Antibiotici agli animali d'allevamento: un rischio per l'uomo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

antibio.jpg

di M5S Europa

In Italia vivono 60 milioni di abitanti, 136 milioni di polli, 8.7 milioni di suini, 6.1 milioni di bovini, 73.5 milioni di conigli e 25.2 milioni di tacchini. Come possono convivere tutti sullo stesso territorio? Negli ultimi 150 anni, grazie al progresso scientifico l'uomo si è emancipato da condizioni igienico-sanitarie disastrose, causa principale di malattie e mortalità prematura. Negli animali, invece, questo progresso ha coinciso con una vera e propria involuzione. Gli allevamenti intensivi, ai quali oggi vengono sottoposti, causano loro atroci sofferenze e soprattutto raddoppiano il rischio di nascita di superbatteri, quelli resistenti agli antibiotici.

Oggi in Italia e in Europa pochi metri quadrati di stalle ospitano fino a centinaia di animali. L'eccessiva densità e vicinanza fa impennare la possibilità di sviluppare le malattie. Ecco perché l'uso di antibiotici negli allevamenti è così diffuso: il 71% degli antibiotici venduti in Italia viene somministrato agli animali da allevamento, secondo i dati di un rapporto ECDC/ EFSA/ EMA del 2015.

VIDEO Carne e cibi di origine animale, quello che gli spot non dicono

Il problema è serio ed è stato affrontato al Parlamento europeo in un rapporto assegnato al Movimento 5 Stelle. Il portavoce Piernicola Pedicini è in prima linea nel disciplinare l'uso e l'abuso degli antibiotici. Dopo l'approvazione del suo rapporto, il Parlamento europeo è ritornato sul tema discutendo un rapporto legislativo, approvato giovedì 10 marzo con i voti favorevoli del Movimento 5 Stelle, sui prodotti medicinali veterinari.

I principi contenuti in questo nuovo rapporto sono importantissimi: chi somministra antibiotici agli animali, ad esempio, deve rispettare adesso norme severe sul rispetto della diversità genetica degli allevamenti, sulle interazioni sociali e la gerarchie tra animali, sulla densità di allevamento, l'isolamento degli animali malati dal resto del gruppo, la suddivisione fisica per i polli e le pecore e degli animali più piccoli in gruppi più piccoli. Inoltre, è stato approvato il divieto assoluto della somministrazione degli antibiotici di ultima frontiera (cefalosporine di quarta generazione, fluorochinoloni) negli animali. Bisogna evitare in ogni modo che venga sviluppata una resistenza antibiotica negli animali perché questa sarebbe un pericolo concreto e immediato per la salute umana.

Il Movimento 5 Stella ha presentato emendamenti per aprire il mercato dei prodotti veterinari: occorre impedire che il monopolista farmaceutico faccia quello che vuole imponendo il proprio prezzo in virtù della protezione offertagli dalle leggi sul diritto di autore. Il gioco dell'industria è quello di sfruttare determinate sostanze il più a lungo possibile senza dedicarsi in maniera sana alla ricerca. Ecco perché è stata proposta l'estensione a 10 anni del periodo in cui un'industria può sfruttare in via esclusiva un nuovo farmaco. La maggioranza del Parlamento europeo ha, invece, accettato la proposta della relatrice che fissa questa estensione a 18 anni. Per il Movimento 5 Stella questo limite va contro le regole della concorrenza e frenano le piccole e medie imprese che producono medicinali generici.

Il testo adesso verrà discusso dal Consiglio europeo. Le lobby ritorneranno alla carica. Il Movimento 5 Stelle vigilerà in fase di Trilogo (il negoziato fra le Istituzioni europee - Commissione, Parlamento e Consiglio - previsto per l'approvazione). La posta in gioco è troppo alta.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Lalla M. Utente certificato 1 anno fa
    http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/224601/agresti-cimiteri-al-completo.html Le Iene - AGRESTI: Cimiteri al completo I cadaveri non si decompongono più come in passato.
    • Toto A. Utente certificato 1 anno fa
      Gli imbecilli sono sempre in agguato !!! Ciao Ragà !!! Cordialità
    • il necrologo 1 anno fa mostra
      E' vero. Secondo i miei studi più recenti addirittura abbandonano i sepolcri e si riciclano. Un esempio lampante è l'intensa concentrazione sul blogghe.
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Ciao Lalla,,,, è vero, ho avuto conferma da addetti ai cimiteri della mia città!
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    ""IL PREMIO DEI FORTI"" Non vado a votare perchè mi fanno schifo tutti! Non voterò il m5s perchè non è un partito rivoluzionario! Non andrò a votare perchè le votazioni sono taroccate! Ecco premiati i FORTI quelli che....stando alla finestra delegano una minoranza a governare: Infatti una minoranza di accozzaglie(quasi il 50 x100 non va a votare) di partiti che messi insieme dello 0,0001(32 partiti)potranno permettersi di cambiare la Costituzione con legge ordinaria e non eletti da nessuno. Anzi un PdC,non eletto da nessuno,che governa! Volete levarvi una curiosità andate su parlamento.it e cercate come onorevole un certo babbeo toscano! Scommetto che non lo trovate,sopratutto sulla parte che riguarda lo stato patrimoniale! hahahha...ecco è questa la gente che ci comanda! Evvai la vera democrazia... voluta dagli ITaliani?
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      sarà vero il tuo coglione.... in quanto a debolezza solo il fatto di pensare ad una rivoluzione è la dimostrazione che non hai nulla di nuovo da dire...la rivoluzione le fanne i coraggiosi e gli incoscienti...tanto è vero che le le rivoluzioni noi ....Itagghiani non ne abbiamo mai fatte!Tu saresti il primo di quelli :"armiamoci e partite"...ma vai a cagare te e tutti i rivoluzionari fasulli! MI auguro di non trovarti a frugare in un cassonetto della spazzatura...solo allora insieme ad altri disgraziati potrete fare la vostra rivoluzione,ma non risolveresti il problema....siamo in democrazia,si tratta di adoperare i mezzi della democrazia.: il votooooo!
    • Orovitz R. 1 anno fa mostra
      Infatti Oreste, hai fatto bene ad intervenire in quanto tu sei il tipico esempio di debole, di fragile che ha bisogno del gruppo. Se un giorno mai dovesse venir fuori il tuo vero nome ne vedremo delle belle, te lo assicuro. Detto questo, l'attitudine che voi (rimasugli di ciò che era un tempo un Uomo) avete, di votare sempre il meno peggio è la stessa ragione per cui in Italia non cambia niente dal 1948. Tu sei un fragile e sei anche un idiota ed io ti disprezzo umanamente così come ti disprezzano in tanti che leggono questo Blog. Se foss per quelli come te, passerebbero 100 anni e quattro generazioni prima di capire che ti stanno prendendo per il culo ( ma forse ti piace la penetrazione anale). Se un partito o un movimento non meritano di essere votati NON SI VOTANO e se nessuno merita di essere votato allora NON SI VOTA NESSUNO. Andare a votare il "meno peggio" significa fare il gioco del potere, infattoi il meno peggio è messo lì proprio dal potere per attrarre i voti dei deboli....come te Oreste. Debole e gay.
  • Orovitz R. 1 anno fa mostra
    """IL FREMITO DEI DEBOLI !" Se c'è una cosa che nel "carattere umano" che mi ha sempre creato repellenza è la debolezza. Quella fragilità che, per fare un esempio, vedi nelle cagnette ai giardini pubblici. Quelle cagnoline che offrono il loro deretano ai cani forti, scodinzolando per non essere azzannate oppure che fanno amicizia con tutti gli altri cani indistintamente, per averne gratificazione. Ecco esistono umani simili. Esistono "umani" che a causa della loro debolezza, della loro fragilità, hanno necessità di sentirsi parte di un gruppo. Non importa se quel gruppo è gestito da persone sbagliate e che hanno obbiettivi ingiusti o che hanno tradito le aspettative di tutti. No! Il gruppo genera sicurezza ed il fragile, all'interno del gruppo può offrire gratuitamente il suo deretano agli altri "membri" del gruppo ( che ne approfitteranno con disprezzo nei suoi confronti). Al contempo il fragile, all'interno del gruppo, si sentirà protetto e potrà digrignare i denti verso gli esterni al gruppo. E' esattamente quello che sta accadendo in questa fase del Movimento Cinque Stelle. Abbandonata la fase della "Rivoluzione" come cantava Leo Pari nel lontano 2008 ormai (quasi 10 anni fa), abbandonata la fase della "scatoletta di tonno" e passati alla fase de "mi faccio li cazzi mia e magari vengo rieletto per altri cinque anni" facendo la stampella del PD, come ha dichiarato il Prof. Becchi...i forti del M5S e gli intelligenti, hanno caputo l'antifona ed hanno abbandonato la nave. Restano a bordo solo coloro che ne stanno traendo vantaggi personale ( Gli eletti) e coloro che sono "fragili" ( che hanno bisogno del gruppo) e coloro che sono stupidotti, quindi con scarso acume e intelligenza e che quindi non arrivano a capire. Siamo ormai al teatrino finale di un movimento che voleva essere rivoluzionario e che si è, invece, tramutato in un partitello di stampo verticistico eterodiretto da un guru informatico con un profilo semi-autistico e che supporta, di fatto,il potere.
    • Toto A. Utente certificato 1 anno fa mostra
      Sei solo un povero imbecille, da non meritare neanche una risposta, ha già perso troppo tempo Oreste a farlo !!! Cordialità
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa mostra
      Stai seguendo dei ragionamenti sbagliati,stai seguendo un becchi da morto,stai seguendo la carta da culo! Insomma si vede che ti va bene questa politica,rivoluzionaria del PD e di FI di NCD....complimenti è così che si cambia l'Italia...e se ne vedono le conseguenze:Legge elettorale con premio,riforme come la buona scuola,la buona sanità e i grossi risparmi a livello dei costi della politica come il deltaplano del coglione di rignano,le vendite dei gioielli d'Italia,non abbiamo più nulla ci rimane il debito pubblico ecco quello lo te lo infilerei nel q...lo! Ma va a cagare! Se non ci fosse stato il Movimento saresti ancora preso per il culo e certe cose non sarebbero veute fuori! E' gente come te che continua a perpetrare la partitocrazia. Stai pure alla finestra ...vedrai che passa il treno che ti investirà. Ormai gli Italiani si sono rotti i coglioni. Ciaoo troll,la tua comunque è una buona critica contro il movimento. Spero non ti bannino perchè rispecchia il pensiero evoluto dell'uomo sapiens!
  • Pietro Avellini Utente certificato 1 anno fa mostra
    E' in vigore da oggi la nuova legge sull'omicidio stradale malgrado la strenua opposizione del Movimento Stelle Renzì dimettiti
  • facilicompetizioni 1 anno fa mostra
    GIANRUSSO NE DEVE AVER MANGIATI DI ANTIBIOTICI!
  • facilicompetizioni 1 anno fa mostra
    Il grande patto tra Pizzarotti e il Pd. Trionfa il “capitalismo municipale” Dopo averlo combattuto, il sindaco di Parma sigla l’accordo su Iren, che ha costruito l’inceneritore ++++++++++++++++++++ SE QUALCUNO ERA DI DESTRA E' ORA CHE SI SVEGLI!
    • Sei vittima anche tu? 1 anno fa mostra
      "Ancora disinformazione a mezzo stampa..." dal facebook di Pizzarotti 23 ore fa. https://it-it.facebook.com/f.pizzarotti
  • facilicompetizioni 1 anno fa mostra
    MANGIAMO ATIBIOTICI? FORSE FANNO MENO MALE DI QUELLO CHE CI FANNO BERE I GRULLOIDI?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus