#UnaViaPerDarioFo a Milano, Craxi lasciamolo ad Hammamet

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Stefano Buffagni

Intitolare una via di Milano a Craxi, l’uomo simbolo di Tangentopoli, condannato per corruzione, scappato ad Hammamet in Tunisia per non finire in carcere, è un insulto ai milanesi, alla città e al suo futuro.

Intitolare una via a una persona serve per preservarne la memoria, valorizzarne le gesta, ricordare quel che la persona ha fatto di bene per la città o per il Paese affinchè sia da esempio e guida per le generazioni future.

Milano non ha bisogno di continuare nel solco della corruzione e delle tangenti (non vi sono bastati Expo e lo scandalo della Fiera?), ma di risplendere e investire nella cultura e nella conoscenza.

Bisogna prendere come esempio i personaggi che hanno scritto pagine luminose della storia della nostra città. Dario Fo, premio Nobel per la letteratura e grande artista che ha dato lustro alla città di Milano è l'uomo a cui dovremmo dedicare una via. Un uomo di cui i milanesi sono fieri e orgogliosi.

Non sono ancora passati dieci anni dalla sua morte, ma la legge prevede deroghe in casi eccezionali, per persone che abbiano benemeritato della nazione. Dario Fo per noi, per l'Italia e per Milano è un vanto mondiale. Celebrarlo e ricordarlo è un dovere civico e morale. Una via per Dario Fo a Milano! Craxi lasciamolo ad Hammamet.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • laura sammartino Utente certificato 11 mesi fa
    Dedicate una piazza o una via a Giulio Regeni E'un dovere
  • Silvano Coletta 11 mesi fa
    Visto il passato dei due personaggi, uno il capofila dei ladroni di quel parlamento (tutti), l'altro ex RSI ed ex GUF (fascista), PROPONGO DI INTESTATRE UNA STRADA ALLE VITTIME DELL'HOTEL RIGOPIANO. Gli dobbiamo almeno questo, RICORDARLI, SEMPRE, per aver fatto di tutto a non salvarli.
  • Gino Moschino 11 mesi fa
    We Beppe, sempre a bettino pensi. Probabilmente con invidia... eh già. Ma quando ci esci il fatturato del tuo organo di stampa (blog perché fa più chic) ? Il divo diceva che a pensar male si fa peccato ma spesso s'indovina. Non è che l'unico che si sta a fa il bottino sei te? Domandare è ancora lecito? no?
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Carissimo Lucio D., come tutti coloro che non sanno ma, drammaticamente per loro, pensano di sapere, avendo raccattato qua e la, non riescono mai a rispondere nel merito, in quanto qualcosa l’hanno sentita dire, qualche altra cosa, che magari richiedeva maggiore conoscenza, non sono riusciti a sentirla. Quindi, riescono solo a cazzeggiare, e nemmeno tanto bene. Ciao Talelbano
  • Lucio D. Utente certificato 11 mesi fa
    Caro Gianfranco B. come cazziere (colui che spara cazzate) sei fantastico, ormai in questa italietta siamo diventati tutti Storici quindi analizzatori di un dato momento temporale. Ma la storia si sa, si è sempre modellata a piacimento per far credere come degli allocchi come te i fatti ma non la verità... Come Cavour e Mazzini i grandi eroi benefattori della patria... qui mi faccio una bella risata... Cmq l'importante e partecipare tu partecipa nella tua ignoranza che io nella mia la verità sta in mezzo... Ciao Bettino
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Come tutti coloro che non sanno ma, drammaticamente per loro, pensano di sapere, avendo raccattato qua e la, non riescono mai a rispondere nel merito, in quanto qualcosa l’hanno sentita dire, qualche altra cosa, che magari richiedeva maggiore conoscenza, non sono riusciti a sentirla. Quindi, riescono solo a cazzeggiare, e nemmeno tanto bene. Una cosa l'ho capita: Craxi non ti piace. Ciao
  • .pablo portugal gomez Utente certificato 11 mesi fa
    La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH ( developpement.aide@gmail.com per il vostro gentile aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande è la mia gioia e sinceramente chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilità per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .
  • R. Utente certificato 11 mesi fa
    E poi ci chiediamo perchè l'Italia è considerato il paese delle bucce di banana. Intestare una via o una piazza ad uno che copriva e difendeva i terroristi con soccorso rosso, con tanto di ovazioni e di ole. Più in basso di così... Meno male che non vivo più in Italia da ormai 5 anni e visto gli ultimi sviluppi, cerco sempre di evitare che sappiano che io sono italiano. 30 anni fa ero orgoglioso di esserlo, oggi quasi mi vergogno.
  • Maurizio Ferron 11 mesi fa
    Incredibile... Ho provato a cercare "via Craxi" su googlemap e me ne sono uscite ben dieci.....da Bari a Rovigo. Ma è possibile?
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Indicando Bettino Craxi escono: 6 vie 3 piazze 1 viale
  • Marina V. Utente certificato 11 mesi fa
    Stiamo parlando di DARIO FO. Franca Rame appartiene ad altri interventi.
  • Marina V. Utente certificato 11 mesi fa
    Grande e magnifico DARIO FO!!! Caro DARIO sei stato e sei l'orgoglio , culturale e artistico del popolo italiano. Sei e rimarrai il nostro giullare, ineguagliabile! Non solo una via, dovrebbero dedicarti, ma un teatro, una città, l'italia stessa, in quanto anima pulita e incorruttibile. Noi, del M5S, ti dobbiamo un'inchino! Chi è Bettino Craxi? Ok forse lui ha pagato per tutti, ma i sensi di colpa, non devono ricadere su di noi! Paghi chi ha sbagliato, se ne ha il coraggio e l'onestà.. Lasciamo Bettino Graxi dov'è. Diamo continuità al nostro, grande, unico, DARIO FO....
  • FABIO B. Utente certificato 11 mesi fa
    certo io ne vorrei una anche a Bologna
    • Gino Moschino 11 mesi fa
      a Craxi? Già pure io la vorrei tanto
  • diana fidelia Utente certificato 11 mesi fa
    Ciao La nostra banca offre diversi tipi di prestiti per il tuo viaggio di piani di costruzione di casa e anche investimenti che offriamo prestiti fino a 90,000 euro soddisfiamo abbastanza di clienti in tutto il mondo che tutti i nostri documenti e le attività sono coordinate da avvocati e notaio, europea e banche americane nostro direttore è chiamato Josina gomez dandosi finanziamento in tutti i paesi del mondo che siamo in Europa in Asia, America e Africa Nostra mail: octaviorodrigo15@gmail.com
  • Giovanni M. Utente certificato 11 mesi fa
    FO CHE FU ? E' il MINIMO. Più che una VIA, meglio una PIAZZA. Meglio ancora un TEATRO.
  • giancarlo s. Utente certificato 11 mesi fa
    Si sono d'accordo ad intitolare una via a Bottino Craxi, magari nei pressi del carcere di San Vittore.
  • Rupert Ruperti Utente certificato 11 mesi fa
    Allora più che a Dario Fo intitolerei qualcosa alla moglie, Franca Rame.
  • Lucio D. Utente certificato 11 mesi fa
    E va beh! L' Italia rispecchia aquello che è si vede dai commenti e non so se allucinare o farmi una bella risata allá Diario Fo. Bettino Craxi (è) un ladro nel passato, nel presente, nel futuro... Quello che ora è la política e opera sua, lui dio creatore degli sguatteri della politica che ora sono al potere e sono stati al potere (vedi Berlusconi), me lo sbatto il grande statista dei miei zebedei se poi i risultati sono quelli che oggi tutti conosciamo. Un maestro insegna i suoi allievi e di questi allievi ne può uscire una pecorella nera, ma lui ha creato ladroni, traditori e sanguisughe e ne paghiamo le conseguenze... Dario Fo e tanti altri che sono stati dimenticati sovrastati da questa ignoranza metastosa che invade il paese da oltre un quarantennio meritano il riconoscimento dovuto per avere lasciato un bagaglio culturale enorme ma anche tanti sorrisi e speranze!! Fuori Tutti!!
    • marco duzz Utente certificato 11 mesi fa
      Un uomo come Craxi è al di là della tua capacità di comprensione , abbi il pudore di tacere su quello che non conosci . (Delle volte mi chiedo cosa ho da spartire con simili dementi . Ci vuole una gran pazienza a sentirsi parte di un moVimento e bisogna pur tenere duro per non madare tutto a fareinculo!)
    • Ghino 11 mesi fa
      Complimenti Gianfranco, Era la prima volta che aprivo questa cloaca di blog: noto che qualcuno che ragiona e che conosce la storia ancora c'è ma soprattutto in grado di argomentare, non come la maggior parte della gente di cui leggo i commenti che sa portare avanti solo una strategia dell'odio e della giustizia mediatica. Già Bettino fu uno Statista ed un Politico di primo livello (le maiuscole sono volute) e nemmeno tutti i cervelli del movimento e del loro grande capo messi assieme raggiungerebbero 1/3 della cultura e della sua intelligenza politica. Ma soprattutto umanamente rimarrà sempre un gigante rispetto a voi persone piccole e prive di cuore, che a distanza di 17 anni non sapete provare un po' di pietas nei confronti di una persona scomparsa e che ha sostenuto la sua innocenza fino alla fine, anche a costo di morire. Siete la massima rappresentazione del popolo machiavelliano e mi fate perdere fiducia nell'evoluzione umana visto che il Machiavelli è morto ad inizio '500.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      L'Italia è come è per la perniciosa superficialità e ignoranza che va a determinare certi giudizi. Tutti i personaggi, di un certo spessore, incluso Dario, sono controversi, ed è normale sia così. Nessuna meraviglia. Spesso, basterebbe un poco di buona volontà nel voler approfondire e capire, per farsi un quadro del contesto storico degli eventi. Quello che tu chiami ladro perché, come tutti. all’epoca, faceva finanziare il patito, dalle industrie, cosa che oggi sarebbe legale, non si è arricchito personalmente. Con molta probabilità, è stato, con pochi altri, l'ultima fronda resistente al liberismo sfrenato e senza regole.. Liberismo di cui oggi tu stai beneficiando. Ovviamente, ognuno la pensa come vuole in base alle sue conoscenze. Resta il fatto che oggi la corruzione è più elevata di ieri ed ognuno ruba in proprio, non per un partito o per un ideale, anche se questo, eticamente, non era corretto. Ciao Talelbano
  • Aldo Masotti Utente certificato 11 mesi fa
    Vie per entrambi . Craxi se lo merita anche solo per l indipendenza in politica estera dimostrata con l evento di Sigonella
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      L'eresia è divertente. Il tribunale del popolo esilarante. Ciao Talelbano
    • Gino Moschino 11 mesi fa
      ERESIA 1!1!!1! OCCHIO AL TRIBUNALE DEL POPOLO CHE TI LINCIA
  • Robona 11 mesi fa
    Si d'accordo sulla via a nome del nostro Dario Fò, ma sono anche d'accordo su una via intitolata al nostro Bettino Craxi, forse uno dei pochi statisti che il nostro paese ha avuto, i suoi errori sono stati davvero pochi, e tutto sommato piccoli. Una via per ogni città d'Italia, se lo merita anche in considerazione delle sofferenze che gli sono state inflitte.
  • legge della propaganda 11 mesi fa
    Quando la propaganda ti dice che un politico fa schifo vai tranquillo che che il politico concorrente è ancora peggio sopratutto se te lo dipingono come un santo.
  • premio finto a scopi propagandistici 11 mesi fa
    Dopo che hanno dato il premio nobel per la pace a obanans ho capito che anche quel premio oramai è corrotto e inaffidabile
  • idioti al comando 11 mesi fa
    Abbiamo bisogno di politici intelligenti come e più di Craxi e non degli idioti di prima categoria come ora.
    • GDT 11 mesi fa
      Io gia per averne con la metà dell'intelligenza di Craxi firmerei. Basta guardare i bifolchi che commentano questo blog.
  • Michele C. Utente certificato 11 mesi fa
    Ma quanti commentatori improvvisati pro Craxi...
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Carissimo Stefano Buffagni, dato il ruolo che ricopri, se tu ti fossi occupato meno di bilanci e , più della storia italiana, almeno dal dopoguerra in poi e delle manovre economiche, fatte in Italia, dagli anni 80 in poi, avresti evitato di dare giudizi cosi superficiali, su una figura come Craxi. Sicuramente una figura controversa ma con una levatura da statista. Altrettanto controversa è stata, nel suo itinere, la figura del grande Dario. Per cui t’invito, serenamente, ad andarti a studiare le manovre e gli atti determinanti, dei governi che si sono succeduti dal 1980 in poi. Incluso l’intera vicenda tangentopoli. Poi magari ne riparliamo. Non credo si debba parlare dei governi successivi; in quanto cosa e come lo hanno fatto è cosa nota. P.S: quando ero un ragazzo manifestavo contro Craxi, ma ero un ragazzo. Saluti Talelbano
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Appena il tempo lo consente sarà mia premura. Ma tu, dato che il clima consiglia di stare a casa, cogli l'occasione, per studiare, approfondire. così magari esci dai luoghi comuni triti e ritriti. Ciao Talelbano
    • giancarlo s. Utente certificato 11 mesi fa
      vista la bella giornata ti invito ad andare al mare, come fece lui con il referendum sulla scala mobile. Grande statista di sinistra.
  • Massimo Poggi 11 mesi fa
    Non mi risulta che i premi Nobel vengano dati a terroristi o delinquenti che dir si voglia. E infatti a Craxi il premio non è mai stato dato sicuramente perché era un delinquente (e questa non è una opinione ma un dato di fatto sancito dalla giustizia).
    • R. Utente certificato 11 mesi fa
      Dimenticavo...Come già detto in premessa, io non sto difendendo Craxi, ma sto solo dicendo che Dario Fo se lo merita anche meno di Craxi. Sempre a mio modesto parere.
    • R. Utente certificato 11 mesi fa
      Mi auguro che Lei stia scherzando, perchè se così non fosse, La invito ad andare a rileggersi un pò di storia.Le consiglio questo: https://it.wikipedia.org/wiki/Soccorso_Rosso_Militante visto che spesso e volentieri Voi Dotti fi rifate a Wikipedia. Ma se lo legga MOLTO bene e fino in fondo. Se poi non è ancora soddisfatto, Le consiglio questo, ma ci vuole tanta pazienza per leggerlo MOOOOLTO bene...http://www.repubblica.it/cultura/2016/10/18/news/dario_fo_franca_rame_polizia-150012221/ Si...Purtroppo hanno dato un NOBEL ad uno un pò "così". Forse non se ne sapeva nulla, visto che i "compagni" sono bravi a nascondere, camuffare, insabbiare ecc. Imparate, leggete ed informatevi, prima di buttarvi a scrivere, evitate qualche piccola brutta figura. Forse l'Italia và così male, proprio perchè si và avanti con il "sentito dire" o perchè si è abituati a seguire una determinata corrente a prescindere.
  • Roberto U 11 mesi fa
    Premetto che non sono un fan di Craxi, anche se su tante cose ci aveva azzeccato. Grande Dario Fo...Peccato però che come al solito, noi italiani abbiamo la memoria corta...TROPPO CORTA... Ma parliamo forse di quel Dario Fo e la sua dolce consorte Franca Rame che istituirono il famoso SOCCORSO ROSSO, per i terroristi nostrani ( vedi Brigate Rosse & C. )???? Per chi non sapesse di cosa parlo, se lo vada a cercare su Google. Già...Ma quando queste cose capitano a sinistra, si insabbiano, si dimenticano facilmente e si fà in modo che non siano mai esistite e gli altri che le raccontano, sono solo dei bugiardi. Intestare una via a chi proteggeva dei terroristi.....Siete caduti proprio in basso.
    • R. Utente certificato 11 mesi fa
      Quindi Massimo Poggi non parliamo del difensore di terroristi rossi. Perchè mi sembrava strano che in un paese normale e civile come si reputa l'Italia, si voglia intitolare una via o una piazza ad un amico intimo di terroristi. Io penso che un attimo di vergogna bisogna provarlo al solo pensare una cosa del genere. Un terrorista è un terrorista punto. E chi li difende è loro complice. Però l'Italia non è un paese normale e civile, quindi può accadere che si intitoli una via ad un complice di terroristi che ammazzavano le persone o compivano le stragi come se niente fosse. Poi preferiamo dire che ha vinto il nobel perchè ci fa comodo così, per darci un pò di importanza... il resto non conta. Povera Italia, in che mano sei....
    • Massimo Poggi 11 mesi fa
      No, parliamo del premio Nobel DARIO FO.
  • Rocco Rocco 11 mesi fa
    Ho solo da dire che Craxi sarà anche stato un ladro, ma è stato fatto fuori non solo per questo motivo, da una magistratura che ha condannato solo alcuni di quelli coinvolti in manipulite, oggi i finanziamenti ai partiti sono stati legalizzati e le tangenti continuano a girare. Ricordo che Craxi si oppose all'idea di UE perché sapeva che avrebbe portato a una paralisi della Sovranità Nazionale , cosi come è stato fatto fuori Berlusconi con un colpo di stato della finanza.Prima di trasformarvi in giustizieri e puntare il dito dall'alto della propria presunta onestà è bene considerare onestamente tutti gli aspetti di quella vicenda. dato che hanno
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Caro Rocco, la gente parla molto (per sentito dire), legge poco, non riflette per niente e capisce ancora meno. Che cosa ci vuoi fare? Ciao Talelbano
  • Stefano Limone 11 mesi fa
    Ma come si fa a pensare una idiozia simile? bisogna essere o collusi con i tangentisti ( con lui ho mangiato alla grande e gli sono riconoscente) o si è fuori di testa.
  • Pio Bovio Utente certificato 11 mesi fa
    Certo che Dario Fo lo merita più di tutti, è un'ala di storia italiana. Ma Craxi, vorrei dire a DiMaio, era un italiano come D'alema, Forlani e tanti altri. Craxi è stato quello che ha pagato più di tutti. Gli altri seppur come Craxi non hanno pagato. Poi mi dispiace questa ingordigia nei confronti di un povero esule. Noi tolleriamo Verdini, Alfano e tanti altri pecoroni, dedichiamo una strada a chi in effetti ha dato anche all'ITALIA.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Oltre Sigonella, ci sono molte altre cose di Craxi a dimostrazione che era uno dei pochi a resistere, strenuamente, al dilagante liberismo sfrenato. Per questo, i nostri alleati, hanno aperto i canili e dato l via ai cani Riservando a Craxi, un trattamento particolare. Proporzionale alla sua figura. Comunque, nel dubbio, potrete consultare gli appunti storici di cleto cazzulani, al cui confronto Croce e Arfé scompaiono. Saluti Talelbano
    • cleto cazzulani 11 mesi fa
      faresti meglio a informarti su chi era craxi...le feste col subunano...il conto in sguizzera e tutte le porcate che ha fatto ..altro che intitolargli una via.............un braccio di san vittore dovrebbero intitolargli
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      La vicenda che va ricordata è quella di Sigonella. Fu l'unico politico italiano che mostrò di avere le palle a Reagan, che all'epoca era temuto in tutto il mondo. L'unico che lo ha cacciato dall'Italia e che per questo è stato martirizzato dagli altri politici servi e leccaculo.
  • Giovanni Antonio 11 mesi fa
    Gentile Buffagni propongo una soluzione salomonica: una via per tutti e due! A proposito di Craxi Le suggerisco la lettura di questi interessanti articoli: http://www.libreidee.org/2017/01/litalia-nellue-finira-allinferno-cosi-parlo-craxi-20-anni-fa/ http://www.libreidee.org/2015/11/crisi-senza-fine-la-previde-ventanni-fa-il-profeta-craxi/ http://www.libreidee.org/2015/05/craxi-via-noi-il-regime-violento-della-finanza-vi-fara-a-pezzi/ Un cordiale saluto a tutti. Un esodato molto molto incazzato!
  • Egidio RUBINO 11 mesi fa
    Una piazza intitolata a Dario Fo -Franca Rame sarebbe l ideale.2 persone meravigliose e inseparabili. Ma non solo a Milano . Dappertutto.
  • Manlio Leggieri 11 mesi fa
    Forse non tutti sanno che a Milano una via trasversale di via Padova è intitolata ad Aldo Tarabella. Chi era costui? Generale della Milizia, arrivato a tanto onore per il merito di aver fatto parte della" banda Dumini": gli assassini materiali di Giacomo Matteotti. Lancio un'idea: visto che il Sindaco Sala vuole intitolare una via a Bettino Craxi, perchè non sostituire via Aldo Tarabella con via Bettino Craxi? In fin dei conti, è meglio passare da un assassino a un ladro. O no?
  • Corrado Barbieri 11 mesi fa
    Intitolare una strada o una piazza ad un Premio Nobel penso che sia un DOVERE per la pubblica amministrazione indipendentemente dalla sua connotazione politica.Purtroppo devo prendere atto che l'Italia continui ad essere un'espressione geografica,come la defini'C.Von Metternich al Concilio di Vienna del 1815.Quando mai riusciremo a diventare una Nazione?Spero il nostro Movimento riesca a far prendere coscienza di cio'a tutti i cittadini.
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      In primis quella che riporti è una bufala storica, Metternich non disse mai quella frase. E' vero però che qualcuno la coniò e che fu stravolto il suo significato (ancora oggi si fa quell'errore). Come seconda cosa, l'Italia "nazione" era già nota duemila anni fa (anche se più piccola e ridotta al solo "meridione") e se parli con qualche archeologo ti dirà che esistevano pure monete circolanti con la scritta "Italia".
  • donatella savasta fiore Utente certificato 11 mesi fa
    propongo di intestare una via al beato Giuseppe Girotti, arrestato dai nazisti mentre cercava di nascondere alcuni ebrei. Deportato a Dachau si offriva spesso volontario per essere punito al posto di altri deportati. E' morto a Dachau per le torture subite. Naturalmente nessuno ne parla, anche se è stato recentemente beatificato. Un' altra persona che meriterebbe l' intestazione di una via, soprattutto a Milano, è la beata suor Enrichetta Alfieri, in servizio presso le carceri durante il nazismo aiutò Indro Montanelli allora internato per motivi politici a comunicare con la sua famiglia e talvolta riuscì a salvare qualcuno dalla deportazione. Con mezzi semplici si oppose sempre alla barbarie nazista.
  • Paolo A. Utente certificato 11 mesi fa
    Chiesero, volete GESÙ o Barabba??? Scelsero barabba ..............
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Toto A., Milano se tu sei ateo, qualunque nome facciano o dicano, non ti sfiora, perchè non credi e basta. Ma dire che qualcuno ti prende per il culo solo perchè tu non credi, ne corre.
    • Toto A. Utente certificato 11 mesi fa
      Pensa se avessero scelto cristo come sarebbe cambiata la Storia e cosa si sarebbe "inventato" san paolo tanto da poter prendere per il culo milioni di paolotti per secoli !!!! Cordialità
  • Pep Gatto Utente certificato 11 mesi fa
    Craxi lasciamolo con Alfano!
  • Raffaele M. Utente certificato 11 mesi fa
    Qui in Italia tutta la classe politica si appella sempre alla PRESUNZIONE D'INNOCENZA ogni volta che uno di loro finisce nei guai giudiziari. Ci rimandano sempre alla CONDANNA DEFINITIVA, vero o no? Allora, questo signor Craxi le condanne definitive le ha avute o no? Volete dedicargli una via? Siete dei delinquenti come lui, non c'è altra spiegazione.
    • Michele C. Utente certificato 11 mesi fa
      Rilassati zampano...
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Modera i termini, datti una regolata e approfondisci le cose, come debbono essere approfondite e non per sentito dire, prima di sparare sciocchezze. Talelbano
  • Rino Siconolfi Utente certificato 11 mesi fa
    #UnaViaPerDarioFo a Milano e in ogni città d Italia perchè è un grande italiano.Ci vuole solo del coraggio per proporre una via per Craxi
    • Michele C. Utente certificato 11 mesi fa
      Zampano, vivi di episodi. Anzi di un episodio. Craxi era un fuggiasco. Saluti
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Prova a leggere la vicenda di Sigonella e cosa ha fatto Craxi. Uno dei pochi politici italiani che ha avuto il coraggio di affrontare gli USA.
  • Ballabiòt 11 mesi fa mostra
    Che sia al Bettino oppure al Fo, Tanto la vostra strada è sempre quella del Vaffanculo. Andateci e rimaneteci.
  • kinoman 11 mesi fa
    Il ministro della giustizia del PD Orlando e l'altro ignobile personaggio ministro degli esteri Alfano (oltretutto capo di un partito pieno di condannati e inquisiti) forse hanno perso l'equilibrio mentale pensando che a un condannato latitante come craxi bisogna dedicargli una via, dicono in sostanza che essendo stato un corruttore bisogna premiarlo! Ma da che razza di soggetti siamo governati! Orlando e Alfano dovrebbero sputarsi in faccia davanti allo specchio.
  • Emanuele M. Utente certificato 11 mesi fa
    Grillo se continui così perdi solo voti. Dario fa era un ex paracadutista della Repubblica sociale italiana, poi ha rinnegato la sua scelta, passando a difendere con le sua associazione,I comunisti più reazionari, una volta commentando l'uccisione di un diciannovenne di destra, ha affermato "in fondo è morto solo un fascista" O dedichiamo una via a Craxi,Benito Mussolini o non dedichiamo una via nessuno, Dario Fo non è da meno. Non ho neanche gradito che il suo funerale fosse fatto davanti al Duomo di Milano, con tutte le piazze a te che ci sono proprio lì??? Grillo fra ALDE e questa storia continui a far perdere voti al movimento è meglio che ti fai da parte. Ciao
    • Michele C. Utente certificato 11 mesi fa
      Eh sì, prendiamo Craxi a modello etico e morale.
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Caro Giancarlo se si dedica la via al poeta, va bene. Ma se si dedica al politico, va meno bene, perchè ha tenuto il piede in due scarpe (fascismo-comunismo)e quindi non lo si può vedere come un "modello" etico-morale.
    • giancarlo colagrossi 11 mesi fa
      Forse perderà il tuo.Il rispetto che si deve ai morti,prescinde dall' immoralità politica e sociale del personaggio.Studia chi era e poi deduci!
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 11 mesi fa
    Intitolare una via o piazza di Milano a Dario Fo è' il minimo che si possa fare per dimostrargli riconoscenza e ricordarlo. Purtroppo a Milano comandano "gli altri", quelli che ancora rimpiangono gli anni '80, quelli da bere e soprattutto da mangiare a spese dello Stato.
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Non essere superficiali è una dote di pochi. Benissimo una via o un parco dedicato al grande Dario e magari, alla sua compagna di una vita, Franca. Ma perché non dedicare una a Craxi? E’ stato l'ultimo statista e l'unico statista del dopoguerra a far valere la sovranità dello stato italiano, nei confronti dell'arrogante padrone USA. (vedi i fatti di Sigonella). Naturalmente gli USA non hanno perso l'occasione, di tangentopoli, per far pagare, durissimamente a Craxi, quel gesto d'inaspettata ribellione, nei confronti di chi si è sempre sentito il padrone del nostro paese dal 1945 in poi. Fanno entrambi parte della controversa storia del nostro paese. Talelbano ' Craxi è stato l'unico
    • Carlo B. Utente certificato 11 mesi fa
      Gianfranco, sono completamente d'accordo con te.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Luigi, al tempo ero un ragazzo e contestavo Craxi, ma il linciaggio, cui è stato sottoposto, non è stato degno di un paese civile. Quanto a corruzione, fu l'unico parlamentare a dire, chiaramente in aula: se c'è qualche partito che non ha preso finanziamenti illeciti (che oggi sarebbero leciti), in questa aula, che si alzi in piedi. Nessuno si alzo. Al tempo, tutta la politica, escluso radicali e MSI, veniva finanziata in un certo modo. La differenza con oggi è che i finanziamenti, servivano al funzionamento dei partiti. Oggi servano per arricchimento personale. Sulla condanna di Craxi e le sue modalità, sicuramente torneranno li storici. Non mi risulta che la famiglia Craxi navighi nell'oro. Poi, ogni individuo, in base alle sue conoscenze, esperienze, da il proprio giudizio sugli eventi. Ciao Talelbano
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      La storia, non è fatta dai soli vincitori ma anche dai vinti. Il problema, se mai, dovrebbe essere se il comportamento dei vinti è stato leale , in buona fede e corretto. In qualsiasi caso, il giudizio storico obiettivo e sereno, potrà essere dato tra qualche centinaio di anni. Perché cancellarne le tracce? Talelbano
    • Luigi Di Pietro 11 mesi fa
      E' vero che è stato l'unico politico italiano ad aver il coraggio di opporsi agli USA in una circostanza, ma ciò non basta affatto a far dimenticare il fatto, GRAVISSIMO, di essere stato CONDANNATO PER CORRUZIONE (siamo tra i paesi più CORROTTI AL MONDO !!!) CON CONDANNA DEFINITIVA DELLA CASSAZIONE. Lasciamolo stare ad Hammamet ... DIMENTICHIAMALO, pur con tutto il RISPETTO UMANO che si deve ad ognuno.
    • Luigi Quartucci 11 mesi fa
      Spero tu stia scherzando. Ragionando così dovremmo dedicare una via a Mussolini, a Galeazzo Ciano, a Pavolini, a Balbo o al generale Graziani, il boia d'Eritrea.
  • antonello c. Utente certificato 11 mesi fa
    Sarebbe bello poterli ricordare sempre insieme , magari nello stesso luogo .. Nel giardino intitolato a Franca Rame. Con una dedica , come è stato per lei .. “Attrice e sostenitrice dei diritti civili e sociali”.
  • Alessio. Santi. Utente certificato 11 mesi fa
    Un albergo costruito in zona valanghe , alla finendo di un canalone a rischio valanghe , Oggetto di denunce e sanato con la dicitura del tribunale che " il fatto non sussiste " Nevicate eccezionali Rialzo repentino delle temperature Terremoti nella fascia appenninica del Gran Sasso A ridosso dell'albergo Nessuno Nessuno che si preoccupi per un albergo costruito alla fine di un canalone a rischio slavine Mezzi insufficienti della provincia di Pescara Un unimog rotto dato in appalto a terzi Pagheranno solo queste vittime innocenti? La colpa e' di questo Stato che lascia senza mezzi i territori Senza possibilità di fare prevenzione O delle istituzioni dei territori, province comuni regioni , che fanno come gli pare E danno autorizzazioni a costruire in zone di pericolo? Chi pagherà alla fine ?
  • undefined 11 mesi fa
    Mah! Alla fine Craxi è stato l' unico politico di alto spessore veramente sconfitto. Uno dei pochi che ha pagato. A Botteghe Oscure non s' indagó, scherziamo, caduto il comunismo non potevano coesistere due "partiti di sinistra" moderati. Eppure Milano deve molto a Craxi, lo dico con disinteresse, allora simpatizzavo proprio con la sinistra "d' opposizione", proprio come oggi simpatizzo per il M5S. Eppure non apprezzo chi spara sulla croce rossa, è facile, persino retorico ed anacronistico perché è sempre stato cosi. La via intitolata a Dario Fo sarebbe ampiamente meritata, ma non c' entra nulla con il tema su Milano e Bettino Craxi, se questa città, allora "da bere", debba ancora oggi sorseggiare un ape Garibaldi alla sua memoria.
    • carlo 11 mesi fa
      a quei tempi c'era gente che vendeva la casa, metteva tutto in titoli di stato e dopo 10 anni si ritrovava con 2 case e mezzo. solo che la casa e mezzo in piu' glie l'avevamo pagata noi (con gli aumentatissimi interessi sul debito). chiaro che c'era chi sguazzava. hai presente quelle catene, tipo quella di s.antonio? forse stanno bene i primi, poi gli altri ci rimettono tutto. perche' il "sistema" non puo' stare in piedi.
    • carlo 11 mesi fa
      stiamo ancora pagando le sue bevute.
  • giorgio peruffo Utente certificato 11 mesi fa
    Il fatto è che i Politici di professione fanno lo stesso mestiere che faceva Craxi. Chiedete e Riina se intitolerebbe una via a Dario Fo e vedete cosa vi risponde.
  • old dog 11 mesi fa
    @ Ponte ponente (ponte pi) "Dato però che i nomi delle Vie mi interessano poco, ne approfitto per alcuni chiarimenti relativi alle donazioni per Rousseau." alcuni chiarimenti???? non passa post che non ci sia un tuo chiarimento se vado in tv e mi interrogano sui commenti del post i tuoi quasi quasi li so a memoria non è che vuoi una via intestata anche tu?? saluti
    • old dog 11 mesi fa
      l'hai detto, anzi lo hai scritto ciao
    • Ponte Ponente (ponte pi) Utente certificato 11 mesi fa
      ❤😂Sono una rompi palle?😂❤
  • undefined 11 mesi fa
    Da ateo propongo di intitolare una via alle vittime dell'Inquisizione, cioè alle vittime della Pedofilia, dell'Ignoranza, della Superstizione, preferirei una figura scientifica in un'epoca di politica e spettacolo.
    • Aldebrando Fitozzi Utente certificato 11 mesi fa
      **V*** Condivido Proposta democratica e saggia
  • Aldebrando Fitozzi Utente certificato 11 mesi fa
    **V*** Scusate solo una precisazione riguardo alla mia proposta delle 11.19 di oggi di porre in piazze e strade delle lapidi in ricordo delle vittime di eventi naturali e no 11.19 : Abbinare allo evento luttuoso datato anche chi era allora Capo del Governo e chi era il Presidente. Così si ricorda la Storia, se ne sottolinea la Memoria, ma soprattutto si evidenzia la RESPONSABILITA' di coloro che c'erano, o che avrebbero eventualmente dovuto fare e non fecero. Grazie P.S. : Riguardo ai Savoia, lo Stato avrebbe dovuto chiedere loro un risarcimento per ciascun soldato morto. Gli assalti erano al grido di "Avanti Savoia ". Ma... MA.....Ma ..il tesoro dei Savoia che fine ha fatto???? Sarebbe molto interessante saperlo, forse ci potrebbe spiegare alcune cose di quei tempi !!! Grazie
  • Cinzia C. Utente certificato 11 mesi fa
    Un sistema in decomposizione cerca di esaltare i propri campioni in disvalori in cui potersi poi rispecchiare. Gravissimo che membri del governo vogliano aprire una discussione per offrire un riconoscimento importante ad un condannato e non diano invece l'esempio, rifiutando con sdegno la proposta di innalzare ad onori immeritati un tangentista. Noi pronti a raccogliere firme per intitolare al premio Nobel Dario Fo una piazza grande come la sua anima
  • Rosa Anna 11 mesi fa
    Trump il gattopardo tutto cambia perché nulla cambi L'addio alla globalizzazione perché i gruppi finanziari possano tornare in azione Avremo nuova finanza creativa p.s. Bella la analisi di Vittorio Agnoletto
    • carlo 11 mesi fa
      e farage ha fatto di tutto perche' l'inghilterra uscisse dall'europa proprio per eliminare i lacci e lacciuoli che la ue comunque imponeva in termini di finanza. perche' la ricchezza dell'inghilterra oggi si basa su quello, sulla finanza speculativa. e avere meno vincoli le serve. l'inghilterra diventera' un paradiso fiscale in seno all'europa (gia' in parte lo e' oggi). e faranno ancora piu' soldi con la "finanza creativa".
    • carlo 11 mesi fa
      ho paura anch'io. forse, l'unica cosa buona che ci si puo' aspettare da trump e' il fermo di certi trattati internazionali tipo tttip. per il resto, c'e' da stare a chiappe strette.
  • carlo 11 mesi fa
    ho notato che quando vogliono sdoganare un personaggio per loro importante, un totem, un'icona, un simbolo delle politiche (neoliberiste , di una politica personalista e dittatoriale, l'uomo solo al comando, , e con un po' anche di malavitosita', in questo caso) che perseguono, inventano formule per fare apparire il personaggio in una luce positiva. craxi era si un malavitoso, pero' il suo "peccato" piu' importante, almeno secondo me, e' stato quello di riuscire a raddoppiare, nei relativamente pochi anni del suo governo, il debito pubblico. e l'ha fatto, sotto richiesta della fiat (come lui stesso ha dichiarato a di pietro durante l'interrogatorio nel suo processo) che non riusciva a competere con le altre case automobilistiche, stampando moneta. cioe' creando inlfazione. di modo che i prodotti italiani che non si riuscivano a vendere, come ad es le auto della fiat, sarebbero stati concorrenziali almeno in termini di costo. inoltre, a quei tempi, girava molto denaro, che contribui' a creare il mito della "milano da bere", il nuovo rinascimento italiano. invece era tutto debito che si creava. perche' stampare moneta (oltre al consetito dagli equilibri economici) porta a un aumento degli interessi sul debito pubblico e a un impoverimento generale della gente, che si ritrova in tasca una moneta che vale di meno. risultato: svalutazione della moneta e interessi sul debito da pagare a doppia cifra (dal 10% in su'), e eliminazione della scala mobile, perche' il mantenerla avrebbe portato al collasso della lira ancora prima della crisi avvenuta dopo, e in cui ancora, a distanza di 30 anni, siamo invischiati. anzi, la scala mobile fu additata come la colpevole della svalutazione monetaria. ma oggi in tanti fanno la ola in favore dello stampare moneta. e questo porta anche a rivalutare la figura di craxi, perche' la sua politica economica era tutta basata su quello. quindi, viva stampare moneta = viva craxi che e' stato un precursore di quelle politiche.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Nicola, la banca d'Italia era già privata ma con una forte prevalenza di banche pubbliche. Dranghi, nella separazione tra ministero del tesoro e Bankitalia, avvenuta nel 1981, non c’entra niente. All’epoca Draghi era professore universitario alla Sapienza. Ma ha enormi responsabilità nell’attuazione del sistema banca universale del 1993, quando era Direttore Generale del Ministero del Tesoro 1991/2001. Questo sistema, che ha unificato le attività bancarie, è all’origine dei dissesti bancari che ne sono seguiti. Per tua informazione, cosi eviti di scrivere per sentito dire, Bankitalia si è separata dal ministero del tesoro nel 1981 per volontà del ministro Andreatta e del governatore di Bankitalia- C. Azelio Ciampi. Questa “splendida” operazione, ha consegnato il debito nazionale alle speculazione finanziaria internazionale, come è anche oggi, facendo esplodere il debito pubblico dal 60% al 110% in 10 anni. Debito che non è mai sceso e che non scenderà. Ciao Talelbano
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Carlo, concordo, in gran parte con l’analisi di diego r. A mio avviso non hai una conoscenza dei fatti nella loro realta stotrica e fai un po di confusione. 1)La scala mobile fu sottoposta a referendum, e l’italiani, pecore ignoranti, votarono per l’abolizione. 2)Nel 1981, il ministro Andreatta col governatore di Bankitalia C. Azelio Ciampi, decisero il divorzio tre ministero del tesoro e Bankitalia. Con quell’orazione il debito italiano fu consegnato, come è oggi, alla speculazione internazionale e passò dal 60% al 110 / in soli 10 anni e questo non dipese da Craxi, Nello stesso periodo R. Prodi fu nominato presidente dell’IRI per venderla o svenderla, con le note conseguenze di valore e occupazione. 3)La circolazione di moneta, per favorire un industria come la Fiat, per quanto grande e importante fosse la Fiat dell’epoca, non avrebbe mai potuto influire sull'inflazione/debito, se non in minima parte. 4)Nel 1992, tre anni dopo la caduta del muro di Berlino, fine della guerra fredda, la magistratura scopre, improvvisamente, quello che qualsiasi italiano sapeva o intuiva: i partiti, escluso MSI e Radicali, erano finanziati dalla grande industria o dall’URSS, per poter sostenere le loro strutture organizzative. Con quella mossa, fu spazzata via una classe politica, all’interno della quale, c’erano gli ultimi resistenti al liberismo sfrenato. Da li in poi. il liberismo ha più avuto ostacoli, portandoci nelle condizioni in cui siamo e dalle quali difficilmente usciremo. 5)Craxi ha fatto degli errori? Sicuramente si, ma non potranno mai essere comparati con la devastazione che poi ne è succeduta. Ciao Talelbano
    • diego r. Utente certificato 11 mesi fa
      Comunque hai le idee un po' confuse, debito pubblico e inflazione sono due cose diverse e antitetche, quando l'Italia aveva molta inflazione negli anni 70, il debito pubblico era bassissimo, al 50% del pil, per contro negli anni 80 l'inflazione scese, proprio sotto i governi di Craxi, ma di conseguenza il debito pubblico comincio' a salire,anche se esplose solo alla fine degli anni 80, quando Craxi non era più presidente del consiglio. Come spiego nel mio commento sotto Craxi non è direttamente responsabile dell'esplosione del debito pubblico, tuttavia negli anni 80 la classe politica italiana, spinta dalla finanza e dalla grande industria, decise che il tempo dell'inflazione e della relativa redistribuzione dei redditi (scala mobile) dovesse finire. Da allora per finanziare la spesa pubblica, invece di stampare moneta (inflazione) si prende il denaro in prestito (debito). Ecco perché negli anni 80 è scesa l'inflazione ed è aumentato il debito! E insieme all'aumento del debito è anche cominciata la stagione del rigore dei conti e delle manovre (per tenere i tassi sotto controllo), dunque se finanziare la spesa con l'inflazione indicizzando i salari, equivale a redistribuire i redditi in favore dei salari facendo pagare il costo al mondo finanziario e al capitale, finanziare la spesa col debito significa arricchire il mondo finanziario facendo pagare i costi ai lavoratori! In tutto questo discorso, la corruzione imputata a Craxi come origine del debito pubblico italiano è un 'idea fuorviante, del tutto demagogica e strampalata.
    • diego r. Utente certificato 11 mesi fa
      Totalmente falso che Craxi abbia raddoppiato il debito pubblico durante gli anni del suo governo, quando Craxi lascio' il potere nel 1987 il debito pubblico italiano era poco sopra l'80% del pil, cioè esattamente lo stesso livello del debito pubblico attuale della virtuosissima Germania...quella che tutti portano ad esempio di virtù! Dunque perché continuare a raccontare queste balle? Il debito pubblico italiano è aumentato a causa di errate scelte di politica monetaria, la separazione della banca d'Italia dal ministero del tesoro nel 1981 e soprattutto, verso la fine degli anni 80, l'adesione dell'Italia allo sme2, praticamente un EURO virtuale, che costrinse il governo a pagare tassi di interesse altissimi per tenere la lira agganciata al marco, col risultato di fare esplodere il debito pubblico.Nel 1992 la situazione della lira nello sme2 divenne insostenibile e l'Italia dovette uscire dallo sme e la lira ritrovo' il suo normale tasso di cambio di mercato, la cosiddetta "svaluazione". Dunque non c'entra nulla Craxi, il debito pubblico italiano è schizzato in alto tra la fine degli anni 80 e i primi anni 90 per questi errori madornali di politica monetaria (sostanzialmente analoghi a quelli odierni) e non perché i politici italiani fossero imporvvisamente impazziti mettendosi a spendere soldi a palate... come viene descritto dai media di regime, in un delirio demagogico e semplificatorio. Le lobby finanziarie che controllano i media, hanno interesse a far credere che la colpa del debito è dei cittadini che avrebbero vissuto al di sopra delle loro possibilità a causa della spesa pubblica primaria troppo alta...falsità assoluta, ma alle lobby conviene imporre la propria strategia economica di rigore dei conti pubblici e di deflazione, che tutela i loro interessi e i loro profitti.
    • Nicola Nicolini Utente certificato 11 mesi fa
      ma cosa stai dicendo??? La ex Banca d'Italia è privata perchè una manica di delinquenti (tra cui Draghi) hanno pilotato le istituzioni per arrivare a questo scopo. Adesso è privata ed è in mano alle banche tramite quote azionarie. MA NON E' UN DOGMA. Cioè se arriva al potere una forza politica SANA e fortemente supportata da cittadini consapevoli, la Banca d'Italia può tornare ad essere pubblica e non in mano ai banchieri. Può tornare ad essere uno strumento dello Stato per regolare l'economia dell'intera nazione e non per schiavizzare i lavoratori e i contribuenti italiani. Negli ultimi 4 anni gli italiani hanno pagato più di TRECENTO MILIARDI DI EURO di soli interessi a causa della emissione della moneta da parte della BCE. E' un debito INESTINGUIBILE. O si cambia paradigma o siamo destinati a finire come la Grecia. Invece io voglio contribuire a denunciare questa truffa colossale e provare a salvare anche la Grecia e non solo l'Italia. Siamo dentro ad un inganno globale alimentato dalla DISINFORMAZIONE dei media di regime che, sempre GUARDA CASO, di questi argomenti non parlano mai. Qualcuno ha mai parlato dei meccanismi e delle "regole" di emissione della moneta? No, in compenso per ore ed ore ci parlano dei risultati della juventus e del calcio mercato.
    • carlo 11 mesi fa
      querllo e' il cosiddetto signoraggio. tutto il resto, che stampano tutta la moneta che volgiono qiuando volgiono, che ci "vendono" la moneta che stampano, che la moneta e' la loro etcetc., sono tutte cazzate. semplicemnet,e vengono pagarti per un lavoro che svolgono per conto, in qeusto caso dell'eu, o se ci fosse la lira, il guadagno dell abanca d'italia pagato dallo stato italiano. sono comunque d'accordo con te che la moenta sarebbe bene la stampassero gli stati e non i privati, costerebbe comunque meno.
    • carlo 11 mesi fa
      quindi, se torniamo alla lira non sarebbe la soluzione del signoraggio, perche' non daremmo piu' i soldi ai privati della bce ma a quelli della banca dìitalia. per noi cittadini non cambierebbe niente, se non ritrovarci un altro sistema di potere ancora piu' potente.
    • carlo 11 mesi fa
      ti speigo come fa i soldi il cosiddetto "signoraggio". stampare denaro costa. c'e' da pagare la carta, l'inchiuostro, chi fa i disegni, i tipografi che ci lavorano dietro e, se chi stampa denaro e' un privato, lo fara' per guadagnare, quindi c'e' anche il suo da dargli. la bce e' privata, e infatti per ogni banconota che stampa bisogna darle dei soldi, sia pur minimi. questo e' il signoraggio. e se sono morti dei presidenti americani che vi si oppibnevano, e' perche' ci sono deitro, mi sembra chiaro, interessi altissimi. ma se l'italia avesse una sua moneta, sarebbe lo stesso. perche' anche la banca d'italia e' privata. non cambia niente. sempre quello ci costerebbe. il problema non e' la bce che stampa denaro, ma un privato (sia esso bce o bacna d'italia) che stampa denaro. se fosse lo stato, avrebbe solo i costi di mano d'opera, inchiostro, carta, e ergia, trasporti del denaro etcetc. ma non ci sarebbe bessun privato da pagare a sua volta.
    • Nicola Nicolini Utente certificato 11 mesi fa
      La moneta la deve stampare LO STATO non dobbiamo delegare la creazione della moneta alle banche QUINDI ZERO INTERESSI A DEBITO. per queste politiche hanno ucciso JF Kennedy che aveva osato denunciare le trame della massoneria contro i cittadini americani. https://www.youtube.com/watch?v=Sok8nodx9hk e in Italia Aldo Moro che aveva stampato le 500 lire di proprietà dello Stato https://www.youtube.com/watch?v=c2LwBAFDBK8 e guarda caso le "BR" hanno messo proprio lui nel mirino. E lo hanno tenuto prigioniero in un palazzo dei servizi segreti. SVEGLIA! E a questo blog dico che se vogliamo uscire dalla spirale di debito e corruzione, la prima battaglia è contro i vertici delle banche.
    • carlo 11 mesi fa
      adidirittura oggi e' in atto un tentativo di riverginare bertolaso.
    • carlo 11 mesi fa
      per il discorso che era un malfattore, va be0, di supercazzole ne hanno a bizzeffe per sverrginarlo: "facevano tutti cosi', in fondo era un romantico perche' a quei tempi rubavano per il partito, non si e' certo arricchito lui, era un passionale, amava troppo il psi, la politica costa etcetc...." una volta un magistrato parlo' di "menti finissime" che cercano di acchiapparsi tutto il cucuzzaro (l'italia). le loro strategie sono subdole, partono da lontano. girano alla larga per poi arrivare al solito fottere. ormai, ad es con tutta la menata del "ce l'ha chiesto l'europa, e' colpa dell bce e dell'euro etcec.", sono quasi riusciti a riverginare tremonti, berlusconi, la lega e compagnia cantante.
  • Giuseppe C. Budetta 11 mesi fa
    Tra Fo e Craxi c'è di mezzo il mare. La differenza è abissale, ai poli opposti di una corretta società. Mi sembra che Fo non fosse contrario alla moneta unica. Pertanto, ecco cinque considerazioni pro-euro. CINQUE CONSIDERAZIONI PRO-EURO. Uno. I maggiori esperti internazionali di economia concordano che per l’Italia, l’entrata nell’euro non è stata una buona idea, ma uscirne adesso sarebbe disastroso. Due. L’uscita italiana dall’euro provocherebbe il fallimento delle sue banche e la rinnovata banca d’Italia sarebbe controllata dai potentati del malaffare: vedere Sindona, Marcinkus , l’omicidio di R. Carli sotto il Ponte di Londra e la banda della Magliana. Tre. Svezia – Italia dieci a zero. La Svezia non ha la moneta unica, con il territorio in gran parte coperto di neve e ghiaccio. Un giovane svedese diplomato trova lavoro stabile in media intorno ai venti anni. Singapore e Sud-Corea con un quoziente intellettivo (Q.I.) tra i più alti al mondo progrediscono come la Cina: in molte regioni della Cina il Q.I. è tra i primi al mondo. Quattro. Per uno Stato efficiente, l’euro può essere un moltiplicatore di ricchezza e benessere. Cinque. Il protezionismo economico può andare bene per gli USA che sono Stati confederati con moneta unica, ma per l’Italia sarebbe un disastro: vedere Chicago anni Trenta del Novecento.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      R. CALVI- B. Ambrosiano. CARLI era altra cosa. Il paragone tra Svezie è Italia non regge ne mai potrebbe reggere. Secondo la tua tesi sull'€. l'inglesi sono dei coglioni, come gli svedesi e altri. perché non hanno aderito all'€. Mentre Italiani, Francesi, Spagnoli. Portoghesi e Greci, sarebbero una massa di dementi perché, pur avendovi aderito non hanno saputo sfruttarne l'opportunità. Potresti anche avere ragione. Però, vorrei farti presente che dal 2001 ad oggi tutti i paesi aderenti all'€., Germania inclusa, hanno aumentato il loro debito sovrano, mediamente di oltre il 20%. Riesci a spiegarmelo. Ciao Talelbano
  • Ponte Ponente (ponte pi) Utente certificato 11 mesi fa
    Volendo intitolare una Via a Craxi, suggerirei Via del limbo https://youtu.be/ju1lo9EncyE Dato però che i nomi delle Vie mi interessano poco, ne approfitto per alcuni chiarimenti relativi alle donazioni per Rousseau. Copio e incollo: Le donazioni verranno utilizzate per garantire il funzionamento di Rousseau e permetterne l'evoluzione verso i servizi che miglioreranno il coinvolgimento di tutti nel MoVimento 5 Stelle. Ogni spesa sarà rendicontata come sempre in modo pubblico. Donazioni al 22/01/2017 euro 378. 540 Spese sostenute euro 0.00 ----- Visto che Rousseau è in funzione da oltre 3 anni e qualcuno è stato espulso per un ritardo di 3 mesi nella rendicontazione, vorrei sapere quando è previsto che vengano rendicontate le spese sostenute per Rousseau. Riguardo poi a migliorare il coinvolgimento di tutti nel MoVimento 5 Stelle, visto che “verranno regolarmente recepiti i miglioramenti richiesti dagli utenti iscritti al M5S che saranno gestiti per ogni funzione da responsabili eletti nel M5S” da utente iscritta al M5S richiedo che la – funzione decisionale Vota – sia Coerentemente idonea a Testimoniare la Finalità e la Trasparenza del M5S leaderless – orizzontale, ovvero che i responsabili della funzione decisionale Vota siano effettivamente eletti nel M5S con i seguenti compiti: - Garantire la Trasparenza del Sistema affinché ad ogni iscritto sia garantito proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno. - Agevolare una discussione efficiente ed efficace delle proposte coordinando la funzione Vota con la piattaforma di discussione Forum. - Trasferire alla funzione Vota le proposte elaborate/definite dagli iscritti in 15 giorni di discussione e approvate da almeno il 5% degli iscritti. - Inserire nel Programma le proposte votate da almeno il 30% degli iscritti. -Pubblicare il numero aggiornato degli iscritti, entrate - uscite del M5S e il Bilancio certificato. Propongo come responsabile tecnico Pistono https://youtu.be/EUiFUhLQUQ4 Grazie
  • Rosa Anna 11 mesi fa
    Ma che scemata è Giochi da asilo infantile Contrappone due morti Chi vive giace ed i vivi li ricordino in pace come vi pare e piace
    • Aldebrando Fitozzi Utente certificato 11 mesi fa
      **V*** " Chi muore giace e chi vive si da pace " Pensiamo ai vivi, se proprio dobbiamo pensare ai morti ricordiamo i nostri morti per catastrofi naturali, pubbliche, sociali, sanitarie, ecc. Ma specifichiamo nelle lapidi commemorative : A chi sono dedicate, l'evento, date, chi era allora il Presidente della Repubblica, chi era allora il Capo del Governo chi era allora il Ministro (specifico)
  • Eposmail. ,, Utente certificato 11 mesi fa
    C'è qualcuno che ha il link dell'intervista originale a Grillo ? http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/M5S-Grillo-servono-uomini-forti-e-protezionismo-Ue-disastro-f884def5-beba-4666-b9f5-8ce3ad5fd47b.html
    • Eposmail. ,, Utente certificato 11 mesi fa
      forse è questa ? https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=fr&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.lejdd.fr%2F%20grillo
  • Silvio . Utente certificato 11 mesi fa
    Una via per Dario va bene, am sarebbe meglio una piazza....
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 11 mesi fa
    Propongo un Teatro Popolare di Milano....Dario e Franca!
  • undefined 11 mesi fa
    Secondo me i ca .tt .olici vogliono intestare una via a Craxi come si fa un voto a un santo che sparisca la pestilenza ritorni l'abbondanza più che alla memoria.
  • Chip En Sai Utente certificato 11 mesi fa
    "#UnaViaPerDarioFo a Milano, Craxi lasciamolo ad Hammamet"?!... °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Trovo di sgradevole gusto proporre un doveroso minimo riconoscimento a Dario in contrapposizione a quello proposto per un *innominabile*!... A Dario... non solo a Milano ma in tutta Italia... si sarebbe già dovuto intitolare vie... viali... piazze e soprattutto scuole e teatri!... Non ricordiamoci di lui solo per contrapporlo alle proposte indecenti dei nostri avversari più insulsi e scriteriati! .-(((
    • harry haller Utente certificato 11 mesi fa
      Giusto; er cinghialone, co' tutto quer che ha combinato ( pure si è stato l'unico a dire "no" a l'americani, lassatelo sta' dov'è; nun ci dev'esse pe' forza un contrartare: Dario (e 'a sora Franca) brillano de luce propria......
  • harry haller Utente certificato 11 mesi fa
    Me basterebbe che cancellassero finarmente er nome de que' vijacchi de 'i Savoia da tutte 'e strade, viali, piazze, lungonmare, case de riposo etc, etc......
  • undefined 11 mesi fa
    Ma Craxi almeno rubava quando c'era la lira e il popolo aveva un lavoro, scuole, ospedali, gasolio per gli spalaneve e l'Unità era un giornale serio... Questi rubano ma scappano via sempre pieni di debiti senza neanche pagare l'affitto e le bollette delle sedi di partito e una redazione di giornale che serve più che altro per i termosifoni accesi per scavalcare l'inverno e arrivare almeno a primavera , come ca .zz .o te la spieghi?
  • MAURIZIO M. Utente certificato 11 mesi fa
    Purtroppo la solita Italia al contrario ! ai disnonesti e condannati vanno elogi e meriti, gli altri sono dimenticati
  • Pier 11 mesi fa
    Chi ha proposto di intitolare una strada a Craxi? Qualche islamico danaroso? Qualche antiamericano che si ricorda del NO di Sigonella? Personaggio controverso, fu a capo di una rivolta contro la Magistratura italiana, voleva legalizzare il sistema tangentizio, cavalcare la corruzione, ergersi al di sopra di potentati economici, come la FIAT. E' finito come è finito, nella reggia di Hammamet. Non come Mattei, ucciso dai petrolieri americani perché per l'Italia aveva un progetto diverso, di sovranità nazionale. Lasciamolo in pace.
  • Luca M. Utente certificato 11 mesi fa
    sarebbe una cosa giustissima!!altro che craxi!!
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 11 mesi fa
    Ad Aulla (MS) c'hanno fatto pure un monumento! Questo è il massimo! Glielo ha fatto un gran testa di c**! Quando si arriva a questi punti....vuol dire che non c'è speranza all'onestà! Ho seri dubbi che sia morto per malattia!
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 11 mesi fa
      dalla Sacra Corona dell'IOR(S.Giulio , 69,12)
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 11 mesi fa
      sapeva troppo,avrebbe parlato! Mentre andreotti,sapeva e aveva tutto in cassaforte che si è portato con se verso il buon signore!
  • Andrea Zanella Utente certificato 11 mesi fa
    ma lasciamo che bottino craxi bruci all'inferno!
  • Giuseppe 11 mesi fa
    Una società guidata da ladri non può rendere onore ad una persona perbene come DARIO FO.Mattarella ma dove vivi,ti rendi conto che si vogliono intitolare vie a tangentisti. Se ci sei fatti sentire AD ALTA VOCE....
  • Aldebrando Fitozzi Utente certificato 11 mesi fa
    **V*** Caro Stefano L A S C I A M O P E R D E R E LASCIAMO PERDERE Lasciamo perdere Loro hanno già ricevuto la loro ricompensa. Il passato comprende anche : sia la Repubblica di Salò sia gli scandali, la corruzione e le condanne. Pensiamo ai nostri morti innocenti di oggi ed alle loro famiglie! A loro invece, che ci rappresentano in questa realtà assente, sarebbero da dedicare strade e piazze Si legge nel S. VANGELO in Matteo 8,22 : " Ma Gesù gli rispose : - Seguimi e lascia i morti seppellire i loro morti.-" Auguri per una Politica Attenta
  • Path Walker Utente certificato 11 mesi fa
    via dei tangentari o via i tangentari? ......vabbè chi è il sindaco di milano? bona la prima :(
  • VINCENZO ANTONA Utente certificato 11 mesi fa
    La colpa è della magistratura che non ha dato tempo a Craxi. Se avessero aspettato ancora un pochino, il Nobel l'avrebbe preso anche Lui...... per meriti diversi: meno nobili, ma ci sarebbe arrivato anche Lui. Infatti, non mi risulta che ci sia qualcun'altro che nel poco tempo che è stato al potere, abbia fatto tutto quello che ha fatto Lui. Però, forse, il Nobel per l'attività di Craxi e sodali, devono ancora istituirlo. E poi dicono che il mondo, a volte, non gira al contrario. Buona Domenica a tutti
  • undefined 11 mesi fa
    Le vie dedicate alle persone e alle sante erano adatte in un'epoca in cui non c'era la televisione e la gente analfabeta pregava le immaginette pitturate della santa all'angolo della via, ma oggi come oggi con il culto della personalità imperante non mi piacerebbe leggere che un fondamentalista ha fatto una strage e si è fatto saltare in aria in via Dario Fo.
  • undefined 11 mesi fa
    Preferisco via Sigonella o via Mistero Buffo per ricordare un fatto o un'opera precisa e non scontentare nessuno, che dedicare le vie ai morti e ai santi in un' epoca in cui la gente ormai si fa cremare piuttosto che marcire in una bara di bigattini sotto il sole d'estate. Via er fruttarolo, via Vasco Rossi, via Beppe Grillo, preferisco via Viricocoli, via Mi piaci perché sei porca, via Populisti Demagoghi, ecc.
    • harry haller Utente certificato 11 mesi fa
      ...pure 'na vìa.... ....Via 'Emani Daicojoni.... (...chè parla' de 'ste cose, porta male, mmmm....)
    • harry haller Utente certificato 11 mesi fa
      Si ve resta quarcosa da metteje er nome (pure 'na piazzetta condominiale), recordateve de me.....
    • old dog 11 mesi fa
      ca77arola non ho indovinato frù lo vedi quindi sarei un ciarlatano ah ah ah saluti ps: mi aspettavo Judas Priest
    • old dog 11 mesi fa
      @ fruttarolo ti ho lasciato sottocommento al tuo delle 10:12 saluti
    • er fruttarolo Utente certificato 11 mesi fa
      Vabbe'...indovino... https://youtu.be/0p078rg_K1I Ciao Old!!
    • old dog 11 mesi fa
      @ undefined non sarebbe male VIA ALGORITMO saluti
    • er fruttarolo Utente certificato 11 mesi fa
      Gia' m'a vedo all'incrocio co' Viale Vasco Rossi e Piazza Beppe Grillo,'tacci vostri...
    • old dog 11 mesi fa
      quella di intitolare una via al Fruttarolo francamente mi intriga xò è ancora in vita e che dio lo conservi in salute saluti anche al Fruttarolo che se legge il commento ti scriverà di sicuro
    • er fruttarolo Utente certificato 11 mesi fa
      Co' a dicituta "martire,suo malgrado",plis... https://youtu.be/Pu5k7HfrYSQ
  • franco a. Utente certificato 11 mesi fa
    ....forse è il caso di parlare di altro....ci sono problemi molto più seri e ....pressanti che sono senz'altro..CONDIVISIBILI!
  • Emanule Esposito Utente certificato 11 mesi fa
    Chi più di Dario Fo ,dovrebbe avere questo riconoscimento. Nessun altro potrebbe reggere il paragone,meno che meno un personaggio come Craxi.
  • Ponte Ponente (ponte pi) Utente certificato 11 mesi fa mostra
    Poichè non sono molto interessata ai nomi delle Vie, mi scuserete se ne approfitto per una richiesta di chiarimenti relativa alle donazioni per Rousseau. @ Staff, copio e incollo: Le donazioni verranno utilizzate per garantire il funzionamento di Rousseau e permetterne l'evoluzione verso i servizi che miglioreranno il coinvolgimento di tutti nel MoVimento 5 Stelle. Ogni spesa sarà rendicontata come sempre in modo pubblico. Donazioni al 22/01/2017 euro 378.540 Spese sostenute euro 0.00 --- Visto che Rousseau è in funzione da oltre 3 anni http://www.beppegrillo.it/2013/10/che_cose_una_piattaforma_un_portale_no_e_il_sistema_operativo_del_m5s.html e la Fuksia è stata espulsa per un ritardo di 3 mesi nella rendicontazione, - vorrei sapere quando è previsto che vengano rendicontate le spese sostenute per Rousseau. Grazie
    • Ponte Ponente (ponte pi) Utente certificato 11 mesi fa mostra
      p.s. riguardo a migliorare il coinvolgimento di tutti nel MoVimento 5 Stelle, visto che “verranno regolarmente recepiti i miglioramenti richiesti dagli utenti iscritti al M5S che saranno gestiti per ogni funzione da responsabili eletti nel M5S” da utente iscritta al M5S richiedo come miglioramento che la – funzione decisionale Vota – sia COERENTEMENTE idonea a Testimoniare la Finalità e la Trasparenza del M5S leaderless – orizzontale, ovvero che i responsabili della funzione decisionale Vota siano effettivamente eletti nel M5S con i seguenti compiti: - Garantire la Trasparenza del Sistema affinché ad ogni iscritto sia garantito proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno. - Agevolare una discussione efficiente ed efficace delle proposte coordinando la funzione Vota con la piattaforma di discussione Forum. - Trasferire alla funzione Vota le proposte elaborate/definite dagli iscritti in 15 giorni di discussione e approvate da almeno il 5% degli iscritti. - Inserire nel Programma le proposte votate da almeno il 30% degli iscritti. - Informare tempestivamente gli iscritti sia sulle proposte in discussione sul Forum, sia sulla data della votazione di quelle approvate. - Pubblicare mensilmente sia il numero aggiornato degli iscritti sia, come stabilito dalle norme sulla Trasparenza (Legge 6 luglio 2012, n. 96) i documenti su entrate - uscite del M5S (il Movimento politico nato nel 2009) e pubblicando infine il Bilancio annuale, regolarmente certificato. Propongo inolltre (se vorrà accettarla) la candidatura di Federico Pistono come supervisore tecnico. https://youtu.be/EUiFUhLQUQ4
  • Potaffo P. Utente certificato 11 mesi fa mostra
    Penosi. Sellini fino alla fine, e ladri di voti con l'inganno. Mi dispiace per i pirla che si fanno incantare e pensano pure che voi siete seri. Ma per favore.
  • marco venturi 11 mesi fa
    si una via per Dario FO
  • Er Caciara ..... Utente certificato 11 mesi fa
    Cominciamo a non comprare piu' made in France
  • domenico gangemi 11 mesi fa
    Per troppo tempo il fango ha dominato nel nostro Paese e ciò è avvenuto per l'influenza nefasta di una certa America che usa attraverso servizi droga massoneria degradare i paesi per poterli dominare e conquistare . L'ITALIA è non ha nulla da invidiare ma è la luce d'Europa e del mondo intero è un vulcano di creatività e genialità sia nel bene che nel male (purtroppo) basti citare Leonardo da Vinci per questo fa paura perché è in grado di irradiare la sua luce come la stella del mattino senza alcun bisogno di armi di bombe e di altre materialità. Si parla continuamente male dell'Italia proprio perché l'Italia non questa di oggi ha irradiato la luce in Europa e nel mondo intero. Si parla male della Sicilia per la luce che ha dato all'Italia essendo il sale dell'Italia e la terra senza sale genera muli ed ottusità.
  • undefined 11 mesi fa
    L Italia Criminale non può che elogiare altri criminali e marcare la loro influenza. DARIO FO non è stato un criminale x cui non lo vogliono mettere in evidenza. Fin quando i delinquenti continueranno a gestire la nazione si metteranno in risalto solo i propri affiliati. W L itaglia.
  • Alessio . Utente certificato 11 mesi fa
    una via dedicata a Craxi la vedo bene ad Arcore.
  • GIAN PAOLO 11 mesi fa
    Meglio parlare di cose serie. Questo post sembra un autogol: "Viva Fo! Abbasso Craxi!" "No, viva Almirante!" " Macché Almirante: viva Berlinguer!" "A morte i comunisti!" "W il Che" Vogliamo litigare? vogliamo dividerci stupidamente? Ripeto: parliamo di cose serie, please!
  • er fruttarolo Utente certificato 11 mesi fa
    'Na piazza come profeta?? https://youtu.be/ju1lo9EncyE
    • old dog 11 mesi fa
      ca77arola non ho indovinato frù lo vedi quindi sarei un ciarlatano ah ah ah saluti ps: mi aspettavo Judas Priest
    • er fruttarolo Utente certificato 11 mesi fa
      Vabbe',indovino... https://youtu.be/0p078rg_K1I Ciao Old!!
    • old dog 11 mesi fa
      un profeta è colui che prevede senza avere informazioni quello che indovina il futuro è uno che le informazioni le ha x esempio io prevedo un link su Judas Priest nel tuo prossimo commento ah ah ah ciao Frù
  • Eposmail. ,, Utente certificato 11 mesi fa
    Mmmmhà !!!!!
  • giovanni . Utente certificato 11 mesi fa
    VIALE DARIO FO sarebbe straordinario. Facciamo una grande petizione. Dario Fo si che è un uomo da ricordare. Bettino Craxi è l'uomo simbolo delle cattedrali nel deserto, delle tangenti e dell'esplosione del debito pubblico. Del suo gruzzolo all'estero non si è più capito che fine abbia fatto.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus