Il Giornale c'è ancora, mancano i lettori

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Il Giornale, quotidiano fondato e guidato da Montanelli per 20 anni e poi finito in disgrazia, sta vivendo il momento più buio della sua storia. A giugno 2017 ha venduto appena 57.000 copie, circa 15.000 in meno rispetto al giugno 2016 e oltre 100.000 in meno rispetto a dieci anni fa.

In dieci anni il Giornale ha perso una marea di lettori e vende solo un terzo delle copie che vendeva nel 2007. In linea con gli altri giornaloni, Il Giornale si avvia verso il declino totale: da qui a seguire l'Unità verso la scomparsa nel nulla il passo è breve. E' ciò che accade quando si prendono in giro lettori e anziché fare informazione si pubblicano fake news e balle colossali solo per compiacere il proprio editore o il di lui fratello. Da qui a qualche anno Il Giornale forse ci sarà ancora, sicuramente non ci saranno più i lettori.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • a.d.b. 3 mesi fa
    Epitaffio per una lapide di cartone. Io gradirei uscire dal camino, per viaggiare ancora un po’ sulle ali del vento. Desidererei morire d’estate, quando tutti sono in vacanza, il che stanno bene, con i becchini che fanno gli straordinari e si portano via tanti bastardi. Non scrivo di arrivederci, perché non credo in un'altra vita, ma se esiste, cercherò di farvelo sapere.
    • Zampano . Utente certificato 3 mesi fa
      Poeta...
  • Ale 3 mesi fa
    Chiederti di imparare a scrivere e ad avere la schiena dritta è forse troppo, Sallusti... Prova allora a fare un giornale più informale, con una carta più morbida, con la foto del Boss e dei suoi familiari in filigrana (foto recenti, mi raccomando), cambia formato (visto che va a rotoli usa quelli), poi dicci se le vendite ai discounts aumentano. 1 euro al pezzo (cioè al rotolo...attenzione...) Un saluto a te e alle tue splendide firme! Ale
  • Diego Celin 3 mesi fa
    che ne dite di fare un giornale noi? un settimanale o meglio un quotidiano.. anche gratuito, tipo quelli che ti danno in metropolitana... bisogno entrare nella testa delle persone di una certa età... che sono gli ultimi a votare la mala politica (PD;FI;TP;QD;YPJZ ecc..) persone che non sanno cos'è un blog, per esempio o nn sanno usare un computer.. come mio padre... quante volte ci siamo beccati per discorsi politici... ma non riesce a capire... i ns padri non percepiscono la realtà.. sono rimasti al tempo di Pertini, ma finito lui c'è il baratro... Lui era capace di alzare la voce, di farsi sentire da tutti se doveva dire qualcosa.. rimproverare.. un grandissimo... la carta stampata non è in declino, è solo che le nuove generazioni guardano altro.. Ci sono generazioni nuove adesso che si informano con altro... è più semplice e meno costoso... hai una visione molto più ampia dei pensieri altrui e quindi di valutare in maniera migliore... facciamo qualcosa in questo senso... oggi sarà solo un opuscolo gratuito ma domani saremo una testata nazionale quotidiana.. dai forza...
  • Giovanni F. 3 mesi fa
    R.I.P. e vfc.
  • Vincenzo C. Utente certificato 3 mesi fa
    Fossero solo i giornali a dire falsità. Credo che il 70% di Italiani viva nell'illusione.
  • Paolo Z. Utente certificato 3 mesi fa
    x Clesippo Geganio, LT Questo blog lo bazzico da anni. Ma il blog stesso non penso che abbia + di 10 anni. All'epoca delle elezioni politiche,del 2013, in questo blog i commenti erano migliaia per post. Adesso gli interventi sono una frazione. Allora, dire che il Giornale non ha lettori, perchè ne ha perso metà, quando qui, siamo ridotti in pochi, è come http://dettieproverbi.it/proverbi/italia/il-bue-dice-cornuto-allasino/# Paolo TV
    • Paolo Z. Utente certificato 3 mesi fa
      Una cosa avete ragione, non è paragonabile il blog con UN giornale; un giornale hai da spaccarti le palle per andare in edicola e devi spendere. Il blog è gratuito, e non ci sono problemi nel leggerlo, basta un cellulare... Ovviamente la lettura di un giornale/libro è più impegnativa di un articolo internettiano, dove posso scrivere pure io, pure voi... Libertà? E' come che per fare un impianto ( elettrico, idraulico...) si possa dire l'opinione chiunque; ovviamente tanti impianti "internettiani" non funzionano, perchè non c'è controllo Paolo TV
    • franco bertocci Utente certificato 3 mesi fa
      all'inizio c'era solo il blog ,adesso quasi ogni localita' ha visto nascere un meetup con relativo indirizzo per le discussioni che si sono spostate dal nazionale al locale,se sono diminuiti i commenti non significa che non sia frequentato giornalmente,personalmente ci scrivo pochissimo ma lo leggo più volte ogni giorno e come me tantissimi altri
    • Clesippo Geganio 3 mesi fa
      il paragone non è possibile, il giornale cartaceo percepisce soldi pubblici questo è il primo flop, questo blog invece non ha sovvenzioni statali, tiene "botta" ad un armata di giornalisti e testate non solo cartacee pagate dal Governo. Il numero dei commentatori non è lo stesso dei lettori, all'inizio c'era la curiosità quindi chiunque entrava commentava per dire la propria, oggi se volessero potrebbero contribuire fattivamente attraverso la piattaforma Rousseau.
    • Paolo Z. Utente certificato 3 mesi fa
      manuela bellandi si può dire che non ho sbagliato di tanto, o no? Paolo TV
    • manuela bellandi Utente certificato 3 mesi fa
      il blog è nato nel 2005
  • pasquino 3 mesi fa
    la processione dei giornali al macero non si fermerà se la qualità rimane a questo livello, sarà comunque poca perdita per i lettori che vogliono sapere le verità nascoste..
    • Paolo Z. Utente certificato 3 mesi fa
      Non penso che ci sia tanta gente che cerchi la qualità. Si comprano i giornali da €1 che ti fanno vedere Lady Dayana e in contemporanea ci si compra un gratta e vinci. E chi compra, e legge, libri con la L maiuscola? E' meglio farsi informare gratis da internet, che ovviamente non è interessato a informare, ma fare pubblicità. Paolo TV
  • Eposmail. ,, Utente certificato 3 mesi fa
    ...mio nonno una volta faceva il maniscalco. Poi con la scomparsa delle carrozze trainate da cavalli...ha dovuto adeguarsi.......... ai tempi.
    • Paolo Z. Utente certificato 3 mesi fa
      Spero x lui che sia in pensione :-)
  • Alberto O. Utente certificato 3 mesi fa
    Cioè mi volete far credere che ci sono 57.000 italiani che in un mese comperano Il Giornale? Ma non è possibile, c'è un errore di trascrizione. Forse volevate scrivere 57, senza i tre zeri finali. Alberto.
  • Elia .. Utente certificato 3 mesi fa
    Giornalai disperati.
  • Ferruccio B. Utente certificato 4 mesi fa
    E' innegabile che la carta stampata sia in declino, però prima di asserire che vi è un disinteresse per quel tipo di informazione bisognerebbe verificare quanti sono i lettori dei corrispondenti quotidiani digitali per capire se c'è uno spostamento "tecnologico" verso una data forma di un media piuttosto che una reale disattenzione verso i suoi contenuti.
    • FABIO B. Utente certificato 3 mesi fa
      questa carta stampata qua del mafioso- quelli seri crescono
  • giorgio peruffo Utente certificato 4 mesi fa
    Le TV stanno perdendo ascolti in modo, per loro, allarmante, i giornali seguono a ruota (o tirano il gruppo). Come mai questa disaffezione? Cos'hanno fatto i giornalisti per ricevere un rifiuto così vasto dal pubblico? Hanno raccontato balle per un tempo troppo lungo e poi, presa per il c..., in giro finale hanno cercato di far chiudere siti web che raccontano la verità accusandoli di raccontare balle. Loro, che non dicono la verità neanche per sbaglio. Adesso giornali e TV stanno facendo pubblicità a se stessi nella speranza di far tornare ascoltatori e lettori. Dubito molto che ci riusciranno. E provare a cominciare a dire la verità vi è venuto in mente?
    • FABIO B. Utente certificato 3 mesi fa
      e' tutta cartaccia da propaganda- altro che verita'
  • Walter Plebiscita 4 mesi fa
    Prima si poteva usare questo giornale per pulirsi il fondoschiena.
  • gianluigi f. Utente certificato 4 mesi fa
    Buono solo x incartare il pesce.
    • FABIO B. Utente certificato 3 mesi fa
      si rovina il pesce
  • A L. Utente certificato 4 mesi fa
    QUESTI SONO GLI INVESTIMENTI DEL PD SUI GIOVANI L'auto condotta dallo chauffeur di De Luca, l'ineffabile governatore campano, si è scontrata col motorino di una ragazza che è finita in ospedale. Repubblica ci racconta: " L'auto del presidente percorreva un breve tratto di strada contromano, essendo però autorizzato,(sic) e ha investito il ciclomotore all'incrocio con la strada principale." Quindi secondo i geni di Repubblica.. De Luca, sarebbe autorizzato ad andare contromano..???? Quindi la vera notizia è : FINO A CHE PUNTO PUÒ ARRIVARE IL SERVILISMO DELLA LIBERA STAMPA?
  • Valeriano Barbara 4 mesi fa
    R.I.P Rest In Pieces
  • Carlo Petrazzoli Utente certificato 4 mesi fa
    Scrivo questo per dire attenzione a fare annunci, perché ci sono aspettative enormi nei confronti del movimento a Roma, ogni parola viene soppesata
  • Carlo Petrazzoli Utente certificato 4 mesi fa
    Io ci lavoro nel campo rom della Barbuta, ne è stato annunciato il superamento, sto aspettando. Tra l'altro i rom lì sono in minoranza. Andrebbe chiamato campo di tutto un po'
    • Giancarlo colagrossi Utente certificato 3 mesi fa
      famme capi^che cosa vuol dire minoranza?ma se l hanno diviso in due per le etnie!Evidentemente lavori in ufficio e non come mia moglie che je fa,come vigile urbano tutte le sera la guardia!Fa na cosa,arza er culo dalla sedia e guarda de persona !
  • devecchi bruno 4 mesi fa
    Della propaganda e degli slogan ci si stanca,Quello che manca sul piano editoriale è la "corretta analisi" quella di Marx. Lasciando al lettore le opinioni e le interpretazioni
  • RAGAZZI ALBERTO ANDREA 4 mesi fa
    PER STARE IN PIEDI COPIA I COLORI DI FQ
  • sergio gilioli 4 mesi fa
    Sono d'accordo che non bisogna far girare fake. Il nostro blog è vivo e vegeto e al momento quasi esente da fake. poi qualcosa puo' sfuggire ma errare umano è, perseverare come alcuni giornali fanno è diabolico.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 4 mesi fa
    sono ancora tante le copie vendute ...
    • FABIO B. Utente certificato 3 mesi fa
      tutto rusco da smaltire
  • Carlo Petrazzoli Utente certificato 4 mesi fa
    Attenzione a non fare lo stesso errore
  • Paolo Z. Utente certificato 4 mesi fa
    è il bue che dà del cornuto all'asino... il Giornale perde, ma in questo Blog ogni tanto posso dire "c'è nessunooo??" Paolo TV
    • FABIO B. Utente certificato 3 mesi fa
      mah
    • Michele C. Utente certificato 4 mesi fa
      Se ti senti solo cambia blog.
    • Clesippo Geganio Utente certificato 4 mesi fa
      sii più chiaro.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 4 mesi fa
    i soldi pubblici se li succhiano tutti, i partiti, i politici, i giornali, gli imprenditori speculatori, gli extracomunitari/coop, la UE, la NATO, tranne gli aventi diritti per Costituzione cioè i cittadini italiani.... e intanto il debito pubblico vola oltre i 2300 miliardi di euro!!!! VIVA l'ITALIA !!!!
  • Clesippo Geganio 4 mesi fa
    sta fallendo ma continua a percepire milioni di euro di soldi pubblici sotto forma di aiuti all'editoria.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus