Il MoVimento 5 Stelle non dà indicazioni di voto: i voti sono dei cittadini

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

I voti sono dei cittadini non dei segretari di partito. Il MoVimento 5 Stelle non dà alcuna indicazione per i ballottaggi del 19 giugno in cui non é presente con le sue liste. Non facciamo inciuci nè accordi preelettorali.
Sala o Parisi, De Magistris o Lettieri, Merola o Borgonzoni e così via: per noi pari sono.
Non esiste alcun asse con nessuno. Esistono solo loro (che hanno distrutto questo Paese) e noi che vogliamo farlo risorgere.
I consiglieri eletti del MoVimento 5 Stelle come opposizione voteranno in Aula le proposte di buon senso indipendentemente da chi le presenta: le buone idee non sono né di destra nè di sinistra.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • #M 5 S Utente certificato 1 anno fa
    Il Pd ha fallito. Roma, Milano, Torino e Bologna 4 a 0.....
  • massimo f. Utente certificato 1 anno fa
    Ho letto qualche commento, qualcosa condivido altro meno...io la vedo così: il m5s fà benissimo a tenere la barra ferma sul rifiuto di chiedere o cedere voti, facendo appello ai suoi elettori. 1)Non è nel DNA del movimento e noi dobbiamo tutelare assolutamente il nostro DNA. 2) Fare accordi potrebbe portare voti, ma potrebbe contemporaneamente farne perdere altri ottenuti al primo turno. Quindi lungimirante e corretta la posizione del m5s.
  • Francesco Talucci 1 anno fa
    .....Il MIO PICCOLO DOVERE, L'HO GIA' FATTO....!
  • Biagio C. Utente certificato 1 anno fa
    E' ovvio che NOI non diamo indicazioni di voto: il problema dei piddioti è che a darle siano quelli di Lega e altri partiti trombati e traditi dai loro falsi alleati e company. E se i loro elettori ci passano il voto, mica dobbiamo nè possiamo rifiutarlo: è una scelta democratica di chi ce lo darà. Anche perchè, se non lo daranno a noi, ne approfitteranno i piddioti, o per astensione o per convogliamento di quelli che si erano astenuti al primo turno...
  • Alessandro S. Utente certificato 1 anno fa
    Le parole di Di Maio sono una chiarissima indicazione di voto, basta saperla leggere nella maniera giusta. Una perfetta indicazione di voto pienamente in linea con i principi del M5S. Quelli che si rallegrano per le parole di Salvini non hanno capito una mazza, a mio modesto avviso. Esattamente come quelli che pensano sia giusto ricambiare il "favore" con uno scambio di voti... Nessuno a notato che, raccogliendo queste dichiarazioni, i giornali e le TV hanno cominciato a parlare di accordi tra M5S e Lega? E non vi viene il dubbio che le stesse dichiarazioni siano state fatte proprio per fornire un assist alla mala-informazione? Per poter dire... "cittadini, avete visto? anche l'M5S è uguale a tutti gli altri partiti e pur di arrivare a governare - a conquistare la poltrona - è disposto a fare alleanze". Dai ragazzi, chi vota M5S con convinzione e avendo ben chiaro in testa le differenze che ci sono tra il Movimento ed i partiti con le loro logiche di spartizione e alleanze sa benissimo cosa deve fare e soprattutto cosa NON deve fare. Faccio notare infine che, dietro alla stragrande maggioranza delle liste civiche c'è ancora il PD, in quanto le stesse nei comuni con meno di 15.000 abitanti non possono usare il simbolo del partito, ma chi le forma la tessera del partito in tasca ce l'ha quasi sempre! Quindi, grande Di Maio e W il M5S (e basta!) Un saluto a tutti.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Proprio pari non sono, caro Luigi. E' da giorni che tutti i rappresentanti del M5S ripetono lo stesso ritornello: non facciamo accordi con nessuno. Sono d'accordo ma nessuno ci sta chiedendo di fare accordi, che comunque sarebbero inefficaci. Mi preoccupa pero' la rigidita' e quasi la sfida che si percepisce in quella frase. Non vorrei che fosse interpretata come presunzione o mancanza di rispetto per l'elettorato altrui. Un minimo di flessibilita' tattica non guasterebbe vista la situazione dei ballottaggi. Quando, ad esempio, il truce Salvini dichiara di votare per i nostri candidati non ha senso ruspondergli a muso duro. Proviamo almeno a dire un grazie di circostanza, come si usa fare quando si riceve un dono non gradito, per pura cortesia
  • giovanni . Utente certificato 1 anno fa
    INDICAZIONI DI VOTO è giusto che il m5s si attenga ai suoi principi. Ma io credo e spero che gli elettori del m5s sapranno capire che al momento chi bisogna colpire è il pd e quindi che votino per il m5s dove questo si presenta e votino contro il pd dove il m5s non c'è.
  • Alessandro P. Utente certificato 1 anno fa
    Non forzare i cittadini a scelte con suggerimenti assai discutibile è giusto ma dire che son tutti uguali mi pare azzardato (anche perché ci son pure liste civiche). Le alleanze per correttezza si dichiarano prima delle votazioni e non possono spuntare ai ballottaggi. Magari più avanti credo si possano valutare eventuali alleanze con liste civiche (solo incensurati non collegati a partiti) in modo da garantirci risultati assai migliori degli attuali (che son buoni ma non ha senso accontentarsi).
  • Stjopa 70 Utente certificato 1 anno fa
    Io personalmente avrei dato l'indicazione di votare contro i candidati del PD. Il motivo è semplice: una caporetto del PD alle comunali non fornirebbe nessun minimo appiglio al premier per sdrammatizzare il calo di consensi in vista del referendum sulla costituzione. Al contrario, invece, un risultato positivo al fotofinish, come può essere Milano, galvanizzerebbe il partito e i media asserviti farebbero il resto gonfiando a dismisura l'eroica vittoria. CI penserei veramente. Un po' di tattica non guasta in questi casi.
  • BRUNO 1 anno fa
    E continuiamo così ! NESSUN ACCORDO con chi che sia e voto favorevole o contrario a proposte di legge SERIE e nell'interesse dei Cittadini, da qualunque politic(ante) vengano fatte !
  • giovanni d. Utente certificato 1 anno fa
    BRAVO LUIGI e tuttavia come semplice cittadino che porta il M5S nel cuore non posso esimermi dal dire che è necessario continuare a rompere il sedere a Renzusconi. Vi basti pensare questo: la Mussolini che teneramente dichiara, prima del ballottaggio a Milano, di aver assolto la missione affidatagli dallo psiconano nel non permettere il ballottaggio al duo Meloni/Salvini su Roma SERVE A PROVOCARE I LEGHISTI/FdI A MILANO e BOLOGNA in modo da favorire SALA e MEROLA Se PARISI batte SALA, RENZUSCONI se lo prende in quel posto fino all'osso. Non sempre i nostri leali portavoce possono indicare la strada, qualche volta DOBBIAMO SAPER CAPIRE da soli COSA CONVIENE AL MOVIMENTO ED AL PAESE Saluti a tutti e FORZA CHIARA FORZA VIRGINIA
  • anacleto bomprezzi 1 anno fa
    E' vero il M5S non fa accordi con altri partiti ma va a votare e non vota chi in questo momento governa distruggendo l'Italia salvaldo le banche e non i risparmiatori, anzi rubando loro tutti i risparmi. Il mio sogno Torino=Appendino; Milano = Parisi, Bologna = Borgonzoni; ROMA = RAGGI , Napoli De Magistris.Grazie
  • davide raimondi Utente certificato 1 anno fa
    Ancora fango dai giornali che insinuano un'accordo con la Lega!!!#tuttiacasa #cambiamotutto 👏👏👊
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    = Un buon sindaco non ha la barba che cresce un centimetro al minuto!!!
    • edoardo adami 1 anno fa
      ma di chi si sta parlando ? di grillo beppe sindaco ???
  • mic. 1 anno fa
    Titolo di oggi su La Repubblica: "Al via l'accordo M5S-centro destra per i ballottaggi". Di Maio per cortesia potreste sporgere querela a questa gentaglia?
    • GIORGIO S. Utente certificato 1 anno fa
      non serve, pagherebbero tra non so quanto tempo. L'importante è sputtanare, costa meno dei manifesti. Basta un comunicato fatto in apertura e chiusura da tutti coloro che parleranno in tv: nessuna indicazione di voto.
  • Marco Casaro 1 anno fa
    Perfetto così. Bravi nessuna indicazione a mio avviso è l' atteggiamento più giusto.
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    Il vero BENE dei cittadini e' che M5S arrivi ad amministrare le cose pubbliche. Ed in questa ottica, e' molto meglio che M5S vinca a Roma ed a Torino e che la Lega vinca a Bologna e Milano, piuttosto che PD vinca dappertutto, anche perche', i brogli elettorali targati PD si sprecano.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    però possiamo informare i cittadini su chi sia Giachetti che fece ricorso diverse volte allo sciopero della fame: nell’ottobre 2013, dopo la bocciatura del suo stesso partito della cosiddetta “mozione Giachetti” con la quale si chiedeva l’abolizione del Porcellum e un ritorno immediato al Mattarellum, e di nuovo nel 2015 per richiedere il plenum della Corte Costituzionale nel 2015. Nel 2014, in dissenso dal Partito Democratico, votò a favore della responsabilità civile dei magistrati. Giachetti durante il Governo Monti votò favorevolmente la legge Fornero. Giachetti nel 2014 dichiarò che non avrebbe mai fatto il sindaco di Roma perchè gli mancavano le caratteristiche. Adesso è coperto e allineato agli ordini del PD per diventare un buon Sindaco di Roma o per parare gli interessi del PD? Chiunque abbia altre informazioni per definire l'incoerenza politica di Giachetti è pregato di aggiungerle, poi magari in un confronto la Raggi potrà chiedere spiegazioni.
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      ======================================== Un buon sindaco non ha la barba che cresce un centimetro al minuto!!!
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      Un buon sindaco non ha la barba che cresce un centimetro al minuto!!!
  • GIORGIO S. Utente certificato 1 anno fa
    E' nella nostra etica. Per i piddini & soci consultare il vocabolario, non credo ne conoscano il significato.
  • Angela Tidu 1 anno fa
    Gentilissimo Di Maio, Pur nella bagarre elettorale che Vi coinvolge, La prego di prestare un minimo di attenzione a ciò che sta accadendo ad Elmas, Provincia di Cagliari, ai post dissennati e violenti che pubblica il consigliere regionale ed ex sindaco del PD Valter Piscedda, ai suoi inviti a lasciare il paese a chi non ha votato per lui, alle minacce alle opposizioni e al suo uso cinico e sconsiderato delle istituzioni in campagna elettorale. Io personalmente sto pensando di lasciare il paese. Non posso accettare che la mia espressione di voto critica equivalga a essere iscritta ad una LISTA DI PROSCRIZIONE. Chiedete informazioni a Mario Puddu, Vostro eccellente sindaco di Assemini, alla Vostra candidata ad Elmas. Mi perdoni se uso uno pseudonimo ma ho reale timore ad espormi in una situazione così barbara. La ringrazio in ogni caso. Cordiali saluti.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    ieri sera dalla Gruber il Bomba ha sganciato l'ennesima megafankazzata asserendo che il cambiamento lo sta facendo lui da dentro il sistema. Si si come Dracula all'interno di un prontosoccorso!
  • Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi) Utente certificato 1 anno fa
    Cose incomprensibili a troppe persone! Avanti tutta!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus