Vogliono le vostre pensioni per salvare le banche, di Beppe Scienza

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Fra chi controlla il Fondo Atlante c'è la cassa di previdenza dei geometri. Da numerose dichiarazioni il Governo sembrerebbe intenzionato a creare un Atlante 2 utilizzando i fondi pensione degli italiani, rastrellando i soldi nei vari istituti. Questo è l'avvertimento di Beppe Scienza, esperto di risparmio e di previdenza.

Molti clienti MPS sono preoccupati. Cosa le stanno scrivendo in queste ore?
"Stanno scrivendo a me e ad altri. Temono di perdere i soldi, qualcuno è addirittura preoccupato per il suo mutuo, ma non è questo il caso. I risparmiatori o temono per il conto corrente o perché hanno un deposito titoli presso MPS. Specialmente quelli che lo scoprono adesso. I clienti delle banche italiane sono limoni da spremere, appena hanno qualcosa da parte in qualche maniera cercano di prendere tutto. Ti rifilano le obbligazioni, t'invitano ad utilizzare i loro fondi e così via".

Cosa stanno rischiando visti anche i precedenti di MPS?
"I precedenti sono pessimi. A fare la gara al contrario, di chi è il peggiore, le banche italiane gareggiano con molto impegno. Ci sono due esempi che è bene citare: MPS nel passato riuscì ad avere un fondo comune che perse più del 100%, cosa possibile perché c'era un credito d'imposta. Si chiamava "Spazio Euro Nuovi Mercati" e riuscì a perdere il 104%. L'altro esempio sono i prodotti della Banca del Salento e poi Banca 121 - che starebbe ironicamente per "one to one" -, una banca che era il gioiellino di Vincenzo De Bustis, amico di Massimo D'Alema. Rifilarono dei prodotti che persero il 330%".

Rispetto alle quattro banche già saltate, come sono le carte in tavola?

"Dal punto di vista soggettivo è uguale. Questo è un problema politico, perché non è vero - come disse il PD dopo il collasso - che erano solo gli speculatori ad aver perso. Non era vero prima, non è vero per MPS. Dal punto di vista oggettivo è ancora peggio, perché queste obbligazioni subordinate hanno varie categorie: quelle più comuni sono le LT2. MPS nel 2008 ha rifilato oltre due miliardi di Euro di obbligazioni che sono ancora più rischiose, cioè UT2, ovvero livello due superiore. Che il Governo lasci andare tutto a scatafascio è un altro discorso ancora, un collasso dopo quello precedente è molto difficile. Sui conti correnti non ci sono rischi sensibili e anche sulle obbligazioni non subordinate".

Perché parla di discorso politico?
"Partirei da due ipotesi: Renzi vuole restare in sella. Secondo: sono convinto che il sistema politico italiano non vuole perdere il controllo indiretto che ha sul sistema bancario. Diciamo questi rapporti tra banche e partiti. Lasciare saltare MPS e trattarlo come l'Etruria darebbe il probabile colpo di grazia al Governo e poi ci sarebbe il rischio di un acquisto straniero, che la politica vecchio stile vede come una minaccia. Questa volta, probabilmente, invece che andare a colpire i correntisti, saranno i lavoratori e i risparmiatori. Ovvero quelli che hanno soldi nella previdenza. Ci sono dichiarazioni ufficiali sulle cosiddette nuove banche, che sarebbero i fondi pensione e le casse previdenziali. Il Fondo Atlante, che ha salvato la Popolare di Vicenza e Veneto Banca, è controllato e gestito da una certa Quaestio, la quale a sua volta è controllata da una società in cui compare la cassa di previdenza dei geometri. È un fatto che vi siano richieste da parte del Governo, alle casse previdenziali in generale, di partecipare a un futuro Atlante 2. Abbiamo un certo Alberto Oliveti che viene dall'ENPAM e dice che sono disposti a mettere i soldi nel nuovo Atlante. Che sia così conveniente investire in questo fondo, come vogliono farci credere, è tutto da dimostrare. Se davvero ci fossero rendimenti del 6% ci sarebbe la coda. Il grosso rischio è che i soldi usati per i salvataggi bancari vengano presi dalle casse previdenziali. Stiamo attenti!"

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • leader less Utente certificato 1 anno fa mostra
    Harry, non ho fretta, non ho deciso io che le votazioni iniziassero domani. Valgo solo uno, quindi non posso decidere io se il Movimento vuole essere leaderless/orizzontale anti delega, come si era presentato, e se vuole essere coerente nel Testimoniare la rivoluzionaria D.D. unovaleuno. Come non decido certo io se il Movimento vuole invece invertire la rotta puntando a quel leaderismo/verticistico tipico della piramide di potere che voleva rovesciare. Cerco solo di fare quanto mi è possibile perché il Movimento resti se stesso e non devii dal sentiero tracciato all'inizio. Quello che posso decidere personalmente è se condividere o no il percorso che sarà evidenziato con questa votazione. Ciao :)
  • leader less Utente certificato 1 anno fa mostra
    Ringrazio Beppe Scienza per la condivisione del suo interessante punto di vista. In merito alla votazione che inizierà domani, da iscritta certificata al Movimento “leaderless” della democrazia diretta, il cui “primo dovere è la trasparenza”, chiedo rispettosamente @ il Garante delle regole, Beppe Grillo, di chiarire tempestivamente all’ Assemblea, quali regole disciplinano tale votazione. Ho letto il Post che annunciava le votazioni per modificare il Non Statuto e per creare un nuovo Regolamento con l’obiettivo, suppongo, di potenziare la democrazia dal basso nel M5S, rendendolo nel contempo legalmente incontestabile. Nel Post non viene però specificato se l’ Assemblea è autorizzata ad intervenire sulle proposte, apportando legittime correzioni, o può solo esprimersi con SI o NO a quanto già deciso, non so dove. Mancano inoltre le seguenti informazioni, che mi auguro di leggere nel Post in cui si illustreranno le proposte di modifica e l’obiettivo : - il nome dell’iscritto (o degli iscritti) che propone le modifiche al voto dell’ Assemblea, - il numero degli iscritti abilitati al voto, - la percentuale di voti favorevoli, necessaria per approvare le modifiche, - quale sistema o ente terzo garantisce la legittimità del risultato della votazione. In caso le modifiche proposte in prima battuta, non vengano approvate, - quale procedura consente a un iscritto di proporre al voto dell’ Assemblea, modifiche alternative. Grazie
    • harry haller Utente certificato 1 anno fa mostra
      Beppe, e moviti, che 'a Signora Leaderless c'ha fretta.....
  • leader less Utente certificato 1 anno fa mostra
    Sul tema della votazione che inizierà domani, da iscritta certificata al – Movimento leader less della democrazia diretta, il cui primo dovere è la trasparenza - chiedo cortesemente @ il Garante Beppe Grillo di fornire alla Assemblea tempestive informazioni sulle regole che legittimano tale votazione. Infatti, nel Post che annunciava le votazioni per modificare il Non Statuto e creare un nuovo Regolamento (suppongo di democrazia dal basso e legalmente inoppugnabile), non viene specificato se l’ Assemblea è autorizzata ad intervenire sulle proposte, apportando legittime correzioni, o può solo esprimersi con SI o NO a quanto è già stato deciso. Mancano inoltre le seguenti informazioni che mi auguro siano presenti nel Post in cui si illustreranno le modifiche proposte : - il nome degli iscritti che propongono le modifiche al voto della Assemblea, - il numero degli iscritti abilitati al voto, - la % di voti favorevoli, necessari per approvare le modifiche, - in quale modo Rousseau garantisce la legittimità del risultato della votazione. In caso le modifiche non vengano approvate - quale procedura consente a un iscritto di proporre al voto della Assemblea modifiche alternative. Grazie
  • Primo Dovere Utente certificato 1 anno fa mostra
    OK censore, posterò la mia richiesta di informazioni finché non rimane visibile sul Blog delle Stelle, di tutti voi, di tutti noi. In tema alla votazione che inizierà domani, quale iscritta certificata al -Movimento della Democrazia Diretta leader less, il cui primo dovere è la trasparenza- ritengo legittima e non censurabile la mia richiesta affinché il Garante delle regole, fornisca all’ Assemblea tempestive informazioni sulle regole che legittimano la votazione. @ Garante Beppe Grillo, nel Post che annunciava le votazioni per modificare il Non Statuto e creare nuove Regole, non è specificato se l’ Assemblea ha facoltà di intervenire sulle proposte per apportare eventuali correzioni, o può solo esprimersi con un si o un no. Mancano inoltre le seguenti informazioni che mi auguro siano presenti nel Post in cui, domani, si illustreranno le modifiche proposte: -il nome degli iscritti che propongono le modifiche al voto dell’ Assemblea, -il numero degli iscritti abilitati al voto, - la % di voti favorevoli, necessari per approvare le modifiche, -in quale modo il S.O. Rousseau garantisce la legittimità del risultato della votazione. In caso di non approvazione, -con quale procedura un iscritto può proporre al voto dell’ Assemblea modifiche alternative. Grazie
  • macro 1 anno fa mostra
    Offerta di prestito tra particolare Ciao Mr / Mrs Io sono un operatore economico, individuale. I garantisce crediti per tutte le persone serie possono rimborsare me se ti senti nel bisogno o nel problema dei soldi sono pronto un capitale che servirà in particolare a breve e a lungo termine che vanno da 1000 € a 900.000 €, prestito Passo serio non astenersi Potete contattarmi da email:macroneollla97@gmail.com
  • Primo Dovere Utente certificato 1 anno fa mostra
    Sono già intervenuta sul tema, illustrando i motivi per cui sono contraria al salvataggio delle Banche con soldi pubblici. ----- Riguardo al tema della votazione che inizierà domani, quale iscritta certificata a questo MoVimento della D.D. leaderless il cui primo dovere è la trasparenza, ritengo legittima e non censurabile la mia richiesta affinché il Garante delle regole, fornisca all’Assemblea tempestive informazioni sulle regole che legittimano la votazione. @ Beppe Grillo, nel Post che annunciava le votazioni per modificare il Non Statuto e creare nuove Regole, non è specificato se l’ Assemblea ha facoltà di intervenire sulle proposte per apportare eventuali correzioni, o può solo esprimersi con un si o un no. Mancano inoltre le seguenti informazioni che mi auguro siano presenti nel Post in cui domani si illustreranno le modifiche proposte: - il nome degli iscritti che propongono le modifiche al voto dell’ Assemblea, - il numero degli iscritti abilitati al voto, - la % di voti favorevoli, necessari per approvare le modifiche, - in quale modo il S.O. garantisce la legittimità del risultato della votazione. Nel caso di non approvazione, - con quale procedura un iscritto può proporre al voto dell’ Assemblea modifiche alternative. Grazie.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus