È stato un lungo cammino

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

>>> Il Blog delle Stelle ora è anche su Telegram con tutte le news e i commenti.
Rimani aggiornato ---> Clicca qui https://telegram.me/blogdellestelle e UNISCITI.

di Chiara Appendino, sindaco MoVimento 5 Stelle Torino

È stato un lungo cammino
iniziato cinque anni fa quando oltre 20.000 torinesi ci hanno dato la possibilità di entrare per la prima volta nella Sala Rossa per iniziare a mettere i semi di ciò che sarebbe successo dopo.

In questi anni molte persone si sono avvicinate a noi e hanno portato le loro idee, la loro esperienza, la loro visione e tutti insieme abbiamo lavorato per costruire un progetto per dare un nuovo corso alla nostra città.

È stato un lungo cammino anche questa campagna elettorale. Iniziata più di 7 mesi fa, è stata intensa e faticosa ma l’abbiamo affrontata con impegno e generosità, senza mai perdere il sorriso, anche nei momenti difficili. Abbiamo incontrato decine di migliaia di persone che volevano tornare a occuparsi della propria città e dei suoi beni comuni, abbiamo assistito ad una voglia sempre crescente di mettere in discussione i problemi reali e le criticità rimaste senza risposte di Torino.

Ci siamo presentati così come siamo, abbiamo presentato il nostro programma, abbiamo scelto i nostri assessori e i torinesi, permettetemi di dirlo, ci hanno accolto con un rinnovato interesse per la politica e un calore difficili, se non impossibili, da descrivere.

Ma noi, altro non siamo che un piccolo frammento della storia della nostra città. Riceviamo l’eredità di coloro che prima di noi hanno costruito tutto ciò che ora ci circonda, in due millenni di Torino. In questa storia ci sono le vittorie per la nostra libertà, in quell’orgoglioso 1706 impresso sulla nostra bandiera, e ci sono le tante vite di quelle famiglie che, partite da città e paesi sempre più distanti, qui sono venute per far crescere i loro figli e costruire il loro futuro. Ci sono le sfide che abbiamo saputo vincere, ci sono le idee che abbiamo saputo realizzare e ci sono i primati che abbiamo saputo raggiungere. Questa eredità abbiamo il dovere di custodirla e lasciarla migliore di come l’abbiamo trovata a chi ci succederà.

E’ stato un lungo cammino e oggi è finalmente giunto il nostro tempo. Abbiamo la possibilità di costruire una nuova comunità urbana, ma, soprattutto, il dovere di ricucire un città profondamente ferita ricostruendo il rapporto di fiducia tra i cittadini e i loro amministratori.

Raccogliamo una Città che per quasi duemila anni ha camminato superando ogni difficoltà, da quelle più remote ai fatti di cronaca recente, e noi sappiamo che questa strada non è destinata a chiudersi ma ha un destino che si perde oltre l’orizzonte.

Ringrazio il mio predecessore Piero Fassino e tutta la sua squadra per aver condotto e servito la Città in questi ultimi 5 anni. Tutti noi siamo Torino e le Istituzioni, gli uomini e le donne che le rappresenteranno, agiranno sempre e solo mettendo al primo posto l’interesse della Città. Ogni torinese dovrà sentire il Palazzo di Città come la propria casa, la cui porta sarà sempre aperta.

Da Sindaco non potrò risolvere tutti i problemi, ma ascolterò tutti, perchè sarò il sindaco di tutti. Sarà un percorso di cinque anni che faremo assieme a tutti i torinesi, chi entusiasta e chi critico, perché di questa Comunità tutti devono sentirsene parte.

Sono certa che l’opposizione sarà dura e inflessibile, come è stata la nostra nella scorsa consiliatura e mi aspetto che tutti i torinesi siano cittadini attivi e attenti, dai quali ricevere osservazioni e motivate critiche.

Oggi finisce un capitolo della storia di Torino e se ne apre un altro. A me, alla mia squadra e a tutti i consiglieri eletti spetterà il compito di scriverne le parole nelle quali ciascun torinese si possa sentire rappresentato. Siamo pronti a governare la nostra amata città e da domani saremo già al lavoro per servire Torino.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Michele P. Utente certificato 1 anno fa
    Il vero e grande riconoscimento che va riconosciuto a al M5S è che ha smosso la palude in cui questo tragicomico paese si era impelagato negli ultimi 20 anni. E ora i campioni e le campionesse possono davvero dinamizzare i loro comuni e, si spera, il governo anziché aiutare le banche annulli tutti gli studi di settore che in questi giorni Agenzia delle Entrate sta spedendo a quei pochi imprenditori rimasti in penisola. Ma è possibile che un Paese come il nostro ancora non abbia capito che la tassazione al 67% sui Privati e la "impunibilità" del Pubblico porteranno inevitabilmente ad una fuga dei primi che, giocoforza, porterà inesorabilmente all'insostenibilità dei secondi. Meno tasse, più intelligenza porteranno maggiori opportunità. MPB
  • Moreno Panetti 1 anno fa
    Grande Chiara, oltre che sindaco di Torino sei anche il sindaco metropolitano, peccato che qua in ex-provincia non abbiamo potuto votarti, (una distorsione non da poco) quindi sei anche il mio/nostro sindaco. Auguri di buon lavoro a te e a tutta la squadra.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Il cammino che hai davanti e' ancira piu' lungo, tu e gli altri sindaci a cinque stelle. Non deludeteci.
  • silvana rocca Utente certificato 1 anno fa
    BRAVISSIMA CHIARA! Con il tuo mordente e caparbità raggiungerai lo scopo prefissato e aumenterai il consenso e la fiducia dei torinesi !
  • romeo c. Utente certificato 1 anno fa
    questa Appendino ha tutte le carte in regola per fare il capo del governo italiano se governerà bene torino. in bocca al lupo!
    • Serena F. Utente certificato 1 anno fa
      Non è possibile, è al secondo mandato.
  • mauro castaldi 1 anno fa
    Sono fiero di fare parte del m5s ,e sono sicuro che questo paese tornera ad essere il piu bel paese al mondo ,forza ragazzi !!w il M5S :-)
  • Gian A Utente certificato 1 anno fa
    Buon lavoro, Sindaco.
  • enrico caserza Utente certificato 1 anno fa
    Auguri e buon lavoro a Te Sindaco, suo tuoi consiglieri, assessori e collaboratori tutti
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    RAGGI: Rinegoziare il debito di Roma. Cara Virginia, devi farti fare una perfetta "Analisi del Bilancio". Trovare i punti penalizzanti in quanto sicuramente e' strutturato in modo insostenibile. Nel senso, le spese correnti sono superiori ad entrate gia' altissime e non aumentabili. Studiare come ridimensionare le voci di spesa SCORRETTE e sicuramente PARASSITARIE. Ristudiare un nuovo "Bilancio Preventivo". Rivederlo e perfezionarlo e POI, studiare una RISTRUTTURAZIONE del DEBITO, in quanto, se per rinegoziare intendi diminuirlo, questo, salvo casi di evidenti SCORRETTEZZE, e' molto meglio che lasci perdere. I debiti vanno PAGATI. Certo. Potresti sempre cercare di farli pagare a QUELLI che li hanno fatti e ne hanno BENEFICIATO.
  • Rosa 1 anno fa
    Cara Chiara, leggo in rete, che il potere di Fassino, in merito alla finanza delle due grosse banche l'Unicredit e la San Paolo era enorme. Pare che fosse compito del comune la nomina di dirigenti, nonchè lo stesso Fassino, ricopre cariche importanti. Con il tuo subentro, questi incarichi li erediti tu. Esercitali nel migliore dei modi, scaccia i magnoni e sopprattutto fai chiarezza su quello che questo signore ha smanettato in materia di finanza, noi cittadini lo vogliamo sapere. In bocca al lupo.
  • Andrea B. Utente certificato 1 anno fa
    CAMBIAMO TUTTO IN MEGLIO il resto sono chiacchiere................................... Un abbraccio a tutti gli uomini liberi
  • Agostino Carnevale Utente certificato 1 anno fa
    Bravissima Chiara buon proseguimento di cammino, son fiero come tutti coloro che hanno creduto in te, e che gli abitanti di Torino ti siano vicino
  • Gianfranco 1 anno fa
    L'eccellente , storico risultato ottenuto da Chiara e dalla sua squadra è quello che più spaventa i nostri nemici , perchè Torino è certamente una città che vive una situazione di disagio , anche marcato , soprattutto nelle periferie , ma non è comunque una città allo sbando ed in mano alla mafia come Roma . Contrariamente a quanto credo sia avvenuto a Roma , a Torino ha pesato più il programma che l'onestà . Gianfranco .
  • massimo v. Utente certificato 1 anno fa
    Mi fa piacere che la Appendino abbia vinto ma essa non deve dimenticare che senza i voti della dx non ce l'avrebbe fatta visto il divario dell'11% che c'era....quindi va bene lo stesso ora, ma non scordi che quei voti li può perdere davvero in brevissimo tempo la prossima volta, perchè non sono voti convinti.
    • rosanna scarpa 1 anno fa
      come ha detto l'appendino il voto non e' suo, e' dei cittadni e ne possono fare quello che vogliono. nessuno ha chiesto niente a nessuno e mi sembra veramente un discorso che fanno di solito i partiti vecchi. uno deve votare se e' convinto e nessuno gli deve niente. chi e' eletto deve fare tutto per il popolo e non importa cosa la gente ha votato. forse lei non ha capito bene come devono andare le cose per stare meglio tutti. i cinque stelle non devono niente a nessuno e nemmeno a quelli di altri partiti che forse per rabbia o per fare dispetto ad altri hanno dato il voto a noi.
  • massimo 1 anno fa
    Volevo ricordare un po' a tutti, che lo spirito del Movimento non è "forza Chiara, risolvici tutti i problemi" ma, casomai "forza, ragazzi, diamoci una mossa e cerchiamo di partecipare tutti insieme alla risoluzione dei problemi": mi pare che in troppi, anche simpatizzanti del Movimento, tendano a delegare, affidandosi a uomini/donne della provvidenza...
  • paolo alberti 1 anno fa
    5 anni da leone ! Fassino a governare in corso novara... Cimitero monumentale ...
  • Dado Q. Utente certificato 1 anno fa
    bel discorso,spero che lo riesci a tenere vivo per tutto il tuo mandato.
  • mic. 1 anno fa
    carissima Chiara, mi permetto di farti osservare che avrai il fiato sul collo da parte di tutta stampa. Donna avvisata, mezzo salvata.
  • Renzo Grillo 1 anno fa
    FORZA CHIARA SEI L'ESEMPIO PER TUTTI.
  • rosanna scarpa 1 anno fa
    molto bene, anzi, benissimo. congratulazioni cara appendino. io non la conoscevo ma mi e' piaciuto tutto quello che ho visto e sentito ed anche la prima mossa fatta il giorno dopo le elezioni. complimenti e buon lavoro. lei, e gente come lei, e' quello che serve all'italia ed agli italiani. e' proprio quello che vogliamo. onesta', concretezza, volonta', rispetto per i cittadini, equita', giustizia, e chi piu' ne ha piu' ne metta. vivva i cinque stelli, grazie grillo e casaleggio. vi ho sempre sostenuti e continuero' costantemente. siete fortissimi.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus