La globalizzazione e la bugia sulla riforma di Renzi - #IoDicoNo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Aldo Giannuli

"La riforma è necessaria perché le impone la globalizzazione": FALSO.
Quando iniziò la globalizzazione neoliberista nei primissimi anni 90, si diffuse questa idea che la globalizzazione imponga decisioni rapide, efficaci, che debbano essere assunte in tempi brevi, quindi saltando la discussione.

E infatti uno degli aspetti centrali del sistema di decisioni internazionali fu la presenza di conferenze, come il G7, G8, G20 che avrebbero dovuto assicurare la collaborazione di singoli Stati a livello di governi. I vari G8, G20 ecc sono incontri di capi di governo, che quindi si immagina possano decidere senza troppi impicci parlamentari, e questo avrebbe consentito al mondo globale di funzionare in modo efficace.

Questa era la convinzione diffusa, sulla base della quale appunto iniziarono a germinare progetti di riforma costituzionale di questo genere, sulla base della quale si sono fatte le nuove costituzioni, per esempio nell'Est Europa, in alcuni paesi asiatici e africani, di tipo presidenziale. Non a caso, non ci sono state nuove costituzioni di tipo parlamentare.

Ma era una convinzione giusta? E' ancora attuale? In realtà la crisi ha dimostrato come questo modo di governare il mondo con Conferenze intergovernative non ha affatto risolto il processo iniziato nel 2007, e che è andato via via aggravandosi. Un modo di decidere del genere finisce per comprimere la democrazia ma non è affatto più efficace, anzi abbiamo assistito al crescere di decisioni controproducenti. Il metodo delle Conferenze intergovernative non ha fatto altro che rafforzare l'idea di difendere l'architettura di potere esistente, di difendere le élite attualmente al potere, senza mai aprire una riflessione su quanto questa architettura di potere e queste elite abbiano contribuito all'apertura della crisi.

L'idea di confermare questo metodo è la premessa che indebolisce i singoli Paesi, e infatti abbiamo assistito tanto in Europa quanto negli Stati Uniti al montare di una protesta popolare spesso definita populista, ma comunque una protesta di partiti e di movimenti fuori del sistema e che comunque attaccano le elite al potere, che non ha precedenti.

Quello che si richiede di fronte ad una crisi del genere è da un lato una di discussione di tutto, delle decisioni fin qui prese, ma soprattutto dei meccanismi decisionali e delle architetture di potere. Dall'altro lato questo richiede semmai meccanismi di tipo consociativo includente e non escludente. Un'architettura di potere tutta centrata sul governo, che esclude le opposizioni e sempre più marginalizza i parlamenti, può essere un rimedio solo apparente e nel primissimo tempo, ma sul lungo periodo non potrà che dimostrare grande debolezza.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • koff nader Utente certificato 1 anno fa
    Prova di prestiti tra privati: Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 150000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com
  • gian piero sciarrone 1 anno fa
    Signor ALDO GIANNULLI, grazie, con poche parole troviamo davanti AI NOSTRI CERVELLI una visione precisa e ben orientata. Questa offre alcune importanti CHIAVI DI LETTURA, utili a tutti, con queste possiamo comprendere meglio la problematica che stiamo vivendo a danno di Famiglie ed Imprese. GPS
  • giancarlo ricomini Utente certificato 1 anno fa
    il 5 dicembre tutto ritornera normale con la sconfitta del bullo se ne andra a casa si levera da fottere gli italiani
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    La globalizzazione attuale la governano le grandi imprese , finanziarie e commerciali in particolare. I governi dovrebbero tuttalpiù adottare le opportune contromisure nazionali per proteggere e risarcire i cittadini e le piccole imprese colpite dalla globalizzazione con misure impositive e fiscali per una più' equa redistribuzione del reddito nazionale, cosa che non fanno. Per un simile compito non servono governi forti o dittatoriali ma governi che godano del più' ampio consenso popolare, cioè parlamentari con ampio ricorso alla democrazia diretta.
  • Giovanni D'ONORIO 1 anno fa
    Con la presente chiedo al sig: GRILLO se è al corrente che il sig. sindaco NOGARIN a Livorno non fa altro che aumentare le tasse. Una su tutte l'addizionale Comunale del 72,2% e l'acconto sull'addizionale del 68,8 % ed altre ancora. Poi Lei si fa vedere in TV che restituisce i soldi allo Stato dei tagli stipendi. Ma la Vostra campagna elettorale non era quella di diminuire le tasse? allora perché l'aumentate???
    • moon 1 anno fa
      🌙
  • vincenzodigiorgio 1 anno fa
    La politica spesso non viene capita anche dai politici stessi . Non tutti sono in grado di afferrare la sostanza delle cose andando al di la della forma . Assistiamo così a guerre che sembrano giuste ma che servono ai giusti per fare guadagni enormi come nel caso emblematico della Siria . Paese tra i meno turbolenti del mondo arabo e tra i più moderni di quelle terre , si è visto nascere un movimento ribelle creato dagli Stati Uniti e soci allo scopo di destabilizzare Assad che tentava di riportare l'ordine . Guerra alla Siria cattiva ! Bombe a profusione e premio Nobel a Obama ! Tre-quattrocentomila morti , Paese distrutto e profughi a milioni ! Esportazione di democrazia ? No , pesantissima ingerenza dell'alta finanza per faccende di geopolitica ruotante intorno al petrolio e affini .
  • Fasog Gi 1 anno fa
    Non se ne può più! L'onnipresenza non era esclusiva divina? Accendi la tv o la radio ed eccoli lì, Renzusconi con il suo disco rotto ( con il Sì l'Italia sarà più Morte) , e B. Cespa a presentare l'ennesimo libro. Shsssss ... (sottovoce) sembra che tutti li ospitino per pietà, infatti gira voce che tutti quelli che credevamo fossero dei Nei sui loro visi, in realtà siano piccole ferite di proiettili. Secondo indiscrezioni infatti sembra abbiano tentato inutilmente il suicidio sparandosi alla testa ripetutamente ma non trovando mai il cervello. Ora sono caduti in un delirio di immortalità ed onnipresenza. Shsssss..... i cervelli li abbiamo noi che votiamo NO.
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    o.t... Prima di sparire per un po' (pelato e con gli occhiali in bakelite) già lo dicevo: ARRIVERANNO I CINESI CON DEI BEI PALI INFUOCATI!!!! Ciao Na'. http://www.latinamericanstudies.org/che/che-passport.gif
  • Franco Mas 1 anno fa
    La globalizzazione dei mercati implica anche quella dei cervelli affinché i popoli siano asserviti alle ragioni e ai diktat della finanza mondiale. Mandiamo via i servi che guidano l'Italia verso il baratro e riprendiamoci la nostra dignità. A qualsiasi costo, anche uscendo dall'Euro.
  • Daniela Tosca Utente certificato 1 anno fa
    Prof. Giannuli, concordo sulla necessità “di discussione di tutto, delle decisioni fin qui prese, ma soprattutto dei meccanismi decisionali e delle architetture di potere.”, Appena sarà possibile discutere “un programma deciso dagli iscritti”, posterò dunque su Rousseau un contro proposta a questa riforma accentratrice e verticista. Titolo La sovranità appartiene al popolo - Democrazia Diretta - Ognuno conta uno Premessa Il M5S, nato per realizzare la Democrazia Diretta, si impegna ad operare gli interventi necessari affinché la Costituzione conferisca al popolo una reale e piena sovranità. Sovranità esercitata attraverso PortaVoce - terminali dei cittadini nelle Istituzioni- locali, nazionali od europee. 1)Ad ogni elettore sarà fornita gratuitamente una firma digitale di accesso alla Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno. Piattaforma su cui potrà sia proporre e votare proposte, sia esprimersi annualmente sul ammontare del gettito fiscale e su come vadano reperite e investite tali risorse pubbliche. 2)Il M5S intende promuovere un ordinamento Europeo di tipo confederale e realizzare un ordinamento statale di tipo federale. Ordinamenti in cui il potere sia esercitato dal basso verso l'alto. 3)Qualsiasi accordo internazionale che comporti anche una parziale cessione di sovranità, sarà sottoposto a referendum popolare. 4)La riserva aurea appartiene al popolo. Sarà custodita in una Banca italiana pubblica il cui Dirigente, eletto dal popolo in concomitanza con le elezioni dei PortaVoce, avrà il compito di stampare - moneta del popolo italiano - e di gestirla in base a un programma etico-sociale approvato dal popolo. 5)Il M5S procederà alla semplificazione delle procedure amministrative e della vigente normativa. 6)La Magistratura verrà dotata di strumenti e personale tali da renderla snella e tempestiva per abbreviare la durata dei processi specie per reati nella P.A. quali la corruzione e la criminalità economica. x punto 2) vedi dettaglio sotto
    • Daniela Tosca Utente certificato 1 anno fa
      - Italia Federazione di Regioni - Europa Confederazione di Stati - Tenendo ben presenti i “doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale” 1) I cittadini di ciascuna Regione decidono direttamente sull’ammontare del gettito fiscale regionale e su come vadano reperite e investite tali risorse, sia per gli interventi locali sia per quelli -extra locali- nazionali o sovra nazionali, che li coinvolgono. 2) Per il coordinamento degli interventi -extra locali- ognuna delle 20 Regioni elegge da 2 a 5 Portavoce regionali (in proporzione ai suoi abitanti) per un totale di 80 Portavoce. Ciascuno candidato Portavoce si presenta alle elezioni nella propria Regione, affiancato da un Collaboratore Ufficiale di sua fiducia. 3) Gli 80 Portavoce eleggono poi in Parlamento - i 60 incaricati del lavoro Legislativo sugli interventi -extra locali- indicati dalle Regioni, - e i 20 che svolgeranno il conseguente lavoro Esecutivo. 4) In caso di interventi -sovra nazionali- la cui discussione e votazione in sede Confederale sia richiesta dalla maggioranza dei Portavoce - verranno designati in Parlamento 73 fra i Collaboratori Ufficiali, i quali affronteranno il caso nel Parlamento Europeo, ognuno sotto la responsabilità diretta del Portavoce di riferimento. 5) Trascorso un anno dalle elezioni, se la maggioranza dei cittadini di una Regione si dichiara insoddisfatta di un proprio Portavoce, ha diritto di esercitare il recall e di sostituirlo con il primo nella lista degli esclusi. Buongiorno
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 1 anno fa
    ALTRO CHE GLOBALIZZAZIONE... ...CINESIZZAZIONE! Fermiamoli finchè siamo in tempo! Un articolo di Sergio Di Cori Modigliani http://frasideilibri.com/ren-jianxin-presidente-chemchi-proprietario-agricoltura-italiana/
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      Prima di sparire per un po' (pelato e con gli occhiali in bakelite) già lo dicevo: ARRIVERANNO I CINESI CON DEI BEI PALI INFUOCATI!!!! Ciao Na'. http://www.latinamericanstudies.org/che/che-passport.gif
  • Giuseppe Grasso02 Utente certificato 1 anno fa
    Grazie Aldo Giannuli!
  • giovanni . Utente certificato 1 anno fa
    BRAVO ALDO GIANNULI Condivido e apprezzo
  • gianfranco chiarello 1 anno fa
    L'Economisti a Matteo Renzi: "invece di armeggiare per due anni dietro una inutile Riforma della Costituzione, avrebbe fatto bene a mettere in campo una radicale Riforma della Giustizia". La Procura di Milano, appena venuti a conoscenza di questa presa di posizione dell'Economist, ha aperto un fascicolo d'indagine contro il giornale londinese. L'ipotesi di reato è ancora in fase di studio, ma certamente la Procura non farà passare senza conseguenze, questa palese intromissione negli interessi della più corrotta e potente delle caste.
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      Ma che cari ragazzi! chiaccherello prova a sottoscrivere nero su bianco il tuo commento in un ufficio della Procura di Milano e poi digli che scherzavi. Auguri.
    • er fruttarolo Utente certificato 1 anno fa
      Gianfra',i Cubbani mancano der sense of humor...nun me domanna' er perché...è palese... Erne',co' 36 dollari ar mese,manco er firtro d'a piscina se puliva...pe' nun parla' d'i sigari e di chi je tajava l'erba der campo da golf che je circonnava a residenza...nun stai a parla' de Mujica,'tacci tua...
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      no problem chiaccherello, io mai detto che sono un genio ma tu sì un campione certificato... di basura!
    • gianfranco chiarello 1 anno fa
      Non serve un genio per capire che è una battuta.
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 anno fa
      Chiarello, lo ha sognato e poi scritto.
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      chiaccherello rispondi! O rischi di fare la figura del troll gran frottoliere del Blok come lo hai rischiato mille altre volte!
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      chiaccherello, dove hai reperito la notizia di apertura del fascicolo contro il giornale londinese?
  • Fasog Gi 1 anno fa
    Sembra che Babbeo si stia preparando una G tutto sua: G-gi il Bullo! Poveri Pensionati, poveri Pesci : nel Mar Mediterraneo ci sono sempre meno pesci, per le pensioni basse solo un aumento di 30/50 euro. Non ci sono più soldi .................. se li sono mangiati tutti a fritture !!! Per non fare la fine dei pesci e dei pensionati votiamo NO !
  • pabblo 1 anno fa
    ot perchè votare no? allora..con la riforma si passa da 50mila a 150mila firme per poter presentare una legge di iniziativa popolare...i senatori non si possono più scegliere.... ...ma l'argomento principe è senz'altro il fatto che... di kim ne basta uno!..
    • er fruttarolo Utente certificato 1 anno fa
      Nun m'o rammentà che nun sei senatore in carica... Se sentimo più tardi...
    • pabblo 1 anno fa
      "In occasione delle Elezioni amministrative del 2016 a Milano, si candida... per la carica di consigliere comunale nelle liste dei Radicali Italiani, a sostegno del candidato sindaco Marco Cappato, ottenendo pero' solo 18 voti e non venendo eletto." 18 voti mi sembrano pochini... certo...più di quelli che prenderei io...ma, io, non sono senatore in carica... si vede che luis ha poco appeal... comunque wiki dice anche che appoggia il governo in carica... un governo che non istituisce il reddito minimo...mah ossequi...
    • er fruttarolo Utente certificato 1 anno fa
      Quindi un Luis Alberto Orellana nun se potrà più sceje?? Ce verà imposto?? Io voto no!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus