A chi conviene un Sud arretrato?

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Il governo Renzi ha abbandonato il Sud Italia. La Commissione europea quest'anno ha finanziato 12 opere infrastrutturali nel nostro Paese e nessuna di queste si trova dove servono di più e cioè nel Sud Italia. La lista di queste opere è stata inviata dal governo Renzi, che evidentemente non ha a cuore gli interessi e lo sviluppo della parte più povera e arretrata del Paese.

di Daniela Aiuto

Il disastro ferroviario di Andria è stata solo l'ultima spia. Le cronache dei giornali si occupano già di altro. Oggi si cercano i responsabili diretti, ma poco o nulla si dice sulle cause che stanno a monte di una arretratezza atavica delle infrastrutture del mezzogiorno. Si è parlato molto del finanziamento europeo di 180 milioni di euro per il raddoppio e l'ammodernamento della linea in questione; finanziamento che da tre anni aspettava l'attuazione e che era stato utilizzato solo per il 2%.

L'Italia fatica ad ottenere i finanziamenti europei. Siamo tra gli ultimi ad accaparrarsi i fondi che provengono dalle tasse che anche i cittadini italiani pagano. Diventa poi quasi assurdo dover accettare che sia lo stesso Stato italiano a non chiedere nulla per il Mezzogiorno per colmare il suo storico gap infrastrutturale. Sì, perché il CEF (Connecting Europe Facility), lo strumento con cui la Commissione europea finanzia le infrastrutture all'interno dell'Unione, ogni anno mette a disposizione milioni di euro per finanziare opere su precisa richiesta degli Stati membri. Per quest'anno, solo 12 opere in Italia saranno finanziate dal CEF e tra queste, indovinate quante si trovano nel Sud Italia? ZERO!

Proprio per questo ho inviato una interrogazione alla Commissione europea per chiedere una spiegazione di queste scelte che escludono completamente le aree geografiche che invece hanno più bisogno di investimenti per le infrastrutture. La risposta della Commissione l'immagino già, ma voglio proprio vederla messa "nero su bianco", perché tutti gli italiani devono sapere la verità, ossia che è diretta responsabilità del nostro Governo se il Sud continua a essere il fanalino di coda non solo dell'Italia, ma dell'intera Unione europea!

Per maggiori approfondimenti, ecco il testo del CEF Transport Calls for Proposals 2015 dedicato all'Italia.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Paolo Ghiazza 1 anno fa
    una sottile vendetta sarebbe prendersela con tutti i politici togliendogli 3/4 di stipendio,poi assumere operai che demoliscano tutte le statue e monumenti riguardanti il risorgimento,sfrattare gli americani e le altre basi straniere. Bene quando si comincia? sempre se si vuole fare un pò di giustizia di chi ha arretrato il sud il centro e il nord.....
  • Pino Villa 1 anno fa
    Direi che anche cittadini del sud hanno le loro colpe. Ospedali e università pieno di parenti e raccomandati; delinquenze diffusa basta vedere le truffe contro assicurazione RCA auto. Mafia, ndrangheta e camorra: la culla delle mafie. La vera domanda e come cambiare, certo serve buon governo ma serve anche zero tolleranza. Una battaglia molto difficile da vincere
    • STEFANO A. Utente certificato 1 anno fa
      La corruzione diffusa è usata strumentalmente in tutto il pianeta per ragioni di dominio. I meridionali sono sparsi in tutta l'Italia, si sono integrati. La distinzione tra sudici e nordici non può essere sostenibile. E' da oltre trentanni che i salari sono azzerati, le privatizzazioni sono state effettuate in modo distruttivo, come il contemporaneo divorzio totale della Banca d'Italia dallo Stato italiano. Gli eventi vanno inquadrati in modo diverso, pensando alla sovranità popolare.
  • Paolo Ghiazza 1 anno fa
    chi vuole che il M5S prenda posizione contro Assad o vota pd e quindi o comunque non capisce alcunchè di cosa stà succedendo nel mondo.Che tutto questo cambi è difficile quanto è difficile che gli ebrei riconoscano Gesù Cristo come il Messia,nel frattempo grazie al Condottiero Putin la marcia e sanguinaria quanto inutile ambizione dei sostenitori(pd compreso) del nuovo ordine(disordine)mondiale si è bloccata,e magari con l'uscita di altri stati(italia compresa) dalla ue e ancor meglio dalla nato,rimane bloccata.Rimane da aspettare quale corrente gestita dagli ebrei vince negli Usa,se vince Trump magari possiamo avere un pò di dialogo e sistemare la pace,se invece vince la maniaca allora ci sarà la continuità dello spargimento di sangue dei bush,di obama,degli illuminati di baviera amici.
  • Roberto Padova 1 anno fa
    La strategia Andreottiana per far soldi e voti a favore di partiti e correnti sulla pelle del sud, continua anche dopo il suo trapasso.
  • claudiog 1 anno fa
    Prima dell'unità d'Italia il sud era ben organizzato!con i Borboni il sud era ricco e ben gestito mentre con l'unità d'Italia il sud è povero e gestito dalle mafie!poi culturalmente parlando la popolazione del sud non conosce le proprie radici,il regno delle due Sicilie o di Napoli e i suoi Re non sono conosciuti dalla propria popolazioni!Poi sali verso il nord è pure le pietre sanno dei de' medici e di Cavour!il sud,la popolazione del sud è una popolazione adottata dal nord che non ha fatto conoscere loro le proprie radici se non quelle della mafia loro alleata per prendersi il sud
  • massimo da gragnano 1 anno fa
    Non solo il sud purtroppo è arretrato. Ho avuto modo di ascoltare un elettore intervistato. Dall'esito di questa intervista si capisce che c'è uno zoccolo duro formato da persone addormentate sotto quel potente sonnifero chiamato ideologia.E' significativo il finale. A domanda se aveva compreso il significato del suo SI al referendum lui ha risposto "NON CI CAPIVO NULLA PRIMA E NON CI CAPISCO NULLA ORA..... VOTO SI PUNTO E BASTA......... Se è vero che l intelligenza e le idee salveranno il nostro paese più mi guardo attorno e più capisco che siamo fottuti.Meno male che c'è il movimento a tenere accesa la fiammella della speranza.
  • Giovanni F. 1 anno fa
    Cittadina Aiuti, lo stato di crisi del SUD fa comodo a partiti e ai mafiosi che, avendo le mani in pasta, si fregano denari a palate. Per non parlare di regioni a statuto speciale per cui i fondi non bastano mai.(chissa come mai....!)
  • marcello acquaviva 1 anno fa
    Quanto abbia scritto la Sig.ra aiuti E' TUTTO VERO Infatti fin dal 1870 esiste la famosa "QUESTIONE MERIDIONALE" che non è stata ANCORA (2016) risolta!! Moltissimi nostri "politicanti" non ne conoscono il significato e, colmo dei colmi, tra di loro vi sono molti meridionali!! Questo, se fosse necessario, sta a dimostrare le loro false campagne elettorali. Molti promettono che agiranno per risolvere i problemi che assillano il "MEZZOGIORNO" d'Italia, ma a fine legislatura si rtiscontra che NULLA è stato fatto per alleviare le pene economiche di noi che viviamo nel Sud-Italia. G.MAZZINI aveva centrato l'argomento quando disse "ABBIAMO FATTO L'ITALIA, ORA DOBBIAMO FARE GLI ITALIANI!!" Molti politicanti hanno INTENZIONALMENTE ignorato di aiutare i meridionali, sia dal punto di vista economico e sia quello industriale. Se così non fosse, non avremmo avuto dagli anni '50 enormi esodi di meridionali che si sono trasferiti, con la famosa valigia di cartone, al Nord Italia ed Europa per assicurare un avvenire migliore ai propri familiari. Molti di essi, per motivi di lavoro, sono morti anche all'estero (MARCINELLE)!!! La causa primaria, di tutto questo abbandono, è unicamente dei governi che si sono avuti dal 1950 e fino ad oggi. Se avessero tenuto presente ciò che la Storia ci ha insegnato (sono morti molti meridionali per l'Italia unita), avremmo avuto una equità tra il Nord ed il Sud dell'Italia. Sono riusciti a creare dei cittadini di serie "A" e serie "B". Questi sono i nostri "grandi politicanti" che alle prossime elezioni si presenteranno, con grandissima umiltà e con parole dolci più del miele, per estorcerci il voto in loro favore!! R I C O R D A T E V I tutto quanto è scritto e NON fatevi confondere le idee!!! Molti politicanti attuali NON hanno conosciuto cosa significhi DISOCCUPAZIONE O LAVORO sarebbe ora che iniziassero a cimentarsi con questi problemi, che invece affliggono milioni di Italiani.
  • Sebastiano TAFARO Utente certificato 1 anno fa
    E' una VERGOGNA. Perché non si investe su modelli 'ALTERNATIVI DI SVILUPPO'? Perché non si amministra in modo decente e partecipato? Invece delle trivelle non si potrebbe pensare di trasformare l'ILVA di Taranto, ad esempio, in luogo di produzione dell'idrogeno da energia solare? Intanto i Sindaci, a cominciare dalla nostra(?) Raggi, potrebbero evitare di spendere milioni per improbabili Consulenti e/o Capi di Gabinetto e di tenersi assessori che abbiano collaborato con il Vecchio Sistema?
  • diego r. Utente certificato 1 anno fa
    Farei soltanto un paio di appunti sulla questione dei cosiddetti fondi "europei" di cui si accenna nel post, in quanto tali fondi vengono in genere descritti come una grande opportunità che ci verrebbe offerta dall'"Europa" (leggi UE), ma che i politici italiani sarebbero incapaci a cogliere. Certamente i politici italiani sono degli incapaci, e non vi è dubbio, ma i cosiddetti "fondi europei" sono tutt'altro che una manna dal cielo dell'Europa buona e generosa. 1) in realtà, i cosiddetti fondi "europei" sono, soldi dei CONTRIBUENTI ITALIANI. E lo sono PER INTERO e non "in parte". OK? Ebbene si, in Europa esistono paesi beneficiari del budget (quelli che ricevono più di quello che danno, (ad esempio i paesi dell'est la Grecia il Portogallo ecc.) e paesi contributori (che versano più di quello che ricevono). l'Italia è un paese CONTRIBUTORE NETTO del budget UE per cui, per fare un esempio, diamo 10 e riceviamo 5...quei "5", i cosiddetti fondi "europei" sono dunque soldi interamente nostri, ma nonostante siano, di fatto, soldi dei contribuenti italiani l'Europa ci impone di utilizzarli secondo procedure assai macchinose e costose...e qui veniamo al punto 2. 2) Per poter utilizzare i nostri soldi provenienti dal budget UE l'Europa pretende che siano coofinanziati...ovvero occorre trovare altro denaro da affiancare ai fondi provenienti dal budget UE che, visti i bilanci in rosso degli enti locali italiani ultra indebitati dal sistema deflazionistico eurista, difficilmente si trovano...e se questi soldi non si trovano (cosa che accade spesso) i NOSTRI SOLDI del budget UE ripartono dritti in "Europa" che se li pappa....non solo, ma la stessa Europa è poi capace persino di alzare il ditino accusatore, asserendo che non sapremmo spendere il denaro che loro GENEROSAMENTE CI REGALANO (!!!!)....e trovando in questa affermazione delirante, una certa complicità nel vergognoso sistema dell'informazione italiana.
  • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
    Reddito di cittadinanza Diritto alla Casa Diritto alla Salute Diritto all'Istruzione per Tutti Dimentichiamoci di tutto questo , con i Fondi PD Europei hanno già risolto .. Cosa li postiamo a fare i dati sull'esclusione sociale e sulla povertà REALE nel nostro Paese ? Stiamo forse diffondendo dati falsi per caso ? RISPOSTA : Certo che NO ! è chi vuol , far passare queste manovre truffa che schiacciano il Nostro Paese sotto la morsa di BruSSelles , con le logiche PD & PDex-L di annullamento dei diritti e della dignità sociale che sta facendo CONTRO INFORMAZIONE .. e fuori dal nostro programma Nazionale - Europeo Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD) Il Fondo sostiene gli interventi promossi dai paesi dell'UE per fornire agli indigenti un'assistenza materiale, tra cui generi alimentari, abiti e altri articoli essenziali per uso personale, come scarpe, sapone e shampoo. L'assistenza deve andare di pari passo con misure d'integrazione sociale, come iniziative di orientamento e sostegno per aiutare le persone a uscire dalla povertà. Le autorità nazionali possono sostenere anche l'assistenza non materiale agli indigenti per aiutarli a inserirsi meglio nella società. Come funziona il FEAD? La Commissione approva i programmi nazionali per il periodo 2014-2020, sulla cui base le autorità nazionali adottano le singole decisioni che portano all'erogazione dell'assistenza mediante organizzazioni partner (spesso non governative). Un approccio analogo è già in uso per i fondi di coesione. I paesi dell'UE possono scegliere il tipo di assistenza (generi alimentari o assistenza materiale di base, oppure una combinazione di entrambi) che desiderano prestare, a seconda della propria situazione, e come ottenere e distribuire gli articoli. Le autorità nazionali possono sia acquistare direttamente il cibo e i beni e fornirli alle organizzazioni partner, oppure finanziare le organizzazioni affinché provvedano agli acquisti. SEGUE ==>
    • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
      ==> In quest'ultimo caso, le organizzazioni partner possono distribuire direttamente il cibo e i beni, oppure chiedere aiuto ad altre organizzazioni. Come vengono selezionate le organizzazioni partner? Le organizzazioni partner sono enti pubblici oppure organizzazioni non governative selezionate dalle autorità nazionali sulla base di criteri oggettivi e trasparenti definiti a livello nazionale. A quanto ammontano i finanziamenti disponibili? In termini reali, per il periodo 2014-2020 sono stati stanziati per il FEAD oltre 3,8 miliardi di euro. Inoltre, i paesi dell'UE sono tenuti a contribuire al rispettivo programma nella misura di almeno il 15% mediante cofinanziamenti nazionali. In che misura il FEAD integra il Fondo sociale europeo (FSE)? Il sostegno del FEAD aiuta le persone a compiere i primi passi per uscire dalla povertà e dall'emarginazione. Aiuta gli indigenti rispondendo ai loro bisogni primari, una condizione essenziale perché possano riuscire ad ottenere un lavoro o seguire un corso di formazione come quelli sostenuti dal FSE. Che poi sarà tutta una questione di GEP e di GAP Valueteremo - vedremo .. ma una cosa è sicura .. Da quì ne usciremo ! Cari Saluti
  • Tania Mucciolo Utente certificato 1 anno fa
    Per quest'anno solo 12 opere finanziate dal CEF e nessuna nel Sud Italia. I finanziamenti europei gestiti nella trasparenza e con competenza potrebbero ricucire il gap tra nord e sud. Le opere devono essere pianificate e legate alle esigenze dei territori non dettate da bandi europei guidati dagli interessi dei poteri forti. Vogliamo una Europa più dei Cittadini e meno delle Banche.
    • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
      sognare non costa nulla .. poi nella realtà quello che il MoVimento vuole è scritto nel Programma e nelle proposte che vanno recepite nelle Sedi di Riferimento .. Per nostra grandissima fortuna abbiamo Rousseau che permetterà di seguire con coerenza le nostre idee e il nostro progetto .. Altrimenti si continuerebbero a mischiare politiche fallimentari della partitocrazia con il M5S , continuando a restare sottomessi a logiche di svendita dei diritti e di Democrazia Cari Saluti
  • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
    P.S. Accantonare definitivamente le Politiche fallimentari del PD , come i Fondi Europei ( che includono sfruttamento sul lavoro a 350 ricchissimi Euro al mese ) E partire con l'accogliere , in maniera concreta e diretta , le proposte dei cittadini in MoVimento mediante le Piattaforme Ufficiali in Rousseau Così eviteremo qualsiasi tornaconto - profitto - doppie carriere e ogni tipo di carrierismo economico all'interno del nostro MoVimento 5 Stelle Buon lavoro a tutti Noi che siamo impegnati a portare il nostro Programma 5 Stelle nelle Istituzioni e non quello di un PDex-L qualsiasi
  • Franz M. Utente certificato 1 anno fa
    In Italia abbiamo sempre avuto i TRADITORI nelle istituzioni. Questi traditori hanno sempre venduto la madre per raccattare un po di sporco denaro. Il sud è stato maltrattato, violentato e mantenuto indietro per una precisa volontà, che ora fortunatamente gli si sta rivoltando contro loro stessi. I meridionali hanno anche loro le loro colpe - non si sono mai ribellati, non hanno mai avuto i coglioni per fare una vera rivoluzione, si anche con le forche e i bastoni!! BIGOTTI !!!!!!! ANDATE A ASCOLTARVI IL PRETE CHE VE LA METTE IN QUEL POSTO - Alla akbar!!!! bla bla bla!!! Non lo si dimentica quando il regno Napoli e il regno delle due Sicilie furono depredati di oro e montagne di soldi e furono ridotte a paesi da terzo mondo. Da quel RE pieno di mxxx e dopo dai suoi leccaculi dopo fino ad oggi MASSONI di mxxxa!! Il SUD SI DEVE RIBELLARE SE VUOLE EMANCIPARSI, altrimenti se la cavasse come ha sempre fatto.. continuassero a bollire le cime di repa..
  • Antonino Minciullo Utente certificato 1 anno fa
    Negli anni della Cassa per il Mezzogiorno dal dopoguerra agli inizi degli anni '70 sotto la guida di un grande meridionalista, Gabriele Pescatore, venne realizzata un'ampia infrastrurazione del Mezzogiorno, dalle fognature, agli acquedotti, alla viabilità, alle opere irrigue. Le Regioni e i Ministeri che ne assunsero le funzioni dal '93-'94 non seppero proseguire l'opera meritoria degli anni d'oro della"Casmez". Ora la gestione dei fondi europei affidata a Stato centrale e Regioni ha contribuito ala diffusione di principi di trasparenza di monitoraggio e di controllo che andranno sempre più rafforzati attraverso il presidio politico dei 5 Stelle.
  • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
    Chi sta acquistando il debito pubblico Italiano ? I titoli di Stato ? L'ItaGlia è in s-vendita ad un gruppo di banche private con sede in B.C.E. I Fondi Truffa Europei sono solamente una manovra politica del PD ( partito unico ) , camerieri delle Multinazionali , chiamateli come vi pare .. per dare una parvenza di interesse economico e sul sociale nei confronti di un popolo sottomesso alle logiche speculative figlie della Troika e dalla tanto amata UE Consiglierei alla nostra cara Daniela Aiuto e ai portaVoce in Sede Bancaria Europea di spingere per il referendum sull'uscita dell'Euro e di aggiornarci in merito sulle eventuali risposte da BrSSelles.. Referendum per l'immediata uscita dall'Euro Zona PUNTO N° 7 Programma presentato ai Cittadini Italiani - M5S Inviando i miei / nostri più cari saluti dal meetup degli iscritti e Amici di Beppe Grillo - Scafa -->> http://www.beppegrillo.it/2007/11/stop_ai_fondi_e.html
  • ciaone 1 anno fa mostra
    Conviene a voi, perchè possiate raccattare voti tra i più ignoranti e oppressi, perchè al nord non vi caga più nessuno
  • umberto 1 anno fa
    Cosa si fa per il SUD? I nostri parassiti politici di professione. Non fanno altro che badare ai loro privilegi! Dei cittadini non gliene frega un cazzo?
  • Per Aspera At Veritatem 1 anno fa
    http://www.slideshare.net/valeriomigliaccio7/il-regno-delle-due-sicilie-34256567
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Con la non compianta 'Cassa del Mezzogiorno" fu spesa o meglio sperperata una montagna di miliardi di lire per opere pubbliche e imprese le cui rovine sono dappertutto a rovinare il territorio e il paesaggio. Quei miliardi servivano a tenere in vita il sistema di potere democristiano che infatti, finiti i soldi, crollo' con la preziosa spinta della magistratura. Nel periodo berlusconiano e in quello attuale si è' preferito finanziare le clientele attraverso le regioni e gli enti locali. Di fatto gli ormai pochi "denari" disponibili si perdono nei meandri del clientelismo quando non della criminalità' organizzata. Un piano serio e strutturato di sviluppo a lungo termine del Sud non c'è' mai stato e ancora non c'è'. Ci sarebbero i fondi europei ( li sponsorizzavo nelle europee del 1994) ma il problema di quei fondi e' che è' difficile mangiarci sopra perché' a Bruxelles controllano la rendicontazione e poi non è' bello che i cittadini debbano ringraziare l'UE invece del boss locale. Ne riparliamo quando il M5S sarà' al governo.
  • Pier 1 anno fa
    Signora Aiuto, il testo è in inglese. Ciò significa che non è accessibile a tutti. Cominciamo col volere che i documenti predisposti dall'Unione Europea debbano essere tradotti nella lingua di ognuno dei Paesi membri. O siamo buoni, noi paesi membri, soltanto quando si tratta di inviare i nostri soldi, prelevati dal fisco, nelle casse della UE?
  • Ciro Cuciniello Utente certificato 1 anno fa
    Il bomba è un razzista di merda.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus