Person of the Year 2014: L'Onesto

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

dimatteo_poty.jpg

L'uomo dell'anno è l'Onesto, una specie rara, ma ancora presente nel nostro Paese. Può sembrare un caso da manuale psichiatrico. Un signore (signora) che non si fa corrompere, che paga le tasse, che non parcheggia in doppia fila, che insegna ai suoi figli il piacere dell'onestà. Un problema in una società di disonesti in cui il figlio di... fa carriera e il meritevole deve emigrare, il magistrato onesto viene isolato dalle istituzioni. E' un esempio in negativo per i corrotti e per gli acquiescenti. Dove infatti c'è l'Onesto, il disonesto appare in tutto il suo lerciume. L'Onesto, ogni tanto, si chiede chi glielo fa fare, poi pensa ai figli, all'idea di un mondo migliore e non si fa scoraggiare. La sua adrenalina sono i discorsi di fine anno di Napolitano che raccoglie religiosamente e usa come una droga nei momenti di sconforto, sono le minchiate quotidiane di Renzie e la faccia di Berlusconi, quello che ha fondato Forza Italia con Dell'Utri in frequentazione di mafia e ora in galera. Un trittico che sfiancherebbe un mulo ma non lui. Talvolta, mentre mangia la minestra la sera, tra un boccone e l'altro, la moglie gli chiede "Ma che vita ti sei scelto?" e lui non sa cosa rispondere. La verità è che non può essere che sé stesso e non sopporterebbe la sua immagine allo specchio se facesse parte dei disonesti. Non ha scelto lui, è che non ce la fa a delinquere, a mentire, a corrompere, a non mantenere la parola data. E' più forte di lui, come una malattia. Così rimane in silenzio davanti alla moglie e mangia un altro boccone e pensa alle tante rate da pagare, alle bollette, al mutuo, alle tasse, mentre la televisione in sottofondo enuncia le mirabolanti imprese del Governo Renzie e gli arresti quotidiani dei politici corrotti. E' una pecora nera, un cattivo esempio di onestà, di coerenza, di altruismo che fa risaltare la disonestà degli altri. Cosa c'è di peggio della luce per chi vive nell'ombra? La sua onestà è insopportabile in un Paese di disonesti, un talebano che va colpito senza alcuna considerazione. Fatto emigrare. Prezzolini divideva gli italiani in furbi e fessi dove i fessi sono gli onesti. Ma siamo sicuri che l'Onesto sia veramente il fesso? L'Italia infatti va avanti perché ci sono i fessi che lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono invece i furbi che non fanno nulla, spendono e se la godono. L'onestà tornerà di moda o il Paese affonderà nella merda. Tertium non datur. Onesto, per favore, non mollare.


Cerca il banchetto per firmare contro l'euro più vicino a te cliccando su questa mappa:
banchettieuro_d.jpg

PS: Il tuo contributo per il referendum sull'uscita dall'euro è importante:
- organizza il tuo banchetto e segnalalo su questa mappa (che sarà in continuo aggiornamento)
- scarica, stampa e diffondi i volantini informativi (1. Motivi per uscire dall’euro 2. Domande Frequenti sull’euro)
- fai conoscere a tutti i tuoi contatti questo nuovo sito sul referendum http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro

prezzo_libero.png

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
    Agli Amici più cari. La vita va spesa in qualcosa che abbia valore e non per il nulla. “Il senso delle cose, il sapore del mondo è solo nel continuare, esser nati non è che voler continuare: gli uomini vivono per vivere, per non morire. La loro persuasione è la paura della morte, esser nati non è che temere la morte. Così che, se si fa loro certa la morte in un certo futuro, si manifestano già morti nel presente. Ogni presente della loro vita ha in sé la morte. La loro vita non è che paura della morte. Essi vivono per salvare ciò che è dato loro col nascimento, come se essi stessi fossero nati con persuasione, e stesse in loro arbitrio la morte. Quello che è dato loro non è che la paura della morte, e questa vogliono salvare come vita sufficiente da ciò che nello stesso punto è dato loro: la sicurezza di morire. In questa stretta, e per la cura di un futuro che non può che ripetere (finché lo ripeta) il presente, essi contaminano questo, che ogni volta è in loro mano. E dove è la vita se non nel presente? se questo non ha valore, niente ha valore. Chi teme la morte è già morto. Chi vuol aver per un attimo solo sua, la sua vita, deve esser un attimo solo persuaso di ciò che fa, deve impossessarsi del presente; vedere ogni presente come l’ultimo, come se fosse certa dopo la morte: e nell’oscurità crearsi da sé la vita. A chi ha la sua vita nel presente, la morte nulla toglie, poiché niente in lui chiede più di continuare, niente è in lui per la paura della morte, niente è così perché così è dato a lui dalla nascita come necessario alla vita. E la morte non toglie che ciò che è nato. Non toglie che quello che ha già preso dal dì che uno è nato, che perché nato vive della paura della morte, che vive per vivere, vive perché vive, perché è nato. – Ma chi vuol aver la sua vita non deve credersi nato, e vivo soltanto perché è nato, non è sufficiente la sua vita, da esser così continuata e difesa dalla morte.” C.M. Bye. >shared by Asus tablet-from Rome Airport<
    • Claudio il Comasco Utente certificato 3 anni fa
      sta tutto scritto qui : https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT7ZaruabHIldDQvpYpSEAXeIKYoxA5M7WxAAnT1RKrRBINgEfcuQ ciao :) Cla'
    • Claudio il Comasco Utente certificato 3 anni fa
      :) http://www.moneyriskanalysis.com/blog/wp-content/uploads/2012/05/11.jpg .
    • Claudio il Comasco Utente certificato 3 anni fa
      ... http://www.settemuse.it/frasi_utili/vignette_per_facebook/essere_onesti.jpg
    • Claudio il Comasco Utente certificato 3 anni fa
      http://media-cache-ak0.pinimg.com/236x/dd/10/cf/dd10cf65cde3618249b6566c1f4a4163.jpg :)
    • F. F. 3 anni fa
      Ciao Nico caro. Non te la prendere per quel che accade. Sai che tu non ci entri nulla. Comunque alcuni sassi andavano tolti. Mi spiace perchè so che sei persona sensibile ... tant'è che come dicono i franzose ... ... À La Guerre Comme À La Guerre ... Nel mio caso, comunque ... ben sapendo che non ho tutte le ragioni ... Ciao stai bene ;))
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Nico :)
    • Claudio il Comasco Utente certificato 3 anni fa
      bye :) Cla'
  • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
    Paola Taverna 24 dicembre alle ore 14.23 Quasi due anni in prima linea, con le ossa rotte, ferite aperte, ma ancora in piedi. Due anni di una politica per come l'avevamo promessa, coerente con il nostro programma e la nostra coscienza. Due anni nei quali molti di voi hanno capito che non bastava un voto per cambiare il paese ma occorreva diventare parte integrante del progetto. Anni durante i quali qualcun altro ha ritenuto che il rancio o la cuccetta non fossero comode come le aveva immaginate e che forse esiste un modo più semplice per vincere una sola battaglia, la propria. Ho visto alcuni godere delle mille difficoltà, come se la nostra sconfitta fosse giustificazione della loro ignavia ed altri sussurrarci di non mollare ma attenti che nessuno li sentisse. Ho preso coscienza di un paese marcio più di quanto si possa immaginare e sono stata testimone dell'assenza di volontà nel volerlo cambiare. Scelgo questo giorno e questo post per ringraziare tutti coloro che sono rimasti fedeli ad un sogno. Grazie a chi ha capito che la guerra è fuori e non dentro. Grazie a chi ci ha criticato facendoci migliorare. Grazie a chi ha saputo resistere al richiamo delle sirene. Il rancio sarà scarso e poche ore di sonno, ma se fai un passo indietro, se smetti di ricordare chi ti ha affidato una speranza, se chiudi gli occhi e fingi di non vedere, smetterai di combattere l'unica guerra che dà un senso al tuo vivere. Grazie a chi combatte per scegliere se essere un servo o un uomo libero. Auguri dal più profondo del cuore.
    • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
      ^_^
    • salvatore carboni Utente certificato 3 anni fa
      ho sbagliato nel voto. ho dato scarso ma intendevo dare fantastico!!!!!!!!!!!!!!!! Auguri e buone feste.
  • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
    -----------IO NON LO SO E QUINDI DOMANDO---------- E' possibile praticando l'onestà, mutare le regole che favoriscono o impongono la disonestà? In un mondo in cui se non ti adegui "muori", è onesto chiedere alla gente di "morire" pur di distinguersi? Quando la Mafia agiva solo nel meridione, io ricordo con quanta sicumera, chi abitava al Nord accusava gli abitanti del Sud di essere collusi e omertosi. Ora che le Mafie minacciano anche il Nord, vediamo che il comportamento dei cittadini del Nord e del Sud si equivalgono. Non é, per caso, che per ottenere l'onestà dai cittadini, bisogna almeno eliminare quelle regole che impongono o favoriscono l'onestà? Non so; ho l'impressione che la cosa non possa risolversi con qualche citazione che ci fa apparire, apparentemente, più "belli".
    • Paolo Rivera Utente certificato 3 anni fa
      NO, non è possibile mutare le regole. Questo non significa che gli onesti si devono adeguare. Onesti e disonesti in questo sono uguali; nessuno di loro riesce a cambiare il proprio istinto. Un po ricordano "guardie e ladri" che apparentemente sembrano scelte di vita. Morirò onesto? Nonostante mi reputi una persona onesta non posso affermarlo con certezza assoluta perchè non posso sapere cosa mi riservi ancora la mia vita. In ogni caso, conoscendomi, posso ben sperare che sì, spero di morire Onesto; questo titolo lo merito per quello che nella vita reale ho fatto e per quello che spero ancora d poter fare. Ciao Max Paolo
    • F. F. 3 anni fa
      E sì abbisogna di sporcarsi le manine sante Max ... Come darti torto? ma oltre sporcarsi le mano bisognerebbe iniziare ad usare qualche cosina di poco conto ... Tipo una browning ... per principiare ... Penso che o si conquista libertà e onestà o siamo tutti condannati alla schiavitù. Tu hai ragione ma ... bisogna lasciare che il tempo lavori come sta lavorando ... Poi si vedrà il daffarsi ... Iniziare è semplicemente da idioti ... https://www.youtube.com/watch?v=EfTCCHbRivA Tempo al tempo.
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa
      "Ora che le Mafie minacciano anche il Nord" Max, io ho visto e vissuto la Sicilia con la coppola, vivo a Milano da più di quarantanni e credo che almeno da venti vedo le stesse cose, magari senza coppola, non è più una minaccia è già una radice. Cordialità
  • Paola L. Utente certificato 3 anni fa
    da facebook_ Ecco il ''METODO'' di come un nostro eletto crei prima malumori tra gli attivisti per poi farsi cacciare e dire poi alla stampa che Grillo è un dittatore . Si posta una foto di questo ti po , si crea tensione , poi il tutto arriva allo staff che contatta la TRADITRICE o il TRADITORE DI TURNO , si apre la polemica a mezzo stampa con la conseguenza di arrivare all'espulsione . ''Di Serenella Fucksia Senatrice della Repubblica Italiana presso Senato .'' ''PRIMA E CREDO ULTIMA VOLTA CHE MI CAPITERA' DI STRINGERE LA MANO AL PRESIDENTE NAPOLITANO. CHI SARA' IL PROSSIMO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA? IO SPEREREI IN UNA DONNA.... MAGARI UNA TIPO....A. F.? ANCHE SE DI PARTE, E' DI ALTO PROFILO, CON UN CARISMA INDISCUSSO E CREDO POSSA ESSERE DI GARANZIA PER TUTTI....VEDREMO....SPERIAMO COMUNQUE CHE SIA UN PRESIDENTE MOTIVO DI ORGOGLIO PER TUTTI'' Come detto per Iannuzzi , Vacciano , Simeoni e tutti gli altri vigliacchi traditori . ANDATE VIA TUTTI ADESSO . INFAMI .
    • Terry E. () Utente certificato 3 anni fa
      Perfetto,hai detto esattamente qual'e ' la trafila che adottano i vigliacchi finti dissidenti. Ma quando cammineranno per strada ,dovranno farlo rasentando i muri dalla vergogna.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      Il cognome dice tutto: FUCK... sia!
  • elisabetta d. Utente certificato 3 anni fa
    Voterei per Di Matteo, Imposimato, ma anche per un onesto padre di famiglia anonimo che fa i salti mortali per mandare avanti la famiglia, voterei per la sua compagna che tutti i giorni fa mille rinunce senza abbassare lo sguardo, voterei un cittadino qualsiasi con la schiena dritta .Sono sicura che" qualcuno "al confronto non reggerebbe
    • guido ligazzolo Utente certificato 3 anni fa
      io non voterei mai per uno sfigato, solo perché sfigato, se non ha mai avuto la possibilitá di decidere se voler essere onesto o no.
  • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
    Inchino toglie la maschera e dichiara che hanno esteso i criteri di licenziabilità anche agli statali. È chiaro che stanno preparando il terreno alla Troika, come in Grecia. Mi sto sbellicando dalle risate a pensare a quelli del 40% che hanno dato il voto alla Troika mascherata (governo Renzi). Ve l'hanno messo in quel posto anche a voi del 40%, quando vi ridurranno lo stipendio e rimarrete a casa cari statali forse capirete cosa avete fatto e come vi hanno infinocchiati
  • ma verrò a sapere chi cazzo sei mister Z 3 anni fa mostra
    Di decerebrati arroganti come Zampano. ce ne devono essere...solo lui! Al mondo dico! Le ultime due coglionate da manicomio che ha dato in risposta sono 1) Puoi votare? Allora è democrazia! Ahahahah, ma che cazzo anche in Yemen votano, in Birmania, in Russia dal suo adorato Puttin ahahaha...impagabile! 2) Commerciare in libri nel Blog non è reato? Ehhhh, ma dai, davvero? Ma ma ma anche quello che fa renzi non è "reato"...ci incula legalmente, solo è leggermente immorale! Che farneticante stronzo...
  • salvatore . Utente certificato 3 anni fa
    Ho fatto il carabiniere ed adesso sono in pensione.Non ho mai odiato i mafiosi o i terroristi e non ho mai giudicato nessuno per atti che siamo stati più o meno scabrosi o altro. Contro questa classe politica, associata al 99% al crimine ,fatta di profittatori e ladri e, in ultima analisi di parassiti ho il massimo schifo e disprezzo . A vederli in tv ( per sbaglio) mi viene il vomito e debbo subito cambiare canale perché la voglia e di spaccare anche il televisore in quei momenti. Quelli che li votano o sono ignoranti o disonesti come loro .
    • salvatore carboni Utente certificato 3 anni fa
      Quelli che votano i disonesti sono come loro e come loro dovrebbero essere trattati! In galera!!!!
    • floriana 3 anni fa
      sono d'accordo con te!
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      Sò "qualità" che vanno a spasso 'nsieme, credo.....
  • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa
    Un uomo salì su una montagna, dove c'era una casa. Bussò alla porta. La voce dall'interno chiese: "Chi sei?" "Sono io" "Poiché sei tu non puoi entrare" Dopo dieci anni di nuovo l'uomo, fatto greve dagli anni e dalle esperienze, tornò sulla montagna. Bussò alla porta. La voce chiese: "Chi sei?" "Sono te" "Allora poiché sei me puoi entrare. Ecco, l'onestà è questo: uscire dai propri panni e mettersi in quelli dell'altro.
  • Monica L. Utente certificato 3 anni fa
    Buongiorno blog! Questa è la prova ,che chi è onesto, e mette la sua vita in pericolo, per mantenere il suo operato, viene messo in copertina come se fosse una rarità! Bé! E' come dire che in copertina in un futuro prossimo ci potrebbe anche ,essere, il Movimento! Il Movimento quello che ha detto ha fatto!! Il PD e tutti gli altri cialtroni,quello che hanno detto, non l'hanno mai, fatto!! M5S sempre!!
  • bruno p. Utente certificato 3 anni fa
    MOLLUSCHI SENZA MEMORIA L'Italiano è un popolo che ha dimenticato da dove viene ed il problema più grosso,ora, è quello di capire dove vuole andare. Una mattina si sono svegliati ed hanno assaggiato la libertà,in tutte le sue forme. Non hanno dovuto lottare per averla,ne si sono guardati attorno per cercare di capire chi gliela avesse data. In un sol colpo,in un buio ventennio,sono state cancellate pagine di storia e morti ammazzati,sostituiti da american dreams di suv poderosi e cibi in scatola. Quei morti ammazzati che hanno lottato contro gli invasori nazisti e contro gli stessi Italiani fascisti,i quali denunciavano i propri fratelli per farsi belli al duce e raccattare qualche briciola,cancellati da pochi decenni di barbarie politica e lobotomia televisiva. La libertà ottenuta col sangue dei combattenti buttata al cesso con un voto di scambio,una nomina di lavoro,una raccomandazione per il figlio perchè i figli so' piezz'e core. Così nell'inseguire l'ostentazione e la facile ricchezza abbiamo distrutto la nostra terra,abbiamo deviato il corso dei fiumi ed eretto inutili e dannosi monumenti al cemento allevando la serpe della mafia nel nostro seno. Sbeffeggiati da mezzo mondo e ridotti a meri fruitori delle virtù altrui,abbiamo smarrito il nostro genio e la nostra capacità di vedere le cose,perchè l'Italiano è ormai cieco dal cuore. Abbiamo affidato il nostro futuro ad una comitiva di cazzeggiatori governativi che continuano a comprare consensi trattando il popolo come un'entità astratta e passiva. Truffano,arraffano,fanno accordi con i poteri forti,a Natale si scambiano corruzione ed omertà e a fine anno sono pronti a ricominciare. Fate una cosa,la sera prima di addormentarvi,invece di fare una preghiera bigotta e affidarvi al primo santo che vi viene in mente,guardatevi allo specchio e cercate di scorgere quell'Italiano celato dietro la nostra anima nera che si è battuto per la nostra libertà. Se non vedete niente vuol dire che siete già larve.
    • Carmine Delle Cave 3 anni fa
      Questo e' diventato un popolo di maestose teste di cazzo....non hanno un minimo di palle.....solo uno sciopero fiscale a oltranza può salvare sto paese abitato da una gran parte di rinciglioniti....
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      eehhhhh la libertà fasulla, quella partigiana, si chiama Napolitano, Ciampi ecc. siamo stati liberati dal nazismo ma non dai partigiani e oggi ce li ritroviamo a comandare e al posto di altri dittatori. Capisc'amme...
  • gianfranco chiarello 3 anni fa
    Viviana, Prodi? quello di Telekom/Serbia! quello di BNL/UNIPOL! quello del Monte dei Paschi di Siena! Se uno solo degli Eletti (ancora nel Movimento) voterà per questo schifoso individuo, allora è meglio che vadano tutti a casa.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      hai dimenticato quel Prodi delle sedute spiritiche legate alla morte di Aldo Moro...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus