La legge elettorale del M5S

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
legge_m5s.jpg

Da ottobre nel blog si discuterà di legge elettorale e si approfondiranno i singoli punti. La legge elettorale è fondamentale per il funzionamento dello Stato e la stessa legittimità delle istituzioni. Per questo deve essere il MoVimento 5 Stelle nel suo complesso a deciderla. Senza una corretta informazione non è però possibile fare una scelta, per questo, con il supporto tecnico di Aldo Giannulli, saranno esposte via via le diverse opzioni elettorali che in seguito verranno votate on line dagli iscritti certificati al M5S (che hanno superato le 80.000 unità). Il percorso informativo/decisionale durerà qualche mese e definirà la legge elettorale ufficiale del M5S. In questi giorni il gruppo parlamentare sta depositando un'ipotesi di proposta che servirà ad alimentare il dibattito. Si ricorda a chi accusa il M5S di voler votare con il Porcellum che la legge di iniziativa popolare "Parlamento Pulito" del 2007 che prevedeva l'elezione diretta del candidato e il limite di due legislature è stata ignorata da TUTTI i partiti e dalle cariche istituzionali e lasciata decadere dopo due legislature. Non è stata neppure discussa da questi partiti antidemocratici! Si ricorda ancora che l'unico gruppo parlamentare ad aver votato in aula, compatto, per la decadenza del Porcellum è stato il M5S. Prossimamente a voi le decisioni.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Alfred Canonico 4 anni fa
    Vorrei cercare di essere il più obiettivo possibile senza pregiudizi. Beppe Grillo invita a discutere la proposta del M5S sulla legge elettorale. Qualsiasi legge elettorale già utilizzata in Italia o in altri stati è molto complicata da leggere, ci sono calcoli, articoli e commi a volte assai complessi. Solo chi ha molta, ma molta pazienza e voglia di concentrarsi parecchio può riuscire a leggere completamente e comprendere una legge elettorale e poi discuterla e confrontarla con le altre. Per cui chiedere agli elettori di esprimersi su una proposta di legge elettorale è tempo perso. Non resta che scegliere fidandosi della sintesi di coloro che fanno le proposte. Il sottoscritto da "bravo" matematico e con un'esperienza di statuti e regolamenti comunali ha letto accuratamente la proposta del M5S e ritiene di poter fare le seguenti osservazioni: 1°: Molti elettori troverebbero complicatissimo votare con il tipo di scheda proposto dal M5S, in quanto se, oltre al voto di lista, uno vuole dare delle preferenze, deve prima "votare" delle esclusioni, cosa mai avvenuta in Italia, e in base al numero delle esclusioni che ha dato può dare delle preferenze anche ad altri partiti (art. 14, comma 2 -ter), stando attento a quanti sono i voti di esclusione. 2°: Lo spoglio delle schede prevederebbe tempi lunghissimi con molte probabilità di errori, visto che non ci sono solo addizioni da fare, ma pure moltiplicazioni e sottrazioni continue che possono coinvolgere più liste (art.15 art 59). 3°: Malgrado tutti questi voti negativi e positivi che si possono dare, stando attenti che i voti negativi non superino la metà dei seggi assegnati alla propria circoscrizione (che l'elettore deve conoscere prima di votare), tutto sommato i candidati da poter scegliere per ogni lista non sono poi così tanti, (per esempio per il Veneto sarebbero al massimo solamente 8, contro i 30 di certi consigli comunali, (art. 7 e art 18-bis comma 1 e 2).
  • Francesco Lopa Romeo 4 anni fa
    Guardate che non basta cambiare la legge elettorale per sistemare il paese, ma bisogna cambiare i partiti... Leggetevi questo articolo e capirete come!!! http://senzacasta.blogspot.it/2013/12/quanto-sono-utili-le-preferenze.html
  • Bruno Biondo Utente certificato 4 anni fa
    Materiale di interesse (tecnico e non) da cui si potrebbe trarre spunto per una nuova riforma elettorale Ciao Beppe e amici del Movimento 5 Stelle, tempo fa, alle elezioni scorse, non essendo noi (M5S) riusciti a vincere,almeno alla camera, per colpa della legge elettorale 'porcellum', mi ero informato in giro per il web, sulla normativa che vige in altri stati, e volevo sottoporre all'attenzione tua e di qualche persona 'tecnica' del movimento,del materiale di sintesi della normativa vigente nel Canton Ticino, in Svizzera. Onde trarne spunto per una proposta di riforma verso una legge elettorale equa ma che garantisca la governabilità. Intanto alcuni link al materiale: Ripartizione dei seggi - Elezioni cantonali - Repubblica e Cantone Ticino http://www.ti.ch/generale/dirittipolitici/archivio/votazioni/elezioni/elezionicant2003/risultati/seggi/seggi.asp -Esempio ripartizione dei seggi per il Gran Consiglio (elezioni 1999) http://www.ti.ch/generale/dirittipolitici/archivio/votazioni/elezioni/elezionicant2003/risultati/seggi/seggigc.asp -Esempio di ripartizione dei seggi per il Gran Consiglio tra i circondari elettorali http://www.ti.ch/generale/dirittipolitici/archivio/votazioni/elezioni/elezionicant2003/risultati/seggi/seggigcreg.asp -Esempio ripartizione dei seggi per il Consiglio di Stato (elezioni 1999) http://www.ti.ch/generale/dirittipolitici/archivio/votazioni/elezioni/elezionicant2003/risultati/seggi/seggiCdS.asp CAN - Raccolta delle leggi vigenti del Cantone Ticino - 1.3.1.1 Legge sull’esercizio dei diritti politici http://www3.ti.ch/CAN/RLeggi/public/raccolta-leggi/legge/numero/1.3.1.1 Ripartizione dei seggi - Elezioni comunali 2003 - Repubblica e Cantone Ticino http://www4.ti.ch/fileadmin/GENERALE/DIRITTIPOLITICI/areaComuni/manuale/ripartizione_seggi.pdf (il documento di cui sopra l'ho anche allegato al messaggio) Archivio in formato word in cui ho raccolto i contenuti delle pagine di cui ai link sopra (tranne l'ultimo link,che ho anche allegato)
  • Roberto Borrino Utente certificato 4 anni fa
    UE ma poi si è aperto un 3D thread al riguardo o no?
  • Adriana Lorenzi Utente certificato 4 anni fa
    Bravi Grillo e Casaleggio! Con il vostro V E R G O G N O S O comunicato di ieri vi siete persi i 5 voti di tutto il mio ufficio. Non so contare gli altri. Commenti durissimi ovunque. Fuori dal parlamento, buffoni A D D I O
    • andrea v. Utente certificato 4 anni fa
      non l'avresti votato comunque :-) si capisce da come scrivi che sei del pdl
    • PAOLO COGORNO Utente certificato 4 anni fa
      bandiera rossa la trionferàààà.... LOL
    • Angelo A. Utente certificato 4 anni fa
      Magari tutti gli elettori di partiti facessero altrettanto sulla base di notizie clamorose e certe come per es. la condanna di Berlusconi, non sarebbe una gran perdita per il M5S che qualcuno sulla base di fievoli notizie no lo voti più, finalmente il marciume andrebbe tutto spero in galera e non a casa perché sarebbe troppo comodo dopo disastri e saccheggi che hanno fatto.
  • francesco quaranta 4 anni fa
    Per uscire da questo pantano occorre sostenere la riforma della legge elettorale in senso proporzionale. Il sistema maggioritario è una truffa bella e buona che è servito solo a far stare in piedi gentaglia che altrimenti sarebbe sparita anni fa. Si può prevedere anche un piccolo sbarramento (2-4%) per evitare il pullulare di partiti unipersonali e un piccolo premio di maggioranza (max 5%) per il partito che ha preso più voti per garantire maggiore stabilità di governo. Ma è solo con il proporzionale che possiamo ricostruire un minimo di democrazia i Italia e sperare di ridare significato al Parlamento. La politica deve ritornare ad essere Politica con la P maiuscola. Si lavori per mandare in galera (o meglio a lavorare gratuitamente per lo Stato) i corrotti, il vero cancro dell'Italia, la linfa della mafiosità italiana.
    • Ranieri Grimaldi (nèrigrim) Utente certificato 4 anni fa
      Sono favorevole al ritorno al proporzionale con premio di MINORANZA, com'era tanto tempo fa, cioè con i maggiori resti anche le piccole forze riuscivano ad avere un seggio, e così io sono sempre stato rappresentato
  • mario l. 4 anni fa
    Ho l'impressione, da come vanno le cose in generale, che sarà dura ottenere un pò di equità sociale e diritto a vivere con un minimo di dignità umana;ma la Speranza è l'ultima a morire.
  • Roberto 4 anni fa
    Signor Beppe Grillo lei e il "suo" movimento mentite sistematicamente. La mozione Giachetti che prevedeva l'abolizione del Porcellum e il ritorno al Mattarellum fu votata oltre che dallo stesso Giachetti e Martino del PdL da TUTTI i deputati di SEL e del M5S. La strumentalità di quel voto è dimostrata dalla distanza tra il Mattarellum e la vostra proposta di legge elettorale su cui lo stesso Giachetti da il seguente giudizio "Ho visto superficialmente la proposta di riforma elettorale del Movimento 5 Stelle e mi sembra forse peggiore del Porcellum. Solo qualche giorno fa lo stesso Grillo ha detto che a questo punto è meglio tornare a votare con l’attuale legge elettorale"
    • Giulio Monni Utente certificato 4 anni fa
      Beh caro Roberto, la proposta di legge del movimento prevede il voto di preferenza, se per lei e per giacchetti è eversiva o chissacchè sono opinioni vostre, ma soprattutto non capisco perchè la si definisce peggiore del porcellum. Il m5s ha votato per l'abolizione del porcellum ed è un dato di fatto. Ci si deve domandare perchè non l'abbia fatto anche il pd visto che se ne sono sempre riempiti la bocca..
  • roberta zuccari 4 anni fa
    Grazie per l'opportunità. Io sono pronta a sostenere un profondo cambiamento in Italia ma che non sia distaccato da una crescita di civilizzazione. Se si vuole combattere rimanendo in pace (e parlo di guerra civile non pax politica) bisogna continuare sulla strada dell'eversione dall'interno. Non si possono cancellare stratificazioni e socialità. Io pago tutti i giorni con il mio lavoro che svolgo con contratto da dipendente privato dal 1986 tasse assurde e incomprensibili che passano direttamente nelle tasche di questo Stato prima di essermi versate per il MIO lavoro al servizio della comunità. Sono stanchissima di combattere per una modernizzazione dell'Italia: ed alcune volte trovo in questo movimento delle caratteristiche di mancanza di sguardo critico non fine a se stesso ma per elaborare nuove e più efficaci visioni. Soprattutto da voi mi aspetterei più idee in progress. Sinceramente da libera pensatrice alcune volte mi deludete. Il web e le possibilità che apre sono solo al servizio antico di veicolare una sola idea. Usiamolo nel senso vero di modernità. Rz
  • claudio 4 anni fa
    chi solo ipotizza di tornare a votare con il porcellum, non è degno di restare un minuto di più nel movimento 5 stelle. La nostra legge "parlamento pulito" stagnatasi nei cassetti della scrivania di Schifani è una buona legge. Tiriamola fuori e facciamola approvare a questo parlamento di cialtroni. Poi mandiamoli a casa tutti.
  • emmanuele speziale Utente certificato 4 anni fa
    Fantastico ragazzi...siamo grandiosi...a pensare che quando Berlusconi scese in politica lo votai mi taglierei la mano!!! Quanto male fa sentirsi presi per il culo!!!
  • Daniele Malpici 4 anni fa
    Ripristinare il "Falso in Bilancio"
  • Daniele Malpici 4 anni fa
    La legge elettorale del 1946: I partiti presentavano in ogni circoscrizione una lista di candidati. L'assegnazione di seggi alle liste circoscrizionali avveniva con un sistema proporzionale utilizzando il metodo dei divisori con quoziente Imperiali; determinato il numero di seggi guadagnati da ciascuna lista, venivano proclamati eletti i candidati che, all'interno della stessa, avessero ottenuto il maggior numero di preferenze da parte degli elettori, i quali potevano esprimere il loro gradimento per un massimo di quattro candidati. I seggi e i voti residuati a questa prima fase venivano raggruppati poi nel collegio unico nazionale, all'interno del quale gli scranni venivano assegnati sempre col metodo dei divisori, ma utilizzando ora il quoziente Hare naturale ed esaurendo il calcolo tramite il metodo dei più alti resti. La normativa sul Senato: Differentemente dalla Camera, la legge elettorale del Senato si articolava su base regionale, seguendo il dettato costituzionale (art.57). Ogni Regione era suddivisa in tanti collegi uninominali quanti erano i seggi ad essa assegnati. All'interno di ciascun collegio, veniva eletto il candidato che avesse raggiunto il quorum del 65% delle preferenze: tale soglia, oggettivamente di difficilissimo conseguimento, tradiva l'impianto proporzionale su cui era concepito anche il sistema elettorale della Camera Alta. Qualora, come normalmente avveniva, nessun candidato avesse conseguito l'elezione, i voti di tutti i candidati venivano raggruppati in liste di partito a livello regionale, dove i seggi venivano allocati utilizzando il metodo D'Hont delle maggiori medie statistiche e quindi, all'interno di ciascuna lista, venivano dichiarati eletti i candidati con le migliori percentuali di preferenza. Aggiungere: limite dei mandati. NO pregiudicati, indagati e no drogati. vincolo di mandato assoluto. Giustificare le assenze. Eliminazione dei privilegi. Diminuzione dei parlamentari e dei senatori. Eliminazione dei senatori a vita.
    • Asprigno P. Utente certificato 4 anni fa
      no drogati? facciamo l'antidoping ai candidati? :-)
  • CARMELO 4 anni fa
    CIAO BEPPE SI STANNO SBRANANDO TRA DI LORO MA NON ESCE NESSUNO DI SCENA COME MAI? VUOL DIRE CHE FANNO ACCORDI IN CONTINUAZIONE , PURTROPPO IL TEMPO STRINGE PER LORO E QUASI IL MOMENTO DI ANDARE VIA TUTTI FUORI DAI CO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! MA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA A CHI ASPETTA A SCIOGLIERE LE CAMERE? ANCORA VA IN GIRO E RASSICURA LA FAME CHE HANNO SEMINATO VEDONO LA RIPRESA ? MA QUALE? FORSE QUELLA DELLA RIVOLUZIONE , MA SI VEDE BENISSIMO CHE ORMAI NON HA PIù' I RIFLESSI PRONTI E L'ORA CHE GLI RITIRANO LA PATENTE E SI GODA QUEL CHE GLI RIMANE A LUI E LA SUA SETTIMA GENERAZIONE FINCHÉ' E IN TEMPO SPERO SOLO CHE ANDIAMO AL VOTO E GLI ITALIANI APRISSERO BENE GLI OCCHI!!! ANDIAMO AVANTI CHE LI STIAMO DISTRUGGENDO E FACCIAMO IN FRETTA PERCHÉ SONO TROPPO ASSETATI DI POTERE PRIMA CHE CI PORTANO ALLA FOSSA OK UN SALUTO A BEPPE A CASALEGGIO E A TUTTI QUELLI CHE SONO CON IL M5STELLE
  • Marina A. Utente certificato 4 anni fa
    Vincolo di mandato e abolizione del gruppo misto: chi cambia idea a seconda di quel che gli conviene torni a casa e lasci il posto a chi ha davvero voglia di lavorare per cambiare le cose
    • Stefania Vannini 4 anni fa
      Io aggiungerei un doppio turno con ballottagio fra i primi due partiti. No a coalizioni, tanto non reggono. Chi vince governa.
    • Giorgio Pozzi65 Utente certificato 4 anni fa
      E' vero, solo i cretini non cambiano mai idea, ma è anche vero che non è tollerabile che un eletto in uno schieramento scopra, una volta insediato, che in realtà le sue aspirazioni politiche si realizzano nello schieramento opposto. Questo si chiama trasformismo, e noi non ce lo possiamo più permettere.
    • re a. Utente certificato 4 anni fa
      Solo i cretini non cambiano mai idea. E' una verità sacrosanta ed è tale perchè nessuno al mondo sa un cazzo di niente. Lo sa anche la costituzione italiana che per questo difende il pluralismo ad oltranza e per questo va difesa.
  • francesco rizzo 4 anni fa
    limite al n° di mandati, 2 e basta!; vincolo di mandato assoluto, decadenza da parlamentare immediata lasciando il posto a chi è indietro nella lista; pregiudicati niente, neanche indagati!; sistema elettorale francese o tedesco; programma elettorale chiaro e squadra di govrno esplicita.
  • Luigi L. Utente certificato 4 anni fa
    assolutamente VINCOLO DI MANDATO. O con noi o contro. Altrimenti toglietevi dai coglioni, siete licenziati.
  • Mirko Pellicioni Utente certificato 4 anni fa
    GRANDE BEPPE! E GRANDI TUTTI VOI DELLO STAFF! COSI' SI FA'! E oral AL LAVORO TUTTI!!!!!
  • roberto gheza Utente certificato 4 anni fa
    ABBIAMO UN PAESE ED UN GOVERNO ANTIDEMOCRATICO , è UNA VERGOGNA , NON è POSSIBILE TENERE IN UN CASSETTO LE DECISIONI E LE PROPOSTE DI UN INTERA NAZIONE , QUESTO E QUELLO CHE ABBIAMO, MA NON è QUESTO CHE ABBIAMO CHIESTO QUANDO C 'è STATO IL REFERENDUM. I PRESIDENTI DI CAMERA E SENATO, NASCONDONO NEI LORO CASSETTI BEN CHIUSI LE DECISIONI DI UN INTERA NAZIONE, OTTENUTE CON VOTAZIONI REGOLARI CON I VARI REFERENDUM . VI SEMBRA UN PAESE CIVILE E DEMOCRATICO??? VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA . FORZA M5S ORA ANDREMO A VOTARE, VOGLIO PROPRIO VEDERE SE GLI ITALIANI ANNO CAPITO COSA DEVONO VOTARE SE VOGLIONO CAMBIARE VERAMENTE, O SE LO VOGLIONO ANCORA IN QUEL POSTO DAI VECCHI MARPIONI DELLA POLITICA, ALLORA QUESTO è MASOCHISMO MISTO A STUPIDITà !!! FORZA GRILLO E GRILLINI, è IL NOSTRO MOMENTO !!!
  • Maurizio Polei 4 anni fa
    Doppio Turno!
  • matteo rossi 4 anni fa
    Bravi ragazzi, continuate così! W M5S!!!
  • Giuseppe rallo 4 anni fa
    Io desidero essere governato da persone che mi rappresentano e che hanno raccolto il maggior numero di voti personali non da partiti o gruppi parlamentari formato da persone che non mi rappresentano perché hanno preso meno voti degli altri però non si sa perché sono al governo. Ciao
    • alberto magnani 4 anni fa
      mi sembra assatanza chiaro il motivo: hanno PAGATO.
  • Alessandro P. Utente certificato 4 anni fa
    Quelli che sono i 5.000.000 della cancelleria ,Penne e Carta..... Dipendenti non inclusi.
  • Claudio Mori Utente certificato 4 anni fa
    ogni legge elettorale hai i suoi pro e contro nel rispettare la volontà del maggior numero di elettori o nel favorire governi stabili. Questa legge sarebbe ottima per la governabilità se applicata a Camera e Senato in modo identico, a questa tornata avrebbe vinto il PD-L e almeno per la governabilità saremmo stati a posto. Certo non per la rappresentatività, che avrebbe escluso M5S anche più di oggi. Cambiare a quasi ogni tornata elettorale la legge di voto è estremamente negativo: molti degli elettori voteranno nella logica della legge precedente, sbagliando ovviamente, o voteranno secondo il metodo usato con l'ultima tornata amministrativa, anch'essa diversa. Ovvio che la cosiddetta legge dei Sindaci sarebbe la più democratica e stabilizzante (vedi il caso Sicilia, con Crocetta che, sfiduciato dal PD, resta in sella coi sui 4 Assessori PD...) Un doppio turno in Italia creerebbe sicuramente l'aumento del costo del voto di scambio, oltre alla sua sicura proliferazione. Cosa da affrontare sarebbe il cambio del modo di voto, tramite PC, schermo attivo, stampante connessa e doppio invio del voto al Viminale tramite Internet e dalle urne, con possibile controllo incrociato in caso di discrepanze.
  • Daniele T. Utente certificato 4 anni fa
    Ogni legge elettorale ha pregi e difetti. Ad esempio il proporzionale puro è il piu democratico, ma obbliga a grandi adunate. I vari premi di maggioranza falsano i risultati, ma danno stabilità. a me piace il sistema adottato per l'elezione del sindaco.. Che ne dite?
    • Massimo G. Utente certificato 4 anni fa
      CONDIVIDO PENSO CHE IL SISTEMA COME SI ELEGGGE IL SINDACO POSSA ANDARE BENE
    • STEFANO A. Utente certificato 4 anni fa
      A me non piace il sistema di elezione dei sindaci perchè è un sistema presidenziale - autoritario. In Italia l'unico sistema elettorale democratico è quello proporzionale previsto dalla Costituzione. In questo sistema i rappresentanti di associazioni, partiti e altre entità associative, economiche, istituzionali, dell'informazione e simili sono ineleggibili perchè in potenziale conflitto di interessi. La incompatibilità massima è quella dei politici di professione, dei banchieri o esponenti della criminalità "bancocratica" e di tutti coloro professano limitazioni dei diritti costituzionalmente riconosciuti.Perciò tutti gli eletti che tra costoro hanno giurato fedeltà alla Costituzione sono decaduti da incarichi elettivi. Si chiamano infatti argutamente "Napulitanate" i comportamenti incostituzionali posti in essere da chi tra costoro è incorso in manifestazioni di tal fatta.Chiunque, in questa ottica,può denunciare e proporre la loro decadenza.Il problema è individuare l'organo o ente legittimato alla valutazione e alla sanzione. Ideare sistemi elettorali simili a quelli di altri Stati,lamentarsi, fare proclami, disperarsi, abbattersi è inutile.Il nostro è uno Stato di diritto nel quale sono previste tutte le forme possibili di autotutela. Se i rimedi fossero sollecitati e applicati le istituzioni elettive centrali e periferiche italiane si spopolerebbero. I primi ad uscire dal parlamento sarebbero i banchieri, i giornalisti,i politici di professione, i giudici ecc.. Quindi, forza moVimento: "Pigghia lu bastuni e tira fora li denti." E' una delle tante composizioni del primo Domenico Modugno, quando cantava come un tenore e ci parlava di questo nostro tempo. Io penso che il furto di elementi dell'altrui pensiero è gradito sopratutto a chi lo subisce. Come a dire: rubare il mestiere agli altri serve a progredire.Ed esseri geniali nascono sempre da un popolo di ignoranti o di ingenui. Stefano Antuofermo,Rutigliano.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 4 anni fa
    Ottima iniziativa. Non so se la politica ci aspettera', data la situazione contingente. Servira' comunque per il futuro prossimo. Ma se dovesse cadere il governo Letta e ci chiederanno i voti per abolire il porcellum e approvare una nuova legge elettorale che cosa risponderemo?
  • Giovi F. Utente certificato 4 anni fa
    L'assioma fondamentale da mettere in primo piano dovrà essere quello secondo il quale un eletto ALLA CAMERA O AL SENATO, DEBBA RIMANERE SEMPRE AL PROPRIO PARTITO , SENZA POSSIBILITA DI CAMBI DI CASACCA, ALTRIMENTI DIMISSIONE E FUORI DALLE SCATOLE, RIMPIAZZANDO IL FUGGIASCO CON IL PRIMO NON ELETTO DELLA LISTA. Almeno con questo sistema finiremo di far ridere il resto del mondo!
    • Mario Reni 4 anni fa
      "SENZA POSSIBILITA DI CAMBI DI CASACCA" Bella idea ...in teoria! E chi stabilisce se è l'eletto che ha cambiato idea o è il partito che è venuto meno al programma presentato... il capogruppo? Voto a maggioranza del gruppo? Così sarebbe peggio del porcellum; è questa la ragione per cui l'assenza di vincolo di mandato è in costituzione.
    • Giovi F. Utente certificato 4 anni fa
      E allora si modifichi l'articolo che da adito a tradimento degli impegni con l'elettorato.A che cacchio serviamo?
    • Alberto K. Utente certificato 4 anni fa
      il problema ina questo senso è l'art 67 della costituzione che non da il vincolo di mandato all'eletto. Ergo per modificarlo ci vorrebbe una legge costituzionale con tutto ciò che comporta...
  • Antonio Licciardello 4 anni fa
    Trovo la proposta interessante, comunque piu' democratica dell'attuale. Saluti e buon lavoro
  • Al Cos 4 anni fa
    Con questa forma di governo, la mia idea è quella di un sistema proporzionale a doppio turno, dove al primo turno vengono eletti i membri del parlamento con un soglia di maggioranza da discutore (5%? 8%?), se nessuno supera il 50% + 1 dei voti, al secondo turno vanno i due partiti/movimenti che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze al primo turno, al maggior partito/movimento va il premio di maggioranza. Credo che così sia garantita la governabilità e anche la rappresentanza delle forze minori. Cambiando forma di governo (repubblica semipresidenziale/presidenziale con o senza primo ministro) cambia necessariamente anche l'ottica con cui si guarda ad un sistema elettorale.
    • Anna C. Utente certificato 4 anni fa
      Eviterei anche le coalizioni che,come è successo a febbraio,si dissolvono subito dopo aver avuto l'accesso in Parlamento,lo sbarramento deve essere osservato,non dare la possibilità a chi ha avuto l% o poco più,di entrare nelle Commissioni a scapito di chi ha avuto il maggior numero di voti.le coalizioni si possono anche fare,ma non si possono avvantaggiare,in quanto tali.il premio di maggioranza lo deve avere solo il singolo partito vincente! Spero di essere stata chiara!!!ciao
  • Elisa . Utente certificato 4 anni fa
    Ragazzi lasciamo perdere le proposte di legge, qui bisogna intervenire nel momento caldo. Adesso basta tacere: il Governo sta cadendo, o comunque non esiste. Ora è il momento di uscire allo scoperto, di prendere posizione. Certo sostenere questo Governo è impensabile, ma lo è ancor di più lasciare che le cose precipitino senza intervenire. Proponiamo qualcosa, qualche nome, qualche soluzione. Diciamo che se il PdR cambia premier, e il premier è condiviso, noi possiamo dare la fiducia a un nuovo Governo. Non ci manderanno a elezioni, andranno avanti con voti qui e là. E anche se andremo a elezioni, non vinceremo. Però basta tacere
  • Leonardo 4 anni fa
    Ragazzi non voglio criticare (non lo faccio quasi mai) ma mi sembra che, dato il tempo che ci vorra' per definire per benino quale legge elettorale sara' approvata dopo le votazioni del movimento, sarebbe stato piu saggio iniziare con piu largo anticipo le consultazioni on line, visto anche la totale incertezza di questo attuale governo, con il rischio che si torni alle urne ancora una volta con il porcellum. Allora si che ci ritroveremmo come adesso a dover rifiutare amcora la fiducia a chicchessia di questa casta. Non dimentichiamoci che la casta Sa Bene come e dove stanare gli elettori!, specie dove si annida il marcio. Ormai questo giochetto lo conosciamo tutti. Condoni, uno sconto fiscale al gioco d'azzardo, amnistie mascherate. Detto cio, speriamo bene.
  • Davide Oddo 4 anni fa
    Formulo, con la massima sintesi possibile, una proposta di legge elettorale: 1)proporzionale con sbarramento al 5% sul territorio nazionale e al 15/20% su aree territoriali limitate (per tutelare forti identità locali); 2) primarie locali obbligatorie con struttura piramidale per i nomi dei candidati al turno finale; 3) preferenza unica; 4) massimo due mandati di qualsiasi livello anche se non completati; 5) vincolo assoluto degli eletti al programma ed al gruppo di appartenenza.
    • Anna C. Utente certificato 4 anni fa
      Aggiungerei anche il limite di età pensionabile,raggiunta si decade automaticamente...e abolirei il cumulo delle pensioni con gli stipendi,la pensione la deve prendere solo chi non lavora più! Metterei anche un tetto,chi ha ricevuto uno uno stipendio alto,ha avuto la possibilità di risparmiare per mantenere in futuro il suo stile di vita,non dobbiamo mantenerglielo noi poveri cristi! D'altronde,quando si è anziani si hanno meno esigenze! Ciao
  • STEFANO P. Utente certificato 4 anni fa
    Ottimo.
  • Giovi F. Utente certificato 4 anni fa
    Che bella accozzaglia di loffe. Emanuele Filiberto di Savoia, hai mai pensato di andare a fare in culo FUORI DALL'ITALIA? La tua stirpe doveva stare fuori dall'italia , in ricordo del tuo avo vile traditore della patria. Vaffanculo.
    • Giovi F. Utente certificato 4 anni fa
      Questo commento doveva essere pubblica ad un altro post.Grazie.
  • Francesco 87 (rattodicampagna) Utente certificato 4 anni fa
    abolite le coalizioni che sono una boiata pazzesca . partitelli come fratelli d'italia la destra centro democratico sinistra ecologica o la lega nord tutti questi col 1-2-3% devono stare fuori a pascolare col gregge che li vota
  • Christian P. Utente certificato 4 anni fa
    E' importantissima questa discussione perchè segnerà la linea politica che m5s adotterà nei prossimi anni. Se presentiamo una legge elettorale con il proporzionale vuoi o non vuoi saremo costretti a fare accordi con altri partiti per governare anche se risultassimo prima coalizione (vedi Merkel in Germania ha stravinto ma è arrivata al 42,5% delle preferenze). Viceversa se optiamo per il premio di maggioranza bisognerebbe averlo almeno per i 2/3 come nei comuni, perchè col 50% +1 (come il porcellum) sarebbe troppo basso, e avremo una maggioranza debole (tanto vale il proporzionale...)
  • Fabio Z. Utente certificato 4 anni fa
    Buongiorno M5S, non ne posso più ho le p...e piene!!!!!!!!, sono stufo di sentire le cazzate dei parlamentari che non conoscono neanchè la costituzione (PDL), sono stufo di sentire le cazzate della santanchè e dei suoi simili, sono stufo di sentire le cazzate su berlusconi e che è dimagrito di 11Kg e non dorme da 55 giorni, basta non ne posso più facciamo qualcosa. P.S. 11 e 55 giocateli al lotto almeno se vinciamo,berlusconi, ha fatto qualcosa di buono. ciao
  • roberto i. Utente certificato 4 anni fa
    bisognerebbe fare una legge per impedire che le amministrazioni decidano anche per gli anni successivi alla loro carica ovvero qualsiasi amministrazione dovrebbe prendere impegni esclusivamente per il tempo in cui è in carica senza lasciare alle amministrazioni successive l'esito dei propri errori o male fatte
    • STEFANO A. Utente certificato 4 anni fa
      Sono perfettamente d'accordo.Gli eletti non possono condizionare l'attività di quelli che succedrenno o loro. Il sistema proporziale e quella voluto dalla Costituzione. Stefano Antuofermo,Rutigliano
  • Emanuele Romano 4 anni fa
    Finalmente si comincia a discutere concretamente di proposte di legge a livello nazionale!
  • Leonardo G Utente certificato 4 anni fa
    ragazzi sono tempi bui. L'unica speranza è un M5S al governo e la legalità di moda. Che Dio ci benedica in questa missione possibile. difficile ma possibile. Speriamo che cade sto maledetto trio "innomonabile-nipote dello zio e psiconano". Elezioni subito!
  • Paolo W 4 anni fa
    Cari "grilletti" (si adatta di più in vece che grillini visto che il grilletto è una parte della pistola virtuale che spazzerà via questa classe dirigente politica), ricordatevi di fare una battaglia affinche tutti candidati alle prossime elezioni mettano a disposizione della rete il loro curriculum vitae. L'elettore potrà finalmente vedere le cosiddette competenze. Per me indispensabili per farmi rappresentare in Parlamento.
    • Niccolò Bolognesi Utente certificato 4 anni fa
      guarda che c'erano anche alle scorse elezioni tutti i curriculum dei candidati
  • cristina cassetti 4 anni fa
    Ok, stiamo andando nella giusta direzione, tuttavia nel caos di questi giorni che certifica l'incapacità del duo Napolitano-Letta a tenere sotto controllo B. ci vuole altro e invece c'è un silenzio assordante da parte del movimento. Berlusconi il quale, dopo aver ricevuto (quantomeno) ambigue rassicurazioni sulla sorte dei suoi processi, vuole passare all'incasso. Occorre allora qualcosa di più che sottolineare la nostra volontà politica di mettere mano alla legge elettorale. Dobbiamo giocare d'anticipo con questi marpioni della vecchia politica, perchè ora forse il Pd, disperato e con le spalle al muro, chiederà a noi di salvarlo dalle elezioni e dall'estinzione. E' il momento di proporre nomi e lista di cose da fare in un governo su pochi punti per noi irrinunciabili, quelli che ci faranno portare a casa qualche importante risultato e ai quali loro non potranno dire di no perchè coincidono anche con gli interessi dei loro elettori che li radierebbero per sempre dalle loro intenzioni di voto. Se invece giochiamo di rimessa, ci incolperanno, dando fiato a tutte le loro trombe mediatiche, di non avere a cuore il paese, di essere i soliti irresponsabili, ecc. ecc. ecc. allo scopo di eroderci i voti dei delusi che da loro hanno emigrato al movimento. Se si tireranno indietro, perchè Napolitano concederà la grazia al pregiudicato o si inventerà qualcosa per non far decadere lui da senatore e non far cadere il suo governo Letta, saremo noi a sputtanare loro mostrando a tutti la loro vera identità! Forza M5S
    • Luigi M. Utente certificato 4 anni fa
      prima non sarei stato d'accordo. Ora sì. assolutamente. perché come dici, se succede il casino, passeranno con gli aeroplanini sopra le città per dire: E' colpa di M5S! Giocare l'asso di anticipo. Così poi si vedrà bene la colpa di chi è!
  • enrico barbato 4 anni fa
    Ho dato una veloce lettura alla proposta di modifica della legge elettorale. Bravi nella volontà di eliminare il "porcellum. Una sola considerazione dettata dalla mia professione di avvocato: non seguite l'esempio legislativo delle "sostituzioni" di disposizioni di legge ma abrogate espressamente le leggi elettorali incompatibili con la nuova legge elettorale e scrivetela come se lavoraste il marmo grezzo. Applicate sin dove potete le regole di tecnica legislativa (pochi articoli, limitare i richiami ad altre disposizioni di legge etcc..) che fin qui i nostri parlamentari hanno per decenni disatteso. e buon lavoro. Enrico Barbato
    • Dado Q. Utente certificato 4 anni fa
      visto che fai l'avvocato potresti gettare qualche articolo di legge e dare una mano invece di soli consigli,almeno coloro che hanno le competenze professionali .
  • Franco R Utente certificato 4 anni fa
    Grandi ragazzi. Sono, anzi, siamo con voi. Sempre e solo M5S
  • Luigi M. Utente certificato 4 anni fa
    5 min fa, il giornalista "Prima pagina" di radio 3 ha detto: "infatti anche M5S che prima diceva di voler abolire il Procellum, adesso ha capito che gli torna comodo e vuole tornare a votare così". Ecco cosa succede a non presentarsi sui media e spiegare le cose! Io di solito mando un SMS. Oggi no, mi sto stancando, diventa un lavoro frustrante e pesante.
    • Luigi M. Utente certificato 4 anni fa
      Lo so Dada F.C., ma tre comparizioni contro il martellamento sono davvero poco. Anche io prima credevo fermamente che non si dovesse andare in TV, ma adesso, che ancora incontro una miriade di gente che non sa assolutamente nulla di M5S, se non quello che hanno sentito in TV, sono assolutamente convinto che dobbiamo martellare anche dallo schermo, e spesso, solo cosi' si puo' arrivare a un'ampia fascia di cittadini che hanno SOLO la TV come riferimento.
    • Beppe F. Utente certificato 4 anni fa
      Giusto Dada F.C. concordo pienamente.
    • Dada F.C. 4 anni fa
      .... nei giorni scorsi diversi deputati 5 Stelle sono stati in televisione e a tutti è stata posta la domanda sul porcellum .... malgrado la risposta continuano a fare falsa informazione .... non è quindi questione di andare in televisione, è questione di onestà nel riportare le notizie ... inoltre "..non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire .."
  • Pescatore 4 anni fa
    Debbo confermare che il pdl è compatto sulle direttive del capo. Ma pdmenoL è peggio perchè i capi sono molti. Proverbio (dove molti galli cantano non fa mai giorno). buonagiornata a tutti
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 4 anni fa
    Domani il mio meetup fa un banchetto informativo, vedo di fare un salto e cercare di diffondere questa notizia. Esorto tutti a trovare la pazienza di diffondere messaggi come questi ci serve un robusto passa-parola, visto che reputo inutile continuare a chiedere di andare in TV, sono di proprietà o controllate tramite gli introiti pubblicitari dalla cricca del nano, e finché perdura la cosa non saranno mai il nostro megafono. Buon week-end a tutti.
  • Michele Iaquinta Utente certificato 4 anni fa
    bisogna cambiare radicalmente questo paese e fare piazza pulita dei mafiosi che ci governano , il voto deve essere per la persona e togliere il potere ai partiti
  • Mauro 4 anni fa
    FIERO COME NON MAI DI AVER VOTATO DOPO TANTI ANNI E DI AVER VOTATO GIUSTO GRAZIE BEPPE E RAGAZZI DEL MOVIMENTO 5 STELLE!!!
  • Andrea B. Utente certificato 4 anni fa
    Ottimo,apriamo la discussione,dibattiamo,stiamo crescendo e presto andremo al voto e quelli la faranno di tutto,avremo tutti contro,qua invece bisogna fare banco!I nostri rappresentanti parlamentari stanno facendo un lavoro straordinario,loro sono pronti,dobbiamo esserlo anche noi,per questo però ci serve la piattaforma,spero sia pronta presto.Avanti tutta!
  • Daniele B. Utente certificato 4 anni fa
    L'M5S si sta dimostrando una forza coi controcoglioni! Alla faccia degli ignavi e dei collusi, dei loro veleni, dei loro sguardi di sufficienza. Se a Febbraio avevo qualche dubbio, ora a Settembre non ne ho più. Anzi, i fatti hanno superato le aspettative, già dal risultato elettorale. Sono commosso. VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE! VIVA L'ITALIA!
  • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
    Fiero del M5S!!!fiero ed orgoglioso!!!!discuterò e voterò co piacere!!grazie!!
  • Michele Facen (ciass12) Utente certificato 4 anni fa
    DEMOCRAZIA DIRETTA...ISCRIVETEVI GENTE,ISCRIVETEVI:PER LA PRIMA VOLTA POSSIAMO PROVARE A CAMBIARE QUALCOSA.ESAMINERO' TUTTE LE PROPOSTE E VOTERO'...DOBBIAMO Essere All'altezza dei nostri sogni...SOLO COSÌ VINCEREMO E NON UNA POLTRONA, MA UN FUTURO MIGLIORE.
  • donatella DEL TURCO (doni.dt) Utente certificato 4 anni fa
    condiviso condiviso condiviso.... troppo felice non vedo l ora e più che altro non vedo l ora che torniamo a votare ... M5S forever
  • Chris 4 anni fa
    Voi state sognando .
    • Chiara Adezati Utente certificato 4 anni fa
      e meno male! è L'UNICA PARTENZA, è come accendere il motore, la chiavetta.
    • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 4 anni fa
      Un sogno bellissimo e nella mia vita i sogni che ho rincorso con determinazione li ho realizzati. Tutti.
  • Daniele Vania 4 anni fa
    Vorrei sapere se mi trovo tra gli iscritti certificati. Qualora non lo sia vi pregherei di suggerirmi come fare. Daniele Vania
  • Wiu@m@o - Utente certificato 4 anni fa
    Bene! Bravi! martelliamo a 360 gradi...
  • Marco R. Utente certificato 4 anni fa
    RAGAZZI PER COERENZA PROPOSTA DI LEGGE CON GLI STESSI CONTENUTI DELLA RICHIESTA REFERENDARIA DIMENTICATA NEI CASSETTI DALLA VECCHIA POLITICA.
  • Marco R. Utente certificato 4 anni fa
    E SPERIAMO BENE CHE MI SEMBRA DI VIVERE IN NORTH KOREA. DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE QUESTO BLOG E M5S. FORZA DIAMOGLI LA SPALLATA FINALE.
  • Marco R. Utente certificato 4 anni fa
    UN INVITO AL SOLITO AVENTE DIRITTO AL VOTO CHE SI ASTIENE E' ORA DI FINIRLA LEGGI IL BLOG E FATTI UNA IDEA. SMETTILA DI FARE LO STRUZZO. A ROMA CE LI HAI MESSI TUTTI MA PROPRIO TUTTI. DA IL VOTO A M5S CHE HA VOGLIA DI RIDARE DIGNITA' E AUTODERMINAZIONE AD UNA NAZIONE DI FRONTE AL MONDO. CON LA VECCHIA POLITICA STIAMO FACENDO SOLO RIDERE. SARA' BANALE QUELLO CHE SCRIVO MA STIMOLIAMO ANCHE IL PARTITO DELL'ASTENSIONISMO.
  • Antonella Cancedda (bollicina.or) Utente certificato 4 anni fa
    Sarò felice di farne parte ma ancora dopo aver mandato la scansione dei documenti x due o tre volte, mi dice che l'identità non è ancora verificata! attendo da tempo! fatemi sapere all'iscrizione al m5s ho lasciato anche il mio numero di telefono attendo risposta grazie.
    • vito b. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao, forse il problema da risolvere è la risoluzione della scansione del documento. La risoluzione deve essere bassa, (il formato jpeg se nn ricordo male)... dai che devi dire anche tu la tua, insisti.
  • Christian Vasselli Utente certificato 4 anni fa
    Voglio eleggere direttamente chi mi rappresenta.Dopodiché cancellare immediatamente le pensioni di parlamentari e senatori,eliminare la figura del senatore a vita cosi com'è. Istituzionalizzare la rete: voglio interagire con i miei rappresentanti.Eppoi c'ho 2000 idee...
  • Alberto 4 anni fa
    E' gia la 3 volta che provo ad iscrivermi al Movimento5stelle nell'ultimo mese ma nel momento in cui digito il nome il sito crasha. E successo anche a voi? ( i pod 4). Ciao e grazie per l info.
    • Luca 4 anni fa
      Prova a cambiare browser. Tenta con chrome app
    • Carmelo Di Stefano Utente certificato 4 anni fa
      Forse è meglio che usi un normalissimo computer, perché il browser della tavoletta non è in grado di realizzare qualsiasi funzione richiesta da un sito.
  • Riccardo Garofoli 4 anni fa
    Due leggislature massime così non c'è la possibilità di incernierare la politica Vincolo di mandato ? Non dovrebbe esserci una legge per questo ma in Italia serve e comè Massima età per gli eletti e forse anche per gli elettori, perché se per legge non puoi pagare per i tuoi delitti per limiti di età , non devi essere eletto e non puoi eleggere ti vendi i voti o fai impicci nelle istituzioni e per legge non vai in carcere come tutti gli altri cittadini , quindi c'è una disparità difronte alla legge
  • Riccardo Garofoli 4 anni fa
    Questa sera un andrà Scanzi molto grintoso
  • Luca Veronese 4 anni fa
    Ora si inizia a fare sul serio! Questa è la svolta che tutti attendavamo. Ora il M5S inizia a realizzare i suoi obiettivi per il bene del Paese. Se non si cambia così non si cambia più. Queste iniziative, se seguite anche da una buona propaganda, possono fare la differenza alle prossime elezioni.
  • Angelod 4 anni fa
    Legge elettorale mai più, basta con elezioni o voti e appartenenze a questo o quel partito 1) il presidente della repubblica 2) il primo ministro 3) deputati e senatori Saranno scelti attraverso test attitudinali pubblicati sia sui media che in Internet cui potranno partecipare tutti i cittadini del mondo anche se non Italiani perché il fine comune di ogni popolo deve essere il ricercare chi, tra tutti ha le capacità di gestire un paese, dopo di che tutti i partecipanti saranno stati messi al corrente che la loro vita passata e futura dovrà essere resa pubblica e, se non chiara, limpida immacolata, senza alcune frequentazioni ne particolari o di appartenenza a sette o gruppi di qualsiasi tipo. Oltre a questo dovrà sottoporsi a visite periodiche che valuteranno che, le sue condizioni e capacità non siano cambiate dalla data dei test. Intanto si farà in modo che nessuno dei partecipanti sia mai sottoposto a ricatti compresi i parenti più vicini. La prova del loro operato sarà la reale situazione del paese e quindi ogni hanno dovranno presentare cosa hanno fatto per migliorarla in tutti i settori e in tutti i sensi e se i risultati saranno negativi, saranno semplicemente dichiarati decaduti senza alcuna possibilità di ritentare. Dopo si proseguirà nuovamente con i test attitudinali e si cercheranno le menti migliori tra tutti i nuovi partecipanti e così via per sempre. Perché non proviamo, saremo sempre in tempo a cambiare o migliorare man mano se la cosa non funziona.
  • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
    Art. 328 Codice Penale. Rifiuto di atti d'ufficio. Omissione. 328. Rifiuto di atti d'ufficio. Omissione. ATTENZIONE Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni. Fuori dei casi previsti dal primo comma, il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che entro trenta giorni dalla richiesta di chi vi abbia interesse non compie l'atto del suo ufficio e non risponde per esporre le ragioni del ritardo, è punito con la reclusione fino ad un anno o con la multa fino a euro 1.032. Tale richiesta deve essere redatta in forma scritta ed il termine di trenta giorni decorre dalla ricezione della richiesta stessa Ora dal momento che è straprovato che la legge elettorale vigente ha provocato solo danni, dal momento che il Presidente Napolitano ha accettato di essere rieletto a condizione che i partiti facessero il loro lavoro e non lo hanno fatto e lui se ne stà lì come se niente fosse dal momento che si rischia una mezza guerra civile (se non intera) Propongo di raccogliere sul blog le firme per spingere al cambiamento della legge elettorale prima di andare a nuove elezioni e ritrovarci nella m più di prima Se non verremmo ascoltati ,cominciamo tutti a denunciare per OMISSIONE D'ATTI D'UFFICIO! dobbiamo agire, con le parole nn si và da nessuna parte
  • Domenico Migliorini (mimmolimmo) Utente certificato 4 anni fa
    Grande Grazie per questa ventata di democrazia
  • Daniela C. Utente certificato 4 anni fa
    SEMPRE E SOLO M5S AVANTI TUTTA!!!!!
  • Carmelo Di Stefano Utente certificato 4 anni fa
    Ragazzi, ho dato un'occhiata al dossier sulla proposta di legge elettorale del M5S. Wow, avete fatto un grandissimo lavoro!!! Inoltre il sistema che voi proponete, è una vera alternativa ragionevole al Porcellum che non rappresenta un bel niente. Io vi consiglio di andare in TV e nei mass media per far conoscere a tutti questo nuovo modello di legge elettorale. È importante che tutti gli italiani sappiano che noi abbiamo una proposta validissima allo schifo chiamato Porcellum!
  • procolo conte 4 anni fa
    una volta vinto le elezioni con un partito deve essere l'unico fino alla fine del mandato oppure si deve dimettere cosi' finiranno di comprarsi gli onorevoli
  • William Levanto 4 anni fa
    Stiamo arrivandoooo...!!!
  • Riccardo Garofoli 4 anni fa
    Andate a trovare le parole del cane da riporto alfano Il patto tra i due partiti era di tenere fuori le forze populiste Ma a chi le rivolge E per gli aperturisti ora siete contenti oltre a Bersani lo certifica alfano Tutto il sistema non ci ha accettato CHIARO Non possiamo e non dobbiamo
  • Luigi Mormile 4 anni fa
    Si per i due mandati e poi basta; per tutti quelli che si dimettono o cambiano partito (ce ne sono in abbondanza) esclusi per sempre dalla vita politica e amministrativa statale!
  • Andrea Belverde 4 anni fa
    Bene bene benissimo !
  • bruno t. Utente certificato 4 anni fa
    Mandiamoli a casa questi buffoni........grazie grazie grazie di cuore Beppe e un grazie enorme a tutti i ragazzi che ci rappresentano. Ci sbarazzeremo di loro in men che non si dica.Ormai nelle vene ho solo due lettere ed un numero M5S
  • Mago Merlino 4 anni fa
    -------------- MEGLIO TARDI CHE MAI... -------------- Amen... e tanto ci voleva! Adesso se si vuole raggiungere il 51% c'è solo un'altra cosa da fare... bisogna far votare gli iscritti su qualsiasi cosa, compreso le alleanze!!! I parlamentari invece di uscirsene con le loro sparate: sono d'accordo, non sono d'accordo, la voglio cruda, la voglio cotta, mi stai antipatico, ti caccio etc.etc.... dicano la propria opinione personale e poi concludano che presenteranno le loro idee su questo blog ed alla fine saranno gli iscritti a votare e decidere su qualsiasi cosa! Sarebbe una pubblicità formidabile! E finalmente questo movimento diverrebbe realmente quello che prometteva di essere. Un'ultima cosa... dopo aver scelto la legge elettorale, se qualche altra forza politica volesse discuterne, evitiamo la cretinata "o questo o niente"... se vengono proposte delle modifiche, si sottopongano le variazioni al giudizio degli iscritti... fate votare su tutto!... questo servirebbe a mostrare che il metodo della democrazia diretta funziona e che non è rigido ed inutilizzabile!!! Peppì ti sei fatto un mazzo tanto per mettere su un bolide... adesso è arrivato il momento di montarci su il motore e provarlo in pista!
    • mariuccia rollo Utente certificato 4 anni fa
      IL M5 S si avvia a realizzare il proprio intento.
  • paolo c. Utente certificato 4 anni fa
    Mi faccio sempre delle risate quando vedo nei sondaggi il m5s dietro pd e pdl... non possono calcolarci il movimento e' imprevedibile.... alla prossima campagna elettorale non ci sara' solo BEPPE con dei ragazzi sconosciuti un po timidi ..... ci sara' BEPPE con le sue parole i nostri deputati con le loro parole e poi sullo schermo alle parole corrisponderanno i fatti... i numerosi interventi e le numerose proposte fatte in aula cio' che con i media non arriva alla gente incollata alla tv.... A RIVEDER LE STELLE WM5S... IL CAMBIAMENTO E' POSSIBILE.
  • Michele alvino 4 anni fa
    Sei l'unica speranza per il nostro paese,non deludermi. Annentiamoli!!!
  • Barbara 4 anni fa
    Beppe ho quasi le lacrime agli occhi li mandiamo tutti a casa !!! Sti banditi
  • Gianluca N. Utente certificato 4 anni fa
    Era ora, finalmente!!!! Ora manca solo "Parlamento elettronico"
  • Ale V 4 anni fa
    Carissimi, l'unica pecca dei Nostri padri costituenti e NON aver inserito la "legge elettorale" ed, i punti di cui al "parlamento pulito" (2007 di Beppe), ad esempio direttamente in COSTITUZIONE, per non essere cambiato a piacimento a seconda del partito o governicchio di turno!!!!! Non puo' essere una Legge ordinaria!!!!! Avanti tutta!!!
  • LuigiVis 4 anni fa
    Quasi mi emoziono. Sarà il mio primo appuntamento. Che bello ! :-)
  • alessandro cabrelle 4 anni fa
    Questa e' democrazia diretta. Mi riferisco ora ai cittadini Italiani: Ma cosa avete nella testa per non capire cos'e' il Movimento 5 Stelle. Svegliatevi. Fate un elettroshock e andate a confessarVi. Fate un salto di qualità. Non continuate a rimbecillirVi con la Durso, con il Vespa o con il Santoro. Abbiate una Vostra opinione dato che i mezzi per informarsi ci sono tutti. IstruiteVi e ascoltate il buon senso.
  • Maria Angela Berchi Utente certificato 4 anni fa
    Anch'io non vedo l'ora di votare la Nostra legge elettorale, di Noi Italiani Onesti e perbene che siamo comunque la maggioranza non ne posso più di essere rappresentata da emeriti CIALTRONI, sono stanca di vergognarmi di essere italiana perchè poi?GRAZIE BEPPE GRAZIE CASALEGGIO GRAZIE A TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE ELETTI CHE CON TANTA FATICA E SUDORE STANNO RIPULENDO LA PAROLA ONOREVOLE!!!!!
  • ciriaco baldassare marras Utente certificato 4 anni fa
    ...forza m5*****...
  • Jambo Bwana (habari gani) Utente certificato 4 anni fa
    Ciao amici di bloge. Finalmente buona nuova!!!! Sistema proporzionale o maggioritario andare bene, ma essere fondamentale: 1) non più di 2 legislature; 2) liste aperte, raccogli 100/500 firme e ti candidi;) 3) Meglio mettere anche elezione di capo di polizia e protezione civile;)) 4) Ridurre parlamentari;) 5) Solo Camera dei Deputati e Camera di Regioni 6) Zero provincie, comuni si consorziano e fanno "provincia" che conviene 7) ...................
  • Rosella Di Paola Utente certificato 4 anni fa
    Ok per tutto quello che concerne la legge elettorale,ma adesso ,se posso,vorrei dire qualcosa sullo splendido discorso della deputata grillino sul sen Emilio Colombo.Un discorso giusto,appassionato,pieno di valori,con frasi molto condivisibili e nobili.Questa e' la classe politica che vogliamo:questi sono i valori che vogliamo siano riconosciuti nel Parlamento e nel Senato italiano
  • daniele n. Utente certificato 4 anni fa
    questi non hanno ancora capito con chi hanno a che fare !!!!!!!!!!!!!!!! in galera tutti quanti!!!
  • Luigi M. Utente certificato 4 anni fa
    prima pensavo diversamente. ora ho cambiato idea: è tempo dei mass media popolari! >>>>>>>>> NOI sappiamo che vogliamo che il Porcellum decada. E' Chiaro. ma se NON andate a sbandierarlo in TV tutti i santi giorni ricordando quanto sopra riferite, 70% degli italiani è convinto / verrà convinto dalla TV lobotomizzante che siamo noi che lo difendiamo. PENSATECI BENE!
  • Luca S. Utente certificato 4 anni fa
    Sempre + orgoglioso del M5S per le opportunità che mi offre di dire la mia!
  • Luca 4 anni fa
    Esistono due grandi tipologie di meccanismi elettivi: quello proporzionale, e quello maggioritario. Con il sistema proporzionale i cittadini votano dei partiti, e i seggi in parlamento vengono ripartiti secondo la percentuale di voto ottenuta da ogni lista. E’ tipico di questo sistema prevedere una soglia di sbarramento per escludere i partiti minori (ad esempio, non si entra in parlamento con meno del 4% dei consensi elettorali) ed un premio di maggioranza al partito che ha ottenuto più voti (ad esempio, garantire la maggioranza assoluta dei seggi di una camera al partito che ottenga almeno il 40% nelle ultime elezioni). Queste specifiche sono utilizzate per migliorare la “governabilità” ovvero per rendere più agevole il percorso di approvazione delle leggi. Per l’elezione dei parlamentari i partiti provvedono a presentare dei “listini” con i nominativi dei candidati per ordine d’importanza. Ovviamente, quelli che sono in cima alle liste hanno più possibilità di essere eletti. Tuttavia, il sistema può prevedere che l’elettore indichi un suo candidato (preferenza) in questo caso verrebbero eletti coloro che hanno il maggior numero di preferenze. Il metodo maggioritario invece è tipico dei paesi anglosassoni e prevede la divisione del territorio nazionale in tanti “collegi uninominali” in cui tutti i partiti possono presentare i loro candidati per concorrere all’unico seggio messo in palio in ognuno dei suddetti collegi. Rispetto al suddetto metodo proporzionale quello maggioritario prevede che i partiti (e i candidati) si diano battaglia in ogni singolo collegio elettorale abbinato ad un seggio. Pertanto, il dato di consenso nazionale non è rappresentativo dei risultati elettorali. In teoria, un partito potrebbe avere il 49% dei consensi, ma perdendo in tutti i collegi non guadagnerebbe alcun seggio in parlamento. I partiti affidano ogni circoscrizione al candidato con maggiori possibilità di successo.
  • Paolo A. Utente certificato 4 anni fa
    Ottimo, grazie Beppe. W la democrazia, speriamo che ci copino anche questa........... con stima
  • rubino antonio 4 anni fa
    OK avanti cosi M5S LIBERIAMOCI DAI LADRI.
  • Daniele Fantastico Utente certificato 4 anni fa
    Grazie di tutto l'impegno che state mettendo in questo Sogno. Aspettiamo fiduciosi tutti quegli strumenti che possano permettere la Democrazia Diretta. Gli iscritti aumenteranno sempre più, perchè l'esempio è superiore a tutti i discorsi. Forza M5S. Grazie Beppe. Grazie Casaleggio.
  • MICHELE C. Utente certificato 4 anni fa
    Ben detto
  • Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi) Utente certificato 4 anni fa
    Letta rinfacciò al movimento di essere "loro" (ovvero PD) i campioni di democrazia. Probabilmente il confronto nella sua testa era numerico e non di metodo. Anche perché "Partito Democratico" deve essere democratico no solo per nome!!! Quante volte hanno cambiato poco prima di votare le primarie il regolamento? Certo certo... come dicono: è stata votata... si si sempre da rappresentanti. Ma vogliamo chiamarla in unaltro modo??? Democrazia guidata da una presunta oligarchia "illuminata"???? mah! Non vedo l'ora, ma è già ora, di partecipare!
  • giulio bra 4 anni fa
    Il MM5 non esiste più nell'opinione pubblica, cancellato dai media di parte. Vi chiedo in ginocchio, per salvare questa povera Italia di rivedere le vostre posizioni, in merito alla presenza del movimento in TV. Secondo me la gente vuole edeve sapere Grazie
  • claudio dal col 4 anni fa
    GRANDEEE BEPPEEEE.
  • Diego Rossi 4 anni fa
    Ci siamo! Ci siamo! Ottima cosa!
  • stefano fabbri 4 anni fa
    GRAZIE BEPPE!!! MI FAI SENTIRE ANCORA UN CITTADINO ITALIANO NON VEDO L'ORA CIAO E FORZA M5S
  • piero manus Utente certificato 4 anni fa
    ottimo questa è democrazia !!
  • Monica C. Utente certificato 4 anni fa
    Perfetto ! Grazie !
  • alvise fossa 4 anni fa
    CIAO BEPPE, IO NON VEDO L'ORA DI DISCUTERLA LA LEGGE ELTTORALE,E QUELLI CHE NON SANNO CHE COS'E IL MOVIMENTO 5 STELLE SI INFORMINO MEGLIO ALVISE
  • Carmelo Di Stefano Utente certificato 4 anni fa
    Benissimo! Questa sì che una buonissima idea!
    • Carmelo Di Stefano Utente certificato 4 anni fa
      Guarda che invece di discutere sulle cause della crisi, si dovrebbe discutere su come affrontarla. Comunque una delle tante cause è l'instabilità politica. Guarda caso l'instabilità è pure un effetto della legge elettorale chiamata "Porcellum": nella Camera c'è una maggioranza netta, nel Senato invece no. Un'Italia politicamente instabile, indebitata fino all'osso e ingovernabile, crea sfiducia negli investitori all'estero. Secondo me si può discutere sia di economia che di legge elettorale. Se il portale è programmata bene, la scelta sul tema che si vuole discutere spetta a noi iscritti.
    • Giorgio S. Utente certificato 4 anni fa
      Discutere oggi di legge elettorale mi sembra un modo per distogliere l'attenzione del blog dal vero problema: LA MANCANZA ASSOLUTA DI UN DIBATTITO SULLE VERE CAUSE DELLA CRISI ! Siamo a un passo dal collasso economico, con la deindustrilizzazione italiana quasi completa e ci mettiamo a parlare di legge elettorare? Se si vuole collaudare la piattaforma di voto e la democrazia diretta si apra un dibattito con economisti come Bagnai, Mosler, Galloni e si affronti finalmente il problema euro!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus