Pensioni degli italiani e pensioni parlamentari: trova le differenze

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Io e gli italiani della mia età, quelli nati a partire dal 1980, abbiamo una certezza nella vita: che se si va avanti con politiche economiche come quelle dei governi piddini, alla pensione non ci arriveremo mai. Non è un'esagerazione. Oggi il presidente dell'INPS ha detto che la pensione per noi "può slittare anche fino a 75 anni" a causa della "discontinuità contributiva, legata probabilmente a episodi di disoccupazione". In soldoni: un giovane disoccupato di oggi non mette un euro per la sua previdenza e quindi la sua pensione arriverà molto tardi. Forse la situazione sarà addirittura peggiore e non è affrontato il tema dell'importo.

Se oggi ci sono settantenni con una pensione da fame nonostante abbiano lavorato una vita, i settantenni del 2050 come camperanno? E i loro figli? I loro nipoti? Qui assistiamo al massacro di una generazione, quella che ora dovrebbe spaccare il mondo. Gli onorevoli in Parlamento di tutto questo se ne fregano perchè si beccano una pensione di tutto rispetto a 65 anni per aver lavorato appena quattro anni e mezzo e si offendono pure se gli dici in faccia che è un vitalizio e un privilegio. Pur di non perderlo sono disposti a impedirci di votare subito. Sono degli irresponsabili.

Si deve cambiare completamente modo di ragionare e di pianificare il nostro futuro. Le idee dei giovani imprenditori vanno sostenute concretamente garantendo loro accesso al credito, come abbiamo fatto noi con il microcredito, e con agevolazioni fiscali. L'istruzione superiore deve essere garantita e deve essere una priorità. Il reddito di cittadinanza deve essere la risposta per chi ora non ce la fa, in modo che abbia una base da cui ripartire. Ogni privilegio deve essere abolito. Il futuro dell'Italia deve essere basato sul merito.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • mario durant Utente certificato 11 mesi fa
    Cari fratelli e sorelle ! Il nuovo e reale per voi. Questa volta, se c'è una persona che può aiutare a uscire dalla povertà. Non hai a sostenere in banche e volete creare la vostra impresa o società o fare un mestiere, Dio mi sul vostro modo di ms. ANISSA KHERALLAH , una donna completa di bontà e di saggezza che fornisce il denaro necessario per il suo aiuto a qualsiasi persona onesta e saggia. Non ti illudere più di indirizzo, che quel discorso unico che può salvare :developpement.aide@gmail.com . PS : La soluzione ai tuoi problemi è questa signora che non cessa mai di aiutare le persone in tutti i continenti.
  • josie altina Utente certificato 11 mesi fa
    Ciao signore/signora, Cercavo un prestito di denaro per diversi mesi che ho avuto debiti e bollette da pagare. Pensavo fosse finita per me, ma per fortuna ho visto la testimonianza fatta da molte persone su Mm Josina gomez, un italiano, che è come ho contattato mio creditore per pagare i miei debiti e il mio progetto. e signora Josina mio concede un prestito di 60,000 euro sul mio conto, posso assicurarvi che tutti i questi suoni carta generalmente lei mio aiuto per pagare il mio debito contattare la e vorrei dire la verità se avete bisogno di finanziamenti. prendere in prestito denaro o qualsiasi progetto ti rendi conto che questo vi aiuterà a raggiungere e sostenere finanziariamente la posta prestitobancario2017@gmail.com
  • romaine pinna Utente certificato 11 mesi fa
    Ciao dal prestito di due anni, la banca Credit Mutuel sta facendo una buona cosa nel nostro paese l'Italia. questa banca sta facendo tutto pronto per i nostri cittadini che hanno bisogno di prestito. Quindi ho preso a condividere questo messaggio, questa azione della banca non viene riconosciuto il nostro stato. Quindi, se si ha realmente bisogno di prestito, vi chiedo di contattare in questa e-mail perché hanno pronti a fare diversi persona troppo. Ecco l'e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com
    • EGIDIO fabi Utente certificato 11 mesi fa
      criptico
  • Fabio Ciottoli Utente certificato 11 mesi fa
    ...che dire!? ...non fa una piega!!
  • Vareno Boreatti 11 mesi fa
    per me bisogna arrivare al "chi rompe paga" anche per i deputati, magistrati, manager ecc. Non è accettabile che chi distrugge sia comunque premiato ( vedi anche banche). Un deputato che vota una legge liberticida o iniqua deve essere responsabile in solido dei danni che provoca. Il sicario magari è meno colpevole del mandante ma è colpevole anche lui. Allo stesso modo il magistrato o il manager che usano a sproposito i loro poteri devono essere responsabili economicamente e penalmente dei danni causati.
  • giuseppe brizzi 11 mesi fa
    Io credo che la situazione sia molto più grave. C'è bisogno di una politica che traguardi le necessità in una proiezione molto più lunga. L'avvento sempre maggiore della elettronica e di tutto quello che le è connesso e dello sviluppo della automazione distruggeranno molto presto milioni di posti di lavoro. Bisogna quindi, rapidamente, pensare ad una società dove il tempo impiegato per il lavoro sia minimo per dare a tutti la possibilità di realizzarsi in una attività e di provvedere ai bisogni dei meno fortunati con un reddito integrativo. Tutto questo tenendo conto delle problematiche al contorno (libero scambio delle merci e dei capitali- paesi che non rispettano i lavoratori e li sottopagano anche rispetto ai costi delle vita dei loro Paesi etc). Se ci fermiamo ai dettagli di situazioni nattuali rischiamo di favorire decisioni che un domani potrebbero essere fortemente controproducenti. BISOGNA VIAGGIARE AVENDO PRESENTE GLI OBIETTIVI DEL FUTURO!
  • rosario c. Utente certificato 11 mesi fa
    Appartengo anch'io alla generazione degli sfortunati ma come molti altri lavoro all'estero con molti sacrifici percHe in Italia nonostante un'attivita avviata della mia famiglia non ci sono prospettive infatti è stata chiusa. E' inutile dirvi quando sia insopportabile vedere i diritti acquisiti dei nostri parlamentari ma è utile dirvi che se vogliamo che l'Italia cambi dobbiamo farlo noi (alle elezioni) pacificamente se ce lo permetteranno, altrimenti tutti in piazza a pretendere quel che è già nostro. Noi siamo i sovrani della nazione, noi siamo lo stato quelli in parlamento devono solo rappresentarci e fare il nostro volere. Questa è vera democrazia al momento vige ancora la monarchia. WM5S
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Per riportare equilibrio, sociale e finanziario, in questo strano paese, dagli ancor più strani stipendi, basterebbe fare una semplice regola generale: fatta eccezione per i liberi professionisti, imprenditori e assimilabili di tutte le categoria, nessuno stipendio o pensione potrà essere superiore a 10 volte lo stipendio minimo o la pensione minima. Non sono cumulabili le pensioni, oltre il massimo pensionabile pari a 10 volte la pensione minima. Si potrebbe dire: ma i migliori potrebbero andarsene verso altri lidi. Potremmo sicuramente farne a meno, dati i risultati, fin qui raggiunti, “dai migliori” Pensate se avessimo avuto i peggiori. Saluti Talelbano
  • Sidney Jahnsen Medling Utente certificato 11 mesi fa
    Il popolo puo morire di fame e il paese puo andare nella miseria ma le superpensioni e i vitalizi non si possono toccare, perche gli hanno dato il nome di "dirittti acquisiti"
    • umberto ceracchi 11 mesi fa
      non ci dimentichiamo che i diritti acquisiti erano anche l'anni necessari x andare in pensione modificati a secondo le necessita' di cassa.di solito usufruite da persone che non hanno versato adeguatamente. e cosa ne dici delle pensioni separate, solo x quelli che non hanno lavorato nei posti statali e similari, e dei versamenti figurativi che ne hanno beneficiato in gran numero i sindacalisti? basta! bisogna azzerare il tutto e dare le pensioni nella stessa quantita' dei versamenti realmente versati, salvo le pensioni di poverta' x salvaguardare le generazioni future
  • Francesco C. Utente certificato 11 mesi fa
    Per chi dovesse nutrire il piu' incredibile e lontano sospetto preciso che non sono di Maio. Precisazione che ritengo nondimeno assolutamente superflua.
  • Francesco C. Utente certificato 11 mesi fa
    La truffa della rivendicazione dei diritti. Tutti, dico tutti, i nostri diritti fondamentali quali appunto scuola, lavoro, salute, ferie, malattie e pensione sono stati sistematicamente esaltati a parole dal Pd e violati altrettanto sistematicamente nei fatti. Non contenti, si decise di dare nuova linfa vitale ai sindacati aumentandone le scissioni e frazionandone gli orientamenti politici, ponendo definitivamente quest'ultimi quale interfaccia diretta tra il governo ed i lavoratori. La manovra aveva lo scopo di : 1.allegerire le responsabilita' dei partiti agli occhi dei lavoratori 2.moderare eventuali pulsioni insurrezionali rendendo disponibili strumenti politici nei quali la maggior parte dei lavoratori potesse identificare le proprie rivendicazioni. Dagli anni '50 fino ad oggi i sindacati sono stati i piu' formidabili ammortizzatori sociali di cui il Paese abbia mai potuto disporre ed e' grazie ad essi che una possibile rivoluzione e' stata evitata in tutti questi anni. I sindacati sono stati successivamente sostituiti dalla rete all' interno della quale la gente ha modo di condividere il proprio malcontento ed i propri sogni. Una vera terapia psicologica di massa. Questa la strategia politica. Strategia alla quale il Pd ha ampiamente partecipato. E chiedo scusa a tutti coloro che hanno dedicato e sacrificato la propria vita alla politica nella piu' fulgida buona fede. In ogni caso questa e' solo la mia opinione.
  • angelo n. Utente certificato 11 mesi fa
    Gentilissimo Di Maio, purtroppo è in atto un sistematico inesauribile attacco ai Diritti fondamentali: Scuola, Lavoro, Salute e poi ferie, malattia,pensione etc. Non resta che combattere e sarà una guerra feroce. Buon lavoro. Saluti con stima.
  • Thilo Volz Utente certificato 11 mesi fa
    Siamo un fornitore di prestito di denaro tra particolare e investimento di 1,6 e 10% TAG. Quindi, se avete bisogno di un finanziamento di denaro, si prega di contattare il signor Thilo e VOLZ voi li hanno in 24 ore: thilo.volz1956@gmail.com E-mail: thilo.volz1956@gmail.com
  • GIAN PAOLO ♞ 11 mesi fa
    Il loro mondo deve finire. Quando ancora non si sa bene. ma è questione di poco. Un vero reddito di cittadinanza, non a livelli minimi, ma di distribuzione perequativa della ricchezza, sostituirà le pensioni. Solo questo può essere il nostro futuro. L'Inps è (grande) invenzione del XX secolo. Ora occorre un'altra prospettiva.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 11 mesi fa
    Utilizzare il merito come unità' di misura per valutare le persone sarebbe eversivo dell'ordine costituito ( sui privilegi, i favoritismi, i nepotismi, le raccomandazioni ). Esattamente quello che noi vogliamo fare e che faremo se la maggioranza dei cittadini c'è lo consentira'.
  • cosimo calabrese Utente certificato 11 mesi fa
    BISOGNA MANDARE A CASA QUESTI GOVERNI PER INIZIARE A RICOSTRUIRE IL PAESE E PENSARE PER L'AVVENIRE DEGLI ITALIANI, NATURALMENTE, NULLA VIENE DAL CIELO GRATUITO, CI VUOLE VOLONTA', SACRIFICI, PARTECIPAZIONE, PER DISTRUGGERE IL MALE E SOSTITUIRLO CON IL BENE, BISOGNA CHE TUTTI ACCETTANO IL MOVIMENTO SENZA CRITICHE PER COSE FUTILI COME I TANTI COMMENTI NEGATIVI CONTRO GRILLO, PER LA FACCENDA ALDE, GRILLO E' STATO SEMPRE GRILLO CHE CONOSCIAMO TUTTI E LO SARA' SEMPRE, CAPITO QUESTO, SI PUO' LOTTARE INSIEME PER ESSERE DI NUMERO MOLTI DI PIU' PER MANDARLI VIA, NOTATE COSA STANNO INVENTANDO CONTRO LA RAGGI E PER OSTACOLARE IL MOVIMENTO, NON SI FERMERANNO, LAVORIAMO PER ALZARE UN MURO QUADRATO, MOLTO SPESSO, ANTISFONDAMENTO INTORNO AI NOSTRI PARLAMENTARI CHE SONO TUTTI SOTTO IL TIRO MEDIATICO E FATTI INVENTATI PER FERMARLI.
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Questa polemica sulle pensioni non ha alcuna senso. Populismo da strapazzo. I nostri politici danno il sangue, s’impegnano oltre ogni ragionevole misura, per curare l’interessi. Spesso a costo della vita (non la loro). Vogliamo riconoscergli questi meriti o no? Siamo proprio un popolo ingrato, oltre che di pecoroni passivi. Saluti Talelbano .
  • Gianluca M. Utente certificato 11 mesi fa
    PER ESSERE CREDIBILI SU QUESTO ARGOMENTO, VI CHIEDO DI STRACCIARVI LE VESTI PER MANDARE IN PENSIONE I PARLAMENTARI DOPO AVER VERSATO PER TUTTI GLI ANNI PREVISTI DA NOI POVERI CITTADINI !!! DOPO AVER PROPOSTO L'ALLINEAMENTO DEI TRATTAMENTI PENSIONISTICI DI PRIVILEGIO, FATELO SAPERE, DEVE DIVENTARE UN MANTRA DELLA VOSTRA COMUNICAZIONE SPECIE ORA CHE CI SI AVVIA ALLE ELEZIONI.
  • francesco s. Utente certificato 11 mesi fa
    Si ,tutto vero, e i cittadini italiani vedono queste situazioni, speriamo che alle prossime elezioni, si uniscano ,scegliendo chi veramente fa per il paese ,e che tutti in questo contesto ci sia impegno per un benessere, di tutti e non come ora che si preferisce parlare di conquista di posizioni privilegiate coma indicato da D Maio Grazie
  • Francesco C. Utente certificato 11 mesi fa
    RaiNews24 si e' affrettato a passare l'iniqua notiza. L'Italia rischia la procedura d'infrazione dalla UE, Padoan riferisce in Parlamento circa la situazione gravissima in cui versa il Paese e il governo pensa bene di garantire 97 milioni di euro per giocare a golf. Piu' esattamente garantisce 97 milioni di euro sui 120 richiesti per la Ryder Cup di golf nel periodo 2017-2027. Nel caso della Ryder Cup, dopo il tentativo di stanziare le risorse direttamente con la legge di Bilancio, inserisce l'emendamento (la polpetta avvelenata come direbbe Paolo Guzzanti) che prevede che sia concessa "la garanzia dello Stato fino a 97 milioni nel periodo che va appunto dal 2017 a tutto il 2027. Ueee..? Pensionati, disoccupati, famiglie sfrattate prime in classifica per l'assegnamento di un alloggio che mai non arriva piu', famiglie costrette a ricorrere alle mense dei poveri, famiglie che vivete nelle roulotte, famiglie a cui hanno pignorato la prima casa, ci siete tutti?
  • cannella Rosa 11 mesi fa
    Caro Di Maio, occorre dare risposte sul caso polizze a Roma, occorre informare i giornalai, che se un beneficiario designato su una polizza vita, non sa di esserlo, e non possiede l'originale della polizza, mai potrà accedere a qualsivoglia liquidazione in caso di morte del contraente. anche nell'ipotesi di conoscenza della designazione, il designato deve essere in grado di mostrare alla compagnia assicurativa il certificato di polizza e di morte, altrimenti la compagnia non liquiderà nessuno e la somma resterà nelle casse della compagnia,questo è l'ostacolo invalicabile per un perfetto estraneo a meno che il contraente non abbia disposto nel suo testamento, l'ordine agli eredi diretti di fornire il beneficiario del certificato di polizza e di morte, al fine di incassare il capitale previsto in polizza. Tutto questo, in pochissime parole, sta a dimostrare quanto sia stato maldestro il proposito di soggetti terzi di dimostrare che i ragazzi dei 5 stelle abbiano trovato un sistema di corruzione particolare. Adesso il corrotto accetta di ricevere il suo frutto solo nel caso che il corruttore passi a miglior vita, c'è da sbellicarsi dalle risate. Consiglio a tutti gli eletti a 5 stelle di di diffidare tutte le compagnie di assicurazioni, che si ritrovassero contratti accesi da persone,non a loro correlate da vincoli di parentela,nei quali risultano in qualche modo indicati quali beneficiari, dal continuare a mantenere il loro nome fra i beneficiari senza che ne sia stata concessa preventiva autorizzazione scritta dai medesimi eletti a 5 stelle.
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Ma scusa, le polizze vita di oggi, non sono previste solo per quando una persona muore, ma sono flessibili, per esempio a un raggiungimento di un dato anno, tot soldi, variabili dal mercato, o no? Altrimenti è una cavolata, dare soldi a una persona, dopo che chi ha versato, debba morire; tra 50 anni chi sa quello che è in vita, anche se la statistica ci dice che le femmine sotterrano i maschi, e dopo godono la vita per tanti anni in una casa di riposo. Paolo TV
  • Angela P. Utente certificato 11 mesi fa
    Più che sul merito che implica una certa dose di discrimine, direi sull'equità e sulla giustizia. Nessuno deve rimanere indietro!
  • Michele Bencivenga 11 mesi fa
    Sono dei farabutti pensionati.Questa è la verità e mi fermo qui altrimenti mi arrestano
  • Francesco C. Utente certificato 11 mesi fa
    E quale sarebbe il problema per l'INPS? Se il governo trova giusto garantire 97 milioni di euro per giocare a golf nella ryder cup non vedo perchè l'INPS si debba preoccupare.
  • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
    luciano chiariello, melzo No, non sono d'accordo che si dia la pensione agli extracomunitari che non hanno versato i contributi, come è ingiusto dare la pensione agli italiani che non hanno versato contributi lavorando a nero... A me non interessa se uno è meridionale, altoatesino, extracomunitario ( anche uno svizzero è extracomunitario... ) basta che non gravi sulle casse dell'INPS, che, ricordo, non riesce a erogare le pensioni con i soli contributi, ma bisogna dargli, all'INPS, 40/60 ml di € all'anno, dalla fiscalità generale ( accise benzina, IVA, IRPEF...) http://www.liberoquotidiano.it/news/economia/11911156/insp-pensioni-soldi-buco-rosso-bilancio-previdenza.html Cosa sono 60 ml di € all'anno? Più di €1000 a cranio, neonati e centenari compresi, €3000 se fosse calcolato SOLO i lavoratori. Paolo TV
    • fiorenzo zavattaro Utente certificato 11 mesi fa
      guarda che i pensionati hanno versato 41 anni x aumentare il pil. poi iva, tasse, accise, consumi li stanno facendo e pagando pure loro. nulla viene dato x cristianita.
  • Loris Brina 11 mesi fa
    Sembra inpossibile che a ragionamenti ovvi come questo si assista a considerazioni demenziali come quelle dei priviligiati e che il popolo italiano non ci attribuisca l'80% dei consensi.
  • Claudio Donati 11 mesi fa
    Messaggio urgente forte e chiaro a chi dice di governare.
  • Aldo Masotti Utente certificato 11 mesi fa
    Basato sul merito ? No , questo cocetto e' eticamente accettabile in via di principio generale ma foriero di grandi disturbi a livello normativo ed economico . l ' economia si rilancia creando le condizioni affinche gli imprenditori , che fanno le aziende con i soldi per fare i soldi , trovino terreno fertile per le loro iniziative e paghino le tasse . La meritocrazia e' il sistema con cui si giustifica la lesione di diritti di base del cittadino . E' l economia che deve pilotare le scelte , non le buone intenzioni . Il reddito di cittadinanza va dato perche e' conveniente farlo non perche' i disoccupati abbiano un merito . Su questo aspetto ho piu volte criticato la tecnicalita' implementativa del progetto di legge M5S . Per quanto riguarda le pensioni , non ci saranno piu' in quanto i rendimenti prossimi allo zero non consentiranno mai una accumulazione sufficiente .
  • claudio c. Utente certificato 11 mesi fa
    ???...MA CON CHE SOLDI COMPRO ITALIANO...???HO 65 ANNI E SONO DISOCCUPATO DAL 2011....!!!!SONO ORAMAI SENZA SOLDI NEL CONTO CORRENTE....... MI STANNO COSTRINGENDO AD ANDARE IN PENSIONE CON L'APE ORDINARIA, "DERUBANDOMI PER TUTTA LA VITA", CON TRATTENUTE INPS, ASSICURAZIONE PER RISCHIO PREMORIENZA, E BANCHE PER GLI INTERESSI..............io mi sto rammendando, da anni, e riciclando i miei vestiti vecchi .........
  • Giuseppe 11 mesi fa
    La (FIAT) FCA dove paga le tasse?
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      La sede legale è a Londra. Tante aziende non decotte, che producono utili, cercano di non versare tasse, vedi Apple che non paga un caz** in tutta europa. Anche Trump ( il suo elettorato, Trump direttamente non paga..) ha voglia di avere un pò dei guadagni delle tante grosse aziende che fanno i soldi negli USA. Il mondo è diviso a spicchi; quelli che hanno i soldi e fanno di tutto per non darli agli stati, dal cameriere che lavora una vita a nero, transitando con la puttana/trans che non paga mai un centesimo, fino al finanziere; lo stato segue i soldi per dargli ai pensionati, ammalati, extracomunitari, forze armate, polizie varie, statali, politici ecc. Ovviamente lo stato non si fermerà mai a chiedere soldi, perchè tutti quelli che ciucciano dallo stato, non si accontenteranno MAI. Paolo TV
  • albino c. Utente certificato 11 mesi fa
    Perchè ancora il M5S non parla dell'ultimo fango contro la Raggi? ha paura, e di cosa? Io non ho mai sentito un'imbecillità simile: la Raggi quindi dovrebbe aspettare almeno una trentina d'anni per sperare (perchè potrebbe essere revocata in qualsiasi momento) di incassare l'astronomica somma di €. 30.000? A parte il fatto che sarebbe roba da morti di fame, lei avrebbe rischiato grosso dando un aumento per incassare, FORSE, tra trent'anni? Roba da scompisciarsi dalle risate, se non fosse per l'attacco misero e continuo. cara Raggi, mettiti in testa che sarai attaccata ferocemente per i cinque anni del tuo mandato, perchè c'è il terribile rischio che il M5S possa andare al governo, e questo fatto l'establishment non lo permetterà mai!
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 11 mesi fa
    E sarebbe pure ora
  • Francesco C. Utente certificato 11 mesi fa
    Hanno pavimentato la strada della nostra gente con il sangue di chi si e' suicidato perche' dava lavoro ed ed hanno fatto fallire , con il sangue di quelli che muoiono ogni giorno nel silenzio della poverta' dignitosa ed ignorata, dei nostri anziani assaliti e violentati nelle abitazioni, nei negozi, per la strada, con quello delle delle nostre mogli e delle nostre figlie aggredite e stuprate nella piu' perfetta indifferenza, dei nostri bambini che vengono rapiti e tradotti nel mondo squallido e perverso della prostituzione, incoraggiata da una morale permissiva e perversa voluta, pretesa, imposta. Quelle squallide figure che pretendono di insegnarci come si vive dovranno confrontarsi con la maggioranza silenziosa e sofferente esattamente come e' successo negli Usa di Trump e nell' Inghilterra di May. Detesto allegare link ma permettetemi, per quanti non l' avessero gia' letto, di segnalarvi almeno questo: http://blog.ilgiornale.it/rossi/2017/02/02/lo-schema-soros-e-limmigrazione-indotta/ Per capire, come diceva una volta la sx.
  • De lauro enrico 11 mesi fa
    A mio parere le vere vittime di questa immane tragedia sono i nati dal 70 in poi e vi spiego perché. quelli nati nel cinquanta della mia generazione, hanno avuto la grande fortuna di trovarsi all'inizio dell'età lavorativa politici di altro stampo che pensarono al loro futuro effettuando prepensionamenti di 7 anni e così quasi tutti di quella generazione cominciarono a lavorare tra i 18 ei 25 anni. i nostri figli e nipoti invece hanno avuto la sfortuna di imbattersi in professori e politici non eletti, che non hanno trovato nulla di meglio che salvare i conti degli enti previdenziali, da essi stessi depredati, posticipando le pensioni di 7 anni. hanno così creato un gap disoccupazionale di ben 14 anni ai nostri figli e nipoti. chiunque avrebbe saputo partorire una corbelleria del genere, non c'era bisogno di cotanti professori. Ora, per risolvere il problema bisogna attuare urgentemente prepensionamenti per dare lavoro ai giovani e rivedere i trattati internazionali da Maastricht in poi, che sono la causa dell'attuale crisi, a mio parere, già da allora programmata a vantaggio soltanto di potere bancario, multinazionali e tiranni di paesi emergenti che ci stanno sommergendo. il vero dramma inoltre è che proprio i giovani nati dal 70 in poi non si sono accorti di quanto accaduto e sembrano comportarsi, quando si affronta l'argomento, come se non fossero affari loro. La prima cosa urgentissima da fare è eleggere un nuovo Parlamento con candidati scelti con le primarie senza alcun vantaggio per capilista vice capilista ed altri aspiranti nominati a vita.
  • milonga milonga Utente certificato 11 mesi fa
    Togliere i privilegi .questa è l'unica soluzione.
  • Mario Rosini Utente certificato 11 mesi fa
    C'è un solo modo per equilibrare i conti pensionistici: tutti i trattamenti passati, presenti e futuri vanno ricondotti al monte-contributi (solo quelli obbligatori) versato, stabilito un minimo decente anche per gli sfortunati che non hanno contribuzione sufficiente, un tetto del beneficio (diciamo 6000 euro?) e abolizione di qualsiasi forma di vitalizio diverso da quanto gia chiaramente indicato; sentir parlare di diritti acquisiti a tal riguardo è cosa da medioevo. Così facendo ricaveremmo, forse, anche un surplus da destinare all'assistenza
  • sebastiano b. Utente certificato 11 mesi fa
    Buonasera Non vedo appiglio di dibattito con questi, non sentono più nessuno sono autonomi e non si lasciano ragionare, occorre solo destituirli e riscrivere la politica
  • Andrea F. Utente certificato 11 mesi fa
    Ah perché, l'Italiopiteco medio, quello che crede che gli immigrati gli pagheranno la pensione + gli 80 euro di renzi e tutto andrà bene, è ancora convinto che le generazioni dal 1980 in poi avranno una pensione?
  • Franco Della Rosa 11 mesi fa
    SE VOLETE LA PENSIONE IMPARATE A COMPRARE ITALIANO !!! INSIEME ALLE VOSTRE FAMIGLIE GIA' SOLO CON 40.000.000 DI AUTOVEICOLI COMPRATI ALL'ESTERO AVETE BUTTATO 5-6.000 MILIARDI DI EURO !!! SULLA PENISOLA LE MALEDETTE PERIFERIE URBANE HANNO PRODOTTO ALLOGGI VUOTI SUFFICIENTI PER 16.000.000 DI CITTADINI !!! ALTRO CHE PENSIONI CI SI POTEVANO PAGARE !!!
  • Emilio C. Utente certificato 11 mesi fa
    Per il MASSACRO delle PENSIONI: LA MACELLERIA SOCIALE di NAPOLITANO MONTI FORNERO e il responsabile in toto il più VIGLIACCO dei VIGLIACCHI BERSANI per aver dato al momento opportuno la FIDUCIA per avallo alla Legge MASSACRO dei LAVORATORI e farla approvare dal PD Partito Detenuti magnacci dei lavoratori parassiti che ancora oggi prelevano l'elemosina dalle Pensioni per la famosa Tessera di Assistenza ma compenso di AGUZZINI. Grazie a questo quartetto di BANDITI di VIGLIACCHI di LADRI PARASSITI di MAIALI di VERMI SCHIFOSI nel futuro ne vedremo di tutti i colori suicidi compresi passati dal 2012 in avanti.La ghigliottina è poca cosa per i danni arrecati all'umanita'ed ancora oggi nel 2017 hanno il coraggio di presentarsi davanti alle telecamere e suggerire rimedi e proteggere il potere della CASTA della CHENCA della TEPPAGLIA.
  • Franco Della Rosa 11 mesi fa
    SE VOLETE LA PENSIONE IMPARATE A COMPRARE ITALIANO !!! CON LE VOSTRE FAMIGLIE GIA' SOLO CON 40.000.000 DI AUTOVEICOLI COMPRATI ALL'ESTERO AVETE BUTTATO 5-6.000 MILIARDI DI EURO !!! SULLA PENISOLA LE MALEDETTE PERIFERIE URBANE HANNO PRODOTTO ALLOGGI VUOTI SUFFICIENTI PER 16.000.000 DI CITTADINI !!! ALTRO CHE PENSIONI !!!
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Mamma mia.... 1) devi guardare l'Italia del sud, comprese Sardegna, Lazio, Abruzzo, come una Grecia, in campo economico. 2)Le auto italiane sono tutte le Ferrari, le Maserati, 2/3 auto commercializzate dalla Fiat, sono fatte in Italia, e la Fiat, è della FCA, con sede legale a Londra. 3)L'interscambio con l'estero è favorevole all'Italia http://www.mise.gov.it/images/stories/commercio_internazionale/osservatorio_commercio_internazionale/statistiche_import_export/interscambio.pdf Paolo TV
    • claudio c. Utente certificato 11 mesi fa
      COMPRARE...????...MA CON CHE SOLDI COMPRO ITALIANO...???HO 65 ANNI E SONO DISOCCUPATO DAL 2011....!!!!SONO ORAMAI SENZA SOLDI NEL CONTO CORRENTE....... MI STANNO COSTRINGENDO AD ANDARE IN PENSIONE CON L'APE ORDINARIA, "DERUBANDOMI PER TUTTA LA VITA", CON TRATTENUTE INPS, ASSICURAZIONE PER RISCHIO PREMORIENZA, E BANCHE PER GLI INTERESSI...............Evidentemente tu puoi comprare........io invece rammendo, da anni, e riciclo i miei vestiti vecchi .........
  • Pep Gatto Utente certificato 11 mesi fa
    Non c'è limite alla vergogna!
  • Giampaolo M5S Utente certificato 11 mesi fa
    Lo stato sta uccidendo il futuro dei giovani Italiani. Ho un cugino che vive all'estero e nel periodo in cui era disoccupato lo stato gli dava un aiuto economico di 500 euro al mese, una specie di reddito di cittadinanza del M5S, qui in Italia invece i politici SE NE FOTTONO.
  • Rugova 11 mesi fa
    Peppe, proponi la polizza di cittadinanza! Quella di Romeo alla Raggi era una prova tecnica per vedere se funzionava!
  • Marinella Pacifico Utente certificato 11 mesi fa
    È chiaro, la prima cosa che deve fare il Governo a 5S è il riordino della previdenza. Uniformare periodo lavorativo e uguaglianza in termini di retribuzione pensionistica. Trenta anni di contribuzione mi sembrano abbastanza per decidere di lasciare l'attività è cominciare a percepire l'assegno statalé di previdenza. Non siamo schiavi e la società deve essere organizzata in modo tale da assicurare a chiunque una vita serena e longeva. Ho fiducia, una grande fiducia nel M5S ed occorre che si ragioni con una visione etica esagerata. Questo si può fare. Saremo così tutti privilegiati. Godremo della nostra libertà e saremo soddisfatti del contributo che in trenta anni avremo dato con il nostro lavoro alla società.
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Mia moglie ( una donna vive in media + di un uomo ) ha cominciato a lav a 15 anni. 30 anni di lavoro... Gia fatti... e in + 3 figli, che "contano" sul calcolo pensione, attualmente, dall'INPS.. Se le dico che il M5S le darà 40 anni, dato che una donna vive in media 88 anni, di SERENA PENSIONE, sarà entusiasta. Mi domando dove trova lo stato i soldi, dato che GIA' le pensioni COSTANO ai contribuenti, neonati o nonni compresi, tramite il fisco, €1666 a TESTA. http://www.50epiu.it/Home/Notizie/tabid/63/ID/1250/language/fr-FR/PRESSIONE-fiscale-al-54.aspx Paolo TV
  • Rugova 11 mesi fa
    I sindaci avranno una bonuscita solo di 30000€!
  • Antonio* D. Utente certificato 11 mesi fa
    Pensione per un giorno di lavoro... Nome cognome attività svolta per pensione/mese lorda in € ente Luca BONESCHI parlamentare 1 giorno 3.108,00 Camera Piero CRAVERI parlamentare 8 giorni 3.108,00 Senato Angelo PEZZANA parlamentare 8 giorni 3.108,00 Camera Toni NEGRI parlamentare 64 giorni 3.108,00 Camera Paolo PRODI parlamentare 126 giorni 3.108,00 Camera Clemente MASTELLA giornalista 397 giorni (?) INPGI
  • Antonio* D. Utente certificato 11 mesi fa
    LE PENSIONI DI VIP e POLITICI (quelli che bloccano le indicizzazioni delle pensioni di 900 euro) I baby pensionati Nome e cognome Attività svolta in pensione a pensione/mese lorda in € Ente Manuela MARRONE (moglie di Bossi) insegnante 39 anni 766,37 INPDAP Giuseppe GAMBALE parlamentare 42 anni 8.455,00 Camera Antonio DI PIETRO magistrato 44 anni 2.644,57 Inpdap Rainer Stefano MASERA banchiere 44 anni 18.413,00 INPS Pier Domenico GALLO banchiere 45 anni 18.000,00 INPS Rino PISCITELLI parlamentare 47 anni 7.959,00 Camera Pier Carmelo RUSSO assessore Sicilia 47 anni 10.980,00 Regione Sicilia Mario SARCINELLI banchiere 48 anni 15.000,00 INPS Alfonso PECORARO SCANIO parlamentare 49 anni 8.836,00 Camera Vittorio SGARBI parlamentare 54 anni 8.455,00 Camera
  • Antonio* D. Utente certificato 11 mesi fa
    Legge Monti/Fornero. Requisiti per la pensione di vecchiaia ordinaria (art.24, comma 7) La pensione di vecchiaia si consegue, a partire dal 2012, alle seguenti condizioni: - Anzianità Contributiva minima di 20 anni; - Importo della pensione non inferiore ad 1,5 volte l'Assegno Sociale, quindi, € 671,4/mese;(OVVEROSIA, SE LA TUA PENSIONE NON ARRIVA A 671,4 EURI/MESE, NON TI DANNO NIENTE) Questa condizione opera nei confronti dei soli lavoratori che abbiano versato contribuzione a partire dal 1.1.1996. Si prescinde da questa condizione con un’età anagrafica di 70 ANNI (salvo adeguamento “aspettativa di vita”, 3 mesi/anno) ferma restando una anzianità contributiva minima effettiva di 5 anni. Per raggiungere 671 euri/mese,una lavoratrice deve aver accumulato un MONTANTE CONTRIBUTIVO PARI A € 174.000. PER RAGGIUNGERE TALE CIFRA, UNA LAVORATRICE PART TIME, DEVE AVER LAVORATO 57 ANNI.
  • gabriele.minuz 11 mesi fa
    Rettifica..un parlamentare se fa' 2 legislature... (tutti i nuovi di questa legislatura 460 circa) andranno in pensione a 60 anni non 65
  • Alex 11 mesi fa
    Parla di merito uno che non ha mai lavorato, non è laureato e lotta ogni giorno col congiuntivo
    • Mike 11 mesi fa
      Quindi?
    • vilmo p. Utente certificato 11 mesi fa
      Ha detto cose non vere?
    • Adelaide C. Utente certificato 11 mesi fa
      Pensa ai cavoli tuoi!
  • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
    Calma. “Se oggi ci sono settantenni con una pensione da fame nonostante abbiano lavorato una vita...” Li conosco, sono quelli che hanno lavorato a nero. Non c'è un italiano, settantenne, che ha versato i contributi, che non abbia una pensione da far invidia ai ragazzi che lavorano, anzi, spesso non sono pagati, perchè fanno lo stage... Qualche, anzi tanti, settantenne, ha lavorato da dipendente statale, e ha lavorato 14 anni, e è in pensione da 40 anni. Qualche, ripeto tanti, settantenne, ha lavorato un po' nelle grandi industrie, dopo ha fatto lustri di cassa integrazione ( spesso lav a nero ), e infine è andato in pensione. E la lista potrebbe continuare. Di Maio, ex disoccupato e adesso politico a tempo pieno, non lisciare quelli che hanno sfiancato l'Italia, che non sono SOLO i politici della parte avversa. Paolo TV
    • turri giorgio 11 mesi fa
      La mia ex moglie ha lavorato alle poste 14 anni 6 mesi e un giorno (dall'età di 20 anni all'età dicirca 34 anni) orane ha circa 64 e,con i vari aumenti,ha una pensione di circa 1400 euro.Fino ad ora ha percepito tale pensione per circa 30 anni! Chi è quel disgraziato che ha fatto i conti???
    • luciano chiariello Utente certificato 11 mesi fa
      Le sembra giusto che chi ha versato 20 anni di contributi prenda meno di una pensione sociale ?? ho un extra comunitario prenda una pensione sociale dopo 10 anni di residenza in Italia avendo solo come requisiti 65 anni di eta ???? questa legge e' stata voluta da giuliano amato ,che all'inizio bastava solo avere 65 anni e la residenza in italia ,e stata cambiata da berlusconi che ha introdotto la norma di avere 10 anni di residenza , e lei mi parla di chi ha lavorato in nero ???saluti al blob
  • Marco sereni 11 mesi fa
    Non essere così pessimista Luigino..... possiamo sempre farci "regalare" polizze vita...... basta avere gli amici giusti..... Fantastica la Raggi
  • Salvatore arcuri 11 mesi fa
    Prossima battaglia, 1/12, e vediamo come la mettiamo sui vitalizi!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus