Parlamento illegittimo, Napolitano illegittimo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

napolitano_illegittimo.jpg

"Dopo la sentenza della Corte Costituzionale anche la Cassazione è intervenuta per dichiarare l'avvenuta violazione da parte del Porcellum dei diritti dei cittadini, dei singoli cittadini italiani, in materia di voto. Rispetto alla declaratoria di illegittimità della legge elettorale da parte della Consulta, la sentenza della Suprema Corte n. 8878 del 2014 ci consente, pero', un passo avanti.
Non solo il Porcellum è incostituzionale, esso ha violato i diritti di ciascuno di noi. La Cassazione ha accertato, cioè, l'illegittimità non tanto della legge in se stessa (accertamento già svolto e spettante alla Consulta), quanto dei suoi effetti. In primo luogo, gli effetti sul diritto di voto dei singoli cittadini. Ma, appare evidente, anche sulla legittimità dei parlamentari eletti per effetto della legge elettorale.
La Corte, certamente, riprende la teoria del "fatto compiuto" con cui la Consulta aveva "salvato"di fatto i deputati e senatori eletti con il Porcellum, ma insiste al contempo sull'avvenuta violazione del principio di rappresentanza. Insomma, si ripropone il problema che lasciava aperta la sentenza della Corte Costituzionale: come si può sostenere la legittimità (politica) del Parlamento eletto con una legge che ha violato il principio della rappresentanza democratica, calpestando direttamente i singoli diritti individuali? È davvero sufficiente ricorrere a una posticcia teoria giuridica?
Certo è che la Cassazione ripropone la questione, la rimette nuovamente sul tavolo della politica. Come si può pretendere che i nostri parlamentari, i nostri attuali deputati e senatori, siano legittimati, oggi, ad approvare una nuova legge elettorale? Come giudicare l'Italicum? Non è esso stesso un "effetto" del Porcellum? Avremo alla fine una nuova legge elettorale approvata da un Parlamento illegittimo (ma "legale")?
La sentenza offre una sponda politica all'affossamento definitivo dell Italicum, la legge elettorale promessa da Renzi entro febbraio e di cui ormai nessuno più parla. Si sa televisioni e giornali devono propagandare tutti i giorni una nuova riforma realizzata da Renzi per gettare fumo negli occhi degli elettori, quando al momento non ne ha realizzato neanche una. L'Italicum doveva essere la prima grande riforma. In realtà si trattava di una controriforma fatta per spartirsi tutto lo spazio politico tra PD e Forza Italia eliminando il M5S. Ma poiché ora ci si rende conto che la forza del Movimento è tale da poter arrivare al ballottaggio, ecco che l'Italicum deve essere abortito. Non sanno come dirlo agli italiani, non sanno come ammettere che stavano facendo una legge non nell'interesse generale del paese, bensì nell'interesse di due forze politiche che sono corresponsabili della distruzione del paese. E che ora sono ancora lì grazie alla rielezione di un Presidente che non garantisce l'unità della Repubblica, bensì gli interessi di due bande che vogliono continuare a spartirsi il bottino.
Ma ecco ora una sentenza della Cassazione che torna proprio a fagiolo e ribadisce quella della Consulta, insistendo al contempo proprio sul tema delle garanzie di rappresentanza che devono essere date ai cittadini.
Renzi e Berlusconi dopo aver perso le elezioni europee potranno sempre dire, accusandosi a vicenda, di averle perse perché il cammino delle riforme è stato bloccato e sosterranno dunque che non resta altro da fare che andare a elezioni anticipate. I due compagni di merenda opteranno allora per quel sistema proporzionale uscito dalla sentenza della Corte costituzionale sapendo che in questo modo potranno continuare a governare insieme, come di fatto ormai stanno già facendo da anni.
Potrà il popolo italiano continuare a sopportare ancora a lungo una tale situazione? Quando mai potrà aver fine quel "colpo di stato permanente", quello stato d'eccezione che ormai nel nostro paese sembra essere diventato l'unica regola?" Paolo Becchi

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • rossi vito 3 anni fa mostra
    Mi dispiace Piero ma se pensavi di avere fatto un discorso da "GANZO" come tutti quelli che dopo ti hanno osannato,questa volta l'hai fatta proprio "fuori".Gia' che c'eri potevi citare come rovina dell'Italia anche il "MULO" che non ti fa piu' vendere i cd A 30 euro l'uno e che ne dici di tanti tuoi "colleghi" evasori? La vera miseria non sono gli 80 euro di Renzi che vi fanno rosicare giorno e notte. Questi; se a molti possono significare una spesa settimanale in piu',per gente come voi possono essere la mancia da lasciare al posteggiatore.NO, la vera miseria sono quelli che pagano ancora 80 euro per venire ad ascoltare te o quelli che fanno comizi a pagamento. SIGNORI SI NASCE NON SI DIVENTA.
    • uno di noi 3 anni fa mostra
      nessuno ti obbliga ad ascoltare niente, se ti piace ci vai..... si chiama libertà. a te invece piace essere obbligato a pagare il furto dei rimborsi elettorali. un partito, grazie ad esso è il terzo possessore di immobili dopo Stato e Vaticano..... mentre molti Italiani dormono in macchina con i loro bambini. VERGOGNATI!
    • lorenza m. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ma vai a scrivere da un'altra parte và....
  • anna sono Utente certificato 3 anni fa
    Aiò a votareeeeereeeeeeeeeeeeeeeeeee
    • anna sono Utente certificato 3 anni fa
      Còntadi ja imbriagu.
    • Tullio Verona 3 anni fa
      Ajò andamusu a biere si es beru ke binchies boisi!! Ahahahahahahahahahahah
    • Tullio Verona 3 anni fa mostra
      Ajò andamusu a biere si es beru ke binchies boisi!! Ahahahahahahahahahahah
  • Tullio Verona 3 anni fa mostra
    Secondo me Becchi parla benissimo, finchè non parla male di noi. Anche Santoro qualche volta ha parlato bene, ora invece è un cretino. La Gabbanella lo stesso, finchè ci faceva comodo era brava, la volevamo persino presidente... ora pussavia! E Rodotà lo stesso, amici finchè ci coccolava, poi ci ha lasciato senza merendina. Poveri noi grillini... Che dura la vita di chi vuole avere sempre ragione!!!!!!
    • Tullio Verona 3 anni fa mostra
      Povero lucarho.... povero... Costretto a stare qui a far da paladino contro i pericolosi troll piddini.... Poveraccio... Dai impegnati di più, magari ti scappa un extra! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    • uno di noi 3 anni fa mostra
      hai ragione tu noi copiamo gli slogan voi copiate i metodi p.s.: i calzini che indossi in questo momento sono uguali a quelli che indossava hitler, stai + attento.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa mostra
      povero trollino ....povero...
    • Tullio Verona 3 anni fa mostra
      L'olio di ricino è stato già usato da pazzi esaltati che gridavano "Vincere e vinceremo" "In alto i cuori!" e gran parte dei restanti slogan che avete fatto vostri. Quindi?
    • uno di noi 3 anni fa mostra
      pensa alle liste di proscrizione in cui avete messo Pelù..... a quando passerete all'olio di ricino? te gusta e...?
  • Tullio Verona 3 anni fa mostra
    Secondo me Becchi parla benissimo, finchè non parla male di noi. Anche Santoro qualche volta ha parlato bene, ora invece è un cretino. La Gabbanella lo stesso, finchè ci faceva comodo era brava, la volevamo persino presidente... ora pussavia! E Rodotà lo stesso, amici finchè ci coccolava, poi ci ha lasciato senza merendina. Poveri noi grillini... Che dura la vita di chi vuole avere sempre ragione!!!
  • Tullio Verona 3 anni fa mostra
    Secondo me Becchi parla benissimo, finchè non parla male di noi. Anche Santoro qualche volta ha parlato bene, ora invece è un cretino. La Gabbanella lo stesso, finchè ci faceva comodo era brava, la volevamo persino presidente... ora pussavia! E Rodotà lo stesso, amici finchè ci coccolava, poi ci ha lasciato senza merendina. Poveri noi grillini... Che dura la vita di chi vuole avere sempre ragione!!!!
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    leggo il professor Becchi e son felice!!!!
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      nn ho capito fausto!!
    • Fausto O. Utente certificato 3 anni fa
      Luca hai così tanti fans e così sfegatati che ti copiano persino il nome... ONORI SENATORE DEL BLOG!:)
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      nn preoccuparti gino,tu non conti mai.fidati.
    • Gino er Grullino 3 anni fa mostra
      E' un grande, finchè da ragione al tuo amatissimo. Il giorno che magari oserà dire qualcosa di contrario.... ti passerà la libidine. Non preoccuparti, è una reazione normale tra i grulli.
  • Rossana V. Roma 3 anni fa mostra
    Evvai pieropelù nuovo mito grullico! Ooooooh ma guarda guarda... Piero Pelù frequentava Gelli.... Proprio lui che chiama Renzi il boyscout di Gelli... Non è che ce l'ha con lui perché non gli ha rinnovato la direzione artistica e ci perde qualche migliaio di euro? Ma noooooooooo, dai non pensate male che i grullini qualche giustificazione la trovano SEMPRE! https://www.facebook.com/photo.php?fbid=622881504461504
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus