Il Fiscal Compact ammazza l'Italia

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

fiscal_ammazza.jpg

Le cose importanti in Italia le decidono quattro gatti nelle loro segrete stanze senza coinvolgere i cittadini. Il 19 luglio 2012 con il governo di Rigor Montis, presidente del Consiglio non eletto da nessuno, fu approvata la condanna a morte del nostro Paese detta "Fiscal Compact". La solita parola inglese che dà spessore intellettuale a chi la usa e che non fa capire di che si tratta. Con il Fiscal Compact il nostro (?) Paese si è impegnato ad assestare il rapporto debito/Pil al 60% in linea con gli accordi di Maastricht del 1992. Allora l'Italia, che viaggiava al disopra del 100% di debito/Pil, fu esentata insieme al Belgio pur sapendo che l'obiettivo 60% era irrealizzabile. Nel 1992 era necessario che l'Italia entrasse nella UE e che in seguito adottasse l'euro. Ora la UE non può più fare sconti e il motivo è il nostro debito pubblico. In questi anni gli Stati europei hanno accumulato fino a 1.000 miliardi di titoli italiani, ora in discesa perché ricomprati dall'estero in quantità enormi dalle nostre banche con il meccanismo dell'LTRO, in cui prestiamo i soldi alla BCE che li presta alle banche italiane per ricomprare il nostro debito. Geni, si riportano la spazzatura a casa con i soldi dello Stato. A fine 2013 il rapporto debito/Pil ha raggiunto il 132,6%, il più alto dal 1990. Il rapporto ha un andamento quasi esponenziale, nel 2012 era del 127%. Il nostro debito pubblico marcia ad aumenti di 100/120 miliardi in più all'anno e ha superato i 2.100 miliardi e il Pil è caduto di nove punti dal 2008. Debito in salita verticale, discesa del Pil e aumento costante degli interessi sul debito. In questa situazione il Fiscal Compact, che taglierebbe la spesa pubblica dai 40 ai 50 miliardi all'anno per vent'anni in mancanza di una fortissima crescita, del tutto impossibile, è irrealistico. Consegnerebbe l'Italia alla miseria con tagli neppure immaginabili alla spesa sociale, dalla scuola alla sanità, e ucciderebbe ogni possibilità di ripresa. Il Fiscal Compact lo ha firmato il signor Rigor Montis e lo ha ratificato il parlamento delle larghe intese che lo ha sostenuto. Il Fiscal Compact lo paghino Berlusconi, il pdexmenoelle, Napolitano e Monti se vogliono. Il M5S lo cancellerà.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Sofia Giorgelli 7 (sofigio_7) Utente certificato 3 anni fa mostra
    Usciamo dall'Europa!!! Tutti in Africa subbito
    • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa mostra
      battuta cretina guarda che nel terzo mondo ci stanno già mandando i governi e i poteri forti europei già' ora
  • 1698421 3 anni fa mostra
    Viva l'abbattimento del velivolo in Malesia.
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    non ci arrivi intero alle europee, già così oggi con le espulsioni, manca solo che balbettiate in materia di Euro che riguarda tutti molto da vicino, la politica è più lontana
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    dopo Ingroia cercasi nuova lista sul FQ il Fatto Quotidiano oggu per mezzo di intervista a Zagrebelsky vi ha attaccato come mai nessuno ha fatto, e l'ha fatto con qualche R A G I O N E PROGRAMMA TABULA RASA, ZERO, SIGNORE E SIGNORI va bene che Zagrebelsky non sembra disponibile altrimenti E' FINITA LI' SENZA UN PROGETTO ALTERNATIVO
  • G. 3 anni fa mostra
    ISTRUTTIVO ESEMPIO DI TALEBANO IN CERCA DI PROFETA A CUI UBBIDIRE SENZA DISCUTERE. Leggo di tale Lady Dodi che posta,risponde,e disserta sulle capacità altrui di comprendere quanto letto,e sugli argomenti più vari da Saddam Hussein all'Ucraina passando per la caccia al troll del pd,e la "brutta" abitudine di alcuni a scrivere cose troppo lunghe,e "faticose da leggere" (dice lei). Poi però decide di votare positivamente un commento e di fronte all'abnorme difficoltà se ne esce così: "scusate l'ignoranza, volevo segnalare col bollino verde un commento che approvavo, ho schiacciato voto commento e mi sono usciti quattro bollini rosii. Il contrario di quel che volevo. Poi con "discussione" mi sono scusata con l'interessato ma, come si fa ad approvare col verde?" ECCO,ORA RENDETEVI CONTO DELLE IMPLICAZIONI CHE QUEST'ESEMPIO FATTO COMPORTA....SE POTETE! Con amore. G.
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa mostra
      ma che cavolo vuoi dire? Non si capisce niente ...non mi sembra abbia fatto nulla di talebano!
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    cosa hai in quella testolina oltre me ?
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    Folchi, le idee, dove sono ? cosa scassicaxxi senza uno straccio di idea
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    questo è il tuo livello, proposte non ne hai quindi accodati al gregge
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    vai a fare il lacché ai tuoi padroni che io non ne ho e non ne voglio alé, pedala anche tu
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    ti porto in balera se vuoi, dialoghi con me tu finiti 4 anni fa, remember ?
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    @Folchi cercati una donna da curare, vai taglia corto e arriva al sodo
  • Alex Scantalmassi Utente certificato 3 anni fa mostra
    questi Signori sono gli argomenti, espulsioni, allontanamenti, messe in quarantena la Signora Grethe sotto è emblematica :)
  • Andrea Pirro 3 anni fa mostra
    Il Fiscal Compact ammazza l'Italia? Il Movimento 5 Stelle lo cancellerà? Benissimo. Diciamo però dove troveremo le risorse per abbattere il debito pubblico, altrimenti siamo capaci di pretendere le coperture solo sui progetti degli altri. SECONDO IL CENTRO STUDI DI CONFINDUSTRIA (CSC): «Le amministrazioni pubbliche, centrali e locali, detengono quote in 7.712 organismi», spiega il Csc. «Con oneri per i contribuenti che nel 2012 erano di 22,7 miliardi. In testa, per costo, le istituzioni che hanno sede legale nel Lazio: 9,5 miliardi. Seguite da quelle in Lombardia (5,5), Veneto (1,1) e Piemonte (1,0). Il 63,9% di queste non produce servizi pubblici. È urgente il riassetto di queste partecipazioni: un passaggio necessario al duplice fine di recuperare risorse per ridurre il carico fiscale e il debito pubblico e di liberare il mercato dalla presenza spesso impropria dello Stato». Il Movimento 5 Stelle è disposto a tagliare codeste partecipazioni? Anche se fosse impopolare? Allora dichiariamolo fin d’ora. Io sono convinto che la chiarezza e l’onestà della proposta, paga. Andrea Pirro."
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus