Memento Renzi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Ricordiamo a tutto il PD ed in particolare a Matteo Renzi, che babbo Tiziano, resta saldamente indagato nell'inchiesta per corruzione negli appalti miliardari in Consip per il grave reato di traffico di influenze.

Ciò nonostante la Procura abbia aperto una indagine sul Comandante dei carabinieri del Noe che avrebbe attribuito a Romeo, piuttosto che a Bocchino, la frase ".... Renzi, l'ultima volta che l'ho incontrato ...".

Dunque, gli elementi probatori e gli indizi a carico di Tiziano Renzi restano sostanzialmente invariati. Anche perché per commettere il reato contestato a Tiziano Renzi non è necessario alcun incontro fisico tra le parti.

In ogni caso, ed a prescindere dall'esito della nuova indagine, a confermare l'incontro che sarebbe avvenuto tra Romeo (oggi agli arresti), Carlo Russo (amico dei Renzi e indagato) e lo stesso Tiziano Renzi, sarebbe stato anche Alfredo Mazzei, commercialista del PD. E a raccontarglielo fu proprio Romeo. Questa è una testimonianza agli atti del processo, confermata ai PM e riconfermata pubblicamente dallo stesso Mazzei e che racconta anche della "spregiudicatezza" di Russo e Tiziano Renzi.

Ma non è tutto.

Ci sarebbe anche il racconto di Daniele Lorenzini, sindaco del PD di Rignano e medico di Tiziano, secondo il quale nell'ottobre 2016 Tiziano Renzi gli disse di essere terrorizzato da una inchiesta a Napoli che riguardava una persona che (lo stesso Tiziano) avrebbe visto una volta. (Romeo? può essere). Lo stesso Lorenzini, sostiene che mentre era a casa di Tiziano Renzi, sentì il generale Saltalamacchia (indagato per rivelazione di segreto e favoreggiamento nella stessa inchiesta) dirgli di stare lontano da quella persona di Napoli (Romeo? può essere).

Poi restano sempre in piedi i pizzini rinvenuti nell'Ufficio di Romeo con le iniziali "T." e "C.R." e con le cifre di "30.000" e "5.000" per mese. Altri pizzini che descriverebbero gli incontri tenuti da "T." con M. e L.

Poi ci sono gli incontri avvenuti tra Tiziano Renzi e Marroni. Poi ci sono le testimonianze di quest'ultimo, gli incontri con Carlo Russo, che sosteneva essere stato mandato proprio da Tiziano Renzi.

Poi c'è la rivelazione dell'indagine, andata a buon fine con il ritrovamento delle cimici ambientali. Ci sono le paure di parlare al telefono da parte di Tiziano Renzi e quelle di non incontrare più all'improvviso alcune persone che aveva frequentato fino a quel momento. Tutto invariato, dunque. L'indagine resta aperta. Le accuse a Tiziano Renzi restano le stesse. Il silenzio del PD e quello di Matteo Renzi, anche.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • elio p. Utente certificato 2 minuti fa
    ALtro che Banda Larga!
  • marco cortez Utente certificato 8 ore fa
    Per incrementare il vostro business all'estero è stato aperto un business e che non hai modo la soluzione viene da te. Si può fare un prestito da Lady JOSINA GOMEZ da 60.000 euro ha 600,000 euro con un tasso del 2% E-mail: prestitobancario2017@gmail.com -costruzione di casa -Azienda aperta -Aprire un'azienda internazionale -investimento nel caso di immobili vari,
  • Antonio S. Utente certificato 10 ore fa
    Non hanno il minimo pudore.
  • mario 12 ore fa
    La magistratura farà il suo lavoro...Il Movimento 5Stelle è la sola forza che infastidisce perché sola contro un sistema corrotto ormai da tantissimo tempo.Forza ragazzi...forza il Movimento...Vinceremo!♡♡♡♡♡
  • Gianmarco Mattei 13 ore fa
    Metteranno tutto a tacere grazie alla magistratura amica. Hanno indagato l' ufficiale dei Carabinieri!! E' roba da regimi sud americani ma noi non siamo stupidi caro matteo e famiglia siete dei farabutti bomba levati di culo te e tutta quella cricca di infami abusivi non eletti sei una nullita' fatti curare da uno psichiatra buono
  • Tex A. Utente certificato 13 ore fa
    Quando ieri sera sulla Sette ho visto comparire dal "canotto" il bulletto di Rignano detto "il bomba" con la sua solita spocchia, mi sono detto: "...ma non dovevamo rivederci più?" ed ho girato canale. Poi leggo che è andato in quello studio (aspettiamo a vederlo dappertutto come prima) a piagnucolare e infine minacciare querele a destra e a manca.... poverino, mi fa tenerezza, un incompreso par suo ha bisogno di certezze, e una certezza ce l'ha, sta sulle palle alla stragrande maggioranza degli italiani. Vincerà le primarie grazie ad un popolo piddino che si è scordato di Berlinguer per inneggiare a questo bulletto, ma non vincerà certamente le votazioni che, prima o poi, dovranno concederle al popolo che ne ha piene le palle di questi pescecani/piraña che hanno depredato il paese, le sue industrie e le sue bellezze naturali.
  • giancarlo ricomini Utente certificato 14 ore fa
    tra poco si vedra un mezzogiorno di fuoco tra il bomba belfagor il padre i leccaculi renziani e la magistratura a difenderli ci sara l avvocato dalle cause perse quel leccaculo di andrea romano grande coglione italiano
  • Franz M. Utente certificato 17 ore fa
    le istituzioni italiane sembrano più una ragnatela di crimini, che stato... :-( .. ma tranquilli - tutti va bene - tutto normale, anzi normalissimo!! È chiaro che il DNA italiota è alla fine di una metamorfosi criminosa, tutti complici, a partire da quelli che non si scandalizzano nemmeno più. Godiamoci lo spettacolo
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 17 ore fa
    Ha ben poco da indignarsi in televisione il buon Matteo e invece molto da preoccuparsi.
  • beppe z. Utente certificato 18 ore fa
    Stanno rigirando la merda che viene sempre più a galla!!!
  • gianni rita 20 ore fa
    L'ultima bufala (di ieri mattina) viene dal "Giornale" di Berlusconi & Sallusti: si sono inventati che il PD Mattei, altro solido testimone a carico di Tiziano Renzi,sarebbe un emissario di Napolitano. Questi qua, difendendo i Renzi, stanno già preparando il Grande Inciucio per dopo le elezioni
  • Andrea F. Utente certificato 20 ore fa
    Ma più che altro è assurdo che se a fare queste affermazioni fosse un cittadino qualunque, sarebbe già stato querelato e gettato per l'eternità nelle patrie galere, mentre se lo si fa tramite il blog di una "forza politica", al limite si sentono latrati da questo o quell'altro personaggio con la solita minaccia "sporgeremo denuncia per diffamazione!!!111".
  • francesco . Utente certificato 20 ore fa
    Notizia di poco fa ( Radio 24) che la Procura di Roma perquisisce la sede Consip (bravi solo ora!) tu si que .....saluti da Comindo.
    • paolo b. Utente certificato 19 ore fa
      con la Raggi sono dei fulmini!
  • carlo 21 ore fa
    questa posizione va pero' difesa pubblicamente. cioe', nei media. perche' e' da li' che la gente ha le notizie. e se non la fa il m5s questa difesa, a parte qualche sparuta minoranza di giornalisti (quelli del fatto quotidiano) non la fa nessuno. nessun tuttologo, giornalista, commentatore, presentatore, politico di quasiasi partito, difendera' questa posizione. anzi, ci metteranno sempre del loro per smontarla. l'abbiamo gia' visto, non hanno limiti. per loro un processo che finisce per la prescrizione vuol dire assoluzione. quindi, a parte suonarsela e cantarsela qua' dentro, un po' di coraggio, uscire fuori, andare nei programmi tv, radio etcetc., e dire la propria.
  • Michele Petrarulo 21 ore fa
    Si aprono le scommesse. A cavallo delle amministrative, Marroni, Alfredo Mazzei e Lorenzini ritratteranno e diranno di essersi sbagliati.
  • Luigi Maria Streva 21 ore fa
    Ma vi sembra davvero tanto scagionante l'affermazione di Bocchino, anziche' di Romeo, relativa a un pregresso incontro con "Renzi"? Bocchino e' pienamente coinvolto nel mondo degli appalti. E quando parla di Renzi si riferisce davvero all'allora presidente del consiglio? Perche' avrebbe dovuto riferirsi a lui piuttosto che al padre Tiziano? Per quale motivo e in che occasione avrebbe incontrato Matteo.? Ricordo che Bocchino decadde da parlamentare con le elezioni del 2013, mentre Matteo Renzi, che non e' mai stato parlamentare, prima di allora non aveva mai avuto incarichi di governo. Inoltre, il Renzi a cui allude Bocchino quando dice "l'ultima volta che l'ho incontrato" deve averlo incontrato piu' volte, infatti non si dice "l'ultima volta che l'ho incontrato" di una persona che si e' incontrata una volta sola. E mi sembra improbabile, per le ragioni sopra accennate, che Bocchino abbia incontrato Matteo piu' volte.
  • Aldo B. 21 ore fa
    Cosa vuol dire avere un Babbo Renzi in Questura te lo rivelan gli occhi e le battute della gente O la curiosità di un Babbeo irriverente Che si avvicina solo per un suo dubbio impertinente Vuole scoprir se è vero quanto si dice intorno ai renziani Che siano i più ladroni, una cricca poco apparente Fra tutte le peggiori cricche la più indecente Passano gli anni i mesi, e se li conti anche i milioni È triste trovarsi adulti sapendo d'esser ancor più ladroni La maldicenza insiste, batte la lingua sul tamburo Fino a dire che un renziano è una carogna di sicuro Perché ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo Fu nelle notti insonni vegliate al lume del Matteo Che preparai gli intrighi, diventai Premier Babbeo Per imboccare la strada che dalle panche di una cattedrale Porta alla segreteria PD quindi alla casta golpista del Quirinale Premier finalmente, per rubare in terra come un maiale E dalla Questura il mio arresto era ormai irragionevole A chi alla Camera in piedi mi diceva "Vostro Onorevole" E di truffare alla Consip fu un piacere del tutto mio Prima di genuflettermi nell'ora dell'addio Non sapendo affatto se in galera ci andrò anch'io...
  • Corrado Allegro Utente certificato 22 ore fa
    E ancora nessuno querela nessuno. E ancora tutti siedono alle loro poltrone. Ha ragione Di Battista quando paragona questa vicenda ai film western in cui tutti hanno la pistola puntata sull'altro e nessuno spara perché sanno che sarebbe una carneficina.
  • Angelo hot Utente certificato 22 ore fa
    La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso. Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da E-mail: delbarioalexio@gmail.com
    • Mick chi Utente certificato 9 ore fa
      Signor DelBARIO Alexio è un grande uomo che ha ottenuto Risparmia durante il mio periodo più buio. È un creditore particolare affidabile. Queste transazioni sono approvati da un avvocato e garantire da una banca. Grazie, signor sembrava. Suo indirizzo email: E_mail: delbarioalexio@gmail.com
  • Giampaolo M5S Utente certificato 22 ore fa
    Alla fine finirà tutto a tarallucci e vino, ma gli Italiani hanno capito tutto. Renzi è quello che aveva promesso di lasciare la politica se vinceva il No al referendum..
    • FRANCESCA DI LORENZO 20 ore fa
      E' un grandissimo bugiardo e venditore di fumo, continua a prendere in giro gli italiani,ci auguriamo la sua definitiva sconfitta alle prossime consultazioni, insieme ai suoi renzoni.Annientarli
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus