#Italia5Stelle: Italia senza grandi opere inutili

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
notap_notav.jpg

"Il governo ci parla di progresso e futuro pensando alle Grandi Opere come gli egiziani alle piramidi, e noi qua facciamo il TAV o il TAP o qualsiasi cosa che possa aver a che fare con grandi quantità di denaro. Noi invece pensiamo al benessere della collettività, pensiamo ai treni per tutti e non per pochi, e la nostra più grande preoccupazione è che i fondi pubblici stanziati per le Grandi Opere vadano a finire nelle tasche della criminalità organizzata. Per questo noi avevamo interessato le grandi personalità dell’antimafia, ma tutte le porte ci sono state chiuse in faccia. Mentre adesso i ministri dell’Interno e dei Trasporti cominciano a dire: “Beh, effettivamente sugli accordi internazionali c’era qualche problema.” Le Grandi Opere sono sempre così, un grande buco nero dove vanno a finire i soldi pubblici, e con il TAV al nord ce ne sono esempi infiniti ovunque, in Val di Susa il TAV fino in Puglia col TAP.
Si, effettivamente con questo decreto SbloccaItalia il governo è interessato solo a fare i grandi interessi di poche multinazionali. Quello di cui abbiamo bisogno in Italia non sono le Grandi Opere che risultano inutili e dannose per l’ambiente e per la salute dei cittadini, abbiamo invece bisogno di reti intelligenti, reti di trasporto intelligente che permettano di recuperare anche, ad esempio, le ferrovie dismesse o le tratte che oggi sono in uso e che qualcuno vuole bloccare. Mentre per quanto riguarda l’energia noi abbiamo già scritto da sempre, da anni, che vogliamo un’energia diffusa, distribuita, in cui ciascuno sia il produttore dell’energia e il cui eccesso venga messo in rete a disposizione degli altri. Questo è a favore non solo di un’economia e di una ricchezza distribuita ma anche a favore della tutela dell’ambiente. Vanno anche messi in conto quelli che sono gli investimenti nella ricerca e nello stoccaggio dell’energia, non abbiamo bisogno dei gasdotti che ci legano in un contesto geopolitico complicatissimo a regimi autoritari.
Ci vediamo il 10, 11 e 12 ottobre al Circo Massimo per #Italia5Stelle. Come sapete, anche per questo evento ci autofinanziamo perché il M5S rinuncia al finanziamento pubblico ai partiti, e abbiamo quindi bisogno del vostro contributo per rendere questo evento memorabile e indimenticabile." Marco Scibona e Diego De Lorenzis, M5S Parlamento

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • edoardo beltrame 3 anni fa
    http://edoardobeltrame.com/2014/07/16/cattedrali-nel-deserto-pagate-dai-consumatori/
  • Teresa J. Utente certificato 3 anni fa
    La ITALIA ha bisogno di tante opere minori: muri di sostegno o contenzione per la caduta massi - o per i fiumi - ruscelli; amodernamento del 70% delle scuole; reti fognarie e anche reti distribuzione d'acqua (che non si vedono); marciapiedi, starde da rifare o ripavimentare; alberi vecchi pericolanti da togliere e rimettere dei nuovi; tanti piccole e medie opere di costruzioni che potrebbero dare lavoro in tutti i comune, una VERA distribuzione dei lavori e una migliore utilizzazione dei soldi pubblici in beneficio di tutti. WWW M5S
  • franco dimasi Utente certificato 3 anni fa
    Non vedo l'ora che arrivi il 10,11 e 12 ottobre per essere presente e attivo al Circo Massimo perchè è vero io sono come voi del MoVimento entusiasta di fare la politica della collettività.E'vero (lo dice sempre beppe) che dobbiamo usare l'intelligenza e la max pazienza per convincere la gente scettica(ama solo il calcio) che solo con la partecipazione e per l'interesse generale possiamo ritornare agli albori della civiltà che i secoli passati ci hanno fatto lezione! Ora è il tempo nostro di riscattarci e far capire ai cittadini che ognuno deve avere il diritto alla vita (non omicidi,o suicidi);al lavoro (se tutti lavorassero mi chiedo: quante persone si salverebbero perchè impegnate nel lavoro onesto non si suicidano o non commettono suicidi? Inoltre finiamola con le opere megalomani: sono risultate sempre un fallimento,una impeccabile corruttela di cui vanno ghiotti i politici disonesti e la mafia-ndrangheta-camorra,mentre deve prendere il sentimento comune che premia le cose sociali per tutti,l'identità della persona che è l'antinomia dela schiavitù. Io non sono un profeta, sono come Voi del MoVimento"uno vale uno",ma sono certo che uniti insieme cambieremo l'italia quella onesta,civile,partecipata e andando a governare(già ora in qualità di opposizione stiamo dando esempio di saper governare al servizo della gente)faremo in modo che il lavoro è civiltà la scuola pubblica è lavoro civile,i trasporti pubblici sono il benessere del paese e incrementano l'economia.Ci sono altre"invarianti"che sono sufficienti perchè il nostro moVimento duri all'infinito;ma una cosa deve essere chiara siamo sempre leali e ce ne dobbiamo vantare,ma non facciamo l'occhiolino ai finti seri perchè ne va a discapito la dignità del moVimento cinque stelle.Io sono laureato dal 1978 in architettura e ho sposato sin dall'università quello che ora Voi state attuando;mi sembra(e ne sono felice) di essere ritornato di nuovo all'Università del mio tempo e grazie a Voi perchè siete simili a loro.
  • Consigli PC Utente certificato 3 anni fa
    Siete fantastici. Continuate cosi. Grazie M5S
  • Viola Banin (grillottina) Utente certificato 3 anni fa
    Non arrendetevi. Anche se vi sbattono le porte in faccia, se vi insultano, se vi mettono in bocca cose che non avete detto, se fanno in modo di mettervi in cattiva luce tenetevi la vostra, 5 Stelle sino in fondo, non mollate; basta con gli sprechi, basta con quelle opere che arricchiscono chi non gli italiani, basta con l'inutilità di una vera e propria classe dirigente decisa ad ingrassare sulle schiene dei cittadini onesti. Vi auguro dal profondo di smuovere quelle volontà che ferree se fossero volte al bene di questo Paese oggi non avremmo i problemi contro cui invece ci ritroviamo a combattere; di smuoverle, di muoverle da lì dove stanno a fare niente, perché la vostra e con questa quella che avete accettato sulle vostre spalle, quella degli italiani, riesca e risolva dove a nessuno è importato di riuscire e di risolvere.
  • giuseppe doria 3 anni fa
    grazie per il vostro impegno continuate cosi
  • Carlo S. Utente certificato 3 anni fa
    Ciò che mi fa arrabbiare non è il PD in se stesso, ma la immorale guida che si è data( Renzzz..zzz) e che permette a Silvio di continuare a governare indisturbato l'Italia. Un cambio radicale a guida 5 Stelle + tutti i coraggiosi che ci volessero stare, impiegherebbe 24 ore per fermare legalmente tutti i vari TAV, MUOS ecc.ecc. Chissà che i bei sogni non si avverino alla fine. Wiva gli onesti ancorché derisi e sfruttati da questa combricola democristiana arraffona. Forever and ever 5 Stars, la coscienza degli Italiani
  • FABRIZIO P. Utente certificato 3 anni fa
    di fatto il tutto "gira "su le grandi opere ...ovvero grande spartizione dei nostri soldi ...e renzi l han messo per fare quello ...quindi per il mov sara sempre piu dura ..comunque non dobbiamo mollare
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 3 anni fa
    Non solo le grandi opere sono occasione di ruberie , anche tutte le altre fino all'acquisto di un paio di mutande . E' inutile che ste cose ce le diciamo fra noi da mattina a sera , dobbiamo farle sapere a tutti ! Senza la tv e senza i supercontrolli alle elezioni non andiamo da nessuna parte !
  • paoletta a. Utente certificato 3 anni fa
    Certo ci saroooooò! Un Abbraccio e viva sempre il M5S!!
  • Alberto Gramaccini 3 anni fa
    Chi sono i veri mafiosi? Risposta di Totò u curtu, il capo dei capi, colui che di mafia s'intende e parecchio. Turiddu è a Opera senza stipendio, gli altri sono all'opera con lauti stipendi. E alura? Antimafia? Muerte a los italiotas mafiosos.
  • GIOVANNI I. Utente certificato 3 anni fa
    Con l'energia in pochi stanno facendo soldi a palate , le mani le ha messe il Pd con tutte le controllate che sono gestite dai comuni , il berlusca e il de benedetti , sono anni che gestiscono l'energia che costa tanto e che è la causa principale del fallimento delle piccole industrie. Questi tra chiacchiere e parole nel frattempo che si mettono d'accordo ( ma per le mazzette mica x altro) noi falliremo , faranno casino su temi inutili , strategia per fare le altre cose di nascosto .Se una forza politica vuole fare opposizione si guardi gli anni passati e veda le strategie che usano che sono sempre le stesse . anche su questo sono preistorici.
  • alvise fossa 3 anni fa
    AVANTI CSOI' 5 STELLE,AVANTI COSI'
  • gianfranco r. Utente certificato 3 anni fa
    Italiani prprpprpprrprprprp se andate avanti cosìì non ci sarà più un domani per nessuno!.Svegliatevi perché vi stanno portando via tutto e lo fanno con tutti i mezzi che hanno!,an vedi che cocchioni annamo!.
  • alfonsina p. Utente certificato 3 anni fa
    Se la gente non capisce che renzi è stato messo lì, esclusivamente, per favorire le multinazionali, non usciremo mai da questo pantano. Adesso si è inventato pure lo slogan che ha contro tutti i poteri forti (ed i suoi amici giornalisti fanno pure finta che lo criticano), ma lo scopo è quello di distogliere l'attenzione proprio sul fatto che lui ha a che fare solo con i poteri forti (lo confermano i fatti) e dei problemi degli Italiani non gliene frega una beata mazza. Ognuno, in questo "gioco" fa la sua parte, è una tragicommedia all'italiana, l'importante è evitare che il potere vada in mano ai cittadini e tutti i mezzi(illeciti) sono buoni. Spero proprio che ci sarà una "rivoluzione" pacifica, perché questi soggetti non li sopporto più, mi sono stancata di essere presa per il culo da 50 anni.
    • giorgio l. Utente certificato 3 anni fa
      Le Rivoluzioni, purtroppo, non si fanno pacificamente, poichè altrettanto pacificamente te lo impediscono...perciò...sopportiamo per altri 50 anni ???? - ammesso che ce li abbiamo, altri 50 anni!!!!
  • Edoardo C. Utente certificato 3 anni fa
    Fonte: http://www.ildisonorevole.it/pippo-pavido-ritorno/ Ieri c'è stata la messa in scena della direzione PD ed è tornato protagonista (si fa per dire) Pippo Civati. Di sinistra al PD è rimasta una connotazione che ha una dimensione inferiore a quella di un elettrone. Pippo avrà la stessa rilevanza di una loffa nel mezzo dell’Oceano Pacifico, ma sarà un’ottima e rassicurante scusa per diversi elettori (forse 6 o 7) per continuare a votare PD senza sentirne la puzza mefitica ed illudendosi che Berlinguer non si stia rivoltando molteplici volte nella tomba, bestemmiando in sardo. Ricordiamo a questi 6 o 7 che Pippo ha votato esattamente come Rocco Buttiglione (PI) 2.346 volte ovvero il 92,5% su 2.537 votazioni in cui erano entrambi presenti; come Maria Carfagna (FI): 1.912 volte ovvero il 75.6% su 2.530 votazioni; come Renata Polverini (FI): 2.188 volte ovvero il 77.9% su 2.808 votazioni; come Stefania Prestigiacomo (FI): 1.863 volte ovvero il 73.8% su 2.525 votazioni; come Laura Ravetto (FI): 1.658 volte ovvero il 77.6% su 2.136 votazioni. Cari figlioli, tornando a casa, troverete i civatiani, li riconoscete perchè sono piccoli e girano sempre da soli. Date una carezza a costoro, rigorosamente con la mano sinistra sennò si agitano e ditegli: “Non condivido ma mi adeguo … in silenzio“. E poi andatevene scuotendo la testa. P.S. Pippo ha votato come Alessandro Di Battista (M5S) 799 volte ovvero il 30,1% su 2.653 votazioni. Fonte: http://www.ildisonorevole.it/pippo-pavido-ritorno/
  • PZ 3 anni fa
    Fortunatamente ci siamo noi, che rispondiamo col BLOCCAITALIA. No TAV, No TAP, No MUOS, No trafori, No NAV etc...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus