Giornalista del giorno: Pierfranco Pellizzetti, il Fatto Quotidiano.it

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
pellizzetti.jpg

"L'incosciente giullarata di Beppe Grillo a Bruxelles, a braccetto con l'inquietante macchietta Nigel Farage, conferma il disastro causato dallo smarrimento di quella bussola che la cultura politica aveva costruito in oltre due secoli [...] il campo in cui si svolge il discorso pubblico è quadrimensionale: Destra-Sinistra, Sopra-Sotto. [...] Le affermazioni di "postismo" rispetto a questa bussola (soprattutto la negazione dei suoi punti cardinali Destra-Sinistra), all’insegna di un pretenzioso "siamo oltre", lette in filigrana rispondono a due intenti: legittimare l’ignoranza propria e gratificare (ruffianamente) quella dei neofiti della politica [...] andare all’incetta del maggior numero possibile di consensi giocando sull’indefinitezza, l’ambiguità dell’acchiappatutto. Insomma, superficialità furbesca. Che può funzionare sul breve, ma che - nel medio periodo - mostra la corda. Come conferma lo sconforto che ora affligge il popolo (spesso generoso ma sempre a rischio di fideismo) dei Cinquestelle; lesionato nelle proprie certezze da due terribili sberle, ricevute in sequenza: il risultato del 25 maggio, che vanifica l’illusione che i propri guru possiedano la bacchetta magica e il repertorio delle parole fatate che garantiscono la perenne vittoria; e i contatti ravvicinati con l’omofobo/xenofobo britannico, che consegna il definitivo referto culturale su Grillo, un vecchio ragazzo anarchico-reazionario che si esprime attraverso il repertorio di facezie da bar di periferia. Un tipo prepolitico, che dietro all’assertività delle proprie prese di posizioni nasconde insicurezze di fondo (di cui insulto e aggressività sono le più evidenti spie); tanto da avere bisogno quasi fisico del rassicuramento psicologico offerto da un facitore di banalità semplificatorie, cellofanate nel misterico, quale Casaleggio." Pierfranco Pellizzetti, il Fatto Quotidiano

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Ius Gravitas () Utente certificato 3 anni fa
    Questo per avere un'idea dell'immondizia che pubblicano sul Fatto. Di fatti, ovviamente, neanche l'ombra. Zero euro a questi cialtroni.
  • Ettore . Utente certificato 3 anni fa
    e no eh! questo non e' un articolo! questo non e' un giornalista! questa non e' informazione! non si puo' piu' sentire questo modo di comunicazione, questa non e' comunicazione! Cos'e' voleva il suo momento di gloria su questo blog....che minchia "giornalista del giorno" non e' un "tapiro". Autoreferenziale, scarsamente ironico l'articolo e' un vomitare risentimento e non si sa perche'. Si e' autocollocato nel girone dei trapanati nel cervello.
    • iolanda russo 3 anni fa
      Sono d'accordo con te questo non si può considerare un articolo e lui non si può considerare un giornalista ,rimane un uomo senza un senso ,faccia qualcos'altro....zappare!!!!
  • Fabrizio P. Utente certificato 3 anni fa
    Il Fatto si sta lentamente deteriorando, lo seguo dagli inizi e qualche volta ho letto Pellizzetti e devo ammettere che in questo articolo ci va giù duro ingiustificatamente. Forse è solo un'impressione ma da qualche mese la maggior parte dei contenuti del FQ sono molto superficiali e gossippari, ci sono molti articoli contro Beppe e molti altri velatamente pro-Renzi. Insomma credo sia in atto un deciso cambio di rotta dopo le elezioni europee e l'alibi per scaricare Beppe è Farage. Sono anni che non leggo il finto quotidiano LaRepubblica spero di non dover abbandonare anche il FQ, forse quotarsi in borsa non è stata una buona idea.
  • Marco F. Utente certificato 3 anni fa
    Torna a cuccia che oggi ai abbaiato fin troppo.
  • Sam D. Utente certificato 3 anni fa
    Che peccato, stimavo il Sig. Pellizzetti per la sua bravura e senza ombra di dubbio la sua cultura. Non ha capito ( forse si! ) che il 78% di nove milioni di italiani hanno optato per Farage come ho fatto io. Forse Pellizzetti non sa ( lo sa lo sa )che Farage è a capo del primo partito in GB con il 28% e questo dato significa che 'molti' inglesi sono proprio stufi di Cameron e tutti gli altri partiti di opposizione. Un po come la situazione italiana. Credo che da quando Il Fatto ha acquisito azionisti "privati" e pur mantenendo la maggioranza, non può agire più come prima e tutti i giornalisti de Il Fatto debbono seguire la stessa linea. I miei sinceri auguri al Sig. Pellizzetti
  • antonio b. Utente certificato 3 anni fa
    L' uomo inventa destra e sinistra, il gionalista del giorno dove sta, cosi capiamo di che spirito e', cosi le spiego che il M5* e dalla parte dei Signori Cittadini, quindi il minestrone che scrive e roba del passato,passato remoto come questo giornalista, faccendiere venduto ed allineato al passato con attacchi al nemico dell'onesta' COME E' BEPPE GRILLO E TUTTI QUELLI DEL MOVIMENTO #VINCIAMOPOI
  • luciano ruffaldi Utente certificato 3 anni fa
    Triste e contorto
  • Arma Gekko (arma2.0) Utente certificato 3 anni fa
    ...come se fosse antani la sparta col quadrantolario a sinistra o a destra... Io avrei anche aggiunto. Digiamolo! E ghe diamine!
  • gianfranco sardara Utente certificato 3 anni fa
    Lo sappiamo pierfranco, tu sogni ancora il pentapartito, purtroppo i clan che lo componevano, tra i quali il tuo, si sono dissolti come neve al sole..........è incredibile, pare rubassero
  • romano 3 anni fa
    Non ragionar di lor,ma guarda e passa ,lo scriveva Dante al tempo dei giullari.Vuoi vedere che ha gia'trovato da mangiare altrove?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus