Regeni e il vergognoso silenzio di Alfano

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Alessandro Di Battista

Il 14 agosto scorso il governo italiano decide di inviare di nuovo l'Ambasciatore italiano in Egitto, questo nonostante la verità sulla morte di Regeni sia ancora lontana. Il 15 agosto esce sul New York Times una denuncia incredibile: "mesi fa l'amministrazione Obama aveva fornito a Renzi (Alfano era Ministro degli Interni) prove esplosive sul coinvolgimento dei servizi segreti egiziani sulla morte di Regeni". Ebbene è una vergogna che il Parlamento sia stato convocato su questo caso solo oggi ma ancor più vergognose sono le parole di Alfano.

Alfano ha detto soltanto che verranno intitolate a Regeni borse di studio, università o istituti culturali (la solita squallida ipocrisia) ma non ha detto una sola parola sulla denuncia del New York Times. Il suo vergognoso silenzio conferma quella denuncia. La loro vergognosa ipocrisia dimostra il sacrificio di un ragazzo morto ammazzato sull'altare degli interessi economici.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus