Quando l'acqua torna nelle mani dei cittadini

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


di Andrea Liberati, portavoce M5S Umbria

Dopo decenni, le aree umbre da cui sgorga la nota acqua Rocchetta tornano giudizialmente alle comunità locali. Finora quei terreni infatti erano abusivamente nelle mani del Comune di Gualdo Tadino, appezzamenti svenduti agli imbottigliatori in cambio di niente, mentre i nostri giovani emigrano: infatti, in quattro lustri di canoni, Gualdo Tadino ha incassato nemmeno 1.000 euro/anno contro i circa 50.000.000 di euro/anno che il gruppo Rocchetta spende in pubblicità. Ora, spazzato via il Comune e tornati proprietari i cittadini attraverso la Comunanza Agraria, sarà la multinazionale a fare tanta 'plin plin'. Ma proprio tanta!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • francesco scassellati 1 anno fa
    Guardate la determinazione dirigenziale a questo link http://www.appenninogualdese.com/attachments/article/44/2015-12-18-Determinazione-Dirigenziale-Rocchetta.pdf (pagine 26/27) 65.500.000 euro di investimento e ricadute occupazionali ridicole: 1 posto impiegato, 7 operai fissi,4 stagionali, 10 occupazione indotta (di cooperative a 800 euro al mese se và bene) e 6 rete vendita/market autonoma. Tot. 28 nuovi posti di lavoro previsti di cui solo 8 in azienda, e una media di 1 posto di lavoro ogni 2.375.000 euro di investimento!!!!!
  • VINCENZO AVOLA Utente certificato 1 anno fa
    Benissimo e un plauso a chi ha reso pubbliche queste notizie. Forza ragazzi bisogna conquistare il governo centrale per ripulire la nostra amata ITALIA. Dal nord al sud si dovrà cambiare la nostra mentalità, non pensare a noi stessi ma al bene comune.
  • Paolo . Utente certificato 1 anno fa
    Chi ha permesso ciò? Forse un sindaco targato PD? Ricordiamo chi e come vengono prese le decisioni.
  • michele labriola Utente certificato 1 anno fa
    QUANDO L'ACQUA TORNA NELLE MANI DEI CITTADINI! Ecco quant'è importante gestire tramite le ‪#‎ASBUC‬ (dette anche COMUNANZE AGRARIE: http://demaniocivico.blogspot.it/2008/11/asbuc.html) le PROPRIETA' COLLETTIVE e i BENI COMUNI; il Commissario agli USI CIVICI, con sentenza n. 09 del 07/03/2016 ha dichiarato che la "Comunanza Agraria APPENNINO GUALDESE" è titolata alla gestione dei fondi civici e non il Comune, quindi è NULLA la concessione (svendita) con cui il Comune dal 1976 concede agli imbottigliatori l'acqua pubblica a 1000 euro all'anno, contro i circa 50 MILIONI DI EURO/ANNUI che il Gruppo ‪#‎Rocchetta‬ spende solo in pubblicità! Questo è quello che succede quando i partiti gestiscono in malomodo i beni comuni
  • Cosimo Coro Utente certificato 1 anno fa
    stupido capo, tutto quello che c'è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html
  • rosanna scarpa 1 anno fa
    quanto mi fanno piacere queste notizie. cacciamole tutte queste multinazionali e chi le sostiene, e riappropriamoci delle nostre cose e del nostro lavoro. basta invasioni di ogni genere. grazie cinque stelle. speriamo di crescere e di riuscire a fare marcia indietro. ci serve un ritorno al passato remoto, quando i cittadini avevano coraggio e dignita'.
    • Franco Della Rosa 1 anno fa
      I FUTURI 40.000.000 DI AUTOMEZZI GIA' ACQUISTATI ALL'ESTERO PER 5-6.000 MILIARDI DI EURO, ORA SONO DA COMPERARE N ITALIA !!!
  • Luca cinelli 1 anno fa
    Meno male ci siete voi dei 5 stelle a levare le fette di prosciutto dagli occhi della gente. Forza e non perdetevi di animo. I cittadini hanno bisogno di essere svegliati e spero che se ne accorgano al loro risveglio per chi hanno votato fino ad adesso. Movimento 5 stelle... Grazie di esistere.
  • Andrea B. Utente certificato 1 anno fa
    A questo link : http://www.appenninogualdese.com/attachments/article/44/2015-12-18-Determinazione-Dirigenziale-Rocchetta.pdf la determinazione dirigenziale che il 18/12/2015 ha prorogato la concessione. Nomi e cognomi sono in chiaro,attiviamoci per il danno erariale grazie. Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.
  • Canzio R. Utente certificato 1 anno fa
    Io non ho capito ad esempio, di che colore era ed è il comune di Gualdo Tadino,chi c'era dietro a questa società d'imbottigliamento? come mai la corte dei conti ,i cittadini di Gualdo siano stati sempre(se fosse vero) con la tesa,sotto la sabbia.Ci sono molte "zone d'ombra "in questa ricostruzione.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    L'acqua pubblica e' piu' buona, e costa meno anzi niente. Alla faccia di Caltagirone.
  • Franco Della Rosa 1 anno fa
    COMPLIMENTI !!! FINCHE NON É ARRIVATO IL M5S NESSUNO VEDEVA, SENTIVA, PARLAVA !!!
  • Federico sinibaldi 1 anno fa
    Bellissimo come finisce l'articolo!!!!sarebbe da chiedere anche i danni alla vecchia amministrazione!!!
  • Danyda bologna Utente certificato 1 anno fa
    Sarò breve .....ERA ORA !!!!! IMPORTANTE : "Quantitative Easing For The People" Clikkate in massa "Mi PIace" su questa pagina, Merita tutto il nostro appoggio ..... Il QE ... quantitative easing, deve arrivare alle persone, alle famiglie ..... attraverso gli stati nazionali, senza passare dalle banche ........‪ #‎Stopmoneytobanks‬ https://www.facebook.com/QuantitativeEasingForThePeople/?fref=nf
  • Alessio. Santi. Utente certificato 1 anno fa
    Nomi e cognomi di questi che hanno svenduto lo sfruttamento dei terreni dove esce l'acqua Rocchetta a 1.000 euro l'anno? Nessun danno erariale per mancati profitti? Che aspettate a denunciare tutto alla magistratura?
  • Michele L. Utente certificato 1 anno fa
    Mi sa che qualcuno nel comune di Gualdo è diventato ricchissimo sulle spalle dei suoi stessi cittadini, ma d'altronde li hanno eletti come si dice cornuti e mazziati. Spero che da oggi in poi capiscano il valore della loro acqua
  • giorgio peruffo Utente certificato 1 anno fa
    I cittadini hanno preso niente (come sempre) ma quanto hanno preso i consiglieri comunali di Gualdo Tadino?
  • Andrea Zanella Utente certificato 1 anno fa
    Maledetti svenditori di acqua inestimabile! Perchè miei cari, lacqua non ha prezzo!
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    Da quanto si puo' capire, la cosa migliore e' rinnovare la concessione ad un canone piu' corretto. Se lo sfruttamento dell'acqua sara' assegnato a un qualche consorzio pubblico, si puo' scommettere e facilmente vincere che, se finora la comunita' ha avuto un ricavo di 1.000 euro annui, d'ora in avanti avra' sicuramente un costo di almeno 1 milione di euro annui.
  • Andrea B. Utente certificato 1 anno fa
    Bravo Liberati !!! E adesso c'è da vedere chi e perche ha rinnovato negli anni le concessioni a 4 soldi alle solite multinazionali : secondo me cestanno sotto le TANGENTI....... Buona caccia.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus