M4 sì, ma con gli alberi! #PisapippaFermati

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


La distruzione degli alberi secolari di Milano ad opera dell'amministrazione comunale va avanti senza sosta. Il pretesto è la costruzione della nuova metro M4, in realtà non c'è alcun bisogno di abbattere centinaia di alberi, è fatto solo per agevolare la cantierizzazione e far risparmiare l'azienda appaltatrice, ma Pisapia se ne frega e continua ad abbattere, Attila era un dilettante, ma anche più onesto, gli Unni non si candidavano come SEL (Sinistra ECOLOGIA e Libertà). I cittadini però si stanno alterando. Oggi Alessandra, un'attivista, è salita su un albero che doveva essere abbattuto e i lavori si son fermati. "Bisogna proteggere la natura" gridava dall'albero, e soprattutto bisogna tutelare la salute dei cittadini. Quegli alberi sono uno dei (pochi) polmoni verdi di Milano, chi attenta alla loro vita attenta alla vita dei cittadini. Il M5S ha denunciato Pisapippa per disastro ambientale: porteremo come testimoni gli alberi abbattuti in tribunale. Pisapippa si fermi subito prima che lo scempio sia concluso, forse gli daranno le attenuanti per albericidio.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • raffaele 2 anni fa
    Vedi se c’è anche il tuo comune nella lista dove il livello di Arsenico nell’acqua potabile è fuori norma http://quaeram.blogspot.it/2015/10/elenco-completo-dei-comuni-con-arsenico.html
  • MAtt LAndarch 2 anni fa
    Parto dal fatto che non conosco il progetto del comune di Milano in questione e la motivazione per questi abbattimenti, ma dalla foto posso dire che quelle sono piante di ippocastano. Una pianta il cui legno e' molto tenero, con tendenza a marcire, senza contare della ormai vasta presenza di Cameraria che ne aggrava la salute delle pianta. Sarebbe da scoprire se in effetti quelle piante possano presentare un rischio alla vita dei cittadini. Se marce, potrebbero schiantare al suolo, in una macchina o ancor peggio investire una persone alla prima bufera o folata di vento. Di sicuro non mi arrampicherei. Sarebbe interessante avere/vedere o richiedere delle perizie tecniche sulla salute delle piante. Una volta assestato che non presentano rischio per l'incolumità' dei cittadini, si potrebbe richiedere di applicare il vincolo paesaggistico. Se il progetto in questione pero', prevede comunque di piantare altre piante, una volta terminata l'espansione della metro, penso che ne gioverebbero tutti. Anche l'incolumità' dei cittadini. Se il piano e' quello di eliminare il tutto, senza pianificare altri impianti, allora sarebbe una grande perdita per tutti.
  • john f. 2 anni fa
    Anch'ello fa parte dei rampolli degli italiani 'da bene' che hanno fatto il 68. Quelli di POTEVE OPEVAIO A POVTO VOTONDO, che una volta al potere diventano più liberisti di forza itaglia.
  • Agostino Nigretti 2 anni fa
    A cosa serve parlare di ecologia,quando ha trionfato il sistema delle guerre sotto copertura "Missioni di Pace",nelle quali hanno usato munizioni arricchite con uranio ed hanno fatto crepare nella sofferenza anche i militari inviati a occupare militarmente le Nazioni "Serbia-Iraq-Ecc....A cosa serve parlare di Eco,qando Il Dio di turno assieme ai suoi discepoli vuole la testa di Assad per mettere KO la ex Grande potenza Russa?La testa di Assad serve per salvare le governance che governa la Colonia Italia-UE e quelle Globalizzate,proprio come era servita la testa di San Giovanni nel testamento effimero di Cristo.La testa di Assad darà onore al figliol Prodigo e alla grande ammucchiata finta sinistra/destra-centro e alla UE che hanno sostenuto le Missioni di Pace per realizzare la Globalizzazione.Le Torri Gemelle sono state il simbolo scatenante per dar il via alle guerre sotto copertura "Missioni di Pace" per realizzare il sogno di Hitler di dominare il mondo.Con la Globalizzazione, non ci sono più speranze per oltre la metà dei popoli governati da governi imposti e gestiti dai Burattinai che siedono dentro la Piramide del potere UE.Se uccidono civili innocenti con donne e bambini per poi affermare che si è trattato di un banale errore tattico,figuriamoci cosa può accadere per oltre il 50% del popolino italiano/greco e presto anche quello francese e ..... che non contano nulla.Quindi,preso atto della cancrena mondiale provocata dalla Missioni di Pace,tutti i politici della grande ammucchiata finta sinistra/destra-centro dovrebbero essere fatti Santi in occasione del Giubileo.Il vecchio Dio era immaginario,quello gestito dai padroni del mondo "America,Inghilterra,Israele,Vaticano" è reale e la Globalizzazione ne è la conferma.Meglio subito una vera guerra che non ad altri 25 anni di agonia,è l'unico modo per veder soffrire anche i cari di chi è incollato sugli scranni e ridono facendosi vedere che vanno a messa e di chi annunca sempre i soliti Editti/Proclami.
  • Terry E. () Utente certificato 2 anni fa
    Pisapia,giu' le man
  • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
    pisapia stramaledetto
  • Marcello G. Utente certificato 2 anni fa
    Come ho già scritto riguardo all'argomento tempo fa. Sono fiero di Mattia e di tutti quei pochi che si oppongono a questo inutile scempio compresa la coraggiosa Alessandra . Ma dove cavolo sono e sono stati tutti gli abitanti delle zone dove abbattono inutilmente gli alberi? Pochissimi sono scesi nelle loro vie, anzi pochissime decine, a protestare, ad opporsi. La gran parte, anzi la grandissima maggioranza, degli abitanti di quelle zone se ne è letteralmente sbattuta le palle. Beppe ci ha sempre detto che un minimo bisogna mettersi in gioco. Troppo facile mandare avanti sempre gli altri. Anzi molto vigliacco. Chi è causa del proprio male pianga se stesso. Ad maiora.
    • Milanese doc 2 anni fa
      Non penso se ne freghino gli abitanti dei quartieri interessati, è solo che una volta messisi contro l'amministrazione comunale temono che questa poi se lo ricordi e alla prima istanza che rivolgono i burocrati nicchiano e gliela fanno pagare. I Ragazzi, sono lì per rappresentare anche coloro che non si espongono perché temono rappresaglie.
    • rosanna scarpa 2 anni fa
      il fatto e' che milanesi di milano non ce ne sono piu' e benche' le persone che ci sono ora vivano in questa citta' non sentono quello che sente chi e' nato e cresciuto a milano, con genitori di quella citta'. mancano le radici. per questo se ne fregano anche a scapito di loro stessi visto che devono vivere li'. vai a capire le persone. ci vorrebbe lo psicologo.
  • rosanna scarpa 2 anni fa
    sono nata a milano ma sono contenta di non abitare piu' li'. hanno fatto scempio di una citta' bellissima. a scuola ci insegnavano ad amare gli alberi e imparavamo tante poesie su di loro e sull'aiuto che danno a noi, agli uccelli, all'ambiente. questo pisapia in che scuola e' stato? da dove viene? non puo' essere di milano e se lo e' e' un rinnegato che non ama la sua citta'. io sono via da tanti anni ma mi viene da piangere ogni volta che vedo come hanno ridotto questa citta'. capiscono tutti solo i soldi ma tutto si ritorcera' contro di loro, anzi, purtroppo, contro noi tutti.
  • giovanni c. Utente certificato 2 anni fa
    La "Milano Bene" guarda Expo ,duomo, navigli e darsena tra un aperitivo e una "sniffata" di aria insalubre. Pisapia si prepara a lasciare il suo posto (visto che non si ricandida) per dar posto ad altri tromboni che continueranno a smembrare la città. Una città che è diventata una cementificazione unica tanto da non distinguersi l'hinterland .Celentano cantava qualcosa ,tanto tempo fa, della sua periferia. Adriano, sono arrivati "oltre" ma molto oltre. Cosa canterai adesso ? Sono rimasti solo pochi ragazzi che amano ancora la loro città con il verde e con l'aria respirabile e solo a loro porgo i ringraziamenti per il coraggio di protestare ma ..di non ..farsi sentire dai Milanesi. Donne coraggio, fatevi avanti perché i vostri figli non meritano questo futuro. Giovanni.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 2 anni fa
    A New York stanno scavando un tunnel di 60 metri sotto il livello stradale. A Milano basterebbe molto meno.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus