Cosa deve insegnarci l'emergenza terremoto

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Dall’Hotel Rigopiano giunge la notizia di un vero miracolo che commuove tutti e riaccende la speranza. Non potremo mai ringraziare abbastanza gli uomini e le donne che stanno facendo l’impossibile, operando senza sosta e in condizioni durissime.

Sulla grande qualità e dedizione di tutte queste persone non abbiamo mai avuto dubbi: solidarietà e sobrietà sono obbligatorie ma non è accettabile che a qualunque parola di critica, anche costruttiva, si replichi affermando che si sta facendo polemica, che si vogliono aizzare gli animi e che si vada solo alla ricerca di consensi.

Fin dal terremoto del 24 agosto scorso abbiamo detto chiaramente che saremmo stati collaborativi e propositivi ma il mutismo no, non possiamo accettarlo. Su quanto avvenuto in questi giorni nell’Italia Centrale è doveroso che vengano ricostruite e accertate le responsabilità che, a nostro parere, certamente esistono. Non è ammissibile che l'Italia sia stata messa in ginocchio da nevicate che, per quanto straordinarie, erano state ampiamente previste. Ancora adesso l’emergenza non è conclusa e le scosse avvenute nella giornata di mercoledì hanno finito con l’amplificare le dimensioni di una situazione che era già allo sbando.

Per questa ragione abbiamo chiesto al governo un’informativa urgente in Parlamento per venire a conoscenza delle conseguenze delle scosse di terremoto che sono tornate a colpire l’Italia Centrale il 18 gennaio e per capire in che modo si sia mossa la macchina dei soccorsi anche a seguito dell’ondata di maltempo. I drammatici eventi di questi giorni devono ricevere risposte puntuali.

L’informativa sarà anche l’occasione per confrontarci in Parlamento sul prolungamento dello stato di emergenza in quei territori e sull’ampliamento del Cratere.

Le criticità emerse rispetto a quanto avviene nella zona colpita dal sisma e dal maltempo sono numerose ed è indispensabile che l’esecutivo venga nella sede istituzionale preposta per relazionare dettagliatamente sull’accaduto.

L'allerta meteo era già prevista dalla scorsa settimana e almeno dal 16 gennaio era scattato allarme arancione, che prevede la riunione della cabina di regia regionale preposta ad affrontare emergenza maltempo. Ciò nonostante, ci sono frazioni e comunità isolate da giorni, con un impiego di mezzi che si è rivelato palesemente insufficiente rispetto alla gravità della situazione.

E passiamo al capitolo delle forniture di luce e acqua: tra Marche e, soprattutto, Abruzzo, abbiamo avuto centinaia di migliaia di cittadini senza servizi, isolati, costretti al gelo e ancora adesso ci sono 60 mila utenze da riattivare. Da Enel e Terna giungono scuse e giustificazioni legate all’eccezionalità degli eventi metereologici che non riteniamo sufficienti. Moltissimi cittadini e persino sindaci dell’area che hanno cercato di contattare Enel stanno ricevendo risposte vaghe o non ne ottengono. E’ necessario sapere cosa non ha funzionato e rilevare eventuali responsabilità: per questo chiederemo che le due società siano chiamate a riferire nelle sedi idonee in Parlamento. Non ci stiamo a liquidare quanto avvenuto con un’alzata di spalle: la sensazione che le istituzioni hanno dato al Paese è di una macchina organizzativa allo sbando. E’ necessario capire se e dove sono stati compiuti errori, anche per migliorare l’efficacia della macchina emergenziale ed evitare che ad ogni evento naturale rilevante il nostro Paese finisca sull’orlo del collasso

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • pinocchio 1 anno fa mostra
    HEY, GENTILONI HA SFOGGIATO L'AIRFORCERIENZI E NON DITE NULLA? BUAAAH AH AH AH AH AH
  • pinocchio 1 anno fa mostra
    Il mio movimento era diverso ha condiviso il post di Mauro Miccolis 6 ore fa · Maledetto sia Beppe grillo, che bruci all'inferno per aver tolto agli ignoranti la vergogna di parlare di cose di cui non si sa assolutamente nulla. PROMOSSO!
  • pinocchio 1 anno fa mostra
    https://o.twimg.com/2/proxy.jpg?t=HBhUaHR0cDovL3d3dy5hbnNhLml0L3dlYmltYWdlcy9pbWdfNzAwLzIwMTYvMTIvMjcvYjI0MDk1M2M3NTA0YTVkMTZiZWY0ZTY1NWYzZmRlYzkuanBnFPgKFNwFHBSEBhSUAwAAFgASAA&s=NTV3YpeB-VI-tuuVmK_W1Vgl2o12QCPz0wblBH8r1wI FATE SAPERE A DI MAIO QUANDO E PERCHE' SI INDOSSA UN CASCHETTO! DALL'ALTO POTEVA SOLO CADERE UNA CACATA DI PICCIONE! BUAAAH AH AH AH AH AH
  • pinocchio 1 anno fa mostra
    IO SARO' UN IDIOTA, MA PASSARE DA UNA "GUERRATERMONUCLEARE" PER GLI SCONTRINI DI MARINO A QUESTA INEDITA PROPOSTA DI COLLABORAZIONE, FA SBUDELLAR DAL RIDERE!
  • pinocchio 1 anno fa mostra
    Serenella Fucksia‎ COMICO A SUA INSAPUTA E poiché dire tutto e il contrario di tutto è nel M5S prassi ecco l'ultima posizione sul Governo Gentiloni, da parte di Di Maio. "Al governo Gentiloni, il MoVimento 5 Stelle è pronto a collaborare per migliorare efficacia ed efficienza delle azioni (non per coprire errori fatti). Iniziamo a parlare del prolungamento dello stato di emergenza per quei territori e all'ampliamento del Cratere". MORIRETE DEMOCRISTIANI! BUAAAAH AH AH AH AH AH AH AH VE LO RICORDATE QUELL'OMONE IN MEZZO ALLA NEVE IL CUI VIDEO E' DIVENTATO IERI TALMENTE VIRALE DA FINIRE TRASMESSO IN TV MA TAGLIATO SUL FINALE? METTETEGLI DI MAIO DAVANTI MENTRE FA LA DICHIARAZIONE DI CUI SOPRA! BUAAAH AH AH AH AH AH
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus