#AlberiPerIlFuturo: facciamo respirare l'Italia

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Oggi siamo a Milano con Davide Casaleggio per piantare gli alberi per il futuro. Quelli stanno lavorando tutto il giorno sono i nostri attivisti, in tutta Italia, i nostri eletti, i nostri parlamentari, consiglieri regionali. L'obiettivo è quello di continuare a coltivare quella che è la nostra principale stella: l'ambiente, i beni comuni. Ricordiamoci che è grazie ai beni comuni che si può assicurare la sopravvivenza dell'individuo, del cittadino e la sua qualità della vita.

Abbiamo sempre tutelato i beni comuni dalle logiche di business e dalle logiche di speculazione. Questa iniziativa racconta anche un'idea di Paese. Un'idea di Paese in cui si piantano alberi per coltivare il futuro, per coltivare sensibilità ambientali, per respirare. Facciamo respirare questo Paese e facciamo respirare l'Italia. Speriamo che questo Paese possa prendere un bel respiro per le prossime 15/16 settimane che ci porteranno alle elezioni politiche. E speriamo di poter andare al governo. Adesso stanno cercando di spostare la data delle elezioni perché sperano di poter guadagnare tempo per mettersi d'accordo e fare le loro alleanze, i loro accordi, le loro coalizioni. Noi abbiamo rispetto del loro dialogo interno, delle loro diatribe interne. Ma se pensano, come hanno fatto col referendum, di poter spostare in avanti le elezioni per poter prendere un po' di fiato si sbagliano. Del resto l'unico risultato che hanno ottenuto con questi giochetti è perdere. E perderanno ancora facendo così.

Consentano ai cittadini di andare a votare.
Delle loro questioni interne non ci interessa, soprattutto se deve condizionare il voto per le politiche. Dobbiamo e vogliamo andare a votare il prima possibile. Ci mandino al voto, come la Costituzione chiede.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Sal 1 mese fa
    IN SICILIA ANCORA OGGI E ANCORA DOMANI E ANCORA TRA CENTO ANNI SARA LA MAFIA A DETTARE LEGGE COME DA MILLE ANNI MA NON VI RENDETE CONTO CON CHI AVETE A CHE FARE
  • marco grasso 1 mese fa
    Il dottor Zonin è nulla tenente Purtroppo la verità è una sola, però c'è la libertà di interpretarla; non censuriamo quelli che la interpretano verificando i fatti. Il dottor Zonin ha assunto alti dirigenti della Banca d'Italia, e sicuramente non potranno lamentarsi del trattamento finanziario. Questo non vuol dire che il dottor Visco abbia delle responsabilità, ma che ora il suo comportamento debba essere esemplare questo sì. Come pure i magistrati che inibirono l'attività investigativa nei confronti del dottor Zonin; sono ora alle sue dipendenze. Purtroppo in questo caso la Magistratura non ne esce molto bene! Ma la cosa che avvilisce di più un cittadino che credeva nelle Istituzioni e che votava, è che gli investimenti del dottor Zonin nei migliori vigneti italiani non sono mai stati intestati direttamente all'investitore Zonin. Quindi se l'investitore Zonin dovesse essere in futuro riconosciuto colpevole di comportamenti risarcibili ai suoi clienti, inevitabilmente risulterebbe senza un euro!
  • DipintiModerni.it 1 mese fa
    Queste sono le iniziative che dovrebbero intraprendere tutti. Proteggere il territorio, la natura e la salute delle persone.
  • STEFANO A. Utente certificato 1 mese fa
    Il rapporto numerico tra rappresentanti e rappresentati deve tenere presente il numero degli stessi e la qualità e quantità della prestazione. Ovviamente il compenso per questa attività prestigiosa deve essere tale da consentire agli stessi di svolgere la propria funzione.Il M5S ha dimostrato che è possibile svolgere quella attività con un compenso adeguato.E le agenzie di rating "hanno tremato".
  • Alessandro D. Utente certificato 1 mese fa
    Segni di Speranza di persone con sentimento!
  • Chantal 1 mese fa mostra
    Io sono una donna d'affari di nazionalità francese, e io concedere prestiti ipotecari e personali tra gli individui con un tasso di interesse annuo del 3% per tutti coloro che sono nel bisogno, ma non hanno accesso al credito bancario. Se siete alla ricerca di un prestito tra individui per sia rilanciare le vostre attività sia per la realizzazione di un progetto, senza ulteriori preoccupazioni. Sono disponibile a incontrare i miei clienti in tempo record. Per qualsiasi ulteriore informazione, non esitate a contattarmi all'indirizzo di posta elettronica : mireillelemaguier@yahoo.com
  • Christian Cattelan 1 mese fa
    Ora, sinceramente, va bene l'onestà, ma come si può pretendere di candidare come premier un ragazzo di 31 anni senza neanche una laurea? Scusate, ma che credibilità potrebbe avere in Italia e all'estero? A mio parere la carica alla camera e l'onesta non possono essere i requisiti necessari a ricoprire la seconda carica dello stato. Seguo e sostengo il movimento da anni ma sinceramente credo che questo sia un gran salto nel vuoto. Condivido le scelte Raggi e Appendino per esempio, donne con un certo curriculum, perché non scegliere una di loro a questo punto? O Di Battista, che oltre all'esperienza istituzionale e l'onestà vanta un curriculum formativo notevole. Assolutamente incondividibile la scelta Di Maio e me ne dispiace. Ma credete che all'estero sia immaginabile che un primo ministro senza laurea sia minimamente candidabile? Questo sa veramente di pressapochismo e, a mio parere, una scelta errata che, in caso di errori clamorosi, rischierebbe di far sparire il movimento nel nulla. Ripensateci.
    • marco grasso 1 mese fa
      La laurea o la si chiede all'ingresso nel Parlamento oppure non se ne parla più. Farei comunque fare un dettato di due pagine a tutti e credo che in tanti dovrebbero andarsene. Ci sono anche dei non laureati come Pertini. Di Maio credo che possa permettersi qualunque carica!
    • Nello R. Utente certificato 1 mese fa
      a un politico serve SOPRATTUTTO la scuola di vita .. altrimenti finisce per rappresentare una elite elite , che negli ultimi decenni si è dimostrata affatto illuminata .. e che oramai da un bel po chiamiamo CASTA ! il politically correct in una situazione del genere non è adatto . non serve una rivoluzione .. serve una RIVOLTA !
    • christian cattelan 1 mese fa
      Sono d'accordo che una laurea non fa necessariamente un uomo più intelligente, ma qui non si tratta di fare il gioco a misurare l'intelligenza delle persone. Quelli che hai nominato tu sono persone che hanno avuto successo, non cariche poilitiche. Io non ho nulla contro la Di Maio persona, lo ritengo un molto valido individuo e politico, anche nel suo ruolo alla camera. Non condivido la sua candidatura a premier poichè, come seconda carica dello stato essere laureati e avere una certa formazione dovrebbe essere il minimo. Non basta la scuola della vita, per quello ci sono tante altre professioni. Che esempio sarebbe per i giovani, in un paese dove la media di laureati è la più bassa in Europa? Ma voi non avete idea della competitività che c'è all'estero, dove la gente si forma sul serio e dove le università sono molto più competitive di quelle italiane? Quando vorremo abbandonare questo pressapochismo? Il movimento dovrebbe rendersi inattaccabile da accuse del genere per farsi strada, questa purtroppo per me è, ripeto, una scelta sbagliata.
    • Nello R. Utente certificato 1 mese fa
      Marconi non era laureato Bill Gates non è laureato Steve Jobs non era laureato Elon Musk non è laureato un coglione con una laurea resta un coglione un coglione laureato che fa il politico .. è un coglione al cubo il parlamento è pieno di "sapientini" che valgono un coglione alla decima potenza Quel "ragazzo",anni fa a 30 anni si era uomini da un pezzo , è cresciuto in un ambiente culturale sopra la media .. e si vede In questa legislatura , tra 10 anni nessuno ricorderà il nome del presidente della camera mentre ricorderanno quello del vicepresidente Di Maio e questo è un fatto
  • italo libero 1 mese fa
    A proposito di Flora e Fauna : Invito tutti a guardare sul sito de " LE IENE " il filmato che riguarda la valle del sacco. Questa e' la dimostrazione di quello che hanno saputo fare i nostri governi. C'è da rabbrividire. Governi e politici che continuano a distruggere il territorio Italiano ed uccidono il Popolo Italiano. Fosse per me, farei costruire una casa in quel territorio e poi ci metterei dentro a vivere la LORENZIN e gli farei mangiare frutta, verdura e formaggi prodotti su e da quel terreno. Cosa dite : Pensate che lei sarebbe daccordo ???. Sporchi governi : Colpevoli dell'estinzione del popolo e del territorio Italiano.
  • guido ligazzolo Utente certificato 1 mese fa
    Viviana non posso che ripetermi; datti un taglio, sei logorroica; riscrivere ciò che succede non rende le cose più vere, ma occupa solamente spazio!
    • STEFANO A. Utente certificato 1 mese fa
      I commenti di Vivarelli sono sempre interessanti e istruttivi. Nessuno è obbligato a leggerli tutti.Quando mi è possibile li leggo e alcuni li conservo. Quando non ho tempo non li leggo. Tutto qui.Evitiamo critiche negative e contropruducenti. Guardiamo in positivo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    La Candidata bocciata, Monica Pillo, del cdx, sostenuta da Fdi, lista Marchini, Noi con Salvini, Partito Liberale, Luciano Ciocchetti e Andrea Augello. Ha avuto la faccia di dire che il M5S ha avuto i voti degli Spada e di Casapound!!??? Andrebbe denunciata per questo. E infatti in Sicilia la mafia e gli impresentabili chi hanno sostenuto??? I 5stelle?????
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Lorenzo Ancora una volta, vedi la Sicilia e oggi il X municipio, ci vorranno più di dieci generazioni per cambiare l'Italia. Siamo in mano al potere PoliticoConfindustrialeMafioso. Siamo rimasti in pochi ad usare gli strumenti democratici gli altri o si sono rassegnati, o appecorati. Buona fortuna Italia!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    ALESSANDRO DI BATTISTA Il Movimento 5 Stelle ha stravinto il ballottaggio al X municipio (non soltanto Ostia per intenderci). Abbiamo stravinto ma vedrete che il 90% del sistema mediatico si concentrerà sull'astensionismo. Sia chiaro, l'astensionismo è un grande problema e chi mi ha seguito in questi anni sa bene quanto io mi sia battuto per favorire la partecipazione dei cittadini. Ciononostante immaginate se il Movimento avesse perso. Ora starebbero quasi tutti a processare la Raggi, a parlare di Movimento in crisi e di rinascita del centro-destra. Il Movimento, ancora una volta, ha vinto da solo contro la solita accozzaglia di liste. Dalle parti di Fratelli D'Italia già si dice che “il Movimento ha vinto grazie ai voti degli Spada”. Accuse ridicole. Ma d'altro canto cosa ci si può mai aspettare da un partito i cui esponenti (Meloni in primis) citano Borsellino ma poi vanno a braccetto con Berlusconi (che di mafiosi ne ha conosciuti parecchi) e che sono alleati con Forza Italia, un partito fondato da un personaggio, Dell'Utri, in carcere per aver favorito proprio Cosa Nostra, l'organizzazione criminale che fece saltare in aria Borsellino? Dobbiamo lavorare tantissimo nei prossimi mesi ma la verità è che siamo molto forti e in questi anni abbiamo fatto tantissime cose buone. Complimenti Giuliana e coraggio!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    DATI DEFINITIVI AL BALLOTTAGGIO DI OSTIA Giuliana Di Pillo DEL M5S ottiene la presidenza del Municipio Decimo di Roma con il 59,6% contro il 33,6% di Monica Picca del centrodestra, sostenuta da 5 liste. Un risultato che consegna ai cinquestelle uno dei pochi territori della capitale che ancora non governavano e spazza via per il momento le nubi sulla giunta di Virginia Raggi, per la quale l'elezione costituiva una prima verifica indiretta.Bassa l'affluenza: solo il 33,60%. Votano solo 62.378 dei 185.661 aventi diritto. La Raggi dice: "Il X Municipio riparte. cittadini tornano protagonisti. Brava Giuliana! Una grande vittoria dei cittadini, una grande vittoria per Roma. I cittadini sono con noi, ci stanno riconoscendo il grande lavoro che stiamo facendo. Grazie a tutti per essere qui. Grazie a Giuliana e grazie a Paolo (il capogruppo in Campidoglio del M5s). Stasera si festeggia e da domani si lavora davvero». Si aspettava il risultato? «Ci siamo sentiti molto forti perché in strada i cittadini ci fermano per dirci che sono con noi, questa è una conferma.Un grandissimo bocca in lupo alla squadra!"
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Ballottaggio a Ostia, risultati. Vince Giuliana Di Pillo del M5s con il 59,75%. Sconfitta la candidata del cdx Monica Picca, sostenta da 5 liste, Esulta la sindaca Raggi. Bassa l'affluenza: solo il 33,60%. Votano solo 62.378 dei 185.661 aventi diritto al voto. Hanno vinto la criminalità dei peggiori e la paura e la sfiducia di quelli che si sono arresi senza nemmeno lottare. Ma questi dati spiegano come mai sia così difficile governare per la Raggi e come mai le collusione tra criminalità, mafia e partiti, volga tutti i partiti corrotti contro i 5stelle. La Picca ha avuto la faccia di dire che i 5stelle hanno vinto coi voto degli Spada e di Casapound!!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Dopo 2 anni e mezzo di commissariamento, il Comune di Ostia è sciolto per infiltrazione mafiosa,il litorale in mano alle cosche mafiose,il territorio in preda a racket,usura,traffico di stupefacenti,estorsioni, gambizzazioni,affari sporchi sulle spiagge, intimidazioni.. un maxi-sequestro da 450 milioni al porto e l’arresto dei principali esponenti di una nota famiglia di imprenditori locali,legata ai clan malavitosi i cui componenti a loro volta hanno subito condanne per racket,usura e traffico di stupefacenti..e ancora:il presidente di municipio e il direttore del municipio arrestati per corruzione e perfino il primo dirigente del commissariato di polizia in manette,accusato di favorire la criminalità organizzata e un sindaco Pd,Andrea Tassone,coinvolto nello scandalo di mafia capitale e condannato in 1° grado a 5 anni di carcere(fino a quel momento difeso a spada tratta dai vertici del Pd)... Ballottaggio:Vince Di Pillo del M5s con il 59,75%. Sconfitta la candidata del cdx Monica Picca Esulta la sindaca Raggi. Bassa l'affluenza:solo il 33,60% Nel processo per mafia capitale(40 condanne)i giudici inspiegabilmente eliminano l'accusa mafiosa (il 416 bis) che avrebbe comportato pene più alte e il sequestro dei beni per i clan Fasciani,Triassi e gli Spada di Ostia accusati di una lunga serie di reati:estorsioni,gambizzazioni, affari sporchi sulle spiagge,intimidazioni,perfino il condizionamento dell’amministrazione pubblica.Ora la Procura di Roma ha ottenuto in Cassazione di rifare il processo d’appello, accogliendo le motivazioni del procuratore generale Pietro Gaeta secondo cui il clan andava condannato per mafia Alfonso Sabella,magistrato anti-mafia dice: “La mafia a Ostia c’è, si respira: gli omicidi, gli attentati, il racket verso i commercianti, i parenti dei criminali dotati di privilegi, il caporalato degli stabilimenti balneari. Non ho bisogno di sentenze passate in giudicato per dire che il territorio somigli moltissimo alla Sicilia degli anni ’80".
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Prepariamoci,da domani partono gli attacchi contro Ostia. Arriveranno, cinghiali,gabbiani, topi,le cavallette e i leocorni. Natale Pansera
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Il tg1 non nemmeno accennato alla vittoria dei 5stelle a Ostia Merita di precipitare a zero negli ascolti
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    A Ostia vince il M5S, ma vota un elettore su 3. Nick09 Non comprendo le ragioni di una partecipazione così bassa alle elezioni amministrative di una città che ha avuto dei problemi qualche anno fa. Il Diritto/Dovere di Voto è uno dei più importanti che esistono in uno Stato Democratico perché dà la possibilità ad ognuno di determinare, insieme ai propri Concittadini, il proprio futuro. Un noto ed esemplare Magistrato così si esprimeva: “La Rivoluzione si fa nelle piazze con il popolo, ma il cambiamento si fa dentro la cabina elettorale con la matita in mano. Quella matita, più forte di qualsiasi arma, più pericolosa di una lupara e più affilata di un coltello”. Paolo Borsellino. . Antiana E' da vigliacchi non andare al voto, il voto è un diritto-dovere e noi se ci riteniamo civili dobbiamo rispettarlo. Anche oggi l'assenteismo non doveva esserci, almeno con queste percentuali. Dovevano recarsi tutti al seggio per fare evidenziare la loro presenza, per dire ai malavitosi e ai fascisti noi siamo qui, ci siamo non avrete mai Ostia, scegliere una delle due o tagliare la scheda, ma la presenza fisica era necessaria ed invece hanno dimostrato ignoranza e vigliaccheria. Non avete il diritto di lamentarvi ed è la stessa cosa che ho scritto per i miei corregionali siciliani. . Paolo Catti De Gasperi Elezioni senza elettori, eppure chi prenderà più voti (pochini anzi pochissimi ) comunque legittimamente governerà. Di ciò ne è consapevole perfino l' ultimo dei bagnini del Kursal . E allora perché? Perché non andare alle urne ? Non riesco a spiegarmelo. Sembra una autocondanna di massa allo status quo, una rinuncia aprioristica a determinare il proprio futuro e quello della propria famiglia. Sembra un popolo senza speranza o talmente impaurito da chiudersi in casa
    • STEFANO A. Utente certificato 1 mese fa
      Più le percentuali di voto sono basse e più le agenzie di rating godono!
    • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
      La Mafia, non può sapere per chi voti (almeno spero), ma può sapere se vai a votare o no.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    Bartolomeo Prinzivalli IL GRANDE FEDERATORE -Pronto, parlo con Grasso? -Ma chi è? -Sono Fassino. -E che vuoi? -Telefono per proporti una grande coalizione che porti avanti i valori della vera sinistra, che guardi ai bisogni dei più deboli e gli restituisca la dignità perduta. -Ma con chi, col Pd? Quello che ha abolito l'art.18, ha introdotto i voucher ed ha violato ripetutamente la costituzione persino per la legge elettorale? -Sì, ma perché tu dov'eri? Non hai votato tutto pure tu? -E anche questo è vero. Ma senti, Pisapia ci sta? -Ancora ci devo parlare, ma credo di sì. -Allora ne possiamo parlare. Per me un posto al Senato, e la libertà di passare al misto dopo un certo numero di porcate. -Va bene. -Pronto, parlo con Speranza? -Sì, sono io, chi è? -Sono Fassino, telefono per proporti una grande coalizione che porti avanti i valori della vera sinistra, che guardi ai bisogni dei più deboli e gli restituisca la dignità perduta. -Ma col Pd? -Certo. -E Pisapia ci sta? -Non ci ho ancora parlato, ma forse sì. -Ma io ho già detto che voi mi fate schifo, che non sarei mai tornato, cosa penserà la gente di me? -La gente manco si ricorda cos'ha mangiato stamattina, pensa se gliene frega qualcosa di quello che dici tu. E poi puoi sempre dire che lo fai per senso di responsabilità e per sconfiggere il populismo e la destra. Ricordati che se rimani da solo resti a spasso. -Allora si potrebbe pure fare, me la penso. -Pronto, parlo con Civati? -Sì, è Possibile, sono io. -Allora scusa, ho sbagliato numero... -Pronto, parlo con Pisapia? -Chi è che mi cerca? -Sono Fassino, telefono per proporti una grande coalizione che porti avanti i valori della vera sinistra, che guardi ai bisogni dei più deboli e gli restituisca la dignità perduta. -E Pisapia ci sta? -Sei tu Pisapia! -Già, è vero. E chi siamo? -Un po' tutti. Sempre i soliti, ormai ci conosci. -E che programmi abbiamo? -Prima vinciamo e poi ne parliamo. -Vabbè, se siamo tutti vengo pure io. segue sotto
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      -Pronto, parlo con Prodi? -Chi è che mi cerca? Dove siete? -Sono al telefono, sono Fassino. -E che vuoi Faustino? -No, Fassino! Telefono per proporti una grande coalizione che porti avanti i valori della vera sinistra, che guardi ai bisogni dei più deboli e gli restituisca la dignità perduta. -Zzzzzzzzzzz.... -Pronto, PRONTOOOOO!!! -Ma chi è? -Sono sempre Fassino! -Che cerchi Falsino? -No Falsino, Fassino! Ci vieni con noi tutti uniti a fare una grande coalizione? -Zzzzzzz... -Lo prendo per un sì. -Pronto parlo con Casini? -Sì, sono io in carne e ossa. Con chi ho il piacere di parlare? -Sono Fassino. Volevo proporti un'alleanz... -Ci sto!!!! -Ma neanche vuoi sapere chi siamo e cosa vogliamo fare? -C'è una poltrona per me? -Sì, certo. -E già questo mi basta! -Pronto, parlo con Alfano? -Sì, io sono. -Senti Angelì, sono Fassino. Qua se non c'inciuciamo rimaniamo a piedi. -Lo so, ti stavo telefonando io. -Pronto, parlo con Bersani? -Mica siam qua a spacciarci per qualcun altro, sono io. -La mucca è vicina al macello, la ditta s'è ingrandita e ti chiama, sono Fassino, che fai? -E st'acqua qua, mica posso fare finta di non sentire il richiamo della poltrona, Pisapia ci sta? -Ancora con sto Pisapia? Ci sta, ci sta. -E ci sto anch'io, porco boia. -Pronto, parlo con Renzi? -No, sciono Scilvio. -Oh, scusa Silvio, vi confondo sempre. Sono Fassino, tutto va secondo i piani. -Bene bene, io i miei li ho radunati, aspettiamo la sentenza di Strasburgo e poi cominciuiamo la sceneggiuata. -Ok, aspettiamo. Te la ricordi la parola d'ordine? -Ciuerto. "Ce lo chiede l'Europa." -Perfetto...
  • Vincenzo . Utente certificato 1 mese fa
    Un bel CIAONE, a a chi lo ha detto per primo ed a tutti i giornalai, attori, e conduttori di talk show ,che per mesi ci hanno bombardato con la spazzatura, i topi , le buche, i cinghiali a Roma. Mi dispiace per i loro sforzi ma, i cittadini hanno capito che roba sono.
  • giuliano da jesi 1 mese fa
    ciao a pisa-pia ,gli vorrei dire ma con il cuore veramente ma che razza di fantoccio sei bo, fai finta di stare di qua poi di la non capisco perche' non ti fanno capire che sei ridicolo,forse un giorno lo capirai da solo.
  • giuliano da jesi 1 mese fa
    ciao, se ad ostia abbiamo vinto,vordi che non stiamo governando cosi male Roma come tutti i giornali vogliono far credere altrimneti non ci avrebbero votato,o ostia non sta a Roma.......
  • harry haller Utente certificato 1 mese fa
    ...Ce semo magnati l'Ostia: alleluja.......
  • vincenzodigiorgio 1 mese fa
    E vai , a Ostia abbiamo vinto ! La Di Pillo ha davanti un immane compito che , con noi che la affianchiamo , porterà pulizia e legalità in questa città troppo a lungo trascurata se non abbandonata !
  • Fabio T. Utente certificato 1 mese fa
    E se i "giornalisti" vogliono disquisire sui dati dell' affluenza ad Ostia, possono sempre citare gli esempi che vengono offerti agli elettori: http://www.today.it/rassegna/mattarella-vota-tardi-referendum-aiuto-renzi.html
  • Fabio T. Utente certificato 1 mese fa
    Proiezioni youtrend Ostia : cdx 41% M5⭐ 59%.
  • Belinda Belvaffa 1 mese fa mostra
    di Beppe Grillo: “La gente non si stupisce più che tornino gli stessi, perché punti di riferimento nuovi non ce ne sono più. Dovevamo essere noi e probabilmente abbiamo sbagliato qualcosa nella comunicazione". Se la Signora Bellandi me lo consente, suggerirei una miglior comunicazione/ Testimonianza su come la Finalità e i principi fondanti vengono rispettati e messi in pratica. Sulla Democrazia Diretta, Coerenza e Trasparenza che contraddistinguono il Movimento 5 Stelle e lo differenziano da un partito. Sul Ruolo di governo ed indirizzo attribuito alla Rete e non a pochi, leader, capi, rappresentanti o governanti che calano le loro decisioni dall’alto e censurano chi non si allinea. Sul Ruolo dei Portavoce in un Movimento “leaderless” e sul principio Orizzontale anti delega “Ognuno conta uno”. Sul processo decisionale partecipato in Rete dall' inizio alla fine su la Trasparente Piattaforma Rousseau, uno spazio dove veramente ognuno conta uno, gestito da responsabili eletti democraticamente con il compito di Garantire la verificabilità dei dati e una discussione efficiente ed efficace delle proposte. Buonanotte!
  • anima mundi 1 mese fa
    Mi era sfuggito che pochi mesi fa la giunta di Virginia Raggi ha approvato una delibera che ha istituito «il profilo professionale di Insegnante della religione cattolica», determinando «la dotazione organica teorica ottimale prevista per il suddetto profilo professionale in 50 unità di personale». E così facendo, per rientrare nei costi fuori controllo, ha tagliato 50 educatrici si asili nido, in un organico (quello degli educatori) già estremamente carente. Assieme al sangue di San Gennaro di Giggi è un'altro bel rospo da ingoiare: detesto il Vaticano e i preti di ogni credo e latitudine e ho giurato alla nascita che non sarei morto democristiano. Un'altra così e la mia scheda sarà "nulla" con 1 simbolo e 1 insulto.
    • Vincenzo . Utente certificato 1 mese fa
      Chiedi a Berlusconi che ha messo in ruolo ,con un concorso farsa, tutti gli insegnanti di religione cattolica, nominati dai vescovi. Sono equiparati a tutti gli altri docenti ed anche se un prete dovesse lasciare la tonaca, il posto gli resterebbe comunque- Forse c'entra qualcosa?.
    • FABIO B. Utente certificato 1 mese fa
      se sbagliato si cambia- ----------------------------------------- il Movimento non deve servire NESSUNA clientela.
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      ....raccontata così, è cosa grave; con tutte le minchiate messe in giro sul Movimento, occorrerebbe prima sapere se sia vero o no....
  • Tony 1 mese fa
    ...la banca dei servizi segreti..... http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2017-11-15/la-popolare-vicenza-e-conti-servizi-segreti-212138.shtml?uuid=AEL9ZFCD&refresh_ce=1
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    Mandate ai maiali politici il filmato sulla Terra dei Fuochi....perchè non sanno nulla, sono allo scuro di tutto! Vigliacchi!
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    Sto vedendo i 10 comandamenti: la terra dei Fuochi! Che vergogna! Ma i nostri politici se battono i @@! Ladri!
  • Robona 1 mese fa
    Hai ragione Di Maio, stanno facendo di tutto e di più per arrivare il più tardi possibile alle elezioni, impegno questo preso a TUTTI i livelli. No perchè non è che mancano i motivi per votare subito, l'incostituzionalità di questo parlamento, il cambio di 4 presidenti del Consiglio non scaturiti da risultati elettorali, il certo cambiamento dei rapporti di forza dei partiti, il crollo del partito di maggiornaza relativa e cosette del genere, insomma c'è ne stanno di ragioni. A questo punto mi chiedo se la Costituzione Italiana, di cui tutti sembrano esperti (tranne me)è ancora valida o no ?
    • STEFANO A. Utente certificato 1 mese fa
      Mi sembra che hai dimenticato che la nostra convivenza è fondata - da sempre- sul diritto inviolabile del lavoro, senza il quale non esiste la vita. Ma leggi almeno i principi fondamentali della Costituzione che sono inviolabili e insopprimili.Conseguirai almeno un minimo di conoscenza! La nostra è una Costituzione personalista perchè fondata sui diritti della persona. Chiunque lo comprende!
  • Antonio Manganella Utente certificato 1 mese fa
    Ma perche' continuiamo a permettere a una persona condannata e oncandidabile a fare campagna elettorale in tv a promettere cose che in tanti anni in cui e' stato al governo non ha mai fatto? Perche' continuiamo a permettergli di demonizzare il m5s inventandosi cose che non stanno ne in cielo e ne in terra? Andiamo in tv a illustrare il nostro programma e a ricordare tutte le merdate che hanno fatto il centrodestra e il centrosinistra negli ultimi trenta anni!!!
  • Nello R. Utente certificato 1 mese fa
    Il problema dei problemi in Italia è: IL NUMERO DI PERSONE CHE VIVONO .. DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE DI POLITICA io li chiamo i "faccio cose vedo ggente .." di Morettiana memoria . Sono stimati in più di un milione .. 70 italiani ,compresi malati anziani e bambini, devono MANTENERE un politico o un suo portaborse ... UN PESO INSOSTENIBILE, ROBA DA MEDIOEVO !!! il rapporto di politici procapite è 8 volte superiore agli USA .. la PRIMA VERA RIFORMA E': 1) Accorpare i comuni sotto i 5000 abitanti, 2) Accorpare le regioni in 4 Macro Aree, NORD ,CENTRO,SUD,ISOLE .. 3) Ridurre a un quarto il numero di senatori e deputati della Repubblica .. 4) Le partecipate devono essere accorpate su scala macro-area o al massimo città metropolitana ecc. ecc. ecc. sostituire una CASTA con un altra non è negli obbiettivi del M5S .. o almeno lo spero . my 2 cent
  • Renza Chiari 1 mese fa mostra
    @ Luigi Di Maio, fra un Post sugli alberi e l’altro, ne leggerei volentieri uno in cui racconta come ha illustrato a Washington il programma di politica estera del M5S. Mi interesserebbe sapere se e come ha parlato della sovranità, indipendenza e autodeterminazione dei popoli, del principio di non ingerenza negli affari interni dei singoli Paesi. Dello smantellamento della Troika, organismo sovranazionale che ha appaltato la democrazia delle popolazioni senza alcun mandato popolare. Del contrasto ai trattati internazionali TTIP e CETA. Se e come ha parlato della non disponibilità per il deposito e il transito di armi nucleari, batteriologiche e chimiche sul territorio italiano. Del disarmo, del ripudio della guerra e di ogni intervento armato. Della cessazione immediata dell’interventismo militare camuffato da “umanitario”. Del disimpegno dell'Italia da tutte le missioni militari della NATO in aperto contrasto con la lettera e lo spirito dell'art. 11 della nostra Costituzione. Se e come ha parlato del riconoscimento dello Stato di Palestina nei confini stabiliti dalle Nazioni Unite nel 1967. Della risoluzione dei conflitti in Medio Oriente. Dell'embargo totale di armi a tutti quei Paesi sospettati di finanziare direttamente o indirettamente i terroristi internazionali e della cessazioni di quegli embarghi economici che colpiscono quasi esclusivamente le popolazioni civili. Grazie
    • Beppe A. Utente certificato 1 mese fa mostra
      qualche pianta puo' sempre servire https://comedonchisciotte.org/ad-atene-vieni-da-me-ho-acceso-il-riscaldamento/
    • Renza Chiari 1 mese fa mostra
      Harry, di cosa hanno esattamente parlato, si era impegnato a raccontarcelo Di Maio, “di giorno in giorno”. Ora non so se sia possibile presentarsi come serio interlocutore restando in superfice delle cose, senza entrare nel merito del programma. So solo che le mie legittime domande non tendono affatto a sminuire gesti concreti in favore dell’ambiente ma semmai ad aumentare l’attenzione per un'azione politica trasparente e coerente ai valori fondanti del M5S. Ciao :)
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa mostra
      Legittime ed importanti domande, che non devono però tendere a sminuire l'importanza del gesto di oggi; l'attenzione per ambiente è uno dei caposaldi dell'azione politica del M5S: tutto ciò che hai menzionato, non so se sia stato al centro dell'incontro di Di Maio con le autorità statunitensi, ma credo sarebbe comunque bene mettere a conoscenza tutti i cittadini di cosa si sia esattamente parlato, anche se sia stato magari solo un "presentarsi" come un serio e futuro interlocutore, senza che si sia entrati nel merito delle cose....
  • harry haller Utente certificato 1 mese fa
    Un gran gesto, una bella dimostrazione di coerenza con i princìpi fondantivi del M5S......
  • Tony 1 mese fa
    ......tanto per farsi una ''cultura'' su come va l'industria nazionale....l,'unica che è rimasta in attivo... http://www.laspia.it
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    MASADA n° 1887 16 novembre 2017 PAROLE PER VIVERE Blog di Viviana Vivarelli Gli Italiani dovrebbero sentirsi in imbarazzo per i politici che hanno eletto- Internet e lo sviluppo del pensiero – L’imbarazzante Tavecchio – La passione per le parole - La memoria è la salvezza dei popoli – Lo stilnovo renzista ha rotto - Fahrenheit 451- Grasso Bonsai – Fassino il portasfiga – Il Bilderberg, la Maggioni, Severgnini e la Gruber - Film e realtà virtuale: The Village, e Minority Report – Ikygay = ragione di vita IMBARAZZO PER QUESTI POLITICI Francesca Fornario (IFQ) C’è una parola tedesca per descrivere il sentimento che pervade il popolo di sx: Fremdschämen. Fremd, estraneo, e Schämen, provare vergogna. Sentirsi in imbarazzo per qualcosa che qualcun altro ha fatto. Per “popolo di sx” intendo la diaspora dei cittadini che qui non votano o votano partiti diversi ma che fossero inglesi avrebbero sostenuto Corbyn, americani Sanders, spagnoli Podemos, francesi Melenchon: interrogandosi affatto sulla loro appartenenza ai partiti piuttosto che alla società civile, apprezzando il linguaggio nuovo e movimentista del giovane Iglesias che non nomina mai la sx tanto quanto quello vecchio di Corbyn e Melenchon che stanno in Parlamento da trent’anni, cantano Bandiera Rossa e accusano “I padroni”. Quel che entusiasma sono le loro proposte radicali, la promessa di giustizia sociale, le critiche feroci al sistema, la coerenza. .. Per leggere tutto clicca il mio nome oppure vai su masadaweb.org
  • Federico Renzulli Utente certificato 1 mese fa
    Berlusconi sui suoi telegiornali dice di portare a 1000 euro le pensioni minime "prenderà un sacco di voti" , noi si al reddito di cittadinanza, ma ai pensionati con pensioni da 500 euro ci abbiamo pensato ?
    • massimo m. Utente certificato 1 mese fa
      Ad esempio vogliamo tagliare le pensioni d'oro che vanno oltre il nostro tetto massimo e quindi innalzare le pensioni da fame che stanno sotto la soglia di povertà stabilita in europa. Ciao
    • massimo m. Utente certificato 1 mese fa
      Ovviamente si. Nel reddito di cittadinanza il singolo e le famiglie con pensione inferiore alla soglia di povertà avranno aumenti pari al superamento di tale soglia. Ma mentre il nano regala bonus elettorali e coprirà le spese come al solito tagliando Sanità, Scuola, Servizi Pubblici, noi i soldi li prenderemo in una maniera legggggermente diversa, che a loro e ai finanziatori delle loro campagne elettorali proprio non piace! Leggi il nostro Programma e il disegno di legge Reddito di Cittadinanza 5 stelle. C'è tutto e tutta la differenza tra noi e gli illusionisti del crimine. Ciao
  • nico m. Utente certificato 1 mese fa
    ... un emozionato ricordo a Gianroberto! A Riveder le Stelle!
  • massimo m. Utente certificato 1 mese fa
    Ho sognato Gianroberto, Erano le prime ore del mattino. Vi condivido con infinita gioia la sua gioia, insieme alle poche parole che ha sussurrate in sogno: “Tutto quello che potevo io ve lo ho dato. Ora sta a voi. Vivete il vostro MoVimento. Seminate sempre la vita e mai la morte, partecipate tutti, lottate sempre con amore, informate con ogni mezzo, coinvolgete chi si astiene e non vota più, ridate fiducia a chi più non ne ha, condividete la vostra gioia e il vostro amore, fateli innamorare tutti! Non fatevi distrarre, mancano solo quattro mesi per un’Italia a 5 Stelle. Tutto il resto, ora, è solo fumo negli occhi. Guardate sempre oltre e vedrete anche me: sono lì, sto sempre ad osservarvi con infinita fiducia”.
    • Bai Saba 1 mese fa mostra
      ahahahah massimo senti : quando lo sognerai di nuovo gli chiedi che pesce è Davide , che mica l'abbiamo capito ?
    • massimo m. Utente certificato 1 mese fa
      harry, hai la capacità di farmi sempre sorridere, quando riesco a capire la tua lingua, e tirarmi su il morale. Ho detto il morale harry... il morale! Allora ti ricambio la gioia: https://www.facebook.com/beppegrillo.it/videos/10153595591956545/
    • plagio 1 mese fa mostra
      https://www.youtube.com/watch?v=lskNQ-m7YIQ
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      https://www.youtube.com/watch?v=KhthI8OBDVc
    • harry haller Utente certificato 1 mese fa
      ...ma che strano sogno: da 'e parole, me ricorda quarcuno....( come se chiamava, Gesuino, o Cristoforo, boh, nun m' aricordo.....)
    • massimo m. Utente certificato 1 mese fa
      Credo fermamente di Si! Ciao Oreste
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      bellissimo sogno...sarà realtà!.^.^
  • Alessio Santi 1 mese fa
    Facciamo respirare L'Italia 1) acqua pubblica 2) scuola pubblica 3) energia e distribuzione dell'energia pubblica Fuori il profitto dalle banche 4) lavoriamo per un sistema bancario pubblico che finanzi l'economia reale e sfugga alla logica del profitto Le banche rimangono al centro del sistema Ma servono il sistema Fanno funzionare il sistema Gli utili li devono fare le imprese Non le banche
    • Zampano . Utente certificato 1 mese fa
      Il punto 2 lo modificherei con scuola-università pubblica...
  • Alessio Santi 1 mese fa
    Piantiamo alberi Piantiamo il seme della speranza di un cambiamento 1) abolire la legge Fornero 2) abolire il pareggio di bilancio in costituzione 3) abolire le pensioni d'oro e i vitalizi e gli stipendi mega dei burocrati di stato 4) fare il Reddito di cittadinanza 5) fare il referendum sull'euro 6) aiuti al sistema delle pmi 7) fare una legge anticorruzione 8) pubblicizzare il sistema bancario a cominciare dalla banca d'Italia Con le banche che devono far funzionare il sistema Gli utili li devono fare le imprese Forza 5 stelle!!!!!
  • giampaolo gottardo 1 mese fa
    caro DiMaio, il M5S dovrebbe di piu' informatizzare, partendo dagli studenti, le logiche a cui si rifa ai fini di ricominciare a progredire nella vita e quindi ad avere la possibilita' di fare 3 figli di media per famiglia (oggi le famiglie di nazionalita' italiana figliano circa 0.8): 1) ridurre i costi (e non incrementare stipendi) in particolare quelli del mangiare, vestire, dormire e di energia anche se questo comporta problemi alle grandi distribuzioni e mantenimento del valore dei risparmi; 2) ridurre il traffico di logistica ovvero trovare impiego dentro la Regione: la regione deve essere quanto piu' autosufficiente possibile; 3) produrre secondo il nostro nazionale stile culturale e quindi fare in modo che le iniziative artigianali trovino mercato in loco; 4) ritornare al mercato libero dove in mancanza di domanda l' offerta si trovi a dover calare i prezzi non come ora che provenendo i prodotti dai grandi enormi collettori anche se non c'e' domanda i prezzi rimangono sempre gli stessi a causa del mercato globalizzato; 5) introdurre una valuta anche virtuale interna: si ricorre al paragone con l'Euro solo nelle transazioni con l'estero; 6) automatizzare i servizi pubblici e fare si che le persone coinvolte in tali servizi vengano convertite ed impiegate nella produzione; 7) diminuire i livelli di intermediazione di compra vendita tra produttore e consumantore; 8) produrre sempre con un incremento in qualita' pensando solo al nostro mercato interno e non per confronto con i produttori esteri: poi se gli stranieri sono interessari a maggiore qualita' vengano pure da noi! 9) raggiungere l'autosufficienza regionale il che significa anche garantire a tante famiglie la stabilita' dei ruoli di base nella Regione che sostengono l'autosufficienza e quindi il ritorno alla piacevollezza di generare: non si figlia con un assegno governativo ma dando alla gente una ragione di vivere!
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    Mentre noi piantiamo alberi per il futuro...loro hanno piantato l'albero della cuccagna! Maiali!Ladri!
  • gennaro a. Utente certificato 1 mese fa
    Poco fa il NANO ha detto che aumenta le pensioni minime da 500 euro a mille euro. Sono trent'anni che il NANO prende in giro i nostri vecchi per gli interessi delle sue aziende e per gli interessi dei suoi pari, il M5S non può consegnare il paese a questa gente, il M5S deve "promettere di piu" per il bene dei nostri vecchi e per il bene del nostro paese
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      io so' vecchio,se me promette a "pompetta" je do er voto! hahahha... me' cojon!
  • Eposmail. ,, Utente certificato 1 mese fa
    ..certo piantare gli alberi va benissimo per migliorare la qualità della vita. Ma ancor meglio "migliorarla"..abolendo la legge fornero e mandare in pensione la gente a 60 anni anzichè a 67. Spero che la .."sfumatura "..renda l'idea.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus