché è scomoda ? Ho firmato la petizione "Direttore generale della Rai: Io sto con Milena Gabanelli" su Change.org. È importante. Puoi firmarla anche tu? Ecco il link: https://www.change.org/p/direttore-generale-della-rai-io-sto-con-milena-gabanelli?utm_medium=email&utm_source=petition_signer_receipt&utm_campaign=triggered&share_context=signature_receipt&recruiter=780507088
  • davide di noia Utente certificato 4 mesi fa
    Un evento indolore, passato come fosse una teoria darwiniana. Complimenti al governo, ai sindacati e alle forze politiche, tutte. Tutti contenti, pronti solo a fare sciopero per l'aumento di 10 euro e tenere buoni i fessi operai, i lavoratori e dipendenti che si fanno un mazzo per campare. Con la riforma Fornero nel governo Monti e successive modifiche fino alle ultime disposizioni del presidente Boeri la pensione oggi sembra un regalo dello Stato, con i nostri soldi. La chiamano " aumento dell'aspettativa di vita " In pratica viviamo di più. Un concetto semplice, molto discutibile, che racchiude un disegno sociale globale legato ad una truffa economica al pari dei derivati. Chiediamoci come vive la maggioranza della popolazione prima e oltre i 60 anni ? 1) Diventare più vecchi vuol dire non avere sempre uno stato fisico e mentale integro, funzionale al lavoro. 2) La condizione fisica naturale prevede assistenza sanitaria maggiore e questo prevede minore presenza sul posto di lavoro, sia per donne che uomini. 3) l' INPS oggi è ingestibile, con queste regole e come vengono utilizzati i soldi dei contribuenti. Si dimentica quella che è stata l'allegra gestione dei fondi INPS e cassa deposi e prestiti negli ultimi 25 anni. .....
  • davide di noia Utente certificato 4 mesi fa
    ....... La Fornero, ma non solo, parla di anni passati dove si è speso più del dovuto. Tutto falso. Oggi il concetto di pensione in questi termini è insostenibile perchè lo Stato ha bisogno di questi soldi contaanti per fare altro. Quindi al pari delle banche utilizza dei fondi di risparmio su altre operazioni finanziarie che spesso generano perdite e richiedono altri soldi che portano a nuove, o aumento delle tasse. 4) Si impone alla massa dei lavoratori, la maggioranza della popolazione, di lavorare per arricchire non lo Stato, ma le lobby multinazionali, e strutture governative inutili. Chi decide per noi, quando e dove spendere i nostri soldi, quando smettere di lavorare, quando avere di pensione? Tutto questo in funzione di cosa ? Per mantenere un sistema economico, che si allontana dall'economia reale, dai servizi , che solo pochi si godono alle spalle di milioni di persone ? 5) Con tanti giovani disoccupati che aspettano di entrare nel mondo del lavoro, aumentare l'età di accesso alla pensione vuol dire distruggere la loro pensione che non avranno mai. In pratica lo Stato cancella il concetto di pensione sostituendolo con quello di indebitamento a vita, per ogni settore sociale. Lavorare per uno Stato che di Stato non ha più nulla, diventa anonimo, folcloristico. I partiti sono i killer di questa mattanza del sistema economico reale che avrà gravissime conseguenze nel futuro, sullo sviluppo, nella gestione sociale e sulla convivenza pacifica degli stati europei.
    • gianpiero m. Utente certificato 4 mesi fa
      La situazione del sistema pensionistico è dovuta a due fenomeni: 1) Le pensioni baby; 2) Le pensioni d'oro. I danni provocati da queste scelte del passato, che non vogliono correggere neppure ora, le fanno pagare ai lavoratori attualmente in servizio, allungandogli l'età lavorativa. Solo col Movimento 5 Stelle al Governo si potrà rimediare a quanto sopra. G.Mazz.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus