Stop alle #GrandiOpere

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

renzipadrino.jpg

Lupi se ne va! O resta comunque? Come l'eclisse di oggi che nasconde il sole ma dura solo lo spazio di una mattina? La scena di Lupi che da le dimissioni e, intorno a lui, tutti che si complimentano per il nobile gesto, per la sensibilità politica degna di un De Gasperi ma... abbondiamo, anche di un Cavour, fa letteralmente schifo. Ercole Incalza, capo della struttura tecnica di missione che cura le Grandi Opere, è finito in galera. Le Grandi Opere (25 miliardi di appalti e 10 miliardi di cresta, il 40% in più del valore effettivo) sono il vero bersaglio dei partiti, il bottino per ora sotto il (parziale) controllo di Comunione e Fatturazione. E' come al tavolo dei mafiosi, si sacrifica uno dei commensali (Lupi) per continuare a mangiare. Certo, lo si bacia e lo si abbraccia, l'unica condizione è che si levi al più presto dalle balle. In realtà qui si va perfino oltre alle scene del Padrino. Renzie non si presenta neppure a tavola (oggi non sarà in Parlamento, ma a Bruxelles da dove ha commentato "Scelta saggia"), non lascerà quindi neppure le impronte digitali su qualche scranno di Montecitorio. La domandina da farsi è ora: "A chi risponderà in futuro la struttura tecnica che faceva capo a Incalza?" Forse a Renzie? (*) Come diceva Andreotti "A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si indovina". Questione di giorni e sapremo se aveva ragione la buonanima di Andreotti e se la struttura del magna magna risponderà alla presidenza del Consiglio. Le Grandi Opere Inutili sono il vero carburante dei partiti e delle cooperative rosse e bianche confederate. E' un immenso giro conto in cui c'è spazio per tutti: tangentisti, criminalità organizzata, partiti (anche attraverso il voto di scambio, lavoro per voti), affaristi riciclati. Chi le gestisce può gestire l'Italia.
Quasi nessuno ha ancora messo in discussione in questi giorni la totale inutilità della Tav in Val di Susa, del Mose in Veneto, dei costi esplosivi della ormai leggendaria Salerno - Reggio Calabria. Ci si è soffermati su un Rolex da 10.000 euro e su Mariangela lupi. Va bene farsi prendere per il culo, ma, come diceva Totò, "Ogni limite ha una pazienza". In Parlamento vanno discusse tutte le Grandi Opere in essere, la loro utilità, i loro costi, a chi sono andati i soldi. Queste cattedrali nel deserto sono state pagate e saranno pagate con i sacrifici degli italiani strangolati dalle tasse, italiani che combattono giorno per giorno per mantenere le loro famiglie, mentre questi delinquenti si arricchiscono.
(*) Poco fa... Fil (RADIOCOR) 20-03-15 13:56:57 (0280)NEWS 3 NNNNBruxelles, 20 mar - Renzie: "Oggi al mio rientro a Roma assumerò l'interim del ministero di Maurizio Lupi. Poi lunediì andrò, come era già in programma, a parlare con il presidente Mattarella. Nelle prossime ore faremo le scelte conseguenti". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi parlando con i cronisti al termine del Vertice Ue.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • klaus k. Utente certificato 2 anni fa
    L'età della pensione sale a 66 anni e 7 mesi SIAMO GLI UNICI AL MONDO.....Cucu',cucu' ...la pensione non c'e' piu'...Per la Casta c'e' sempre,anche dopo giorni uno di lavoro...Quand'e' che si va a prenderli casa per casa ?
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      una vergogna assoluta!!!piddini miserabili che li votano ancora!
    • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
      Atomica sui palazzi e il gioco è fatto
  • bruno p. Utente certificato 2 anni fa
    SOGNO O SON DESTO? L'Italia deve essere in preda ad una allucinazione collettiva non si può spiegare altrimenti. Un ministro di una delle strutture più importanti del paese dove girano miliardi di euro e una miriade di appalti si è dimesso per corruzione e tutto continua come se nulla fosse accaduto. E' come avere una macchina che è un rottame,ci fai una verniciatina,cambi qualche pezzo tanto per metterla in moto e poi la vendi al primo pollo che ti capita. E' la stessa cosa che ci vogliono rifilare. Possibile che non si riesce a capire che i vertici di questa elefantiaca macchina chiamata CIPE devono essere completamente azzerati? Il ministero delle infrastrutture è una immensa cloaca di corruzione forse si salvano gli ultimi della catena ma è la catena che è compromessa. Non solo il vertice ma è l'intera squadra dei sottosegretari che deve essere azzerata tutti corrotti perchè tutti complici sopratutto del silenzio che dura da decenni. Tutti per quieto vivere e per felice stipendio,nessuno denuncia,nessuno che abbia il coraggio di spezzare questa maledetta catena di uso ed abusi che asfissia il paese e lo paralizza dal punto di vista della produttività. Soldi scippati al welfare,alle emergenze,alla sanità per arricchire questa imprenditoria di merda che ride quando ci sono terremoti e morti e non vede l'ora di spalmare cemento sul territorio come a voler sotterrare le proprie colpe. Ma siamo proprio fuori di testa. Abbiamo un governo e un parlamento di perfetti sconosciuti che legiferano in piena corruzione accertata,scandalo dopo scandalo,arresto dopo arresto tenendosi per mano nel macabro ballo attorno al capezzale della nazione. Non basterà il sorrisetto di Renzi o un "eroico" gesto di un ministro per sedare la rabbia degli Italiani.
    • PETERPAN 2 anni fa
      tutti a casa e punto, ottima analisi cmq.
    • Enzo Chiesino Utente certificato 2 anni fa
      Hai ragione da vendere.
  • Vincenzo Matteucci 2 anni fa
    La "non obiettività della stampa" nei confronti dei rappresentanti del M5S. Ieri abbiamo potuto leggere su questo Blog l'intervento magistrale di Alessandro Di Battista http://www.beppegrillo.it/2015/03/eclissidilupi.html Oggi "Il Secolo XIX" , ad opera di Mattia Feltri, a pag. 2 ha scritto un "pezzo" che ha cercato di "ridicolizzare" Di Battista : " ....I grillini sono rimasti lì, a reggere muti gli occhi dell'avversario e a concedergli l'onore delle armi. Il resto era l'atto dovuto di uno dei suoi più popolari, Alessandro Di Battista, per il quale non esistono eccezioni all'uso del disprezzo come attestazione della sua distanza ormai a buon mercato. Mentre i politici si arricchiscono di mazzette, gli italiani si ammazzano per disperazione o si attaccano alle slot machine, ha detto ai vertici del suo pensiero espresso con ambizioni poetiche e pop : " Lei oggi è una pietra che rotola". Lascio a chi ci legge, "commentare" il pensiero del giornalista. Il tutto denota che sono in "tanti" ad aver capito che ormai il M5S NON LO FERMANO PIU' perché sta diventando sempre più POPOLARE e quindi , per loro , PERICOLOSO ! ! ! Forza Alessandro Di Battista, vai avanti così ! E quando riusciremo VERAMENTE a mettere le mani nell'ENORME scandalo dei 98 miliardi di euro delle slot machine, ne vedremo delle belle ! !
    • Nicola Nicolini Utente certificato 2 anni fa
      Concordo pienamente con te. L'intervento di Di Battista è stato eccezionale e i media hanno il TERRORE di farlo ascoltare integralmente. Troppi italiani si sveglierebbero dall'ipnosi indotta dalla tv di regime e manderebbero finalmente a casa non solo Lupi ma tutta la cricca al potere.
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 2 anni fa
    STOP ALLE #GrandiOpere E meno male che sul Blog non abbiamo letto "Vittoria", "Asfaltato Lupi", sarebbe stato inopportuno, qui non si vince un caxxo, c'è la sorte degli italiani in ballo! Quando scrivevo che tappare una buca sulla strada ci costa 10/15 mila Euro, che le spese di cancelleria del comune di Pomezia sono passate da un milione a 50 mila euro, a quello mi riferivo. Quando dico di entrare in concorrenza, dico di creare lavoro organizzandoci in Civic Company che offrono il lavoro al giusto prezzo, senza lasciare la torta agli amici degli amici + la dovuta stecca. Quando dico che un servizio di nettezza urbana privatizzata ci costa 10 volte tanto, so quello che dico. Bisogna creare un sistema di lavoro virtuoso per la Pubblica Amministrazione, la ASL non può pagare le siringhe 10 volte il loro prezzo. Le tariffe applicate a TAV, EXPO, Salerno-Reggio Calabria e tutte le Grandi Opere sono solo l'evidenza, ma nella P.A. funziona tutto così, dalla più piccola fornitura all'appalto più grande! Ovviamente se nessuno viene messo in condizione di "partecipare", tutto questo lavoro resta in mano ai soliti noti. Parlo di Civic Company Comunali, perchè penso che partendo dai comuni sia più facile, e in quelli amministrati 5 Stelle, la giusta occasione. Bisogna dare il buon esempio, fare materialmente quello che si dice, la gente ha bisogno di "toccare con mano"! Bisogna fare impresa, quello che voi chiamate PMI. Arrivederci e grazie. Nando da Roma.
    • Jerry Spera Utente certificato 2 anni fa
      Da come parlate mi sembrate tutti con stipendio fisso medio! Qui ce semo rotti er c..o! Non c'è più tempo siamo stanchi, stanchi, stanchi...
    • Enzo Chiesino Utente certificato 2 anni fa
      Blackmail, in quello che affermi si nota arroganza, non tutti hanno la tua preparazione e cultura, c'è anche chi si esprime con semplicità, sicuramente con sincerità. Se tutti fossero acculturati come te , sai che noia.
    • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 2 anni fa
      Black, è poco che frequenti il Blog? Le scrivo da anni ste cose ;)
    • Blackmail 2 anni fa
      Nando, finalmente leggo su questo blog qualche proposta intelligente, e non le solite lagne o i soliti slogan. Sembra quasi che tu non sia un fan cinquestelle... Poi arriva il solito mona come quello qui sotto che con il solito commento generalista...
    • Giuseppe V. Utente certificato 2 anni fa
      Bisogna che noi tutti dobbiamo comportarci onestamente. Tutto il resto sono solo chiacchere.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa
    ...i nostri in parlamento, nei loro interventi contro le altre forze politiche ...stanno facendo emergere un' emozione che sembrava scomparsa dalle coscienze della casta : LA VERGOGNA !
  • Max Stirner Utente certificato 2 anni fa
    DA ANNI MI CHIEDO: COSA SAREBBERO DISPOSTI A FARE GLI ITALIANI... PER LIBERARSI DALLA FECCIA CHE CI DISSANGUA? NON HO TROVATO RISPOSTE, MALGRADO ABBIA SUGGERITO ALCUNE AZIONI E ALTRE LE ABBIA ATTIVATE PERSONALMENTE DAL 2008. Io continuo a guardare dall'alto la merda che cresce: ne sento la puzza, ma non mi si otturano le narici. Tempo perso!
    • Max Stirner Utente certificato 2 anni fa
      Ciao Paolo Considerazioni interessanti le tue, ma io pensavo che tutto avesse un limite; probabilmente sbaglio. La merda non ha limiti e nessuno glieli pone
    • Rosa Anna 2 anni fa
      Quali italiani ? Quelli che danno le raccomandazioni o quelli che le ricevono ? Quelli che pagano due euro per le primarie per avere un posticino primario o quelli che promettono 80 euro per stare seduti sotto il grande lucernario O quelli che sbarcano il lunario ?
    • Paolo Rivera Utente certificato 2 anni fa
      "Solo i ricchi vogliono cambiare il mondo; i poveri non avendo nulla da perdere pensano che la vita sia questa...E poi ci sono i disperati che danno fuoco a tutto ciò che incontrano." Ma, a quanto sembra, i disperati e i miserabili non vivono in questo paese di merda. Ciao
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus