Acqua pubblica per tutta l'Italia: si inizia da Roma e Torino

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Federica Daga, portavoce MoVimento 5 Stelle Camera, commissione Ambiente

L'Acqua Pubblica è la nostra prima stella e per lei sono anni ormai che ci battiamo. Adesso possiamo finalmente iniziare a gioire insieme perché Torino e Roma hanno, in queste settimane, raggiunto un importante risultato nella giusta direzione per dare finalmente attuazione alla volontà della maggioranza dei cittadini! Quelli che nel 2011 votarono 2 Sì per l'Acqua Pubblica: uno per scongiurare la privatizzazione dell'Acqua, l'altro per escludere dalla sua gestione la possibilità di fare profitto.

Ebbene sì! Ovunque ha iniziato a governare, il MoVimento 5 Stelle sta facendo l'Acqua Pubblica da tutte le parti, dopo ben 6 anni di immobilismo da parte dei Governi e delle Istituzioni locali e dopo aver visto come il Partito anti-Democratico ha fatto a pezzi la Legge 2212 nazionale lo scorso 20 aprile 2016. Se in Parlamento ci fanno a pezzi l'Acqua Pubblica, allora lavoriamo sulle Regioni e sui Comuni a 5 Stelle.

Lo scorso 9 ottobre il Consiglio Comunale di Torino ha approvato una delibera dichiarando la volontà di voler trasformare il gestore SMAT Spa in azienda speciale di diritto pubblico. Il 27 novembre ecco arrivare anche Roma e la Città Metropolitana. A distanza di 17 anni dalla privatizzazione del gestore idrico della Capitale, su proposta di Roma Capitale, col voto unanime della Conferenza dei Sindaci, è stata approvata l'apertura di un tavolo tecnico di studio per la ripubblicizzazione, luogo fondamentale per verificare tempi e costi per la trasformazione del gestore idrico locale in azienda speciale di diritto pubblico.

Per ripubblicizzare la gestione dell'Acqua ci vorrà il giusto tempo, una rivoluzione lenta ma inesorabile, dato che le politiche di questo e dei passati Governi hanno spinto l'acceleratore sulle privatizzazioni facendole passare per necessarie e ineluttabili, tradendo deliberatamente e sfacciatamente la volontà popolare espressa con il referendum del 2011. Per scardinare 20 anni di privatizzazioni è necessaria determinazione, volontà politica, tanta forza ma soprattutto tanto Cuore e garantire a tutti l'Acqua in quanto fonte di vita e diritto umano universale!

Oggi a Roma e Torino possiamo gioire grazie, oltre che alla forte determinazione dei portavoce, di Virginia e di Chiara, anche all'aiuto dei cittadini che hanno creduto in noi e dei comitati locali che hanno mantenuto il punto e continuato a difendere l'Acqua Pubblica ogni giorno insieme a noi. La strada per la gestione pubblica trasparente e partecipata dell'Acqua inizia da qui!

Siamo determinati a raggiungere l'obiettivo comune nel più breve tempo possibile, prendendo ad esempio le oltre 200 città europee che hanno deciso di invertire la rotta delle privatizzazioni riprendendo in mano la gestione del bene più prezioso.

Non a caso l'Acqua Pubblica è la nostra prima stella e tutti noi vogliamo arrivare fino in fondo!
Avanti tutta quindi nel rispetto della volontà popolare e per l'Acqua Pubblica!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • OFFERTA DI PRESTITO VELOCE 1 mese fa
    .PRIVAT-INVEST FRANCESCO BONI. OFFERTA DI PRESTITO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI. Avete un progetto o una necessità di finanziamento personale ? Potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie, è facile, semplice e veloce. Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi. Per informazioni, recapiti via mail: prestitovostro@gmail.com PRIVAT-INVEST FRANCESCO BONI. OFFERTA DI PRESTITO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI. Avete un progetto o una necessità di finanziamento personale ? Potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie, è facile, semplice e veloce. Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi. Per informazioni, recapiti via mail: prestitovostro@gmail.com PRIVAT-INVEST FRANCESCO BONI. OFFERTA DI PRESTITO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI. Avete un progetto o una necessità di finanziamento personale ? Potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie, è facile, semplice e veloce. Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi. Per informazioni, recapiti via mail: prestitovostro@gmail.com PRIVAT-INVEST FRANCESCO BONI. OFFERTA DI PRESTITO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI. Avete un progetto o una necessità di finanziamento personale ? Potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie, è facile, semplice e veloce. Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi. Per informazioni, recapiti via mail: prestitovostro@gmail.com
  • carlo 1 mese fa
    la privatizzazione dell'acqua, meglio ancora, la privatizzazione degli acquedotti, e' una grandissima carognata che va contro anche alle regole-base del mercato. ad es quella della concorrenza. essendo l'acquedotto uno solo, il cittadino e' "costretto" a rifornirsi da un solo gestore. inoltre, il cittadino non puo' astenersi dal diventarne cliente perche' l'acqua e' un bene primario. carognata, truffa e megatrappolone. come si permettono i nostri politici di vendere (o affittare) gli acquedotti a dei privati? li abbiamo pagati noi con le nostre tasse e quelle dei nostri padri, e quelli che dovrebbero esserne solo i gestori (ripeto il "solo i gestori") li vendono. i nostri politici credono di essere i padroni, non i gestori. roba da matti. l'acqua pubblica non dovrebbe essere neanche in discussione. giu' le mani.
    • Lorenzo Accornero 1 mese fa
      Se non avessimo anche una magistratura collusa,questo crimine bisognerebbe portarlo alla Corte per i diritti dell'uomo. Spesso le bollette di questi gestori sono delle vere e proprie estorsioni. E come lei scrive è INACCETTABILE il regime di monopolio creato con la complicità della politica che rende questi privati unici gestori del servizio idrico senza possibilità di concorrenza. Servizio idrico che LORO mettono nello stesso piano di un abbonamento alla PayTV quando invece deve essere e RIMANERE un servizio primario atto a garantire la DIGNITA' dell'essere umano.
  • Santo Mazzotti 1 mese fa
    Molto bene, perché la lobby dell'acqua e delle fognature diventa sempre più prepotente, in maniera spudorata.
    • Santo Mazzotti 1 mese fa
      Come ha scritto l'Onorevole Di Maio, nel suo articolo “Più piccole opere utili, più felicità: il #Rally riparte dal ponte di Casalmaggiore” del 2 Dic 2017, si stanziano enormi risorse finanziarie per “opere che non vedranno mai luce, ma che drenano miliardi di euro alle casse pubbliche”: in provincia di Brescia, vorrei rimarcare, in particolare sull’asta del Fiume Chiese, due opere costosissime, inutili, dannose e con motivazioni ufficiali, a dir poco, “fantasiose”, quali la terza galleria di presa d’acqua del Lago d’Idro ed il mostruoso progettato mega collettore fognario dal bacino idrografico del Sarca-Mincio al bacino idrografico del Fiume Chiese (v. le cartine a questi link: https://www.dropbox.com/s/beojwylruteiqzl/Lombardia_e_bacini_idrografici_Chiese_e_Sarca-Mincio.pdf?dl=0 ; https://www.dropbox.com/s/379xsjpu4jr90xo/Bacini_idrografici_Chiese_e_Sarca-Mincio.pdf?dl=0) Contro la terza galleria di presa d’acqua del Lago d’Idro si sono avviate varie azioni legali, quali ad esempio il ricorso presso il Tribunale Superiore delle acque pubbliche, il ricorso alla Commissione Europea, la denuncia penale per disastro ambientale, eccetera; ed i lavori, appaltati da tempo, sono fermi. Per quanto riguarda invece il progettato mega collettore fognario dal Lago di Garda al Fiume Chiese, La prego, Onorevole Di Maio, di impegnarsi in Parlamento, affinché i promessi finanziamenti per la salvaguardia ecologica delle acque del Lago di Garda siano subordinali all’impegno al cambiamento del progetto stesso, in maniera da vietare la realizzazione di un mostruoso mega condotto fognario, che causerebbe al Fiume Chiese ed alle sue zone di influenza un disastro ambientale irreparabile. Questo anche al fine di non costringere poi le gente, se appaltati i lavori, ad intraprendere di nuovo le necessarie azioni legali per fermare anche qui i lavori stessi. Santo Mazzotti, Remedello (Bs)
  • Giovanni Verzotti Utente certificato 1 mese fa
    Rilievi sulla giunta 5S di Torino -ingenuità per l’incidente di piazza S. Carlo. Chi risarcirà i 1500 feriti e l’omicidio? -ecologismo da salotto 1) per la gita in aereo durante la stessa partita di calcio, 2) per la raccolta porta a porta dei rifiuti, 3) per mancanza di prevenzione della futura penuria di acqua. - ignoranza 1) per la tassa sulle zone blu, illegittima (art. 3 cost) e illecita (ISEE è stato patrimoniale, non reddito), inasprisce privilegi degli imboscati nelle fasce protette, ignoto il gettito netto per il Comune 2)per il fermo Diesel conseguente all’inizio riscaldamento degli edifici, falso problema che limita la mobilità a un motore più affidabile e con rendimento maggiore del ciclo Otto, minor produzione di CO2 a parità di potenza, carburante più economico, emissioni meno pericolose di altre, come motori a due tempi o “estrazione” del rame. Ostacolando la mobilità mette in difficoltà strutture commerciali con funzione sociale aggregatrice (Le Gru, Le Fornaci…), più sicure e praticabili delle strade cittadine, proteggono anziani e bambini durante le emergenze climatiche. - superficialità per il controllo dei costi e bilanci delle partecipate (es. GTT). - Ignavia 1) per difetto di cooperazione nella riduzione di spreco di energia col riscaldamento, 2) per il centro, i portici e i piccoli supermercati lasciati a bivacco di ladruncoli, vandali e mestieranti dell’accatto, 3) per il Lingotto inaccessibile alle auto, a prezzi di parcheggio ragionevoli,3) per gli ex mercati generali non sottratti ai devastatori , 4) per ulteriore riduzione di posteggi, es. via Meucci e Paoli, in favore di posti auto a pagamento 5) per l’incomprensibile modifica della viabilità nel cavalcavia di corso Grosseto, 6) per strade e giardini che restano gli stessi immondezzai di prima, 7) per muri imbrattati da schizofrenici, invece di murales simili a quelli comparsi nei “I dieci comandamenti” del 3 dicembre. Provvederanno?
    • Giuseppe Flavio Utente certificato 1 mese fa
      Belin... La giunta torinese è responsabile di tutto quel po' po' di roba e non ha neppure un anno di vita? Dev'essere una giunta davvero incapace!!! Va, ritorna nel merdaio del PD!
  • Alessandro D. Utente certificato 1 mese fa
    Dai Ragazzi che ce la facciamo!!! la nostra prima stella!! DAI DAI!!! DAI DAI!!!DAI DAI!!!DAI DAI!!!DAI DAI!!! e una volta al governo sarà ancora piu facile!!!
  • barone zazà 1 mese fa
    Per il momento Napoli è l'unica città che ha riacquisito al pubblico il possesso dell'acquedotto, dando seguito al risultato referendario; tuttavia, il presidente della regione Campania, De Luca, rema contro..... Napoletani aprite gli occhi, il PD è pericoloso ancora, vogliono per forza distruggerci, non gli è bastato quello che ci hanno fatto..... li detesto profondamente, sono peggio di Berlusconi!
  • Michele Orezioso 1 mese fa
    Inizia la vera rivoluzione che vuole il Popolo Italiano.. ELIMINARE IL MERCATO LIBERO...COSÌ VERRANNO SCONFITTE LE MULTINAZIONALI che si arricchiscono impoverendo il POPOLO. È ARRIVATO IL MOMENTO DELLA LIBERAZIONE. GRAZIE M5S.
  • Bussetti Luisella 1 mese fa
    Vorrei sapere quando ognuno potrà pagare l'acqua nella sua bolletta personale della Smat in condominio,in modo da evitare le solite truffe degli amministratori e visto che il costo è molto rilevante-Io pago più di acqua che di gas e luce- 500-700 € all'anno in 2 persone- L'ideale sarebbe che la Smat installasse a tutti un contatore come per tutte le altre utenze-E considerato che il costodell'acqua è quasi la metà del bilancio condominiale-I morosi si pagherebbero la loro quota,invece di camminare in macchinoni e con smart fone-e farcela pagare a noi che viviamo con una minima-e siamo malateSpero che vogliate provvedere a fare in questo modo-Grazie-Luisella-
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    3 Domenica, mentre il Bomba veniva sbugiardato per l’ennesima volta, Repubblica usciva con una nuova, sensazionale inchiesta dal titolo “Così si finanzia la fabbrica delle fake news” e smascherando una pista “che porta a Londra, a Mosca, in Albania” e parte nientepopodimenoché “da una fabbrica di manufatti in alluminio a Terni”. Lì, “in una sera gelida di novembre, durante una pausa di cambio turno, Leonardo, un metalmeccanico di 34 anni, ex punk, la terza media in tasca e i soldi per comprare il primo modem non più di sei anni fa, apre le porte del Sistema”. Perbacco: il Sistema, maiuscolo. Con un modem e la terza media. Roba grossa, “un fiume di denaro”. Del resto “Leonardo di cognome fa Piastrella”, ma attenzione: quando diventa un “cavaliere nero dell’intossicazione online”, si fa chiamare “Ermes Maiolica”, e con quel nome è diventato “il più noto bufalaro italiano”. Infatti “un giorno alla sua porta” indovinate chi “bussa”? “I broker pubblicitari”. In cerca di che? Di “gente che faccia traffico”. Incredibile ma vero: Piastrella-Maiolica avrà solo la terza media, ma ha scoperto una verità sconvolgente. Tenetevi forte: “Più traffico hai, più soldi prendi dalla pubblicità”. Capito come siamo messi? Più gente frequenta un sito o una pagina social, o legge un giornale, o guarda una tv, più aumenta la pubblicità: non è incredibile? E le rivelazioni non finiscono qui: a Londra c’è una società pubblicitaria, la Clickio, filiale di una “casa madre russa, la AdLabs”: e l’hanno fatta entrare in Gran Bretagna, capite? Altre prove del patto d’acciaio Putin-Grillo-Salvini non ne occorrono. Ma Repubblica, generosamente, vuole esagerare: “Da qualche giorno, in Rete ha cominciato a fare capolino un certo Vincenzo Ceramica. Provate a indovinare chi sia”. Escludendo il troppo scontato Piastrella-Maiolica, potrebbe trattarsi di Renzi, per gli amici Er Mattonella.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    2 Attacca Bankitalia per una storia priva di rilevanza penale (il presunto tentativo di fondere Etruria a Pop Vicenza) ed estranea alla sua competenza territoriale (degli organi di vigilanza si occupa la Procura di Roma). E rivela che, nelle sue indagini sulla bancarotta dell’istituto aretino, non è emersa alcuna responsabilità di papà Boschi. Questi infatti era “solo” membro del Cda dal 2011 e vicepresidente dal 2014, mentre i crediti non garantiti erano stati deliberati fino al 2010 (e le successive proroghe firmate dai suoi Cda? Boh). Siccome Rossi non invoca il segreto investigativo, l’opposizione gli domanda degli altri filoni d’inchiesta su Etruria. Ma lui – dopo avere scagionato Boschi sr. – tace. Non ha ancora finito di parlare, ed ecco Renzi e la sua batteria partire come un sol uomo con una raffica di dichiarazioni, tweet e interviste: “Nel crac Etruria i Boschi non c’entrano, è tutta colpa di Visco e Bankitalia”. La Stampa titola addirittura: “La Procura di Arezzo punta Bankitalia” (falso: non è neppure competente, tant’è che ha trasmesso gli atti su Bankitalia e Consob a Roma). Domenica però la Verità scopre che in uno dei filoni di cui Rossi non ha voluto parlare, papà Boschi è indagato per falso in prospetto. Notizia non più coperta da segreto investigativo, perché è già stata comunicata all’indagato con la notifica della proroga delle indagini dopo i primi sei mesi: dunque Rossi ha taciuto un’informazione decisiva e non segreta al Parlamento (lui però dice che ha fatto un cenno col capo), facendo credere che le indagini abbiano totalmente scagionato papà Boschi e regalando un assist elettorale a Renzi. Vedremo se ora il Csm e il Pg della Cassazione si sveglieranno, o continueranno a lasciarsi (e a lasciarci) prendere in giro. E se Renzi & C. oseranno ancora menarla con le fake news degli altri, vista l’iperproduzione della casa. segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    1 ER MATTONELLA Travaglio Più che alla tradizione del bue che dà del cornuto all’asino(anzi al bue),la campagna contro le fake news lanciata dal noto spara-balle Renzi fa venire in mente un brevissimo film dei fratelli Lumière, L’arroseur arrosé (L’innaffiatore innaffiato).O una frase di Carmelo Bene in Un Amleto di meno:“È bello al minatore saltare in aria della sua stessa mina!”.L’altro giorno,sullo scandalo Etruria,il noto bufalaro pensava di aver chiuso la partita grazie alla testimonianza del procuratore di Arezzo alla Commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche,esattamente come quest’estate si illudeva di aver liquidato l’altra affaire che gli leva il sonno,Consip,grazie all’audizione del procuratore di Modena Lucia Musti al Csm Purtroppo per lui,nel breve volgere di un paio di giorni,si è scoperto che entrambi i casi sono più aperti che mai.Su Consip,mentre Renzi e i suoi cari strillavano al golpe militar-giudiziario, bastò leggere il verbale della Musti per scoprire che mai la pm aveva detto ciò che i renziani e i giornaloni al seguito le avevano attribuito:e cioè che il capitano Scafarto e il colonnello Ultimo del Noe l’avevano sollecitata a colpire Renzi con la frase “Lei se vuole ha una bomba in mano e può farla esplodere.Scoppierà un casino,arriviamo a Renzi”.La prima parte della presunta frase sarebbe di Ultimo,datata 2015 e riferita a un filone dell’indagine Cpl Concordia(estraneo a Renzi) passato a Modena.La seconda sarebbe invece di Scafarto,2016,riguardante l’inchiesta Consip a cui l’ufficiale stava lavorando per i pm di Napoli e in cui emergevano i nomi di Renzi,babbo Tiziano e altri del Giglio Magico.Fine del golpe Ora,su Etruria,si replica sullo stesso copione Venerdì il capo della Procura di Arezzo Roberto Rossi,già noto per le bugie e le omissioni rifilate al Csm sul suo conflitto d’interessi di consulente del governo Renzi e di titolare dell’azione penale su Etruria,viene audito in Commissione. segue
  • ROSSANA I. Utente certificato 1 mese fa
    Se invece di andare allo sportello convenzionato vai allo sporteello INTRAMOENIA per la stessa visita nella stessa struttura spesso con lo stesso medico la visita la fai entro pochi giorni!!!! Che è UNA MAGIA??? Si I SOLDI FANNO LA MAGIA posti liberi medici disponibili. e qyelli che pagano il ticket o sono totalmente convenzionati per patologia SEMPRE PIU' TARDI visto che passano avanti tutti quelli che pagano!!!! QUESTO E' IL VERO PROBLEMA DEI TEMPI LUNGHI!!! UNA VERA VERGOGNA CHI HA PERMESSO QUESTA CAVOLO DI INTRAMOENIA!!!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    EFFETTO RENZI. IFQ: In Emilia Romagna dopo il terremoto del 2012, anziché consolidare e restaurare i campanili parzialmente crollati (come si era fatto con successo dopo il terremoto del 1996) si è deciso di abbatterli con la dinamite.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
    E’ assolutamente indecente l’asserzione di Scalfari che la politica è cosa diversa dalla morale. Qualcuno gli dica che, anzi, anche guardando la storia filosofica dei vari sistemi politici, il massimo della moralità è l’utopia politica, per cui nella scala dei valori, lui si situa proprio in fondo
  • ROSSANA I. Utente certificato 1 mese fa
    Se invece di andare allo sportello convenzionato vai allo sportello INTRAMOENIA la stessa visita nella stessa struttura spesso con lo stesso dottore
  • massimo m. Utente certificato 1 mese fa
    Grazie Federica, Virginia, Chiara... per la prima Stella! Le meravigliose 5 stelle polari del MoVimento: "ACQUA Ci battiamo perché l’acqua resti in mano pubblica e venga gestita come una preziosa e fondamentale risorsa per la vita. AMBIENTE Il valore del rispetto dell’ambiente in ogni sua forma, come bene unico e fondamentale per la vita. Anche per le generazioni future. CONNETTIVITÀ La connettività gratuita ad INTERNET per i residenti nel Comune. Seguendo le direttive della Comunità Europea, riteniamo Internet come un Diritto Fondamentale, allo stesso livello dell’acqua e dell’elettricità. Investendo e diffondendo sullo sviluppo della Rete Internet, si avrebbe un aumento della conoscenza e dell’informazione, la nascita di nuove imprese con alto valore di INNOVAZIONE. Grazie alla rete possono essere necessari minori spostamenti per operazioni lavorative (es. Lavoro da casa via internet) o quotidiane (es. Ritiro referto medico). SVILUPPO Le liste a 5 Stelle, si propongono di avviare un processo di cambio dell’economia a lungo termine, rivolto alla decrescita e al concetto del Rifiuto Zero. Al separare il concetto di reddito dal lavoro puntando su un reddito di cittadinanza. Sul puntare al recupero delle risorse finite. Puntare a generare ricchezza collettiva da agricoltura a Km Zero, dal turismo nei suoi vari aspetti di cui il nostro paese è ricco. Spinta a tutti i livelli (pubblico e privato) verso minori consumi, con fonti rinnovabili a scapito delle fonti fossili. Educazione al risparmio energetico con abitudini e accorgimenti quotidiani. TRASPORTI Le liste a 5 Stelle, cercano di cambiare il concetto di spostamento. Di cambiare il modo di muoversi, abbattendo i consumi di fonti fossili e incoraggiando i mezzi sostenibili (bici, bus a gas metano, auto ibride), mezzi in condivisione (car sharing) o mezzi elettrici a impatto zero a noleggio con pagamento costo orario per reale utilizzo".
  • Giuseppe 1 mese fa
    Qui a Diano Marina , amministrazione Lega, l'acqua costa come il vermentino! Belin, per fortuna che Roma era ladrona!!! A riveder le stelle!!!
  • Max Stirner Utente certificato 1 mese fa
    -----IN QUESTO CONTATORE C'E' QUALCOSA CHE NON VA----- Donazioni al 5/12/2017 Donatori € 106741 3183 QUESTO CONTATORE E' FERMO!
    • Veronica2 1 mese fa
      Io ho letto che si aggiorna saltuariamente.
  • Giuseppe C. Budetta 1 mese fa
    LA SINISTRA ED IL POTERE Il nuovo partito DOC: Liberi & uguali (& belli)? Solo faide interne della Sinistra, tra individui con le tasche piene di soldi e di arroganza.
    • Lorenzo Accornero 1 mese fa
      Liberi & Uguali,già dalla pesentazione ho capito che si tratta di un nuovo collettore convogliante merda.
  • Mimi Dilorenzo Utente certificato 1 mese fa
    DEDICATO A CHI NON HA ANCORA CAPITO COS'è M5S Avete presente i partiti con le loro separazioni e accoppiamenti specie in prossimità delle elezioni? con la creazione di nuove sigle? con la fuga e la sosta nei gruppi parlamentari in attesa di fare il salto della quaglia? Ecco, se avete presente tutto questo forse avrete capito che il M5S è tutta un'altra cosa (anche se pure tra noi si erano intrufolati individui che hanno preferito tradire l'impegno d'onore per approfittare della nomina raggiunta al parlamento e godersi tutti i vantaggi della posizione). P.S. - Perchè non mettere sul nostro blog l'elenco nominativo di questi spudorati traditori a loro perenne vergogna?
    • ROSSANA I. Utente certificato 1 mese fa
      PERFETTAMENTE DACCORDO!!!
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
      L'elenco non dispiacerebbe neanche a me. Grazie. W M 5 * * * * *
  • Nadia R. Utente certificato 1 mese fa
    E avevamo pure "vinto" un referendum sull'acqua pubblica... Grazie Virginia e Chiara, siete due stelle del nostro bellissimo firmamento.
  • vincenzodigiorgio 1 mese fa
    Siamo all'acqua pubblica , un risultato fantastico prodromico a altre iniziative in tutti i campi ! Abbiamo constatato che le privatizzazioni sono una sciagura per la gente , qualsiasi comparto privatizzato è balzato a costi esagerati e servizio peggiorato . Ci saranno forti resistenze , dato che chi ha in mano i servizi ne sfrutta al massimo la possibilità di arricchimento con bollette stratosferiche che non trovano riscontro negli altri Paesi . Credo che non caveremo un ragno dal buco se non quando e se saremo al governo .
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 mese fa
    “Se i sindaci della provincia di Latina dovessero decidere di avviare il percorso della ripubblicizzazione della gestione idrica la Regione sarà al loro fianco. L’ impegno della Regione potrebbe essere determinante per garantire un mutuo/finanziamento a sostegno dell’operazione dei Comuni e per questo siamo disponibili. Occorre una svolta e i sindaci devono sapere che noi continueremo a fare la nostra parte”. Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Manterrà la parola? Oppure è solo propaganda elettorale?
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      se è solo per fare un mutuo o un finanziamento...e te credo tutti soldi alla finanziaria e alle banche...non fa una grinza con la politica rignanese! Mica si discute che deve essere pubblica! Hahhha...come al solito il politichese paga;solo se gli Italiani continuano ad abboccare!
  • Concordia Santomaso 1 mese fa mostra
    @ Portavoce Daga concordo: .. tutti noi vogliamo arrivare fino in fondo! Avanti tutta quindi nel rispetto della volontà popolare .. @ Oreste nell’articolo da te linkato ieri, leggo: ..richiesta di totale trasparenza del sito internet, un dogma grillino la trasparenza, però totalmente assente dal blog che ha dato forma al Movimento. .. Insomma non è chiaro chi diriga il blog, chi ne sia responsabile, chi lo finanzi, quanti introiti generi, chi ci collabori, se esistano potenziali conflitti di interesse tra Grillo, la Casaleggio associati che lo gestisce e le materie di cui si occupano i parlamentari penta stellati. Non si sa nulla, pur essendo di fatto l'organo di uno dei principali Movimenti politici italiani. Concordo con te quando dici che: -per quanto riguarda la trasparenza ... beh sappiamo come sono trasparenti gli altri- Benaltrismo a parte, volendo essere intellettualmente Onesti, c’è però da dire che è stato Grillo, e non gli atri, a innalzare il vessillo della -Trasparenza e Democrazia Diretta che contraddistinguono il Movimento 5 Stelle- E che “gli altri, non Trasparenti né Onesti, sono quelli che il M5S vorrebbe mandare Tutti A Casa, Testimoniando ai cittadini, appunto, un metodo di Democrazia Diretta, Onesto e Trasparente. Metodo in cui -un programma deciso dagli iscritti-non può Onestamente significare un programma preconfezionato dall’alto e poi eventualmente avallato dal basso con inverificabili sondaggi o like, bensì un processo Orizzontale, partecipato dall’inizio alla fine su una Trasparente Piattaforma, gestita da responsabili eletti Democraticamente, i quali Garantiscano dati verificabili e una discussione -efficiente ed efficace- delle proposte. Un metodo Coerente alla Finalità statutaria e al principio Orizzontale -Ognuno conta uno-, che non si Testimonia certo con uno oscuro Staff che censura dall’alto il libero pensiero (art. 21 Cost.) e banna chi motiva le proprie critiche a un incoerente verticismo e opacità. Buongiorno
  • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
    Sardegna: Condannata a 4 anni per corruzione. Calabria 2017: Commissariati 26 (ventisei) comuni. Indovinate da chi erano stati eletti? Metti che erano del M5*, che casino ti facevano LORO ed i LORO servi.
    • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
      E' tutta colpa della Raggi o di Putin.
  • Gianfranco 1 mese fa
    Questo succede quando il cittadino entra nelle istituzioni : che il volere dei cittadini viene rispettato . A riveder le stelle . Gianfranco .
  • adina lucchesi 1 mese fa
    « L'intero sforzo della natura è di sbarazzarsi dei falliti della vita, ripulendo il mondo della loro presenza e facendo spazio ai migliori. » (Herbert Spencer). Speriamo sia vero, lo desidero soprattutto per le nuove gemerazioni,con tutto il cuore. E mi auguro che mi resti tempo per poterlo vedere con i miei occhi. Lucchesi Adina
  • Giuseppe Grasso02 Utente certificato 1 mese fa
    Grazie.
  • Veronica2 1 mese fa
    Ieri è stata la giornata della vittoria del no. Non ne avete parlato, credo sia grava. Si dovrebbe indire una festa nazionale ogni 4 Dicembre. A un anno di distanza, la Commissione sulle banche, riesce a far emergere l'obiettivo che il processo a favore del Sì, aveva innescato. Come aveva sempre denunciato il m5s, questo sistema finanziario aveva molti aspetti inquietanti, che emergevano nel tempo. Credo che sia stato ben studiato. Si è avvalso di provvedimenti di organi europei ecc. per approfittare del'indebolimento dei poteri di controllo della vigilanza italiana, e far cassa a tutto spiano.Quello che mi meraviglia molto è Draghi che non poteva non conoscere quello che succedeva a livello europeo e del calo di poteri di controllo da parte degli enti italiani. E' una deriva che va avanti senz'altro dal 2009, quando con la scusa di crisi finanziaria si accentrano i poteri dello stato. Chi decide sono gli esecutivi, a livello comunale, regionale e statale. Lo sapete anche voi che chi legifera è il governo. Si vuole una repubblica presidenziale e si sarebbe tutto concluso con l'applicazione della riforma della costituzione, voluta da jp morgan e dalla ministra delle riforme, curiosamente boschi. Parimenti nel tempo, sono stati fatti acquistare prodotti tossici dalle pubbliche amministrazioni, lo sappiamo quanti sono, chi li ha sottoscritti, quanti soldi ci hanno succhiato? C'è ancora tanto da fare e scoprire, andate avanti. Bravissimo il m5s, ripeto il 4 Dicembre dovrebbe essere istituita una festa nazionale. .
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      IL 4 Novembre è la Caporetto del PD Renzuscolano!
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
      Mi convinco sempre più, che il buon Renzino si sia dissociato dalla realtà, ha perso totalmente il contatto con la terra, vola per conto suo a 3.000 ml., oramai è come i draghi delle favole, bisogna tirarlo giù a colpi di fionda. W M 5 * * * * *
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa
      Renzi non si è arreso e all'ultima Leopolda ha dichiarato che le riforme costituzionali sono importanti e che, se riavrà il Governo, ripartirà da lì Credo che la tranvata che ha avuto finora non sia sta sufficiente e che abbia bisogno di una ancora più forte.
  • Vincenzo Zerbetto 1 mese fa
    Le alluvioni ci saranno e ci sono sempre state ma la differenza è che l'acqua ai tempi nostri nn ha più sfogo nei fiumi e nel mare xché viene fermato il suo flusso naturale dalle costruzioni fatte in luoghi nn adatti, ovvero case palazzi i fossi laterali alle strade tubazioni fogne ecc. Sarà sempre peggio se nn troviamo il modo di far scorrere l'acqua nei punti dove nn puo nuocere. Un sistema sarebbe anche quello di convogliare in bacini l'acqua piovana ed fare delle scorte che possano servire nei momenti di siccità. Es. Grandi canaloni tipo strade dove l'acqua può correre e versarsi in posti ben precisi.
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
      Tutto bello quello che scrivi, Con questa classe politica degli immobili, non si farà mai nulla , questi pensano solo a riempire la loro borsa del destino delle popolazioni non gli frega nulla. Solo il Movimento si potrà occupare dio questi problemi, il Movimento non è invischiato con nessuna lobby ed è per questo che risolverà i problemi dell'Italia. W M 5 * * * * *
  • Paola Zito 1 mese fa
    "Le parole sono la più potente droga usata dall'uomo!" (RUDYARD KIPLING) Determinanti sono I "fatti" e... l'ascolto! AD MAIORA! Paola
  • Sandro bi 1 mese fa
    Lavoro. Corruzione.acqua pubblica.
  • giuseppe belotti Utente certificato 1 mese fa
    Cara Raggi, se c'è voluto un anno e mezzo per formare un tavolo tecnico che studi i tempi ed i costi per rendere pubblica l'acqua, nonostante i problemi che avete avuto questa estate, credo, purtroppo, che Roma non potrà aiutare molto il movimento 5 stelle nella augurabile vittoria delle prossime politiche. O vi date una mossa oppure evitate proclami di cui abbiamo già la nausea per quelli quotidiani del partito di governo. Dite che gli altri hanno premuto sull'acceleratore per privatizzare, voi premete forse sul freno? Auguri a tutti noi, Beppe.
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa mostra
      Non hai neppure la più pallida idea su che ostruzionismo devono lottare i 5 Stelle, ogni delibera , ogni idea viene sistematicamente osteggiata o boicottata, la Casta si vede persa e lotta con ogni mezzo per screditare distruggere annullare il Movimento. Noi insignificanti (parlo per me) , abbiamo il dovere nel nostro piccolo, di portare avanti le idee del Movimento nel nostro ambiente di lavoro e di vita. E' una lotta di liberazione. W M 5 * * * * *
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      e come al solito si debbono dare una mossa chi già si impegna? Ma per favore...alza il culo;sei come tutti gli italiani che amano ancora la pappa cotta!
  • webstudio45 1 mese fa
    Il nuovo partito degli ex piddini si chiama: "Liberi e Uguali, Grasso e Magro, Salsiccia e Cotechino"
  • Terry E. () Utente certificato 1 mese fa
    Sono fiera e orgogliosa che voi ci rappresentiate. Vi abbraccio! Grazie.
  • guido ligazzolo Utente certificato 1 mese fa
    la strada è quella giusta, continuate così.
  • roberto 1 mese fa
    parole tante ma fatti zero. e' un anno che raggi a roma ha il controllo di acea , ma la situazione non e' cambiata. perche' non cambiate i vertici di acea? li comandate voi ma oltre i comunicati i fatti rimangono a zero.
    • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
      Caro imbecille lo sai che i vertici di Acea sono Dirigenti comunali con tanto di contratto firmato? Lo sai che i contratti vanno rispettati? Non sai un cazzo!
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
      Eccone un altro che vive fuori dal mondo, torna dai tuoi che li fai contenti. W M 5 * * * * *
  • bertu dei brughi Bric del Vento 1 mese fa
    Sarà dura. La filiera estorsiva dell'associazione a delinquere è arrivata anche sull'acqua. L'Iren è arrivata a far pagare l'acqua due euro a mc con parametro base di un consumo di 92 mc annuali a utenza. Se una famiglia è composta da 4 persone significa che è stato calcolato un consumo di 63 litri al giorno a testa. Troppo poco per le esigenze soprattutto dei giovani e dei fabbisogni di una famiglia media. Dopo il primo supero e' un bagno di sangue!!!!!! L'unico rimedio è l'acqua pubblica!!!!! Anche questa deve essere una priorità quando saremo al governo!!! Fuori dall'acqua i soliti raccomandati con stipendi da favola , piazzati anche a fini elettorali!!!!! Che l'Inse!!!!!
  • unodeitanti 1 mese fa
    unapromessa è legge per il M5S.. possiamo fidarci!
  • undefined 1 mese fa
    Tavolo tecnico per ripubblicizzare l'acqua ... spero duri poco e si concluda entro questo mandato perché dubito che dopo l'esperienza Raggi i romani rivotino 5S. Firmato: un grillino intellettualmente onesto.
  • giorgio campo 1 mese fa
    Caro Grillo, non per smorzare il tuo entusiasmo, ma c'è chi ha mantenuto l'acqua pubblica molto prima delle tue sindache, e si chiama Luigi de Magistris. Finora è Napoli l'unica (grande) città ad aver dato piena attuazione al referendum del 2011,e lo ha fatto dal primo momento da quando si è insediato, cioè 6 anni e mezzo fa. Giusto per amor del vero.
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
      In questo caso , complimento al sindaco di Napoli, non pensare che ci dispiaccia, chi difende l'interesse del popolo è un amico. W M 5 * * * * *
  • NUCCIO N. Utente certificato 1 mese fa
    Un esempio da prendere un considerazione è la procedura che ha attuato il Comune di Parigi. Infatti dopo tanti anni di vergognosa gestione privata ( solo profitto e zero migliorie) da anni ha ripreso la gestione pubblica. Se Virginia & Chiara avranno successo tutti i Comuni d'Italia vestiranno 5 stelle. Coraggio! Tifiamo tutti per Voi.👏👏👏👏👏
  • Beppe A. Utente certificato 1 mese fa
    http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/balla-balla-bilderberg-grillini-incontrano-fondi-investitori-162277.htm come sono lontani gli incontri in diretta webcam
  • oreste .. Utente certificato 1 mese fa
    Bisognerebbe convogliare l'acqua piovana in serbatoi da usufruire in caso di carestia! Invece siamo grandi, lasciamo che vada tutto in mare insieme ai liquami e alle acque reflue delle industrie...siamo degli assassini che non pensano al futuro e ai cambiamenti climatici!
    • pericle seneca () Utente certificato 1 mese fa
      In effetti la legge Galli del 1994 prevedeva nelle nuove costruzioni due tubazioni, una per l'acqua ad uso potabile e l'altra di recupero per i servizi. Ma evidentemente era una cosa troppo semplice ed il risparmio avrebbe danneggiato troppi interessi !
  • Ivo sanna Utente certificato 1 mese fa
    Bisogna davvero mettercela tutta x vincere le prossime elezioni,solo così si potrà legiferare x riavere l'acqua pubblica.Il sistema attuale ci porterà a livelli mondiali alle guerre dell'acqua,saranno le prossime guerre dopo quelle del petrolio!Certo e che con il riscaldamento terrestre e inquinamento globale,l'acqua sarà sempre più scarsa..x ciò vogliono privatizzare il commercio di un bene comune.Noi in sardegna abbiamo dighe sufficienti, anche se ci sono cicli di siccità,si potrebbero autorizzare i collaudi di molti invasi che ora vengono riempiti a metà, proprio x giustificare rincari in bolletta.Ciao a tutti
  • francesco m. Utente certificato 1 mese fa
    Oltre ad essere pubblica è necessario anche alzare la qualità dell'acqua che arriva al rubinetto in modo da evitare di dover spendere centinaia di euro per acqua in bottiglia con relativo aumento di rifiuti o installazione di apparecchiature che modificano i parametri di legge e che nessuno poi controlla !
  • francesca Marcellino Utente certificato 1 mese fa
    SENZA L'ACQUA SI MUORE GRAZIE
  • Marcello Lombardi 1 mese fa
    L'assurdo è dover gioire quando un referendum aveva palesato la volontà dei cittadini. Fiero di essere rappresentato da due persone in gamba.
  • silverio mazzella 1 mese fa
    Da noi Acqualatina non molla e i sindaci dei comuni della provincia di Latina dicono che non è possibile sganciarsi perché ci sono contratti da rispettare. Tra un po' faranno anche una specie di dissalatore che oltre all'indubbio impatto ambientale farà salire i prezzi perché Acqualatina diventerà produttore di acqua. ( Vivo a Ponza ) Io penso sempre al referendum e al perché li facciamo se poi la nostra volontà non vale nulla.
  • giovanni . Utente certificato 1 mese fa
    GIUSTISSIMO L'ACQUA DEVE ESSERE PUBBLICA GIUSTISSIMO L'ACQUA DEVE ESSERE PUBBLICA GIUSTISSIMO L'ACQUA DEVE ESSERE PUBBLICA BRAVISSIME
  • Roberto Rainoldi 1 mese fa
    Credo che i passi si possano rendere più spediti, Ritornare al pubblico su trasporti, acqua ed energia, sia indispensabile per costruire un nuovo modello per stare insieme. Vale la pena di avere l'aiuto di tutti i militanti di buona volontà. Credo sia giunto il momento di aprire un finestra sul Paese, non un piccolo spiraglio.
  • undefined 1 mese fa
    12 commenti in 3 ore. Il blogghe è morto!!!
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa
      Penso che ieri ci sia stato un intoppo nel blog, ho fatto ben 5 tentativi per postare ,nessuno è andato a buon fine , alla fine ho rinunciato. W M 5 * * * * *
  • DANIELE PRESENTINI 1 mese fa
    avanti così, con determinazione e senza tentennamenti; bravissime virginia e chiara, ottimo *****!
  • Luigi Licci 1 mese fa
    Spero che non intervenga(ilSignore)Che dice che piove troppo e cè abbastanza acqua per tutti.
  • Adelaide C. Utente certificato 1 mese fa
    La prima stella rilucente di luce propria!Onore e gloria a due ragazze "speciali".Grazie.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 1 mese fa
    ...MO QUESTE SE LE VANNO PROPRIO A CERCARE LE ROGNE .....PER FORTUNA ..GRANDISSIME
  • ROSSANA I. Utente certificato 1 mese fa
    BENISSIMO!!!
  • giorgio peruffo Utente certificato 1 mese fa
    Me lo ricordo il referendum per l'acqua pulica vouto dagli italiani al 95%. E che fanno i partiti? Se ne fregano e privatizzano lo stesso e poi sostengono che l'Italia non è una Repubblica delle Banane. Forse hanno ragione, una Repubblica delle Banane è più seria.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 1 mese fa
    "il MoVimento 5 Stelle sta facendo l'Acqua Pubblica da tutte le parti"..questo tratto di frase,.. non si poteva mettere un pò meglio ? ...azz....
    • terenzio eleuteri Utente certificato 1 mese fa
      Non è che se tratta......de pipi..........
    • Adelaide C. Utente certificato 1 mese fa
      L'ho notato anch'io.
  • Nello R. Utente certificato 1 mese fa
    create sinergie tra città a 5 stelle anche per gli investimenti nel settore si risparmia e si fa prima anche per anche normative
  • Riccardo Alfonso 1 mese fa
    La sfida: Il ritorno di Berlusconi Oramai è una certezza: Berlusconi for Presidential election, del Consiglio, per intenderci. Qualcuno, pensando agli anni che ha, ironizza, ma non dovrebbe, in quel senso intendiamoci. Lasciamo perdere cosa potrebbe dirci la Corte europea dei diritti dell’uomo, oramai è già deciso e nessuno potrà ostacolarlo. L’uomo che più degli altri ha varcato la soglia delle aule giudiziarie subendo qualche condanna, varie assoluzioni e giudizi sospesi per prescrizione è riuscito, nonostante tutto, ad entrare nel cuore, e dicono nelle menti degli italiani, tanto che il suo fido amico e collaboratore Renato Brunetta ci fa notare che in tutta la sua carriera l’illuminato ha accumulato ben 200 milioni di voti da parte dei suoi elettori. E quello che di certo non guasta è diventato un Paperon dei Paperoni nella galassia dei ricconi del nostro tempo passando da palazzinaro in quel di Milano a patron delle televisioni private e dell’editoria, dai libri, con la Mondadori, ai giornali diventando persino il socio “occulto” di quel quotidiano “La repubblica” che tanto lo ha criticato ma che ora per bocca di un altro ottuagenario, Scalfari per la cronaca, gli promette il voto e quello dei suoi lettori. Tutto questo, presumo, è dettato dalla logica del nostro tempo che lo considera un vincente mentre a noi tocca il ruolo non certo esaltante di perdenti. Ed è davvero un’ironia della sorte che a dargli fama e onori non sono i suoi compagnucci miliardari ma proprio il popolo dei perdenti che si chiamano modesti pensionati, giovani precari, disoccupati, lavoratori in nero e le massaie alle prese con i magri bilanci familiari. A tutti costoro da venti anni ha promesso pensioni più alte, milioni di nuovi posti di lavoro, tasse più basse per tutti e la gioia di vederlo sorridere con la sua aria di eterno giovane. E noi da vent’anni e ora per altri cinque continueremo a crederci: E’ Berlusconi. (Centro studi politici e sociali della Fidest)
    • daniela g. Utente certificato 1 mese fa
      bisognà avvisà a chi ha scritto er pezzo de cambià spacciatore
    • andrea a44 Utente certificato 1 mese fa
      davvero pensi che ...si' il morto che cammina? ha ha ha ha ha uuuuuuuuuu
  • terenzio eleuteri Utente certificato 1 mese fa
    NON FATELO SAPERE IN GIRO......NON TURBATE I MEDIA!
  • gianluigi f. Utente certificato 1 mese fa
    Grandissime è bellissime.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus