Il Corriere della Sera intervista #VirginiaRaggiSindaco

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

raggisindacoroma.jpg

L'intervista del Corriere della Sera a Virginia Raggi, candidata sindaco MoVimento 5 Stelle a Roma. Segui Virginia su Facebook e Twitter.

Lei è stata accreditata dal settimanale britannico di «buone chance di vittoria» e paragonata come impatto a una tory (conservatrice) inglese. Ci si rivede?
«Alla fine sono, almeno da noi, definizioni superate. In Italia né l’equivalente dei tory né quello del labour hanno risolto qualcosa».

Sta comunque ricevendo complimenti, perfino da Matteo Salvini e Silvio Berlusconi.
«I complimenti fanno sempre piacere: rivelano che c’è una solidità di fondo nel nostro progetto».

Quanto è importante conquistare gli elettori del centrodestra per vincere a Roma?
«È importante parlare a tutti e lo facciamo attraverso cose concrete come la riduzione degli sprechi da investire in servizi: più mezzi pubblici, più sicurezza, più soldi per le scuole. Una città che funziona non è di destra o di sinistra. Se la loro azione su Roma è lo specchio di una ideologia hanno fallito».

VIDEO Virginia Raggi a Porta a Porta

Pubblicato da Virginia Raggi

Ha detto di aver votato Pd e di essersene vergognata...
«Sì. Ho votato Pd per quasi tutta la mia vita ma me ne sono vergognata nel momento in cui ho capito che non facevano altro che prenderci in giro. Basta pensare a Mafia capitale e ai brogli alle primarie...».

Ma cosa pensa di Roberto Giachetti? Una parte del MoVimento 5 Stelle lo stima.
«Giachetti? Quello che sta ancorato alla sua poltrona alla Camera? Credo si impegni a mezzo servizio e questo non è indice di serietà».

E di Giorgia Meloni?
«Meloni ha fatto da ministro in un governo Berlusconi, poi ha fondato un partito con La Russa. Sono facce messe lì, ma dietro ci sono quelli che si sono spolpati Roma».

Bertolaso ha detto che lui vuole lasciare i fori imperiali pedonali: lei che farà?
«Bertolaso dovrebbe sapere che sono pedonali solo di fatto per il traffico privato. Comunque l’idea di creare zone pedonali non ci dispiace, ma con l’accordo dei cittadini e dei commercianti».

Cosa intende fare se venisse eletta?
«La prima cosa da fare è riallacciare buoni rapporti con i dipendenti capitolini onesti, schiacciati dalla macchina politica in questi anni: con loro far ripartire la macchina comunale e da lì cambiare rotta. Nessuno pensi che se andiamo in Campidoglio in un sol colpo la città diventi perfetta: ci vorrà tempo».

Ma che progetti ha?
«Anzitutto trasparenza e tagli agli sprechi. Atac, per esempio, deve tagliare consulenze, dirigenti, appalti esterni e con i soldi recuperati bisogna investire su nuovi mezzi pubblici. Sul tema rifiuti bisogna chiudere davvero Malagrotta e rendere Ama partecipe di tutto il processo, compreso andare al tavolo con i consorzi di filiera per il riciclo».

C’è qualcosa di strutturale che vorrebbe fare per Roma?
«Ripensare completamente la viabilità: un progetto che consenta di integrare mezzi pubblici tra loro, con un prolungamento della metropolitana oltre il grande raccordo anulare e in questo senso lavoreremo anche sulla linea C, anche se finora è stata anti-economica».

Anche in zona Colosseo?
«Quello è da vedere. Ho anche altre idee, come un’autostrada ciclabile Roma-Ostia».

Ma è vero che intende dare casa ai rom?
«Assolutamente no. Intendo seguire gli articoli 2 e 3 della Costituzione. Faremo stringenti controlli sia patrimoniali sia reddituali e si capirà chi ne avrà diritto e chi no. I campi comunque devono essere superati come prevede l’Europa».

Nel caso vinca ha in mente una giunta di tecnici o di Cinque Stelle?
«Una cosa non esclude l’altra».

E che meccanismi userete per selezionare i membri dei cda della partecipate? Ci sarà un passaggio sul blog?
«Ancora non abbiamo deciso. Può darsi che ci sia un passaggio sul blog o un bando pubblico o altro: l’importante è premiare merito e competenza».

Come è cambiata la sua vita in queste settimane?
«Sicuramente è più frenetica. All’inizio gli inseguimenti e i pedinamenti dei giornalisti mi hanno colto di sorpresa e spaventata un po’».

Pensa sia possibile conciliare il ruolo di mamma e di sindaco?
«Credo che essere mamma e sindaco sia quello che accade a tutte le donne che lavorano: sempre di salti mortali si tratta».

VIDEO Le primarie Pd a Roma? Una buffonata

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • alvise forca 1 anno fa mostra
    Avanti così ragazzi! Forza MSI*
  • rom axallah neu 1 anno fa mostra
    Effettivamente è ben 'preparata' la Razzi. Bella ragazza! Saluti a tutti i monelli del blog
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa mostra
      eccone un'altro...cambiato nik!
  • nicó miobellán dialmá 1 anno fa mostra
    Sembra preparata Virginia Razzi. Seee, da Matteo e Silvio. p.s. ma quando lo ricoverate in manicomio fra frocio?
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa mostra
      eccone un'altro!!! Complimentoni...hai vinto il mongolino d'oro!
  • serpeinseno 1 anno fa mostra
    Salve, in tutta fierezza, a voi, banda di asserviti alla DITTATURA.
  • Fr. Fo. Utente certificato 1 anno fa
    Ripeto il gruppo dei TROLL S.E.L.lertoni è attivissimo con falsi e veri post contro o pro M5S. E' richiesta tutta l'intelligenza dei movimentisti per sgamarli e fare quel che c'è da fare. Il BLOG gli strumenti di autodifesa li ha, basta usarli. Max, mi ridaresti la tua mail per cortesia? Comprenderei se non me la volessi fornire ... Ciao.
    • Fr. Fo. Utente certificato 1 anno fa
      ^_^
    • Max Stirner Utente certificato 1 anno fa
      Ti ho scritto su Apollo: tu sai cos'è
    • Fr. Fo. Utente certificato 1 anno fa
      Max, non ce l'ho più. Te lo dissi cosa accadde e con la mail con la quale messaggiavamo è scomparsa. Compreso un word dove avevo salvato tutto ... Quello non so cosa sia successo ... ma scomparve. Comunque, adesso arrangio con Viviana che è meglio. Qua le mai è meglio che non appaiono. Ho la sensazione che ci siano degli haker che fanno un gran casotto. Ciao.
    • nicó miobellán dialmá 1 anno fa mostra
      Non c'è bisogno di Freud per capire che "ripeti", non fai altro da anni, coglione. Prenotati un elettroshock e sino al momento di effettuarlo, cortesemente, vai a farti ciulare con veemenza. Cordialità!
    • Max Stirner Utente certificato 1 anno fa
      figurati se non te la do, ma ce l'hai e da lungo tempo.
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Passa tramite Viviana....è un consiglio!(masada)
  • anna maria bartoluccci 1 anno fa mostra
    RIVULUSIONI LUIGIU: Giuvà, nun ni pussu chiù de quiestu guvernu GIUVÀ: Luigiu, è cussì, passi. Ne avimu vissiti tandi. Passi, vidrai. LUIGIU: Eeeh, passi, passi ma iu intantu, iu muoio. GIUVÀ: Avivi ditu cùsi ancu cun lu atro e cun lu atro e cun atro ancu de guvernu e nun murissi. Eh, che è? LUIGIU: Niendi, solu che primI de muriri mi piacirebbi… GIUVÀ: Cossa? LUIGIU: Chi schiatassi primi a lui, lu guvernu GIUVÀ: Se putribbi farI rivulusioni LUIGIU: Cumi queli de Lenìn? GIUVÀ: Nooo, cumi queli de Musulinu LUIGIU: Buono, ficiamu, uni o atri sempri buoni suno. Coi canuni o coi bombi? GIUVÀ: Bombi LUIGIU: No canuni, cumi ficiro li Brigati russi GIUVÀ: Buono. Hoè Marcuccio, chi fai? MARCUCCIO: Shhh. Vuriti i bombi? LUIGIU: No, canuni. MARCUCCIO: Picati, i bombi li tinivi in offirta. Quandi canuni? GIUVÀ: Duo. Uni pi mi e uni pi Luigiu MARCUCCIO: Cingua, coi pisilli, puri. GIUVÀ: Cheee? MARCUCCIO: Cinguimila euri GIUVÀ: E che! Micca sun bombi! Truppi cari suno e stu misi c'ho puri lu ratu de pigiari. MARCUCCIO: Va be'. Saludi. GIUVÀ: Saludi LUIGIU: Saludimo, Marcuccio. ... GIUVÀ: Ma, fursi LUIGIU: Eeeh? GIUVÀ: Si pitribbi, fursi, fursi LUIGIU: Disse, disse GIUVÀ: Tu ti li ricordi quandu ieravami picini, picini che prindivamu gl'iucelini cul salinu in su la cauda? LUIGIU: E chi nooo? Mi lu ricordu. Mai prisi unu. GIUVÀ: Picché gl’iucelini, vulassiro via! Ma si lu guvernu nun vulassi, picché quegli nun hanu li ali, alura, li achiapassi LUIGIU: E bravi, Giuvà. Andima! Facima! L'indomani Giuvà e Luigiu partirono per Roma con un sacco pieno di sale che avrebbero messo sulla coda di ministri, deputati, senatori e ministre, deputate, senatore (plur. fem. di senatore) e onorevoli e onorevole (plur fem. di onorevole).
  • Ela M. Utente certificato 1 anno fa mostra
    xLalla, sottocommento12:47, “te preoccupati di qui, che fuori va tutto bene....” Se non si comincia da qui, in quale altro modo si può far andare bene le cose fuori da qui ? :)
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa mostra
      Ela m.... cresce ...ci vuole l'eco spurghi di Mantova!
    • Lalla M. Utente certificato 1 anno fa mostra
      ecco, ora sì che l'hai detta intelligente
  • sibilla 1 anno fa mostra
    Mi sembra ormai evidente che si possa trovar tutto nel blog e/o nel movimento, tutto diametralmente opposto a: SINCERITA' DEMOCRAZIA TRASPARENZA COERENZA ONESTA' CONFRONTO DIALOGO UMILTA' INTEGRITA' INCORRUTTIBILITA' PULIZIA CORRETTEZZA LEALTA' AFFIDABILITA' RISPETTO AMICIZIA EVOLUZIONE Tutte cose che qui vivono giusto il tempo d'essere bannate. In poche parole: E' DITTATURA.
    • Lalla M. Utente certificato 1 anno fa mostra
      te preoccupati di qui, che fuori va tutto bene....
  • Ela M. Utente certificato 1 anno fa mostra
    Faccio innanzitutto i miei auguri a Virginia, poi posto di nuovo la risposta ad Antonio, in quanto censurata ieri da qualche prepotente che pare non abbia la minima idea di cosa significa “confronto democratico”. Caro Antonio, i problemi del popolo che tu denunci credo dipendano principalmente dalla usuale forma di governo dall’alto. Mi risulta infatti che i governanti si siano sempre spacciati per indispensabili e abbiano mantenuto il loro potere proprio lasciando il popolo nell’ignoranza e nella inconsapevolezza. Emblematico l’incitamento dei vari Razzi al potere di farti licazzi tuoi, e dunque di tirare a campare senza romperelepalle a chi sta comodissimo ai vertici. Devo dire che i miei genitori non mi hanno insegnato a farmi icazzimiei, e neppure la diffidenza, l’egoismo, il dileggio, il pettegolezzo o l’ipocrisia. Mi hanno invece insegnato che non è normale vivere nella incoerenza delle insensate contraddizioni. Mi hanno fatto capire che i bisogni reali del popolo non sono quelli dettati da chi è al potere, e che è più che dignitoso romperelepalle ai prepotenti che intendono manovrare il popolo dall’alto. Il Cittadino Casaleggio, non è mio amico o mio nemico, è solamente una persona che non sta mantenendo la parola data riguardo a un Movimento che doveva essere orizzontale e trasparente, e in cui la politica del Movimento stesso si decideva in Rete, ognuno contando uno. Il motivo per cui la piattaforma, uno spazio dove ognuno veramente conterà uno, è sempre in fase di elaborazione da Marzo2013, ritengo lo debba chiarire ufficialmente chi, consapevole dei problemi da te citati, si era ufficialmente preso l’impegno di attivarla. Non mi interessa dunque farmi “icazzimiei”, mi interessa continuare a “romperelepalle” finché non sia reso trasparente il motivo per cui tale impegno non è stato ancora onorato. Se qualche 5Stelle ritiene il mio punto di vista non conforme ai principi del M5S, sono disponibile a uno scambio di opinioni e confronto democratico". :)
    • sibilla 1 anno fa mostra
      Mi sembra ormai evidente che si possa trovar tutto nel blog e/o nel movimento, tutto diametralmente opposto a: SINCERITA' DEMOCRAZIA TRASPARENZA COERENZA ONESTA' CONFRONTO DIALOGO UMILTA' INTEGRITA' INCORRUTTIBILITA' PULIZIA CORRETTEZZA LEALTA' AFFIDABILITA' RISPETTO AMICIZIA EVOLUZIONE Tutte cose che qui vivono giusto il tempo d'essere bannate. In poche parole: E' DITTATURA.
  • nicó miobellán dialmá 1 anno fa mostra
    Sta comunque ricevendo complimenti, perfino da Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. «I complimenti fanno sempre piacere: rivelano che c’è una solidità di fondo nel nostro progetto». Annamo bbene, annamo!! :((
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus