Che succede a Nizza?

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Marcello Foa

La magistratura francese ha ordinato al comune di Nizza di distruggere tutte le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza la notte dell’attentato. "Come? Non è possibile..." E’ stata la mia prima reazione. Ma è tutto vero. Parola del Figaro, che ne dà notizia e pubblica un documento che è autentico, è stato confermato dalla magistratura che ha giustificato il provvedimento sostenendo che si devono evitare diffusioni incontrollate di immagini che possano ledere la dignità delle vittime o che possano essere usate a fini propagandistici dai terroristi. Una giustificazione risibile: quelle immagini non sono pubbliche. Da notare che subito dopo l’attentato la direzione dell’antiterrorismo SDAT aveva inviato inviato dei server supplementari per archiviare le 30mila ore di filmati registrati quel giorno. E’ lo stesso SDAT che però ora ne sollecita la distruzione.
Il Figaro scrive che: "Il giorno dopo il dramma sulla Promenade des Anglais alcuni ufficiali della polizia giudiziaria erano venuti per identificare la posizione delle telecamere. Un primo rapporto era stato inviato al ministero dell’Interno. Curiosamente proprio queste telecamere sono oggetto della richiesta dello SDAT"
Gli inquirenti sono sconcertati. Cito ancora il Figaro: "E’ la prima volta che ci chiedono di distruggere delle prove, precisa una fonte vicina all’inchiesta"
Già, stanno distruggendo delle prove. Perché?
Mettete in fila le ultime rivelazioni di stampa.
Paris Match rivela che in quella zona il divieto di circolazione di camion è assoluto e permanente ma ha potuto girare liberamemte, compiendo anche manovre strane tali da attirare l’attenzione. Nessuno lo ha fermato né multato.
Libèration, come scritto ieri ha dimostrato le bugie del governo sui posti di controllo all’inizio della zona pedonale.
Ora la rivelazione del Figaro, la più clamorosa e incomprensibile.

Aggiornamento importante.
Il quotidiano Nice Matin scrive che il Comune di Nizza si rifiuta di cancellare le immagini. L'avvocato del Comune, Philippe Blanchetier, annuncia che il Comune non solo denuncerà il decreto ingiuntivo che ha ricevuto, ma che si appresta anche a chiedere al procuratore di Nizza di sequestrare queste immagini "al fine di non compromettere eventuali altre procedure che possano emergere al di là delle indagini anti-terrorismo attuali". Una città si rivolta contro lo Stato centrale. Dice no a un'ingiustizia. Senza precedenti!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Andrea L. Utente certificato 1 anno fa
    Ho letto nei sottotitoli di sky la notizia ed ho pensato subito quello che scrivete sul post. Credo che ciascuno di noi, nella malauguratamente ipotesi dovesse trovarsi presente ad un evento simile dovrebbe filmare più possibile e far circolare (condividere) quanto prima in modo che sia difficile occultare e quindi manipolare gli eventi. P.s. avevo donato per Italia 5 stelle ed adesso per Rousseau ma non risultano nei simboletti a lato del mio nominativo. Qualcuno può far qualcosa? Ci tengo alle mie "medagliette". Tks Andrea Lotto
    • Italo Pelizzola Utente certificato 1 anno fa
      Succede anche a me. Avro fatto cinque donazioni in tempi diversi, l'ultima per Rousseau ma non ho mai avuto la medaglietta anche se sono iscritto al M5S da anni. Comunque poco importa. Continuiamo sulla nostra strada fino a raggiungere il governo del Paese...e cambiamolo, anche se incontreremo pesanti ritorsioni dal "sistema".
    • Andrea B. Utente certificato 1 anno fa
      accade anche a me per aver sostenuto rousseau ma se come me hai pagato con postepay o col circuito visa credo che occorra un pò di tempo in piu per averlo a meno che hai spuntato la privacy cmq tranquillo lo staff legge i nostri commenti (giustamente). Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.
  • Rio Savè Utente certificato 1 anno fa
    Per chi non lo sapesse, il governo francese ha imposto il SEGRETO DI STATO su parte della documentazione dei fatti di Charlie Hebdo, ovvero quelle che riguardano il come si era procurato le armi il tizio barricato nel market.
  • marco ferro Utente certificato 1 anno fa
    è veramente una brutta storia, c'è l'ombra del mossad secondo me con la complicità ovviamente di hollande, valls e i servizi francesi.
    • Agostino Carnevale Utente certificato 1 anno fa
      Infatti, proprio Valls ha detto che ci si dovrà abituare a vivere col terrorismo...
  • Paolo Pincia 1 anno fa
    mai creduto all'attentato... questa gentaglia (che governa l'europa) ammazzerebbe la propria madre pur di ottenere il controllo sul popolo. Il terrorismo è solo una scusa... avete fatto caso che, mentre tutti parlano ancora dell'attentato, in Francia hanno approvato il Jobs Act? Lo sapevate?
    • gualtiero consolo 1 anno fa
      Mi sembra un sistema molto italiano. Puntare i riflettori da un'altra parte e nell'ombra farsi gli affari propri,
    • Tessa Dimitrova 1 anno fa
      Concordo pienamente con te. Non sapevo di Jobs Act. Ma in ogni caso tutto quello che succede...finti attentati...isis...futuri microcip sottocutanei..fa parte del piano. Fa paura
    • Rio Savè Utente certificato 1 anno fa
      l'attentato purtroppo è verissimo, come i morti. che poi qualche ramo deviato dei servizi faccia in modo da non ostacolare l'attentatore, questo si ci può stare.
    • Sergio Balacco 1 anno fa
      Si lo sapevo visto che io in Francia ci vivo, tuttavia il Jobs Act sarebbe stato approvato in ogni caso, sono già due settimane che di fatto non ci sono più scioperi!
    • marcoferro 1 anno fa
      così dopo l'attentato di nizza il governo del duo servo-criminale hollande-valls hanno prima prolungato le leggi speciali, lo stato d'emergenza e poi approvato la vergognosa legge sul lavoro. poi forse qualcuno stranamente ha dimenticato quando valls con la sua solita sfera di cristallo aveva predetto attacchi con camion bomba nel sud della francia, come lo sapeva ? sia dopo parigi che dopo nizza nessuno che sia stato punito per negligenza, o arrestato o che abbia dato le dimissioni, niente anzi tra un poco come l'11 settembre avranno le promozioni. inoltre fatto ancora più vergognoso stanno distruggendo le prove. tutti i filmati ripresi dalla telecamere, il governo centrale ha detto che devono essere distrutti. ma la procura di nizza si è opposta. facendo una piccola ricerca in rete poi si è scoperto che chi gestisce le telecamere di nizza è la NICE Systems. e' una societa' israeliana, specializzata in registrazioni e analisi di dati di sorveglianza e presente sul mercato mondiale da 30 anni con piu' di 4000 dipendenti. E' quotata in borsa, al NASDAQ e Tel Aviv. Barak Eilam e' il suo direttore esecutivo. Anche la security delle torri gemelle, ehm, quella degli aeroporti da cui sarebbero partiti gli aerei nel settembre 2001, quella che non rilascia NESSUNA immagine degli attentatori che non sia palesemente assurda, tanto per dire arrivarono dallo stesso posto. poi gran parte delle immagini che abbiamo, sulla tragedia di Nizza, sono state girate da Richard gutjahr giornalista dicono, un tale che era li' per caso e guarda caso sempre per pura coincidenza è marito di una certa einat wilf che è stata ufficiale dei servizi d'informazione dell'esercito israeliano e consulente estera di shimon perez e oggi è un membro importante della politica dei sionisti. allora come fanno ancora a dire che l'attentato è di matrice islamica ? ovviamente potrebbero essere tutte coincidenze.
  • Renato O. 1 anno fa
    Desidero ringraziare Adolfo Treggiari per aver dato una spiegazione plausibile a ciò che sta accadendo. Probabilmente, in tutta buona fede, le autorità stanno cercando di non fare il gioco dei terroristi, dando loro la pubblicità che cercano. Ma mi domando: i terroristi sono davvero “cretini che aspirano al cosiddetto martirio”? Ho appena sentito da un telegiornale: “le autorità francesi hanno dovuto ammettere che non si tratta di lupi solitari", perché l’attentato è stato pianificato da almeno un anno. Allora forse bisognerebbe cercare di non fare il gioco dei terroristi anche in un altro senso. Come sappiamo, un modo per favoreggiare la mafia è dire che la mafia non esiste, ma si tratta solo di balordi. La stessa cosa non vale anche per il terrorismo islamista?
  • adolfo costa 1 anno fa
    Come tutti i governanti seduti su una poltrona ormai traballante cercano di pararsi il culo ma in questo caso è già tardi: il popolo francese se ne ricorderà alle prossime elezioni.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Fare una "cazzata" colossale puo' succedere a tutti, cercare di nasconderla pero' e' criminale. Sarebbe bene comunque porre un freno agli scoop, alla ossissiva riproposizioni di fatti e immagini, alla perversa curiosita', alle speculazioni giornalistiche. Con questi attentati terroristici dovremo convivere a lungo. Meglio non enfatizzare, imparere dagli errori senza fare il gioco dei terroristi. La pubblicita' e' quello che loro cercano e che consente di arruolare altri cretini che aspirano al " martirio ".
  • Vincenzo A. Utente certificato 1 anno fa
    Kactus, anche i Francesi sono messi bene, La loro Grandeur dov'è finita, tutto il modo è paese, soprattutto ubbidiscono ad un unico comandante, noi Italiani compresi.
  • roberto . Utente certificato 1 anno fa
    e soprattutto , perché nessuno ne parla in Italia ??
  • Pietro roberto 1 anno fa
    Siamo di fronte ad un nuovo 11 settembre...
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    Sono assolutamente con il Comune di Nizza. Troppe cose, in TUTTI questi terribili avvenimenti non quadrano. Forse non sapremo mai quello che e' veramente successo, ma quello che ci dicono NON e' di certo la verita'. MAI distruggere i filmati.
  • emilio bartolini 1 anno fa
    Quamdo napolitano a fatto distruggere le intercettazioni che lo riguardavano noi italiani cosa abbiamo fatto? Nulla, quindi non scandaliziamoci se anche chi comanda in francia fa lo stesso, non siamo in grado di dare lezioni. Per levare equivoci: io non approvo in nessun caso che chi ha il potere possa fare cio.
  • mario 1 anno fa
    chiaro tentativo di evitare che "saltino delle teste importanti", cioè quelli che dovevano garantire la sicurezza e non lo hanno fatto. Dovrebbero indagare sul perchè chi responsabile non dovrebbe pagare, tantissime persone e bambini hanno pagato con la propria vita.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    non sono poliziotto... ma se un tizio mi chiedesse di passare per consegnare gelati con un camion da 20 tonnellate di sera quando tutti gli esercizi commerciali vengono riforniti al mattino, qualche dubbio dovrebbe nascere o no? Minimo avrei controllato i documenti e guardato all'interno per capire quanti milioni di gelati trasportasse. La grandeur francaise :-) :-) ma vaff...
  • Mirco Wisnios 1 anno fa
    Vi siete mia chiesti, come mai su un massacro cosi, non c'è nemmeno una goccia di sangue sul camion? Non si è rotto il parabrezza anche se vediamo almeno 50-60 colpi, poi non ci sono i colpi verso autista. Un altra stranezza, se rivedete i filmati, non si vedono le persone che sono trascinate, di solito qualche indumento provoca che uno si aggancia in modo involontari sul mezzo che lo colpisce. E ora anche questo, vogliono cancellare i filmati. Ormai è evidente che dai tempi di Settembre USA, si stanno facendo le manovre per faci spaventare, per toglierci la nostra libertà, come mai tutte le misure imponenti che hanno adottato, tutto oggi hanno fatto solo più morti? Ciao, non è solo impressione, sono i fatti.
  • MANUELA . Utente certificato 1 anno fa
    una cosa è certa , tutti gli attentati avvenuti in Francia hanno qualcosa di poco chiaro , tutti farciti di errori grossolani o della polizia o degli stessi terroristi. Nel primo attentato i terroristi chiesero addirittura informazioni stradali per raggiungere la redazione di Charlie , ricordate?
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    devono nascondere l'inefficienza della polizia, invece i galletti francesi sono bravi a far casini in giro per il mondo, come ieri in Libia uccisi due militari agenti segreti FR, quando negarono che sul suolo libico non c'erano saldati FR.
  • Alessio S. Utente certificato 1 anno fa
    distruggere i filmati significa che lo stato francese dice:"sono stati i terroristi, punto!!!" ...che suona un po' come se lo stato francese dicesse:"nessuno indaghi ulteriormente, è colpa loro, non nostra" ...insomma, sembra che lo stato francese nasconda qualcosa. Sento puzza di servizi segreti. Roba da matti !!! Spero proprio che la gente che era lì abbia fatto dei video che portino a galla la verità, per quanto brutta e scomoda possa essere!!!!
  • Incasnero 1 anno fa
    >>>+++Nascondono le prove della figura di merda che hanno fatto lasciando passare indisturbato un TIR con a bordo un pazzo criminale..
    • gualtiero consolo 1 anno fa
      Ma figurati se quello era un pazzo criminale.
    • Andrea L. Utente certificato 1 anno fa
      D'accordo con te gualtiero
    • Gualtiero Consolo 1 anno fa
      Conclusione troppo semplicistica. C'è sotto molto di più.
  • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
    perchè???
  • silvana rocca Utente certificato 1 anno fa
    Anche Napolitano aveva fatto distruggere e non risposto (veramente) ai giudici di palermo sulla trattativa stato-mafia! Siamo proprio messi bene!
  • Alessandro L. 1 anno fa
    Anche Napo aveva fatto distruggere le prove (intercettazioni)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus