La lettera del M5S alla Mogherini: #NoOlioTunisino

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

mogherini

di MoVimento 5 Stelle Europa

Il MoVimento 5 Stella chiede un incontro urgente a Federica Mogherini, l'Alto rappresentante per la politica estera dell'Unione europea, che ha fortissimamente voluto l'importazione senza dazi di una quota annua di 35.000 tonnellate di olio d'oliva dalla Tunisia. Una misura che metterà in difficoltà gli agricoltori italiani e che non aiuterà di certo il popolo tunisino. Giovedì 25 febbraio il Parlamento europeo dovrebbe dare il via libera definitivo al provvedimento. Il Movimento 5 Stelle chiede un momento di confronto con la Mogherini per trovare misure alternative e salvare così il Made in Italy. Ecco il contenuto della lettera consegnata oggi a Federica Mogherini, durante un incontro al Parlamento europeo. La sua risposta è stata: "ci abbiamo provato in tutti i modi, ma questo è quello che i tunisini vogliono". Chi decide in Europa?

VIDEO La Mogherini riceve la lettera M5S e reagisce così

LETTERA ALLA MOGHERINI

Egregio Alto Rappresentante,

la recente proposta della Commissione europea sull'introduzione di misure commerciali autonome di emergenza a favore della Repubblica Tunisina avrà notevoli ricadute sull'agricoltura italiana, in particolare sul settore olivicolo.

Così com'è formulata tale proposta fa apparire che l'agricoltura italiana sia usata come strumento negoziale improprio. Fermo restante l'importanza di sostenere il cammino del popolo tunisino verso la piena democrazia, è altrettanto importante che tale sostegno sia e appaia a carico di tutta l'Unione Europea e non solo degli agricoltori italiani, che già si sentono abbandonati dalle Istituzioni europee a causa del congelamento del "Made in".

Come esponente di una Istituzione che ha fatto del Dialogo con i Cittadini un punto di forza e come esperta della situazione italiana, non Le sfuggirà l'importanza di eliminare ogni dubbio su tale situazione.

Il MoVimento 5 Stelle sostiene fortemente e con convinzione il consolidamento della democrazia in Tunisia e ritiene centrale, in questo senso, la lotta alla povertà e alla disoccupazione, obiettivo che però può essere più utilmente raggiunto con altri strumenti, come ad esempio la creazione di un fondo europeo di investimenti straordinario nel paese nei vari settori, affinché la solidarietà non pesi solo su alcuni Stati ma sull'intera Unione.

Per approfondire le ragioni della proposta della Commissione europea e per ricercare eventuali misure alternative di sostegno alla Tunisia, la delegazione italiana del Gruppo politico EFDD (MoVimento 5 Stelle) Le chiede un incontro urgente.

I nostri uffici sono a sua disposizione per individuare una data utile e per ogni informazione.

La ringraziamo anticipatamente per l'attenzione che vorrà dare a questa nostra richiesta. Cordialità

Piernicola Pedicini Capo della delegazione italiana EFDD

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • barlafuss 1 anno fa
    Non è cambiato nulla da quando, nel mio periodo infantile, la sera al tg facevano vedere le tonnellate di frutta che venivano schiacciate sotto i cingoli delle ruspe ma non per superproduzione ma perché l'europa di allora (come quella odierna) e la DC di allora (come il pd odierno) si pronavano e si pronano per agevolare l' import da altri paesi produttori. Vale anche per l'olio straniero. Basta non comprarlo. E arriveranno i prodotti cacca previsti dal TTIP.
  • Stella 1 anno fa
    Come mai se si scrive qualcosa di negativo vengono decodificati in maniera errata i messaggi . Con errori da non far capire il senso del discorso. Scrivo nuovamente Siete solamente delle persone poco oneste . Parlate tanto di web . Pubblicate gli emendamenti così tutti sono a conoscenza del tipo di scissione che volete prendere in aula per far passRe il tempo ...... Dite la verità il vostro capo Grillo non era d'accordo e vi siete inventati la democrazia di voto...... Decidete decidete.... Avete mandato all aria una legge. Evidentemente siete tutte persone che non hanno mai avuto problemi classica famiglia madre,padre e figlio . Vergognatevi vergognatevi vergognatevi
  • antonio conversano 1 anno fa
    L'Italia è piena di olio extravergine che ci invidia tutto il mondo,siamo autosufficienti al nostro far bisogno. Quei cervelli da macello che hanno deciso di importare 35000 Tonnellate di olio Tunisino secondo me lo stanno facendo per distruggere la produzione di olio extravergine in Italia. Voi politici siete la rovina di questa povera Italia. Ringrazio il M5S che ci tiene informati dalle porcate che stiamo subendo da diversi anni.
  • FrancoMas 1 anno fa
    La Mogherini vada a fare la spesa nel suo negozio di fiducia e compri pure la sua merda di fiducia. E' così difficile scrivere sulle bottiglie "Vero olio italiano"?
  • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
    Eh bhe abbiamo una rappresentante europea che fa gli interessi dei tunisini (e non solo) un ministro dell'economia che fa quelli delle elite tedesche, un ministro degli esteri che fa quello degli americani, un presidente del consiglio che deve mediare anche fra altri stranieri.. Italiani state sereni.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    qualcuno che ha possibilità di contattare i deputati del M5S chieda loro di fare un interpellanza per capire a quale titolo vengono ridotti i confini territoriali marittimi tra noi e a la Francia tra Liguria e Sardegna.... forse abbiamo dei debiti da saldare? Oppure per dare agio all'aeroflotta militare francese di istanza in Corsica?
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    purtroppo queste sono transazioni politiche tra la UE che "paga" una marketta alla Tunisia per aver collaborato con le Istituzioni UE o di qualche Paese membro, ma chi paga è il cittadino già vessato dalle tasse nazionali. State sicuri al 100% che chi si trova ai vertici governativa non paga mai di persona, addebita tutti al popolo, spesso ignaro di cosa tramano e concordano al Governo, come ad esempio il trattato con cui l'Italia cederebbe Km quadrati di mare alla Francia, non ci comprende a quale titolo, chi paga? I pescatori liguri e sardi, oltre a perdere superficie territoriale e sovranità.
  • Rosa 1 anno fa
    Tutti i paesi difendono i prodotti alimentari nazionali, dalle importazioni, con l'assunzione di dazi ecc. Questo perchè i prodotti alimentari sono essenziali per la popolazione. E questa invece che fa, apre il mercato all'olio tunisino? Ma chi ti ha insegnato economia internazionale? Rimedi al danno che sta facendo.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 1 anno fa
    il problema è che bisogna rivolgersi al nulla assoluto ...questa manco sa di esistere
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    se avessero votato l'importazione di 70mila ettolitri di birra dalla cina, la Germania cosa avrebbe detto e fatto? Se avessero fatto altrettanto con lo champagne importandola da altri Paesi extraeuropei i francesi cosa avrebbero fatto?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus