Passaparola: Salviamo il patrimonio artistico italiano, di Salvatore Settis

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


"Senza l’Articolo 9 della Costituzione, che chiama il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione l’Italia non sarebbe quella che è." Salvatore Settis, archeologo e storico dell'arte italiano. Ex direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa

"Penso che ci debbano essere musei pubblici e musei privati. Musei privati ci sono in Italia come ci sono altrove, indico per esempio la collezione Doria Pamphilj a Roma è uno dei più grandi musei privati del mondo, museo importantissimo dei principi Doria Pamphilj da sempre, glielo lascerei.

No alla privatizzazione dei Musei pubblici
Ma ci sono dei musei invece di antichissima storia, i musei capitolini, gli Uffizi, e altri, che vanno lasciati pubblici e bisogna ricordarsi che non dobbiamo ritenere che i costi sopportati dallo Stato degli enti pubblici siano onere senza ritorno. Senza questi musei, senza questi monumenti, il nostro paesaggio, senza quello che l’Art. 9 della Costituzione chiama il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione l’Italia, non sarebbe quel che è, perché per poter avere l’identità che abbiamo, per poter essere lieti di essere italiani,dobbiamo dimostrarci capaci di mantenere questo paesaggio e questo patrimonio storico artistico.

Di cultura si mangia, parola di Nobel
Non solo dobbiamo mantere il nostro patrimonio artistico, dobbamo migliorarlo!
Alcuni economisti particolarmente bravi, cito per esempio Amartya Sen, Premio Nobel, ha sostenuto con grandi argomenti, a proposito della sua patria, l’India, che per poter decollare economicamente e migliorare economicamente la soddisfazione della cittadinanza, la soddisfazione delle origini, l’orgoglio di appartenere a una certa cultura, sono un fattore assolutamente indispensabile, essenziale, un moltiplicatore delle inventività, della produttività e della creatività.
Questa è la storia d’Italia da mgliaia di anni, se non vogliamo che finisca dobbiamo proteggere e tutelare il nostro patrimonio storico e artistico con più spese pubbliche recuperando quello che manca. Non continuando a fare la solita predica, il rosario, la litania della crisi ma recuperando quello che manca dall’orrido abisso dell’evasione fiscale per cui l’Italia si distingue essendo il terzo paese al mondo per evasione fiscale dopo Messico e Turchia, non un primato di cui essere contenti.

Il ruolo sociale dei musei
Oggi si parla di musei dicendo un sacco di cose che per la maggior parte sono sbagliate o approssimative, però ben raramente ci ricordiamo che il museo è un’istituzione culturale molto recente. Il museo nel senso che come lo intendiamo oggi nasce sostanzialmente a Roma nel '700, avendo una data di nascita, dissi allora, il museo può avere anche una data di scadenza, ricordiamocelo, vogliamo chiuderli? Bene, oppure dobbiamo cercare di domandarci in continuazione quale è il loro ruolo. Il nesso con la scuola è straordinariamente importante ed è importante ricordarsi con tutta questa retorica della bellezza che si fa in Italia fino alla nausea in cui molte persone (che siano Presidenti del Consiglio, sindaci o ex sindaci non importa), tra tutta questa retorica della bellezza ci dimentichiamo che la bellezza non è nulla se non è Storia.

Siamo tutti custodi del nostro patrimonio artistico
La bellezza è Storia, il fatto che negli insegnamenti, nelle ultime riforme scolastiche si tenda a abolire la storia dell’arte, diminuendone lo spazio e magari parlando di educazione artistica come se tutti dovessero essere messi davanti a un foglio bianco, improvvisamente diventano Rembrandt o Picasso o Michelangelo, questo è veramente un grande errore perché come diceva un grandissimo storico dell’arte come Gombrich: "O tutti gli italiani sono custodi del loro patrimonio o il nostro patrimonio, il patrimonio italiano che è di tutti, morirà." Salvatore Settis

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Nicola Comunale Utente certificato 2 anni fa
    Sono totalmente d'accordo con quest'articolo... Aggiungo anche che la difesa del patrimonio culturale e naturale è un obbligo morale e civile, oltre che costituzionale! Chi cerca di svendere ai privati ciò che abbiamo ereditato dai nostri antichi antenati, artisti di grande cultura, pensatori, naturalisti, ecc. si appresta a commettere un crimine contro il patrimonio dell'umanità e contro lo Stato di diritto italiano!
  • Clesippo Geganio 2 anni fa
    il patrimonio lo stanno già vendendo a chi se lo godrà meglio di noi, vedasi la spiaggia rosa dell'isola di Budelli in Sardegna, venduta ad un neozelandese per 3 MLN di €. Possibile che lo Stato italiano non avesse 3 miseri milioni? Possibile che tra 60 milioni di italiani non ci fosse uno disponibile a comprarla? Oppure 1,5 milioni di italiani avessero fatto una colletta con 2 € a testa sarebbe rimasta di proprietà dei cittadini italiani! La fine dell'isola di Budelli la faranno altri beni naturalistici paesaggistici e storico-architettonici.... il Governo dell'illusionista sta vendendo all'asta casa nostra con noi dentro incluso lo sfratto esecutivo!!!
  • Gianfranco Cunsolo 2 anni fa
    Grazie al nuovo codice della strada fanno le multe se al semaforo scatta il rosso e ci si ferma superando la linea di arresto.(!) (art.146 comma 2). L'importo viene aumentato solo dopo 5 giorni dalla notifica e aumenta di un terzo se la violazione avviene dopo le 22 o prima delle 7 (art. 195 comma 2 bis) + 18 € per la spedizione se rilevato tramite dispositivo elettronico e non da un vigile. NO COMMENT
  • Sidney Jahnsen Medling Utente certificato 2 anni fa
    OT Ho notato con stupore che non solo pochi protestano contro il canone in bolletta ma che qualcuno addirittura l'accetta come una cosa normale e altri peggio ancora sono contenti perche cosi "pagheranno tutti". O sono dei troll o non capiscono la gravita' nell'avere tutte le TV in mano ai partiti, come in Cina o Cuba, oppure e' il risultato di rassegnazione o rammollimento. In ogni caso non mi sembra una reazione da attivisti del M5S, suggerirei alla leadership di fare un po' di selezione.
    • ENRICO M. Utente certificato 2 anni fa
      In italia la Rai è sempre stata lottizzata dai Pariti. Enzo Tortora nel 1969 è stato il primo pioniere della lotta al monopolio. A seguito delle dichiarazioni rilasciate in un intervista, nel 1969, in cui diceva ( che la Rai era come un immenso jet guidato sa boy scout che schiacciavano i tasti a caso ) e che un paese che parla di pluralismo non può consentire il monopolio dell'informazione, ma ci devono essere altre voci ed altri soggetti, venne licenziato dalla Rai e lo feceo tornare dopo 9 anni, nel 1977. Per me il discorso è che se paghi il canone in bolletta o lo paghi col bollettino non cambia comunque. Per me qualsiasi forza politica moderna deve fare la battaglia per l'abolizione del canone rai che aveva un senso quando c'era solo la Rai e solo una rete quando è nata. Ma i partiti gestiscono tutte le cose pubbliche da sempre a prescindere da come e dove ti fanno pagare.
  • arsit a. Utente certificato 2 anni fa
    Vi piaccio o non vi piaccia, il patrimonio artistico italiano (il più grande e importante del mondo) non è stato fatto dal popolo italiano, bensì da alcune famiglie italiane aristocratiche i cui discendenti sono sistematicamente tagliati fuori dalla gestione di esso; mentre chi se ne fa vanto, mostrandolo a destra e a manca, ai vari capi di stato stranieri in visita in Italia, sono politici (come Renzo) i cui avi non hanno fatto neanche una cornice di un quadro. E' per questo che è gestito male, perché chi dovrebbe gestirlo è stato emarginato. Per esempio questo signore che ha scritto il post che opere d'arte ha fatto?
  • francesco Di matteo Utente certificato 2 anni fa
    Ci sarebbe da dire che lo stupore per la distruzione di vecchi monumenti operata dall'ISIS, stupisce per chi si stupisce. Sono gli addetti ai lavori che, in pratica, vivono di quei monumenti, ma cosa hanno fatto gli ucraini con le statue di Stalin ed altri? E se i pellerossa americani riuscissero ad avere una loro nazione, si terrebbero i monumenti altrui? Insomma fino ad oggi nessuno, ma proprio nessuno ha chiesto a quelli dell'ISIS perchè fanno quello che fanno. Ma ci ha pensato il buon perfido Albione, quello che appunto i pellerossa nord americani chiamavano 'lingue biforcute' e perfino la loro rivista 'The Economist' lo ricorda in uno dei suoi recenti numeri. Ci ha pensato Blair, dopo le dichiarazioni di Assad alla TV russa. Il Blair che alla CNN dice che è vero che è colpa sua e di Bush la nascita dell'ISIS (detto sfumato); che è vero che si sono inventate armi di distruzione di massa (ha dato la colpa ai suoi servizi segreti), che è vero che non ha pensato alle conseguenze dell'uccisione di un milioncino di iracheni oltre al Saddam che lo ossessionava; che è vero che aveva già concordato con Bush un anno prima l'invasione dell'Iraq; insomma questo signore che per qualche anno ha tenuto un piano intero di uno dei migliori alberghi israeliani dicendosi 'capo del quartetto', per quel che dire ciò possa voler in-significare visto che alla fine ha avuto la decenza di sottrarsi a quel fantomatico quartetto; questo signore dunque viene a dire dei suoi tanti errori senza trarne le conseguenze. A ragion veduta la prima, anche se disapprovata da chi scrive, sarebbe il suicidio. In zone prussiane non si avrebbe dubbi a procedere subito alla propria eliminazione, visto il tanto male che ha fatto. Naturalmente varrebbe lo stesso per Bush, etc.. -E mentre gli occidentali ammazzano islamici ogni giorno, mentre i russi cercano di fermare quella mattanza, noi recriminiamo sui monumenti che si stanno distruggendo. E le famiglie distrutte? Distinti saluti Franco/Milano+
  • il saggio 2 anni fa
    se hai un'arma in casa, prima o poi, sarai tentato di usarla.
    • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
      mah, in Italia ci sono 9 milioni di armi, e dopo CC, poliziotti, GDF, forestali, militari... Se tutti usassero l'arma 2 volte, la popolazione si dimezzerebbe. Io ho delle motoseghe, roncole, accette ecc, auto furgone e trattore, se avessi voglia di fare una strage non mi serve una pistola!!! Paolo TV
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Dare la colpa a Zanetti dello scontro renzi-Orlandi è ridicolo. "Per Rossella Orlandi Renzi ha immaginato un allontanamento soft, una rimozione nei primi mesi del 2016 motivata da una più generale riorganizzazione delle agenzie dello Stato, quella delle Entrate e quella delle Dogane" (Repubblica di oggi). La faccenda è molto più complessa dell'omuncolo Zanetti
    • ermenegildo m. Utente certificato 2 anni fa
      certo, Zanetti e' piccolino - prendiamolo in giro per questo che classe, ragazzi !
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 2 anni fa
    Il patrimonio artistico e' l'unico tesoro che ci e' rimasto, non certo per merito nostro. Se non riusciamo a salvare e valorizzare almeno quello tanto vale darlo in gestione agli stranieri.
  • maria t. Utente certificato 2 anni fa
    la cultura? la risposta caro Beppe è nei post sottostanti, te ne sarai accorto. Dai dai è proprio sull'ignoranza che proviene dalla scuola, dalle famiglie, dai soldi, dalla società che riescono a governare i politici che ci meritiamo. IO NO.
  • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
    Nel silenzio generale, è accaduto qualcosa di estremamente grave in Portogallo. Il presidente della repubblica Cavaco Silva si è rifiutato di conferire l’incarico al leader della coalizione anti-euro di sinistra che ha regolarmente vinto le elezioni. Motivo? Si destabilizzerebbero i mercati. Ecco la prova che, per un verso, libero mercato e democrazia non sono compatibili e che, per un altro verso, l’Unione Europea ha scelto il libero mercato, non la democrazia. Chi ancora difende l’Unione Europea, sia onesto e lo dica apertamente: sta difendendo il mercato contro la democrazia. (Diego Fusaro)
  • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
    SIAMO AL RIDICOLO Se davvero ritira le dimissioni, siamo davvero al ridicolo. Una persona che ritratta la sua parola si definisce da sola. Stanno facendo di tutto per tenere Roma in ostaggio. Roma non merita questo. Roma: ‪#‎M5S‬, ‪#‎Pd‬ isterico e pericoloso, tiene in ostaggio citta'. Approvare nostra sfiducia a Marino e tornare al voto "E' inaccettabile il modo in cui il Pd stia tenendo in ostaggio la Capitale, peraltro dopo aver contribuito ad affossarla. I fantasiosi "ripensamenti" di cui parla Marino dimostrano che siamo di fronte a un partito isterico e pericoloso, incapace di gestire qualsiasi controversia politica, figuariamoci l'amministrazione di una citta' come Roma. Le urne sono oggi l'unica via da percorrere per restituire ai romani il diritto di scegliere. C'e' una nostra mozione di sfiducia per il sindaco dimissionario, basta approvarla per mettere fine a questo delirio". Lo dichiarano i consiglieri capitolini M5s
  • Sidney Jahnsen Medling Utente certificato 2 anni fa
    OT Come mai cosi poca reazione contro il canone RAI in bolletta? forse molti non hanno capito la gravita' di questa imposizione? o e' semplice rassegnazione... rammollimento ?
    • Sidney Jahnsen Medling Utente certificato 2 anni fa
      Quindi accetti rassegnato di venir forzato a pagare per qualcosa che noi hai scelto di acquistare, per me e' molto difficile subire a testa china tale abuso.
    • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
      io sono contento, perchè andavo a pagare il canone RAI in posta, e l'ENEL mi viene accreditata in banca = 1)meno spesa 2)non ho da andare in posta Paolo TV
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Cioè fatemi capire: Il M5S viene attaccato perché ha espulso alcuni dei suoi eletti in quanto si sono schierati col nemico ma Renzi avrebbe il diritto di cacciare un sindaco democraticamente eletto e finora innocente di qualsiasi reato, scavalcando la sua giunta e avrebbe il diritto di licenziare la direttrice dell'Agenzia delle Entrate per aver detto che il suo ufficio era nel caos dopo il licenziamento di 800 dirigenti e la valanga di ricorsi e che il decreto sul fisco di Renzi non combatte l'evasione fiscale ma la aumenta??
  • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
    Ingiustizia contro i giovani. Un over 65 enne non paga il ticket. Un ragazzo di 15 anni, affetto da leucemia, o quello che volete voi, deve pagare. L'extracomunitario strappa il talloncino del ticket dopo essere stato visitato al pronto soccorso. I vecchi hanno i soldi. Possono pagare. Se non hanno i soldi, per la salute, requisisci i capitali, dalla casa ai BOT. Gli extracomunitari che non rispettano le regole, anche le più semplici, sarebbero da espellere. Anche con la giustizia fra generazioni, riparte la natalità. Paolo TV
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    L'ex ministro del Tesoro Vincenzo Visco fu molto duro col decreto fiscale varato (e poi bloccato) da Renzi. Assurda la depenalizzazione dell’evasione fio al 3% dell’imponibile che avrebbe oltre tutto favorito B4erlusconi. “IL DECRETO «DEPENALIZZA DI TUTTO», cominciando dall'elusione (aggirare il fisco in modo furbastro), in contrasto logico con la lotta richiesta da Ocse e G20 alle multinazionali che operano in questo modo. Valutò ‘INQUIETANTE’ la norma per cui chi fa fatture false per mille euro non è punibile. Ma se una fattura è falsa è falsa, non c'è da mettere limiti. Con questa riforma «tutte le frodi colpite negli ultimi anni nelle quali sono stati usati strumenti derivati dalle banche d'affari vengono depenalizzate». Visco ha criticato anche il passaggio della soglia di punibilità da 50 mila a 150 mila euro. «Questo vuol dire che l'evasore fino a 400 mila euro di materia imponibile non è punibile penalmente: forse è troppo», ha osservato. «Non è più reato neanche l'omessa dichiarazione del sostituto d'impresa».
  • rivoluzionekulturale 2 anni fa mostra
    RIVOLUZIONE KULTURALE, CARO BEPPE GRILLO! Marco Colarossi 19 ottobre alle ore 13:09 · Sono arrivate nella cartella spam della mia casella di posta privata offese alla mia persona e al Sindaco Ignazio Marino dopo che mi sono espresso in suo favore. Naturalmente con relative mie immagini modificate volte a sfottermi. Ho oscurato il link in modo da non diffondere le loro offese. +++++++++++ TRANQUILLO MARCO, ABBAIANO MA NON MORDONO! ESISTONO ANCORA I METODI PER RADDRIZZARE LA SCHIENA A QUESTO TIPO DI PERSONE!
  • rivoluzionekulturale 2 anni fa mostra
    Luciana Littizzetto insultata sulla bacheca Facebook di Beppe Grillo Tutto ciò finché lo stesso Grillo ha dovuto intervenire per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente. «Vi chiedo uno sforzo: evitiamo gli insulti! Grazie!». POVERA RIVOLUZIONE KULTURALE, VERO GRILLO? A LEGGERE IL TIPO DI INSULTI ALLA LITTIZZETTO, DEVO DIRTI CHE, COME CATALIZZATORE DI COGLIONI, VAI ALLA GRANDE! MA MI SPIEGATE IL PERCHE' E COSA CI FANNO I GRULLINI SINTONIZZATI SU RAI 3, ALLA TRASMISSIONE DI QUESTI DUE STRAPAGATI? A CASA MIA NON ACCADE. SE FOSSERO TUTTI COME ME LA LITTIZZETTO E FAZIO AVREBBERO I CALLI ALLE MANI PER GUADAGNARSI DA VIVERE! SCUSATE SE NON SONO KULTURALMENTE ADATTO PER SINTONIZZARMI SU RAI3!
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Mai che questo blog parli di fisco, eh?? Renzi non la difenderà mai perché la Orlandi troppe volte ha criticato le riforme fiscali di Renzi, dicendo che non combattevano l'evasione ma anzi la favorivano, ha ottenuto addirittura che rivedesse il condono su una evasione del 3% dell'imponibile (che è una abolizione parziale del reato di evasione), ha sempre criticato le prescrizioni facili che azzerano i processi, critica oggi i 3000 euro di contante, il nero legalizzato..("Così l'Agenzia delle entrate rischia di morire"). Lo stesso Padoan 'allora' disse: "Limitare il contante e abbassare la soglia servono a fare emergere le economie sommerse e ad aumentare la tracciabilità". Gli scontri tra la Orlandi e Renzi sono stati continui Ha detto: "Siamo un paese dove chi evade poi si aspetta l’assoluzione e invece “serve certezza della pena”. Tra l'altro il condono del 3% dell'evasione avrebbe favorito Berlusconi E anche in quel caso, Padoan dette ragione a lei
  • Lalla M. Utente certificato 2 anni fa
    I diktat della Fondazione sulla Buona Scuola di Stato http://www.labottegadelbarbieri.org/i-diktat-della-fondazione-sulla-buona-scuola-di-stato/#comment-29611 Dici che non ti interessano i “massimi sistemi”, i “complottismi”, le “dietrologie”. Dici che ti basta che le cose funzionino. Per esempio, che la scuola faccia quello che deve, e chissenefrega se i soldi li mette Coop o Fiat. Basta che ci siano le lavagne, i banchi, i laboratori.. Tanto le cose van così, si sa: la ricerca scientifica sottomessa alle multinazionali, la politica alle banche, la scuola a Confindustria. Quindi, nessuna novità. Nessuna paura che la preparazione dei nostri ragazzi venga condizionata dalle logiche imprenditoriali, che ai nostri figli non venga semplicemente insegnato quello che non devono sapere, che la cultura sia stata uccisa sull’altare degli interessi delle aziende? No. E cosa importa? Basta che tuo figlio, poi, trovi lavoro, no? La Fondazione e il suo Santo protettore Allora lasciamo perdere, non ti racconto più nulla. Sì, tempo fa avevo fatto un po’ di casino con la Treellle[1], ma alla fine cos’è cambiato? Chi se n’è preoccupato, davvero? Quindi a cosa serve dirti che questa associazione di banchieri, industriali e ferventi attivisti di CL[2], che detta le regole del gioco al Ministero dell’Istruzione, è affiancata e gestita da un’altra che si chiama Fondazione Rocca? Tanto non ti interessa, no? Che ti frega di sapere che ‘sta fondazione fa capo a Gianfelice Rocca, uno dei soci fondatori di Treellle, che è l’ottavo uomo più ricco del Paese, l’autentico re dell’acciaio italiano, per sua stessa ammissione membro del Bilderberg dal 2013, della Trilateral, dell’Aspen? Massì, tutte questioni di lana caprina, no? Cosa importa che proprio quel Rocca che dà le dritte della Buona Scuola sia stato vicepresidente di Confindustria, sia attualmente membro dell’Advisor Board di Allianz, ma soprattutto presidente di Techint Group (primo gruppo industriale italiano) e di Assolombarda?
    • Lalla M. Utente certificato 2 anni fa
      La sua famiglia (che a sentire Forbes vanta un patrimonio di 6,1 miliardi di dollari), ha fatto fortuna durante il fascismo grazie al nonno Agostino, ispettore IRI nel 1933, vero e proprio artefice della politica economica adottata dal Duce per far fronte agli effetti del Crollo della Borsa americana del ’29. Grazie a ciò, Agostino Rocca è diventato amministratore delegato delle acciaierie Dalmine in cui era entrato come tirocinante nel 1923, e poi direttore generale della Finsider. Sicuramente, da magnati di questo calibro, un governo ormai derubato della propria sovranità monetaria non può che prendere ordini. Ma.. cosa ci azzeccano davvero persone così, con la scuola statale? La Techint di Rocca (fondata nel 1945), è un colosso incredibile. Comprende Tenaris, multinazionale di tubi in acciaio per condotte petrolifere, presieduta dal fratello Paolo, Tenova, leader nella siderurgia, Tecpetrol, Ternium (laminati in acciaio) e Humanitas, gigantesco gruppo ospedaliero con sedi sparse in tutt’Italia. Ma a te non interessa, no? Non t’importa nemmeno che questo signore controlli il suo impero tramite la potente – e ben poco trasparente – Borsa di San Faustin, una borsa valori riservata a pochi intimi (non più di trecento), aperta qualche giorno all’anno, a novembre. Un club blindato, fondato dal solito nonno Agostino in Uruguay nel 1949, che oggi ha sede a Lugano, vanta un fatturato di 25 miliardi di dollari e ammette pochi privati, come il principe siciliano Pietro Vanni Calvello di San Vincenzo e la baronessa Maria Zerilli-Marimò Soncini, nonché figure di spicco di multinazionali come Hsbc, Bsi, Ubs Fiduciaria, Eos Servizi Finanziari, Unione Fiduciaria, Finnat Fiduciaria, Melior Trust e, naturalmente, l’onnipresente Gruppo Rothschild. Proprio presso questa San Faustin, società offshore per più di sessant’anni, ha sede la Fondazione Fratelli Agostino Enrico Rocca, di cui la Fondazione Rocca che gestisce la nostra scuola pubblica è un’emanazione nata nel 2001 e da cui
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
    Sul problema interno al PD per Marino sindaco di Roma immaginate se Il Movimento avesse agito allo stesso modo con Pizzarotti sindaco di Parma! Immaginate cosa avrebbero detto di Beppe e Casaleggio! Maiali e ladri e sfassisti!
    • rivoluzionekulturale 2 anni fa mostra
      MACCCCCCIAO GIANNI! TUTTO OK, FINOCCHIETTO?
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Insomma, prima della Orlandi, c'è stato il regno incontrastato di Befera e sappiamo che individuo fosse La Orlandi, arrivata da poco, accusa il governo di non aver fatto il decreto necessario ad assicurare regolarità ai concorsi per diventare dirigente, per cui ora è tutta una corsa alle denunce di cittadini che dicono che gli atti firmati da dirigenti nominati illegalmente sono anch'essi illegali La Corte Costituzionale sentenzia che 800 dirigenti dell'Agenzia delle Entrate sono entrati senza concorso e ordina il loro licenziamento. 400 fanno ricorso all'Europa Ne consegue che tutti gli atti firmati da costoro possono essere impugnati davanti al Tar E' il caos La Orlandi non chiede la loro sanatoria, ma denuncia le condizioni di caos in cui è al momento il fisco e la sua impossibilità presente a funzionare Il sottosegretario alle Finanze Zanetti ordina: "Se non sa fare il suo lavoro, si licenzi!" e giudica i ricorsi ai giudici "indecenti e vergognosi". Ma come? Sulle mia tasse giudica un abusivo e sarei io l'indecente e il vergognoso?
  • bruno p. Utente certificato 2 anni fa
    CAFONI E LOBBISTI I nostri Parlamenti hanno sempre sottovalutato il ruolo della cultura in Italia ed è per questo che la televisione pubblica è diventata un contenitore vuoto dove si alternano gli emissari dei partiti ed i loro capocomici ad elogiare le gesta governative e a disprezzare gli avversari paragonandoli alla cacca. D'altronde cosa ci si poteva aspettare da un governo che vive di propaganda pubblicizzando le sue riforme come ricette ottimali mentre l'Italia continua ad annegare nell'immobilismo e nella disoccupazione? E’ vero i musei,le biblioteche ed i luoghi di cultura in genere sono un punto di riferimento sociale e non a caso a Londra tutti i musei nazionali sono ad ingresso gratuito proprio per stimolare le persone di qualsiasi età ad entrare in contatto con la cultura e a farne un pezzo della propria giornata. Nei musei londinesi c’è tutto lo scibile umano dall’Egitto ai tempi nostri in un percorso formativo organizzato per comparti, supportato da una buona base tecnologica e offrendo nel contempo luoghi di ristoro e discussione ai visitatori. L’Italia è forse da meno? A Napoli c’è una chiesa da visitare ogni 100 metri per non parlare di Ercolano e Pompei.Roma,Firenze,Palermo se ne cadono di musei,opere d’arte,siti archeologici e biblioteche. E vogliamo parlare dei paesaggi o della cucina che in ogni parte dell'Italia rappresenta una peculiarità nel campo della cultura e delle tradizioni? L’Italia ha tutto ma ha anche una classe politica cafona e lobbista che spegne ogni entusiasmo. Una classe politica che svende la nostra cultura perché ce lo chiede l’Europa,pronta a firmare trattati trans europei che mettono a rischio la nostra salute e puniscono le aziende locali che producono delle vere e proprie rarità in ogni campo. Cafoni e lobbisti pronti a svendere i nostri patrimoni all’estero per guadagnarsi la mazzetta e capaci di cambiare i percorsi formativi scolastici solo per accontentare l’editore di turno. Di cultura si vive di propaganda si muore.
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
      Bruno come non concordare su quanto hai esposto? Eravamo la culla della cultura; oggi siamo i nulla tenenti di beni che tutto il mondo ci invidia :è come avere un bellissimo quadro e tenerlo nel pollaio di casa! ;)
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    La defenestrazione ordinata da Renzi del sindaco Marino è un abuso di democrazia Un premier non si può permettere di cacciare un sindaco; un sindaco è eletto dal popolo e deve essere la sua giunta a sfiduciarlo. Né può un momento prima nominare una presidente delle Agenzie delle Entrate e appena questa gli dice che la sua lotta all'evasione è fasulla, che depenalizzare il 3% del fatturato è iniquo, e che l'Agenzia delle entrate, con 800 dirigenti in meno è nel caos, ordina che la tizia sia licenziata Sentire dalla Gruber un viscido servo arrivista come Esposito arrampicarsi sugli specchi per (non) spiegare come Renzi abbia potuto licenziare un sindaco, uscendo totalmente dalle sue competenza è stato uno spettacolo pietoso. E quello che sta accadendo contro la Orlandi è di una soperchieria indecente Renzi ormai si permette di fare di tutto, ma soprattutto la sua tendenza è delegittimare chi non striscia ai suoi piedi come un servo fedele
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
      e ti sembra giusto che venga nominato un Commissario del PD per mandarlo via? E poi ce l'hanno con Beppe perchè ha mandato via i traditori! Non contenti di questa ca22ata,ci hanno messo a fianco un Prefetto di nomina di Alfano! Insomma su un'elezione democratica dei cittadini Romani si è voluto affiancare al Marino il questurino e la bandante! Questa è democrazia? Ma i Pidioti non si vergogna di quello che hanno fatto? Ciao carissima,piacere di risentirti!
  • el mustaffà Utente certificato 2 anni fa
    in una trasmissione televisiva,di pochi giorni fà,un magistrato e un esponente del pd,fra l'altro pure avvocato,si sono scagliati a testa bassa contro tutte quelle persone che,in casa propria,per difendere se stessi e la loro famiglia,ricorrevano all'uso delle armi.l'impressione netta che ho avuto è che fossero più propensi a difendere i ladri,criminali e stupratori vari che non le persone oneste.li ho sentiti dire di quelle cretinate che non stavano ne in cielo ne in terra.e poi ci sono persone che si chiede del perché la gente si stà armando.come ha detto qualcuno,meglio un brutto processo che un bel funerale.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa
    ...uno fa una società..con capitale ridotto. Fa un casino di debiti, non paga tasse, non paga inps dei dipendenti...ecc...ecc.. E se questo non ha niente...rischia ? mmha!
  • Vincenzo Matteucci 2 anni fa
    Giusto COMBATTERE l'evasione fiscale, ma è anche GIUSTO che i concessionari delle slot machines PAGHINO il "dovuto" ! E’ ASSURDO lasciare questa “battaglia” nel dimenticatoio ! Alcuni partiti e parlamentari hanno “tentato”, FINORA, in tutte le maniere, di “NASCONDERE” lo scandalo dei 98 miliardi di euro delle slot-machine. Nel 2008 questo “scandalo” è esploso in maniera “dirompente” ed il Blog di Beppe Grillo ed alcuni mezzi di informazione televisivi e cartacei gli hanno dato una notevole “rilevanza” http://www.beppegrillo.it/2008/12/05/98_miliardi.html Non possiamo permettere che TUTTO “vada nel dimenticatoio”, anche con una eventuale ENORME e SCANDALOSA “prescrizione” ! Chiediamo che Beppe Grillo ed i “mezzi di informazione” più responsabili RIPRENDANO questa “battaglia” che è di una IMPORTANZA enorme ! Per facilitare la ricerca delle varie “notizie” invitiamo ad andare sul link http://www.mil2002.org/battaglie/slot_machine.htm Comitato 98 miliardi www.comitato98miliardi.altervista.org
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Aumentare le tasse ai poveri e non farle pagare ai ricchi. Questa sì che è un’idea di sinistra! Un esercito di boiardi di Stato dagli stipendi stratosferici nominati dagli amici degli amici Partiti che si danno finanziamenti pubblici senza fare un minimo di chiarezza sui bilanci Riforme fiscali fatte solo per aiutare gli evasori Finti abbassamenti delle tasse come scusa per tagliare i servizi pubblici e annientare lo stato sociale 180 miliardi evasi che non sono entrati nelle casse dello Stato 200 miliardi di fondi neri non tassati in Svizzera 545 miliardi che Equitalia dice che non può far pagare ai grandi evasori Il Pd che in Europa vota ‘contro’ le dimissioni chieste dal M5S di Junker che per 18 anni ha accolto i peggiori evasori europei in Lussemburgo … e poi la colpa sarebbe nostra che ‘siamo vissuti sopra le nostre possibilità”!!!!
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Lo sapete che Equitalia ha ‘accertato’ il mancato pagamento di 545 miliardi che non saranno mai riscossi? 545 miliardi praticamente regalati!! Credete che siano debiti di poveracci? Vi siete mai chiesti come mai i partiti tollerano che somme gigantesche se ne vadano nei paradisi fiscali e siano patteggiate o tornino in Italia con tasse ridicole o non siano mai toccate? Non credete che una cifra come 545 miliardi sarebbe anche meglio di una patrimoniale? E abbatterete il debito pubblico? Avete mai sentito Renzi dire una sola parola in proposito? Lo sapete che il Pd ha votato contro la richiesta del M5S di far dimettere Junker che per 18 anni ha gestito uno dei più lucrosi paradisi fiscali d’Europa sottraendo tasse per miliardi ai vari stati? In pratica un protettore di ladri? E che Podemos ‘si è astenuta’??? Hanno protetto il re dei ladri e poi però a sbagliare sarebbe Grillo che si h afatto una alleanza 'tecnica' contro la Troika assieme a Farage!!!!!
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    In Italia l'abuso regna sovrano ma c'è abuso e abuso Quando Renzi fu imputato di danni all'erario per aver fatto 5 nomine che richiedevano una laurea a persone sue che la laurea non ce l'avevano, il processo fu stroncato da un emendamento provvidenziale della Madia che depenalizzava il reato Ora che salta fuori che ben 800 dirigenti dell'Agenzia delle Entrate sono stati nominati senza concorso e dunque in via di clientelismo o nepotismo, quella che ne paga il fio è l'Orlandi, ultima arrivata, che non è certo colpevole di queste assunzioni illegittime ma che dice che con 800 dirigenti in meno l'Agenzia è nel caos, e che chiede di conferire con Renzi
  • Vincenzo Matteucci 2 anni fa
    E’ ASSURDO lasciare questa “battaglia” nel dimenticatoio ! Alcuni partiti e parlamentari hanno “tentato”, FINORA, in tutte le maniere, di “NASCONDERE” lo scandalo dei 98 miliardi di euro delle slot-machine. Nel 2008 questo “scandalo” è esploso in maniera “dirompente” ed il Blog di Beppe Grillo ed alcuni mezzi di informazione televisivi e cartacei gli hanno dato una notevole “rilevanza” http://www.beppegrillo.it/2008/12/05/98_miliardi.html Non possiamo permettere che TUTTO “vada nel dimenticatoio”, anche con una eventuale ENORME e SCANDALOSA “prescrizione” ! Chiediamo che Beppe Grillo ed i “mezzi di informazione” più responsabili RIPRENDANO questa “battaglia” che è di una IMPORTANZA enorme ! Per facilitare la ricerca delle varie “notizie” invitiamo ad andare sul link http://www.mil2002.org/battaglie/slot_machine.htm Comitato 98 miliardi www.comitato98miliardi.altervista.org
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Casino alla Agenzia delle Entrate che questi 800 dirigenti illegittimi vengano rimossi e sostituiti con altri uscenti da regolari concorsi mi sembra il minimo ma che la Orlandi che dirige l'Agenzia delle Entrate si lamenti del caos prodotto da 800 dirigenti in meno e 400 ricorsi alla Corte europea mi sembra il minimo e che il sottosegretario Zanetti la rimbecchi dicendo: "Se non sa fare il suo lavoro si dimetta" è proprio da str.... Non possiamo certo dire che Renzi abbia fatto una seria lotta all’evasione fiscale Il procuratore di Milano Greco ha detto che con la riforma di Renzi la casse dello Stato ci perderanno, la legge lascio molti margini di ambiguità facendo venir meno la certezza del diritto, alleggeriscono le pene, alzano di 5 volte, a quota 250mila euro, il limite sotto cui l’omesso versamento Iva non sarà punibile, tratta in modo oscuro la dichiarazione infedele, facendo saltare molti processi. Infine, la pena massima di 4 anni per omessa dichiarazione è molto timida e l’articolo non prevede aggravanti adeguate per i casi più gravi: “Se evadi oltre 3 o 4 milioni è giusto che tu ti prenda un’aggravante”. Greco ha definito “condono nascosto” la norma transitoria sul raddoppio dei termini di accertamento. Si pensi poi che il governo ha introdotto una sanatoria per chi autodenuncia per violazioni fiscali commesse prima del 2009. Sabelli ha poi ricordato che “l’innalzamento della soglia di punibilità riguarda anche il reato di omessa dichiarazione dei redditi, quindi una condotta, quella degli evasori totali, particolarmente grave e odiosa. Si pensi che in Italia gli evasori totali sono 8.000.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Espresso: All'agenzia delle entrate, nei Comuni, nelle Regioni e nella Sanità dilaga un esercito di alti dirigenti che guadagnano in media molto più dei loro colleghi europei. Per loro, nessuna spending review e spesso sono 'amici degli amici', raccomandati, una vera armata, che avanza nella nebbia sopravvivendo a qualunque istanza di riforma o modernizzazione. I ranghi dei dirigenti della pubblica amministrazione italiana sono colossali. Sfuggono ai censimenti: I ranghi dei dirigenti della pubblica amministrazione italiana sono colossali. 200 mila tra superburocrati e quadri di seconda fila mantenuti dai contribuenti. Una coda sterminata di poltrone e poltronissime, che si stende lungo l’intera penisola. Impossibile capire quanto guadagnino, perché resistono anche alle richieste ufficiali. Di sicuro, le figure al vertice hanno paghe di gran lunga superiori ai loro parigrado europei. Uno studio internazionale li ha indicati come i meglio retribuiti al mondo, spiazzando la competizione dei colleghi di qualunque nazione. Il costo totale è stratosferico: va da un minimo di 15 miliardi di euro l’anno fino a una stima di ben 20. Inutile cercare parametri di merito e di produttività: ogni anno dichiarano di avere raggiunto gli obiettivi, anche se la percezione della loro efficienza è decisamente bassa. Sì, l’Italia è piena di dirigenti, uno status che quasi sempre dura tutta la vita, mentre l’efficienza dell’amministrazione di Stato, Regioni, Province e Comuni resta sotto gli occhi di tutti e ci allontana sempre più dall’Europa.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Ciò che è successo alla Agenzia delle Entrate è raccapricciante 767 dirigenti risultano illegittimi perché non escono da concorsi di Stato ma sono stati nominati privatamente tra 'amici'. In 15 anni sono stati fatti 6 concorsi da cui sono usciti in modo legale solo 24 dirigenti.Tutti gli altri sono stati nominati fuori da ogni criterio di legalità e, secondo la legge, dovrebbero essere licenziati in tronco e si dovrebbe punire chi ha fatto queste nomine illegali (a meno di non fare una legge che depenalizza l'abuso, come ha fatto Renzi con le nomine fatte da lui stesso alla Provincia di Firenze di amiche sue prive di laurea quando la loro funzione la prevedeva espressamente) Oltre tutto, questi 800 dirigenti sono in forte sovrannumero rispetto alle reali necessità dell'istituto. I loro stipendi possono arrivare ai 163.729 euro annui più tutti benefit Però a saltare dovrebbe essere la Orlandi che è appena arrivata e ha tenuto testa al Governo criticando gli atti di Renzi? Persona decisa, ha costretto Renzi a ritirare il regalo fatto agli evasori per cui sotto il 3% del fatturato l'evasione non è più reato, ha criticato il contante a 3000 euro, ha detto che le misure di Renzi e Zanetti contro l'evasione fiscale sono deboli La Orlandi ha chiesto che il Governo si pronunciasse, ma è stata lasciata sola, anzi, siccome si è permessa di criticare Renzi dicendo che non fa la lotta all'evasione, Renzi vuole proprio la sua testa, anche se è l'ultima arrivata. Lei chiede un incontro col governo ma renzi nicchia Ora io non so come stiano le cose, ma che Renzi stia aiutando in ogni modo gli evasori è sotto gli occhi di tutti. Anche il suo tentativo di depenalizzare una evasione fino al 3% del fatturato è stato fortemente criticato dalla Orlandi e Renzi vuol solo servi ubbidienti, come Zanetti, appunto.
  • Alessio Santi Utente certificato 2 anni fa
    Pizzarotti con la Bencini e Romani ex 5 stelle alla festa nazionale dell'IDV... Che ci e' andato a fare?
  • roberto p. Utente certificato 2 anni fa
    I crolli di Pompei la dicono lunga su come viene gestito il patrimonio artistico : non permettiamo a quattro miserabili di dissiparlo
  • Manuel Burgaro Utente certificato 2 anni fa mostra
    PER QUALCHE POLTRONA IN PIU' il MoVimento 5 Stelle annuncia: "Se Marino dovesse rimangiarsi la parola data e presentarsi in aula, noi voteremo la sfiducia. Siamo pronti anche a fare una mozione congiunta con il Partito democratico. PEZZI DI MERDA FINALMENTE AVETE RIVELATO CHI SIETE VERAMENTE La gente non è stupida vedrete questa paraculata vi costerà cara
  • john f. 2 anni fa
    O.T. Littizzetto, basta la parola, Sprooottt!!!! Meglio del confetto Falqui!!A te e o Cataffiro che presenta a trasmissione 'piove governo lxxxx'.
  • Rosa Anna 2 anni fa
    Ad un passo dalla vendita all'asta Era più serio il buon toto nel vendere la fontana Tommaso Montanari afferma la sovranità del popolo sui beni culturali In "istruzioni nell'uso del futuro"
  • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
    Scandalo emissioni(Volksvagen): Ecco la lettera ricevuta dall`Italiota Antonio Tajani nel 2013: http://im.ft-static.com/content/images/a5534a0c-7982-11e5-a95a-27d368e1ddf7.pdf http://www.ft.com/cms/s/0/d593256c-78c8-11e5-a95a-27d368e1ddf7.html MrAntonioTajani Vice-President - Industry and Entrepreneurship BERL 12/366 Иууг/O-1w O/ Brussels, Ref.Ares (2013) U 02. ШЗ You will have seen the letter from the Danish Minister of Environment addressed to both of us concerning the urgent need for implementing the Euro 6 standards for passenger cars, as well as simultaneously tackling the significant discrepancy between the certified emissions and those actually observed on the road. The magnitude of these real-world emissions is increasingly raised by Member States as a primary reason for failing to comply with ambient air qualitylimit values set by EU law. The matter is of concern also for me, given that DG Environment will complete a review of current air quality policies shortly after summer following the earlier orientation debate in the College in January 2011. You win recall that during that debate, we agreed to co­ operate closely and ensure that the revised EU strategy on air quality be based on a comprehensive analysis covering all sectors. The work is well underway and our respective services co-operate well. It is already clear that vehicle emissions remain an issue of prime importance for the foreseeable future, and a clear and robust policy response will be required in the review which captures the following elements for which your personal backing will be essential. The first relates to control of real-world emissions, where the recent Cars 2020 Communication provides for a maximum of three years beyond the entry into force of Euro 6 (in 2014) for full implementation. In view of the widespread concern on this issue, any further delays should be minimized. Our services are currently conducting a joint study to identify the
    • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
      According to people involved in a closed-door gathering in 2012 that included EU officials, the car industry and environmental groups, to thrash out plans for the future regulation of the sector, Mr Potocnik told attendees flaws in the emissions testing of diesel cars meant consumers were being grossly misled.
    • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
      But in a joint response to Ms Auken, both Mr Potocnik and Mr Tajani largely stood by the commission’s 2017 date, arguing that “in many cases a significant redesign of diesel vehicles will be required” to meet emissions limits in the real world. Still, they said officials were examining whether a faster timeframe was possible. The commission has come under intense criticism for succumbing to carmaker lobbying to water down and delay implementation of on-road tests that may have prevented the Volkswagen scandal. But in an interview with the FT, Ms Auken said Brussels’ foot-dragging arose primarily from the economic crisis that had gripped the eurozone, forcing EU officials to prioritise pro-industry policies in a desperate attempt to boost growth. “There was a general perspective in the commission that the crisis was the priority, that there were problems enough, let’s not create new ones,” said Ms Auken, who lobbied hard for the EU to take more action and is now a Danish MP. “Everything was about the financial crisis and saving the euro ... and in that situation, you have to be very precise which battles to fight.” While Mr Potocnik declined to be interviewed for this story, in the immediate aftermath of the VW scandal his frustration was visible on Twitter, where he commented: “Do we really always need scandals and disasters to do the right thing?” People involved in the emissions debate said Mr Potocnik raised concerns about carmakers misleading testers as early as May 2011, when he warned in a speech that “some cars may be ‘tweaked’ to fulfil the required test cycle in laboratory conditions but run outside the optimum when they are on the road”.
    • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
      At the centre of the internal commission wrangling was the discrepancy between NOx emissions recorded in laboratory tests conducted by regulatory authorities and the much higher levels detected during road tests. The discrepancies were highlighted as early as 2011 by the commission’s joint research centre . Those same discrepancies, when uncovered by US investigators this year, led the US Environmental Protection Agency to confront VW directly, leading to the admission it had been cheating. The exchange of letters between Mr Potocnik and Mr Tajani was prompted by correspondence that both received in January 2013 from Ida Auken, the then Danish environment minister. Ms Auken criticised policy plans published by the commission in November 2012 that delayed on-road emissions tests until 2017. She said in her letter that this timeframe was “unacceptable” and the commission should “act upon this critical situation as soon as possible”. The exchange of letters is the clearest indication to date that there were concerns within the EU’s leadership over how the bloc was responding to the JRC’s findings well before the VW scandal burst into the open this year. Mr Potocnik, who left the commission at the end of his term in November last year, declined to comment. But Mr Tajani, now a vice-president of the European Parliament, who was in charge of overseeing NOx regulation as industry commissioner until last year, insisted the efforts he made to set out a plan for introducing “real driving emissions” tests show a determination to tackle the issue. “I have not refrained from ensuring that the issue of real drive emissions is dealt with and followed up appropriately, in close co-operation with my fellow commissioner Potocnik and our respective services,” Mr Tajani said. In a written response to Mr Potocnik in March 2013, also obtained by the FT, Mr Tajani emphasised that the introduction of tests reflecting real-world emissions “should not be delayed further” beyond 2017.
    • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
      In a letter to Antonio Tajani, the European commissioner in charge of industrial policy, written in February 2013, Mr Potocnik said ministers from several EU countries believed the “significant discrepancy” between how cars performed in the real world compared with in the testing laboratory was the “primary reason” air quality standards were not falling to levels required by EU law. “There are widespread concerns that performance [of cars] has been tailored tightly to compliance with the test cycle in disregard of the dramatic increase in emissions outside that narrow scope,” Mr Potocnik wrote. Cars are required to comply with EU emissions limits “in normal driving conditions”, he wrote. “My services and I are often put in an uncomfortable position when defending the perceived lack of action by the commission and member states in addressing the obvious failure to ensure this.” He urged Mr Tajani to quickly propose new measures to strike back at carmakers, such as withdrawing emissions approvals for entire model lines and requiring “remedial action” from manufacturers. People involved in the talks said concerns at the time centred on legal techniques used by manufacturers to improve their results, rather than on the possibility carmakers might be breaking a 2007 EU law using software, known as “defeat devices”, that VW has admitted using. Antonio Tajani press conference on Arcelor...epa03590974 Antonio Tajani, European Commissioner for Industry and Entrepreneurship, gestures during a press conference on the multinational steel manufacturing corporation ArcelorMittal, at the EU Council headquarters in Brussels, Belgium, 19 February 2013. A top official with steel giant ArcelorMittal said 12 February 2013 that plans to cut more than 1,000 jobs in Belgium will not change, despite a plea by the European Union's industry commissioner to delay factory closures. EPA/JULIEN WARNAND©EPA Antonio Tajani, former European commissioner in charge of industrial policy
    • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
      The EU’s top environmental official alerted his colleagues that motor manufacturers were gaming European emissions tests more than two years before US authorities uncovered widespread cheating by Volkswagen, according to internal European Commission documents obtained by the Financial Times. More ON THIS TOPIC Volkswagen has suspended 10 senior execs Analysis VW deals raise questions about ABS safety VW in new ABS deal as risks scrutinised VW opposed US fuel efficiency rules IN BRUSSELS EU leaders to meet to stem migrant tide Starbucks and Fiat get €30m tax bill EU aims to resettle 200,000 refugees Cameron promises EU wishlist Despite the warning sounded by Janez Potocnik, the then EU environment commissioner, Brussels did not take swift action to crack down on the practice but instead left in place an earlier plan that allowed the emissions loopholes exploited by Volkswagen to remain through to 2017. Volkswagen has now suspended about 10 senior executives as part of its inquiry into the crippling emissions scandal that has rocked Europe’s biggest carmaker. Wolfsburg-based VW last month admitted, in response to the US investigation, to using an illegal piece of software in its diesel engines to cheat in tests for dangerous nitrogen oxide emissions. The scandal has raised broader issues about how regulators in the EU ensure compliance with legal limits on such emissions. In negotiations this month, the commission and EU nations considered giving car manufacturers another two years to fully comply with more robust tests that would force cars to really meet EU limits on NOx emissions, allowing the requirements to be phased in through 2019. The documents obtained by the FT show the manipulation of emissions testing by carmakers was widely known — and hotly debated — at the EU’s highest levels much earlier than previously believed.
    • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
      Secondly, Euro 6 will take time to yield effects and so we must also examine policy options with respect to the current fleet, where for light-duty vehicles retrofit is not a realistic option. There are widespread concerns that performance has been tailored tightly to compliance with the test cycle in disregard of the dramatic increase in emissions outside that narrow scope. Vehicles are required to comply with the Euro limit values in normal driving conditions, and my services and I are often put in an uncomfortable position when defending the perceived lack of action by the Commission and Member States in addressing the obvious failure to ensure this. I would be grateful if you would set out the scope for additional measures, such as the withdrawal of a particular type approval and the requirement of remedial action by manufacturers. Your views on this matter would help us to respond collectively based on a common understanding, not least oftheneedtoimprovecompliancewiththeEU'sairqualitylegislation. Finally, for the perspective beyond Euro 6, we are examining whether further vehicle emission controls at pan-EU level would be cost-effective, or whether a more differentiated approach would make more sense. One option we are considering is the establishment of a technical benchmark (which we refer to at present as a 'sulev'1 standard), which would not be mandatory for new type-approved vehicles, but which Member States could use to target incentives for fleet renewal in non-attainment locations for air quality. Wewillalsoanalysethepotentialimplicationsofalabelforvehicleemissions(a'smog label1)inadditiontothecurrentCO2labelforcars.Suchmeasureswillhelppromotenew vehicle markets both domestically, and in the international markets where transport-based air pollution becomes an increasing concern, all as advocated in the Cars 2020 Communication. Again, I count on your support in pursuing such proportionate and cost-effective approaches to future vehicle re
  • Nando M. Utente certificato 2 anni fa
    Buona sera, vorrei dare una informazione sul programma telev. hartundfair su ARD in Germania live ore 22 oggi 26 ott 2015 cio che ha detto Peter Altmaier CDU che il flusso della gente costretta a lasciare la Siria in quanto il Presidente Siriano Baschar al-Assad fa pressione sul suo popolo. In parole facili si direbbe secondo Altmaier che e* colpa di Baschar al-Assad se l Europa e* in crisi clandestini. Invito tutto il mondo a seguire http://www.pandoratv.it/ per fare chiarezza sulle stupidagini del Altmaier, e per gli amici Tedeschi http://alles-schallundrauch.blogspot.de/2015/10/warum-die-usa-zivile-einrichtungen.html troveranno informazione vere. Grazie giudicate voi.
    • Nando M. Utente certificato 2 anni fa
      il testo in inglese e sparito, ok lo scrivo in tedesco: Guten Abend, moechte gern informieren, über las live TV-Programm hartundfair der ARD in Deutschland, 22 Uhr Heute den 26. Oktober 2015, was, sagte Peter Altmaier CDU, ueber den FluechtlingFluss sei schuld von syrische Präsident Baschar al-Assad weil er macht Druck auf seine Buerger. Ich lade die ganze Welt, um http://www.pandoratv.it/ folgen, um Licht auf die Altmaiersstupid Woerte sagte, und die Deutsche Freunde den Link   http://alles-schallundrauch.blogspot.de/2015/10/warum-die-usa-zivile-einrichtungen.html finden wahre Information. Danke, Sie duerfen selbst beurteilen.
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 2 anni fa
    O.T. Funzionano i pannelli a infrarossi, qualcuno li ha? Grazie. Fine O.T.
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      per cosa nando?cioè quali??
  • Savio1 2 anni fa
    Con una amministrazione di onesti la ricchezza artistica e culturale. Diventerebbe una risorsa minimo da 4 patrimoniale. Invece e' come on miliardario che mangia pane e cipolle come Bertoldo. Miserabili ignoranti che ancora sostenete una banda di ladroni. Un arrestato al giorno nen e' sufficiente a farvi pensare. Avete il governo che vi meritate. Dovrebbero vente nelle vostre case invece di ringraziavi bastonavi per la vostra imbecillità. Cornuti e maziati.
  • Sidney Jahnsen Medling Utente certificato 2 anni fa
    OT Come mai non ce stata una levata di scudi contro il canone in bolletta? forse molti non hanno capito la gravita' di questa imposizione? o e' semplice rassegnazione... rammollimento ?
  • mario 2 anni fa
    SIGNORE E SIGNORIII SIGNORE E SIGNORIII, l'Italia è ripartitaa, è ripartitaaa. Queste le affermazioni del pagliaccio di rignano così tanto per non smentirsi, bisogna anche capire in che senso è ripartita. Potrebbe essere ripartita verso il baratro, oppure ripartita a marcia indietro. Se tutto questo suo entusiasmo si basa sul fatto che c'è qualche assunto in più rispetto as un anno fa (quanti 2-3?) aspettiamo, dicembre è vicino da quel mese in poi cominceremo a tirare le somme. Mica per nulla, lo scrive chi fortunatamente dipendente indeterminato in azienda da 30 dipendenti fissi, vede or ora lavorare ragazzi (una decina quindi 1/3 del totale dei dipendenti a tempo determinato) assunti tramite agenzie interinali giusto giusto per far fronte ad un periodo ristretto di maggior richiesta di produzione. Ah bombaaaaaa ..... ho scritto ad un periodo ristretto di maggior richiesta di produzione, non ho scritto alla certezza di un decennio di aumento di richiesta di produzione. Purtroppo per questi giovani ...... uno?, forse se sono fortunati, 2 mesi di lavoro e poi torneranno a rimpinguare le fila di coloro che se hanno fortuna per un qualche periodo durante l'anno una fonte di reddito forse la trovano. Giovaniiii e su, daiiiii che aspettate a metter su famiglia, andate pure a richiedere mutui per costruire/comperare casa, fate pure figli come conigli ..... che aspettate su ..... l'Italia è ripartitaaa (si, solo nella mente dei malati che, tanto poverini, si "accontentano" di qualche decina di migliaia di euro di stipendio al mese).
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    Tanto per ribadire la stupidità dei nostri amministratori in fatto di patrimonio artistico. Vinci è la città che ha dato i natali a Leonardo. Ebbene, quei luoghi sono trascurati, c'è poca recittività per i turisti che sono costretti al "mordi e fuggi" invece di soggiornare. In Baviera, a Fussen, ci sono i castelli di Ludwig, il cugino frocio della principessa Sissi che, svuotando le casse dello Stato, fece costruire quei Castelli. Tutti gli anni milioni di turisti vanno a visitarli. Belli, certo, ma nulla di paragonabile ai luoghi del Genio Toscano, che dovrebbero essere valorizzati e invece sono abbandonati o poco curati. Gli amministratori toscani hanno altro a cui pensare. E poi chi è Leonardo da Vinci?
  • Felice L. Utente certificato 2 anni fa
    Sai quanto gliene imnporta alla maggior parte degli italiani... e pensare a chi l'ha prodotta quell'arte... se avesse potuto vedere come sarebbe finita. Certo, pur sapendolo, l'avrebbe creata lo stesso, ma con che tristezza. E cosa ci si può aspettare da un popolo che spende miliardi per la pubblicità e spettacolo da vomito in televisione...che disgusto l'orrendo spettacolo che offre l'umanità d'oggi, come quella di ieri in un certo senso, ma almeno quella di ieri, amava quell'arte che muore. Nè esiste più l'arte, in quanto era specchio anche di riflessione e speranza, di sentimenti potenti, a volte cudeli con se stessi ma per la consapevolezza, ora non esiste nè consapevolaezza nè arte... E cosa volete salvare? Prima salvare forse le menti, in un paese ormai ombra di tutto, nelle città ci sono sciacalli, corvi, ogni genere di essere che si nutre di un cadavere, delle spoglie di qualcosa che fu.
  • Antonio Maria Vinci Utente certificato 2 anni fa
    Affermazioni di Settis che appoggio pienamente! Arte e cultura e senza cultura cancelliamo noi stessi. Senza cultura si muore!
    • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
      Ho risposto di sotto. Buona serata.
    • Antonio Maria Vinci Utente certificato 2 anni fa
      *Arte é cultura!
  • ilsole *. Utente certificato 2 anni fa
    OT Penoso questo Paese rappresentativo è un ex sindaco che cerca il consenso dei cittadini per revocare le proprie dimissioni tutti attaccati alla propria poltrona che strano... chissà perchè? Penoso questo Paese
    • Manuel Burgaro Utente certificato 2 anni fa
      non sono daccordo
    • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa
      ...ma che stranezze..vero?...ehm..
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      decisamento penoso...
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    Più passa il tempo e più la Frignero fa schifo
    • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
      MAI
    • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
      va bene, l'abbiamo capito, adesso prenditi una pausa
  • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
    avevamo votato di uscire dal parlamento e fare parlamento in piazza,ovunque!senza dimettersi e ritornando in aula solo per votare.non è una provocazione,avevamo votato questo.dunque,ne vogliamo riparlare o no?oppure una lilly qualunque può insultarci con soldi pubblici e il pd può finire di distruggere il Paese senza provare a fare altre cose più forti,sempre democraticamente??
  • Franz M. Utente certificato 2 anni fa
    MOLTO bravo: https://youtu.be/qEONk7PakIA
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    In questo caso l'unica persona adatta allo scopo sarebbe Sgarbi
    • Antonio Maria Vinci Utente certificato 2 anni fa
      Patty, semmai lei continui a leggere su questa pagina: mi spiace ma non abito a Vinci, anche se mi sarebbe piaciuto parecchio... Mi permetto di insistere sull'argomento perchè anch'io ho fatto studi artistici e lavoro nell'arte. Confermo le competenze di Sgarbi nella sua disciplina, ma le assicuro che non è il solo ad avere quel livello, forse è il più mediatico, ma grazie ad altri suoi attributi senz'altro molto meno nobili. La sua conoscenza è offuscata inesorabilmente da una personalità oltremisura bizzarra: egocentrico e vanitoso, estremamente collerico e inquietantemente instabile, ormai schiavo forse del suo personaggio. Insomma, un soggetto che, personalmente, non potrebbe occupare un posto importante, nonostante le competenze, senza creare qualche genere di problema. Solo il mio pensiero in merito.
    • Sidney Jahnsen Medling Utente certificato 2 anni fa
      Sgarbi sapra' molto d'arte ma e' uno dei rappresentati della vecchia politica con un vitalizio da 4.000 euro, cioe' uno dei parassiti che vive sulle nostre spalle contro cui si batte il M5S, mi sorprende la vostra ammirazione per lui.
    • Manuel Burgaro Utente certificato 2 anni fa
      sono daccordo
    • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
      Se lei è di Vinci abitiamo davvero a pochi chilometri. Per ritornare sull'argomento Sgarbi, a mio avviso, è uno dei pochi conoscitori profondi dell'arte e lo vedrei bene ad amministrare il patrimonio artistico del nostro paese, senza nulla togliere ad altri che, a mio avviso, ne sanno meno di lui.
    • Antonio Maria Vinci Utente certificato 2 anni fa
      Concittadina Patty, in Italia ci sono critici ugualmente di alto livello e più seri di Sgarbi, che, chiariamo, se facesse solo il critico non sarebbe male, anche perchè rimangono coscienziosamente a fare il lavoro per cui hanno studiato. Il signore dell'intervista stesso, Salvatore Settis, ne è un magnifico esempio di professionalità votata all'Arte.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      (..competente...)
    • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
      Come uomo e politico è discutibile, ma in fatto di arte è uno dei pochissimi competenti a livello nazionale.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Scherzi a parte, non discuto la competenza di Sgarbi, ma non è certamente il solo ad esserlo....
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Solo ner caso brillantemente testè illustrato, però.... https://www.youtube.com/watch?v=C6HX2HPX7CI
  • Massimo Tramonti 2 anni fa
    Ma dei crimini di guerra di quello sconcertante e bugiardo progressista anglosassone, e della bella compagnia di allora, quando ne parliamo? Dei milioni di morti civili (e di soldati americani e inglesi, anche se loro lo facevano per "mestiere), causati da questa setta di maghi neri, con le loro bombe intelligenti e l'uranio "impoverito" delle centrali americane, "riciclato" nei polmoni dei bambini in Iraq, quando ne parliamo? Un movimento per chiedere un processo per crimini di guerra, nooo? Sei milioni di "gentili" iracheni, valgono meno di sei milioni di ebrei? Non c'è futuro senza verità...
    • Pier 2 anni fa
      Sta parlando di quel pezzo di merda di Tony Blair? Andrebbe processato come criminale di guerra!
  • pabblo 2 anni fa
    ot ""Il governo prevede che le assunzioni a tempo indeterminato con gli sgravi della legge di Stabilità 2015 siano 1,2 milioni, circa 200.000 in più della stima contenuta nella 'vecchia' manovra. Lo si legge nella Relazione tecnica al ddl di Stabilità 2016. Si stima anche che le assunzioni con gli sgravi nel 2016 (il 40% dei contributi per due anni) possano essere un milione."" quindi in due anni si azzera, quasi, la disoccupazione?:) wow! matteo ha scoperto la pietra filosofale! facciamolo sapere al mondo intero! :)
  • Monica C. Utente certificato 2 anni fa
    Egregio Salvatore Settis, lei dice bene ma il problema sembra essere quello di far capire questi concetti ai cosiddetti "professionisti della politica". Io le speranze le ho perse , mi auguro solo che a breve si vada a votare e che i cittadini scelgano in massa di provare a ridare speranza a questo Paese mandando al Governo il M5S. Allora si che il patrimonio artistico, le nostre coste la nostra terra e la nostra aria saranno tutelate e protette. Attendo fiduciosa ! Grazie di questo suo contributo.
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
      Ciao Monica....-smack! ps: chi comanda è Padoan....vedi cosa era prima...ora tira i fili del bischero!
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
    Ho sentito il bischero che con un clik si vince l'evasione! Belin se fosse vero qui di clik ce ne sono a iosa! Noi siamo i combattenti dell'evasione! hahahha... povero strullo! Ha portato come esempio la dichiarazione dei redditi on-line! hahahha.....ma non lo sa che ci sono migliaia di dichiarazione incomplete ed errate? Beh..forse con un clik si possono spostare ingenti capitali all'estero...altro che combattere l'evasione. Senza clik,ma abolendo il falso in bilancio e ripristinando il conflitto d'interesse,forse..dico, forse qualche risultato si otterrebbe o no? Poverino dal Cile con furore..pitto cileno!
    • Manuel Burgaro Utente certificato 2 anni fa
      concordo
  • daria . Utente certificato 2 anni fa mostra
    BELLEZZE GRILLINE Barbara Lezzi e Casaleggio hanno due tagli di capelli che oltre ad essere un orgoglio per il M5S, sono un valore aggiunto all'arte dell'acconciatura mondiale e vanno inseriti nella lista del Patrimonio Dell'Unesco. Mentre la sempreverde "Cotonata a cacatelle di pecora" che Beppe Grillo sfoggia sempre in abbinamento con il suo look "Lercio Casual", merita almeno il marchio D.O.P. A tutti (troll esclusi ) un gran saluto grillesco
    • Mira 2 anni fa mostra
      Da sciampista stai passando a parrucchiera?
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      Ma farti 'i cazzi tua, è n'impresa così ardua? E daje, e provace....
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa mostra
      clik!
  • Massimo Tramonti 2 anni fa
    ...Onestà...la visione del mondo di questa "classe" politica, non è in grado di costruire nulla, se non "un futuro che appartenga alla coca cola e alla pornografia"... (Nicolas Gomez Davila)
    • Manuel Burgaro Utente certificato 2 anni fa
      dissento totalmente
  • mic fan 2 anni fa
    La cultura,in italia,in noi italiani dovrebbe essere nel dna. Sono ormai sulla strada della vecchiaia ma fin da bambino ho sempre sentito nel mio respiro, nei miei giochi, crescendo, nella mia anima, l'appartenenza a più di 2000 anni di storia, nel bene e nel male. Il male è ciò che storicamente andrebbe trasformato in bene, secondo l'educazione ricevuta. Mi ricordo la prima volta che vidi, in gita a Roma con i miei, la statua della pietà di Michelangelo, accarezzandola con le mani, allora era possibile, mi scesero lacrime di commozione, lacrime che nascosi ai miei, ma quella statua di pietra bianca, che sembrava viva, che meraviglia. E Roma? Come mi pareva grande. Che brivido poi a Firenze, a Pisa, ovunque si andasse, che orgoglio avere nel sangue tutto questo. La cultura, il nostro sangue in essa, ce la stanno mangiando da tempo. Se gli italiani sentissero propri questi 2000 anni nel sangue, già da tempo si sarebbe dato fuoco ai burattini, numerosissimi ormai, di regime.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      ...magari, somijava a Gasparri....
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Capisco bbene 'a sensazzione: 'na vorta, dopo n'arartura ner campo mio, ho trovato n'ascia der Neolitico: toccarla e pensà a l'omo che l'aveva costruita, è stata n'emozzione fortissima (l'ascia, l'ho riseppellita: magari tra mill'anni, quarcuno proverà 'a stessa sensazzione...)
  • Antonio- D. Utente certificato 2 anni fa
    Sì, diamo la gestione dei musei ai privati, magari con sede fiscale alle Cayman e guide cinesi.
    • Ennio Molina Utente certificato 2 anni fa
      Avete visto la gestione pubblica di Sanremo' tutta l'Italia è così.Io sono per la gestione privata (visto che è il nostro petrolio) dei beni culturali con un controllo pubblico rigido.Sono opportunità anche lavorative che non possiamo negare ai nostri giovani.E se la RAI deve divulgare anche cultura, privatizziamo anche essa in nome della libertà e della democrazia.
  • harry haller Utente certificato 2 anni fa
    Scusate, ma c'ho un dubbio che me rode er cervello: ma che cazzo ce sta a fà, Ducetto, ner Sudamerica?? Nun me risurta ce stiano partite de tennis, quindi, è annato là a fa' campagna elettorale preventiva, nun se scappa: ce voleva annà cor giocattolo novo novo, l'Airbus A340 da trecento posti pe' fa' vede' 'a possenza de l'Italica Nazzione, ma 'azz, s'era scordato che ne 'a Possente Nazzione, nun ce stanno piloti che 'o sappiano pilotà: vabbè, ce 'i presterà Ethiad (a spese de chi, 'o scopriremo subbito...)
  • Raimondo M. Utente certificato 2 anni fa
    A questo punto, come dice Ceccherini, a Matteo e a tutto il PD, frustate di ortica sul culo.
  • Pier 2 anni fa
    Quando penso che il Louvre si mantiene grazie a opere artistiche rubate da Napoleone all'Italia, mi viene una tale rabbia... Ovunque nel mondo i musei si reggono sull'arte italiana e noi che ne siamo pieni non facciamo nulla per trarne profitto; certamente non dando la gestione dei musei ai privati, che il profitto se lo intascherebbero solo loro. Si tratta di ottenere entrate per lo Stato da investire nella conservazione del patrimonio artistico stesso. E' lo Stato che deve comportarsi da privato: non aumentare i costi dei biglietti è da idioti imbevuti di cultura populista. Devono pagare tutti. Senza sconti per nessuno: studenti, bambini, ultrasettantenni, ecc., perché solo così si rispetta l'arte. Alzando i prezzi, smettendola con la fruizione gratis.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Nun te preoccupà: 'a maggior parte de li Italiani, ar museo, nun ce va manco se 'a spingi cor fucile; figurate a aumentà er prezzo der bijetto ( er probblema, è curturale e pure de disponibbilità economica: "primum, magnare" ( e co' 'i tempi che corono.....)
  • Andrea Levantini 2 anni fa
    Caro Signori, Arrivo a casa domenica in Lungotevere dei Mellini, Roma il 25 ottobre alle 18:00 per caricare la macchina e andare all’aereoporto. Visto il gran passare di romani e turisti, la via ben illuminata e il fatto che sarei tornato in macchina in pochi minuti, ho la brillante idea di lasciare la borsa da lavoro ben nascosta nel portabagagli. Torno in macchina per le 19:00 e trovo l’amara sorpresa di un vetro rotto, borsa da lavoro e suo contenuto asportati insieme ad altri oggetti nella vettura. Due giorni prima avevano visitato la macchinetta di mio figlio. Oltre al sottoscritto, hanno subito furti dalla macchina in pieno giorno almeno altre tre persone. Come se non bastasse, un pazzo si aggira per Prati divertendosi a tagliare i pneumatici delle macchine. E’ successo a me 2 settimane fa e ad altre 5 persone ieri. I carabinieri ci spiegano che hanno le mani legate, che se anche intervengono poi i ladruncoli escono in meno di poche ore. Tra l’altro, la zona è preferita dai Rom in quanto i turisti che frequentano i bed & breakfast della zona usano prolungare la giornata dopo il check-out visitando Roma e lasciando i bagagli nelle macchine. Queste vengono quotidianamente derubate da bande di Rom a qualsiasi ora del giorno, totalmente impuniti. Nella vana speranza di ritrovare la borsa, ho passeggiato sino alle 21:00 tra Lungoitevere e vie limitrofe (siamo a pochi metri da via Condotti) imbattendomi in 3 ratti di dimensioni incredibili. Poche riflessioni: possibile che ci siamo ridotti così? Possibile che non si vive più nel minimo rispetto della proprietà privata? Possibile che nessuno ci possa difendere? Cosa ci vuole per mettere qualche poliziotto/carabiniere/militare sulla strada e prevenire un attimo? Spero di lasciare questa città (che amo) il prima possibile. Grazie per l’attenzione, Andrea Levantini
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Comunque, mò me 'o segno.... (c'ho n'età...)
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Ma a Roma, pe pare nun stia comodo quasi nessuno: rubbano 'a machina ar romano come a lo straniero........
    • ilsole *. Utente certificato 2 anni fa
      e' davvero un'indecenza. e nn solo per i furti quotidiani, ma anche e soprattutto per la tutela della propria incolumità. Controllo? quanta gente imboscata..... Signori, mettiamoci le FF.AA. piuttosto che lasciarle dietro le scrivanie a prendere stipendi da urlo.....
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa
      Quando viaggi,ricordati che un Paese straniero non è destinato a farti star comodo,ma a fare star comodi i propri abitanti. Puro questo dai pe' scontato??
    • Pier 2 anni fa
      Caro signore, il problema dell'Italia è proprio questo: un Paese senza controllo, depredato da criminali che agiscono indisturbati. Se poi disgraziatamente, per non rischiare di essere accoppato, spari ad un ladro entrato nella tua proprietà, rischi un processo con condanna al risarcimento dei danni alla famiglia del ladro, magari extracomunitari ed intoccabili.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      No, ma 'a davo pe' scontata....
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa
      Il modo migliore per conoscer Dio è di amare molte cose. V.Van Gogh. A sapevi questa??
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Grazzie, m'hai aperto de' nuovi orizzonti der Rock (sonano proprio mica male...)
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa
      Herri,Kaputt Mundi?? Merita 'n pezzo epico... https://youtu.be/zQJ4A5jzpuM
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Come se dice, "Roma Kaputt Mundi", me sembra.....
  • stefano rollero Utente certificato 2 anni fa
    La gestione dei beni culturali, salvo pochi casi, versa in una condizione disastrosa. La mancanza di risorse, gli sprechi, le vecchie carenze organizzative fanno sì che il nostro patrimonio sia spesso mal gestito; ci sono capolavori inestimabili nei sotterranei dei musei, un deposito di opere di grande valore penalizzate solo per limiti di spazio espositivo. E’ vero, ci sono dei musei di antichissima storia, i musei capitolini, gli Uffizi, e altri, che vanno lasciati pubblici, ma il business in questi luoghi è quello delle mostre organizzate da società private. La cultura e beni culturali, secondo me è sono un volano di crescita, anzi, un settore trainante che può diviene elemento fondante della necessità di ricostruire il nostro Paese. Una buona politica per la cultura deve sostenere l'idea che i cittadini possano diventare attivi e fruitori dell'offerta culturale.
  • maria sindoni Utente certificato 2 anni fa
    da una classe politica assente ,,,,,,cosa ci si puo' aspettare? il dirigente responsabile se ne frega e' messo li per clientelismo ,idem gli impiegati ....ecco perche' il sistema basato su elezioni non va' ed ecco perche' il m5s giustamente vuole eliminare cio' che e' soggetto al clientelismo/raccomandazione/scambio di voti e tutto cio' che ha caratterizzato le varie repubbliche italiane.Avanti cosi m5s riusciremo a cambiare l'italia e se necessario ancge gli italiani collusi e marci!
  • pabblo 2 anni fa
    ot ""Iraq, Tony Blair: “Chiedo scusa per la guerra, ha favorito la nascita dell’Isis”"" ""Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto... chi ha dato, ha dato, ha dato... scurdámmoce 'o ppassato, simmo 'e Edinburgh paisá!... """ i grandi statisti del 20/1esimo secolo... adesso però c'è lui.. dice il corriere.it ""Matteo Renzi si ritaglia uno spazio privato e turistico nell’incalzante tour sudamericano (Cile, Perù, Bolivia, Cuba in sei giorni) e vola da Lima sino ai 2500 metri della Valle dell'Urumbamba , scrigno del più grande sito archeologico della civiltà Inca, sul Machu Picchu. Per questa trasferta domenicale sceglie una compagnia tutta al femminile, precettando, insieme a pochi componenti del suo staff, una ristretta cerchia di imprenditrici. Il premier è stato al riguardo esplicito, quasi in un gioco che richiama il «no tu no» rivolto a coloro che, speranzosi, chiedevano «vengo anch’io?»."" vabbè... 9milioni di italici fanno la fame e stringono la cinghia mentre lui...:)
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      ...'n boy scout segaiolo....
    • Pier 2 anni fa
      Non lo vedo tanto suino, non ha lo sguardo del caimano e neppure l'incedere: questo è un bullo di quartiere che si vanta di farne tante ..a parole.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Semo punto e a capo: n'artro megalomane co' 'na latente suinità....
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Uh uh, l'emulo der Nano, er Pirla de Rignano, se nun sta in mezzo a l'harem come er padre put(t)a (na)tivo suo, nun è contento: ma chi c'ha fatto, 'na fattura così malvaggia???....
  • Andrea B. Utente certificato 2 anni fa
    il pd è in caduta libera e senza paracadute,che la stampella di vendola stavolta non basta....se indiranno nuove elezioni,beninteso,infatti non le indicono e tirano a campare fino al 2018 : IN GALERA TUTTI !!!!!! (al primo che dice "tutti a casa" lo piglio a calci nel culo!) Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.
  • pabblo 2 anni fa
    ot ""Un attacco a tutto campo. Dalla politica e dai media. Ai massimi livelli. E mentre la stampa spagnola disarciona Valentino Rossi a suon di titoli, il governo iberico lo fa a colpi di tweet. Quello più significativo arriva direttamente dal premier Mariano Rajoy: “Nello sport come nella politica non vale tutto. Il nostro appoggio va a Marc Marquez” ha cinguettato il capo del governo prima di aggiungere una serie di hashtag di giubilo nei confronti di Pedrosa e della sportività"" http://www.today.it/rassegna/video-scagiona-rossi-calcio-marquez.html vabbè, non bisogna mai reagire :) ma a "che schifo che fa" ditegli qualcosa,o voi che avete l'immunità:)
  • caccapupù 2 anni fa mostra
    CHE POI, A DIRLA TUTTA, SE NON ERA IL MOVIMENTO 5 STELLE A DIRMI CHE LA LITTIZZETTO GLI HA DATO DELLA MERDA NEL PROGRAMMA DI FAZIO SU RAI TRE, CHI CAZZO SE NE FOTTEVA DI RAI 3 IL PROGRAMMA DI FAZIO FAZIO E LITTIZZETTO???????????????????? BUAAAH AH AH AH AH AH AH E MAGARI DOMANI C'E' UN ALTRO MEZZO TEATRINO MA E' LA SERATA DI ALTRI PROTAGONISTI E DI ALTRI PROGRAMMI: BALLARO' DI MARTEDI' BUAAAH AH AH AH AH AH
  • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
    buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      ...certo, che si se 'o magnava l'Elefante, er caffè, forse nun veniva bbono...
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      ...c'avevo pure 'na star der cinema pronto a sponsorizzarme.....
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Ma lassa perde, chè nun ho ancora trovato nessuno che vole commercializzà 'a portentosa bbevanda Pompermo-Mandarino.....
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      So' animali sempre aggitati, 'sti zibetti, nun stanno fermi 'n secondo....(dovrebbero armeno magnà 'i chicchi decaffeinati....)
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa
      Herri,coi noccioli d'e cilieggie che ce fai?? 'Na nuova corrobborante bevanda?? Penso che o Zibetto se dovra' abbitua,come cor caffè...perché s'è abbituato vero?? O,je piaceva già de suo??
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      ..ma 'sto Zibetto, nun se poteva succhià 'e ciliegie, che er seme, armeno, nun se 'o magna nessuno????....
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Si nun te viene mal de panza, 'o pijo pur'io....
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa
      Ottimo e abbondante,Herri...come ar solito,der resto... Ciao Luca...
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Armeno , si nun te piace, 'o potrai ddì : "'sto caffè, è 'na cagata"......
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      ciao frutta!!!
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa
      Buongiorno?? Bonasera,casomai...vabbè,io,l'assaggio 'sto caffè...solito arabbica ar 100% no?? P.S.Aho,sarà mica,magari,quello fatto coi chicchi diggeriti d'o zibetto?? Se sì,due...a moje è curiosa...
    • caccapupù 2 anni fa mostra
      ziognu2 • un minuto fa Guarda che io non scrivo mai sul blog, solo qui e su un'altra chat... quante volte te lo devo dire... ma sempre sto luca di Rho mi riporti? Xchè mi associ sempre a lui? Non mi pare che scriva come lui no?
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      ahahahaahah vedo conigli in giro.conigli poveretti....
    • caccapupù 2 anni fa mostra
      MAVAFFFFFFFFANCUL0, VA!
    • daria . Utente certificato 2 anni fa mostra
      Cambia marca il tuo sa di Cacca grillino!!
  • pabblo 2 anni fa
    ot giovanardi & friends, nel lasciare l'ncd: """Nel documento i firmatari ricordano che “con il 25 per cento dei voti ottenuti alla elezioni politiche, Pd e Governo vogliono imporre, scavalcando Ncd e con i voti dei 5 stelle, una vera e propria rivoluzione antropologica come quella del matrimonio gay, con una martellante azione del presidente Renzi, del ministro Boschi e del sottosegretario Scalfarotto che, addirittura, ha fatto lo sciopero della fame contro il Parlamento”. “"" giovanardi non mi pare si sia molto scandalizzato del fatto che "con il 25 per cento dei voti ottenuti alla elezioni politiche, Pd e Governo" !hanno imposto! una riforma della costituzione che io, e ho detto tutto :) sarei stato capace di redigere in maniera più professionale e comprensibile .. giovana',ma vai a f..irenze anche te ps spero che il m5s voti contro perchè ogni giorno in meno col piddì al governo è un giorno in meno di recupero macerie :)
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    LITTIZZETTO, TIRAGLIENE FUORI UNA AL GIORNO AI GRULLINI. COSI' POI TI FANNO IL BANNER ACCHIAPPACLICK SU LA COZZA. BUAAAAH AH AH AH AH AH AH
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    Littizzetto: "Il M5S? È cacca..." PECCATO CHE NESSUNO AVESSE STUZZICATO LUCIANA. IO GLI AVREI CHIESTO: MA ALLORA I 200.000 DI IMOLA, INQUADRATI DALL'ALTO POTEVANO SEMBRARE UNA MONTAGNA DI M.....? BUAAAH AH AH AH AH AH
  • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
    Cento, capo-gruppo sel a campidoglio: "noi votare con i "fasci" contro marino? Ma scherziamo? è una questione di principio" E gia', per questioni di principio, a Roma, possiamo rimanere in mezzo alla merda..... questi sono i "politici" cui stanno a cuore le sorti dei cittadini..........
    • daria . Utente certificato 2 anni fa mostra
      Certo, invece per voi quando si tratta di Poltrone in più i principi passano in secondo piano e votare con la partitocrazia,con l'odiato PD non vi fa più schifo
  • stefanodd 2 anni fa
    Ma perchè io devo pagare il canone per mantenere cacche come Fazio e Littizzetto?
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      'A Daria, io che er canone l'ho sempre pagato , te posso dì co' tutta tranquillità: a) ma vaffanculo, và; b) che a Signora Littizzetto, si er M5S dovesse ariva' ar governo de 'sta baracca, lavorerà ne 'a TV pubblica cor "personaggio" sempre presente ne le comparsate sue: cor cazzo....(nun se crucci, ce sta sempre Merdaset).
    • daria . Utente certificato 2 anni fa mostra
      Perchè ora che lo mettono in bolletta voi grillini non potete scappare più. E già Tempi duri per gli Onesti!
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    Littizzetto: "Il M5S? È cacca..." E Grillo sguinzaglia i militanti http://ecx.images-amazon.com/images/I/41kSZZI%2BAqL._AC_UL320_SR300,320_.jpg
  • Domenico Cacciato Utente certificato 2 anni fa
    "O tutti gli italiani sono custodi del loro patrimonio o il nostro patrimonio, il patrimonio italiano che è di tutti, morirà". Beh, come non essere d'accordo, con questa frase piena di significato. Se tuteliamo i beni artistici ed archeologici italiani, ci guadagniamo tutti ed in tutti i sensi. La passione per l'arte è qualcosa scritta nell'anima di pochi visionari del bello. Salviamo il nostro patrimonio artistico, archeologico e culturale!... Salviamo la Nazione dal Kaos. Cordialmente Luca. ✰ ✰ ★ ✰ ✰
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    Gruppo 878 Adesso · Perché paghiamo il canone? Questo è il servizio pubblico italiano. ecc ecc Rai, Fico: “Se occupata da politica è giusto non pagare il canone” ROMA – “Il servizio pubblico nasce per essere indipendente. Se non lo e’, se e’ occupato dal governo o dai partiti, se nelle trasmissioni di punta invita i Casamonica, perche’ pagare il canone?”. Lo afferma il presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico. **** Alla domanda se stia invitando all’evasione, Fico risponde cosi’: “No, invito a riflettere. INVITI A RIFLETTERE ? CHI DI SPADA FERISCE , DI SPADA PERISCE. ++++++++++++++++++++++++ MA MAI CHE CAPITI UN GIORNALISTA CON 1 SPANNA DI PELO SUL PETTO CHE CHIEDA A CODESTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE VIGILANZA RAI ONESTO E A 5 STELLE LUCCICANTI: MA LEI, IL SUO CANONE RAI, LO HA MAI PAGATO? LO STA PAGANDO?
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    Il senso del grillino per l’ironia Minacce al blogger. Il sindaco M5S di Assemini: “Mi costringi a spaccarti le ossa” Il Movimento 5 Stelle è una cacca. CALMA GRILLINI, SE SIETE ANCHE "ESAGITATI", CI SONO LE CURE ADATTE.
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    Sanremo: i "Furbetti del cartellino"? Tra i più accaniti anti casta. C'è chi si vergogna dei politici corrotti e chi si lamenta di "Mantenere i maiali a Roma" +++++++++++++++++++ PER CASO HANNO SIMPATIE CON IL MOVIMENTO 5 STELLE?
  • Alberto Capone 2 anni fa
    Bisognerebbe sanzionare severamente il sindaco di Assemini per il comportamento da squadrista avuto nei confronti del blogger Derrico.Se non la difendiamo noi la libertà di parola,chi dovrebbe?
  • Beppe A. Utente certificato 2 anni fa
    “That’s the standard technique of privatization: defund, make sure things don’t work, people get angry, you hand it over to private capital” “Questa è la tecnica standard per la privatizzazione: togli i fondi, assicurati che le cose non funzionino, fai arrabbiare la gente, e lo consegnerai al capitale privato” Noam Chomsky
  • il sole Utente certificato 2 anni fa
    no alla privatizzazione in generale tutto statale MA CONTROLLATO purtroppo mancano i controlli su tutto e quando, a campione, viene mandato un ispettore, se è compiacente, vien messo tutto a tacere ripeto: gli scandali nascono quasi sempre perché qualcuno nn ha avuto quel che avrebbe voluto, quasi mai perché giustizia dev'esser fatta
    • ilsole *. Utente certificato 2 anni fa
      assolutamente SI!
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Proprietà pubblica e controllo dei cittadini attraverso libere associazioni di utenti.....
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 2 anni fa
    PASSAPAROLA: SALVIAMO IL PATRIMONIO ARTISTICO ITALIANO Il patrimonio artistico italiano è tempo ormai che viene "catalogato"! Il patrimonio artistico e culturale, unito al paesaggio, rappresenta uno dei migliori investimenti al mondo! La nostra "roba vecchia" aumenta di valore man mano che passa il tempo, ciò significa, un "aumento" della resa nel tempo, solo noi siamo talmente deficienti da non capirlo! Solo noi ci beviamo le fandonie sulle spese di gestione e manutenzione. Solo noi possiamo permettere che tale patrimonio venga dilapidato da quattro teste di caxxo che per sete di potere e fama, si vendono a quattro soldi quello che il mondo ci invidia! Non bastavano le aziende tecnologiche, le motociclistiche, le automobilistiche, ma anche quelle del settore alimentare da sempre ambite in ogni parte del mondo! SE IL PUBBLICO NON FUNZIONA, CACCI VIA QUELLI CHE NON LO FANNO FUNZIONARE, NON CHE TE VENDI PURE LI MORTACCI TUA!! Totò scherzava sul vendere Fontana di Trevi, o forse no, ma non aveva previsto che sarebbero state le Istituzioni a farlo! Arrivederci e grazie. Nando da Roma. p.s. Le Civic Company Comunali servirebbero anche per queste gestioni, i musei si terrebbero aperti e mantenuti nel tempo. Ma no, diamo tutto in appalto!
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    Catanzaro, lo sfogo della madre di Marco: "Deve morire anche l'altro" ANCHE OGGI, IL TERRONCIELLO NON E' RIUSCITO A RESTARE FUORI DALLA CFONACA NERA! E DA QUEL "Deve morire anche l'altro" MAGARI NON SI TIENE PROPRIO ALLA LARGA DALLA CRONACA NERA.
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    LA LITTIZZETTO VI HA DATO DELLA MERDA E VOI GLI FATE PURE LA PUBBLICITA' ACCHIAPPA CLICK SU LA COSA? QUANTE VE NE HA RISPARMIATE, RINCOJONITI!!!
  • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
    Gruppo 878 2 ore fa · Modificato · IPOCRISIA ************** Roberto Fico deluso ed amareggiato....???? ahhh ..ahh..ahhh Inutile sventolare la bandiera dell’onestà Gruppo 878 2 h · Gruppo 878 12 ore fa · Modificato · La Littizzetto dice che il movimento 5 stelle è UNA CACCA. ****** Nessuno replica ; NESSUNO. ++++++++++++++++++++++++++++++ ARRENDETEVI, SIETE CIRCONDATI!!!
  • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa
    Cara LITTIZZETTO , se non fosse per qualche battutina ..che dici senza senso, direi che sei nata per niente.
  • floriana 2 anni fa
    LUCIANA LITTIZZETTO, PICCOLA SERVA DI POTERE E DEGNA COMPARE DEL LACCHE' FAZIO ,COME TI PERMETTI DI CHIAMARCI CACCA? SEI NOI DEL MOVIMENTO SIAMO CACCA TU NON SEI NEANCHE QUELLA LO STERCO O LA CACCA SONO FERTILI ED A QUALCOSA SERVONO TU A NULLA! SEI UNA POVERACCIA, MI FAI PENA! VERGOGNATI!!!!!!!!!!!
    • Massimo Tramonti 2 anni fa
      ...ma è brutta!!!...mettendo a fuoco la visione reale del mondo (appannata dalle ideologie evoluzioniste....) chi è brutto, non può essere buono. E' così...in larghissima misura. Ma se uno pensa che non sia vero...allora va bene anche il suo compare...
    • silvana rocca Utente certificato 2 anni fa
      Daria perchè tu no? Se è così che ci fai qui ???
    • daria . Utente certificato 2 anni fa mostra
      Grillina
  • elisabetta d. Utente certificato 2 anni fa
    Grazie a Salvatore Settis per questo suo importante intervento
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
    Infatti coerenza vuole del Privato che si compra il pubblico con due soldi,che i nostri governanti hanno sempre fatto in modo di penalizzare i musei pubblici per regalarli ai privati. Musei senza custodi,sistema di allarmi assenti,restauri che non si fanno,opere d'arte messi negli scantinati. Ci vendiamo anche questi...e la frittata è fatta! Il profitto,ahhhh..il profitto nella cultura c'è,basta regalarlo ai privati! Profitto mica per il bilancio dello stato nnnoooooo,per le tasche dei privati! Coime al solito,l'osso allo stato e la polpa al privato!
    • antonello c. Utente certificato 2 anni fa
      ottima osservazione Oreste .. valorizzazione e tutela del patrimonio Italiano , devono essere obbiettivi primari del M5S !! Ciao !:)
    • arrendetevisietecircondati 2 anni fa mostra
      HEI GIANNI, PASSA SU LA COZZA A SALUTARMI. VIENI A FARE IL FINOCCHIO DI LA! BUAAAAH AH AH AH AH AH
    • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
      Per far fruttare una cosa, da un museo a un esercito, bisogna che comandi uno che abbia mantalità imprenditoriale. Uno che sceglie il bene della cosa che amministra. Dirlo così è facile, ma ti dò un esempio; “Le scienze”, dicembre 2012 pag.94. E' un test per rilevare se sei psicopatico. “Un vagone sfreccia sui binari, e sulla sua strada ci sono 5 persone immobilizzate, che non possono scappare. Fortunatamente c'è uno scambio che VOI potete azionare,e che devierà il vagone su un altro binario, salvando le 5 persone. Ma c'è un prezzo da pagare: sul secondo binario c'è un'altra persona che il vagone ucciderà. Azionerete lo scambio o no?" Quasi tutti non fanno fatica a decidere che cosa fare in questa situazione. La prospettiva di azionare lo scambio non è certo piacevole, ma sicuramente l'opzione utilitarista (uccidere una persona invece di 5) è il male minore. Giusto? Ora consideriamo la seguente variante (caso2). "Come nel caso precedente, un vagone sfreccia senza freni verso 5 persone intrappolate. Ma questa volta voi siete su un ponte sopra la ferrovia, proprio dietro a un signore molto corpulento. L'unico modo per bloccare il vagone è buttare dal ponte lo sconosciuto, che andrà incontro a morte certa, ma la sua considerevole stazza fermerà il vagone, salvando le 5 persone. Domanda: lo buttate?" I psicopatici buttano senza problemi. I psicopatici sono ideali per gestire, da aziende a eserciti, a operare con grande rischio sul paziente. Paolo TV
  • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
    @ pabblo a Paole', me sbajo o, quarche tempo fa, l'europa "ce chiedeva" de nun magna' bistecche alla fiorentina?
    • pabblo 2 anni fa
      http://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/15_ottobre_26/carne-rossa-cancerogena-0e134890-7bc1-11e5-9069-1cf5f2fd4ce8.shtml :) anche la cotoletta alla milanese a volte può risultare indigesta,occhio a milano e un saluto ar pupone e consorte e prole.. :)
  • Paolo Z. Utente certificato 2 anni fa
    Antonio- D., Carrara che si lamenta delle pensioni degli statali (assenteisti). Ti voglio far notare qualche differenza tra sudditi: anche le partite IVA sono/erano nell' INPS, e da tanti anni era previsto che la loro pensione era: da fame. Da 65 anni di età. ( ma spesso queste persone continuano a lavorare ) Dopo aver pagato in contanti i contributi. Aver ricevuto offese tipo "tutti gli artigiani, commercianti, contadini... ecc sono evasori" Se hai lavorato per 3/4 della tua vita lavorativa come dipendente, e solo 1/4 da coltivatore diretto/artigiano ecc, TUTTA la pensione ti viene calcolata con i parametri da partita IVA. Naturalmente un politico non viene calcolato con i parametri da artigiano &C. Paolo TV
    • Antonio- D. Utente certificato 2 anni fa
      Paolo, non è così come dici: Se hai lavorato 25 anni da dipendente e 15/17 anni da autonomo: Media reddito dei 25 anni, moltiplicata per 50% (25 anni x 2%annuo). Media reddito dei 15/17 anni, moltiplicato per 30% (15 annix2% annuo). Totale pensione annua 50% + 30% dei 2 redditi.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus