VOTAZIONE ONLINE: Secondo quesito del Programma Energia 5 Stelle

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

>>> Le votazioni sono chiuse. Hanno partecipato alla votazione 21.332 iscritti certificati. Hanno votato per prediligere gli impianti domestici in 12.517, per quelli locali in 7.162 e per i grandi impianti di pompaggio in 1.653. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato!

Oggi si vota il secondo quesito del piano energia del MoVimento 5 Stelle. Tutti gli iscritti al MoVimento 5 Stelle entro il 1 luglio 2016 con documento certificato possono partecipare alla votazione per il futuro programma di governo accedendo su Rousseau!
Al primo quesito hanno partecipato oltre 25.000 iscritti, speriamo oggi di essere ancora di più.
Avvisa i tuoi amici e annuncia su Facebook che voterai condividendo questo post!
Dobbiamo raggiungere il massimo della partecipazione possibile.

Il quesito odierno è:

Quali impianti di stoccaggio dell’energia bisogna prediligere?
- Grandi impianti di pompaggio
- Locali
- Domestici

Vota ora!

La votazione è attiva dalle ore 10.00 alle 19.00 di oggi. Puoi leggere il post relativo al quesito qui.

Venerdì prossimo inizieremo a discutere il nuovo quesito insieme ad un altro esperto!

Buon voto!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • germana passarella 1 anno fa
    Buogiorno! troppo poco tempo per il voto! e troppo poco il tempo per potersi informare ! Sarebbe gradito essere informati molto prima tramite e-mail! Grazie a tutti del Movimento 5 Stelle !!!!!
  • daniel djimmy Utente certificato 1 anno fa
    Buona sera a tutti. La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH ( developpement.aide@gmail.com per il vostro gentile aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande è la mia gioia e sinceramente chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilità per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .
  • PAOLA GIANNONE 1 anno fa
    La clean tecnology apre la strada al risparmio di fonti energetiche, esauribili, petrolio, gas e carbone, che sono le più inquinanti per l'ambiente e dannose per l'uomo! http://www.economyup.it/startup/3685_open-innovation-ecco-le-28-startup-premiate-da-enel-in-europa-e-israele.htm
  • Alberto 1 anno fa
    Quesito un po' discutibile!
  • faustino a. Utente certificato 1 anno fa
    Prova di prestiti tra privati: Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 50000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com
  • paolo boccali Utente certificato 1 anno fa
    Non riesco a trovare i risultati della seconda votazione! Tutto il mio supporto per il M5S e, in questo momento, per Virginia Raggi e la sua Giunta a cui mando idealmente un enorme abbraccio. Credo però che in questa fase si dovrebbe dare precedenza assoluta e primaria alla scelta razionale dei nostri rappresentanti nelle varie posizioni, di cui mi sembra siamo in grave ritardo. Un grazie di cuore, sempre, da Beppe in giù a tutti quelli che con enormi fatiche portano avanti la nostra visione del bene comune.
    • paolo boccali Utente certificato 1 anno fa
      Grazie Angelo. Avevo interpretato, visto il numero basso dei votanti, che i voti riportati all'inizio di questo post si riferissero alla prima votazione. Grazie
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      http://www.beppegrillo.it/2016/12/votazione_online_primo_quesito_del_programma_energia_5_stelle.html
  • lucio v. Utente certificato 1 anno fa
    salve, scusate ma vorrei segnalare che a me non sono arrivate le mail di avviso votazione relative al quesito energia. sono entrato cmq per votare e ho trovato scritto "0 votazioni in corso" grazie
    • Oronzo Barberio Utente certificato 1 anno fa
      Ieri ho provato in tutti i modi, ma non mi è riuscito di votare. Me ne fregherei se non fosse che anche i nostri candidati e portavoce di fatto vengono votati in questo modo, cioè i vari "amici" si passano le informazioni e votano. Il risultato è che spesso abbiamo portavoce sulla cui onestà e competenza avrei da dire.
    • paolo boccali Utente certificato 1 anno fa
      si votava ieri.
  • finelli leonardis Utente certificato 1 anno fa mostra
    Dio è grande ! La signora Anissa KHERALLAH posso solo dire grazie per la vostra attenzione e aiuto , per farmi concedere un prestito di 10.000 euro. Dio vi benedica per tutto il bene che hai fatto per la gente . Sarebbe disonesto se non capisco le persone che in realtà sono il buono e perfetto, persona di cui ci si può contare per un prestito veloce e serio. Contattare questa donna a questo indirizzo : developpement.aide@gmail.com la persona che ora è a fare di me un essere felice e buona giornata a tutti voi
  • Giuseppe . Utente certificato 1 anno fa
    Grazie mille! Rendete i quesiti un pò più discutibili.. Comunque è un inizio formidabile. W Rouseau
  • turri giorgio 1 anno fa
    FINITELA CON QUESTE PROPOSTE OSCENE!CHI HA SCRITTO LA SPIEGAZIONE DELLE TRE PROPOSTE é UN INCOMPETENTE ED UN PRESUNTUOSO E SE UNA SCONCEZZA DEL GENERE VA IN MANO AI NOSTRI AVVERSARI E VIENE PUBBLICATA NE VA DELLA CREDIBILITA' DEL PARTITO E ADDIRITTURA DI BEBBE GRILLO:
  • Raffaele Capoferro 1 anno fa
    Concordo con l'idea già espressa che tali quesiti, approfondimenti e relative votazioni siano banalizzati. Occhio... Pensiamo solo: se Beppe o Giandomenico fossero dei recenti iscritti e gli fosse chiesto un tale parere, penserebbero davvero che un tale voto sia significativo? Così, datemi ascolto, si va non verso il pensiero libero ed intelligente, ma verso il contrario! Occhio...! Valutate bene , vertici di questo importantissimo Movimento!!! Non sprechiamo l'ancora di salvezza dell'italiano e del Paese.
    • pasquale marasco 1 anno fa
      confermo ed approvo circa il problema di sviscerare meglio e discuterne maggiormente dei vari quesiti posti. Almeno se si vuole tener conto anche di altri pareri degli iscritti. Magari qualcuno è pure competente e può dare qualche suggerimento, qualche dritta, no?
  • mauro b. Utente certificato 1 anno fa
    Per tutti quelli che criticano la quantità dei partecipanti e dei voti; DOVETE CAPIRE che sono meglio 1000 o 20000 voti che una sola voce al comando e 400 leccapiedi che la votano. VOI NON AVETE UNA SCELTA! Anzi vi informano a COSE FATTE!!!!
    • finelli leonardis Utente certificato 1 anno fa
      La signora Anissa KHERALLAH posso solo dire grazie per la vostra attenzione e aiuto , per noi sono la concessione di un prestito di 10.000 euro. Dio vi benedica per tutto il bene che hai fatto per la gente . Sarebbe disonesto se non capisco le persone che in realtà sono il buono e perfetto, persona di cui ci si può contare per un prestito veloce e serio. Contattare questa donna a questo indirizzo : developpement.aide@gmail.com la persona che ora è a fare di me un essere felice e buona giornata a tutti voi .
  • marco venturi 1 anno fa
    pS avrei votato LOCALI, più rapidi da gestire LOCALMENTE, appunto, dove c'è effettiva urgenza. I primi mostruosi e lenti, i terzi impossibili da realizzare peri più: vedi i centri urbani, i centri storici delle grandi e piccole città, ma anche i piccoli paesini, palazzi e case difficili da adattare.. anzi imnpossibile.
    • Lercara Giuseppe 1 anno fa
      La mia rabbia, la gente continua a non capire che la classe politica di oggi deve andare via sparire dalla faccia della terra sono un covo di buoni a nulla, pensano e agiscono secondo le loro tasche, del paese non gli frega niente.smetto di scrivere per non insultare, stiamo vivendo una tragedia mai vista dal dopo guerra ....
  • marco venturi 1 anno fa
    correzione, la mail di avviso era cmq arrivata , non l'ho vista. :(
  • marco venturi 1 anno fa
    NON HO POTUTO VOTARE, notifica in ritardo
  • romina 1 anno fa
    Finanziamento fornito via e-mail: daniella.finance29@gmail.com WhatsApp: 22,964,314,988 individui offerta di prestito di denaro (argento) 2.000 € 25.000 € 000 intervallo, con un set di tasso di interesse (in alto) 2 ore (am) rimborsabile e-mail: daniella.finance29@gmail.com WhatsApp: 22.964.314,988 mila
  • Domenico . Utente certificato 1 anno fa
    Mi rendo conto che criticare è facile, ma non vi sembrano un po' pochi 21.000 voti per decidere la politica energetica dell'Italia? Il dubbio che mi viene è che dell'intera popolazione degli iscritti al Movimento, quelli che votano i vari quesiti, sono sempre i soliti 20 - 30 mila che stanno tutto il giorno davanti al computer e che sono fortemente ideologizzati su alcuni temi. La conseguenza è che il programma 5S è elaborato e condiviso solo dal 4 % dei 500.000 iscritti dichiarati da Grillo. Non vi sembra un po' poco? Forse è il caso di introdurre un quorum nelle votazioni on line per poter dire, a ragione, che le proposte e le scelte conseguenti siano effettivamente condivise dagli iscritti.
    • Marco M. Utente certificato 1 anno fa
      forse è ora che la gente si svegli ed inizi a guardare le email?
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      @Barberio, domandati perché i Costituzionalisti hanno previsto il referendum SENZA quorum per approvare modifiche alla nostra Costituzione (vedi referendum del 4 dicembre scorso), era importante o no, e allora! Il M5S vorrebbe TUTTI i referendum (democrazia diretta e quella PARTECIPATIVA, queste consultazioni online) SENZA quorum, proprio per favorire risultati FAVOREVOLI ai bisogni di TUTTI e non di quei SOLITI pochi che RAGGIRANO tutti gli altri "grazie" ai politici di professione.
    • Oronzo Barberio Utente certificato 1 anno fa
      Mi dispiace, ma non si tratta di democrazia diretta, ma di distorsioni della stessa. Confondi chi si disinteressa con chi non viene messo nella possibilità di esprimersi, uno dei sistemi che da millenni emeriti delinquenti utilizzano per fare i fatti loro, da regolamenti fantasiosi alla negazione dei dati etc. Il quorum serve per alcune cose, non per tutte. Se un argomento è indifferente va bene senza quorum, ma nelle decisioni fondamentali occorre e come. Ma queste sono le basi di un normale vivere civile, che non può essere sostituito dal saper usare o no il computer, dall'avere facebook o no. Magari si potrebbero far votare solo alti e biondi e di razza ariana??
    • Enrico Richetti Utente certificato 1 anno fa
      Ok per il non quorum, pero' si potrebbe far durare di piu' le votazioni o almeno avvisare gli iscritti il giorno precedente.
    • Corrado Allegro Utente certificato 1 anno fa
      Mi dispiace ma il quorum è un'assurdità concepita per evitare di dare voce alle esigenze delle minoranze. Se un piccolo gruppo di persone [che poi 20.000 tanto piccolo non è e ti posso garantire che non sto tutto il giorno al computer] decide qualcosa, la si fa, chi si disinteressa, nel bene o nel male, pagherà la conseguenza di aver lasciato prendere ad altri le decisioni. Questa è la democrazia diretta, volere o non volere, con le nuove tecnologie informatiche ormai esistono piazze abbastanza grandi da poter accogliere tutta la popolazione e quindi, pur apparendo come un passo indietro, facciamo un passo avanti e smettiamola con la politica rappresentativa, ognuno, con il web, può alzare la propria mano e dare il suo parere su qualunque cosa, senza dover delegare più nulla. Il futuro è qui, il futuro è in Roussou !!!
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      A decidere la politica energetica dell'Italia NON sono gli iscritti del Movimento che si informano, scelgono e votano (che siano 100 o 20000), ma i milioni di cittadini che alle prossime elezioni nazionali voteranno per il M5S, ACCETTANDO nei fatti il programma di governo a 5 Stelle. A @Domenico, sfugge proprio l'aspetto più innovativo e importante delle votazioni degli iscritti sulle scelte per il futuro programma del M5S: la maggioranza nelle scelte, è sempre favorevole agli INTERESSI GENERALI e non particolari (di qualche privato). Questa democrazia partecipata è la più grande opportunità che il popolo abbia mai avuto per soddisfare i propri bisogni di massa. Il quorum da raggiungere sarebbe una grandissima IDIOZIA!!!
    • Franc A Utente certificato 1 anno fa
      No il quorum per il M5S non serve a nulla e lo hanno sempre detto anche al referendum del 4 dicembre. La democrazia diretta è questa; chi vuole partecipare vota chi non vuole partecipare non vota è giusto che vinca il quesito che ha ricevuto più voti anche se sono pochi rispetto a tutti coloro che fanno parte del movimento. Io non ho votato per il semplice motivo che mi sono iscritto da poco(e non dal 1 luglio) perciò se son stato tagliato fuori(cosa giusta a mio avviso) è perché mi son deciso tardi di partecipare attivamente. Bisogna fare autocritica a volte.
    • fabrizio f. Utente certificato 1 anno fa
      meglio 20000 voti che una sola voce da firenze, e 400 leccapiedi che votano a comando !
  • Domenico G. Utente certificato 1 anno fa
    ...(continua da sotto) Va riorganizzato fortemente il movimento? Si. Si dovranno prendere forse decisioni un po’ meno POPOLARI? Forse si. Sarebbe il caso di abbandonare il profilo molto rozzo e poco professionale a livello comunicativo per far spazio finalmente ad un soggetto politico organizzato seriamente, realizzando un contenitore di idee, esperienze e cultura di livello elevato capace di proporre prontamente linee politiche nuove? Sarebbe il caso, visto che ormai la fiducia della base popolare c’è (c’era?) ed ora andrebbe fatto un salto di qualità. Per me ne varrebbe la pena. Diversamente non vedo speranza. Il movimento così com’è naviga tra sprazzi di buona politica e imbarazzanti lati oscuri (che ho volutamente tralasciato nel commento altrimenti non se ne esce), con bei esempi di partecipazione da un lato ma allo stesso tempo con scelte decisionali discutibilissime o indecifrabili, marketing politico a dir poco vergognoso per qualità, personaggi di scarsissimo valore mantenuti in posti strategici per la crescita in tutti i sensi del movimento. Sarebbe ora di fare un salto di qualità, ma so bene che se non si è già presa finora una strada così scontata è chiaro che Casaleggio avrà, purtroppo per l’Italia, piani diversi. Questa dovrebbe essere la vera domanda da proporre agli iscritti: VOLETE VOI CHE IL MOVIMENTO PROCEDA AD UNA RIORGANIZZAZIONE PER MIGLIORARE LA PROPRIA EFFICACIA POLITICA, LA QUALITA’ DELLE PROPOSTE NONCHE’ LA PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI? E magari facendo la sorpresa di far votare già delle soluzioni invece che le solite opzioni banali. Spero che il concetto sia chiaro… se già non è stata sufficiente ROMA.
    • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
      Soltanto i risultati dovrebbero suggerire che il metodo delle consultazioni è giusto. Se su 21.332 iscritti 19.679 hanno optato per impianti domestici e quelli locali, e se addirittura in 12.517 (molto più della metà) soltanto per impianti locali, significa che se a scegliere siano i normalissimi cittadini iscritti, a farne le spese, sarebbero le varie lobbies e potentati che fino ad oggi hanno imposto i loro interessi asservendo la politica ai loro voleri e tutto, sempre sulla pelle dei poveri cittadini "rappresentati".. La rivoluzione è questa, gli eletti dovranno essere semplicemente i PORTAVOCE delle scelte e quindi degli interessi della gente in genere. Sono gli elettori che devono acquisire più consapevolezza sulle opportunità che potrebbe offrirgli il Movimento 5 Stelle. O a tutto il resto ci pensano i partiti..
    • marco venturi 1 anno fa
      Buongiorno Domenico, il profilo rozzo è inevitabile visto che siamo "popolo" e sulla carta non ci vuole tanto a fare i "bravoni". Migliorare ve bene... ma non voglio diventare il più BRAVO di tutti , vorrei essere "giusto tra i giusti" e comunque , sono certo, sbaglierò. E' importante continuare a credere che si può essere ONESTI. E' importante anche essere informati, ma non lo si può chiedere a tutti... basta che in molti però riconoscano almeno il tentativo di essere giusti ed onesti, cosa che tra i Gironi del potere non è poi così semplice da dimostrare. Suggerisco intanto di sforzarCi affinché sia riconosciuta l'Onesta e la Buonafede del M5S... il salto di qualità sarà enorme!
  • Domenico G. Utente certificato 1 anno fa
    ...(continua da sotto) Gli stessi organi potrebbero valutare proposte esterne venute da iscritti non facenti parte dei tecnici, perché non si deve escludere a priori la possibilità di produrre proposte valide da parte un semplice cittadino non professionista. L’insieme delle proposte che posseggano requisiti di fattibilità e concretezza corredate da un livello adeguato di dettaglio nella descrizione, dovrebbero, a quel punto, essere messe a disposizione degli iscritti sulla piattaforma con un CONGRUO anticipo in modo da potere essere analizzate e valutate da tutti oppure, secondo il mio modesto parere, meglio solo da chi è realmente interessato a valutarle ed a votarle, ognuno chiedendo esplicitamente di partecipare alla votazione in modo da esserne abilitato. In questo modo si depurerebbe (in parte) il risultato dai voti di iscritti, che giustamente votano perché ne hanno la possibilità, ma lo fanno senza una vera cognizione della questione oppure solo a sensazione o peggio per sentito dire. Analogo discorso si può estendere al meccanismo delle proposte di legge sulla piattaforma. In questo modo si otterrebbero allo stesso tempo competenza nelle decisioni e partecipazione garantita comunque a tutti, stimolando un po’ di più l’iscritto ad informarsi seriamente sapendo di poter scegliere tra proposte concrete e con una base tecnica già solida. Chiaro che il processo descritto l’ho fortemente semplificato, ma i vari problemi di realizzazione dello stesso (economici, organizzativi, ecc.) si possono tranquillamente affrontare e risolvere, mantenendo comunque fermi i principi base del movimento. Inutile che ci perdiate ancora tempo, sulle questioni veramente tecniche (e sono praticamente la stragrande maggioranza) non si può BANALIZZARE o essere superficiali. (continua sopra)...
  • Domenico G. Utente certificato 1 anno fa
    ...(continua da sotto) Tra l'altro oltre ad averla esposta in modo sicuramente insufficiente e per certi versi anche errato, il risultato di una consultazione del genere non potrà mai apportare nulla di veramente concreto ad un processo di costruzione di un programma approfondito sul tema energetico (ma lo stesso discorso vale anche ovviamente per gli altri settori). Venendo al mio suggerimento sul processo di partecipazione diretta (dando quasi per certo che saranno caratteri sprecati e neanche presi in considerazione, ma facciamo finta che ci creda) devo partire un po’ dall’alto, ma in finale non si tratta di nulla di strano o irrealizzabile, sarebbe soltanto SEMPLICEMENTE LOGICO. La premessa iniziale da fare, prima di descrivere un esempio di procedimento ideale che ha secondo me, appunto, un senso logico, è quella che il movimento si dovrebbe dotare, oltre che dell’ovvio gruppo dirigente POLITICO (magari eletto da un bacino forse un minimo più preparato…ma questo è un altro discorso), anche di una serie di organi TECNICI per ognuno dei settori da inserire in un programma di governo nazionale o locale, formati da professionisti con comprovata esperienza (sarebbe il caso di dare un po’ più di valore a questa parola). Il compito di tali organi tecnici, grazie appunto alla competenza ed all’esperienza di cui i componenti DEVONO essere dotati (con idee di ognuno che ovviamente possono essere diversificate ma comunque indirizzate al conseguimento degli obiettivi finali scelti dai cittadini per il programma generale del movimento), dovrebbe essere quello di riunirsi e dibattere proponendo in conclusione una serie di interventi concreti, o semplicemente linee di indirizzo (a seconda del livello necessario), motivando e dettagliando adeguatamente il tutto, SENZA BANALIZZARE. (continua sopra)
  • Domenico G. Utente certificato 1 anno fa
    Commento di seguito il mio voto, ma soprattutto questo sistema di votazione, dando inoltre un suggerimento serio per migliorare il procedimento di partecipazione diretta, che se è vero che la piattaforma Rousseau è nata da poco e giovane è altrettanto vero e chiaro a tutti che se si utilizza così non va assolutamente bene. Spero quindi che qualche indicazione anche tra i commenti precedenti venga presa seriamente in considerazione da chi di dovere, altrimenti il destino di questo movimento e di chi li vota è quello di essere presi in giro a vita (da chi non potrebbe neanche permetterselo tra l'altro), ma soprattutto di non riuscire realmente a modificare in positivo la situazione politica nazionale, a parte aver raggiunto un massimo di preferenze convogliando la rabbia, il malcontento e la delusione dei cittadini verso gli altri soggetti politici ma senza in realtà cambiare SERIAMENTE il panorama. Ora, rispetto alla tematica e ad alla domanda su cui votare, il mio come gli altri sembrerà un commento inutile, anche perché per come è impostato il tutto pare chiaro che si vuole far vincere la posizione preferita dal proponente (non oso nemmeno pensare che il voto sia manipolato), ma voglio far finta che ci sia la buona fede quindi continuo. Io ho votato per i sistemi LOCALI, diciamo perché, a valle di un ragionamento tecnico preferirei questo tipo di impianti in un discorso più a lungo termine. E’ chiaro che nel post andava approfondito anche il discorso dello stato dell’arte dei sistemi di stoccaggio e delle prospettive date dalla ricerca, con analisi di dati reali e proiezioni future. Ma poco importano a questo punto le vere motivazioni tecniche se effettivamente tutto il procedimento di partecipazione non si fonda su una solida base, appunto, tecnica, ma la questione viene invece banalizzata in questo modo estremo, come hanno già rilevato più o meno tutti. E ciò NON HA VERAMENTE SENSO....(continua sopra)
  • Carmen A. Utente certificato 1 anno fa
    Non ho partecipato al voto perchè proprio non l'ho saputo, niente avviso via e-mail, nessun tweet, nessun risalto alla cosa evidentemente. Sono dispiaciuta e mi associo a chi richiede piú preavviso e a chi sollecita maggiore celerità nel certificare le iscrizioni. Non lamentatevi poi se i voti son pochi. Ps.: stamattina mi é arrivato un avviso dal blog... stamattina!
  • Carlo G. 1 anno fa
    Pensavo di essere il solo ad avere problemi per votare invece vedo che siamo in tanti... Date poco tempo e soprattutto gli avvisi arrivano a cazzo. Soprattutto su Telegram : dei giorni ne arrivano almeno quattro o cinque e poi per una settimana più niente.... Come funziona sta cosa? La prima votazione sul tema energia ho scoperto essersi svolta da una intervista in TV (la tanto snobbata TV... ) di Di Battista.... Si può sapere cosa cazzo stiamo combinando???? Ci piace segare il ramo su cui siamo seduti accidenti??!!!??? Dai ragazzi sveglia un po eh... Carlo.
  • Stefano C. Utente certificato 1 anno fa
    Ancora una volta non sono riuscito a votare; concordo pienamente con i commenti di chi chiede votazioni più lunghe e preavvisi di almeno 48 ore. Io vivo in Australia e per me le votazioni cascano quasi sempre a notte fonda.
  • rosaria marsano Utente certificato 1 anno fa
    Voterei volentieri : non sono abilitata x motivi della mia iscrizione fatta qualche mese fa , accellerate i tempi in modo che , chi e' come me possa partecipare alle votazioni come pure ad un sostegno grazie.
  • tomaso bondini 1 anno fa
    ciao a tutto lo staff io sono iscritto dalla prima ora (anni e anni orsono) ma non sono mai riuscito ne a votare ne a fare altro , Seguo il M5S ( sotto pseudomino vero) ma il mio indirizzo mail e' correttamente registrato . Qualcosa non va , avrei FORSE potuto contribuire di piu' , Cosa manca nella mia iscrizione ???? e poi molte richieste di votare sono troppo corte , non si sta sempre sul p.c. .....ma non importa non riesco ciao a tuttti il sostegno che do' lo do volentieri e ho anche perso amicizie ma non sono pentito ciao ( e non ho video , e' obbligatorio ??)
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 1 anno fa
    Non riesci a capire come ? Elabora con raziocinio.
  • Otello Chimenti Utente certificato 1 anno fa
    SUGGERIMENTO PER LO STAFF Ritengo che la partecipazione sia il fondamento dell'attivismo. Si potrebbe attivare una verifica delle iscrizioni al blog, annunciando il voto 24 ore prima, ampliando l'orario per votare e cancellando chi non partecipa a due o tre votazioni consecutive? Penso che per la modifica del regolamento non si sia raggiunto il 75% perché molti account sono in disuso.
  • Mauro Ferrari Utente certificato 1 anno fa
    Peccato, non sono riuscito a votare, ma anche avessi voluto non sarei stato in grado di fare una scelta ben ponderata. Il quesito è mal posto o perlomeno le alternative potrebbero essere tutte valide a seconda dei contesti ed escluderne alcune mi sembra una forzatura. Porrei una questione di metodo: mandare una e.mail a tutti gli iscritti con diritto di voto nella quale viene illustrata tutta la strategia attuale del movimento alla quale dovrebbero essere allegati i tutorial esplicativi ed un calendario preciso delle votazioni future per permettere a tutti i votanti di programmare il proprio voto. Mettere uno spazio di discussione dove i votanti e gli iscritti possano suggerire eventuali correttivi e suggerimenti per le opzioni future. Già che ci sono proporrei anche uno spazio di votazione per il futuro Premier 5 stelle, non ne posso più dei sondaggi farlocchi delle tv. Il mio è Nicola Morra: Preciso, preparato, educato ed anche a suo modo carismatico
  • Cosimo Provenzano Utente certificato 1 anno fa
    Non riesco a votare per motivo di lavoro,chiedo la cotesia di prolungare il voto sino alle 22:00 possa essere posibile grazie mille.
    • Andrea Mecarelli Utente certificato 1 anno fa
      Mi associo
  • Antonio Gesuè Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno, vorrei sapere perché nel video del vicepresidente di Lega Ambiente (http://www.beppegrillo.it/m/2016/12/programma_energia_m5s_gli_impianti_di_stoccaggio.html) non vengono mai nominate le batterie visto che, oltre l'idroelettrico, sono l'unico sistema di stoccaggio possibile. Mi sembra che il quesito sia stato congegnato in modo da portare le persone a preferire la terza scelta che gli fa immaginare un mondo felice in cui ognuno si produce l'energia da sé ma avete dimenticato di dire che quell'energia va immagazzinata in batterie che costano centinaia/migliaia di euro, che vanno sostituite ogni 3/5 anni e che hanno impatti ambientali di produzione e smaltimento enormi essendo a base di acidi e metalli pesanti. E' questo il vostro sogno? Riempire l'Italia di fabbriche chimiche che producono batterie che gli italiani saranno obbligati per legge ad acquistare e cambiare regolarmente? Beh, sapete che c'è? Che preferisco il caro vecchio idroelettrico in cui l'acqua viene portata su e giù dalle montagne con impatti ambientali solo estetici (che si possono ridurre interrando tubature e tralicci). Del resto se si fa così in tutto il mondo un motivo ci sarà, no? Certo, bisognerà togliere le concessioni ai privati e ci saranno delle resistenze ma sempre meglio che riempire l'Italia di batterie! Comunque questo quesito è posto male quindi non voterò. Cordiali saluti.
    • angelo miccinilli Utente certificato 1 anno fa
      concordo con la tua tesi , con alcuni distinguo, io ho votato per degli impianti locali e di medie dimensioni , che possono accumulare grosse quantità di energia idroelettrica , non mi convincono i grossi impianti , che oltre all'impatto ambientale ,se gestiti male , sono delle regalie ai soliti potentati, per quanto riguarda le batterie locali ,è ovvio che ci sono problemi di smaltimento e di gestione , ma la ricerca tecnologica ha gia trovato soluzioni promettenti con un'alta densità di carica , mi riferisco alle batterie di supercondensatori al grafene
  • turri giorgio 1 anno fa
    Accidenti ragazzi!NON POSSIAMO STARE 24 ORE SUL BLOG:DOVETE DOVETE DOVETE AVVISARE ALMENO 24 ore prima altrimenti c'è POCA DEMOGRAZIA.
  • moizart1 m. Utente certificato 1 anno fa
    maledizione sono arrivato adesso e non mi fa entrare per votare qualcuno mi sà dire quando posso votare sperando che sia possibile già da domani
  • Agostino Carnevale Utente certificato 1 anno fa
    Dannazione, sono arrivato troppo tardi,(5minuti) se per caso lo staff riuscisse ad inserire il mio voto per l'opzione numero 2 ve ne sarei grato A. Crnrvale carnevale572@gmail.com
  • ulrico reali 1 anno fa
    VERA SITUAZIONE SOCIALE... - l’Italia arretra da almeno 10 anni, perché non ci sono i fondamentali per tener in piedi ed efficiente una società; - in Italia non si fanno analisi sociali oggettive e approfondite; La mia inchiesta decennale (comparativa Italia Nord Europa) è lo strumento necessario per combattere l’alienazione della Verità (che fu scoperta da Barzini 50 anni fa). SEnza uno strumento quale il mio, il sistema Italia va considerato senza speranza.... Conoscete la differenza fra il modo di analizzare il sociale in Europa ed in Italia ? Ulrich Realist
  • Patrizia 1 anno fa
    Vorrei votare ma il 1 luglio nn avevo mandato ancora l'autocertificazione che mi era stato detto avrei potuto in mancanza di documento aggiornato, visto che ho cambiato residenza ecc . Sono regolarmente iscritta alle liste del comune di nuova residenza. Riaprite le iscrizioni per regolarizzare le liste M5S? O sono chiuse per sempre? E nel 1o caso potrei essere avvertita via mail? Grazie
  • marco minghi 1 anno fa
    come si fa a votare?
  • Giuliana Bosi 1 anno fa
    Prima la votazione era in un quadratino molto in basso a destra, invisibile sotto tante notizie, come facevano i votanti a vederla e a votare in tanti? Io l'ho saputo perché mi ha telefonato un amico !!!!!
    • paolo boccali Utente certificato 1 anno fa
      aggiungo: a me l'email è arrivata alle 10. se fossi andato a vedere l'email alle 8 come mia abitudine, non avrei votato. Quindi è meglio controllare all'ora di pranzo
    • Franc A Utente certificato 1 anno fa
      Bisogna stare attenti almeno un minimo di sforzo bisogna farlo e che cavolo! Basta dare un'occhiata al blog giorno per giorno.
  • Michele Piccoli 1 anno fa
    Per chi ne vuol sapere di più: http://www.beppegrillo.it/m/2016/12/programma_energia_m5s_gli_impianti_di_stoccaggio.html Ovviamente ho votato per i domestici, sarebbe un sogno rendere i singoli totalmente liberi dal giogo dei grandi speculatori dell'energia. Tuttavia è necessario che i grandi impianti ad energia pulita siano assolutamente efficienti e funzionanti perchè gli abitanti che abitano presso tali miniere di energia possano usufruirvene. Il M5S deve governare il paese per mettere a posto tutto ciò. Speriamo prima che sia troppo tardi.
  • anna i. Utente certificato 1 anno fa
    SONO ISCRITTA DA ANNI MA NON RIESCO A VOTARE
    • carlo poma 1 anno fa
      Hai seguito la procedura sino alla fine e inviato la carta di identità?
  • Luigi De Romanis (anzio2) Utente certificato 1 anno fa
    segue 10. vera abolizione del sistema Equitalia e reintroduzione di misure efficaci per la tracciabilità e la fedeltà fiscale, blocco dei condoni e delle voluntary disclosure. 11. correzione delle politiche europee di austerità, sulla suddivisione degli immigrati profughi di guerra e revisione della direttiva sul bail in 12. Norme costituzionali per il dimezzamento dei Parlamentari, per la cancellazione in Costituzione delle Province e per l’introduzione del vincolo di mandato (anti cambi di partito in corso di legislatura), abolizione del CNEL 13. Revisione degli emolumenti di Parlamentari e Consiglieri Regionali 14. Legge sul conflitto di interesse
    • ulrico reali 1 anno fa
      Chi vi dice che le tasse vanno pagate ? Se l'Italia non fosse tutta corrotta, le tasse servirebbero ai servizi eccelenti per i cittadini. Ma l'Italia è un sistema per far arricchire i politici e portaborse e quindi i servizi fanno schifo... ! Conviene non pagare le tasse ! !
  • Luigi De Romanis (anzio2) Utente certificato 1 anno fa
    Sul programma di governo de alcune considerazioni. Posto che il M5S è bene non faccia alleanze con alcuno, tuttavia dovrà ottenere la fiducia sul Programma. Affinchè ciò sia possibile,senza alleanze, sarebbe bene che il Programma possa trovare più facilmente una sponda in altre forze politiche. Ebbene io credo che le idee che più si sono mostrate vicine ai nostri must siano state esposte negli 8 punti di Bersani che penso sarebbero ancora oggi fatte proprie sia dalla minoranza PD sia dalla nuova formazione SI e forse anche da altri. Pertanto suggerisco i seguento punti. 1. Energia pulita Economia verde e sviluppo sostenibile 2. reddito di cittadinanza 3. sostegno alle piccole e medie imprese e pagamento alle imprese di tutti i debiti della Pubblica Amministrazione (eventualmente anche attraverso nazionalizzazione di MPS) 4. Allentamento del Patto di stabilità degli Enti locali per un piano di piccole opere a cominciare da scuole e strutture sanitarie e riassetto idrogeologico del territorio 5. Abolizione del progetto TAV e Ponte sullo Stretto ed F35 6. Programma per la banda larga e lo sviluppi dell’ICT. 7. Riduzione strutturale del costo del lavoro stabile per eliminare i vantaggi di costo del lavoro precario e superamento del Job Act (contenimento e controllo voucher e tutela licenziamenti). 8. Avvio di una reale spending review anche sulla base delle indicazioni dei precedenti Commissari nominati ad hoc. 9. Vera lotta alla corruzione attraverso i seguenti passaggi. Nuove norme sul reato di autoriciclaggio. Revisione della disciplina sulla prescrizione attraverso la sospensione dal momento del rinvio a giudizio. Norme efficaci sul falso in bilancio, sul voto di scambio e sul voto di scambio mafioso. Nuove norme sulle frodi fiscali. Normativa premiale, fino alla non punibilità, per chi collabora dicendo il vero. Introduzione della figura dell’ “infiltrato”.
  • Peppe Ganci Utente certificato 1 anno fa
    La votazione di oggi era senza senso. Bisognava impostarla con delle percentuali da suddividere tra le 3 tipologie. Così come è stata impostata, con una sola scelta secca, è una fesseria, anche nell'attuarla. Spero lo STAFF faccia di meglio in futuro. BUONE FESTE!
  • Paolo F. 1 anno fa
    Mi sembra di capire che ci sia un po' di confusione un po' in tutti. Molti pensano che l'opzione 3) sia quella migliore. Anche se concordo, devo anche pensare a chi un impianto fotovoltaico non ce l'ha o a chi ce l'ha, ma è penalizzato magari perchè ha la casa sotto una montagna e le ore di insolazione sono meno di altri. Direi che l'opzione 2) sia quella che possa, nell'immediato, rispondere meglio alle esigenze delle comunità, accumulando gli eccessi di produzione e redistribuendo poi a TUTTI l'energia accumulata nella giornata. Da considerare anche che se piove per una settimana, accumulo non ce nè e l'opzione 1) potrebbe sopperire a queste situazioni! Io comunque sono per la 2). Buon voto a tutti.
  • Raymond Ridha B. 1 anno fa
    Io sono per il domestico e le motivazioni sono tante...
  • Massimo Braga 1 anno fa
    Qualcuno tra i commenti ha parlato di un costo dell'energia pari a 10 centesimi il KW. Si è dimenticato completamente delle spese di distribuzione, di mantenimento delle linee, di rimborso perdite di energia che vengono addebitate al fruitore ultimo, che portano la bolletta ad aumenti del 300%. Ora, parlando a grandi linee s'intende, avere la possibilità da parte dei privati cittadini di avere uno stoccaggio dell'energia prodotta in privato, potendo staccarsi dalla rete GSE sarebbe per tutti il top, dovendo affrontare solo "reali" spese, in quanto sulla bolletta le stesse sono gonfiate a dismisura. E scusate il modo di propormi semplicistico.
  • Francesco Panico 1 anno fa
    Ritengo i quesiti argomentati faziosamente e male. Alcune domande: - Grandi impianti di pompaggio: le concessioni di questi sono date tramite processi di asta, che male c'e' a massimizzare i profitti di un investimento? Poi ricordo che il mercato elettrico e' un mercato COMPETITIVO, quindi nulla e' fatto contro gli interessi di qualcuno, massimizzare i profitti significa generare utile per l'Azienda e posti di lavoro. Aggiungo che modalita' di generazione energetica che danno ancora un valore > 0 al prezzo dell'energia manterranno gli investimenti in RINNOVABILE ancora appetibili. - Soccaggi domestici: quale tecnologia intendete "prediligere"? Dalle vostre spiegazioni si capisce solo che date un indirizzamento piu' forte che il pompaggio... - Stoccaggi domestici: in uno scenario in cui esplodera' l'utilizzo di auto elettriche, l'accumulo distribuito verra' gia' realizzato tramite le auto. Ci sono necessita' di creare ulteriori accumuli a livello domestico(spesa energetica di creazione e smaltimento) che saranno per lo piu' di difficilissima gestione che avranno sicuramente dei costi accessori? Ritengo questa modalita' di definire il programma energetico troppo dettagliata': fate creare 3 scenari da alcune Universita'/Politecnici e poi votiamo lo scenario NON I SINGOLI PUNTI. Valutiamo i numeri di risparmio energetico e impatto sul welfare sociale non ideologie!!!
  • Alessio S. Utente certificato 1 anno fa
    premetto che sono ingegnere elettronico e che NON ho capito nulla delle 3 soluzioni proposte. Per quanto riguarda gli impianti DOMESTICI posso dire che non credo che molta gente sia disposta a sobbarcarsi la manutenzione di un sistema del genere in casa propria: molti pagano per avere un servizio, se qualcosa non funziona chiamano il tecnico, punto. E comunque penso che la scelta delle 3 soluzioni dipenda da molti fattori (la grandezza della città, la posizione, il tipo di casa, l'impatto ambientale, ...) Penso comunque che sia un bene iniziare a parlare di queste cose.
  • maria s. Utente certificato 1 anno fa
    Credo siano da attuare tutte e tre le opzioni. Partirei con le domestiche (sgravi fiscali rapidi per chi si attiva in tal senso) ampliando mano a mano gli utenti: palazzi, condomini, fabbriche, attività commerciali, edifici pubblici, chiese etc fino ad arrivare ai livelli locali regionali ed infine i nazionali. credo che le aziende private, quando vedranno le cose cambiare, si adegueranno di conseguenza. (lo stanno già facendo tra l'altro, sanno di doversi preparare)
    • Davide M. Utente certificato 1 anno fa
      Sono molto d'accordo. Il percorso proposto è interessante. Per di più il quesito parla di "prediligere" che non vuol dire escludere le altre.
  • francesco servadio Utente certificato 1 anno fa
    Per chi ancora non ha votato e vuole approfondire, allego questo link. Buon voto! http://www.ilblogdellestelle.it/programma_energia_m5s_gli_impianti_di_stoccaggio.html
  • Alfonso Ferrentino 1 anno fa
    Finora mai nessuno vi ha permesso di aprire bocca su tematiche così importanti e siete stati zitti, come pesci. Ora che qualcuno vi chiede un parere personale avete da ridire... che Paese strano! Sì, sarà anche un tema complicato da capire fino in fondo, non accessibile a tutti, ma almeno si potrà prendere uno spunto dall'esito finale di questo quesito. Nessuno obbliga a votarlo, ma almeno riconoscete la disponibilità di partecipazione, cosa finora sconosciuta a milioni di italiani.
  • Alessandro P. Utente certificato 1 anno fa
    L'unica scelta oggi che abbia senso economicamente è la prima (grandi impianti e tipicamente idroelettrici) poiché le batterie domestiche hanno costi che pur suddivisi per il numero di ricariche rimangono paragonabili all'energia stessa: una batteria da 1kwh e 1000 presunte ricariche intere (o tipicamente 2000 cariche al 50%) al prezzo di 100 euro (assai sottostimato) significa che ogni kwh ha un prezzo di stoccaggio pari a 10 centesimi superiore quindi al prezzo di mercato di produzione dell'energia di 6 centesimi del kwh. In un futuro abbastanza vicino le batterie (redox vanadio, idrogeno) potrebbero ribaltare questi numeri ma per adesso no. Comunque prediligere per forza il sistema economicamente migliore non è obbligatorio, molti sognano il distacco completo dalla rete elettrica nazionale e tutto sommato avere stoccaggi/produzioni locali è bello, forse così bello da preferire scelte un po' più costose.
  • ANTEO Alessandrini Utente certificato 1 anno fa
    NON SONO ABBASTANZA INFORMATO PER ESPRIMERE UN VOTO MI RISERVO IN SEGUITO MA.. QUESTO QUESITO E' MOLTO TECNICO RICHIEDE UNA PREPARAZIONE DI BASE IN OGNI MODO SONO ORIENTATO AL NON VOTO.
  • antonio d. Utente certificato 1 anno fa
    Non voto per la semplice ragione che così come è arrangiato la domanda non va bene. Il sistema energetico non può essere risolto con la semplice scelta di una delle tre opzioni quando tutte dovrebbero entrare in gioco... Ripeto ciò che altri hanno già detto: 1. per i Grandi Impianti basterebbe una buona legge sul conflitto di interessi e controlli a sorpresa in modo da verificare che l'efficienza dello stoccaggio non sia gestita solo su convenienza dei privati detentori delle concessioni 2. gli Impianti Locali sembrano una valida alternativa se accompagnata anche da una nuova rete di distribuzione ma resta il problema che a gestire la cosa sarebbe la classe dirigente più corrotta d'Italia (Regioni o Comuni...) 3. gli Impianti Domestici sarebbero la soluzione ideale in prospettiva di una cittadinanza più consapevole e meno ricattata dai grandi produttori e/o distributori. (taglia incolla da... sono perfettamente daccordo con lei ... grazie Monica C.)
    • Francesco D. Utente certificato 1 anno fa
      con la riforma del titolo V decidono Regioni e Comuni cosa fare e se mettersi di traverso alle scelte strategiche nazionali
  • Daniela Tosca Utente certificato 1 anno fa
    Dove sei tu? Mi ascolti tu? Dove sei tu? - Illustrare preventivamente tutti i temi definiti al Vertice, motivandone l’obiettivo coerente con la Finalità statutaria. No, eh? - Chiedere alla base degli iscritti se vogliono proporne altri, sempre motivandone l’obiettivo. No, eh? - Offrire riscontrabili garanzie di trasparenza affinché ogni iscritto possa proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno. No, eh? - Agevolare una discussione efficiente ed efficace delle proposte coordinando la funzione Vota con un’ idonea Piattaforma di discussione (Forum o Lex). No, eh? - Inserire nel Programma le proposte approvate dal almeno il 30% degli iscritti, cioè da almeno 40.500 iscritti. No, eh? La Piattaforma di discussione nun me la dai più? Nun me reg più? NUN TE REGGAE PIÙ... Il Movimento 5 Stelle, Abbasso e Alè vuole essere Testimone... Abbasso e Alè con le canzoni senza patria o soluzioni L’ onestà la trasparenza la Virginia in bianco il PROGRAMMA deciso... dal maschio forte i ministri puliti, i buffoni di corte ..Ladri di polli Eja-eja alalà, uno spazio dove DC-PSI ognuno DC-PSI-DC-PLI-DC-DC- PRRR conta uno DC-PCI, DC DC DC DC La nostra è una Rivoluzione Culturale prima che politica (..certo!) Il primo insegnamento è l’esempio (..daccordo) Nella misura in cui, il M5S è leaderless Alternativo, alieno a ogni compromess che importa chi ha deciso - ahi lo stress Freud e il sess chi non ha deciso - è tutto un cess ci sarà la ress Se quest'estate andremo al mare non mi fate perdere tempo .. solo soldi e tanto amore! E vivremo nel terrore che ci rubino l’argenteria ... è più prosa che poesia https://youtu.be/i2tnS1Gtj-g No Grazie, NON VOTO!
    • Daniela Tosca Utente certificato 1 anno fa
      “Dobbiamo raggiungere il massimo della partecipazione possibile.” D'accordo, parteciperò quando “tutti insieme” avremo definito cosa si intende per “partecipazione” in un M5S leaderless-orizzontale la cui Finalità è Testimoniare il Metodo e-democracy anti delega. Metodo dove “Ognuno conta uno”. Poiché non credo che una “partecipazione” coerente al Metodo significhi votare Si o No a ciò che, qualcuno per tutti, ha deciso che gli iscritti debbano votare, ritengo che “tutti insieme” dovremmo allora individuare : -una Piattaforma di Rete- dove gli iscritti al M5S possono decidere i punti di “un programma deciso dagli iscritti”, ognuno contando né più né meno di uno. -Una Piattaforma di Rete- dove “realizzare” quel “efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico” idoneo a Testimoniare che nel M5S leaderless-orizzontale “Ognuno conta uno” e “il ruolo di governo ed indirizzo” NON è “normalmente attribuito a pochi” i quali decidono dall’alto il Programma del M5S, “leader di se stesso”. Dopo di che parteciperò. Grazie.
  • Monica C. Utente certificato 1 anno fa
    Il tema è importantissimo. Prima di votare faccio alcune considerazioni: 1. se ho capito bene per quanto riguarda i Grandi Impianti basterebbe una buona legge sul conflitto di interessi e controlli a sorpresa in modo da verificare che l'efficienza dello stoccaggio non sia gestita solo su convenienza dei privati detentori delle concessioni (quindi questa opzione resta in essere a prescindere MA con i dovuti accorgimenti una volta che il M5S sarà al Governo, Ottimo!) 2. gli Impianti Locali sembrano una valida alternativa se accompagnata anche da una nuova rete di distribuzione (quindi NON solo Terna) MA resta il problema che a gestire la cosa sarebbe la classe dirigente più corrotta d'Italia (Regioni o Comuni .. io preferirei i Comuni ovviamente con l'appoggio esterno dei Grandi Distributori alle condizioni sopra elencate) Diventa indispensabile quindi approvare la Legge del M5S sulla Corruzione e il Conflitto di Interessi, cosa che vedo impossibile fino a quando, appunto, non ci sarà il M5S al Governo. 3. gli Impianti Domestici sarebbero la soluzione ideale in prospettiva di una cittadinanza più consapevole e meno ricattata dai grandi produttori e/o distributori, senza contare il risparmio economico MA è davvero difficile da realizzare senza il BUON impegno di tutti e dietro c'è un lavoro immane da affrontare e non scontato nel raggiungimento dell'obiettivo. Forse occorre un passaggio intermedio che potrebbe essere utile a sensibilizzare i cittadini. Quindi, Davide e Beppe, vi chiedo la cortesia la prossima volta di essere un pò più dettagliati ed esaustivi nel descrivere l'argomento. Grazie. Adesso vado a votare con grande orgoglio ma con un pò di ansia ....... in tutti i casi GRAZIE !
  • Maurizio Madaro Utente certificato 1 anno fa
    Così com'è non ha alcun senso questo quesito, quindi non voterò.
  • Massimo O. Utente certificato 1 anno fa
    Io non voterò questo quesito. Come tecnico del settore, che si occupa di rinnovabili da più di 10 anni, comincio a nutrire seri dubbi sulla competenza degli "esperti" chiamati a proporre i temi delle votazioni. Non è possibile stabilire a priori quale sia la soluzione da"prediligere" (qualunque cosa voglia dire). Tutte le soluzioni proposte possono essere valide, in funzione del contesto, e possono, tra l'altro, essere utilizzate in contemporanea.
  • Patrizia Pretto 1 anno fa
    Mi spiace ma questa votazione non ha alcun senso. Io ho una laurea in biologia, non una specialità in management delle risorse energetiche. Queste tematiche vanno affrontate da team esperti di ricercatori e specialisti della materia, sono loro che devono prendere decisioni così tecniche dopo attente valutazioni.
    • bruno46 1 anno fa
      Entri in votazione leggi attentamente le tre proposte vai in rete e ti informi al messimo delle tue capacita chiedi per sivurezza e poi decidi!vamos!
  • Emilio D'Amico 1 anno fa
    Non sono iscritti pertanto esprimo un parere se concesso: Il mio interesse non è certamente proporzionato all'informazione necessaria ma ritengo che il passaggio alle innovative fonti energetiche, in parte già largamente utilizzate, siano la conditio sine qua non per "sgusciare" dai circuiti di "isteresi" condizionanti; Ho letto un recentissimo post di Beppe (lo seguo dai primi anni del blog!) sulle prospettive future circa l'impatto delle nuove fonti energetiche, sugli sviluppi subordinanti ed essenziali atti ad elevare la condizione dell'essere, senza le coercizioni che ben conosciamo, in quanto retaggio di millenni di sudditanza al potere fine a se stesso! Grazie per il vostro potente ed essenziale lavoro! Da parte mia divulgo e prospetto al prossimo, una visione meno conformista dell'essere cittadino, una visione vicina al mio pensiero che "corre" in parallelo al vostro pensiero! Cordialmente Emilio D'Amico
  • Domenico . Utente certificato 1 anno fa
    Domanda cretina per un post cretino. Nessuno che spieghi come accumulare e conservare l'energia (accumulatori (quali) , generazione di Idrogeno da idrolisi, caricamento di sistemi inerziali. Non c'è alcuna spiegazione logica sui sistemi di pompaggio. A parte una generica "i grandi gruppi si fanno gli affari loro" e che vuol dire? che sono, dei samaritani? Un post del solito talebano dell'ambiente che, senza uno straccio di valutazione dei costi e dei benefici, porta a far fare ai votanti scelte né ponderate né consapevoli (infatti non essendo dei competenti, non possono ponderare alcunché). Queste scelte poi resteranno per sempre nel futuro Programma 5 Stelle, senza che si sia fatta una straccio di discussione con esperti veri. Programma che si sta trasformando in un catalogo di luoghi comuni politicamente corretti e dove il raziocinio è il grande assente. Io non ci sto e per questo non voterò nessun quesito.
  • Rossana Di Maggio 1 anno fa
    vorrei iscrivermi al movimento 5 stelle
  • ernest cogliandr 1 anno fa
    si doveva uscire dalla logica dei partiti ma mi sa che cosi non va.non si puo' sparare a zero sui partiti(cosa per altro sacrosanta) quando poi si scelgono persone che ci sguazzano con i partiti.quando si vince un comune,una regione,una nazione se si vuol essere credibili bisogna dire STOP A VECCHIE LOGICHE DI NOMI E DI LOBBY.quindi nomi nuovi, competenti, si, ma NUOVI che con tizio o caio non HANNO AVUTO RAPPORTI.ci sono persone preparatissime che probabilmente non hanno mai fatto politica ma nel loro campo sono competenti quindi si facciano spiegare coma funziona a livello politico la macchina e poi possono benissimo fare i consiglieri,gli assessori ecc ecc. spero si cambi rotta.non bisogna dare neanche un minimo alibi a chi ha risotto l'italia allo scatafascio. ps:se non ricordo male c'e' stato un sindaco ,di bologna mi pare che ha speso ,detto da lui,centocinquantamila euro per farsi spiegare come funziona a livello politico ed amministrativo il suo comune .ora e sempre w il m5s.
  • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
    va detto che è un quesito difficile posto in questo modo.forse avremmo preferito più informazioni ancora e magari il combinato tra almeno 2 metodi?ad ogni modo buon voto a tutti!
    • ema dell Utente certificato 1 anno fa
      ho votato ma con qualche dubbio...
    • Monica C. Utente certificato 1 anno fa
      CIAOOOOOOOO Lucaaaaaaaa :)))
  • Macchiavelli M. Utente certificato 1 anno fa
    Indubbiamente voto per la 3° soluzione. Stoccaggio domestico. Dove per domestico si intendono anche le reti cittadine. E' il principio del M5S...partecipazione attiva...che si riflette sull'energia! Sono abbastanza esperto in questo ambito perchè è anche il mio lavoro...e senza dubbio alcuno la microgenerazione distribuita, seppur oggi in Italia non sia altrettanto efficiente come i grossi impipanti di produzione, conserva ampi margini di miglioramento e il potenziale per avere una tecnologia più efficiente e più facile da utilizzare che nel tempo responsabilizza i consumatori e gli dona sopratutto la "cultura e il sapere" che si mescolano alla consapevolezza di un uso razionale dell'energia che altre soluzioni non possono minimamente dare!
  • Elettore m5s deluso 1 anno fa
    Grillo, avevi creato una macchina da guerra per ripulire questa merda di paese ma gli stessi che hai messo a governare le città.............non si reggono più in piedi. L'Italiano è in cerca di lavoro e soldi e se ha la chiacchera anche in politica cerca una strada per sopravvivere....il M5S è stata un'ottima occasione per tanti....cerca di capirlo. Oramai puoi sperare solo di rubare una fetta di elettori della Lega ma secondo me è una battaglia persa. Ora sei ritornato sul tema dell'energia per riconvincere persone come me ma oramai l'opinione che si è fatta la gente del M5S è pessima. Per far recuperare credito al M5S dovresti andare a Roma e parlare chiaramente con la Raggi e dirgli: Hai le palle per cambiare questa città in poco tempo oppure vuoi continuare a fare presenza per percepire alla fine del mese lo stipendio? Se Lei ha veramente le palle dovrebbe circondarsi di persone con le palle dure e la volontà di cambiare dando sempre trasparenza su come operano. Grillo ricordati che la Raggi potrà continuare a stare in giunta il problema è il M5S che perde sempre più quota, Casaleggio si sta rivoltando nella tomba per stai procedendo. Questo è un consiglio poi fai come cazzo ti pare tanto oramai il Tuo orgoglio ti acceca anche sull'evidenza. Noi siamo il nuovo con le stampanti 3D gli altri il vecchio......finiscila con questa cazzate...non ci crede più nessuno. Fatti un esame di coscienza ... butta l'anello nelle fiamme ardenti e tira fuori, per una volta nella tua vita i coglioni. Cerca di ascoltare per una volta anche uno stronzo qualsiasi come me che ci tiene alle sorti del M5S. Con affetto ... vai dalla Raggi e parla chiaro senza paura del giudizio di alcuni Tuoi elettori che non capiscono un cazzo, tanto saranno quelli che voteranno per la Lega.
    • Massimo talluto 1 anno fa
      CHE FAI ...? TI FAI INFINOCCHIARE DA CIò CHE DICONO I TG NAZIONALI ?????????
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Anch'io sono deluso...per te ,perchè ritengo che di coglioni ce ne siano ancora tanti...ecco perchè il PD è al 30%!
    • Potaffo P. Utente certificato 1 anno fa
      Che bello vedere un comunistello emarginato che si rode il fegato pur ostentando una dubbia superiorità culturale o morale o chissacchè nei confronti degli altri. Andando avanti con la gente come te, nel giro di qualche anno l'm5s sarà cannibalizzato dalla Lega.
  • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
    L'AMALGAMA, QUELLA SOSTANZA METALLICA USATA PER LE OTTURAZIONI, QUELLA PORCHERIA A BASE DI MERCURIO CHE VI METTONO NEI DENTI INTOSSICA L'ORGANISMO, PROVOCA SCLEROSI MULTIPLA, FAVORISCE L'ALZHEIMER E CREA ALTRI DANNI. MENTRE E' BANDITA NEI PAESI SCANDINAVI, IN ITALIA VIENE ANCORA UTILIZZATA, PERSINO SUI BAMBINI. SERVE UNA LEGGE NAZIONALE PER IMPEDIRE CHE SE NE FACCIA ANCORA USO.
  • ulrico reali 1 anno fa
    Al Consiglio dirigente del M5S Cari Amici, COMPORTAM. NEL M5S Come si fa a non capire che non si tratta solo di probl. di un partito ? Come non capire che il problema sociale it. è profondo e non è stato affrontato perché i padrini non vogliono ? Come non capire che un popolo che non ha avuto Educazione dallo stato, che non ha capacità gestionali di eccellenza per le istituzioni, che non ha un Patto Sociale né Valori positivi....., puo’ facilmente collassare ? Un sopciologo esperto d. Vs problemi puo' testimoniare risultati di lunga inchesta fatta dall'Europa.... Ulrico Reali Ulrich Realist
    • sanchez olivia Utente certificato 1 anno fa
      Ciao io sono OLIVIA SANCHEZ infermiere a Lima Sto cercando di prestito è stata di 3 anni mi sono rifiutato dalla mia banca. Ho visitato questo sito di annuncio di prestito tra particolare sul serio in tutto il mondo e ho incontrato una donna meravigliosa, che si chiamava Signora Anissa Kherallah di nazionalità francese che aiuta ogni persona in Portogallo, Francia, Martinica, Guadalupa, Riunione , Nuovo , Italia , Polinesia e altri che li rende i prestiti e che mi ha dato un prestito di 20.000 euro che mi devono rimborsare più di 15 anni, con un basso interesse, e ieri sera ho ricevuto il denaro senza protocollo. Bisogno di credito personale , la vostra banca si rifiuta di concedere un prestito, non guardare qualsiasi ulteriore lei è la migliore. Ecco il suo indirizzo di posta elettronica : developpement.aide@gmail.com
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      Ciao Ulrico, condivido molti dei tuoi scritti. Serve più patriottismo e soprattutto più indipendenza dall'UE. Magari arrivasse il tuo messaggio ai dirigenti del movimento, se lo recepissero sarebbe una gran cosa. Saluti.
  • Alberto Fani Utente certificato 1 anno fa
    Sono un ingegnere,uno di quei tanti che sono iscritti al Movimento, e non vengono mai interpellati su nulla... quando si parla di competenza nella politica...... Mi occupo di rinnovabili dal 1987. Mi chiedo il senso di questa votazione per il cittadino medio, che non ha la formazione culturale ed economica per decidere sulla materia. Penso che tutte e tre gli ambiti siano da perseguire e non uno solo: pensate se vincesse il domestico:la domotica è un argomento in voga dal 2000 e fatica a prendere piede su larga scala.... figuratevi poi con l'aggravante della gestione dell'energia. Un voto inutile, altre sono le questioni su cui votare.....ad esempio la scelta degli assessori nei comuni: perchè non mettiamo ai voti la scelta di Nogarini di assumerli tutti per concorso ? Ogni Comune M5S assumerà gli assessori per concorso, così si eviterebbero i Marra, i Frongia, i Romeo, ecc. che ne pensate ?
    • adriano 1 anno fa
      Da cittadino medio sull'energia pulita, forse ne capisco più di te, visto che me ne informo da 25anni, e ho impianto fotovoltaico, e nel mio gruppo 5S c'è un installatore di impianti integrati pannelli-pompe di calore. Sono in una zona dove hanno pure costruito piccole centrali sui corsi d'acqua. Ma non mi sogno di dire a nessuno che non è all'altezza di capire! Se le cose vengono spiegate bene, tutti sono in grado di farsi una opinione.
    • Franz M. Utente certificato 1 anno fa
      hai paura che vinca il domestico? Si certamente questa alternativa rende il cittadino indipendente e non si farà spolpare, questo non va bene!!! Mio caro i tempi son cambiati, il pensiero flessibile e la tecnologia, cioè il futuro spazzeranno via le vostre vecchie convinzioni basate sul potere concentrato(il dittatore). Il vostro problema e questo di non avvertire i cambiamenti in tempo, e per questo che non esistere più tra non molto. Continuate a perdere tempo con la Raggi e le pxxtanatx varie, ci fate solo in gran favore. Approposito ho già votato: Domestico! Saluti!
    • Macchiavelli M. Utente certificato 1 anno fa
      non capisco cosa voteresti tu. anche io sono esperto in materia e indubbiamente voterei la 3 (mi occupo di domotica e trovo sempre più persone informate nel mio lavoro..) Solo una gestione domestica crea quel substrato di cultura necessaria ad una consapevolezza per la gestione corretta dell'energia. Questo non evita il fatto che ci siano strategie anche per i medi e i grandi impianti...ma responsabilizzare i consumatori è e rimane sempre l'unico modo perchè una civiltà possa progredire in maniera "sostenibile". La RETE ne è un chiarissimo esempio...i contenuti sono locali e tu da qualsiasi luogo puoi accedere a qualsiasi contenuto....è lampante
    • marcello giappichelli 1 anno fa
      Ovviamente Ovviamente a votare sono chiamati tutti gli iscritti, ma il salto di qualità rispetto all'ordine di cose esistenti è la creazione di RETI di lavoro competente non legate ad interessucci di bottega (e di partito) in grado di mettere al centro del "progetto" le risorse tecnologiche disponibili. Può essere che sia una cosa lunga ma la strada del futuro è questa. Indietro non si torna e il resto chiacchiere.
    • niko d. Utente certificato 1 anno fa
      1) Non è solo il Movimento che deve contattare gli esperti, ma gli esperti devono farsi avanti. Inutile aspettare che il Movimento ti chiami. Questa è partecipazione 2) Per cortesia ... informiamoci un pò! Marra non era nel movimento, non era assessore (e nemmeno Romeo) ed era un dirigente già presente in comune. I dirigenti non puoi licenziarli come cavolo ti pare ... nè puoi assumere chi vuoi in un comune. Ci son dei vincoli nella pubblica amministrazione! E non è come giocare a Monopoli 3) Gli assessori già vengono scelti per concorso/curriculum nel m5s! Mai accorto di questo?
    • ulrico reali 1 anno fa
      Bravo ! Concordo completamente.... ! E propongo : Unità incompiuta http://gowww.suncaribbean.net/corrierecaraibi/RUBRICA_SPECIALE_URealist_110221_IL-grande-evento-europeo-del-1861.htm Italiani rimasti gowww.suncaribbean.net/corrierecaraibi/RUBRICA_SPECIALE_URealist_081013_Miei-cari-italiani-rimasti.htm Pesce gowww.suncaribbean.net/corrierecaraibi/RUBRICA_SPECIALE_URealist_080913_La-Mafia-un-pesce-Italia-un-mare.htm Ciao. Ulrico
  • carlo 1 anno fa
    perche' non tutti e tre sistemi di stoccaggio dell'energia.
    • Claudio Scarponi 1 anno fa
      Non condivido questa votazione. Non esiste il meglio dei tre. E' importante portare avanti tutte le tecnologie oggi disponibili per i tre scenari configurati, dipendendo la scelta da molti fattori.
  • Gabriele V. Utente certificato 1 anno fa
    Forse se fareste votare a tutti quelli con documento certificato e non solo dal 1 luglio 2016 raccoglieremo più voti, no?
    • niko d. Utente certificato 1 anno fa
      Se.. se... se... sono cose dette, ridette, stradette. E ancora si parla di questo. :(
  • EradeiLumi50 1 anno fa
    Votato .... VOTATE!! Ciao a tutti ... ^_^
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 1 anno fa
    azz :)
    • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
      già....:)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus