L'intervento di Luigi Di Maio a Cernobbio: Italia smart nation

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi DI Maio

Mi fa piacere essere qui oggi e avere l’opportunità di raccontare anche dinanzi a questa platea l’idea di Paese che il M5S ha in cantiere, il programma e le idee che abbiamo in mente per l’Italia. E’ stato detto tanto in questi anni sul Movimento 5 Stelle e talvolta si sono semplificate o strumentalizzate molte nostre posizioni. Anche per questo motivo oggi vorrei confrontarmi con voi per chiarire che il Movimento 5 Stelle non vuole un’Italia populista, anti-europeista o estremista.

Noi un’idea di Italia ce l’abbiamo bene in mente e non ha nulla a che fare con queste definizioni. L’Italia che stiamo disegnando, anche insieme a esperti, accademici e professionisti, è una “Smart nation”, un Paese che si fonda sull’innovazione tecnologica, nel pubblico come nel privato. Immaginiamo un Paese snello, veloce, efficiente. Un Paese dove aprire un’impresa è semplice come aprire un sito internet. Quando pensiamo a un modello di buon governo, è ai Paesi del Nord Europa che rivolgiamo il nostro sguardo. Anche per questo come Parlamentari del Movimento 5 Stelle abbiamo commissionato uno studio, Lavoro 2025, per conoscere in anticipo quali trasformazioni economiche, sociali e tecnologiche ci saranno da qui ai prossimi dieci anni e per non farci trovare impreparati su un tema cruciale per il futuro. Non ci interessa distruggere, ci interessa costruire e farlo al meglio.Noi abbiamo un concetto alto della politica, una politica intesa come amministrazione della cosa pubblica nell’interesse comune, una politica che non si mette al servizio di nessuno, se non dei cittadini. Per fare questo bisognerà anche ripensare al concetto di trasparenza tra la politica e i portatori di interesse. E’ arrivato il momento di regolamentare il rapporto tra la politica e le lobby, così come accade in molte altre parti d’Europa.

ll Movimento 5 stelle non è contro il giusto profitto o l'impresa. Al contrario vogliamo tutelare chi crea valore ma proprio per questo però siamo contro gli sprechi, l'utilizzo sconsiderato dei soldi pubblici e i privilegi che hanno contribuito a soffocare lo sviluppo anche imprenditoriale del Paese. Il nostro scopo fondamentale è il ritorno ad una morale pubblica che consenta alle imprese di lavorare in un contesto pulito, libero da sprechi e condizionamenti esterni.

Ecco perché quella contro gli sprechi, specie quelli della politica, è una nostra battaglia storica, che ci avvicina alle esigenze delle imprese.
Su questo punto la classe politica attuale ha fatto pochissimo o nulla. Ai tagli selettivi e meritocratici ha preferito la logica dei tagli lineari. Invece che migliorare, così, la qualità della spesa è peggiorata.

La lotta agli sprechi da sola ovviamente non è sufficiente. L’Italia deve poter ri-contrattare alcuni trattati europei che impediscono una solida ripresa. Penso in particolare al Fiscal Compact. Questo non significa che il M5S sia anti-europeista. Si tratta di un’altra semplificazione. L’austerità ha fallito su tutta la linea, non centrando nemmeno il suo obiettivo manifesto: ridurre il rapporto debito/Pil. Questo infatti è cresciuto di oltre 32 punti percentuali dal 2007 ad oggi (da meno del 100% a più del 132% di quest’anno). La rincorsa folle al pareggio di bilancio pubblico ha sacrificato le spese produttive, cioè gli investimenti, e le imprese hanno pagato così anche l’invecchiamento infrastrutturale e il mancato sviluppo tecnologico.

Pensiamo alla politica economica. Come riconoscono oggi anche molti economisti ortodossi, l’euro è una moneta disegnata su misura per l’economia tedesca. Favorisce le sue esportazioni nei confronti dei partner europei abbassando artificiosamente il valore della moneta, tanto che alcuni analisti parlano di euro-marco. Grazie alla spinta delle esportazioni la Germania non ha alcuna difficoltà a mantenere il bilancio pubblico in pareggio, ma lo stesso non si può dire per tutti gli altri Paesi. I cosiddetti PIIGS e la Francia hanno pagato le asimmetrie della moneta unica prima con i deficit commerciali e poi con l’austerità. Eppure la soluzione politica non sta nel muro contro muro. Il M5S ne è perfettamente consapevole. L’aver parlato di referendum consultivo sulla moneta unica serve soprattutto a sollevare questo tema, e ad avere un potere contrattuale e una via d’uscita nel caso estremo in cui le esigenze dei Paesi del Sud Europa continuino ad essere ignorate. Il problema andava posto, e siamo orgogliosi di averlo fatto.

Gli stessi dati economici dell’ultimo biennio, se analizzati da un punto di vista meno governativo, sono tutt’altro che incoraggianti. Il MoVimento ha sempre visto come non sufficiente l’indicatore utilizzato tradizionalmente per misurare il benessere economico, cioè il Pil. Nella Legge di Bilancio di quest’anno compare il BES, cioè l’indice di Benessere Equo e Sostenibile, ma tiene conto solo 12 fattori socio-economici scelti con grande discrezionalità, e ha quindi un valore molto limitato. Non mancano gli studiosi che da anni stanno sviluppando indici alternativi molto interessanti. Siamo intenzionati a valorizzarli perché pensiamo che la produzione debba stare insieme all’ambiente, alla salute e alla qualità del posto di lavoro.

In ogni caso pil, crescita e i dati diffusi dai principali istituti nazionali e internazionali come detto una lettura se pur parziale la danno e quindi li commenterò anch'io.
L’Italia, dopo lunghi anni di recessione, rimane oggi in grandissima difficoltà. Nel 2016 siamo stati ULTIMI per crescita in Europa, è tornato a crescere il tasso di disoccupazione all’11,3% e quello giovanile sopra il 35%. È vero che diminuiscono gli inattivi, ma un’analisi di più largo respiro ci mostra che l’occupazione cresce soltanto nella fascia over 50. Su 100 contratti, a giugno 2017, solo 20 erano a tempo indeterminato. La crescita in Italia nel secondo semestre è dello 0,4% a fronte dello 0,6% dell’Europa. La crescita tendenziale del 2017 è dell’1,5% mentre in Europa è del 2,2%.

Il Pil reale è ancora oggi inferiore di quasi il 7% al livello pre-crisi. Abbiamo quindi perso 10 anni sprecando in gran parte anche la congiuntura internazionale favorevole degli ultimi 3

Sono qui a proporvi un percorso di sviluppo economico e stabilità alternativo, fondato sullo sviluppo tecnologico e l’innovazione. Gli investimenti da fare per diventare una smart nation sono tantissimi. Abbiamo già detto che un nostro obiettivo in 5 anni di governo è raggiungere il milione di macchine elettriche. Non stiamo parlando di qualcosa di astratto: sono appena rientrato da un tour della Sicilia a bordo di un pulmino elettrico, con cui abbiamo percorso 2000 km!

Il milione di auto elettriche è lo stesso numero a cui punta la Germania entro il 2020. In Olanda le auto a benzina saranno bandite dal 2025, in India saranno bandite dal 2030. Questi Paesi hanno un piano nazionale di elettrificazione della mobilità: anche l’Italia deve averne uno e noi lo proporremo.

C’è poi il tema della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione che non è mai iniziata. Oggi qualsiasi cosa uno debba fare in banca la può fare con il mobile banking con tantissimo risparmio di tempo per il consumatore e con grande risparmio di costi da parte delle banche. Se hai a che fare con l’amministrazione pubblica invece devi prendere il biglietto (non sai mai quale) e fare la coda. Un anacronismo da risolvere. Pensate solo alla creazione di una partita iva, se in UK si può fare online nel giro di un paio d’ore perché non si può fare anche in Italia?
Bisognerà snellire, sburocratizzare, anche mettere ordine nella giungla di leggi, troppe, che imbrigliano l’attività di chi voglia investire nel nostro Paese. Una nuova legge si farà solo se serve e così cominceremo ad ottimizzare anche il lavoro del Parlamento. Burocrazia, infatti, è anche l’atteggiamento di un Parlamento che fa una legge ogni due giorni e mezo!

Potenzieremo l’accesso ad internet rendendolo un diritto per tutti e investiremo sulle tecnologie legate al turismo. Come diceva uno dei consiglieri di Obama, internet è la più grande fabbrica di posti di lavoro al mondo! Vi ricordo che per ogni euro investito nell’Internet delle cose si ha un ritorno di 12 euro: E con oltre 8 milioni di dispositivi connessi, l'Italia è uno dei maggiori mercati per le comunicazioni M2M (Machine-to-Machine) in Europa. Pensate se avessimo investito anche solo una parte delle risorse del Jobs Act.in questa direzione! Quella dell’Internet delle cose non è una tecnologia che cito per caso, è quella che cambierà la nostra vita nei prossimi anni, un po’ come hanno fatto gli smartphone nell’ultimo decennio. Significa che ogni cosa viene collegata in Rete e collegandosi diventa intelligente: smart. Che è ciò che vogliamo anche per il nostro Paese: un’Italia Smart Nation.

Noi siamo pronti a realizzarla. In questi mesi abbiamo coinvolto nella elaborazione del nostro programma di governo attraverso la Rete migliaia di cittadini, e nei prossimi mesi lo presenteremo alle varie realtà imprenditoriali, associazioni di categorie, a tutti gli stakehholder italiani e non solo con cui intraprendere un primo costruttivo e trasparente confronto.

A fine settembre il MoVimento 5 Stelle presenterà il suo candidato premier e successivamente la sua squadra di governo, che avrà al suo interno profili di grande competenza. Anche per dimostrare di essere all’altezza delle sfide che si è posto.

Se gli elettori lo vorranno, raccoglieremo la grande sfida di cambiare, questa volta davvero, il nostro Paese.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Claudio La Spina 4 mesi fa
    hO SCRITTO UN COMMENTO....DOVE L'AVETE MESSO....AVETE PAURA DELLE OPINIONI DELLA GENTE? VOLETE FARLO SCOMPARIRE BENE, NON PROBLEM......LA VERITA' USCIRA' FUORI
  • Giuseppe Fiore 4 mesi fa
    Sono d'accordo con il programma presentato da Di Maio perché sono convinto che il futuro del nostro Paese, dell'Europa e del mondo è la tecnologia purché applicata e gestita nel modo corretto. È necessario sburocratizzare, snellire e facilitare la comprensione dei testi normativi e regolamentari, nonché la nuova legge dovrà disapplicare le vecchie
  • Doriana Usseglio Nanot Utente certificato 4 mesi fa
    Buonasera. Sono Usseglio Nanot Doriana un'attivista del M5S da alcuni anni, iscritta nel gruppo di Pinerolo (TO), volevo sapere se tra le liste degli attivisti vi risultano persone attiviste del M5S nella zona di Scalenghe (TO) perché vorrei formare un gruppo anche per questa zona, se ce ne dovessero essere potete dare a loro la seguente e-mail: dorianausseglionanot@gmail.com Grazie. Doriana.
  • Henrique Ruscitti (dexteritalia) Utente certificato 4 mesi fa
    Senza dubbio, la forza per superare e osservare il contraddittorio è diverso. Ass:.Ruscitti
  • Walter Bianchi 4 mesi fa
    Prestito affidabile e sicuro senza protocollo Salve. Sono una personna privato che aiuti li gente che avete bisogno. Puoi richiedere fino a € 100.000 in sole 48 ore e rimborsare l’importo nel modo più comodo. Scopri il finanziamento affidabile e sicuro per realizzare il tuo progetto. Attendiamo la vostra risposta presto. Ringrazio per la cortese attenzione. Email: walter.bianchi@virgilio.it www.mutuo.cla.fr
  • vandone mario 4 mesi fa
    Quindi stavamo scherzando.... http://www.beppegrillo.it/2014/11/come_cambia_il_debito_pubblico_fuoridalleuro.html
  • mario rossi 4 mesi fa
    Capisco che da molti la presenza a Cernobbio di Luigi Di Majo sia vista come il primo passo verso un accordo con i partiti.Ma io non la vedo assolutamente cosi. Credo invece che i M5S debbano partecipare a tutti i tavoli negoziali/decisionali in quanto voce autorevole del paese. Autorevole e rappresentativa. Inoltre credo che siano da demonizzare le alleanze: mai con chi ha indebitato questo paese. Ma su alcuni punti dare sostegno alle forze politiche tradizionali che sostengono cause giuste credo sia piu che mai opportuno. sempre da soli. Solo contando sull'elettorato che finalmente si è convinto che chi ci ha governato fino ad oggi ha prima di tutto pensato ai propri interessi e dopo a quelli del paese.Ma se qualcuno di inaffidabile propone una legge giusta è giusto dare sostegno. Nessuna alleanza alle elezioni politiche. Ma Dialogo con tutti su singolari punti programmatici ben chiarendo che non sono alleanze ma convenienza per l'italia. La storia del M5S non viene dalla politica marcia e corrotta di questo paese. Nasce dalla volonta di un imprenditore e di un attore di dare un taglio col passato e di riportare le istituzioni ad un livello dignitoso. A far si che quando andiamo all'estero smettano di dirci italia pizza mafia mandolino ma di essere riconosciuti per qualcosa di piu che è nel nostro passato nel nostro presente e con la speranza che sia anche nel nostro futuro
    • Flatt Line Utente certificato 4 mesi fa
      Il problema secondo me non e' la sua presenza a Cernobbio, ma quello che ha detto.
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 4 mesi fa
    "STATO EMERGENZA" PERMANENTE RENDE MA LA PREVENZIONE NO.... I disastri ambientali, terremoti, alluvioni, siccità, incendi, ecomafia dei rifiuti ecc....In Italia, circa il 40% delle unità abitative sono edificate in aree a rischio sismico e idrogeologico, 6 milioni di persone. Circa 290 grandi disastri hanno colpito la penisola tra il 1980 ed il 2016 causando 24.200 vittime per un costo totale di 147 miliardi di euro, per una spesa media annua di 3,6 miliardi. Solo con un terzo delle spese di 1,2 miliardi all'anno possiamo mettere in sicurezza il territorio, la prevenzione aiuta l'economia a ripartire, crea posto di lavoro.
  • pasqualino io Utente certificato 4 mesi fa mostra
    Ma non doveva essere "europa vaffanculo" ??? Quanto sono cambiate le cose negli ultimi anni.. Mi sto pentendo , non siete più quelli di prima. Altro che smart..... Andate a piedi.
  • elio d'annunzio 4 mesi fa
    per favore almeno i 5 stelle evitino di usare termini in inglese.. l'italiano è una lingua molto più ricca dell'inglese e che può far comprendere meglio quello che si vuole dire lasciamo a Renzi e compagnia l'anglofilia funzionale solo a confondere le idee
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      ...ma noi siamo sfaccimmi, parliamo inglese perfetto e non solo. se la platea del forum ha capito, buon per lei, altrimenti se freghino. la lingua inglese parte dalla terra di Albione, la quale non ha mai usato l'euro ed è stata la prima a scappare dall'europa, meditate gente, meditate...
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      ...e i treni arrivavano in orario...
  • mariano iannucci 4 mesi fa
    cazzarola, alla faccia di Tzipras. Lui si è rimangiato tutto quello che aveva detto in campagna elettorale dopo aver vinto le elezioni. Qui ci stiamo anticipando con il lavoro. Non ci facciamo mancare niente e con grande leggerezza si fa il Vaffaday del Vaffaday, di tutti i post, discussioni e quant'altro scritto sul blog .Qualcuno oggi scopre di essere "EUROPEO" , vedi un po' che novità, invece di parlare di euro, trattati, BCE, euroburocrazia, spread, ecc. Siamo morti, senza speranza!
    • Giancarlo F. Utente certificato 4 mesi fa
      lei si è informato poco e male...
  • Flatt Line Utente certificato 4 mesi fa
    Mi sembra un po' di vedere la stessa parabola di Tsipras... Anche se, c'è da dire che lui l'omologazione l'aveva accettata dopo aver sbattuto contro l'esperienza di governo. Boh...
  • Antonio Mazzeschi 4 mesi fa mostra
    Per me Di Maio ha parlato come uomo ormai funzionale al potere esistente. Il suo discorso lo poteva fare un democristiano. Sono davvero deluso, in particolare perchè ormai Di Maio vuole salvare l'euro ad ogni costo, perpetuando la sciagura della nostra economia. Peccato.
  • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
    UNO 'SMART VAFANKUL' A TUTTI I TROLL CHE INFESTANO!
    • Giovanni F. 4 mesi fa
      marino, sai cosa significhi 'smart'? " , " " " 'vafankul'? secondo me, no. senz'offesa.
    • Giulio Marino 4 mesi fa
      Caro Di Maio, questa della "smart nation" non ti fa onore. Forse era meglio rifiutare l'invito a Cernobbio piuttosto che esprimersi alla "Renzi" e confermare l'accettazione di stato colonizzato. Siamo in Italia e non abbiamo ancora rinunciato alla nostra lingua (o forse si?). Se volevi parlare di economia avresti dovuto esprimere un concetto chiaro ed elementare contro il liberismo economico, contro le privatizzazioni e a favore del primato dell'economia collettiva contro quella capitalista. Per quanto mi riguarda sono rimasto profondamente deluso.
  • Alberto O. Utente certificato 4 mesi fa
    E' purtroppo il vero lato oscuro del M5S, la posizione sull'uscita dall'Eurozona. Ed in caso di ricatti da parte dei criminali eurocratici, anche dall'Unione Europea. Io voto il M5S lo stesso, perché una possibilità voglio dargliela. Però è un errore. Che ci porterà alla rovina economica. Capisco che davanti ad una platea di oligarchi senza coscienza alcuna, non sia possibile affermare la necessità dell'uscita immediata e senza preavviso dell'Italia dall'Eurozona, e la ricollocazione della Banca D'Italia sotto il controllo del Ministero Del Tesoro. Ma tanto quelli non ci votano comunque, ed una posizione subalterna non farà altro che danneggiare il Movimento. Sarebbe auspicabile che il M5S dicesse chiaramente che un accordo di cambio fisso come l'Euro, lontanissimo dall'essere una moneta unica, ma soltanto un accordo di cambio fisso che si distingue da tutti gli altri accordi di cambio fisso del passato, solo per la caratteristica di prevedere il circolante, sarebbe auspicabile che il M5S dicesse chiaramente che simili accordi sono uno strumento di lotta di classe, utilizzato dalle classi dominanti in chiave anti-salariale, spiegandone i motivi. In fondo non è difficile da capire, basta ascoltare uno dei tanti interventi del Professor Alberto Bagnai, o leggere qualche testo specifico. Spero che il M5S possa al riguardo prendere una posizione più netta. Non c'è futuro per l'Italia all'interno dell'Eurozona.
    • Flatt Line Utente certificato 4 mesi fa
      Beh, si può anche evitare di andarci davanti a una platea di oligarchi, se credi di essere costretto a dire cose in cui non credi. Se quelle cose le ha dette, io penso che ci creda. A me sembra che siccome tutte le elezioni del 2017 sono state perse dai populisti, sia in atto un certo riposizionamento. Mica solo Di Maio, eh. Guardate Salvini, tanto per dire... Anzi, a ben vedere, la prima a fare una piroetta e a negare di voler uscire dall'Euro è stata niente meno che Marine Le Pen.
  • cosimo calabrese Utente certificato 4 mesi fa
    Mi complimento con Luigi Di Maio per il suo e di tutti i 5 stelle, del programma raccontato, il che vuol dire, il Movimento 5 Stelle ha un suo programma per quando andra' a Governare, per quello che ho ascoltato, sara' molto efficace per una vera ripresa per l'Italia, quindi, auguro quanto prima che tutto cio' avvenga il prima possibile e sgrollarci di questo Governo, che continua ad affossare l'Italia, raccontando agli Italiani il contrario di cio' che sta avvenendo.
  • Daniela Bonciani 4 mesi fa
    A proposito di Di Maio a Cernobbio: secondo me ha dimenticato di dire un po' troppe cose. Per es delocalizzazione imprese x risparmiare sul fisco(e invece si propone la decontribuzione strutturale)oppure dire qualcosina di forte sulle lobbies magari!!!! Certo che se si compara l'intervento di De Maio con il piu' ben chiaro ed incisivo in tervento di Fantinati al convegno di CL l'anno scorso.....che nostalgia!!
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      mavafancùl'.
  • Rino Siconolfi Utente certificato 4 mesi fa
    Ottimo intervento di Luigi Di Maio a Cernobbio:competente e concreto,da leader di un movimento che propone soluzioni conrete x lo svilyuppo del paese
    • francesco m. Utente certificato 4 mesi fa
      Io ci andrei piano. Intanto la tattica di pompare la sua immagine sa di Orwelliano, poi sto montato sta cominciando a dimenticare che bisogna essere orgogliosi di essere populisti. Io non dimentico il "poligono trova"; non dimentico che la sovranità monetaria è d'obbligo. Voglio le primarie e non voterò Di Maio.
  • omega 210 (omega210) Utente certificato 4 mesi fa
    E' BRAVO DI MAIO ,SA PARLARE( L'INGLESE LASCIALO USARE A QUEI SAPIENTONI CHE HANNO DISTRUTTO L'ITALIA),MA MI SEMBRA CHE SI ATTEGGI COME QUELLI INCARTAPECORITI IMBALZAMATI DEL PD...VECCHI GIA' DA GIOVANI...DIBBA...INVECE CI METTE PIU'VERVE ..QUANDO DISCORRE...PIU' ENTUSIASMO..LO VOTEREI COME PRESIDENTE..
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa mostra
      L'Itallia si salverebbe se non fosse piena di coglioni che credono di giudicare tutto e tutti. i cafoni. i tamarri, insomma.
  • mat mat Utente certificato 4 mesi fa
    E magari smart vaccination, per rendere più facile vaccinare obbligatoriamente tutti adulti e piccini. Tanto ve ne siete lavati le mani della difesa dei diritti di scelta terapeutica.
    • mauro b. Utente certificato 4 mesi fa
      Tu vota gli altri, vedrai che ti ascoltano!
  • Renzo Pozzetti 4 mesi fa
    La breve sintesi di Di Maio,è perfettamente centrata sui problemi reali del paese che i pennivendoli dei media, asserviti alla classe dirigente che ha rovinato l'Italia, nascondono, o meglio, imbrogliano le carte, per nasconderli. Sembra che il Movimento 5 Stelle sia l'unico partito che ha un programma chiaro e preciso di che cosa fare. Gli altri hanno molte parole, ma non un preciso programma da realizzare. Sembra che l'unico preciso programma che hanno gli altri partiti sia quello di comandare. Meglio dell'auto elettrica, c'è il Nuovo Sistema Solare, sviluppato in Italia da tecnici attivisti del Movimento 5 Stelle, per eliminare "da subito" l'uso dei carburanti fossili in ogni ambito, ( auto, riscaldamento, natanti, ecc-) Poichè il " Nuovo Sistema Solare" per la sola Italia vale 180.000 Milioni di € solo per il riscaldamento degli edifici, una volta tanto con questa tecnologia italiana, superiamo l'egemonia tedesca, democratizziamo la gestione dell'energia, riducendo significativamente il monopolio di Eni, Enel, ed altri padroni dell'energia, si potrà superare l'arcaico sistema fotovoltaico, con un alternativa più pratica e semplice, che fornisce anche l'energia a metà prezzo. Le automobili non avranno bisogno di carica batteria, perchè niente è elettrico, ossia potranno fare MIlano -Napoli e ritorno, senza fermarsi. Per informazione contattarmi o contattare il sindaco 5 stelle di Vimercate, Sartini, unico nostro comune del monzese, esempio di ottima, eccezionale , buona amministrazione, della quale mai nessuno parla. Il piano di Di Maio o del movimento sprigionerebbe delle sinergie di sviluppo, che adesso sono mortificate dal mal governo Renzusconi ( pardon, l'alleanza contro di noi la faranno dopo le elezioni) Renzo Pozzetti
  • alfonso baroni (rrrbr) Utente certificato 4 mesi fa
    ch pasw
  • VINCENZO ANTONA Utente certificato 4 mesi fa
    Discorso chiaro per chi ha le orecchie per sentire. Benissimo la presentazione della squadra di Governo, ma per fare in modo che questa possa effettivamente andare a governare bisogna selezionare chi, nel territorio, può aggregare i cittadini con la propria competenza, onestà e serietà. Se questo viene fatto all'ultimo momento ci sarà l'assalto alla diligenza.
  • Franco Mas 4 mesi fa
    Ancora parlano quelli del Fiscal Compact in Costituzione, sì, in tv cazzeggiano sempre e solamente loro, ce li impongono anche se oggi non contano più una mazza ma per le prossime elezioni confidano sulla coglioneria degli italiani. Armiamoci di tappaorecchi, fino alle prossime elezioni il ruggito delle pecore sarà assordante.
  • Margherita Di Prato 4 mesi fa
    @ Zampano, grazie per il sotto commento al mio delle 14:06 (censurato) post in cui (preso atto dell’idea di Di Maio, volta all’obiettivo Smart Nation e non all’Obiettivo statutario e ai principi fondanti del M5S) confermavo la mia idea di votare esclusivamente un candidato Premier il quale illustri il tipo di Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno con cui intende accertare ed eseguire la volontà del popolo sovrano. Se non ho capito male la tua risposta, mi pare che oltre alle mie, ti sembrino menate anche la Finalità statutaria, il ruolo di governo (ruolo decisionale) attribuito alla Rete e il principio “Ognuno conta uno”. Nel caso, pur rispettando il tuo punto di vista, ti faccio presente che sono Regole 5 Stelle, non scritte da me, o che io mi sono assunta il ruolo di Garantire. Ora, come mi suggerisci, posso provare a immaginare quello che vuoi, resta comunque il fatto che la Costituzione stessa Garantisce a tutti, piddini o no, il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Mi diventa allora difficile immaginare un’ eccezione per i commenti postati sul Blog di Beppe Grillo, sia per i miei che criticano una deriva opaca e verticista, sia per le eventuali repliche nel merito. Quando poi la Costituzione aggiunge che la stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure, non immagino certo che voglia indicare la censura come Strumento Trasparente, idoneo a “realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico”. Buongiorno
    • Margherita Di Prato 4 mesi fa
      Zampano, a me sembra un bene che in un Movimento di cittadini punto e basta, ci siano mille o milioni di teste pensanti, e non penso affatto di tagliare la testa del Diba o di nessun altro. Se c'è una tagliola quella è semmai la censura. Ciò che invece ritengo servirebbe a un Movimento in cui “Ognuno conta uno” è uno Strumento con cui, tutti insieme, si decide quali fra le tante idee mettere in pratica.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Margherita intendevo dire che se il movimento è costituito da mille teste pensanti, e ognuno vuole avere ragione, è difficile poi mettere in pratica qualcosa, perchè si scontenta sempre qualcuno, serve quindi uno all'interno dello stesso movimento che possa decidere per tutti. In certi casi, vedi l'esempio che ti ho fatto dei piddini mascherati da grillini, e qui ne abbiamo visto tanti, è necessario andare controcorrente e dire "no" anche se sono in tanti a chiedere determinate cose (ricordo chi proponeva Prodi premier, o chi voleva l'accordo con Bersani-Renzi, ad es.). Taluni vengono qui a lamentare il fatto che non gli piace Diba o gli altri rappresentanti. Parlando in generale, posso capire le critiche, ma quando vedo che chiedono la loro testa, dubito della loro reale appartenenza al movimento. Saluti. PS - anche a me ne censurano tanti, succede...
  • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
    Rega', ho appena scoperto 'a entita' de 'a "manovra"..... http://www.pausaxn.it/wp-content/uploads/cetriologigante-500x331.jpg
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...e comunque sia, nun me pare che oggi, me abbiano "tajato" quarcosa...
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...bisogna impara' da quello.... https://www.youtube.com/watch?v=IwGO2-tIJhM
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...d'artra parte, è co' pazzienza e co' fatica , che s'incula 'a formìca...
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Ah, me ne so' fatto 'na raggione; pazzienza, ce vole pazzienza.....
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Harry, stanno a fa na stragge de tutti li messaggi tua...
  • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
    ore 9:05, Di Maio sottoposto a gogna mediatica su telerenzie rainews24, con i migliori editorialisti di regime e senza contraddittorio.
  • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
    Si è parlato tanto dello stupro di Rimini perché lo hanno detto in TV. Ma ogni giorno, in media, avvengono ben 11 stupri (Secondo La Repubblica) di cui nessuno parla, perché non ne viene a conoscenza. I media determinano le notizie. Ingenuo chi crede che si limitino a riportarle. Le "costruiscono". 11 stupri quotidiani dei quali ci fanno ignorare l'esistenza. Chi abita a Lecco, legge sulla cronaca locale dello stupro avvenuto in città, ma ignora tutti gli altri. Chi abita a Foggia, legge di quello avvenuto nei dintorni. Chi a Pisa, legge dei suoi. Ma tutti ignorano gli altri, perché la stampa e le TV nazionali li occultano volutamente. Immaginatevi cosa accadrebbe se stampa e TV raccontassero di tutti gli stupri quotidiani e di tutti i reati, gli scippi, i furti, le aggressioni compiuti ogni giorno dagli stranieri. Allora, i media, considerando il popolo italiano incapace di intendere e di volere, decide per lui cosa sia bene che sappia e cosa, invece, non debba sapere. Ci trattano come le maestre d'asilo i bambini. Ci nascondono volutamente la verità. Vogliono a tutti i costi incanalarci nel loro modo di pensare. Ci negano la libertà di conoscenza, requisito essenziale per pensare con la nostra testa. Abbiamo bisogno di una nostra TV. E libera.
    • Angelo Scotti Utente certificato 4 mesi fa
      Condivido pienamente Gian Paolo e non capisco i commenti ricevuti, che mi paiono negare l'evidenza. La tecnica si applica peraltro a tutti i settori e la realtà percepita finisce col perdere ogni rapporto con l'esistente. Di conseguenza le coscienze sono il prodotto di un progetto e non di consapevolezza.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Gian Paolo non tutte le notizie vengono riportate per il fatto che il tiggì ha un tempo limite...
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      E' nella natura umana, forse per un normale istinto di autoconservazione, "abituarsi" alle piccole/grandi tragedie di ogni giorno, evitando anche solo di ascoltare le "brutte notizie"; pensa se nei TG nazionali si facesse l'elenco quotidiano degli scippi, delle rapine, degli omicidi e degli stupri a livello nazionale, quale sarebbe l'effetto che se ne otterrebbe: esaperazione strumentale a fini politici e/o crollo degli ascolti...
    • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
      Errata corrige: Naturalmente, i media "decidono" non "decide" per lui...
  • Patty Ghera Utente certificato 4 mesi fa
    La doppia vita di Butungu: dalla cooperativa allo stupro di Rimini Guerlin Butungu, 20 anni, arrivò a Lampedusa nel 2015. Poi i centri di accoglienza, il lavoro per una coop e lo stupro. Non ha ancora mostrato segni di pentimento Prima lo sbarco, poi la richiesta di asilo, il permesso di soggiorno, gli abiti firmati, il lavoro nella cooperativa e infine lo stupro. La vita di Guerlin Butungu, 20 anni, si riassume più o meno così. E il film della sua esistenza sembra fatto da due capitoli opposti. Il congolese in giacca e cravatta al lavoro e quello vestito di violenza sulla spiaggia di Rimini. La sua permanenza in Italia diventa forse il simbolo dell'integrazione mancata e dei rischi che l'immigrazione senza limiti porta con sé. Il ventenne è accusato di aver violentato una ragazza polacca sulla spiaggia di Rimini e di aver ripetuto l'orrore su una trans polacca. Vi basta? Era il capo della banda, Butungu. L'unico maggiorenne del gruppo di stupratori che ha squarciato la tranquilla estate della riviera. Sbarcato a Lampedusa nel 2015, il sistema di accoglienza italiano lo aveva spedito a Pesaro Urbino, ospite - a spese nostre - della coop Labirinto. Ad accoglierlo la comunità di Acquaviva di Cagli, che se lo ritrovò alla porta il 25 novembre 2015. Il suo percorso di integrazione inizia qui, e forse il modo in cui su è concouso dovrebbe farci riflettere sul funzionamento delle strutture per profughi. Ma tant'è. A settembre 2016 Butungu finisce nelle mani della cooperativa Freedom di Pesaro del circuito Sprar, dove ci rimane quasi un anno fino al 22 aprile 2017. "Non ha mai creato problemi né avuto comportamenti inadeguati, seguendo le regole del servizio", ha detto Cristina Ugolini, responsabile della coop Labirinto intervistata da Rtv. In Italia Butungu è regolare perché dopo aver fatto richiesta di asilo aveva ottenuto un permesso di soggiorno. Non è ancora chiaro se si tratta dello status di rifugiato o se è un permesso per motivi umanitari.
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
      Nun son facezzie... c'hanno sempre 'n fonno de verità! ^.^
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Ore', bongiorno; sta' tranquillo, nun c'è bisogno de risponne a 'e facezzie ('e cazzate) mie....
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
      Herry(alla fruttarò) mi spiace non poter rispondere ai tuoi sottocommenti,vado a letto presto. Tengo a precisare che sono sempre ben accetti e validi. Ciaooo!
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Ce tengo a sottolinea' che "Butungu", nonostante er cognome possa sembra', nun è Sardo, come quarcuno potrebbe insinua'....
  • Vasco Piacentini 4 mesi fa
    Se il Movimento 5 Stelle metterà al primo posto nel suo Programma di Governo la creazione di una Banca di Credito Nazionale esclusivamente dedicata al prestito alle piccole e medie imprese e alle famiglie, vincerà le elezioni con un plebiscito.
  • Silvio . Utente certificato 4 mesi fa
    Già il fatto che le decisioni europee siano sempre prese da Macron e Merkel di turno, con l'Italia sempre subalterna...fa capire che con questa Europa bisogna andar giù duri. Bisogna uscire dalla gabbia, stracciando alcuni trattati che violano la Costituzione. La Costituzione Italiana , prima che la svuotino, dev'essere il faro, la via maestra, semplicemente applicandola. Definire, con chiunque sia dello stesso parere, un'uscita concordata dall'euro, costruire un piano affidabile di uscita controllata. Recuperare la sovranità. Sarà una battaglia durissima, vedi la fine che ha fatto la Grecia...Poi la Smart nation, e gli investimenti in settori che staranno in piedi fra qualche anno , vanno benissimo
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Eposmail nel caso dell'UE la rassegnazione è ciò che loro desiderano. L'Italia potrebbe fare tanto, essendo terzo contribuente europeo e pilastro portante dell'Europa, ma prima bisogna eliminare l'attuale classe politica, levargli il potere dalle mani. L'alternativa alle elezioni è la rivoluzione popolare contro l'attuale regime ma manca un leader...
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      ..ti ricordo che l'italia , non ha nemmeno gli occhi...per piangere. Cosa pensi possa fare...? Far ridere ..forse...
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    https://youtu.be/OzbDUbu1lMM 🎼 Bn
  • donatella savasta fiore Utente certificato 4 mesi fa mostra
    CHE DELUSIONE!DI MAIO A CERNOBBIO !!! ANCHE IMPOSIMATO E' RIMASTO SENZA PAROLE. MA NON AVRESTE DOVUTO CHIEDERE AGLI ISCRITTI PRIMA DI PARTECIPARE AI FESTEGGIAMENTI DEL NEMICO?
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    Et voilà il geom. renzi https://www.youtube.com/watch?v=igf-LVGq1o8
  • pasquino 4 mesi fa
    tutto OK! e prima li mandiamo a casa prima realizzeremo il programma.. allora cittadini, sveglia!!
  • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
    Luigi, meno inglese e più italiano, per favore. L'inglese può andar bene in campo internazionale, ma qui, tra noi, non ha senso. C'è chi lo usa per servilismo nei confronti dei padroni americani, chi per moda pappagallesca, chi per bistrattare l'Italia a tutti i costi. Noi possiamo esprimerci nella nostra lingua, che non è seconda proprio a nessuna. Mi sembra il primo passo, doveroso, per far intendere a chiunque che noi a questa nazione vogliamo bene. E vogliamo rialzarla da terra, dove l'hanno gettata gli usurpatori al potere.
  • FABIO B. Utente certificato 4 mesi fa
    dicono solo falsita' rai 1 2 3 -------------------- non parliamo di quelle del merdone ---------------------------------------- -libero ? Non ha la dignita' per entrare dentro un cesso come carta da cu... ---------------------------------- la luce in fondo al tunnel la vede anche padoa'n --------------------------------------- -tutti ladri di pubblico danaro-
    • FABIO B. Utente certificato 4 mesi fa
      errore vale per il post dei girnalai marrani
    • FABIO B. Utente certificato 4 mesi fa
      e quindi di pubblico "potere"
  • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
    caro Luigi, sei pronto...si vede e si sente..... l'Italia non ancora pero'....solo il 60% degli italiani usa internet....e' ancora troppo poco e troppa gente e' ancora lontana nell'informarsi veramente..... una cosa che aggiungerei alle ottime proposte dette e' sulla scuola, i bambini/e devono cominciare ad imparare cos'e', coem si usa e cosa si potra' fare con un computer dalla prima età....serve adeguarla per migliorare le evoluzioni tecnologiche future.
  • Alessio. Santi. Utente certificato 4 mesi fa
    E per dire queste dire queste cose si va a Cernobbio? Con quelli del 5 stelle che stanno dialogando con chi il Paese, l'ha mandato in frantumi e in rovina... Un dialogo fra Sordi ... Una volta si diceva che si volevano mandare tutti a casa... Ora invece si cerca il dialogo e il confronto ... Per fare cosa?
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      Alessio, tutti noi vorremmo vivere in un Paese diverso....dove non si deve "dialogare" con ladri di futuro o amici di lobbisti, ma....in questa fase, e' necessario....e' necessario poter arrivare a Marzo con la certezza che si possa prendere il 40% dei voti.....anche questa della Consulta e' una forzatura contro il M5S, lo sappiamo...ma ora e' cosi'....senza il M5s al governo, non cambierà mai niente in questo Paese.....il Sistema attuale funziona solo per poche categorie di persone...le altre sopravvivono indebitandosi....serve ora ricevere piu' consenso possibile, ed anche a Cernobbio sono sicuro che si sia fatto quello che si doveva fare....possiamo parlarne e spiegare, prima o poi capiranno tutti........
    • Alessio. Santi. Utente certificato 4 mesi fa
      .... eppure a Roma avete cambiato 1.000.000 di cittadini hanno votato il cambiamento ... Non serve tempo Serve onesta' trasparenza e coerenza ... Se oggi si pensa di cambiare l'amicizia regola dei due mandati ( cit Di di Battista alla Versiliana ) con 2.000 portavoce a tempo in Italia Di fronte a 10 milioni di elettori che possono fare i portavoce ... Pensi siamo ancora credibili? Se ieri si volevano mandare tutti a casa E si e' mandato a casa chi parlava in TV del 5 stelle Nazionale mentre come la Scalzi doveva parlare solo di Bologna E oggi ci si siede accanto a chi ha fatto fallire il Paese E si cerca un dialogo e un confronto Pensi si rimanga ancora cedibili per tanto tempo ? Il 5 stelle gli Italiani lo votano perché Al posto di questi partiti, di queste finte dx e finte sx Che ci hanno portato al fallimento di Stato e alla povertà Voterebbero anche un palo della luce Se il palo della luce fosse nelle liste elettorali ... Ma c'e' un limite a tutto ... Non si puo' voler servire i cittadini e cercare un compromesso. Un dialogo con i poteri forti... Almeno questa e' l'impressione di tanti, con Di Maio che va a Cernobbio a spiegare a chi???
    • fabio S. Utente certificato 4 mesi fa
      questo Paese non si può cambiare come cambi un pantalone.....serve tempo, serve spiegare alla gente, serve far capire ora cosa faremo, e sperare che la gente ascolti...e capisca......... altrimenti rivoteranno i mafiosi ladri del PD e continueranno a strapagare le tasse per mantenere i politici alla loro bella vita.......
  • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
    ...però, 'sta "smart Nation"... "Smart Nation" (Di Celentano--D'Avena-Haller ) Eh, la benzina ogni giorno costa sempre di più ma questa nation cede e precipita giù Oh, “Smart nation, Smart nation“ Cambiando i governi niente cambia lassù c'è un buco nello Stato dove i soldi van giù ”Smart nation, Smart nation” (Io, Giggetto mio non capisco perché di usare l’Italiano qui la voglia non c'è ‘sto “ Smart nation”, che caghetion) Con il salario di un mese compri solo un caffè ti chiedi “ ma che cazzo , la ripresa dov'è ?“ ”Smart nation, Smart nation” Mah, siamo in crisi ma, senza andare in là la Grecia è già qua. Con un governo ladro da trent'anni si va, col bischero toscano contromano si sa, che scontration, che scontration. Eppoi con Equitalia qua di equo che c'è ma ditemi il valore della vita qual è oh, ”Smart nation, Smart nation” Io poi Fedeli mia non capisco perché tu vuoi tagliare gli anni della Scuola, perché? Ignorantescion, risparmiescion, Nessuno che ci insegna a mangiare poi c'è si vive più di aria che di pane perché disoccupation, disoccupation. Ma quest'Italia qua se lo vuole sa che ce la farà e il sistema c'è li prendi per l’orecchie, e li butti fuori te….
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      https://www.youtube.com/watch?v=YdfVG1Or-6k
  • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
    Erano abituati ad andare a “Cernobbio” da camerieri succubi della Finanza. Oggi con il nostro Luigi finalmente ci siamo andati Noi, ribadendo in toni miti ma decisi che la Finanza, con il MoVimento, tornerà al posto che le compete, cioè subalterna alla Politica, quella con “il P” maiuscolo; e ciò, questo è il bello, non vuol dire meno ricchezza per la finanza, ma più ricchezza per tutti, dunque anche per la finanza…ma finalmente meno ricchezza per quei soliti quattro gatti che da decenni si sono arricchiti non per meriti propri, ma solo a spese della maggioranza dei cittadini e dell’Italia intera. La ricchezza in sé non è un male, ma un bene, una grande benedizione per tutti se fatta circolare. Con il MoVimento la ricchezza tornerà liberamente a circolare e la circolazione è l’anima del commercio, della finanza, dell’Informazione… e non solo di esse. La non circolazione, invece, arricchisce i soliti noti i quali, come solo ad esempio in Italia i vari De Benedetti, Caltagirone, Mezzaroma, Montezemolo… strozzati inevitabilmente dal loro blocco della circolazione, pur di salvarsi non hanno mai avuto remore di affossare un Paese intero, con l’aiuto di questa partitocrazia che ricambiava i lauti finanziamenti di questi signori ai loro partiti, ai loro mezzi di informazione di Potere e alle loro campagne elettorali.
    • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
      @ Toto A., Milano Sì, Toto, ma non sarà una passeggiata, ci vorrà tutto il nostro impegno. Ciao
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Farà fatica il vecchio sistema ad adattarsi al nuovo, credo non metteranno il bastone fra le ruote, avranno tutto da guadagnare. Cordialità
  • walter tardocchi 4 mesi fa
    Sostanzialmente discorso apprezzabile. Tuttavia ha un leggero sapore di istituzionale. Attenzione a non voler disturbare troppo gli interlocutori di turno. La linea è tracciata da tempo e VA SEGUITA SEMPRE. Ad ogni costo, anche quello di perdere, ma mantenendosi coerenti. Piccolo esempio; può essere di dover subordinare e ritrattare certi trattati. Ricordate comunque che l'ultima parola spetta agli iscritti su tutti i temi importanti. Vedi euro si o euro no. Non sottomettiamoci per favore.
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Certo, anch'io avrei preferito n' tono meno "istituzzionale", ma esordì co' " Bongiorno, massa de stronzi, e sentite quer che c'ho da di'", proprio nun se po' fa'....
    • bella zi 4 mesi fa
      si proprio un ""leggerissimo"" sapore istituzionale hahaha ma proprio guarda......
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Massimo Gambino Lo diceva anche lo scienziato ‘Maldebrot’ nel suo libro ‘Frattali dell’Economia’: “La democrazia occidentale rappresentativa è la più grande truffa perpetrata ai danni dei popoli”. In effetti, se tutti noi riflettiamo un istante, possiamo condividere il fatto che il sistema economico del debito, gestito da pochi poteri mondiali (FMI) e dal sistema bancario, è un modo subdolo ed infame utilizzato dall’1% del mondo per esercitare il controllo sul 99%, facendolo scendere al limite della sopravvivenza.
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Viviana Non sono riusciti a fare un piano nazionale di difesa del territorio Non sono riusciti a fare un piano nazionale energetico E nemmeno un piano sanitario nazionale Un piano di recupero e messa in sicurezza delle scuole Un piano nazionale delle case O delle carceri O della difesa dei cittadini Un piano nazionale per i rifiuti Un piano nazionale per razionalizzare e rendere agile ed efficiente la giustizia O contro i terremoti O a favore dei giovani, o dei disoccupati delle madri e dei bambini o del lavoro delle donne Di governo in governo, nessuno sembra essere capace di alcunché Però sono stati capaci di fare un piano nazionale di occupazione del Paese da parte della mafia, della ‘ndrangheta e della camorra Un piano nazionale per proteggere e rendere impunibili i politici senza se e senza ma Un piano nazionale per la moltiplicazione dei politici parassitari E uno degli scempi del territorio, dei condoni e dei nuovi scempi del territorio Un piano nazionale per la privatizzazione dell’acqua, delle coste, delle montagne, per la svendita del gas, per le trivellazioni e i pozzi, per le società che mettono le mani su tutto Un piano nazionale per favorire le banche, le fondazioni, la moltiplicazione degli enti inutili e dei consulenti ancora più inutili E dunque ora occorre un piano nazionale per far fuori quelli che fanno piani sbagliati e che non sanno fare piani che siano utili a questo paese.
    • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
      E che etichettano gli altri come INCAPACI (di fare piani criminali come i loro, appunto).
  • Veronica2 4 mesi fa
    Di Maio ha fatto un bel discorso in generale, chi continua a dire che doveva parlare di questo e di quello, non ha ascoltato bene. Si è riferito al programma del m5s che contiene tutto quello che è stato votato dagli iscritti. Quindi va bene così. Si evince che il programma è prezioso, elaborato con il tempo dovuto e partecipato da tantissime persone è un valore aggiunto, una bella presentazione del m5s.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    FUORI TEMA ogni tanto ospito un amico DINO : Sempre più spesso sui giornali e TV veniamo informati dei tristi fatti di cronaca riguardanti donne uccise da uomini loro compagni o ex. I fatti sono molto gravi in quanto stiamo parlando di vite umane , atti agghiaccianti e crudeli. Nonostante per fortuna il numero delle vittime stà sensibilmente scendendo di anno in anno. La vita umana è sacra , la risonanza che viene data è enorme e qui mi spiego: L'anno scorso ci sono state circa 80 donne uccise per mano di uomini attuali loro compagni o del passato, quest’anno sino ad ora siamo a quasi 50. Se si pensa che ogni anno in italia muoiono per incidenti stradali 3500/4000 persone , erano 5/6000 solo alcuni anni fa , migranti in mare quasi 5000, ciclisti 250,suicidi 4200 " chi non ce la fa più perchè strozzato dalle tasse o risparmiatori truffati dalle Banche",morti sul lavoro 1200, circa 60000 morti improvvise per eventi cardiaci, 80000 per causa fumo, 40000 per problemi di alcool , mentre per overdose "solo"350, comunque da non incentivare,tralasciamo il numero impressionante di decessi per tumori o problemi cardiocircolatori o polmonari. Sui trattori lavorando la terra muoiono ogni anno 200 contadini 20 da puntura d'ape o di calabrone, una settantina con puntura della zanzara tigre, 50 donne mentre partoriscono, ogni anno nel nostro Paese colpiti da fulmini perdono la vita 10/15 persone. Un discreto numero di persone muore nei luna park , o nei giorni seguenti, altri non pochi mentre stanno facendo l'amore ecc. Potrei continuare ma spero di aver reso le proporzioni, altro esempio non pochi perdono la vita sbranati da cani. Gli operatori dell'informazione sanno meglio di mè che se si vuole dare una direzione alle notizie non cè bisogno di inventarle basta scrivere fatti reali, es se quasi ogni giorno scrivete del tale agricoltore morto sul trattore 1 /4 continua nel caveù
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      ,,,grazie , giro le risposte a Dino, tramite mail, in quanto lui non è presente sui social.
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Epos, non credo sia bene associare le morti dovute alle più varie cause con le morti per omicidio di donne (anche quello delle donne è un "omicidio" l'etimologia della parola che, seconno er sottoscritto, dovrebbe derivare più propriamente dal termine "umano" (quindi indifferentemente uomo/donna), e non, da "uomo", che in latino è sì "homo" ma accompagnato dal termine "vir" per indicare il sesso maschile (ma lassamo 'ste cose a La Crusca); l'omicidio femminile non avviene per caso, ma è legato quasi sempre a fattori educativi ed a modelli sbagliati e retrogradi, che dovrebbero essere affrontati e risolti fuori dalla famiglia (quando questa non sia in grado di fornire modelli di comportamento civili ed evoluti); è nella Scuola, che si devono cominciare ad educare i futuri uomini e le future donne ad affrontare consapevolmente le difficoltà che spessissimo nascono in un rapporto e di come cercare di risolverle in modo civile e razionale...
    • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
      Seguo il tuo ragionamento, pensiamo alla esimia sig.ra Reggiani, condannata per aver fatto uccidere l'ex marito pagando i killer con gli stessi soldi che riceveva dal medesimo! Naturalmente già libera dopo una quindicina d'anni (come l'esecutore materiale condannato all''ERGASTOLO') e sta occupando in un negozio un posto di lavoro che avrebbe dovuto andare ad una persona aonesta. Ma x me tutto potrebbe essere semplicissimo, nè razzismo nè sessismo: abbiamo un'ottima capacità di inquirenti e forze dell'ordine, a rischio continuo di demotivazione causa leggi (tutte) e giudici (alcuni) che hanno 1° obiettivo lasciare fuori i delinquenti x risparmiare, tanto son cavoli dei cittadini onesti trovarseli intorno. BASTA!! ERGASTOLO a tutti gli ASSASSINI VOLONTARI, SENZA SCONTI DI PENA (bianchi o neri, donne o uomini) con lavori pesanti sociali x ripagare loro mantenimento e danni arrecati. Ciao, Mauro
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      GLI uomini che molestano o uccidono donne, sono certamente da condannare sotto ogni punto di vista , come del resto il femminismo esagerato, quello di donne spesso in carriera, spesso volti della TV , che continuano a infierire contro l'uomo in generale, ciniche ,fredde calcolatrici che mascherate da facce sorridenti con i loro atteggiamenti o relazioni pseudoscientifiche infieriscono contro gli uomini, se non cè odio certo cè astio e livore, tutte quelle che fanno scuola sulle riviste nei programmi televisivi ecc. Non faccio nomi per non prendermi querele, ma alcuni atteggiamenti che ho attentamente visionato e letto sono molto negativi.Mi meraviglio che quasi mai nessun uomo di salotto reagisca," donne che hanno assimilato il peggio degli uomini " Per fortuna la stragrande maggioranza degli uomini non uccidono le proprie compagne come la stragrande maggioranza delle donne non sono femministe ad oltranza , altrimenti è meglio rifugiarsi in un casolare sperduto. 4 / 4 fine. Dino Vicentini
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      io dico che postare sui social continuamente foto sorridenti qualche dubbio viene."depone contro" ll femminicidio come viene trattato ,( pure il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella lo ha citato nel discorso di fine anno) , e una mancanza di rispetto per altre vittime .Come dice qualche giornalista , va di moda, moda voluta in primis dalla Boldrini che tanto si è spesa in disquisizioni tipo la Presidentessa e non Presidente, Sig.ra Ministra e non Ministro ecc ecc. Sino a poco prima che arrivasse Lei alla Camera quando in qualche trasmissione tipo Porta a Porta un politico uomo tipo Brunetta voleva stuzzicare qualche Ministro donna la chiamava Ministra e quasi sempre veniva detto dalla donna di turno che preferiva essere chiamata Ministro. Donne vi siete scordate?Se pensiamo a quanti soldi pubblici la Presidentessa Laura Boldrini ha buttato solo per cambiare la carta intestata della Camera, persino Giorgio Napolitano si è irritato per queste cose. Allora il Farmacista o l'elettricista uomini come li chiamiamo , Farmacisto e Elettricisto e il giudice o il pilota la giudicessa o la pilotessa, ma dai siamo seri. 3 /4 continua
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      e la televisione pompa 10 e più volte al giorno con servizi d' immagine a noi cittadini sembrerà che andare in trattore sia pericolosissimo, o con tutti i morti per droga ci potete riempire la testa, spesso usate questi sistemi quando vi fa comodo parlare di un argomento o tacerne un'altro.Arrivo al nocciolo come ho già espresso la vita è sacra ma ingigantire un fenomeno non porta vantaggi a nessuno, nè ai gionali, nè alle TV nè alle donne o alla popolazione in generale in quanto sembra che quasi tutti gli uomini siano pazzi assassini.Non servono leggi nuove , forze speciali o quant 'altro come invocato dalla Presidente della Camera Laura Boldrini, occorrono le normali leggi il buon senso e una educazione culturale questo si. il femminicidio è un falso problema, perchè non fate una seria indagine di quanti uomini vengono uccisi dalle donne? In un anno vengono fatti fuori circa 350/400 uomini fate una ricerca per capire quanti per mano delle loro compagne, solo di fatti a mia diretta conoscenza nelle province vicine ne conosco non pochi. nonostante mai mi sognerei di parlare di uominicidio.Tutti i numeri espressi sono estrapolati da più fonti tra cui l'istat e sono alquanto attendibili anche sè il numero risulta poco diverso da fonte a fonte. Un consiglio invece mi sento di dare a tutte le donne che si sono separate o che hanno deciso di interrompere una relazione: smettetela di incontrarvi per l'ultimo chiarimento stop, oppure ospitare in casa il proprio ex ben sapendo che così lo si provoca o mortifica, nè accettare inviti a cene non beh definiti, quando si chiude una storia "punto e basta. "Altra cosa che non capisco è dopo la tragedia andare a vedere i profili facebook e continuare con la solita ipocrisia ,"sembravano una coppia felice sempre sorridenti , nulla lo faceva pensare, 2/4 continua
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    Grande risalto della partecipazione di Di Maio sui TG... seeee...col cXXXo! Hanno dato ampio servizio al bischero! Per sentire delle cazzate! Ma dico ma quelli presenti(rigorosamente al chiuso) hanno capito con chi hanno da fare? Poverini.... se son tutti così gli Italiani,c'è poca speranza che l'Italia cambi in meglio!
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      "ricchi"...
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Continua la "saga del cazzaro", del fallimento vivente, un tale per di più falso, arrogante e maleducato come pochi (ma questa, è una costante di coloro che arrivano al comando di qualcosa proprio perchè riccho di cattive qualità, sempre molto apprezzate dai servitori di cui si circondano); che dire, se non che forse ci meritiamo simili coglioni, data la debolissima tempra degli Italiani, che hanno accettato di tutto e di più in cambio del un piatto di lenticchie che gli viene servito ad intervalli regolari per tenerlo sedato dalla disinformazione e dipendente dalla ciclica elemosina governativa ???...
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    Grande Di Maio.... Certo, per coloro pronti alla critica,in 10' diventa difficile parlare di tutti problemi creati dai ladri in decenni di mala-politica! Sarà questo il grande problema del m5s se andrà al governo,ripulire la merda che hanno seminato. Anno zero,politica nuova,interessi dei cittadini,poltronifici da eliminare,burocrazia da azzerare,con nuovi strumenti informatici,risparmio,impegni di risorse su cose importati,riavviare i servizi per i cittadini,trasparenza,onestà ecc.ecc. Sembra facile... Roma lo sta dimostrando... Se il movimento andrà al governo.....la trippa per gatti è finitaaaaaaa!
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Ore', io sono consapevole che il M5S non potrà fare miracoli, che vi sono contraddizioni e lacune da colamre e risolvere, ma non la considero affatto come "ultima spiaggia"; ritengo invece sia l'inizio della Rivoluzione civile necessaria per spazzare via una classe politica vecchia, degenerata e corrotta, aggrappata solo ai propri privilegi ed assolutamente incapace di dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini comuni, delle imprese, e della società in generale: si faranno certo degli errori, ma liberarci definitivamente di questi grassatori e della loro nefasta influenza (a partire dall'informazione), è la precondizione necessaria per uscire da questa fogna.....
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    “Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile: a ben vedere, significa onorare gli onesti.” Aristofane
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    ..certo che per andare a certe riunioni importanti non era il caso di esprimere "prima "con voto chi sarebbe il futuro pdc (in caso di vittoria),..e non "dopo"?
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      Toto A : pur questo è vero..ciao.
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Epo, Di Maio ricopre una carica istituzionale, indipendentemente dal fatto che sicuramente sarà il candidato premier, tra l'altro DiBa alla Versiliana a fatto un grande intervento da meritarsi sicuramente il mio voto !!! Ciao. Cordialità
  • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
    Carissimo Luigi non so, ma forse ti sei dimenticato di dire che OCCORRE NECESSARIAMENTE SEPARARE LE BANCHE CHE OPERANO NEL SETTORE AZIONARIO DA QUELLE CHE OPERANO NEL SETTORE DEL RISPARMIO E DEL FINANZIAMENTO AL CITTADINO, VISTO ANCHE IL RIDURSI DEL COSTO DEL DENARO, FINANZIARE A TASSI ADEGUATI E RIDEFINIRE IL LIMITE ALLO STROZZINAGGIO.
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...girano a tantissimi, te l'assicuro.....
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      no, è che mi girano vorticosamente. non so se solo a me o a qualche milione di cittadini che ne hanno pieni i coglioni.
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ...oggi, ce dev'esse er Festival de 'a Suscettibbilità...
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      e allora dici così e non ste metafore per bambini, senz'offesa.saluti.
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Giovanni quanto tempo credi che avesse a disposizione ??? Cordialità
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      a totocordialità :e secondo te non doveva dirlo o c'era da temere qualcosa. cordialità al salam, senz'offesa.
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Si è dimenticato di dire anche di mettermi la maglia di lana appena farà fresco !!! Cordialità
  • Margherita Di Prato 4 mesi fa mostra
    Prendo atto che secondo l’idea di Di Maio, il rivoluzionario M5S, - Fondato con la Finalità di Testimoniare al popolo la rivoluzionaria Democrazia Diretta uno vale uno, ovvero il rivoluzionario metodo di auto governo per mandare TUTTI A CASA i governanti -, non opererà affinché la Costituzione conferisca al popolo una reale e piena sovranità, esercitata Direttamente, attraverso semplici Portavoce, terminali dei cittadini nelle Istituzioni nazionali od europee. L’idea rivoluzionaria che ha bene in mente Di Maio, idea suffragata da accademici e professionisti, NON è dunque “populista, anti europeista o estremista ”, NON si fonda sull’ Obiettivo statutario del M5S, in cui Di Maio diceva di riconoscersi, ma “si fonda sull’innovazione tecnologica”, con Obiettivo : “Smart Nation.” Preso atto, confermo che voterò esclusivamente un candidato Premier il quale illustri il tipo di Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno con cui intende accertare ed eseguire la volontà del popolo sovrano.
  • A L. Utente certificato 4 mesi fa
    C'è una lacuna nel discorso fatto da Di Maio al forum Ambrosetti. Nessun cenno sulla GIUSTIZIA in un'occasione di importante confronto con la classe imprenditoriale. In un Paese con i tribunali allo sfascio,nessuna certezza della pena,mancanza di controllo del territorio,niente trasparenza e indipendenza della magistratura, qualsiasi bel proponimento smart e democratico è destinato al fallimento.
  • Faber est suae quisque fortunae Utente certificato 4 mesi fa
    Buonasera! Ritornato felicemente dalle ferie, torno a ribadire quelli che sono a mio parere i punti fondamentali per vincere alle prossime politiche: a) Fuori dall'euro possibilmente alla velocità della luce e senza referendum; b) Abolizione Legge Fornero; c) Sicurezza stile dittatura della paura; d) Risoluzione problema immigrazione. Saluto in particolare Zampano, Patty Ghera e Beppe A. che so che condividono con me alcuni punti, se non tutti.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Ciao Faber stanno facendo strage di messaggi i censori, e non so nemmeno se riuscirò a postare questo...
    • Faber est suae quisque fortunae Utente certificato 4 mesi fa
      Ciao Beppe A. E' sempre un piacere leggere i tuoi commenti, sappi che ti considero tra i più svegli del Blog. Perchè non scrivi più spesso? Ad averceli commentatori come te. Ma Toninelli Premier tu come lo vedi? Io lo vedo più preparato e più consono per attirare consensi. Ciao.
    • Beppe A. Utente certificato 4 mesi fa
      non c'e'granche' da dire..quando una parla di ritrattare l'€uropa o non ne ha capito nulla o e' l'utile idiota al sistema. Fate vobis. Subira' la stessa sorte dei precedenti piddini
    • Faber est suae quisque fortunae Utente certificato 4 mesi fa
      Sicurezza con la S maiuscola, posti di blocco di controllo, postazioni permanenti con militari e prevenzione. Vogliamo essere liberi e tranquilli di girare a qualsiasi ora senza paura o no? Parlo anche a nome delle donne che nella situazione attuale sono ancora più esposte.
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      La terza non è chiara. Opterei personalmente per una difesa del cittadino non teorica , ma pratica, con uno Stato che ti protegga ed eviti di farti fottere dalla paura da strategie della tensione varie.
  • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
    @ Steven Berton VISTO !!!!!
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    Una delle accuse è che Grillo è un guru VV Ma ringraziamo il cielo che esiste Grillo che si è speso tanto per portare avanti il suo sogno, per catalizzare i nostri, per dare unità a un movimento fatto di gruppi spontanei, per essere il nostro portavoce e dar luogo a questa esperienza bellissima! Certe volte penso che i detrattori soffrano di un complesso di inferiorità, per non avere, non dico portavoce, ma leader degni e illuminati, segretari di partito appassionati e impegnati, possibilità democratiche di fare una rivoluzione incredibile dal basso, qualcuno che li ispiri e dia loro speranza ! Si sono ridotti a impiegare tutte le loro energie nella demonizzazione di Grillo. Ma dov’è la loro speranza?
  • viviana vivarelli Utente certificato 4 mesi fa
    DAVIDE CONTRO GOLIA Sul blog le cose sono molto chiare: è una lotta infinita. Di sopra le orrende costruzioni del neoliberismo, il mercato degli squali con le multinazionali, i gruppi di potere finanziario, i colossi bancari, i grandi speculatori,gli istituti mondiali che sostengono il potere plutocratico: il FM, la BM, il WTO…le agenzie di rating, i G8, la Fed, la Bce… In casa Italia la partitocrazia fatiscente e malata che non abbandona le sue corruzioni e vergogne ,incapace di emendarsi, che può essere solo spazzata via, aggrappata ad un potere che le scivola dalle mani fameliche ma sempre più scivolose, via via che il popolo si erudisce e si ribella e via via che esplodono le tensioni economiche ed emergono le discrasie di un mondo malato e non sostenibile che uccide se stesso. Molto più sotto i piccoli insetti orrendi che continuano a difendere questa struttura marcia e scellerata, o col loro voto ormai obsoleto, o con le loro teste volte all’indietro, o con i loro comportamenti arcaici e reazionari, o col veleno sui blog aggredendo ogni apporto nuovo e rivoluzionario come vampiri che cercano qualcuno da assalire per perpetuare un mondo di cannibali, fatti cannibali anch’essi. Sembra un quadro gigantesco come un inferno di Brueghel in cui sentirsi schiacciati. E invece no. Le cose cambiano rapidamente come un gioco dello scarabeo in cui le lettere si mischiano e basta un nuovo accesso, una variazione minimale, per creare nuove parole, per avvicinarci alla vittoria. Basta una nuova idea in basso che batta le sue ali di farfalla per creare un tifone in alto che li spazzerà via tutti. Lo squilibrio del mondo è arrivato a un punto di massima instabilità, come un macigno instabile su una montagna; ormai anche il tuo piccolo sforzo, la tua varianza benefica può dargli la spinta fatale e irreversibile che lo farà rotolare a valle Penso all’Impero romano che sembrava invincibile e a una piccola pattuglia che portava il verbo di una religione nuova e
  • vinicio giuseppin 4 mesi fa
    Articolato e quasi completo il discorso:in chiave di innovazione del sistema ,va bene.Nel merito indicative le notizie sul piano di elettrificazione nZIONle e sull'effetto leva 1:12 delle spese su inrenet delle cose. Mancano però punti centrali dibattuti dal movimento in questi anni.Mi riferisco al tema del reddito dignitoso,alla povertà,alla lotta alle disuguaglianze,alla tutela ed incremento dei posti di lavoro,ai redditi di partecipazione e di agevolazione fiscale di quei cittadini e di quelle ditte resifdenti nelle zone disagiate del Paese(da individuarsi con dibattito politico.tecnico),quindi politica fiscale,bancaria e sociale del Paese,considerata valida l'economica con la citazione dell'innovazion tecnologica... Manca qualsiasi accenno alle politiche di transizione verso la smart nation ,soprattutto al salto di mentalità culturale e formativa che dovrebbero preannunciarla! Il periodo di transizione ,storicamente,è assai problematico e se non è condotto bene porta al fallimento o ritarda colpevolmente l'implementazione delle riforme.Con quali appoggi sociali si accelera tutto questo ? ...Non è specificato concretamente Comunque un buon inizio,anche se le competenze conclamate,che indubbiamente servono,finora si sono dimostrate comunque "arcignamente attaccate alla difesa dei propri interessi."
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      ------------- "arcignamente attaccate alla difesa dei propri interessi." --------- Interessi di chi ???? Cordialità
  • marzia 4 mesi fa
    OK .. e anche Merkel e Draghi hanno recepito, non siete più un pericolo .. -se mai lo siete stati- !
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Siamo un pericolo continentale, non solo nazionale, una volta "effettuata la presa" ci seguiranno altri Movimenti in tutta europa. Fidati !!!! Cordialità
  • Felice L. Utente certificato 4 mesi fa
    Quindi si è passati dall'uno vale uno a uno vale tutti. Capisco le mosse strategiche, naturalmente, il fine giustifica i mezzi si dice, magari è una mossa astuta e allora va pur bene, nella storia ce ne sono state tante, ma spesso finite poco bene, chissà stavolta. A mio avviso, ci vuole una profondità immensa per guidare un paese, sarà che io ho 63 anni quasi, ormai, e penso appunto in tale dimensione, è l'approccio che io vedo, che intuisco come "recitato" a volte poco autentico, quasi che a immaginarsi il ruolo, si è dominati dallo stesso e l'unico appiglio è agire specularmente. Ma a volte è più difficile convincere chi nella società ha una scaltrezza maturata in secoli di supremazia sociale in termini di potere, che chi è in balia della stessa società e naturalmente è sempre strategia, allora si parla di convenienze e si rassicura, ma bisogna essere in sintonia con quelle oligarchie anche dopo, altrimenti fanno saltare il tavolo. Io sono iscritto a questo movimento da tempo ma vivo all'estero. Vivendo al di fuori dela realtà italiana si è sospesi in un limbo, ma il limbo cambia la prospettiva. Questo a volte è utile. Speriamo bene... ormai è chiaro che spesso si è inascoltati. Io suggerisco a chi ha una panoramica della situazione di questo movimento di incaricare qualcuno che raccolga segnali dai commenti (non parlo necessariamente del mio), del resto ho notato che il numero dei commenti cala, ma forse è una impressione. In America dicono che ciò che si è costruito in fretta, può svanire con la stessa facilità.
  • Stefano Sylos Labini 4 mesi fa
    Mauro Ferrando il referendum presenta grossi rischi perché il Paese si potrebbe spaccare a metà tra chi è a favore dell’euro e chi vuole l’exit e potrebbero essere necessari tempi lunghi per mettere in piedi il referendum aprendo le porte a fughe di capitali e ad attacchi della speculazione finanziaria. Ritengo che sarebbe bene evitare questi rischi. Sono convinto che non bisogna minacciare niente ma dobbiamo agire nei tempi più rapidi possibili e con la Moneta Fiscale questo è possibile. Dunque, prima immettiamo nell'economia reale 30 miliardi di potere d'acquisto aggiuntivo sottoforma di titoli fiscali per sostenere la domanda interna e poi andiamo a discutere con l'Europa.
    • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
      Come già altrove espresso al Dott. Cattaneo, la mia piccola speranza è quella di una stampa di moneta da parte BCE (riportata sotto un parlamento europeo con nuovi poteri), distribuzione di nuova offerta di moneta (euro, circa 8.000 miliardi) a titolo compensativo direttamente ai cittadini in proporzione inversa al debito pro capite, conseguente possibile condivisione totale del debito (eurobond) e politica fiscale unica. Solo dopo rifiuto di questa ipotesi (purtroppo estremamente probabile), attiverei politiche monetarie parallele, ma comunque senza specifiche necessità di comunicazione all'UE, e dunque oggi si può anche non parlarne ufficialmente. Grazie x la Sua solita disponibilità al dialogo e impegno per un futuro migliore per l'Italia. Un saluto.
  • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
    Quando le speranze dei soliti politicanti e loro accoliti vengono frustrate io gioisco:e leggendo i commenti penso ai travasi di bile di tanti soggetti oscuri nell’osservare l’assenza di ‘gravi spaccature nella base del Movimento circa l’opportunità di intervenire a Cernobbio’(pochi troll: rassegnati o i capi hanno finito anche gli spiccioli?). Comunque lo diranno lo stesso, ricorrendo ancora una volta alla menzogna, cosa consueta e che dunque non procurerà loro neppure molta vergogna. Ebbene si, il Movimento non ha nulla da vergognarsi a differenza di altri, e dunque è pronto ad accettare ogni sfida e ad andare a raccontare le proprie idee ovunque possa farlo. Ho letto sotto alcuni appunti circa: - ASSENZA di certi TEMI: non si trattava di comizio, ma di invito con tempi e tematiche in qualche modo da rispettare da buoni ospiti: parlare di ambiente, giustizia e legalità, immigrazione o entrare nei dettagli di tutte le politiche sociali, monetarie e finanziarie sarebbe stato impossibile, ma si è riusciti focalizzandosi su un aspetto (crescita) a far intendere che le idee ci sono e sono chiare e ben fondate, maturate dall’ascolto di tecnici ma tenendo conto delle priorità espresse dai cittadini che vogliono partecipare con Rousseau. -MONETA FISCALE (Sylos-Labini): si è chiarito che l’Europa non avrà vita facile a proseguire su questo cammino errato, e si è voluta presentare l’ipotesi del referendum non come un puerile ricatto o mossa autolesionistica, ma come un’estrema ratio cui si potrebbe comunque ESSERE SPINTI; tra i due estremi (europa totalmente collaborativa o matrigna) è evidente che, pur non da citare in questa fase, si pone la possibilissima introduzione di ‘moneta parallela’ su cui occorrerà comunque un mandato popolare. D'altronde già sul blog se ne è discusso e dunque è per noi evidente che sia una possibilità in campo. Ricordo il PDF sull’argomento: http://linkis.com/cobraf.com/media/fil/ji5Jv Idee sempre in Movimento, e ciao a tutti
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Tu giù da basso !!!! Vorresti governare fuori dal "sistema" ??? Cordialità
    • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
      Ciao Zampano, parlo di mandato popolare perchè un conto sono le decisioni che informano la nostra azione,che si possono legittimamente assumere anche con poche migliaia di voti (di chi giustamente si impegna e dedica il proprio tempo a immaginare un futuro), altro conto sono scelte che riguardano 60 milioni di persone, a cui deve essere esteso il nostro principio di volontà popolare e che tutte devono essere chiamate ad esprimersi, escludendo così poi a molti di poter magari fare scaricabarile su eventuali problemi! Un'eccezione potrebbe farsi nel caso (difficile) si superasse il 50% di consensi elettorali.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Caro Mauro "mandato popolare"? E a che serve? Abbiamo già dei rappresentanti, raccolto firme e consegnato le stesse. Adesso due sono le cose: o si spinge per l'uscita dall'euro, perchè la gente non ce la fa più a campare ed è altresì evidente che l'UE non farà MAI ciò che il movimento gli chiederà, pure dovesse governare l'Italia e avere voce; o è matematicamente sicuro che il M5S farà la fine della neve al sole, perchè sono tanti quelli che hanno creduto in questo progetto di uscita dall'euro http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro e che abbandoneranno i vari eurofili on. Ferrara, Borrelli etc. Il progetto è nato per liberare il popolo dai poteri forti d'Europa. Mi chiedo anche che cosa sia questa "estrema ratio": con l'UE non abbiamo forse già toccato il fondo? non bastano gli imprenditori che si tolgono la vita per direttive europee scellerate? non bastano gli anziani sempre più poveri, che raccolgono frutta e verdura nella monnezza? Diamoci un taglio con la Trojka. Basta banchieri, lobby, multinazionali massoni! Basta ladroni europei, ci bastano quelli di casa nostra. Fuori dall'euro e dall'UE!!!!
    • wdibba 4 mesi fa
      Ti nascondi dietro a un dito, la verità è che siamo definitivamente dentro il sistema, punto e basta.
  • Giovanni F. 4 mesi fa
    mi auguro che la squadra di governo sia scelta dagli iscritti in un elenco di persone valide. non so se mi spiego. Occorre comunque la supervisione dei vertici del Movimento per non intercorrere in nomi di persone tipo alcuni di quelli delle Quirinarie 2013.
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      e se il singolo non fosse manco lui adatto all'uopo? e se uno fosse poco? Tra gli attuali eletti ci sono 'ragazzi' che conoscono perfettamente il meccanismo della politica attuale, storie , vite e miracoli, non dimentichiamolo.
    • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
      Hai ragione, penso sarà una fase molto delicata da gestire. Faccio un esempio: se prima si fa una votazione di chi vorremmo come ministro della Giustizia, se poi i primi non accettassero, la scelta del 4° o 5°parrà un ripiego oltre ad una delegittimazione. Se invece si sonda la disponibilità di una grande personalità (esempio Gratteri) se questi accettasse non sarebbe credibile poi imporgli di partecipare ad un ballottaggio: probabilmente non si troverebbero molti disponibili a queste condizioni. Forse la via potrebbe essere quella di una votazione CONFERMATIVA su un singolo nome, mossa meno democratica ma comunque molto + rispetto agli altri!
  • Tony 4 mesi fa
    ....ma si! In fondo, in fondo sono tutti delle brave scimm...hem.. dei bravi bambini... http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/09/03/stupro-rimini-chi-butungu_MkZaczldHZNneCf8xZRmVL.html?refresh_ce
    • Tony 4 mesi fa
      ....... meglio la figlia....
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      https://www.youtube.com/watch?v=Q8SZ7cTk5Iw
  • Franco Mas 4 mesi fa
    Preferirei che adoperaste termini nella nostra lingua, si sa che gli italiani conoscono poco e male l’inglese, il termine “smart” potrebbe essere associato ad una marca d’automobile. A me è la prima cosa venuta in mente prima di sfogliare il vocabolario internet, pensa te come sono colto io! Che poi “smart” sia stato tradotto in “inteligente”, con una “elle” sola, mi ha ridato fiducia.
    • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
      Consideriamo però che l'uso di termini tecnici esteri arricchisce il nostro vocabolario rendendolo al passo coi tempi. Dire NAZIONE INTELLIGENTE può significare tutto e niente, invece SMART è termine che richiama il riferimento a tecnologie informatiche o comunque innovative. Io non invidio gli anglofoni che devono usare termini come BIT, CHIP,SOFTWARE, CARD che per noi hanno significato ben preciso, a differenza loro.
    • Felice L. Utente certificato 4 mesi fa
      Sono d'accordo, non sopporto quando si usano termini come "mainstream", "Smart", ecc. E io vivo all'estero, pur usando altre lingue, altre nel senso che sono più di una, incluso l'inglese, ,a uso raramente termini delle altre lingue se non è necessario. È sudditanza linguistica, è insicurezza culturale.
  • bruno leonardi 4 mesi fa mostra
    Un grande dimaiocristiano come dovevasi dimostrare. Cala il sipario sul fu Movimento 5 Stelle.
  • Andrea Zanella Utente certificato 4 mesi fa
    Badate che sul corriere e repubblica i commenti sono tutti censurati, cari piddini. Fatevene una ragione!
  • Nicola Nicolini Utente certificato 4 mesi fa
    Siamo sicuri di essere ancora questi qui, che parlano chiaro e stanno alla larga dai poteri forti? Temo di no. https://www.youtube.com/watch?v=SnIrichXiE0 era solo il 2013 ma sembra passato un secolo.
    • Nicola Nicolini Utente certificato 4 mesi fa
      Ciao a tutti e due...mi ha fatto particolarmente impressione vedere nella platea il vampiro Mario Monti e lo speculatore Davide Serra...comunque tutta la compagnia era quella che ha affossato l'Italia e non so quale guadagno possa avere il M5S a voler dialogare con gli squali. Non ne vedo alcuna utilità. Siamo alternativi a quella visone del mondo. O non siamo niente. A forza di voler rassicurare certi ambienti deleteri, quelli che si spaventeranno sono gli elettori M5S.
    • Margherita Di Prato 4 mesi fa
      Nicola, mi pare evidente che il Di Maio pensiero non è certo rivoluzionario e, come dice Edo, la smart nation è già solo linguisticamente tutto un programma. Visto comunque che, con o senza di Di Maio e le pecore stellate al seguito, il popolo non è obbligato a indebitarsi prendendo in prestito euro dalla BCE, ma può invece utilizzare una -propria- moneta sia all’interno della Repubblica italiana sia per commerciare con Paesi esterni alla UE .. se mai “un programma deciso dagli iscritti ” significherà un sito web trasparente, garantito da un soggetto terzo, dove i punti programmatici vengono proposti e elaborati Direttamente dalla Rete. Se mai il Ruolo di governo ed indirizzo attribuito alla Rete significherà un processo decisionale partecipato dall’inizio alla fine. Se mai Portavoce significherà Portavoce dell’intelligenza collettiva condivisa in Rete, ognuno contando uno, allora, non verrò più censurata quando, una fra gli uni, posterò su quel sito web il seguente punto programmatico a favore di un potere esercitato dal basso che consenta una effettiva sovranità popolare: - La riserva aurea (circa 100 miliardi) - appartenente al popolo sovrano - va custodita in una Banca APPARTENENTE al popolo, ovvero a circa 60 milioni di italiani, a ciascuno dei quali viene attribuita una azione nominale del valore di 1.250 euro, non cedibile. Il Dirigente della Banca, eletto in concomitanza con i Portavoce, avrà il compito di stampare moneta -appartenente al popolo sovrano- e di gestirla in base al programma economico finanziario deciso Direttamente dal popolo azionista. Il Dirigente opererà inoltre per un pareggio di bilancio fra debiti e crediti esteri pregressi. Tenendo conto che la Germania ci è debitrice per 82,7 miliardi di euro, in base agli euro disponibili in Banca, proporrà a Francia e Spagna un concordato in euro. A Giappone, USA e UK, proporrà invece un concordato in base alla quantità di moneta italiana che il popolo azionista intende offrire. Ciao
    • Edo Fabretti 4 mesi fa
      Un discorso tutto dentro le compatibilità del sistema, la smart nation poi è già solo linguisticamente tutto un programma. Dibba ultimo tram, ma credo nessuna chance: i giochi son fatti rien ne va plus, l'acquiescenza totale di maggior parte della base è evidente. Non so bene che fine abbia fatto Beppe e di che umore sia veramente, non so bene che fine abbia fatto la rivoluzione.
  • saverio battaglia 4 mesi fa
    Eccellente intervento. Grazie Di Maio. Tutta la classe politica di questa specie di paese che è succube delle banche, delle assicurazioni, delle caste ecc.ecc. mai potrà affrontare, in piena libertà, un discorso come quello di Di Maio.
  • Tony 4 mesi fa
    ....Corriere del radicale......Dunque, secondo la ''ricostruzione'' dei fatti.....: la donna, pericolosa criminale, è entrata nel centro per chiedere una sigaretta al ''migrante'' e al rifiuto di questi, lei e il figlio di 12 anni, lo hanno malmenato con spranghe.... Della serie " come rigirare la ''frittata''........... http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_settembre_02/migrante-ferito-indagata-zia-12enne-lesioni-aggravate-bfe3056e-8fd9-11e7-90ab-5e72a21f32c7.shtml
  • Margaret Di Prato 4 mesi fa mostra
    @ Zampano, grazie per il sotto commento al mio delle 14,06 censurato. Se non ho capito male, mi pare che oltre alle mie ti sembrino menate anche la Finalità statutaria, il ruolo di governo (= ruolo decisionale) attribuito alla Rete o il principio “Ognuno conta uno”. Nel caso, pur rispettando il tuo punto di vista, ti faccio presente che sono Regole 5 Stelle, non scritte da me, o che io mi sono assunta il ruolo di Garantire. Ora posso provare a immaginare quello che vuoi, resta comunque il fatto che la Costituzione stessa Garantisce a tutti, piddini o no, il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Mi diventa allora difficile immaginare un’ eccezione per i commenti postati sul Blog di Beppe Grillo, sia per i miei che criticano una deriva opaca e verticista, sia per le eventuali repliche nel merito. Quando poi aggiunge che la stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure, non immagino certo che voglia indicare la censura come Strumento Trasparente, idoneo a “realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico”. Ciao :)
    • Margaret Di Prato 4 mesi fa mostra
      P.S. Riporto il mio commento, censurato già 2 volte: Prendo atto che secondo l’idea di Di Maio, il rivoluzionario M5S, - Fondato con la Finalità di Testimoniare al popolo la rivoluzionaria Democrazia Diretta uno vale uno, ovvero il rivoluzionario metodo di auto governo per mandare TUTTI A CASA i governanti -, non opererà affinché la Costituzione conferisca al popolo una reale e piena sovranità, esercitata Direttamente, attraverso semplici Portavoce, terminali dei cittadini nelle Istituzioni nazionali od europee. L’idea rivoluzionaria che ha bene in mente Di Maio, idea suffragata da accademici e professionisti, NON è dunque “populista, anti europeista o estremista ”, NON si fonda sull’ Obiettivo statutario del M5S, in cui Di Maio diceva di riconoscersi, ma “si fonda sull’ innovazione tecnologica”, con Obiettivo : “Smart Nation.” Preso atto, confermo che voterò esclusivamente un candidato Premier il quale illustri il tipo di Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno con cui intende accertere ed eseguire la volontà del popolo sovrano.
  • undefined 4 mesi fa
    In ogni contesto vanno dette le cose nel modo più adatto e comprensibile. Luigi lo ha fatto e chi era li non può fingere di non aver capito. Quelli di quell'ambiente si lamentano spesso per le scelte di una classe politica che negli scorsi decenni non è andata nella giusta direzione. Ora qualcuno gli ha detto a chiare lettere cosa vorrebbe fare il Movimento. Oltre alle nostre condivisioni, credo che ci dovrebbe essere un intetesse alto da parte di chi era all'incontro. Interesse per poter sviluppare nuove strategie e creare importanti ritorni economici per imprenditori e dipendenti. Io non dispero!
  • enza silanos 4 mesi fa
    Ottimo discorso a parte,che significa presenteremo una squadra di governo fatta da competenti ? Mica ci rivolgeremo a chi ci ha portato allo sfascio con i vari geni professoroni e luminari di turno ? Gli iscritti dovrebbero partecipare decidere e votare una squadra di governo che non sia preconfezionata . Partecipazione ,condivisione e potere decionale del popolo ,questo siamo e dovremmo ricordarlo !
  • Roberto 4 mesi fa mostra
    Onorevole, nel suo discorso condivisibile non c'è traccia dei temi più importanti che riguardano il record italiano sull'inquinamento con l'alta conseguente mortalità da record. È vero che lei ha detto cose che a lungo termine dara n frutti, se applicate, ma non dire una parola in merito non va bene. Li conoscete bene certi temi, ci sono dati ufficiali, ma sottacete. "Così fan tutti".
  • cristian l. Utente certificato 4 mesi fa
    Dite a DiMaio che si sta Renzizzando lui e lisciare gli eurocrati l'Euro e tutto il resto. Io non mi fido voglio solo DiBattista Premier!!!!
    • zi rosa 4 mesi fa
      beat a te ca si scem e nun capisc
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      wdibba : chiunque può cambiar idea ,, DIBBA è il SANGUE CHE GIRA NELLE VENE...è unico. Però ultimamente Di Maio ha espresso orientamenti che mi interessano parecchio. Ero a padova quando per le amministrative del comune ha ricevuto non poche reazioni da gruppi dei centri sociali,..e lui è andato avanti per la sua strada,..anche sulle ong..le sue considerazioni..erano piuttosto azzeccate.. questo mi ha fatto riflettere...
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Diba prenderà anche il mio voto...
    • wdibba 4 mesi fa
      Il dibattistiano che però "voterà Di Maio" è fenomenale. Solo eposmail poteva tanto! Grazie epos!
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Se il DiBa si candiderà, come sicuramente farà, lo voterai. Cordialità
    • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
      ...anche se sono un dibattistiano..credo che voterò Di maio, ultimamente si è avvicinato ad alcuni punti di vista miei. Però il tuo commento si avvicina ad una mia amica commerciante grillina..un anno fa gli chiesi chi era per lei Di Maio e mi rispose : IL RENZI a 5 stelle. Poi gli chiesi chi era per lei Di Battista, e lei rispose un GUERRIERO. Allora inoltrai un : #DibbaIlGuerriero
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    https://www.youtube.com/watch?v=HLTZYZpjnWc
  • Marco t 4 mesi fa mostra
    Bene, bravi. E così voi grillini siete diventati europeisti proni alle imposizioni della BCE e della commissione europea. Nel 2011 invece parlavate de nazionalizzare le banche... Il mio voto non lo vedrete più neanche in cartolina. Vergognatevi.
    • Marco t 4 mesi fa mostra
      no no nooo,non avete capito quello che si sta verificando ci sono decine di migliaia di perrsone che non voteranno PIU il mov,forse anche dipiu
    • Ivano GENOVESE Utente certificato 4 mesi fa mostra
      ....ma vergognati tu!!! quando esci chiudi bene la porta, il tuo fetore ha appestato l'intero blog...
    • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa mostra
      Ma va a cagare... non hai capito il significato! Certamente non in questa europa,messa in questo modo. Se conosci come è composta, quali sono gli organi,quali sono quelli eletti e invece quelli nominati e che cosa trattano e quali decisioni prendono....,se, se, conosci tutto questo è certo che questa non è l'UE del Movimento!
  • Giuseppina Granito 4 mesi fa
    Discorso di grande spessore ed estrema competenza.Una cesura netta con un passato di ridondanti espressioni volte a coprire il vuoto programmatico
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    Italia smart nation. Se Cottarelli e Perotti se ne sono andati autonomamente o sono stati cacciati, cambia nulla : la loro relazione sulla revisione della spesa non è stata presa in considerazione. Già questo deve far capire che avevano fatto un buon lavoro, potrebbe tornare utile consultare le loro deduzioni, se fosse possibile. Anche il dott. Gratteri , per il suo campo, ha fatto una relazione riguardante modifiche su CP e procedure annesse: ad esempio, ha proposto il video collegamento degli imputati reclusi per deporre nei processi con un enorme risparmio per le casse dello stato poiché si evitano i trasferimenti dal carcere al tribunale e inoltre, molti uomini della Polizia penitenziaria , già in carenza di unità, possono rimanere in servizio di vigilanza. Non ricordo la cifra ma il Dott. Gratteri parlava di risparmio milionario e solo per questa procedura che per imputati pericolosi è anche di buon senso: tenerli in cella scongiura la possibilità che questi soggetti possano comunicare o trasmettere direttive mafio-criminali all' esterno.
    • Mauro FERRANDO Utente certificato 4 mesi fa
      E minori possibilità di allungare i brodi dei processi e magari ottenere prescrizioni!
    • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
      Dimenticavo : la proposta del dott. Gratteri piace poco anche agli avvocati,niente trasferte a seguito dell' assistito comporta minor voci nella parcella ..
  • Fabio Bagnoli 4 mesi fa
    e bravo di maio ....equilibrio , argomentazioni , presenza e una maturità politica conquistata in questi anni , questa è la vera politica , se la metti a confronto con quello che è renzi o un berlusconi è evidente anche a una bestia che renzi e berlusconi sono solo dei poveri millantatori e dei cialtroni ....renzi e berlusconi e compagni di merenda ci hanno governati ...ecco il vero motivo per cui l'italia è diventato un paese di poveracci .....e l'italia una nazione senza dio
  • giovanni . Utente certificato 4 mesi fa
    BRAVO DI MAIO condivido al 1000x1000 il discorso. E' giusta la posizione sull'euro. Se si riesce a far cambiare rotta all'Europa allora l'euro può restare altrimenti l'Europa se la facciano da soli. L'Italia può sempre giocare su più forni: Inghilterra, Russia e tutti i paesi che si potranno inserire. Sullo scacchiere mondiale l'asse Franco-Tedesco può benissimo essere contrastato.
  • bron shine 4 mesi fa
    Un buon intervento. Molto relazionale. M5S comincia a proporsi come partner positivo ed affidabile per tutti i paesi europei e di tutto il pianeta e per imprenditori ed investitori. Molte cose, soprattutto in Italia e nei paesi PIIGS ed anche Francia, sono da migliorare. Il Fiscal Compact, puo' venire facilmente allungato. M5S si propone come portatore di idee e progetti, di produttivita' ed innovazione. La strada giusta. Bene.
  • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
    L'Islam è una religione di pace? Sì, un par de ciufoli... https://www.facebook.com/AyogRai/videos/10200383728571091/
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      stanno inguaiati di sbagli.
    • Ivano GENOVESE Utente certificato 4 mesi fa mostra
      ....mi fa schifo sol anche pensare di insultarti.
  • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
    O.T.: Gli stupratori di Rimini già vengono ridimensionati dai media. I TG li chiamano "i ragazzi", "i giovani", "i minorenni"... Come dire, in fondo è stata tutta una ragazzata: su, non parliamone più. Non tarderà molto che ce li ritroveremo ancora tra i piedi, magari assunti in qualche organizzazione umanitaria. Il capo branco è l'unico maggiorenne e, toh, era sbarcato a Lampedusa due anni fa. Accolto a braccia aperte, osannato da tutto l'establishment politicamente corretto, papa incluso, lo abbiamo mantenuto fino a quando ha fatto comodo al potere. Vale a dire, fino a quando c'era da lucrarci sopra. Poi, è stato messo sulla strada, come gli altri 600 mila di questi ultimi governi illegittimi. Al momento dello sbarco, era chiaro che non aveva diritto a nessuno status di rifugiato: non scappava da nessuna guerra ed era qui, come il 90% degli altri, in cerca di fortuna, di soldi facili, di benessere a fatica zero. Ma ci si poteva guadagnare sopra a spese degli italiani, e tanto bastava. Poi, dopo la richiesta respinta e un ridicolo foglio di via, era ovvio che sarebbe andato a ingrossare le fila degli uccel di bosco, pronti a spacciare, a rapinare, a stuprare. Se, Dio non voglia, quell'idiota di Kim fa scoppiare un'atomica, ci verrà un caos che nessuno sarà più sicuro in casa propria. Bande di "rifugiati" verranno a suonare ai campanelli e la polizia si barricherà nelle caserme. Storia di una tragedia annunciata.
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ..quanno vedo 'i nugoli de ciarliere signorine niggeriane co' minigonna, carze a rete e improbabbili capelli lisci e rossi/verdi/celesti, me vie' spontaneo penza' che forse er Paese, nun c'aveva bisogno de urteriore manodopera specializzata co' papponi ar seguito (armeno ner ramo mignotte, se capisce), e nun c'è bisogno de casca' in arcuna trappola "fascio/comunista", pe' capillo....(rega', er lato bbono de 'a storia, è che 'a concorenza servaggia tra mignotte locali, cinesi, macedoni, ucraine, e resto der monno, sta a fa' felice l'Utente Italiano, l'unico davero contento se er Paese, va finarmente a puttane.....)
    • Veronica2 4 mesi fa
      Manca una cosa, chi ha contribuito a tenerli sul suolo italiano, ha bisogno di voti, ed ecco, avranno anche la cittadinanza.Gentiloni nel suo discorso a Cernobbio ha detto che lui è lì per le riforme, allora ci sarà anche quella della cittadinanza? Abbiamo visto che chi ha mandato sul lastrico i risparmiatori, deride chi lo protesta, sembra quasi che la riforma l'abbia firmato qualcun altro. Allora per questo stupro è anche responsabile chi ha firmato i trattati. Questi politici non hanno difeso i diritti dei cittadini italiani.
    • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
      E come credi che campino coloro a cui è stato detto che se ne devono andare perché non hanno diritto di restare? Dove credi che dormano, in che modo si procurano i soldi, essendo clandestini? Come sfogano i loro istinti sessuali? Sai quante sono le violenze delle quali non si parla? quanti i reati quotidiani contro la persona e il patrimonio? Dobbiamo per forza chiudere gli occhi a tutti i costi?
    • Gian Paolo ♞ 4 mesi fa
      Io non devo, e non voglio, usare un linguaggio ingannevole, come fanno i giornalisti di professione. Dico le cose che penso, tra gente adulta, che non dev'essere presa in giro. Cosa c'è di fastistoide e di razzista nella verità? Ce lo dobbiamo nascondere che chi non scappa dalle guerre è qui in cerca di benessere facile? Tu, Carlo, andresti realmente in cerca di lavoro serio in un Paese dove ci sono milioni di disoccupati e i pensionati rovistano tra i rifiuti?
    • carlo 4 mesi fa
      e' un altro esempio di come attuare il gattopardismo, cioe' il voler cambiare tutto all'apparenza, ma poi in realta' il non voler cambiare niente. perche' nno sono stupidi e sanno che certi toni, almeno ancora oggi, non sono vincenti. e si spera non lo saranno mai. oppure, nel caso in cui le persone caschino completamente nel trappolone, ma penso che ci sperino poco anche loro anche se non si sa mai, spostare il consenso della gente verso il "loro" potere, stalinista o fascista che sia, aumentandolo, accrescendolo.
    • carlo 4 mesi fa
      un esempio di come l'alzare pacchianamente e esageratamente i toni, fa si' che certe verita' non riescano a passare, almeno nel cosiddetto "benpensante", coloro cioe' che decidono le sorti politiche del paese. cioe': l'articolo e' senz'altro da ritenere giusto. purtroppo le cose sono realmente cosi'. ma la frase "era ovvio che sarebbe andato a ingrossare le fila degli uccel di bosco, pronti a spacciare, a rapinare, a stuprare" lo fa diventare estremista, poco corretto e cfrdibile. perche' fa intendere che chi arriva qui' sia solo gente portata alla delinquenza, parassiti, col risultato di voler scatenare una guerra tra poveri, cosa comunque deleteria. e la frase scritta sopra riporta tutto il discorso fatto a una dimensione fascistoide e razzista, facendo allontanare le persone con un minimo di buon senso dai sia pur giusti concetti che invece ha espresso. il voler drammattizzare, enfatizzare, esagerare, porta cosi' all'effetto contrario, cioe' o alla guerra tra poveri, a un estremismo becero e ignorante, o alla chiusura da parte della gente verso un discorso approfondito in questo caso sulla questione migranti. e ambedue i risultati portano a non concludere niente, o, nel peggiore dei casi, al peggiorare le cose, al ritorno di certe malinconie deleterie. purtroppo tanti giornalisti, tuttologi vari etcetc, lavorano cosi'. cioe', in un discorso di buon senso, inseriscono autentici veleni. svilendo cosi' tutto il discorso. o infuocando gli animi verso un falso obbiettivo.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      E tra non molto ci sarà pure chi dirà che finchè non vengono condannati, sono innocenti...
  • Stefano Sylos Labini 4 mesi fa
    A Cernobbio Di Maio ha detto che il Movimento 5 Stelle non vuole uscire dall’Unione Europea e considera il referendum sull’uscita dell’euro una “estrema ratio” per avere più potere nel contrattare alcuni trattati come il fiscal compact: «Sulla politica monetaria, noi abbiamo avuto il merito di scatenare il dibattito e a questo è servito il tema che abbiamo posto del referendum sull’euro come peso contrattuale, come estrema ratio e via di uscita nel caso in cui i paesi del Mediterraneo non dovessero essere ascoltati, ma noi non siamo contro l’Ue». Di Maio ancora non ha capito che un maggiore potere contrattuale lo si potrà ottenere solo lanciando la Moneta Fiscale e non certo con un referendum sull'euro che richiede tempi lunghi e getterebbe il Paese nel caos
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      La soluzione c'e'! Fuori all'euro e dall'UE! Subito!!!
  • Luca M. Utente certificato 4 mesi fa
    io non sarei andato a cernobbio ma ha fatto un ottimo discorso!
  • claudio manna 4 mesi fa
    Benissimo Luigi Di Maio hai calibrato a dovere i messaggi a quelli che hanno interessi enormi in maniera chiara e senza equivoci. Devono capire che avranno più interesse ad appoggiare i vostri progetti che a sostenere fantocci inefficienti ed in ogni caso si dovranno fare una ragione della vostra esistenza e inarrestabile progressione. E' decisivo ora coinvolgere sempre più la gente nel sostenere questi progetti. Attenzione alle personalità che saranno coinvolte nel progetto di governo perchè le competenze ( Roma lo dimostra) non bastano per marciare con decisione ( un ministro ovviamente non si sostituisce come un assessore)
  • Stefano 4 mesi fa
    Un forte impulso alla ripresa del lavoro, a mio avviso, consiste anche nell'eliminazione totale di tutti quei privilegi che hanno le cd categorie chiuse. ( non so se sia iltermine corretto) come notai, farmacisti, avvocati etc.. Non È POSSIBILE AD EX PAGARE PER UNA DONAZIONE IN ITALIA CIRCA 5000 EURO E SE VAI ANCHE SOLO AD INSBRUCK TI COSTA 500 (credo piú o meno che i costi siano questi). E potrei fare altri 1000 esempi
  • Antonio Bellani 4 mesi fa
    Dice Di Maio : "L’aver parlato di referendum consultivo sulla moneta unica serve soprattutto a sollevare questo tema, e ad avere un potere contrattuale e una via d’uscita nel caso estremo in cui le esigenze dei Paesi del Sud Europa continuino ad essere ignorate. " Se Di Maio è andato a Cernobbio per tranquillizzare l'Europa, ci è riuscito. Poichè i tedeschi si comporteranno da tedeschi e non molleranno mai su austerità e tutto il resto, la partita è persa IN PARTENZA. Abbiamo capito : il M5S vuole restare nell'euro. Calate le brache. Gettata la spugna. Triste, tristissimo.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Non credo che sia così, che il Dima intenda quello che dici tu. Se fosse vero, sarebbe la fine del movimento, perchè molti si sono dati da fare gratuitamente per raccogliere ai banchetti sotto sole, vento o pioggia migliaia di firme, e sarebbero i primi a sentirsi traditi.
  • Brunella Giacomoli 4 mesi fa
    Sono una dipendente della PA,l'enorme e inamovibile pachiderma che rappresenta l'Italia. Ritengo che sia qui lo snodo su cui concentrarsi prima di tutto il resto. Se non rendiamo fluida questa amministrazione pubblica nulla si potrà fare. Le persone che la dirigono vogliono che sia confermato lo status quo perchè privilegi, conflitti e corruzione non vengano allo scoperto. Troppi sono gli interessi che nessuno dall'interno vuole combattere. La rivoluzione è tecnica ma anche culturale. La forma mentis è quella del non accollare a nessuno responsabilità perchè termine astratto: ma le persone a cui riferirla hanno nomi e cognomi e enormi stipendi in nome di questa astrazione. Costruiscono? Non vedo mai cosa, anzi distruggono l'onestà e non si vergognano mai perchè escono sempre indenni e premiati. Tanti non sanno nemmeno usare il computer, figuriamoci capire cosa è la rete....figuriamoci coordinare on line e creare una comunità di buone pratiche quando la cultura è quella di restare attaccati al proprio orticello... Io considero che sia necessario intervenire prioritariamente qui una volta che diventerete i nostri rappresentanti. Per ora grazie di resistere per arrivare ad essere i primi alla prossima competizione elettorale così ci metteremo alla prova per dimostrare che si può poter fare e non solo volerlo a parole. A presto!
  • vincenzodigiorgio 4 mesi fa
    Cerchiamo di mettere persone di stazza , gli sconosciuti , ora , è meglio di no . Bisogna parlare al popolo con la lingua che capisce , con semplicità e apparenza , oltre che la sostanza .
  • Margaret Di Prato 4 mesi fa mostra
    Prendo atto che secondo l’idea di Di Maio, il rivoluzionario M5S, - Fondato con la Finalità di Testimoniare al popolo la rivoluzionaria Democrazia Diretta uno vale uno, ovvero il rivoluzionario metodo di auto governo per mandare TUTTI A CASA i governanti -, non opererà affinché la Costituzione conferisca al popolo una reale e piena sovranità, esercitata Direttamente, attraverso semplici Portavoce, terminali dei cittadini nelle Istituzioni nazionali od europee. L’idea rivoluzionaria che ha bene in mente Di Maio, idea suffragata da accademici e professionisti, NON è dunque “populista, anti europeista o estremista ”, NON si fonda sull’ Obiettivo statutario del M5S, in cui Di Maio diceva di riconoscersi, ma “si fonda sull’innovazione tecnologica”, con Obiettivo : “Smart Nation.” Preso atto, confermo che voterò esclusivamente un candidato Premier il quale illustri il tipo di Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno con cui intende accertare ed eseguire la volontà del popolo sovrano. Buongiorno, anche al censore.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa mostra
      Margherita Di Campo prova a immaginare cosa potrebbe accadere se, ad esempio, in questo blog venissero, diciamo, qualche centinaio di piddini e dicessero a unisono, utilizzando il motto "uno vale uno", che Di Maio deve dimettersi o che i politici devono avere più privilegi. Sai che potrebbe succedere se si desse ascolto alle idee di certa gente, o senza un controllo adeguato da parte dei vertici, che poi sono i nostri rappresentanti? Che l'Italia peggiorerebbe in una frazione di secondo. Il M5S ha un suo programma, esistono delle guide che fanno in modo che questo venga attuato e così dovrà sempre essere, anche se alcuni continuano a lamentarsi, a dire che sono capi, che non devono decidere e menate simili.
  • Pietro Marini 4 mesi fa
    **Di Maio a Cernobbio 2017-Tattica o strategia?** *Di Maio intervistato, interpretato, incomprensibile o forse incompreso? Affermazioni di alto contenuto etico e politico, come il piano per trasformare l'Italia in una smart-nation, come sburocratizzare la P.A., come creare occupazione incentivando fonti alternative di energia, come rivedere i Codici Legislativi che raccolgono le nostre Leggi. Dichiarazioni che auspicano un Governo Cinquestelle con altre forze politiche di buona volontà, che il M5S non è nè populista nè antieuropeista e neppure antieuro: insomma dichiarazioni politicamente corrette, ma necessarie. Infatti si dovrebbe ragionare su cosa si intenda per "populismo" e cosa per "antieuropeismo", in questa Italia ed in questa UE malata e nata male, in cui imperano lobbies ed oligarchie ereditarie che non tengono in alcun conto il Popolo. Un commento di Ferdinando Imposimato in merito alla partecipazione del nostro Portavoce un poco mi amareggia, ma non mina la mia salda posizione tra le fila del M5S, che considero l'unica ed ultima possibilità di riscatto per la nostra Patria Italia. Tuttavia io populista dalle elementari e nella più alta accezione del termine, tale rimango. Cincinnatus da Genova
  • Ivano GENOVESE Utente certificato 4 mesi fa
    ...il tg di la7 delle 13,30 pel tramite della sua giornalista Alessandra Sardoni, ha "informato" i telespettatori che Luigi Di Maio non avrebbe risposto a chi chiedeva lumi sulla reperibilità dei fondi per il "reddito di cittadinanza". Credo che in maniera ufficiale, bisogna chiedere spiegazioni alla servetta democristiana ed obbligarla ad una opportuna rettifica. Ciao
  • Fabio Fretti Utente certificato 4 mesi fa
    La Rivoluzione seria (realistica e possibile) avverrà solo con la Tax Choice. Solo il Movimento 5 Stelle ha le palle per farlo. Informatevi anche voi!
  • Michela Gallo 4 mesi fa mostra
    Mmmmhhhhh ...sento una fortissima puzza di fake , solo x essersi affacciati hanno appestato l aria . Tesooo` ...ormai vi si riconosce solo x il fetore ammorbante ke emanate .
  • marioc. 4 mesi fa
    Bravo avanti così.L'ITALIA a fame di politici come te, seri, onesti che sanno guardare lontano.
  • Veronica2 4 mesi fa
    Sì,il discorso si sposa perfettamente con la realtà di moltissime economie italiane, fondate sulla PMI. Le PMI, non hanno lobby e quindi sono state tartassate e tante fatte morire dalla politica di questi governi. Questi governi sono stati sensibili e hanno risposto solo alle grandi imprese e lobby, per questo sono distanti dalla realtà Italia. Ora più che mai l'Italia si potrà risollevare facendo leva alle iniziative dei privati, alla loro voglia di uscire da questa situazione in cui siamo stati costretti. Gli italiani sono molto bravi in questo ed è su questo che bisogna puntare.
  • Patty Ghera Utente certificato 4 mesi fa
    Caro Luigi, senza di te la politica sarebbe più povera di quello che è. Oltre a quello che fai, dai il tuo contributo, come ha fatto Bibba, fai tanti bei bambini, non facciamoli fare solo ai soliti.....
  • Margherita DiCampo 4 mesi fa mostra
    Mi sembra di capire che secondo l’idea di Di Maio, il rivoluzionario M5S, (-fondato- con la Finalità di Testimoniare al popolo la rivoluzionaria Democrazia Diretta uno vale uno, ovvero il rivoluzionario metodo di auto governo per mandare TUTTI A CASA i governanti), non opererà affinché la Costituzione conferisca al popolo una reale e piena sovranità, esercitata Direttamente, attraverso semplici Portavoce, terminali dei cittadini nelle Istituzioni nazionali od europee. L’idea rivoluzionaria che ha bene in mente Di Maio, idea suffragata da accademici e professionisti, NON è dunque “populista, anti-europeista o estremista”, NON -si fonda- sull’ Obiettivo statutario del M5S (in cui Di Maio diceva di riconoscersi), ma “si fonda sull’ innovazione tecnologica”, con Obiettivo: “Smart nation”. Detto questo, confermo che voterò esclusivamente un candidato Premier il quale illustri il tipo di Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno con cui intende accertare ed eseguire la volontà del popolo sovrano. Buongiorno
  • antonello c. Utente certificato 4 mesi fa
    La Rete è un mezzo davvero rivoluzionario , abbatte pregiudizi , steccati , discriminazioni , pieghe sociali che lasceranno solo un lontano e triste ricordo .. rimarranno in memoria come monito per non ripetere mai più gli stessi e drammatici errori . A livello politico una sola può essere la strada percorribile e davvero affidabile , quella con la quale il cittadini vengono messi nelle condizioni di vivere al centro dell'attenzione Istituzionale tramite la loro piena partecipazione , recependone iniziative , richieste e collaborando a livello di realtà organizzate locali per realizzare una vera e sana democrazia in Italia .. ad oggi totalmente assente , mortificata da una partitocrazia autoreferenziale , incoerente , china al potere finanziario - multilivello - corrotto e corruttore .. La Costituzione come punto di riferimento .. Chi non la rispetta è , come da sempre , un misero nemico del Popolo Italiano .. Nulla di utile nella direzione di garantire diritti sociali e nel recepire le decisioni del Popolo votante tramite gli strumenti Democratici e Costituzionali come i Referendum Nazionali . Il MoVimento Politico 5 Stelle deve realizzare il pieno sviluppo della Nostra partecipazione in Rete per entrare da liberi cittadini nelle nostre Istituzioni , senza ordini pre costituiti ne abusi o peggio reati contro la persona .. Uno vale Uno .. Obbiettivo primario garantire un programma condiviso ed elaborato dai cittadini , che non sia il solito listino di punti - slogan che verrà totalmente stravolto una volta raggiunta la poltrona . Saluti Cari per Luigi Di Maio e per tutti gli Iscritti nel nostro MoVimento per un'Italia dei cittadini , con un Programma 5 Stelle
    • fD 4 mesi fa mostra
      ma non lo capisci che è finita?
  • claudia p. Utente certificato 4 mesi fa
    Il M5S l'unica forza politica in cui mi riconosco.
  • Michele Rinella 4 mesi fa
    Bravo Di Maio ma non basta : dobbiamo dire a chiare lettere che occorre contrastare le lobbies del petrolio, delle energie fossili, le lobbies delle banche e battersi per una banca etica e pubblica. Sull'Europa no sconti al modello di una commissione gestita dalla Merkel e Bilderberg.
  • terenzio eleuteri Utente certificato 4 mesi fa
    PER FORTUNA che quelli del M5S sono dei pivelli !!! GRAZIE GIANROBERTO !!!
  • FRANCESCO SANGIOVANNI 4 mesi fa
    Mi dispiace non essere in linea con gli altri commenti (11)ma, a parte la chiarezza e la concisione che senz'altro gli vanno riconosciute, il contributo di Di Maio è forse un po' troppo generico rispetto a quanto mi attendevo, e offrirà il fianco ad una serie di critiche a livello politico. Qui anticipo le mie. Non basta fare un'analisi dei punti deboli del paese e degli intenti del Movimento. Posto un problema, vanno allora indicate anche le soluzioni possibili, che devono essere semplici, chiare e fattive, condivisibili per la maggioranza dei cittadini. Indico i punti critici che, a mio parere, non sono presenti. Cosa fare per combattere la disoccupazione giovanile? Quel è la posizione del Movimento per quanto riguarda l'immigrazione? Che giudizio si dà delle iniziative governative per il sostegno alle famiglie povere? Quale politica a favore delle coppie e per favorire l'incremento della natalità. Quali le prospettive per una ripresa dell'edilizia popolare, da tempo completamente abbandonata. E il Mezzogiorno che ruolo ha, o potrebbe avere, nell'ambito di questo nuovo progetto del paese? Non mi si risponda che questi sono temi che non potevano essere affrontati in questa sede. Sarebbe completamente errato controproducente: dobbiamo invece confrontarci, sia all'interno, sia al di fuori del Movimento e trovare le soluzioni più idonee per la crescita e il progresso dell'Italia.
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Non avevi meglio da fare questa mattina neh !!!! Oggi hanno "delegato" a te a smaronarci con le solite domande ripetute centinaia di volte al quale sono già state date risposte centinaia di volte. Fatevene una ragione, avete finito !!!!! Cordialità
  • Steven Berton 4 mesi fa mostra
    Smart nation, internet delle cose, "ogni cosa collegata a internet"... Sarò il solo ma a me fa paura: già ora possono tracciare i nostri movimenti dagli smartphone, con l'internet delle cose la loro capacità di controllarci aumenterà in modo esponenziale. Per non parlare di cosa potranno fare gli hacker: dovremo comprare l'antivirus anche per il frigorifero e la lavatrice? E la corrente elettrica per alimentare tutto questo dove la troviamo? Mah...
    • Steven Berton 4 mesi fa mostra
      mi lascia un po in chiaro cioé ? tra qualche ora mi cancella?? ma come é bravo lei ...
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa mostra
      Ti aggiungi come idiota di turno ????? Ti lascio un po in chiaro giusto per far capire il grado di stupidità pidiota !!!!
  • Francesco Ricci Utente certificato 4 mesi fa
    Ottimo. Magari, a essere pignoli, almeno una volta, avrebbe potuto usare parole come corruzione, conflitto di interessi, mafia, democrazia partecipata e sovranità popolare, tanto per dire le prime che mi vengono in mente.
  • antonnio d. Utente certificato 4 mesi fa
    O.T. Lo stupratore: "Dio è il mio pastore, Dio è con me".
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      Ah, ecco perchè nun lo trovavo....
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      il buonista disse: https://www.youtube.com/watch?v=Q8SZ7cTk5Iw
  • Giandomenico Capuzzi Utente certificato 4 mesi fa
    Luigi Di Maio "Presidente del Consiglio del Governo Italiano" il prima bossibile.
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      be me, ba bebissimo bosì....
    • Toto A. Utente certificato 4 mesi fa
      Vedi Te, appena arriva il Prof. !!!! Cordialità
  • antonio valentini 4 mesi fa
    Capisco la necessità di accattivarsi il "mileu", ma erano proprio necessarie tutte quelle anglofonie? In quanto all'elettrico,vanno considerari pro e contro (perché ci sono anche i contro). E per finire, sicuramente i rosiconi si attaccheranno a "che fa una legge ogni due giorni e mezo"; che se scrivevi "e miezo" forse era meglio. Mi raccomando, la squadra: sicura e verificata, chiaro?
    • Giovanni F. Utente certificato 4 mesi fa
      intanto un pò d'inglese non fa male.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 4 mesi fa
    https://www.youtube.com/watch?v=yKMixJYBHNc
  • Michela Gallo 4 mesi fa
    Dopo aver ascoltato qst parole qst propositi ke voi M5S insieme agli italiani onesti e lavoratori di migliorare e valorizzare il tesoro (PIL) nn vedo l ora di andare a votare . In bocca al lupo ragazzi
  • Davide morganti 4 mesi fa
    Analisi lucida e brillante, come sempre, Luigi! Il tuo intervento è una breve sintesi di lunghi ed elaborati studi, conclusi o in essere: tutte progressioni che avvengono mentre gli altri si scannano per le poltrone con alleanze indicibili e puntano il dito contro di noi chiamandoci, per l'appunto, antieuropeisti e populisti. Sono piccoli come le loro idee, non hanno capito ancora la portata del cambiamento epocale che sta attraversando l'Italia, se potessero, tornerebbero alla Democrazia Cristiana anche domani, per sentirsi al sicuro. Andiamo avanti a tutta forza, la disinformazione mediatica pesa, certo, ma la gente non è fessa, percepisce l'immensa differenza tra la puzza di stantio del vecchio e l'odore del nuovo che avanza con il M5S!
  • antonnio d. Utente certificato 4 mesi fa
    La Piccola Industria e l'Artigianato, sono il perno dell'economia italiana. Purtroppo, per la loro stessa natura, non hanno lobbisti girovaganti nei LORO corridoi per accaparrarsi lavoro distribuendo finanziamenti e mazzette,e quindi, a LORO, non interessano.
  • Maria Pia Caporuscio Utente certificato 4 mesi fa
    https://www.facebook.com/maria.caporuscio
  • LUCIA MARINO 4 mesi fa
    CARISSIMO LUIGI, TU E ALESSANDRO SIETE I 2 MIGLIOR POLITICI DEL MOMENTO, SEMPRE IN MEZZO ALLA GENTE SENZA SCORTA COME HANNO TUTTI QUELLI DEI PARTITI, X QUESTO IO VI AMMIRO!!!
  • marco beato Utente certificato 4 mesi fa
    Intervento davvero interessante ed esaustivo.Alla faccia di tutti quei soloni pdlecchisti che continuano a raccontare che il M5S non ha una visione, un programma definito.Resta comunque il fatto che i giornali e le tv,di proprietà degli stessi industriali che stavano a Cernobbio, avevano già commentato da giorni, in modo negativo,l'intervento che Luigi Di Maio ha fatto solo oggi...
  • Tex A. Utente certificato 4 mesi fa
    Chiaro, conciso e semplice da capire come sempre...Ma la 'Stampa' e gli organi di regime lo faranno vedere questo intervento oppure taglieranno a loro piacimento?
  • gianluigi f. Utente certificato 4 mesi fa
    Grande DI MAIO, discorso perfetto. La classe economica e imprenditoriale avra' il coraggio come i cittadini italiani di cambiare registro ?. Questa la vera domanda che in autunno avremo come risposta, si cambia per non morire.
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    La Stampa e la TV asservita al sistema se ne guarderà bene di rendere pubblico questo intervento. Converrà stampare e distribuire!
  • oreste .. Utente certificato 4 mesi fa
    Immaginate se questo intervento fosse messo in TV integralmente! Credo che molti cittadini potrebbero aprire gli occhi. Neppure su You Tube si trova!
  • Veronica2 4 mesi fa
    Sì è stato un discorso ben articolato, che non ha messo in evidenza nessun eccesso, nessuna urgenza, molto pacato. Ho letto che Gentiloni dice che siamo fuori dalla crisi, lo siamo perchè c'è maggior fiducia, perchè non hanno tradito i partner europei, anche se l'Europa non è più quella degli anni 90. Io penso che non ci abbiano fatto votare perchè l'Europa vuole un governo italiano che non contesti i futuri provvedimenti che saranno presi nei nostri confronti. La Merkel va al voto alla fine di Settembre e pare che la nuova politica sia quella di far chiedere agli stati indebitati, i prestiti al Mes. Quindi Draghi non stamperà più moneta. In questo contesto l'Europa non vuole governi che siano contestatori e Gentiloni non lo è.
  • enzo r. Utente certificato 4 mesi fa
    Bravo Dima grande intervento..
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus