Chi uccide il fotovoltaico italiano

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Gianni Girotto

Produrre energia pulita in Italia è un atto di coraggio ripagato con multe salatissime che scoraggiano i cittadini a prendere la strada delle rinnovabili. Nel nostro paese ci sono 550.654 impianti fotovoltaici incentivati con le tariffe del Conto Energia per 17.750 MW di potenza, oltre ad altri 150 mila installati negli ultimi 4 anni circa che non prendono tariffe incentivanti. Ma chi decide di investire in questo settore oggi, come più volte denunciato, è esposto al rischio fallimento a causa della sovrabbondanza di ostacoli architettati dai governi Renzi-Gentiloni per affossare un settore di assoluta avanguardia. Se non si cambiano subito le regole, si rischia di schiacciare l’esperienza italiana, una delle più avanzate al mondo, mandando gambe all’aria i bilanci di Enti pubblici, privati e operatori del settore che hanno scelto le buone pratiche delle rinnovabili, contribuendo alla transizione energetica.

A causa di strumenti normativi inadeguati, infatti, il GSE applica sanzioni sproporzionate sulle irregolarità per gli impianti fotovoltaici incentivati negli anni scorsi. In parole povere, basta un banale vizio di forma, un documento scritto male, per far scattare una penale eccessiva, che puo’ prevedere la cancellazione della tariffa incentivante e la restituzione degli incentivi erogati negli anni. Dobbiamo quindi evitare ulteriori storture che mettano a rischio gli investimenti del settore. Chi agisce in buona fede va tutelato, non punito.

È questo il senso dell’interrogazione urgente ai ministri dello Sviluppo economico e delle Finanze presentata dal Movimento 5 Stelle a mia prima firma. Non possiamo permettere che le sanzioni – per giunta retroattive – si espandano a macchia d’olio solo perché la norma è sbagliata. Ma vediamo qualche numero: degli oltre 550 mila impianti installati, più di 480 mila (ovvero quasi l’89%) sono stati fatti da utenti residenziali e da attività produttive piccole e medie. In buona sostanza si tratta di proprietari di casa e aziende i cui investimenti sono a rischio a causa di un sistema poco equilibrato.

A riprova dello squilibrio in essere i dati sui controlli pubblicati dal GSE stesso dai quali si nota che nel 2016 si sono rilevate irregolarità per il 35% dei controlli effettuati, una quota più che tripla rispetto al 10% del 2015. Le verifiche del 2016 sono state effettuate su oltre 4.000 impianti per quasi 3 GW di potenza. Con la conclusione dei procedimenti si è ridotto il costo di tutti gli incentivi di circa 39 milioni di euro.

La legge dice che gli incentivi vengono tolti e devono essere restituiti in caso di irregolarità. E fin qui nulla da dire. Ma qui siamo di fronte al paradosso che sbagliare a compilare un documento equivale alla truffa architettata per rubare i soldi degli incentivi. In questo caso ci si prende una sanzione allo stesso modo, con la sospensione della tariffa e l’obbligo di restituire quanto ricevuto fino ad allora. Una stortura inaccettabile, che rischia di mandare in fumo gli sforzi di quanti credono nella produzione dell’energia pulita. L'allarme arriva contemporaneamente anche dagli imprenditori del settore. Mentre il recente l'annuncio di Eni che vuole installare 220MW di fotovoltaico non passa inosservato, dal momento che si tratta proprio della stessa potenza che il GSE sta colpendo in queste settimane. Qualcuno mira a costituire un regime di oligopolio anche sul fronte fotovoltaico?

Senza contare che per esempio nel caso dei Comuni tutto questo rischia di trasformarsi in un doppio danno per la collettività in quanto non solo viene punito chi non ha colpa, sia pure un ente pubblico, ma addirittura si finisce per sottrarre importanti risorse destinate alle comunità. Inoltre di fatto si finisce per privare gli impianti della valenza finanziaria necessaria per continuare a produrre, minando di fatto il raggiungimento degli obiettivi internazionali per le fonti rinnovabili e rischiando l’abbandono di una parte sostanziale degli impianti più recenti ed innovativi costruiti in Italia. Insomma, oltre il danno anche la beffa ambientale.

Calenda e Padoan devono quindi intervenire subito per modificare le regole che portano a sanzioni sproporzionate relative alle verifiche sugli impianti che producono energia da fonte rinnovabile, nel rispetto degli sforzi da parte di Enti pubblici e privati che credono nella necessità di un rinnovamento energetico.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • aximiliano bozina Utente certificato 6 mesi fa
    Ciao il nostro contact:prestitobancario2017@gmail.com Siamo una finanziaria struttura coordinate da una banca che ci spinge a fare prestiti disponibili detenute da parte di 6000 un 1 milione di euro e più. in termini molto semplici per ogni persona che può rimborsare indipendentemente dalla loro nazionalità, ma c'è una particolarità che vantaggio più italiani casi i controlli del governo la nostra organizzazione economica. Facciamo anche investimenti e prestiti tra privati di ogni tipo con l'accordo legale. I trasferimenti sono garantiti da una banca per i trasferimenti di sfondo sicurezza che sommiamo operativa in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni, può contattare loro: prestitobancario2017@gmail.com
  • turzzoli ananie Utente certificato 6 mesi fa
    Ciao Aiuto è il modo migliore per condividere il suo amore eterno, è che cosa li spinge a fare prestiti disponibili alla festa di 6000 un 1 milione di euro e più. in termini molto semplici per ogni persona che può rimborsare indipendentemente dalla loro razza, ma c'è una particolarità che vantaggio sopra i casi italiani il governo controlla la nostra organizzazione economica. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. I trasferimenti sono garantiti da una banca per i trasferimenti di sfondo sicurezza che sommiamo operativa in tutto il mondo messo noi incoraggiamo più italiani. Per ulteriori informazioni, può contattare loro: prestitobancario2017@gmail.com
  • turzzoli ananie Utente certificato 6 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 3% -Viaggi e project financing per studi all'estero -costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro -Acquisto di affitto casa e appartamento -Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli -pronto soccorso per chiunque in pericolo -settore agricolo e mondo degli affari -finanziamento del progetto milioni Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com
  • pinéo davila Utente certificato 6 mesi fa
    Buongiorno Aiutare è il migliore modo di condividere il suo amore eterno, è ciò che li spinge a mettere a vostra disposizione prestiti rimborsabile da 500 a 1.000.000 EURO ed anche più; a condizioni molto semplici ad ogni persona che può rimborsare senza distinzione di razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra privati di qualsiasi tipo. I trasferimenti sono garantiti da una banca per la sicurezza della traslazione. Per ulteriori informazioni volete contattarle: investissementcrediti@gmail.com Ecco il nostro contatta whatsapp: +33 644146852
  • franssecho milano Utente certificato 6 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti a 5000 euro a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari progetti commercio e costruzione un altro acquisto di casa e Appartamento noleggio auto acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica developpement1985@gmail.com
  • toni franssico Utente certificato 6 mesi fa
    Email: prestitobancario2017@gmail.com Ciao signore / E Sig. ra Josina gomez appello a tutte le persone nel bisogno il finanziamento del servizio che mi offrono soldi da 1000- €6.000.000 credibile a chiunque in grado di ripagare con interessi al tasso di 3% all'anno e per periodi che vanno da 1 a 35 anni, a seconda della quantità necessaria. Ho nelle seguenti aree: -Preparare finanziaria -prestito -Investimenti prestito -Prestito auto -Consolidamento del debito -Rimborso del credito -Prestito personale -Sei nella cartella Sono bloccati, bancario restrizioni, e non avete il favore delle banche o meglio si dispone di un progetto e hanno bisogno di finanziamenti, bad file credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, i soldi per investire in società. Possiamo soddisfare i clienti entro 72 ore Dopo il ricevimento della tua richiesta di credito anche se formulato. Se si ha realmente bisogno i soldi per fare questo prestito, in buone condizioni Vi prego di contattarmi al primo oggi per ottenere il prestito entro 72 ore da seguire. E-mail: prestitobancario2017@gmail.com PS: ma non grave astensione. Così, attendo con ansia le vostre richieste di e-mail grazie Sig. ra Josina gomez
  • GIANCARLO O. Utente certificato 6 mesi fa
    Chi uccide il fotovoltaico italiano. la mancanza di trasparenza di GSE provata sulla mia pelle in quanto il contatore installato da Enel non consente all'utilizzatore di verificare la produzione dei pannelli solari e quindi il rimborso. I rimborsi arrivano a loro esclusivo piacimento, senza nessuna spiegazione.
  • franssecho milano Utente certificato 6 mesi fa
    Siamo l'unico prestito in collaborazione con la struttura di cibanque. Questo è per voi rassicura e chiarire non questione di fiducia ovvero sul sito, vi preghiamo di contattarci per il vostro prestiti veloci e affidabili senza documento oneri che il ladro ti chiede parlo di un altro creditore che è proprio degli individui. Siamo una banca Offriamo prestiti a livello internazionale. Con il capitale da utilizzare per fare prestiti tra singoli breve - e a lungo termine di 1000 a 5.000.000 di euro per tutte le persone serie sono davvero bisogno: -Fornire prestiti finanziari -Prestito immobiliare -Investimenti prestito -Prestito auto -Prestito personale Vi preghiamo di contattarci via e-mail per ulteriori dettagli E-mail: prestitobancario2017@gmail.com
  • fanni sadi Utente certificato 6 mesi fa
    Io sono una persona fisica residente in francese in Francia. Io vengo con questo messaggio a comunicarvi la mia offerte di denaro. Mi è garanzia di denaro a qualsiasi persona che vuole aiutare. Il mio tasso di interesse del 2% nel periodo e il pagamento è mensile. Se siete interessati, vi prego di contattarmi via e-mail: jocelinenatacha@gmail.com
  • salvie antonela155 Utente certificato 6 mesi fa mostra
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che differiscono di cura è che non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di pronto per il vostro 5000 euro 500.000 euro con un tasso del 2% per il progetto di finanziamento dei piani, edificio business e sostanziali investimenti in vari progetti, acquisto della casa e Appartamento noleggio acquisto di auto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto soccorso per chiunque sia in pericolo il settore agricolo e affari milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
  • franco selmin Utente certificato 6 mesi fa
    Tutto troppo complicato.Ho la possibilità di installare un impianto fotovoltaico o termico senza danneggiare qualcun'altro(Sgarbi\pale eoliche è il verbo)lo faccio e stop.Consumo 3 kw e riesco e produrne da me o,5.Stop.Gli altri 2,5 che mi mancano li compro,a carissimo prezzo,dalla società privata più che pubblica.E il garante dell'energia si trova un altro lavoro possibilmente non pubblico.
  • ROSSANA I. Utente certificato 6 mesi fa
    Intanto Igegneri Italiani con la I maiuscola sono in Arabia Saudita a costruire un MEGA impianto di PANNELLI SOLARI. Si stanno organizzando perchè sanno che IL PETROLIO STA FINENDO...... Cosa succederà.... che queste TESTE DI ZUCCA VUOTE porteranno l' Italia ad acquistare ENERGIA SOLARE in Arabia quando i CERVELLI ITALIANI potevano costruire in Italia IMPIANTI SOLARI ed essere NOI A VENDERE.....ma per fare questo ci vuole INTELLIGENZA CORAGGIO LIBERTA' che nel nostro governo SCARSEGGIA i loro cervelli sono VECCHI E SPENTI....
    • turzzoli ananie Utente certificato 6 mesi fa
      Ciao signora e Signore Per il vostro prestito di differenza tra assistenza e soluzione di finanziamento del progetto è dove il Signore ha Invia Lady Josina grazie alla sua buona fede lei offre prestiti di 5000 euro a 700.000 euro per qualsiasi persona seria nel bisogno e con un tasso del 2% in collaborazione con banche internazionali continentale credito reciproco Contattare antonioguillardo@gmail.com
  • Fabio Bagnoli 6 mesi fa
    ormai il potere politico è in mano alle corporazioni delle multinazionali dette lobby , chi si è succeduto in questi ultimi anni al governo ovviamente ha fatto solo leggi a favore delle lobby , chi governa questo paese è un truffatore a favore di chi truffa , leggi fatte da ladri per favorire altri ladri , truffe secondo legge non è solo truffa ma vessazione , gli italiani sono un popolo veramente civile sopportano tutto questo schifo da anni senza fare una piega .....che popolo incredibile , al vaticano dovranno fare una canonizzazione di massa e far diventare santi un intero popolo , speriamo che ci governa possa fare ancora peggio , cosi oltre alla santità il vaticano potrà aggiungere il martirio ....quello che si merita un popolo come gli italiani .....
    • andrea a44 Utente certificato 6 mesi fa
      a me pare che anche gli altri non brillino per malafede corruzione e vigliaccheria.
    • enzo calderini 6 mesi fa
      Niente di che vantarsi,che popolo di....... che siamo.
  • mario boselli 6 mesi fa
    A proposito di auto elettriche , ora si inquina l'aria , ma dove metteremo i milioni di batterie quando saranno scariche??? Le butteremo in mare ?? le spediremo sulla Luna??o addirittura le manderemo sul Sole ?? Ho paura che inquineremo molto di PIù, ma non l'aria ma il terreno , che usiamo per produrre il cibo .Ho torto ? ho ragione ? spero ardentemente di avere torto . ma se avrò ragione saranno guai seri per i nostri figli
    • RICCARDO TESIO Utente certificato 6 mesi fa
      Le batterie si riciclano, ci sono documentari in tv che spiegano come fabbriche USA le riciclano....
    • Luca Pennacchioni 6 mesi fa
      Anche le batterie al piombo sono inquinanti (acido , piombo e plastica) e lo erano ancor più anni fa, quando le buttavamo nell'indifferenziata. Ora qui vicino a casa, una ditta che le costruisce, se gliene porti una esausta, te la prendono e ti scontano la nuova del 20%; loro recuperano tutto e ci fanno nuove batterie. Credi che con le batterie al Litio cambi qualcosa? Tra l'altro il litio è un metallo molto più nobile del piombo. Caro mio, sono le normative e il buon senso civico che può evitare qualsiasi inquinamento, e comunque nessuna produzione di qualsiasi cosa non è pulita se non vuoi farla pulita; svegliamoci! Non ascoltiamo i luoghi comuni!
    • Nello R. Utente certificato 6 mesi fa
      dove vengono messe le batterie al piombo .. vengono riciclate .. non siamo più negli anni 60 che venivano buttate in discarica .. il ciclo del piombo è uno dei più controllati e si avvicina al 100% di economia circolare , perchè non dovrebbe essere così per quelle al litio ? ti dirò di più io ho un auto ibrida , la sua batteria è fatta da tante celle .. ci sono aziende , comresa la casa costruttrice del veicolo , che trovano conveniente smontarle e "rigenenerarle" sostituendo le celle guaste e le vendono come parti di ricambio a prezzi inferiori del nuovo .. Altre case , le destinano agli impianti per accumulazione per fotovoltaico , quando non sono più adatte per le auto .. E' il concetto di economia circolare , tutto si trasfoma , tutto si ricicla .. nell'attesa , che dai laboratori di ricerca , si passi alla produzione di batterie in grado di funzionare senza problemi 20/30 anni invece dei 10 auttuali ..
  • Giovanni Velato Utente certificato 6 mesi fa
    Dott. Girotto come tutti gli interventi già apparsi su questo blog in materia di energia anche il suo è puntuale e preciso, ma come tutti gli altri si limita ad evideziare o analizzare aspetti tecnici molto parziali o fortemente circoscritti. E vedo anche che non è molto aggiornato sulle ultime strateggie del governo in merito al fatto che sia partita una campagnia che andrà ad incentivare solo impianti di una certa taglia dotati di sistema di stoccaggio, ma la cosa più rilevante sarà la possibilità per soggetti forti di rastrellare le piccole produzioni. Il tema delle fonti rinnovabili và affrontano nel contesto di un piano politico che prevede il superamento della dipendenza dalle fonti fossili e quindi non può essere svincolato dai temi della mobilità e della produzione industriale ed agricola. Purtroppo la mancanza di una visione d'insieme fa si che, anche amministrazioni del M5S , finiscano nelle trappole demagogiche disseminate ad arte sulla strada delle rinnovabili. Facciamo spesso riferimento a paesi come l'Olanda o la Danimarca per avere un esempio virtuoso, ma poi trascuriamo di capirne il piano strategico. Non ci siamo mai soffermati abbastanza per capire come l'incremento di consumo di energia da fonti rinnovabili, preveda in una prima fase il mantenimento in servizio delle centrali a conbustibili fossili per consentire una efficace rimodulazione dei consumi in termini di quantità e sul piano temporale. Purtroppo il M5S appare molto schiacciato su visioni ambientalistiche con orizzonti molto limitati. Sino a quando non si metteranno in campo le risorse capaci di elaborare, parallelamente al programma politico, un "Progetto Funzionale" in grado direnderlo vero ed attuabile, si rimarra nel campo delle belle idee ma con una prospettiva molto limitata. Per ritornare al tema, il problema dello sviluppo del solare non stà nella burocrazia, ma nell'avere una corretta visione di come utilizzare tale energia sopratutto a sostegno della mobilità
    • Luca Pennacchioni 6 mesi fa
      Certo che i piani strategici sono importanti dovrebbero farli no oggi ma ieri; ma qui si parla di fotovoltaico di piccole imprese o fotovoltaico privato. Sai cosa significherebbe se solo si riuscisse, con incentivi da recupero fiscale (mai fatto) ad avere a livello nazionale 0,5Kw medi ad abitazione in un lustro? Avremo un abbattimento dei consumi impressionante a costo zero per lo stato....già lo stato è bau bau micio micio con i grossi distributori di energia!
  • id &as Utente certificato 6 mesi fa
    ma anche... Energia in casa? Te la danno gli italiani meglio di Tesla http://bit.ly/2hIw6i8
  • Mynyr Nazaj Utente certificato 6 mesi fa
    Rinnovabile in Italia ha fato passi significativi ma quelli che guadagnano sono la grande finanza e Mafia sul ogni bolletta che noi pagaiamo. Le grande industrie dei pannelli fotovoltaici Chinese e commercianti che ieri vendevano formaggi e prosciutti hanno venduto in Italia una quantità enorme di impianti di scarsa qualità che oggi dopo tanti anni di produzione noi tecnici abbiamo da fare tutti giorni. La storia Italiana dei innovazioni e grande potenza intellettuale e industriale di oggi deve essere un motivo per arrivare produzione di avanguardia in questo settore che ha grande possibilità di fare grandi numeri e aprire posti di lavoro in tutto Italia .Cosa serve??? - Impegno serio della politica - Incentivi di massa per incoraggiare installazione di questi impianti - Proteggere l'innovazione e creare nuove industrie che producono da A-Z pannelli fotovoltaici di nuove generazione - Finanziare i nuovi progetti che fanno integrazione di queste energie in settore agroalimentare , zootecnici e produzione industriale Serve poco per fare di nuovo l'Italia un paese che conta e diventa la piu grande produttore e installatore di questi impianti #energyfood2030
  • Elio Dusso Utente certificato 6 mesi fa
    Figuriamoci se le lobby dei petrolieri e dei politici di m. non trovavano un modo per fare i loro porci comodi. Anche una legge scritta male può fare la differenza per loro. Verrà il giorno che la pagheranno?
  • Fabio Luciani 6 mesi fa
    Avrei una gran voglia di prendere a calci nel sedere questi cialtroni proprio come facevano i nostri padri per insegnarci l'educazione
  • rosanna scarpa 6 mesi fa mostra
    ma si puo' andare avanti cosi'? e gli incapaci saremmo noi? ma che vadano a scopare il mare, che e' meglio. fate qualche cosa cinque stelle per carita'.
  • Giordano angelo 6 mesi fa
    Dopo aver montato ( regolarmente autorizzato) un impianto fotovoltaico a terra di 12 KW, dopo due mesi Sono stato sanzionato con € 2.000 per non aver fatto un piano di rispetto della flora e della fauna. Certo..... se diamo comunque è sempre la precedenza a... e non verifichiamo che proprio e anche la flora e la fauna ne sono i beneficiari di tali impianti.......
  • Aldo Masotti Utente certificato 6 mesi fa
    Ondarete sbaglia i numeri: -costo pannello da 0,5 a 0,7 a watt (non 1 euro) -durata batterie attuali 12 anni (fra 12 anni illimitato) -durata inverter 8 anni (ma irrilevante dato il basso costo ) SE si fa tutto SENZA GSE . In italia si puo' fare quasi ovunque da marzo a ottobre , i tre mesi invernali ci si ricollega alla rete . Lo scollegamento / ricollegamento e' formalmente proibito in quanto varia la curva di carico (cosi' come e' proibito l'uso di un inverter che non sia UPS collegato alla linea). Hanno proibito il fatto che quando uno va in vacanza possa chiudere il contatore , ovviamente se ne fregano tutti anche quelli che non hanno FV .
    • franco selmin Utente certificato 6 mesi fa
      Come in vari altri tuoi interventi hai messo il dito sulla piaga.Ma non se ne farà nulla anche se come 5stelle si và al governo.Basta vedere le non proposte in tutti i settori degli "esperti" che si stanno accuartierando nel movimento.
    • id &as Utente certificato 6 mesi fa
      esatto... Puoi immagazzinare l'energia solare durante il giorno per utilizzarla durante la notte, arrivando ad essere autonomo dalla rete elettrica se lo desideri. http://bit.ly/2uwxkpX
  • Rolla Lorenzo 6 mesi fa
    Gente, aprite gli occhi e aguzzate l'ingegno... Cercate su internet "cooperative fotovoltaico" e si aprirà un mondo fantastico. Io faccio parte di questo mondo... Con un investimento iniziale di solo 1.000 euro (ovvio che si può investire di più!) avrete il vostro impianto fotovoltaico senza rotture di scatole dal punto di vista amministrativo. I miei gestori sono fantastici, ottimi professionisti che mi hanno restituito favolosi rendimenti (altro che le obbligazioni bancarie subprime!). Inoltre l'elettricità la pago a prezzo di borsa senza inutili ricarichi... Sveglia! Basta industriarsi e potremo diventare prosumer (consumatori e produttori) invincibili!
  • ondarete 6 mesi fa
    i pannelli solori sono costruiti nella quasi totalita' in cina, le ditte italiane li acquistano e li rivendono, quindi uno puo' comprarseli da solo, in pratica costano un euro al watt. Il problema , per poter mandare affanculo stato, enel e parassiti vari e' quello di accumularla : le batterie agm costano una fucilata e durano al massimo 5-8 anni. facciamo i conti della serva; una casa ha bisogno di almeni 6 kw di pannelli e 30 batterie da 100 a/h agm che costano 200 euro cad. quindi installandosi un impianto da soli si spendono circa 10.000 euro e si e' autonomi dalla rete elettrica, quindi niente burocrazia (anche se alcuni comuni chiedono montagne di documenti per installare i PV, e quelli che risiedono nelle citta' d'arte non possono fare nulla). quindi il costo di 10.000 euro , con anche un bell'inverte ad onda pura, puo' durare al massimo 8 anni. fare il conto di quanto spendete all'anno di energia e poi vedete che e' un investimento sballato
    • sebastiano privitera 6 mesi fa
      Oggi forse è economicamente non conveniente, non sbagliato, ma tra 10 anni ???
  • luigi 6 mesi fa
    correggo parte di mio precedente cito "Diciamocela tutta ... i petrolieri ci stanno facendo la (con questo 35% massimo in più) ne nessuno dice nulla .... tutti zitti." la frase corretta è : Diciamocela tutta ... i petrolieri ci stanno facendo la cresta (con questo 35% massimo in più) e nessuno dice nulla .... tutti zitti.
  • luigi 6 mesi fa
    O.T. a proposito di energia e suoi eventuali modi per produrla ....... Non so se avete dato una occhiata ad una particolarità tutta italiana in merito ai prezzi dei carburanti. Fateci caso, andata a verificare ....... ad oggi il prezzo al barile del petrolio (da un bel pò di tempo a dire la verità) si è ri-attestato sui 50 dollari al barile. Se si va a verificare in quale periodo si aveva lo stesso prezzo (poco dopo entrata Italia nella moneta unica) noterete come (correva l'anno 2004 circa) essendo il prezzo al barile lo stesso di quello attuale .... per contro i carburanti costavano (alla pompa) un 30-35% in meno. Siccome TUTTO e ripeto TUTTO ruota attorno al prezzo del petrolio ...... come mai c'è questa strana discrepanza????? Diciamocela tutta ... i petrolieri ci stanno facendo la (con questo 35% massimo in più) ne nessuno dice nulla .... tutti zitti.
  • Alfredo Borgosano 6 mesi fa
    cordiale Sig Gianni Girotto. personalmente ho pensato di usufruire delle agevolazioni per impianti fotovoltaici, pertanto ho fatto montare nel mio tetto di casa un impianto fotovoltaico. per farla breve essendo io nella fascia del IV° conto energetico molto conveniente per me e non per il GSE, mi hanno contestato irregolarità nel mio impianto costruito nel 2012, da farmi scivolare nel V° conto, non riuscendo così a pagare neanche il mutuo mensile con il ricavato di quanto prodotto. Mi dica gentilmente se c'è qualcosa da fare per ovviare a tale ingiustizia, grazie.
    • franco selmin Utente certificato 6 mesi fa
      Un colpo di mannaia a qualcuno ?
  • mario genovesi 6 mesi fa
    Non esiste limite alle porcate di questo partito di criminali, dovranno pagarle tutte e tutte salate.
  • pz 6 mesi fa
    Occhio alla lobby del fotovoltaico, che è sempre alla ricerca di finanziamenti statali.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa
    tutto ciò che ha volare commerciale in qualunque forma, solida, liquida e gassosa, viene preso gestito e protetto da leggi statali per favorire pochi privilegiati, ACQUA e SOLE sono la prova provata di quanto di orribile e catastrofico sta avvenendo, a ciò si unisce la perversione criminale di alcune multinazionali che trasformano geneticamente la natura per trarne vantaggi individuali distruggendo la diversità biologica, esempio la filiera industriale sementi ibridi+anticrittogamici+farmaceutica monopolizzerà la vita biologica animale e vegetale sul pianeta Terra, dettando ai governi politiche e leggi come applicare 10 vaccini ai bambini.
  • Mikela G 6 mesi fa mostra
    Nn sento altro le lagne e lamentele da qst popolo di pecore italiano ...bla bla bla bla. Nn hanno le palle di ribellarsi come fanno i francesi, dimenticando ke il potere l abbiamo noi . Senza grosse manifestazioni ma con uno sciopero silenzioso "nn pagare le tasse" , ( lo diceva anke il premio Nobel Gandhi , se vuoi mettere le mani in tasca al governo nn pagare le tasse . O tutti dentro o tutti fuori
    • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa mostra
      perché non c'è ancora una coscienza matura che induca i cittadini a ribellarsi. La stampa cinica e mercenaria in questi decenni ha fatto di tutto per raschiare via la coscienza degli italiani manipolando le informazioni e notizie per indurre al sonno culturale in intero popolo.
  • Paolo . Utente certificato 6 mesi fa
    Ma cosa ti puoi aspettare da chi è seguace della cultura del potere!!!! I partiti sono macchinette per fare soldi in mano a teste di cazzo! Altro scandalo: PagoPa Un'inculata dietro l'altra. Adesso a Milano mi tocca pagare sulla tari un'altra gabella. Mi raccomando a chi amministra le città sotto il M5S di mantenere la possibilità del mav o dell'F24! E' la solita truffa ai danni del cittadino per far guadagnare i loro amici. PS mi raccomando non fate passare il decreto che autorizza le notifiche di atti giudiziari o multe o contravvenzioni o sanzioni amministrative e tributarie a servizi diversi da poste itali. Anche in questo caso ci sarà qualche imprenditore di sinistra o cooperativa di merda che ci deve guadagnare sulla pelle del cittadino? La differenza di questi con il fu PDL sta solo nel fatto che questi mentono spudoratamente ma la politica è identica: il loro obbiettivo è sfruttare a loro tornaconto le posizioni che ricoprono... sempre ed invariabilmente
  • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa
    generalmente i pannelli FV causa usura vanno cambiati più o meno dopo 20 anni di utilizzo, tali sostituzioni innescherebbero un processo virtuoso non solo lavorativo ma di ricerca scientifica e miglioramento tecnologico programmato nel tempo infinito! E' chiaro che questo immenso eldorado viene tenuto stretto nella mani di pochi balordi speculatori e politicanti servitori.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa
    è la politica che ammazza l'Italia non la mancanza degli incentivi, agevolazioni e cakkiate varie per rubare soldi pubblici. Come dicevo, se ogni cittadino producesse energia FV per il proprio fabbisogno ci sarebbe un calo drastico del valore economico delle aziende energetiche quotate in borsa, riduzione del consumo di petrolio, gas ed altre schifezze quindi meno inquinamento, sopratutto molti più posti di lavoro per installazioni e manutenzioni degli impianti privati... in questa Italia in mano alle lobby mafiose e partitocratiche potrà mai avvenire questo naturale cambiamento?
  • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa
    risposta scontata! ... se ogni condominio o villetta avesse sul tetto o nel proprio giardino dei pannelli FV, l'intera produzione di energia elettrica andrebbe a coprire oltre il 50% del fabbisogno energetico nazionale... chi ci rimetterebbe? Quelle aziende produttrici di energia elettrica quotate in borsa! Quindi azionisti, interi consigli di amministrazione e amministratori delegati alias politici che da decenni succhiano soldi ai cittadini italiani. Insomma fanno parte di quel famigerato 1% di ricchi che schiacciano nella povertà il 99% della popolazione.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus