Pensioni: la nostra proposta arriva al Parlamento europeo #MollateilPrivilegio

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle Europa

È arrivato il momento di mollare il privilegio. Domani alle 18:00 la nostra proposta di risoluzione che abolisce la pensione privilegiata dei parlamentari europei verrà discussa dai coordinatori della Commissione Giuridica del Parlamento europeo. All'incontro - che sarà a porte chiuse - parteciperanno il Presidente della Commissione il ceco Pavel Svovoba (PPE) e i capigruppo della Commissione: il tedesco Axel Voss (PPE), l'austriaca Evelyn Regner (S&D), il bulgaro Angel Dzambazki (ECR), il francese Jean-Marie Cavada (ALDE), la finlandese Heidi Hautala (Verdi), il greco Kostas Crysogonos (Gue), la francese Joelle Bergeron (EFDD), il francese Gilles Lebreton (ENF). A loro ricordiamo che in 18 Stati europei i politici non hanno nessun privilegio. In Austria, Croazia, Danimarca, Estonia, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria i deputati dei Parlamenti nazionali versano i contributi come tutti gli altri cittadini e percepiscono una pensione in base ai contributi che hanno versato nella loro vita lavorativa. Questi Paesi sono un modello da seguire.

Rivolgiamo un appello ai coordinatori della Commissione Giuridica e ai loro gruppi politici di far vincere l'Europa dei cittadini. Pd, Forza Italia, Lega Nord e tutti i parlamentari italiani con chi stanno? L'Europa è composta da tanti Stati diversi fra loro. Noi vogliamo portare i valori, le battaglie e il metodo 5 Stelle dentro le Istituzioni europee, denunciando le ingiustizie e imitando le buone pratiche. Ogni anno oltre 250.000 giovani lasciano l'Italia per emigrare altrove e inseguire un sogno che una casta di politici gli ha negato. È arrivato il momento di pensare a loro, di governare per e con loro.

VIDEO. Vogliamo zero privilegi per i politici. In 18 Stati europei è già così. Guarda questo video:

I PRIVILEGI DEGLI EUROPARLAMENTARI
Tutti gli eurodeputati, al compimento dei 63 anni di età, hanno diritto a un pensione di anzianità a vita pari al 3,5% della retribuzione per ciascun anno completo di esercizio di mandato. Con 5 anni di mandato si matura una pensione a vita pari a 1.484,70 euro al mese. Con due legislature l'assegno raddoppia. I deputati europei inoltre non versano i contributi come tutti i normali cittadini. Questo è un privilegio perché ai parlamentari basta stare su una poltrona anche 1 solo anno per andare in pensione a 63 anni e avere diritto a un assegno.

PENSIONE SÌ, PRIVILEGIO NO! LA NOSTRA PROPOSTA
Bisogna cambiare al più presto l'articolo 14 dello Statuto dei deputati del Parlamento europeo che disciplina il trattamento pensionistico degli eletti. Il diritto pensionistico dei membri del Parlamento europeo deve essere in linea con i sistemi previdenziali previsti per i cittadini ordinari, sia per il calcolo dell'ammontare sia per i requisiti anagrafici e contributivi che definiscono l'età pensionabile.

Ai sensi del Regolamento del Parlamento europeo, i Coordinatori possono rispondere alla nostra proposta di risoluzione in tre modi: 1) redigendo un parere che va trasmesso al Presidente del Parlamento europeo 2) promuovendo un rapporto di iniziativa, primo passo forte per cambiare lo Statuto e abolire il privilegio 3) discutere senza dare nessun seguito.

Vogliamo una pensione equa per gli europarlamentari e non privilegi della casta! Abbiate il coraggio di rinunciare a un vitalizio vergognoso e scegliete di fare una cosa giusta. Per una volta alziamo la testa e ribelliamoci alle catene dei privilegi che hanno trasformato le Istituzioni in una torre d'avorio nemica dei cittadini.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • GIANCARLO O. Utente certificato 6 mesi fa
    IL DISASTRO FORNERO LO AVEVA FIRMATO ANCHE BERSANI "IL COMUNISTA!
  • Barlafuss 6 mesi fa
    Il ministro del lavoro scemo&piùscemo dice che non portare la pensione 6 mesi più in là costerebbe 1,2 miliardi di euro? E allora comprassero meno f35 e smettessero con la tav in valsusa e facessero pagare le tasse evase a calciatori, ciclisti, cantanti e altre cricche analoghe e vedremo che i soldi per le pensioni anticipate salterebbero fuori. 5S battaglia per le pensioni d'oro ma anche per noi popolo normale, vessato e sfruttato. Forza datevi da fare. Via disastro fornero.
  • ANNA TUZZOLINO Utente certificato 6 mesi fa
    CERTO BASTA LE LEGGI SULLE PENSIONI DEVONO VALERE PER TUTTI NON ESISTE CHE I POLITICI SI FACCIANO LEGGI PERSONALI. .SAREBBE BENE CHE FINCHÉ ESISTE QUESTO GOVERNO GLI ITALIANI NON PAGHINO LE TASSE. E L EUROPA CHIUDESSE DEFINITIVAMENTE I RUBINETTI
  • Barlafuss 6 mesi fa
    Silverio pacchiarotto, c'entra eccome se c'entra. M5S abolire la fornero! Capito? Abolire la fornero! Capito? Rimuovere la legge fornero! Distruggere legge fornero! Quota 100 ! Ci vuole la quota 100! Si quella di Damiano, del pd, che sta lì e non si capisce perché. Via la legge fornero. AVETE CAPITO ?
  • monica cruz gomiez Utente certificato 6 mesi fa
    Ciao signora e signore . Volevo parlarvi di offerta di prestiti per la nostra struttura finanziaria. In effetti, noi concedere prestiti che vanno da 2000 € a 2.000.000 € con un tasso di interesse più basso come il 3% di individui, organizzazioni, professionisti, aziende, investitori immobiliari. Il periodo di rimborso del credito varia da 1 a 30 anni a seconda della scelta del cliente. Abbiamo l'obiettivo di combattere la povertà e dare credito a persone che hanno bisogno di finanziamenti, ma in un modo serio, onesto e in grado di rimborsare. Se sei anche interessato, mi può aiutare a trarre beneficio da esso. Ecco la nostra mail: prestitobancario2017@gmail.com
  • ut atletico 6 mesi fa
    NON MOLLATE NON MOLLATE NON MOLLATE
  • gatuso dinatale Utente certificato 6 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti a 5000 euro a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari progetti commercio e costruzione un altro acquisto di casa e Appartamento noleggio auto acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
    • rosella d. Utente certificato 6 mesi fa
      MESSAGGIO PUBBLICITARIO e NON INERENTE AL POST CHI CONTROLLA ? SVEGLIA !
  • Giuseppe Alù 6 mesi fa
    I grillini (Di Maio) non hanno capito che il termine convenzionale di “fascismo” non indica un partito politico con pochi o molti aderenti. Ma è un certo tipo di “mentalità” connaturata all’uomo, e come tale non tramonta ma è perenne. Tale mentalità tende, come le altre, ad attuarsi politicamente e lo fa assumendo diverse forme a seconda dei contesti storici in cui si afferma. Sono identici, ma diversi nella manifestazione, il fascismo in Italia, il nazismo in Germania, il peronismo e poi Videla in Argentina, il franchismo in Spagna, Pinochet in Cile, Salazar in Portogallo, e, perché no?, Stalin e soci in Russia. Quando i grillini dicono che il fascismo è ormai cosa del passato, ovviamente si riferiscano esclusivamente alla nostra esperienza del ventennio, e non al fenomeno del fascismo in sé che, come volontà naturale, tende senza sosta a tradursi ovunque da potenza in atto. Con le leggi in discussione non si vuole impedire la rinascita in Italia del passato regime, cosa impossibile, ma si tenta di ostacolare l’ingresso in politica di quella “mentalità”. E quindi sono dissuasive e quindi, considerata la nostra Costituzione, utili. Quale poi sia il contenuto di quella “mentalità” è cosa diversa e qui non conferente
    • Vincenzo C. Utente certificato 6 mesi fa
      Fulvio daccordo sulla scuola e educazione civica, ma la democrazia è rispettare le leggi. Se c'è una legge come la legge Scelba del 52, che perseguita l'apologia di fascismo e la fai rispettare, è democrazia. Non mi risulta che qualcuno sia stato incriminato per tale legge: ne quelli che vanno in "pellegrinaggio" a Predappio, ne quelli che commemorano i nazzisti in ordine militare al cimitero, ne sono stati incriminati per tale reato tutti coloro che si sono scoperti simpatizzanti "fascisti", sia prima che durante che dopo la stagione delle bombe. Claudio
    • Fulvio Macavero 6 mesi fa
      Tutto giusto, ma il problema non si risolve con i divieti imposti per legge ma insegnando, nelle scuole dalle materne in su, l'educazione civica (ora scomparsa dai programmi) e la bellezza della democrazia.
  • enrico caserza Utente certificato 6 mesi fa
    Sicuramente un'iniziativa valida è doverosa da parte vostra, anche se dubito che possa avere gli effetti desiderati. A meno che le persone che compongono quella commissione non abbiamo un elevato senso di giustizia ed equità. Vedremo.
  • Tommaso Giannitrapani 6 mesi fa
    vorrei ricordare che Il Fatto Quotidiano del 26 giugno 2014 ha pubblicatoun articolo in cui si dice che "molti parlamentari europei, fino al 2009, hanno aderito al fondo che opera in Lussemburgo, tra gli italiani Pannella, Borghezio, Bertinotti, Bossi, Mauro e Albertini" ( Furbetti a Strasburgo -Pensione Integrativa nel paradiso fiscale)
  • Massimo Toso 6 mesi fa
    Bravi ben fatto
  • ROSSANA I. Utente certificato 6 mesi fa
    Diminuendo i SOLDI togliendo i PRIVILEGI automaticamente SPARIREBBERO tutti gli INGORDI che si candidano in politica. VERGOGNA MOLLATE IL MALLOPPO!!!
  • Silverio Mazzella (pacchiarotto) Utente certificato 6 mesi fa
    lo so che non c'entra con il post ma sono preoccupato. La Fornero mi ha fregato una volta. Mi mancano pochi mesi a 66 anni e 7 mesi ma sento parlare di un nuovo innalzamento dell'età pensionabile che non potrei affrontare se non con una soluzione drastica. potete darmi qualche info magari commentando su questo post?
    • guido d. Utente certificato 6 mesi fa
      fino alla fine del 2018 rimarrà 66 e 7 mesi poi il biennio 2019 - 2020 passerà a 67 anni, dal 2021-2022 67anni e 3 mesi
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus