Il #ProgrammaTrasporti del Movimento 5 Stelle

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Qual è la differenza fra i partiti e il Movimento 5 Stelle? Loro litigano su chi piazzare nelle poltrone di società controllate o partecipate dagli enti pubblici come quelle che gestiscono aeroporti e il trasporto pubblico locale, noi invece vogliamo rendere i trasporti nel nostro Paese moderni, rapidi, capillari e non inquinanti. Per raggiungere questi obiettivi dobbiamo ripensare la mobilità di italiani e turisti che visitano il nostro bellissimo Paese.

In questi anni di lavoro alla Camera e al Senato abbiamo ottenuto risultati importanti:

- lo sblocco dei fondi - 12,5 milioni - per lo sviluppo e la messa in sicurezza delle piste ciclabili.
- l’impegno da parte del governo per mettere in sicurezza i guard rail nei tratti stradali più a rischio e di aumentare le cosiddette “barriere salva motociclisti”.
- l’impegno per il prolungamento della tratta ferroviaria della direttiva Ancona-Pescara-Bari-Taranto-Lecce.
- grazie ai nostri atti parlamentari sono arrivate le dimissioni del Ministro Lupi e di Ercole Incalza, un dirigente del Ministero.
I governi però hanno sempre concesso sussidi pubblici diretti o indiretti alle modalità di trasporto più inquinanti. È necessario invertire gradualmente, ma con determinazione, questa tendenza che ha costi sanitari altissimi e porta inaccettabili conseguenze in termini di vite umane: in Italia ogni anno si contano oltre 84.400 morti premature a causa dello smog. Per questo vogliamo ammodernare e mettere i sicurezza l’attuale rete ferroviaria perché oggi purtroppo il treno non è un’alternativa valida ad aerei e automobili. Inoltre, in Italia ci sono troppi aeroporti, molti dei quali amministrati secondo logiche politico-clientelari.

Spesso le scelte politiche sono al ribasso a causa della guerra che si fanno fra di loro i territori in una competizione insensata, mentre servirebbe un ragionamento più ampio che faccia crescere il sistema Paese. La stessa miopia la registriamo sul trasporto commerciale. In Italia porti e interporti non sono collegati con la rete ferroviaria e le merci viaggiano sui tir. Questo comporta dei costi sociali nascosti, anche in termine di inquinamento, che pagano sempre e solo i cittadini. L’obiettivo da raggiungere è l’efficienza e la sostenibilità, favorendo il trasporto su rotaia anziché quello su gomma e la mobilità elettrica.

Dobbiamo ripensare anche alla vita nelle nostre città. Bisogna scoraggiare l’uso dell’auto privata fornendo valide alternative che siano anche convenienti. Quindi bisogna puntare sulla la mobilita dolce e sul trasporto sostenibile, collettivo e condiviso. Come? Con quale priorità? La nostra visione è chiara. Vogliamo, però, che siano i cittadini a esprimersi su questi temi. Vi chiediamo quindi di decidere quali siano le iniziative migliori o più urgenti per indirizzare il nostro Paese verso questa direzione.

Questi argomenti li approfondiremo meglio nel corso delle interviste agli esperti che abbiamo realizzato e che serviranno a informare tutti i cittadini che vorranno votare così da poter esprimere in modo consapevole la loro preferenza e dare al MoVimento 5 Stelle l’indirizzo politico. Buona partecipazione.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Luca Gandini 2 giorni fa
    Credo sia utile che il M5S punti la sua attenzione su quella nuova tassa occulta che da inizio di quest'anno compare nelle nostre bollette della elettricita' ovvero il cosiddetto "contributo per oneri di sistema" . Io sono titolare di una utenza A2A ed unA Enel ( questa seconda casa con consumi bassissimi ) . Per la prima casa il contributo e' raddoppiato , sulla seconda casa non esisteva prima. Ho calcolto che questo aumento si tradurra' per il sottoscritto in un maggiore esborso di circa 300 euro in piu' l'anno. Ovviamente si parla di spese per lo sviluppo delle fonti di energia, dismissione delel centrali nucleari e altre potenziali balle del genere . Tenuto conto del fatto che il governo Renzi prelevava dai fondi degli handicappati per tamponare le falle del bilancio c'e' da aspetatrsi di tutto. Vanno allo stato questi soldi , se vanno all'Enel poi di fatto vanno allo stato. Credo sia opportuno indagare bene su questa aggravio delle nostre bollette. Saluti Luca Gandini
  • Maurizio B. Utente certificato 2 giorni fa
    PIU' TEMPO PASSA E PIU' MI CONVINCO CHE IL PEGGIOR NEMICO DELL'ITALIA SONO GLI ITALIANI STESSI. A COMINCIARE DAL BUONAPARTE FINO AI FAMIGERATI PRODI, AMATO ECT. AI CAMORRISTI DELLA TERRA DEI FUOCHI, ALL'ENI DELLA VAL D'ANGRI, CHE INQUINA ACQUA, TERRA ED ARIA UCCIDENDO COME UNA GUERRA, CHI SVENDENDO LA SOVRANITA'DELLO STATO,LA DEMOCRAZIA ED I DIRITTI SINDACALI (CONTRO LA COSTITUZIONE) FOTTENDOSENE DELLA GENTE CHE HA DATO LA VITA PER FARE L'ITALIA UNITA, LE STESSE PERSONE CHE CI FANNO LA MORALE DAVANTI L'ALTARE DELLA PATRIA, DOPO AVERCI PUGNALATO ALLE SPALLE. NON SONO PIU' DELLE PERSONE SONO DEGLI ALIENI!
  • chillenie axencio Utente certificato 4 giorni fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti a 5000 euro a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari progetti commercio e costruzione un altro acquisto di casa e Appartamento noleggio auto acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
  • Michele P. Utente certificato 5 giorni fa
    Dare un impulso decisivo per le auto alimentate ad idrogeno e nell'immediato per quelle a metano per quanto riguarda i motori termici. E poi le auto elettriche.
  • Massimo Mariantoni Utente certificato 6 giorni fa
    PRESENTAZIONE del progetto per un portale ed App telefonica di Bus-sharing BUSINSIEME Gia dal novembre 2013 il Dott Corbi funzionario della Direzione generale della MCTC, aveva ideato un progetto di Mobilità collettiva , alternativo all'uso della vettura personale, con l'evidente raggiungimento dell'obiettivo di RIDUZIONE del traffico cittadino e RIDUZIONE dell'inquinamento atmosferico. Tale idea si basa sul concetto che il trasporto collettivo a domanda puo' INTEGRARE il SERVIZIO di Trasporto pubblico, (NON SOSTITUENDO MA AFFIANCANDOLO) istituendo di fatto , MINIBUS o AUTOBUS che raggruppano persone con la stessa esigenza di Mobilità , esigenza di partenza allo stesso orario dallo stesso luogo e ugualmente con arrivo allo stesso luogo di destinazione. Per esempio tutti quelli che al mattino ad un certo orario da Montesacro debbono raggiungere l'Eur per i vari luoghi di lavoro qui insistenti , Ministeri uffici pubblici o privati e quant'altro.... ed ugualmente al ritorno percorso inverso . Nella mobilità capitolina i flussi dei lavoratori costituiscono il grosso del PROBLEMA del Traffico cittadino....(oltre l'inquinamento...e la sicurezza) Il portale BUSINSIEME , fruibile attraverso internet, o apposita APP ( applicazione) sul telefonino , permette ad un utente qualsiasi (persone con esigenza di mobilità) di aggregarsi sulla base della esigenza di mobilità condivisa creando o unendosi a gruppi già esistenti e scoprire un servizio di trasporto riservato agli iscritti di quel giorno. La finalità è l'incentivazione di iniziative di mobilità sostenibile per favorire spostamenti CASA-SCUOLA , CASA-LAVORO , CASA-Eventi CULTURA e CASA-CENTROCittà promuovendo azioni volte alla riduzione del numero di autoveicoli privati in circolazione..." Pertanto possiamo CONIUGARE , la piattaforma Web portale BUSINSIEME per una ALTERNATIVA all'auto privata. (50 autovetture in circolazione sostituite da un bus con trasporto collettivo) Abbiamo il progetto per mol
  • Santina Sanfilippo 6 giorni fa
    Bisogna ripristinare i collegamenti ferroviari tra la Sicilia e il Nord Italia. Fino ad alcuni anni fa, partendo da Siracusa, da Catania e da Palermo, si poteva raggiungere Genova, Torino, Milano, Venezia senza cambiare. Da alcuni anni bisogna scendere a Reggio Calabria o a Napoli o a Roma, par poter proseguire. Immaginate il disagio di salire e scendere con i bagagli, con bambini o con anziani. Dover cambiare binario, spesso scendendo in sottopassaggi che non hanno scale mobili o sicurezza, in certi orari. Chissà però,come mai, miracolosamente sono aumentati gli autobus privati che fanno la spola dal Sud al Nord e viceversa. E sono sempre affollatissimi.
  • Otello Chimenti Utente certificato 6 giorni fa
    ► NO AL PONTE SULLO STRETTO ◄ ► SI ALLA FASCIA JONICA CALABRESE ◄ #################################### Il versante jonico calabrese è privo di una rete ferroviaria elettrificata e di una viabilità Statale a lunga percorrenza (4 corsie). E' arrivato il momento di sepellire progetti di megainfrastrutture cattedrali nel deserto, come il ponte sullo stretto, e dare la possibbilità di sviluppo turistico alla Calabria.
  • Otello Chimenti Utente certificato 6 giorni fa
    NO ALLA GOMMA ► SI ALLA ROTAIA ############################ Creare nodi di interscambio GOMMA-ROTAIA e, sulle tratte collegate da rete ferroviaria, dirottare ogni fondo per il trasporto extraurbano dalla GOMMA alla ROTAIA.
  • Otello Chimenti Utente certificato 6 giorni fa
    TRASPORTO PUBBLICO LOCALE GRATUITO E ELETTRICO ############################################## Concentrare tutti i fondi del trasporto pubblico, per avere autobus sostenibili e gratuiti. Recuperare risorse anche dai costi dei parcheggi dei centri abitati. Bisogna disincentivare l'uso dell'auto ed agevolare quello del trasporto pubblico.
  • mathia bounecci Utente certificato 6 giorni fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% -Viaggi e project financing per studi all'estero -costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro -Acquisto di affitto casa e appartamento -Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli -pronto soccorso per chiunque in pericolo -settore agricolo e mondo degli affari -finanziamento del progetto milioni Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com
  • roberto Melegari 6 giorni fa
    Secondo me, per risolvere la mobilità nei centri urbani, occorre: - Eliminare subito la sosta delle auto su suolo pubblico ( le citta sono "invase" da auto posteggiate, ferme per giorni e che impediscono la circolazione attiva ) - Con le strade libere, autobus veloci e puntuali - Aree libere per carsharing di auto e furgoncini - liberalizzazione licenze taxi libera circolazione ma sosta limitata.
  • Guido Lamoto 6 giorni fa
    In tutte le città, ed in particolare a Roma, bisogna aprire le corsie preferenziali alle due ruote. A costo quasi zero ed in tempi brevissimi circolerebbero più moto a meno auto con benefici per il traffico, i parcheggi, lo smog, la produttività. Insomma vantaggi per tutti: motociclisti, automobilisti, pedoni...
  • Stefano Placucci 6 giorni fa
    La mobilità nelle grandi città a costi accettabili si potrà raggiungere solo attraverso un trasporto pubblico che abbia le giuste priorità sul traffico privato. Più si permette di lasciare il proprio veicolo fuori città, più il traffico dentro le città diventa scorrevole e più persone possono essere trasportate con gli stessi mezzi più velocemente. La questione è matematica. Quanto ad Uber e simili, non ci serve un predatore californiano, che vuole imporre le sue proprie regole decise in qualche ufficio di San Francisco e sottrarsi al controllo pubblico. Serve invece un effettivo controllo delle amministrazioni locali e una conseguente responsabilizzazione con premi e sanzioni.
  • Gaetano Gatti Utente certificato 7 giorni fa
    "Dobbiamo ripensare anche alla vita nelle nostre città. Bisogna scoraggiare l’uso dell’auto privata fornendo valide alternative che siano anche convenienti." UBER, sempre UBER, fortissimamente UBER
    • fabio l. Utente certificato 6 giorni fa
      e la vecchia cara bici ,anche elettrica oggi , vogliamo lasciarla solo agli olandesi e ai ferraresi ??? dove non ci sono montagne da scalare dovrebbe essere obbligatoria !!! milano non mi sembra abbia lo stevio e se usassero la bic avrebbero anche meno inquinamento . detrazione da tasse per chi dimostra di usare la bici , parcheggi sicuri come avevamo tanti anni fa .
  • Rocco Spanò 7 giorni fa
    Sono un attivista e vorrei porre all'attenzione il problema dei trasporti nella "Locride" e in particolare la ferrovia jonica,da Reggio C. a Taranto circa 500 Km,lasciata in uno stato di abbandono e di degrado con un territorio senza collegamenti diretti con il resto del Paese,eppure è una infrastruttura in buone condizioni che andrebbe potenziata con il ripristino dei treni a lunga percorrenza facendo così uscire dall'isolamento questa area del Paese.Quindi chiedo che finalmente si investa quanto necessario,la locride ha diritto di avere le stesse opportunita'che hanno le altre aree del Paese,NON SIAMO CITTADINI DI SERIE "B"!
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 7 giorni fa
    Tutti aspettiamo un qualcosa che possa darci delle speranze . Siamo alle prese con vassalli e tasse per sostenere i nostri diritti. Dobbiamo vincere con il reddito di cittadinanza per tutti i disoccupati senza reddito a Torino.
  • cosimo calabrese Utente certificato 7 giorni fa
    LA DIFFERENZA DEL MOVIMENTO 5 STELLE E GLI ALTRI PARTITI, NON E' SOLO SUI TRASPORTI MA SU TUTTA LA GESTIONE DELLO STATO, IN OGNI UFFICIO STATALE DI TUTTA L'ITALIA, LA DIFFERENZA E' CHE IL PD E TUTTI GLI ALTRI PARTITI, LITIGANO PER PRENDERSI LE POLTRONE E NON PER MERITO, MA PER NUMERO DI PECORE CHE OGNUNO DI LORO RAPPRESENTANO E SPESSO ANCHE CON VOTI FASULLI, IL SISTEMA NON CAMBIERA' DA COME E' EVIDENTE PER TUTTI, IL MOVIMENTO 5 STELLE INVECE, NON DEVE FAVORI A NESSUNO E IN QUANTO TALE SCEGLIERA', I PIU' ESPERTI DELLA MATERIA E NELLE CARICHE CHE ANDRANNO A COPRIRE, FAMILIARI E AMICI SONO ESCLUSI, A MENO CHE NON ABBIANO I REQUISITI NELLA MANSIONE E VINCITORI DI CONCORSO PUBBLICO, OGGI CON QUESTI PARASSITI, AVVIENE TUTTO AL CONTRARIO, NON E' QUESTA L'ITALIA CHE VOGLIO LASCIARE ALLE GENERAZIONI CHE VERRANNO, L'ITALIA SARA' DAVVERO UN PAESE DI ESPERTI NON DI INESPERTI COME ACCADE ANCHE IN POLITICA, PER CHI FA LEGGI CHE CI COMANDANO, CI FANNO PAGARE LE TASSE, DISTRIBUISCONO DENARO PUBBLICO, IO HO PIENA FIDUCIA AL MOVIMENTO 5 STELLE E DARO' IL MIO PIENO SOSTEGNO.
  • Luca D'Agostino 7 giorni fa
    " > Sono Luca D'Agostino co-organizer del Meetup M5S Castelvetrano Selinunte. In data 06/03/17 abbiamo inviato tutti i documenti necessari per la CERTIFICAZIONE della lista per Castelvetrano (TP) ma ancora non abbiamo avuto alcuna risposta. Gli altri hanno giá cominciato la campagna elettorale e noi siamo ancora in attesa. Auspichiamo che la certificazione arrivi al più presto per dare seguito ad anni di attivismo sul territorio. Grazie per l'attenzione.
  • maria t. Utente certificato 7 giorni fa
    Per togliere dalle strade un grande numero di TIR con il peso del relativo inquinamento, occorre programmare le AUTOSTRADE DEL MARE. Una che da Palermo arrivi a Genova, con eventuali tappe intermedie da valutare L'altra che da Bari arrivi a Trieste, con tappe intermedie da valutare. I traghetti devono essere appositamente studiati e si dovrebbero realizzare nei nostri cantieri navali
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 7 giorni fa
    Da anni si parla a vanvera di incrementare il trasporto su ferro, treni e tram, senza mai prendere decisioni conseguenti, cosi' come di aumentare il trasporto via mare visto che disponiamo di una rete di porti scarsamente utilizzati. È' ora di concretizzare queste ovvie quanto necessarie opere che darebbero benefici economici, sociali ed ambientali. Nelle città', ormai quasi invivibili, c'è' da limitare drasticamente il traffico privato, creare ampie zone pedonali e incrementare da subito il trasporto elettrico, cominciando dai mezzi pubblici.
  • Carlo Marchiori 7 giorni fa
    "rendere i trasporti nel nostro Paese moderni, rapidi, capillari e non inquinanti". Condivido pienamente. Occorre una Grande Piano Nazionale dei Trasporti, non per buttare soldi, ma per rendere il nostro paese e le nostre città più civili e vivibili.
  • Carlo Marchiori 7 giorni fa
    "vogliamo rendere i trasporti nel nostro Paese moderni, rapidi, capillari e non inquinanti" Sottoscrivo pienamente. Serve un Piano Grande Nazionale dei Trasporti o PIGNA. ;-) E questo non per speculare, ma per rendere più civile e vivibile il nostro paese e le nostre città.
  • harry haller Utente certificato 7 giorni fa
    Un "post" certamente meritorio di attenzione, rivolto pero' ad futuro così incerto e sotto un cielo denso di guai incombenti d'ogni tipo tale da chiedersi se sia più giusto adoperarsi ogni minuto per cacciare la manica di parassiti senza spina dorsale che ha svenduto il Paese ed il futuro degli Italiani, che parlare di futuro per cercare di mettere le basi di un Paese nuovo (con la difficoltà, inoltre, d' essere capiti dall'enorme massa di telelobotomizzati e, per di più, essendo ignorati e diffamati dai media "beneficiati" dalla Casta); parlando con amici e conoscenti, mi sembra di capire che si stia avverando ogni più fosca previsione: si fa strada la stanchezza, la disillusione di poter sperare in un futuro migliore e la constatazione dell'inutilità del lottare contro qualcosa di sfuggente e mutevole, del doversi battere contro il muro di gomma della disinformazione di Stato, contro il "travestitismo" di chi è abbarbicato alle Istituzioni e non ha la minima intenzione di levarsi finalmente dalle scatole: già pensare che vi possa essere un futuro a Cinque Stelle, per questo Paese, dicevo, è un esercizio di eccessiva fiducia nel Popolo Italiano, storicamente portato ad affidarsi, nei momenti decisivi, a delle clamorose merde: davvero, mai come ora mi vorrei sbagliare, "toppare" clamorosamente, ma ho la sensazione che il tempo e la poca memoria, giochino per "loro"; il M5S è e rimane l'unica vera forza di opposizione allo sfacelo presente e palpabile, ma sarebbe bene alzare decisamente la voce in tutte le sedi.....
    • harry haller Utente certificato 7 giorni fa
      (....per l'ignobile sospensione dei Parlamentari M5S da parte della Boldrini, mi sarei aspettato una sollevazione popolare di massa, ma evidentemente, ci vuol ben altro, per smuovere gli Italiani....)
  • carognone 7 giorni fa
    Buongiorno. Ho appena saputo che >de magistrisbassolino< le querele ....
  • Gustavo Pasini 7 giorni fa
    Assolutamente d'accordo con questo programma, l'utilizzo dei mezzi pubblici dovrebbe diventare un vantaggio e un piacere per ogni cittadino che possa spostarsi da un punto all'altro della città, comunque agevolmente e in sicurezza. È desolante vedere file e file di auto bloccate nel traffico con su una sola persona facendo, magari, lo stesso tragitto di un mezzo pubblico. Altresì vero che si dovrebbe portare tutti a essere più responsabili e rispettosi del codice stradale cominciando dagli stessi pedoni ai ciclisti, che utilizzino ove ci sono le ciclabili che rispettino i semafori e che non viaggino uno a fianco a l'altro, che gli automobilisti non si sentano i padroni della strada commettendo gravi infrazioni; velocità, sorpassi azzardati, parcheggi ove non si può ecc. Facciamo emergere, con piccoli sacrifici, il senso civico e un po' di amore per se stessi e per il prossimo!
  • giuseppe riccardi 7 giorni fa
    non capisco quale sia la posizione del movimento 5stelle sulla situazione di immigrazione di massa che ormai avviene solo in italia. e' possibile una presa di posizione chiara magari chiedendo un referendum popolare ?
    • NICOLA M. Utente certificato 6 giorni fa
      Vorrei tanto saperlo anch'io...... Ho mandato un sacco di messaggi in merito alla questione, ma non si sono mai degnati di una risposta..... Chi tace acconsente?
  • lumicino 7 giorni fa
    ... e voi fate firme false per accaparrarvi le poltrone. Vergognatevi
  • massimo m. Utente certificato 7 giorni fa
    prova ennesimo invio
  • vincenzodigiorgio 7 giorni fa
    Mi sembra di sognare ! Vivere in un Paese che sta diventando una immensa fogna a cielo aperto dove galleggiano le peggiori persone che si possano immaginare e chiamarle "onorevoli" ! Tutto è in disfacimento , l'odore nauseabondo della decomposizione è ovunque e appesta l'aria che respiriamo mentre ci grattiamo in continuazione a causa dei tanti parassiti che ci succhiano il sangue .
  • massimo m. Utente certificato 7 giorni fa
    prova invio
  • Path Walker Utente certificato 7 giorni fa
    .
  • Paolo Garilli 7 giorni fa
    La stada migliore, in città, è la mobilità collettiva elettrica, da 15 anni lo dico!... Aiuto Beppe! https://www.youtube.com/watch?v=3Wki28ZMdJ0&list=PLHUljf2hyMppv3kApDHNcv7in5dpRxWS4
    • fabio l. Utente certificato 6 giorni fa
      ela vecchia bici ,oggi anche assistita ???
  • silvana . Utente certificato 7 giorni fa
    in una comunità cè chi si occupa di clandestini, di economia , di cose apparentemente maggiori e minori....tutti sono necessari....lo dico per quelli che ritengono certi argomenti non degni di essere trattati....siamo in tanti proprio per questo....ad ognuno il suo...un abbraccio
  • maro saro 7 giorni fa
    sono arrivati 8000 presunti profughi in 2 giorni e qui si parla al solito di altro! ormai e' tutto chiaro, mi dispiace dirlo
  • marco rossi 7 giorni fa
    sono arrivati 8000 presunti profughi in 2 giorni e qui si parla al solito di altro! ormai e' tutto chiaro, mi dispiace dirlo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 7 giorni fa
    ALLO STAFF Sono 16 anni che scrivo su questo blog o almeno cos' mi pare ma resterò l'unica con un paio di affezionati e una decina di troll se non rimodernate qualcosa! ormai i 5stele sono tutti su facebook dove possono postare video e foto e possono colloquiare e commentare più agilmente tra loro A me non interessa che Davide Casaleggio ci rappresenti visto che nessuno lo conosce e non sappiamo nemmeno chi è. Sarebbe più interessante che aggiornasse questo blog che è ormai è vecchio e obsoleto, visto che i 5stelle ormai lo disertano e viene frequentato ormai solo da qualche giornalista a cui non interessa quel che scrivono i lettori
    • massimo m. Utente certificato 6 giorni fa
      Carissima Viviana, ti posso assicurare che il nostro Blog è molto seguito, anche dall'estero. Moltissimi, e non solo giornalisti, ma anche politici e nostri famosi acerrimi avversari, così come tutti i nostri portavoce, sempre tempo permettendo, tutti leggono il Blog, specie i commenti...fidati. Per privacy non posso aggiungere altro. Lo fanno per tastare il polso... Ho saputo di persona che molti nostri famigerati avversari politici di primo piano ci leggono eccome e vanno in brodo di giuggiole quando vedono commenti contro il Garante, contro qualche nostro Portavoce...quando ci vedono divisi insomma; pronti a studiare e recepire tutto per poi soffiare a uffa sul fuoco della nostra divisione perché si espanda ad arte, ingigantendolo poi in qualche loro televisione o in qualche loro giornale...
    • Giovanni Velato Utente certificato 7 giorni fa
      Senza un progetto .. tutte queste idee rimangono buone solo per un sondaggio di mercato ... ma lo scopo è "fare" quello che la maggioranza dei cittadini vogliono, come se la politica fosse un prodotto da vendere o fare un progetto di vita "sostenibile" per tutti i cittadini ..
    • Giovanni Velato Utente certificato 7 giorni fa
      In fatti non si capisce quale sia il "luogo" per una discussione costruttiva..
    • massimo m. Utente certificato 7 giorni fa
      prova invio
  • viviana vivarelli Utente certificato 7 giorni fa
    Comunque è proprio bello questo sistema in cui uno a caso (Abete) è controllore di beni ma li affitta a se stesso contro ogni conflitto di interessi (e si capisce come mai questa legge il Pd non l'abbia fatta mai), non paga l'affitto di quei beni per 6 milioni, senza che nessuna Equitalia gli venga a chiedere mai conto di nulla, poi ricompra quei beni coi soldi dello stato e il debito lo passa dalla mano destra a quella sinistra e li fa pagare a noi contribuenti! Davvero un sistema enomiabile! Poi si scocciano anche se qualche giornalista va a far loro qualche domanda (Abete) o rispondono con delle balle (Franceschini). E dopo tutto questo, ancora ci dobbiamo sentir dire che il M5S non può andare al governo perché ci devono andare quelli 'esperti' e' competenti'!! E anche quando qualche giornalista bravo come Ranucci va a scoperchiare le pentole e i panieri, si scocciano pure e lo minacciano di querela e di chiudergli il programma!
  • Paolo Garilli 7 giorni fa
    A livello urbano la direzione migliore è la mobilità collettiva elettrica, io lo dico (inascoltato) qui a Piacenza da 15 anni; Beppe sarà qui domanilaltro!... https://www.youtube.com/watch?v=3Wki28ZMdJ0&list=PLHUljf2hyMppv3kApDHNcv7in5dpRxWS4
  • Luca M. Utente certificato 7 giorni fa
    voglio andare a votare e votare M5S!
    • Path Walker Utente certificato 7 giorni fa
      buondì Luca!
    • Path Walker Utente certificato 7 giorni fa
      buondì Luca!!
  • vincenzodigiorgio 7 giorni fa
    Programma trasporti un cazz. ! Ottomila clandestini in due giorni e stiamo a parlare di trasporti ! A qualcuno che decide i post manca una rotella !
    • vincenzodigiorgio 7 giorni fa
      Caro Max le idee le ho chiare , vogliono distruggerci per distruggere l'Europa , e hanno iniziato dalla parte più debole : Grecia e Italia ! Popoli propensi a tradire e a farsi i fatti propri incamerando cetrioli sempre più grossi ! Milioni di negri in età militare mi preoccupano , e tanto !
    • Beppe A. Utente certificato 7 giorni fa
      i programmi li decidono a bruxelles e francoforte..se non s'e' capito dopo 20 anni..
    • Toto A. Utente certificato 7 giorni fa
      Ciao Max !!!
    • Max Stirner Utente certificato 7 giorni fa
      Datti una rinfrescata! Stiamo lavorando al nostro prossimo programma di governo e non siamo qui a commentare i fatti che ormai sono cronaca quotidiana e non dipendano da noi, ma da chi ha gestito l'Italia in questi anni. Cosa vorresti che scrivessimo: Via gli immigrati con le ruspe? Non credo che chi ha creato i problemi li possa anche risolvere, ruspe o non ruspe! Se la la cosa ti è chiara bene, altrimenti prova a mettere la testa sotto acqua fresca per qualche minuto.
  • Toto A. Utente certificato 7 giorni fa
    Nessuno tocchi Report !!! Cordialità
  • Vitale Fusco 7 giorni fa
    per il trasporto posso aiutarvi visto che sono commerciale internazionale di una ditta di trasporti liquidi alimentari in sede nei Paesi Bassi ( H&S Foodtrans ) e Business development manager per il sud Europa : La direzione è investire su infrastrutture per potenziamento esistenti e costruzione di nuove ( ogni 100 km ) di terminal ferroviari internazionali da Firenze in giù ( a parte Nola e bari già esistenti ) Per diminuire i km fatti da ruote e implementare quello su rotaie Diminuisce l'inquinamento e rende competitivi trasporti su lunghe distanze !
  • Vitale Fusco 7 giorni fa
    Bene per il trasporto posso aiutarvi visto che sono commerciale internazionale di una ditta di trasporti liquidi alimentari in sede nei Paesi Bassi e Business development manager per il sud Europa : La direzione è investimenti su infrastrutture per potenziamento esistenti e costruzione di nuove ( ogni 100 km ) di terminal ferroviari internazionali ( a parte Nola e bari ) Per diminuire i km fatti da ruote e implementare quello su rotaie Diminuisce l'inquinamento e rende competitivi trasporti su lunghe distanze !
  • viviana vivarelli Utente certificato 7 giorni fa
    Ecco il video di Ranucci a Report http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-2ce25487-0e6b-42c7-ab23-e7dfc13f60b1.html
    • umberto 7 giorni fa
      Un bel lavoro di alta professionalità, della politica che mostra il suo lato preferito.
  • old dog 7 giorni fa
    prova
  • Samuele Bonanni Utente certificato 7 giorni fa
    Tutto ciò è meraviglioso! Avanti cosi.
  • Samuele Bonanni Utente certificato 7 giorni fa
    Avanti cosi!
  • tomi sonvene Utente certificato 7 giorni fa
    BREXIT – MAY Elezioni anticipate. Un po’ in ritardo, ma questa May, dimostra di avere un minimo di correttezza. I britannici decidano piu’ consapevolmente.
    • Beppe A. Utente certificato 7 giorni fa
      illuso ormai l'art 50 e' notificato..le elezioni servono per spazzare via un po' di euristi che sono attualmente al governo e migliorare le successive rinegoziazioni. a proposio il -20 di crescita ndo' sta?
  • viviana vivarelli Utente certificato 7 giorni fa
    Alla stupidità – come al capitale – non v’è limite. In ciò sta anche l’ipocrisia di una sinistra boldriniana venduta al capitale che, pur di non difendere i lavoratori, si è messa a difendere gli agnelli. Se fossero ancora operativi, difenderebbero ovviamente anche gli Agnelli. È questa l’ultima trovata della Pasqua 2017, il tutto condito in salsa boldriniana (e berlusconiana). Dalle lotte operaie alle lotte vegane, ecco la ridicolaggine della nuova sinistra ancella del capitale. Ecco la volgare e patetica ridefinione ultracapitalista e postproletaria di una sinistra che, per abbandonare la lotta verticale tra Servo e Signore (l’unica, per incidens, che tocchi i reali rapporti di forza), abbraccia le lotte gay, vegane e, in generale, tutte le battaglie che nemmeno sfiorano la concretezza del nesso di forza economico chiamato capitalismo. Vi è di che meditare, per chi ancora ne abbia il coraggio. Diego Fusaro.
  • viviana vivarelli Utente certificato 7 giorni fa
    SCANZI Una delle domande più frequenti, quando si parla di politica italiana, è la seguente: “Come fa il Pd ad avere ancora tutti questi voti?”. I sondaggi lo danno un po’ sotto il 30%. Non è abbastanza per andare al governo la prossima volta, non da soli almeno, ma è comunque tanto se si pensa a chi guida il Pd. Ovvero Renzi. E quindi nessuno. Ebbene, la risposta a quella domanda così insistita e insistente è la seguente: “Sergio Staino”. Per carità, non vorremmo dare qui troppa importanza a chi mai ne ha avuta. E in effetti potremmo fare altri nomi: Corrado Augias, magari. Oppure Vittorio Zucconi. Tutta gente che, in un passato neanche troppo lontano, ci pareva (vi pareva) non soltanto brava, ma pure espressione massima di onestà intellettuale. Quando si opponevano a Berlusconi sembravano farlo non per partito preso, ma per la difesa di idee in qualche modo riconducibili a ciò che un tempo si soleva chiamare “sinistra”. La realtà era appena diversa, ed è qui che il prode Staino ci viene utile. Nato a Piancastagnaio nel 1940, Staino è sempre stato artisticamente l’alluce valgo di Altan. Il talento non lo ha mai intaccato, la capacità di barcamenarsi sì. Staino è uno Zdanov dei giorni nostri, espressione conclamata del semi-intellettuale ferocemente organico al partito. Quando D’Alema era il leader del Partito, Staino passava il tempo a criticare quei comici di sinistra che osavano prenderlo in giro: secondo lui, in quanto Capo, era automaticamente intoccabile. Ovviamente, quando D’Alema è caduto in disgrazia, per il coerente Staino è diventato il male del mondo. E a quel punto sì che andava preso in giro, anzi se possibile demolito. Se gli Zucconi & Staino avessero creduto davvero in un’Idea, e non alla visione di un partito concepito come una Chiesa o una squadra di calcio, di fronte a Renzi avrebbero scritto articoli belli e duri (Zucconi è in grado di farli, quando vuole) e disegnato vignette spietate e geniali (Staino non è in grado di farle, segue sotto
    • viviana vivarelli Utente certificato 7 giorni fa
      , neanche quando vuole). Invece sono diventati più realisti del re e più renziani di Renzi: manganellatori dialettici delle opposizioni, pretoriani del niente e fiancheggiatori di una “classe dirigente” al cui confronto Brunetta è Roosevelt. Staino incarna al meglio (dunque al peggio) l’idea deviata e malsana di “fedeltà” al partito, anche se quel partito non c’entra più nulla con Pci e derivati. È il credente che continua ad andare a Messa anche se il prete è irricevibile. È l’ultrà che tifa più di prima anche se gli hanno comprato un attaccante che fino al giorno prima avrebbe strozzato. È l’elettore che scambia la politica per il calcio. È il finto-satirico che celebra Renzi come il sol dell’Avvenire, esibendo un trasporto che avrebbe imbarazzato financo Ghedini con Berlusconi, salvo poi fare l’offeso (a giorni alterni) quando lo lasciano a terra con le macerie di quel che resta de L’Unità. È il “direttore” che rade al suolo il sogno cartaceo di Gramsci, partorendo un quotidiano orripilante, tra elzeviri lividi di Romano e brodaglie becere di Rondolino (in trasferta sul comico sito Unità-tv). È quella parte di Toscana (ma pure di Emilia) che vota Pd a prescindere, passata con disinvoltura autentica dal poster in camera di Berlinguer a quello della Morani. È uno dei tanti soldatini anonimi che distruggono l’esercito dall’interno, e neanche se ne accorgono. In breve: Staino è la consunta polizza della vita politica del mai stato giovane Renzi. Finché c’è vita c’è speranza, finché c’è Staino c’è Renzi. FQ
  • paolo p. Utente certificato 7 giorni fa
    Dobbiamo votare ancora per il #programmalavoro. Parliamo già di trasporto?
  • tomi sonvene Utente certificato 7 giorni fa
    BUDRIO Spendiamo centinaia di milioni a cercare di prendere questo poveraccio disgraziato. Davanti a qualsiasi giudice, riuscira’ facilmente a dimostrare che mai nessun suo omicidio e’ stato premeditato, ma sempre attuato come operativita’in situazione emergenziale. Avvocati, giudici e comunita’ di tutti I tipi permetteranno che rimanga in prigione non piu’ di qualche 5 anni. In compenso I cittadini vengono continuamente sopraffatti e calpestati da personaggi che andrebbero quantomeno ESPULSI. La differenza non e’ nella carta d’identita’. NEL comportamento. Ma le leggi e gli esecutori italiani sono quanto di peggio esistente. Tutto sempre contro I cittadini. Per soddisfare parassitismi ed abbuffismi di APPARTENENZE.
  • gianluca bigarelli 7 giorni fa
    bisogna incentivare nelle citta l'uso della bici,facendo piste ciclabili dove possibile lontano dalle STRADE TRAFFICATE DI MEZZI VARI QUASI TUTTI INQUINANTI,ALLARGARE LE ZONE PEDONALI,MEZZI PUBBLICI A GAS CHE COLLEGHINO TUTTA LA CITTA ZONE INDUSTRIALI COMPRESE,FARE PARCHEGGI FUORI CITTA GRATUITI COMPRESO BIGLIETTO UNIVERSALE DA USARE SU TUTTI I MEZZI PUBBLICI,VIETARE IL TRANSITO A TUTTI I CAMION DENTRO LE MURA DELLE CITTA,CI VUOLE DEI CENTRI DI LOGISTICA FUORI CITTA PER CONSEGNARE LE MERCI IN CITTA SOLO CON MEZZI ECOLOGICI.BASTA AVERE SENSO CIVICO AIUTA MOLTO.
  • Gaetano Campisi Utente certificato 7 giorni fa
    Il primo compito per un Movimento è occuparsi del benessere dei cittadini, che vuol dire: tranquillità economica e servizi primari quali sanità, sicurezza, scuola e lavoro. Il trasporto e l'inquinamento vengono dopo; perchè se non lavoro e non ho soldi, non mi muovo e a quel punto vale la pena morire intossicato e immobile - tanto non so neanche dove cazzo andare - per non vedere i miei figli morire di fame. Il popolo non ha più pane e noi gli parliamo di brioches.
  • tomi sonvene Utente certificato 7 giorni fa
    C’e’ poco da inventarsi sui trasporti. Ci sono societa’ private che sono eccellenze: Ryanair, Flixbus, e poi Bartolini e tutte le altre per le consegne. Da queste bisogna imparare. Tutto in italia e nei paesi corrotti e’ stato sempre organizzato in modo clientelare parassitario, CONTRO il bene dei cittadini. Ad altissimi insostenibili costi ed a ZERO efficienza e produttivita’. Ed ora, I vari dirigenti e dipendenti continuano a pretendere che tutto continui cosi’. Chi vuole cambiare lascia a casa I vari Di Maio e studia seriamente da queste societa’ private ed assume loro collaboratori e LICENZIA tutto il marciume costoso ed improduttivo. Tutti in reddito di cittadinanza a studiare ed a reinventarsi in altre attivita’. Da tenere aperte magari la domenica o di notte. Qundo il lavoro puo’ essere remunerativo. Ed anche per quanto riguarda I migranti. Ci sono ormai alcuni di questi che sono da vari anni a vitto e alloggio e qualche soldo. E nella totale liberta’ di gestirsi la vita. Ed ora PRETENDONO di continuare cosi’ e di essere anche variamente pagati. TUTTO al contrario. TUTTO CONTRO I cittadini.
  • salvatore . Utente certificato 7 giorni fa
    hhhhh
  • gi jo 7 giorni fa
    boi
  • Maria-Rossella Maccolini 7 giorni fa
    Questa, è Politica, questa, è la bella Politica, giusta ed entusiasmante. Se la gente si informasse e seguisse cosa fa il M5S, noterebbe la differenza. Purtroppo, questo popolo è troppo ignorante. Questo è il problema che sta alla base di tutto e che va assolutamente risolto, educando fin da piccolissimi, cosa che non viene fatta. Con gli adulti è più difficile. Adesso, è fondamentale che il M5S governi e lo faccia DA SOLO, quindi, gli va dato il 51%, per esserne sicuri. Le persone in grado di entrare nel cuore del Movimento, lo faranno scientemente ma la MASSA, VOTA DI PANCIA, quindi, GLI VA DATO UN MOTIVO TRASCINANTE. Batterei sulla TRASPARENZA e sulla FINE DEI CLIENTELISMI. Solo un Paese LIBERO, è in grado di FUNZIONARE!
  • Federico 7 giorni fa
    In Liguria (guarda caso) anche il M5S ha infilato uno dei suoi in Filse, la finanziaria ligure, leggere l'articolo: http://www.lastampa.it/2015/09/12/italia/politica/la-prima-nomina-pesante-del-ms-il-commercialista-di-beppe-grillo-e6dIz9LQ1xJUmtBAQwqsVJ/pagina.html
  • Federico 7 giorni fa
    In Liguria (guarda caso) il M5S ha piazzato uno dei suoi dentro Filse la finanziaria ligure il giovane si chiama Enrico Maria Nadasi, leggere l'articolo qui in fondo: http://www.lastampa.it/2015/09/12/italia/politica/la-prima-nomina-pesante-del-ms-il-commercialista-di-beppe-grillo-e6dIz9LQ1xJUmtBAQwqsVJ/pagina.html
  • viviana vivarelli Utente certificato 7 giorni fa
    Report oggi è condotta da Sigfrido Ranucci, uno dei più grandi giornalisti italiani. Ha realizzato numerose inchieste sul traffico illecito di rifiuti, sulla mafia e sull'utilizzo di armi non convenzionali quali l'uranio impoverito e ha denunciato l'uso, da parte dell'esercito americano, dell'agente chimico fosforo bianco durante i combattimenti a Fallujah, in Iraq: un caso di cui hanno parlato i più importanti media del mondo. Nel 2001, nel corso di un'inchiesta sulle stragi di mafia, ha trovato e trasmesso l'ultima intervista, rimasta a lungo inedita, del giudice Paolo Borsellino, nella quale il magistrato, poche ore prima della strage di Capaci, parlava per la prima volta dei rapporti tra Marcello Dell'Utri, il boss di Cosa Nostra Vittorio Mangano e Silvio Berlusconi. Un'intervista che ha suscitato numerose polemiche. Nel 2005 è stato inviato a Sumatra per lo tsunami dell'oceano Indiano del 2004. Dal 2006 è coautore di Report, con Milena Gabanelli. Nel 2009 ha realizzato con Milena Gabanelli il libro Ecofollie, edito dalla Bur, riguardante il problema del mancato smaltimento delle scorie nucleari. Nel gennaio del 2010 ha pubblicato il libro Il patto: da Ciancimino a Dell'Utri, la trattativa tra Stato e mafia nel racconto inedito di un infiltrato. Nel 2010 ha realizzato l'inchiesta che ha portato al ritrovamento e al sequestro della pinacoteca di Tanzi, che fino a quel momento il patron della Parmalat aveva nascosto agli inquirenti. Dal 2011 collabora con il Corriere della Sera. Nel 2012 ha ideato e curato il programma per Rai3 Off the Report realizzato da giovani giornalisti d'inchiesta. Dalla primavera 2017, diventa il nuovo conduttore di Report al posto di Milena Gabanelli. Onore a Ranucci, un uomo grande e un grande giornalista che dovrebbe essere uno dei vanti massimi della nostra Repubblica e invece sarà uno che riceverà delle querela per aver denunciato la verità da parte di questo governo e dei suoi cortigiani!
  • Pier W. Utente certificato 7 giorni fa
    Che peccato non poter più commentare....
  • Vincenzo A. Utente certificato 7 giorni fa
    Non riesco a capacitarmi del perché i nostri governanti si preoccupino più dei migranti e meno degli Italiani in stato di bisogno. E' talmente un controsenso che tutte le organizzazioni umanitarie si prodighino per l'accoglienza e non impiegano le stesse energie per gli Italiani. Sono convinto che c'è un progetto a monte che manovri i governi le organizzazioni umanitarie affinché si persegua questa accoglienza sconsiderata che non giova a nessuno specialmente a chi arriva in Italia. E' un problema per lo più Italiano in quanto gli altri membri UE in particolare quelli dell'Est UE non si fanno carico del problema. Sono anni che seguo alcuni migranti agli angoli delle strade , vicino a Centri commerciali, banche, farmacie, ecc. , sono sempre gli stessi fermi li da anni cercando la carità. Vivono in baracche senza servizi , senza riscaldamento, accatastati uno sull'altro, litigano si rapinano tra loro e verso gli Italiani. E' indegno di un popolo concentrare umanità senza speranza in ghetti allo sbando. Bisogna fermare l'immigrazione, aiutare nei loro luoghi di origine (se si può).
  • pabblo 7 giorni fa
    ot a pagina 20 del documento programmatico di bilancio 2017 del governo italiano si prevede una spesa di circa 4,2 milardi di euretti per l'accoglienza migranti... tra 3,914 e 4,261 miliardi se leggo bene... evvabbene...tralasciamo il fatto che questi miliardi vanno in minima parte, infinitesimale direi, ai migranti...porto alla vostra attenzione la spesa prevista dal governo italiano per la lotta alla povertà in italia... circa 2 miliardi per il 2017... e per gentiloni è un grande successo! ora il problema che mi pongo è il seguente: perchè per 2/300mila migranti si spendono 4 miliardi di euretti e per 4 milioni di gente in ristrettezza solo 2? non dico di togliere 2miliardi a chi lucra sui poveri non indigeni...poi come faranno le varie organizzazioni ad arrivare alla fine del mese...ma propongo ,ingenuamente....me ne rendo conto...di dare, minimo, altri 2 miliardi alla lotta alla povertà.... ps salvo errori od omissioni
    • harry haller Utente certificato 7 giorni fa
      Assolutamente appropriato.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus