#CambiamoTutto Tour: Marino

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


In diretta ora da Marino per Carlo Colizza sindaco in piazza San Barnaba con Di Battista, Di Maio, Fabio Massimo Castaldo

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • dario de marchi 1 anno fa
    ho dato il mio piccolo contributo alla vittoria di Raggi, non per apprezzamento della persona in sè, (sulla quale nutro da sempre alcune riserve, soprattutto per la impressione di estrema e malcelata fragilità emotiva e caratteriale che mi suscitava, condizione allarmante, al limite della paranoia) bensì per la mia considerazione del ruolo di portavoce quale condizione vincolata alle istanze ed al placet collettivo, con scarsissimi margini di autonomia nel merito. Confido soprattutto nei parlamentari Di Maio in primis, perché alla sindaca sia dato tutto il supporto e le indicazioni operative necessari ad espletare degnamente il ruolo di primo cittadino. Infine, da attivista M5S border line, mi auguro che il vertice del movimento, accolga finalmente l'istanza , non solo mia, di una apertura della partecipazione e della facoltà di voto al vasto esercito dei no-digital loro malgrado, ovvero persone per lo più anziane e/o di basso ceto economico, che faticano o sono impossibilitati a servirsi del computer per esprimere la loro partecipazione alla politica. Basterebbe varare un programma di educazione ed assistenza al cittadino specifico per queste categorie, per mettere a tacere i dubbi sulla valenza democratica del metodo M5S , che al momento mi pare il vero punto debole del movimento. Su questo tema spero di poter incontrare prima o poi l'attenzione del vertice e della base locale del M5S, sinora sensibile soltanto a parole (fosse che il problema non li riguarda personalmente, ed anzi va contro le loro mire carrieristiche, ampliando il numero dei concorrenti alle poltrone?)
  • Domenico Pasquariello 1 anno fa
    (Contiuua) CONVERSAZIONE PICCOLA Nella cappa di piombo velenosa e opprimente dell'informazione coatta si è venuta a costituire la comunicazione strategica che aldilà delle previsioni è diventata la rete delle persone libere, audaci nel pensiero, nell'azione, nella vita tout court. Nel sistema dell'esclusione programmata non si poteva concepire che le generazioni dimenticate si disponessero nella resistenza attiva, nel movimento della rinascita irresistibile, inarrestabile al nuovo, al nuovo come fonte generosa della speranza sociale nella luce stellare, chiara e sostenibile del pianeta Terra: " la terre bleue comme une orange (Paul Eluar)". Domenico Pasquariello Dègo
  • Incasnero 1 anno fa
    pidioti..: "se vince m5s tra 12 mesi si rivota.." .....Se il m5s si fa soffiare la " sedia" di sindaco ...Non mollare mai!! Lottare con unghie e denti ..i PeDofili le proveranno TUTTE per far cadere una giunta 5s..Utilizzeranno magistratura compiacente ..inghippi burocratici..ecc.ecc..tutto gli parra' lecito pur di far cadere la Raggi in caso di vittoria sul mezzo PD e mezzo radicale Giacchetta.... http://www.lanotiziagiornale.it/giachetti-stai-sereno-a-roma-il-pd-da-per-perso-il-ballottaggio-e-cerca-gia-il-candidato-per-il-futuro/
  • Claudio R. Utente certificato 1 anno fa
    In "Poltrone Si fà": poltrone per tutti .... ma solo fino a domenica!
  • Canzio R. Utente certificato 1 anno fa
    Ogni giorno al M5S viene attribuita un'alleanza,una posizione diversa,un giorno siamo nel caos ,un'altro fascio leghisti,poi populisti,altre volte dilettanti,naturalmente questi scoop sono in esclusiva dei giornali del "giuda", conosciuto meglio come, il cazzaro della leopolda. Adesso hanno inventato la storie dell'alleanze è di questa mattina lo scoop di repubblica ,che racconta di un d'alema che voterebbe la Raggi, per fare perdere l'odiata ditta, giacchetti/cazzaro . Questi imbecilli e cretinetti non hanno capito (forse si) che noi siamo un'altra cosa... e con i ladri, i corrotti, i lobbysti,i banchieri non abbiamo nulla da ...spartire.
  • oreiPiero 1 anno fa
    Noto che finalmente il direttorio assume posizioni politiche. Di Battista non ha detto che i cittadini elettori che hanno votato M5S devono astenersi dal votare nei ballottaggi dove il candidato del M5S non è presente, coerentemente con la politica del "Vafffa..." sinora seguita dal movimento. Egli ha detto che i cittadini elettori sono liberi di valutare e di scegliere, e quindi anche di votare uno dei candidati appartenenti a quei partiti rispetto ai quali sinora la posizione del M5S era unioca e monolitica: "Vaffa...", appunto. Ora, come diceva un altro politico, appare più opportuna la posizione di "mi tuto il naso" e posso decidere di votare anche un candidato non M5S. Benvenuto nella realpolitik, M5S.
    • oreiPiero 1 anno fa
      Di Battista NON è una persona le cui affermazioni ricadono nel concetto "uno vale uno", perché fa parte di un organo politico del M5S (il cosiddetto direttorio), di cui fa parte solo una ristrettissima parte dei milioni di votanti il M5S. Non è politicamente corretto né trasparente per un membro di un organo politico presentare una posizione politica senza indicare che si tratta di una posizione strettamente personale, che si distacca decisamente dalla linea politica del partito. Come mionimo Di Battista è stato omertoso su questo punto.
    • Massimiliano C. Utente certificato 1 anno fa
      DiBattista dice il suo pensiero che vale UNO e semmai sei tu che vuoi farle passare come posizione politiche confondendo la libertà con posizioni.
  • rete 1 anno fa
    San Vittorio Sgarbi ha fatto queste previsioni:a milano vince Parisi. A Roma Raggi. A Torino Appendino W M5S Avanti tutta andiamo OLTRE
  • Alessandro L. 1 anno fa
    È una soddisfazione vedere i rappresentanti 5 stelle in TV. Bravo Di Maio
  • claudio g. Utente certificato 1 anno fa
    uomo avvisato.... https://vaev1ctis.wordpress.com/2016/06/14/ultima-chiamata/
  • gianfranco chiarello 1 anno fa
    Contro la globalizzazione; contro il trattato TTIP; favorevole a tassare i ricchi per aiutare le categorie più deboli; favorevole a riaprire i rapporti con la Russia di Putin. Questi sono alcuni punti del programma politico di Donald Trump. Peccato che saranno in tanti gli italiani ideologicamente legati alla sinistra (anche in questo blog, ciao Viviana), che lo attaccheranno preferendogli la Clinton. Per fortuna Beppe Grillo non avrebbe dubbio da che parte stare, tra Hillary Clinton e Donald Trump. Peccato che finirà per essere di nuovo smentito dai parlamentari del Movimento. https://www.loccidentale.it/articoli/140404/quello-che-non-dicono-sul-programma-di-trump
    • Massimiliano C. Utente certificato 1 anno fa
      Forse non hai mai sentito parlare di M5S non è PRO-USA non è PRO-Russia ma è PRO-Italy e con questo spero di averti schiarito le idee.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus