Salviamo il lupo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Paolo Bernini

Segnatevi questa data: il 2 febbraio. E’ il giorno che potrebbe passare alla storia come la pagina nera per l’ambiente e per gli animali in Italia. E’ il giorno in cui la Conferenza Stato Regioni potrebbe approvare il “piano lupo” del Ministero dell’Ambiente che prevede la possibilità di uccidere i lupi, gli ibridi – nati da un lupo e un cane - e altri canidi, in deroga alle direttive europee e alle leggi dello Stato.

A votarlo saranno il ministro dell’Ambiente, Galletti, e i presidenti delle Regioni. Sì, proprio Galletti, lo stesso che ha firmato lo Sblocca Italia della cementificazione selvaggia, del via libera agli inceneritori, delle trivelle nei nostri mari.

Una licenza di uccidere che rischia di cancellare più di 45 anni di battaglie che hanno salvato il lupo dal rischio di estinzione, dopo che nel 1971 è stato inserito nella lista delle specie “particolarmente protette”. Oggi chiunque uccide o cattura un lupo, rischia l’arresto da due a otto mesi.

Con il “piano lupo”, fatto realizzare dal Ministero dell’Ambiente ad una onlus tramite un affido diretto e in evidente conflitto di interessi di chi lo ha pensato torneremmo indietro al secolo scorso, ignorando gli sforzi e gli interventi voluti fortemente, anche dall’Europa, per la tutela di questa specie simbolo.

Di fatto, questo provvedimento favorirà il bracconaggio legittimandolo, e alcuni allevatori potrebbero farsi giustizia da soli, senza risolvere concretamente i loro problemi. Il vero paradosso è che questo piano, che permette di uccidere i lupi dovrebbe essere finalizzato a proteggerli!

Ma le assurdità non finiscono qui: prima di arrivare ad una scelta così estrema, il Governo, secondo la normativa, dovrebbe dimostrare di aver messo in pratica azioni vincolanti e fondamentali per la soluzione del problema della predazione, per poter ricorrere alle deroghe. Azioni come ad esempio l’uso dei recinti elettrificati o dei cani pastore per proteggere le greggi da eventuali attacchi del lupo e la previsione di indennizzi adeguati e il finanziamento dell’uso corretto di tutti i sistemi di deterrenza.

Tutte cose mai realizzate sul territorio nazionale e che il Pd e questo Governo non intendono realizzare, come dimostra il piano lupo del ministro Galletti. Per quanto previsto dalla Direttiva Habitat, l’Italia rischia l’apertura di una ulteriore procedura d’ infrazione europea che potrebbe portare ad un ulteriore spreco dei soldi dei cittadini per centinaia di milioni di euro! Tra le tante cose mai fatte dal Governo, c’è anche il censimento nazionale dei lupi.

Il piano lupo, invece, è stato scritto con dati non pubblicati scientificamente, quindi sulla base di dati presunti. Non esiste un piano di monitoraggio nazionale e coordinato. Si parla di “abbattimenti selettivi”: ma in base a quali dati si calcolerebbe la percentuale dei lupi potenzialmente fucilabili?

Altra lacuna: l’assenza di un piano nazionale armonico di azioni concrete in grado di consentire la convivenza tra l’uomo e il lupo che sarebbe in grado limitare le predazioni anche fino al 90%, come dimostrano i dati dei ricercatori esperti. Il piano lupo sarà motivo di forti scontri, e non risolverà un problema reale e diffuso, con il forte rischio di veder tagliati i fondi per la prevenzione o per gli indennizzi.

Inoltre, si tratta di un progetto affidato direttamente dal Ministero dell’Ambiente senza bando e con fondi pubblici alla onlus Unione Zoologica Italiana, che ha fatto praticamente il lavoro che, in base a quanto previsto da un decreto del Presidente della Repubblica, doveva essere realizzato dall'ISPRA in quanto braccio tecnico scientifico operativo del Ministero dell'ambiente. Una vicenda poco chiara su cui il Movimento 5stelle ha presentato diverse interrogazioni che hanno avuto una risposta che non ha giustificato questo spreco di denaro pubblico.

Il Movimento 5stelle dice NO alla licenza di uccidere i lupi ! Fermiamo insieme questa strage senza precedenti che attacca la biodiversità del nostro territorio, già martoriato da bracconaggio, cementificazione, trivellazioni, discariche abusive, commercio illegale di fauna selvatica.

Il 2 febbraio, fatevi sentire. Tutti insieme possiamo fare la differenza e far fare al Ministro un passo indietro! Potete mandare una mail al Ministro e al presidente della vostra regione. Sostenete e diffondete la battaglia per salvare il lupo!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • FABIO B. Utente certificato 11 mesi fa
    ----------------------------------------------------http://www.thepetitionsite.com/it-it/263/711/826/defend-endangered-species-dont-defang-the-esa/
  • Luigi Andena 11 mesi fa
    Galletti e la banda di mr bean sono stati il peggior governo che l'Italia abbia avuto dal dopoguerra .In tutti i sensi : Ignoranti e cialtroni la loro vocazione è solo quella di restare al potere contando sull'indifferenza diffusa della popolazione e stufa di tutto . Un pensiero che va benissimo per le lobby e i grandi speculatori e difatti il galletti perché vuole ammazzare i lupi ? Perché la coldiretti si è impegnata con 4 pecorai che si lamentano dei cani che loro hanno abbandonato diventati predatori. I pecorai sono ricchissimi non sono quelli della transumanza e dalla roulotte malandata ora hanno ville e schiavizzano rumeni per il loro tornaconto . E il galletti ignorante com'è cosa ne sa della biologia dei Canis lupus .
  • Lenin Nicolaj (che fare) Utente certificato 11 mesi fa
    « daje, salvateme, ve prego !! » [ il lupo ] ps: però dovete salvare pure le pecore, se no che cazzo me magno , visto che le fate morì congelate nelle campagne terremotate , ci vostra . ^_^
  • Stefano Chinellato 11 mesi fa
    Salviamo il lupo
  • Alessandro P. Utente certificato 11 mesi fa
    il lupo è vegetariano e pacifista e non ha mai aggredito nessuno, nemmeno gli altri animali.
    • FABIO B. Utente certificato 11 mesi fa
      http://www.thepetitionsite.com/it-it/263/711/826/defend-endangered-species-dont-defang-the-esa/
    • FABIO B. Utente certificato 11 mesi fa
      le scatolette di simmenthal per lui non esistono
    • FABIO B. Utente certificato 11 mesi fa
      sempre meglio della razza umana
  • Tony G. Utente certificato 11 mesi fa
    ne potremmo portere un paio a Montecitorio o a palazzo Chigi così ci penserebbero loro a risolvere il problema....
  • undefined 11 mesi fa
    troppo tempo che aspettiamo danni insoluti: proporrei il 10%per abbatterli,oppure chiuderli in recinti a vostre spese chiacchieroni......
  • gianfranco ferroni Utente certificato 11 mesi fa
    CHIEDIAMO LE IMMEDIATE DIMISSIONI DI QUESTO PSEUDO MINISTRO DELL'AMBIENTE CHE NON MERITA ASSOLUTAMENTE DI RICOPRIRE QUESTO INCARICO . VERGOGNA ! MA SOLO IN QUESTO PAESE SUCCEDONO QUESTE BESTIALITA' ! VERGOGNA !
  • fra 11 mesi fa
    #cacciaunno W i lupi!! Chiaro come sempre il nostro Paolo Bernini!!Quanto vorrei che fossi tu il nostro PdC....invece abbiamo un ministro dell'ambiente contro l'ambiente e chi lo abita!!!!gentaccia incompetente e disonesta....vorrei risp a chi scrive in un commento che è necessario questo abbattimento NON È VERO!!piuttosto gli allevatori lasciano le greggi al pascolo senza custodia per fare meno fatica!!!il lupo c'è sempre stato !!e a chi scrive che è stata data poca attenzione a questo argomento NON È VERO ..c'è un post del 29 gennaio in difesa dei Lupi....QUESTO GOVERNO NON MI RAPPRESENTA VERGOGNA
  • Francesco Contento 11 mesi fa
    Dato gli enormi danni che questi animali negli ultimi anni stanno causando in molte aziende Zootecniche e non solo credo che la loro riduzione sia più che mai necessaria. Fosse l'unica cosa buona che questo governo fa.
  • Riccardo LOCCI Utente certificato 11 mesi fa
    La politica e’ tanto piu’ buona quanto meno e’ collusa con gli interessi particolari di persone o gruppi che vogliono contare piu’ dell’insieme dei normali cittadini. Quando vi e’ collusione, la politica prende decisioni inappropriate e dannose verso gli interessi di tutti. La mala-politica ora vuole far credere che quest’animale faccia troppi danni perche’ sarebbero oramai diventati troppo numerosi gli individui della specie. Per le esigenze particolari di qualcuno che li considera troppi, anche la meta’ di quelli che vi sono ora, sarebbero dannosi. Infatti non e’ molto che questi animali erano stati fatti sparire quasi tutti, a giusta ragione, per certe persone. La buona politica dice a questi che vorrebbero ridecimarli, che le loro esigenze individuali non corrispondono alle necessita’ ed interessi di tutti. Per cui, questi animali, nel numero che sono, sono piu’ utili a tutti di quanto siano dannosi per qualcuno.
  • Giovanni Antonio 11 mesi fa
    Propongo di salvare tutti i lupi e portarli direttamente a Montecitorio...li staranno al calduccio e avranno di che sfamarsi!! Con grande gioia del popolo italiano. E inoltre: -Al Voto Subito!! -Uscire da UE ed euro il più presto possibile -Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale -Fuori dalla NATO -Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo! -Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" - Disoccupati – Esodati -Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire il lavoro e il mercato interno, ecc... -Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati clandestini e/o "non aventi diritto" Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti. Un Esodato Super-Incazzato.
  • rosanna scarpa 11 mesi fa
    il due febbraio e' dopo domani. non siamo un po' in ritardo? se c'e' da firmare ditelo che sono pronta. possibile che gli animali sono sempre troppi e noi siamo sempre pochi e cosi' ci fanno loro le spese, sempre? grazie come cinque stelle, siete sempre i migliori.
  • pasquale 11 mesi fa
    ..lottiamo col lupo, forza M5S!
  • Manuel Barone 11 mesi fa
    W IL M5S, L'UNICA FORZA POLITICA IN PARLAMENTO CHE DIFENDE GLI ANIMALI! GRAZIE ANCHE A BEPPE GRILLO PER ESSERSI UNITO ALLA CAMPAGNA PER SALVARE IL LUPO! - NON SI E' MAI VERIFICATA NE' IN ITALIA NE' IN NESSUN PAESE AL MONDO UN'AGGRESSIONE AI DANNI DI UN ESSERE UMANO AD OPERA DI UN LUPO PERCHE' I LUPI NON ATTACCANO LE PERSONE! - SE UN ALLEVATORE ACQUISTA UN PASTORE MAREMMANO O SI DOTA DI RECINZIONI ELETTRIFICATE ELIMINA IL RISCHIO DI PREDAZIONI DELLE SUE PECORE AD OPERA DEI LUPI - TENIAMO PRESENTE CHE IN MOLTI CASI IN CUI UNA PECORA ERA STATA SBRANATA SI E' POI SCOPERTO CHE A MANGIARLA NON ERA STATO UN LUPO BENSI' UN BRANCO DI CANI RINSELVATICHITI - I LUPI CONVIVONO CON NOI DA SEMPRE. E' L'UOMO CHE HA INVASO GLI SPAZI DEL LUPO, NON VICEVERSA - GALLETTI SI DIMOSTRA PER L'ENNESIMA VOLTA, COME MOLTI POLITICI DEL PD, DELLA LEGA NORD E DI FDI, DI ESSERE UN SERVO DEI CACCIATORI, PRONTO COME MOLTI SUOI COLLEGHI AD ASSECONDARE LE ISTANZE PIU' VERGOGNOSE DELL'ALA PIU' OLTRANZISTA DEL MONDO VENATORIO.
  • romaine pinna Utente certificato 11 mesi fa
    Ciao Dal prestito di due anni, il Credit Mutuel Bank sta facendo la cosa giusta nel nostro paese l'Italia. Questa banca sta facendo tutti i nostri cittadini che hanno bisogno di prestito di prestito. Così ho preso a condividere questo messaggio, questa azione da parte della banca non è riconosciuto il nostro stato. Così se avete veramente bisogno di un prestito, vi chiedo di contatto con loro su questa mail perché stanno già facendo prestiti anche ha molte persone e me. Ecco l'e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com
  • Paolo Bonavita 11 mesi fa
    Stiamo parlando di un progetto scientifico sul lupo. E sono gli zoologi, scienziati, che sanno e che devono fare. Non si può pensare che tutti sappiano come intervenire sull'ambiente, in tutte le sue componenti (botanica, zoologia, ecologia ecc.). Come in tutte le discipline scientifiche sono gli scienziati del settore a doversene occupare e discutere. L'UZI è l'associazione di tutti gli zoologi italiani, e quindi il massimo della garanzia sotto questo punto di vista. L'M5S DEVE fidarsi degli scienziati, come avviene in tutti i paesi tranne l'Italia. E' bene che le cose cambino in meglio, e questo è ciò che si deve fare. Il resto sono chiacchiere.
    • Paolo Di Vito Utente certificato 11 mesi fa
      e secondo te, quindi, in Italia, ci dovremmo fidare anche di altre associazioni o enti "scientifici", a prescindere laddove storicamente è dimostrato che queste istituzioni sono disposte spesso a sacrificare la loro deontologia al mero interesse privato o di parte
  • ANNA PONISIO Utente certificato 11 mesi fa
    Se non cacceremo via i politici criminali,non ci salveremo più.......FORZA,LUPO,SONO CON TE!!!!!!
  • FederocK 11 mesi fa
    SOPPRIMERE UN CAZZO, GLI ANIMALI ESISTONO DA MILIONI DI ANNI PRIMA DI NOI E VANNO RISPETTATI, LA TERRA NON E' FATTA SOLO PER QUESTA SPECIE DI MERDA CHE SI CHIAMA HOMO "SAPIENS", MA PER TUTTI GLI ESSERI VIVENTI,QUINDI CI DOBBIAMO STARE TUTTI IMPARANDO A RISPETTARE GLI SPAZI ANCHE DELLE ALTRE SPECIE.
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      ci sono tante specie che sono estinte senza l'intervento dell'uomo.
  • Dolcini Nello emil 11 mesi fa
    Forza lupo
  • Ivette B. Utente certificato 11 mesi fa
    Gli unici che sono autorizzati a parlare sono gli allevatori. Loro sono sul campo e possono indirizzare per la soluzione di un problema vecchio come l'uomo. Se il lupo (e non solo lui) rappresenta un pericolo per l'uomo e le sue greggi allora sopprimiamolo. Se non rappresenta un pericolo interveniamo con provvedimenti per la tutela di tutti.
    • Mario Rosini Utente certificato 11 mesi fa
      Gli allevatori voglio uccidere il lupo per meri e squallidi interessi economici! Attuare misure atte a prevenire l'attacco del lupo agli ovini ed al pollame (i bovini sono fuori stazza per il simpatico canide)è facile, a patto che non si sia degli ingordi.
  • Maurizio De Tomasi Utente certificato 11 mesi fa
    Forza Paolo Bernini M5S!!!!!!!
  • Claudia Ramosi 11 mesi fa
    Bisogna vietare la caccia,quella a tutti gli animali , che non ha alcun senso oggi come oggi se non dare sfogo alle proprie malattie mentali (i cacciatori sono definiti dagli psichiatri dei psicopatici,assassini legalizzati e sadici).Solo cosi i boschi si ripopolano di prede dei lupi e i lupi non hanno bisogno di andare negli allevamenti. La natura ha il suo equilibrio che dovrebbe essere inviolabile,perché appena si tocca ecco i problemi e non si può eliminare la vita in tutte le sue forme per risolvere le cose. INOLTRE I CANI PASTORE MAREMMANO ABRUZZESE SONO GENETICAMENTE "PROGRAMMATI" PER DIFENDERE IL GREGGE ,IO CE L HO COME CANE DA COMPAGNIA E FA LA GUARDIA IN MANIERA ECCEZIONALE,non gli ho dovuto insegnare nulla.Loro mettono paura ai.lupi e sono bianchi proprio perché si nascondono tra le pecore per attaccare il.lupo.La stupidità umana non ha limiti ,eppure con l accesso a internet a tutti dovremmo essere più intelligenti tutti quanti
  • Riccardo F. Utente certificato 11 mesi fa
    Dove sono gli ambientalisti, e i naturalisti che ho visto nelle trasmissioni tv per 20 anni, parlare di come é bello avere il lupo in italia? Luigi Boitani, Danilo Mainardi, Francesco Petretti dove siete? chissá se Giorgio Celli fosse ancora vivo si farebbe sentire o tacerebbe anche lui.
  • corrado valvo 11 mesi fa
    Questa gentaglia dovrebbe imparare dai lupi che quando ci sono dei loro simili in difficoltà , non li abbandonano anzi se devono fare una marcia li mettono davanti a tutti, in quanto se li lasciassero per ultimi rischierebbero di non stare al passo e di morire. Questa gentaglia invece pensa a massacrarli, a partire dal Ministro per l'ambiente!!! Quale ambiente tutela? quello dove abita lui probabilmente per il resto l'Italia può essere distrutta, sventrata, inquinata, cementificata, svenduta e depredata del suo patrimonio ambientale e animale!!!
  • Paolo Garilli 11 mesi fa
    Povero lupo, rischia di tornar ad essere il capro espiatorio di una società umana sempre più incosciente dell'insostenibilità del suo rapporto con la Natura. Un esempio di buona regolamentazione della materia è la "Strategia Lupo Svizzera": http://www.kora.ch/uploads/media/I_Strategia_Lupo_Svizzera_2016.pdf
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    D’accordissimo nel salvare, in tutti i modi, il LUPO. L’uomo, prima o poi, dovrà rendersi conto che no può distruggere, indiscriminatamente, tutto ciò che può o potrebbe disturbarlo. Per i lupi avrei una proposta seria: allevarli, in natura, in quantità massiccia. Addestrarli a sfamarsi di carne politica puzzolente; dopo due settimane di digiuno, portarli nel parlamento e dargli il via per potersi sfamare adeguatamente. Saluti Talelebano
  • giorgio c. Utente certificato 11 mesi fa
    Dal tuo post mi par di capire che la campagna e gli animali che la popolano non sono proprio il tuo forte, le tue considerazioni sono quelle di chiunque si documenti in giro nel web, prima di chiamare a raccolta ed in nome dei 5stelle è meglio che ti documenti e magari chiedi a chi in campagna ci vive ed è contatto delle molte situazioni da te esposte, anche guiste ma anche molto ideologiche.
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      APPROVO in pieno.
  • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
    giancarlo sartoretto (alla mio commento delle 11.46) “ma un essere che ha i tuoi stessi diritti di sopravvivenza,” Innanzitutto 50 anni fa, gli animali selvatici, nella terra, erano di più: pensa ai pesci degli oceani. Dato che la terra è finita, ovvero le risorse non sono infinite, i diritti non si possono espandere. Se le cavallette, o i cinghiali, o i cani, ci mangiano le risorse come dobbiamo comportarci? Si sa che se l'umanità (7 miliardi di persone) vivesse come lo statunitense medio, avremmo bisogno di 4 pianeti, e 5/6, se vivesse come gli arabi dell Qatar, 6/7 norvegesi... Allora, dato che tutti vogliamo vivere come i norvegesi (PIL pro capite sugli $80.000, Italia c.a. $30.000) semplicemente non è possibile, e non è possibile dare i famosi “diritti” alle bestie. Paolo TV
  • FABIO B. Utente certificato 11 mesi fa
    avanti senza tregua.
  • RENZO D. Utente certificato 11 mesi fa
    I politici del pd, i giornalisti della rai, di mediaset e quasi tutti i giornali, non guardate tv ne leggete giornali sono CANCEROGENI,, passate parola...
  • RENZO D. Utente certificato 11 mesi fa
    Bisogna sopprimere i politici delinquenti e quelli malati di mente..
  • umberto maggetti 11 mesi fa
    come possiamo farci sentire?
  • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
    Sono nato in una valle, più di 50 anni fa, dove c'erano rarissime volpi, tassi e abbastanza uccelli. Questa situazione, rapporto uomo/animali, era in essere da centinaia di anni. Quella valle si stava spopolando, già negli anni '50 e adesso non ci sono più prati, che sono stati sostituiti da alberi e da rovi e vari rampicanti. Il canalone ha uno sbarramento, fatto probabilmente da 150/200 anni fa, per contenere le piene delle acque, ma si sta riempiendo il bacino, tra alberi marci e fango. Restano la strade sterrate che sono state fatte nella guerra 15/18, i sentieri praticamente non ci sono più. I sentieri che restano, restano perchè delle persone fanno la manutenzione volontariamente e gratis. In questa situazione si sono liberati cinghiali, daini. Per ovviare il problema che gli animali selvatici quando sconfinano nei campi, si pensa ai cacciatori, osteggiati dagli ambientalisti. Gli ambientalisti... Gente che abita spesso in centro, vive la natura come il paradiso, perchè di notte, quando è caldo o freddo, stanno al fresco o al calduccio, Non avrei mai pensato di proporre il ritorno del servizio militare. Un anno, per entrambi i sessi, in modo da scoprire il freddo in una nave, fare i giri d'estate lungo i confini o zappare il sentiero al centro dell'appennino. Dopo, con un solo anno, si cambia idea. Paolo TV
    • giancarlo sartoretto 11 mesi fa
      Non è il caldo o il freddo, ma una maggiore sensibilità agli altri esseri viventi che popolano la terra, almeno in questi ultimi quarant'anni la gente non vede più l'animale in maniera fredda e anafettiva, solo da mangiare, ma un essere che ha i tuoi stessi diritti di sopravvivenza, non esisteva fino a 50 anni fa quando c'erano trofei attaccati al muro, oggi per fortuna è cambiato radicalmente tutto e bisogna tenerne conto altrimenti la scarsa sensibilità porta all'asocialità.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus