22, 23 e 24 settembre a Rimini: #Italia5Stelle è il nostro futuro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di David Borrelli

Dal 2009 ad oggi ... ne sono passati di anni. Anni meravigliosi, incredibili e unici. Unici perché nessuno prima di noi in Italia, ma che dico, nel mondo è riuscito a realizzare quello che nemmeno noi speravamo di fare. Sì, perché chi come me è dentro al MoVimento 5 Stelle da così tanto tempo lo sa bene: volevamo cambiare le nostre piccole realtà, i nostri territori. Volevamo che i nostri vicini di casa capissero l’importanza della raccolta differenziata piuttosto che dell’abbattimento del traffico urbano.

Sognavamo comuni migliori, strade asfaltate affiancate da piste ciclabili. E fu proprio Beppe ad aprire gli occhi di tanti come me che desideravano partecipare alla rivoluzione gentile.

Quella rivoluzione che ha raccolto il malessere e la delusione di milioni di cittadini che nessuno si preoccupava più di ascoltare. Cittadini come me, insegnanti, imprenditori, dipendenti pubblici, liberi professionisti, studenti, medici, ricercatori. Tutti. Non è mai esistito uno stereotipo di donna o uomo a 5 stelle. Eravamo tutti lì, pronti ad accogliere dei messaggi meravigliosi.

La grinta e il coraggio di due uomini al di sopra di tutti noi ci hanno portato in così poco tempo dentro i palazzi del potere, a combattere un sistema che continuiamo a criticare e indebolire giorno dopo giorno. E allora eccolo il MoVimento 5 Stelle nel 2017: amministriamo città grandi e piccole, sediamo al parlamento divisi tra camera e senato, nelle regioni a bruxelles e in migliaia di comuni italiani. Siamo dentro, stiamo costruendo giorno dopo giorno quel progetto che quei due grandi uomini ci hanno donato senza chiedere niente in cambio.

Ci criticano, ci attaccano, cercano di metterci l’uno contro l’altro e a volte ci riescono. Ma prima o poi si arrenderanno perché il nostro progetto è molto più forte. Ci abbiamo creduto troppo per farcelo portare via adesso.

Il 22, 23 e 24 settembre a Rimini parleremo di futuro, di politica, di idee e dobbiamo partecipare in tanti perché tutti devono rendersi conto di quello che abbiamo costruito con le nostre forze. Dobbiamo ricordare agli italiani chi siamo e da dove veniamo.

Voglio ringraziare tutti i volontari che anche quest’anno si sono messi a disposizione dello staff di Italia 5 Stelle, voglio ringraziare chi ogni giorno ci sostiene con piccole donazioni e voglio ricordare a chi ancora non l’ha fatto di farlo, perché a Rimini costruiremo un altro capitolo della nostra meravigliosa storia e lo faremo insieme, come sempre!


Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • ALEX SCANTALMASSI 4 mesi fa mostra
    insieme come sempre, eh grazie David non dovevi
  • Diana Artemide 4 mesi fa mostra
    Ciao Blog:) Dopo il costruttivo scambio di suggerimenti dell'altra sera per chiedere il ripristino del nick certificato, ho appena scritto allo Staff come indicato dal cortese utente Max Stirner. Riporto anche in chiaro sul Blog la mia segnalazione sperando che sia più visibile, purtroppo avevo già scritto altre volte nei mesi scorsi e nulla è cambiato, così mi permetto di scrivere anche qui, nella speranza che qualcuno dello Staff legga il Blog e mi aiuti. Ecco la mia segnalazione: "Buonasera Staff, verso fine agosto ho letto sul Blog uno scambio di informazioni tra utenti riguardo il ripristino del nick certificato. Vi ho già scritto altre 4 volte nei mesi scorsi ma purtroppo non ho mai avuto risposte e il mio nick certificato Diana Artemide continua a non funzionare, non riesco a commentare. Si avvicinano le elezioni ed io desidererei dare il mio contributo scrivendo sul Blog. Molto gentilmente vi chiedo il ripristino del mio nick Diana Artemide. Forse nelle precedenti segnalazioni ho sbagliato tono e me ne scuso, allora ero ancora arrabbiata perchè ritenevo ingiusta la bannatura in quanto stavo cercando di abbassare i toni razzisti di un utente, che continuava a scrivere delle cose orrende che non condividevo. Ora a mente serena chiedo umilmente venia confidando che mi aiuterete nel ripristino del mio nick. Grazie Mille e a riveder le Stelle! Diana A." Grazie anche al Blog per lo spazio off-topic che mi ha concesso.
  • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
    Quando un guerriero dalla fiducia incrollabile parla e scrive manifesta semplicemente ciò che, dando, senza neanche volerlo, un esempio che travolge e coinvolge tutti; ha la meravigliosa capacità di rinvigorire anche le ginocchia più fiacche e quelle membra inevitabilmente sfiancate di chi in tanti anni intraprende una lotta impari contro un sistema compatto, sistematicamente corrotto e contro una valanghe di violente menzogne. Ma "Il nostro progetto è molto più forte", così come la verità e la fedeltà l’hanno vinta sempre sull'infedeltà e la menzogna. “Possono ingannare tutti per qualche tempo e alcuni per tutto il tempo, ma non possono ingannare tutti per tutto il tempo”. Grazie David! Grazie Guerriero!
    • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
      Ciao Zampano, e Forza!
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Caro Massimo Diba dice anche "vogliamo un referendum sull'euro" e alla domanda se l'M5S abbia calcolato le conseguenze di un'uscita dell'Italia dall'euro, ha risposto di "conoscere le conseguenze della sua introduzione, la caduta del potere d'acquisto, dei salari, della competitività industriale, del disfacimento sociale e della disoccupazione". Parole che non lasciano dubbi sul suo pensiero. Ora, possiamo andare avanti a citazioni ma non credo che serva più di tanto. Non dico che il movimento sia diviso, nè lo credo, ma è chiaro che i nostri rappresentanti hanno idee un po diverse l'uno dall'altro, ed è anche un bene che sia così. Pensa se ci fosse il pensiero unico, che strazio. Tuttavia io sono anche convinto che i sostenitori dell'Europa stiano solo perdendo tempo. La Gran Bretagna è riuscita a salvarsi dallo sfruttamento e dalla Trojka perchè ha abbandonato i burocrati dell'UE per tempo. E' riuscità cioè a spezzare il legame politico tra i massoni britannici e quelli europei. L'Italia dovrebbe emularla, fare altrettanto, pensare prima a sè stessa e dopo alla fratellanza e alle altre cose, che funzionavano bene anche prima che entrassimo nell'UE. Dovrebbe considerare soprattutto i suggerimenti di tanti economisti italiani e stranieri. Saluti.
    • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
      Cosa non funziona in questa Europa? «L'impianto economico, a partire dal Fiscal compact. Ma la prima cosa su cui metteremo il naso sono i finanziamenti Ue: è forte il sospetto che una buona parte finisca in mano alla criminalità organizzata, soprattutto al Sud, dove sono destinati in prevalenza…L'Italia ha firmato un accordo-capestro, il Fiscal compact, che non può rispettare, soprattutto con un Pil fermo o in calo. Non è credibile che il Paese mantenga i vincoli e il pareggio di bilancio se non devastando lo stato sociale. Vorremmo invece poterci indebitare per rilanciare la nostra economia»(David Borrelli). «L'euro è stato un errore, ci hanno fatto entrare a forza, con trucchi contabili, il Paese non era pronto…ma se l'uscita si verificasse di colpo, credo anch'io ci sarebbero conseguenze molto pesanti. E infatti noi non vogliamo uscire dall'euro (di colpo)la usiamo come minaccia, come arma di trattativa politica» (David Borrelli). "Sul referendum sull'euro non c'è nessun cambio di posizione. Abbiamo proposto il referendum consultivo, l'unico possibile. Quando un popolo si esprime, tu hai un mandato più forte per farti rispettare” (Di Battista) Non ci’è alcuna divisione nel MoVimento. Non ci sono guerrieri di serie A e serie B,anzi,credo fermamente che solo essere del MoVimento come te Zampano e tutti noi, sia già un indizio di un DNA guerriero, visto che abbiamo tutti contro. Nessun passo indietro ma Strategia: E’ solo una questione di priorità, scegliere il momento giusto perché le nostre battaglie possano andare in porto vincenti. “Referendum sull’euro? Prima dobbiamo governare e andare in Europa e farci rispettare. Per indire il referendum sull’uscita dall’Euro ci vorrà un anno e mezzo durante il quale noi faremo gli interessi dell’Italia chiedendo all’Europa di cambiare, dal fiscal compact al tetto del 3%. Se tutto ciò non cambierà non saremo noi a mettere in discussione il referendum ma sarà l’Ue che si autodistruggerà” (Di Maio). Il MoVimento è Unito
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Caro Massimo, io ho letto ben altro. Ecco cosa dice Borre' sull'euro: "«noi non vogliamo uscire dall'euro. La usiamo come minaccia, come arma di trattativa politica»" Ed ecco invece cosa dice Diba: "E' una zavorra di cui l'Italia deve liberarsi al più presto".(...) "Noi non stiamo nell'euro, stiamo nel marco sostanzialmente", quindi via subito dalla moneta unica, lontani dal "nazismo centrale nord europeo" che "produrrà sempre più schiavi", perché "vogliono colonizzare il sud Europa". Due concetti diversi e lontani, come puoi notare. Il primo sostiene o fa intendere che l'uscita è un bluff, uno spauracchio da usare contro l'UE, "l'ultima spiaggia", per lui, mentre il secondo spiega con logica i motivi per cui va abbandonato subito e aggiunge: "Viva la faccia della sana provocazione se questa è un modo per far parlare i media non di Berlusconi ma di come le istituzioni europee stiano distruggendo interi paesi – 164 suicidi solo dall’inizio dell’anno, 9 milioni di poveri solo in Italia dimostrano quello che stiamo dicendo: queste parole forti ci servono per dire che l’euro è una gabbia che ci riempie di violenza povertà e morte. (...) Una moneta propria, poter stampare moneta risolverebbe la maggior parte dei problemi in Italia." Come avrai notato, mentre il primo ha fiducia nell'euro e sogna di trattare con l'Europa, il secondo è un euroscettico convinto, che combatte davvero contro chi affama il popolo. Sono agli antipodi, secondo me.
    • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
      Così anche David Borrelli, in sintonia perfetta con DiBa e il MoVimento "Non abbiamo mai sostenuto di uscire dall'Europa, abbiamo proposto un referendum consultivo sull'euro".
    • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
      @ Zampano Se il Movimento 5 Stelle volesse uscire dall’UE (Europa), perché avremmo presentato candidati al Parlamento europeo, parlamentari a 5 Stelle che ad oggi stanno svolgendo tantissime battaglie esemplari? Preferiamo incassare colpi, ma vincere. Un guerriero non scappa, neanche dall'Europa. E questo anche DiBa lo sa bene e non ha alcun timore a restarci e combattere per cambiarla: "Noi non siamo neanche euroscettici, siete voi che avete distrutto l'Europa, io ci voglio stare in questa Europa, siete voi che l'avete tradita, io voglio un referendum sull'euro, sì! Perché credo, è la mia opinione, che l'euro non sia una moneta ma un sistema di governo attraverso il quale delle banche centrali stanno controllando le politiche fiscali, valutarie e monetarie dei Paesi togliendoci un'arma importantissima economica. Ma in questa Europa noi ci ritroviamo, non ci ritroviamo in voi! Siete voi che l'avete tradita! Nello spirito dei padri fondatori europei noi ci ritroviamo, siete voi che poi vi siete convertiti sulla via della JP Morgan e della BCE. Come noi ci ritroviamo nello spirito dei padri costituenti, siete voi che vi siete convertiti sulla via di Verdini, presidente Renzi” (Alessandro Di Battista).
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Scusa, e chi sarebbe il guerriero? un eurofilo che ha preso i complimenti da Monti? Diba è un vero guerriero, perchè almeno lui è consapevole che l'euro sta uccidendo milioni di famiglie italiane ed è pronto ad abbandonarlo, non certo chi prende uno stipendio da europarlamentare e continua a difendere i burocrati, a fantasticare sull'Europa unità, sulla moneta unica e altre cose che hanno danneggiato il nostro Paese...
    • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
      "Quando un guerriero dalla fiducia incrollabile parla e scrive manifesta semplicemente ciò che è..."
    • lesso galbani 4 mesi fa mostra
      ma l'hai visto in faccia ???
  • VIVARELLA CENSURELLA 4 mesi fa mostra
    La fuffarella sta lavando scroti e falli congolesi, per difenderli dalle accuse di stupro e violenza? Il Congo è la patria ideale per le femministe come lei! http://27esimaora.corriere.it/articolo/oggi-mentre-lavavo-la-macchina-in-congo-5-donne-sono-state-violentate/
  • VIVARELLA CENSURELLA 4 mesi fa mostra
    Comunque sia la polacca è stata fortunata perchè se capitava lì un italiano sarebbe stata uccisa, visto che gli italiani ammazzano le donne, mentre al limite gli stranieri le stuprano, considerando pure che si sentono provocati e per loro si tratta di un fatto culturale. I ragazzi marocchini, il nigeriano e il congolese meritano la cittadinanza italiana, non hanno ammazzato nessuno e alla fine hanno toccato due straniere, mica due italiane. Nel futuro prossimo ci pagheranno le pensioni e lavoreranno al posto degli italiani giovani e sfaticati. Il congolese comunque sembra che abbia quarantanni, il tragitto fino a Lampedusa lo ha invecchiato poverino.
  • mario genovesi 4 mesi fa
    Mano male che la ragazza martirizzata dalle belve afroislamiche a Rimini era polacca ed è già scappata, sennò la magistratura pro-invasione subornata da Andrea "faccia da nobel" Orlando la faceva arrestare.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      antonnio d., carrara era cattocomunista, in quanto sostenuto dai piddini...
    • harry haller Utente certificato 4 mesi fa
      ..Nun ce stanno più, 'i pastori de 'na vorta....
    • antonnio d. Utente certificato 4 mesi fa
      Io, il cazzo, glielo taglierei e glielo farei mangiare, Cattolico o Islamico.
    • Patty Ghera Utente certificato 4 mesi fa
      Sarà anche cattolico, ma è una grande testa di cazzo, che si è approfittato del paese che lo ha accolto, ringraziando comportandosi come le belve che popolavano le terre natie.
    • VIVARELLA CENSURELLA 4 mesi fa mostra
      Poteva capitargli un italiano che l'avrebbe uccisa, gli stranieri si limitano al massimo allo stupro.
    • VIVARELLA CENSURELLA 4 mesi fa mostra
      No, andava dai testimoni di geova e tu sei un razzista perchè lo chiami in questo modo. Le donne europee provocano del resto e nel Congo hanno altri approcci nel fare sesso, lo stupro è una cosa culturale. I quattro ci pagheranno la pensione e sono risorse, tu sei uno sporco razzista e fascista.
    • antonnio d. Utente certificato 4 mesi fa
      La Belva maggiorenne, è Cattolico ed ha detto che il Signore è il suo pastore.
  • Matteo R 4 mesi fa mostra
    ESSERE O NON ESSERE 2 MANDATI O 10 ANNI, QUESTI SONO I PROBLEMI DEGLI ITALIOTI PENTASCALTRI! SE GLI ELETTORI DEL MOVIMENTO 5 SCALTRI NON FOSSERO GLI STESSI IDENTICI ELETTORI DELLA DEMOCRAZIA DEI CAVOLI LORO E FAMIGLIE ANNESSE, SOLO IL DUBBIO SUI 2 MANDATI O 10 ANNI VI FAREBBE PRENDERE L'1% ALLE PROSSIME POLITICHE.
  • minchioveggente 4 mesi fa mostra
    ESSERE O NON ESSERE 2 MANDATI O 10 ANNI, QUESTI SONO I PROBLEMI DEGLI ITALIOTI PENTASCALTRI!
  • minchioveggente 4 mesi fa mostra
    ESSERE O NON ESSERE 2 MANDATI O 10 ANNI, QUESTI SONO I PROBLEMI DEGLI ITALIOTI PENTASCALTRI! SE GLI ELETTORI DEL MOVIMENTO 5 SCALTRI NON FOSSERO GLI STESSI IDENTICI ELETTORI DELLA DEMOCRAZIA DEI CAVOLI LORO E FAMIGLIE ANNESSE, SOLO IL DUBBIO SUI 2 MANDATI O 10 ANNI VI FAREBBE PRENDERE L'1% ALLE PROSSIME POLITICHE.
  • minchioveggente 4 mesi fa mostra
    Gruppo 878 ha aggiornato la sua immagine di copertina. Quelli che avevano capito da anni....... +++++++++++++++++ BUAAAAAH AH AH AH AH AH AH AH GIA' MI SBUDELLAVO DALLE RISATE ALL'EPOCA DELLA CARTA DI FIRENZE, CREPAVO DALLE RISATE QUANDO IL CAZZARO ANNUNCIO' DI VOLER LA TESSERA DEL PD, QUASI QUASI MORIVO DI RISATE ALLA PUBBLICAZIONE DEL NON STATUTO SCARICABILE IN PDF. https://www.youtube.com/watch?v=rMuP-lmpZVE SE C'ERA UN ITALODEMENTE CHE NON SI E' BEVUTA UNA SOLA STRONZATA PEPPIANA, QUELLO SONO IO. IL RESTO E' SOLO FATTO DA WEBETI CHE DA UNA PAGINA FESSOBOOK SI DIVERTONO A GIOCARE AL PICCOLO POLITICO O PICCOLO STATISTA INVIDIANDO GIGGINOINPECTORE!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus