Bagarinaggio online, pronta la legge del MoVimento

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Sergio Battelli, MoVimento 5 Stelle

Quante volte vi è successo di non trovare più biglietti del vostro artista preferito a 2 minuti dall’apertura dei botteghini online? Sappiate che la colpa non è vostra che siete stati troppo lenti ma di software automatici programmati per acquistare quantità enormi di biglietti per poi rivenderli sul mercato secondaria a prezzi maggiorati.

Questa pratica è chiamata secondary ticketing, comunemente detto bagarinaggio online.
Oggi é pronta la nostra proposta di legge anti bagarinaggio che punta principalmente sulla prevenzione del secondary ticketing on line più che sulle sanzioni atte a contrastare il fenomeno quando il danno ormai è già fatto.
Nelle prossime ore la pubblicheremo su #Rousseau, la piattaforma web del MoVimento 5 stelle volta a garantire la partecipazione degli iscritti alle stesura e integrazione delle leggi proposte dai portavoce in Parlamento.
Prevenire è meglio che curare diceva un famoso spot...Infatti dove oggi il Governo vuole mettere la solita sanzione, noi preveniamo. Come?

Semplice, qualsiasi società che svolga sul mercato italiano operazioni di compravendita online di titoli di ingresso per concerti, opere teatrali, cinematografiche, sportive o qualsivoglia evento di natura artistica o musicale dal vivo deve dotarsi di sistemi efficaci atti a contrastare l’acquisto tramite strumenti automatizzati suscettibili di alterare la libera concorrenza, Il secondary ticket va cioè combattuto alla radice prevedendo l’obbligo di strumenti efficaci volti a bloccare i software usato per l’acquisto massivo di ticket. Tra le altri misure, abbiamo previsto l’obbligo che i biglietti siano nominativi per spettacoli dal vivo con più di mille spettatori, il cui acquisto sarà possibile solo attraverso la registrazione con un documento di identità valido fino a un numero massimo di cinque ticket indicando i rispettivi nominativi dei destinatari.

Il biglietto acquistato potrà essere venduto unicamente tramite siti principali o secondari o box office autorizzati che provvederanno a cambiare l’intestazione nominale del nuovo acquirente che, per accedere allo spettacolo, dovrà poi essere riconosciuto.

Per chi non rispetta queste regole, acquistando illegalmente per sé o per altri ticket senza indicare il nominativo del titolare è punito con la multa da euro 100 a euro 2000.
Prevista invece la reclusione da sei mesi a tre anni e multe da 51 a 1.032 euro, per chi riproduce illegalmente o falsifica i titoli di ingresso ufficiali al fine di favorirne la commercializzazione sul mercato secondario, in base a quanto stabilito dall’art. 640, comma 1, del Codice penale. Noi ci siamo. Sempre dalla parte dell'onestà, della trasparenza e della correttezza.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Matteo Todeschini 1 anno fa
    I veri esseri umani sono coloro che sanno venire in aiuto ai loro simili quando soffrono. Quest'uomo mi ha fatto un prestito di 55.000€ senza il tutto complicarmi la macchia al livello dei documenti che chiedono le banche in occasione delle domande di prestito. Ho deciso oggi di testimoniare nel suo favore voi potete contattarlo per e-mail: e-mail: muscolinogiovanni61@gmail.com
  • Maria 1 anno fa
    Buonasera… che è stata molti fregata io hanno perso speranza poiché che vuole un prestito di 23.000€, ma io hanno inteso parlato della Sig.ra CINZIA Milani. All'inizio ero un po'che diffida ma dopo le diverse procedure rassicurate per noi due io hanno finito per avere il prestito chiesto sul mio conto. Volete prendere contatto con essa se avete bisogno di un prestito presso una persona onesta e serietà ecco la sua mail contattate - rapidamente: cinziamilani62@gmail.com
  • roberto carlos wilson Utente certificato 1 anno fa
    Per chi cerca un supporto finanziario, serio e veloce per l'acquisto della vostra auto, casa, avviare una piccola impresa, o esigenze personali, ma sono incapaci di ricevere assistenza nella sua banca. Più nessuna preoccupazione; non perdere altro tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com Non ingannare più persone, me signora Anissa Kherallah sono per aiutarvi in tutta sincerità
  • gonzalo blaise Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Aiutare è il migliore modo di condividere il suo amore eterno, è ciò che li spinge a mettere a vostra disposizione prestiti rimborsabile da 500 a 1.000.000 EURO ed anche più; a condizioni molto semplici ad ogni persona che può rimborsare senza distinzione di razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra privati di qualsiasi tipo. Offro crediti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il ministero delle finanze e dell'economia e ad una durata di rimborso accessibile. I trasferimenti sono garantiti da una banca per la sicurezza della traslazione. Per tutte le vostre domande, fatte le vostre proposte rispetto ai tassi ed alle procedure di pagamenti. Per ulteriori informazioni volete contattato da e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com
  • flora lucienne alvira Utente certificato 1 anno fa
    VOSTRA ATTENZIONE! NON IGNORARE! CI SCUSIAMO PER QUESTO MESSAGGIO IMPREVISTO A tutta la comunità di Facebook, la mia famiglia e gli amici. Io sono una donna alla ricerca di prestito di denaro per oltre 2 anni ora e dopo diversi rifiuti da banche e persone disoneste sui siti, ho finalmente contattato questa signora grande, onesta e bel nome cittadino Anissa KHERALLAH e francese, che ci hanno dato aiuto per ottenere il mio prestito di €20.000 per il mio progetto di società senza alcuna difficoltà e che devo rimborsare oltre 8 anni con un bassissimo interesse da parte sua. Motivo che voglio rendere questa testimonianza di prestito tra grave individuo in tutto il mondo. Due colleghi inoltre hanno fatti i loro rispettivi prestiti di €25.000 e €50.000, quindi sentitevi liberi di digiunare il contattato via mail se si è nel bisogno infine di essere soddisfatto e di risolvere i vostri problemi finanziari e altro perché aiuta la gente seria che hanno bisogno di soldi di prestito. Può anche aiutare voi come ha aiutato me, voi che siete in difficoltà perché è incredibile ed è un'occasione da non perdere. Ecco il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
  • giuseppe brizzi 1 anno fa
    Certo il bagarinaggio è un ostacolo all'acquisto dei biglietti; ma se gli utenti potenziali non fossero così fessi da comprare i biglietti a costo più alto la cosa finirebbe lì, ed il bagarinaggio si spegnerebbe lentamente rimanendo in limiti fisiologici (quelli che si ricordano di comprare solo all'ultimo minuto). Vogliamo fare dei regolamenti per proteggere i fessi o vogliamo farli maturare?
  • ferdinando santoro 1 anno fa
    Bene, è ora di mettere fine a questa speculazione!
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 1 anno fa
    Stop al bagarinaggio.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Mandiamo una copia della nostra proposta di legge anti bagarinaggio alla presidenza del Consiglio, non si sa mai.
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Allora due sono le cose: o la TV serve e allora perché non ci facciamo una TV tutta nostra sostenuta dai contributi volontari; o la TV non serve ancazzo e allora perché andate nelle TV degli altri per essere visti da qualche imbecille che ancora le vede?
    • Giovanni M. Utente certificato 1 anno fa
      Andiamo nella TV degli altri perché non costa un ca@@o. Uniamo l'utile al dilettevole. Qualche imbecille ? Qualche milione d'imbecilli,direi. Caro, torna a terra.... PS: Io sono tra gli imbecilli.... Ma certo non sono così idiota da fare una tale disamina sulla TV.
    • Giovanni M. Utente certificato 1 anno fa
      Copia e incolla. A che numero sei arrivato ? Comunque. La TV serve. Una TV politicizzata serve a un ca@@o. A parte i costi molto elevati, bisogna considerare anche il ritorno. Partiamo dal TARGET. A chi sarebbe indirizzata tale TV ? Possiamo tranquillamente dire che sarebbe seguita quasi esclusivamente, non all'elettore 5S, ma dalla parte più attiva del movimento. Ti assicuro che il sottoscritto reggerebbe non per molto tempo tale visione televisiva. Il "ritorno", considerando costi/benefici, è modesto. Consideriamo invece una TV generalista. Peggio. I costi lieviterebbero, in modo esponenziale. Ingestibile. In più devi considerare che una TV 5S verrebbe "marchiata" da subito come solo di parte. A differenza di molte TV generaliste che possono nascondere, camuffare la loro appartenenza politica. Una RADIO, però. RADIO generalista.Costi inferiori. TARGET diversificato. Politica, musica, ironia e sarcasmo. Più "digeribile". PS: Con pubblicità o no ?
  • Flick 1 anno fa
    E' un ottima idea, ma dal primo movimento politico mi aspetto da quasi subito, anche la regolamentazione della prostituzione,la liberarizzazione delle cosidette droghe leggere. E importante ricordarsi che questo movimento/partito sarà citato nei libri di storia e nelle enciclopedie per il suo risultato elettorale: da 0 a 25%, perciò ha un mandato per le sfide citate nel post e per moltre altre ancora. Mi permettodi aggiungere che il popolo e con voi, siamo al massimo delle aspettative. Buon lavoro agli addetti ai lavori e piacevole e positiva speranza ai sostenitori.
  • Oreste Grani 1 anno fa
    Chi parla di Gestapo, lo dico con rispetto del lettore, non sa di cosa parla. Citare si può qualunque cosa ma sempre si dovrebbe fare a modo e nel rispetto dei dolori già vissuti da esseri umani che la Gestapo l'hanno conosciuta realmente. Comunque rimanendo nel merito, ottimo attacco all'illecito e al riciclaggio che aleggia sempre dietro a queste attività. Buon lavoro ragazzi. Nulla è marginale o di minor conto. Anzi. Oreste Grani/Leo Rugens
    • Marco Facchinetti Utente certificato 1 anno fa
      Con tutto il rispetto ma penso che la citazione sia corretta ed appropriata: http://chesignifica.net/significato-gestapo/
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    Invece qui scrive che il merito è del governo: http://quifinanza.it/soldi/stop-al-secondary-ticket- finalmente-un-argine-ai-bagarini-online/92889/? ref=libero WEB INGRATO!
  • harry haller Utente certificato 1 anno fa
    https://www.youtube.com/watch?v=coMaH9OdUBM
  • harry haller Utente certificato 1 anno fa
    Toh, 'na truffa in questo Paese de ggente onestissima: nun ce se crede.....
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    https://www.youtube.com/watch?v=jqO8P59NfSA
  • rosario 1 anno fa
    bagarinaggio online,argomento estremamente di importanza prioritaria,non so voi,ma da parecchio non ho più nemmeno lo stimolo di pensare agli artisti che fanno pagare il biglietto,in questo clima oscurantista,grigio molto scuro,gli artisti e i loro stupidi biglietti sono l'ultimo dei miei pensieri,roba da viziati spensierati,anche perchè sono convinto che l'arte è insegnamento e andrebbe condiviso con tutti,senza esclusione,anche nello spirito del uno vale uno
  • Marco Facchinetti Utente certificato 1 anno fa
    Sa di Gestapo, mi spiace l'approccio è sbagliato. Penso sia più efficace e meno invasivo obbligare il venditore/concessionario a tenere un registro delle vendite da cui poter ricostruire oggettivamente la dinamica delle vendite. Questo e la presenza di sanzioni per entrambi gli attori (venditore negligente e bagarino) permetterà di scoraggiare questa pratica odiosa. Per fermare poi l'utilizzo di programmi automatizzati le soluzioni sono svariate e tutte a livello tecnico senza l'obbligo di certificare l'acquirente.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus