Lo scolaretto di Berlusconi: #RenzieImpara gli editti bulgari

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Il Bomba ha ammesso in un'intervista al Messaggero di prendere consigli da Berlusconi come farebbe uno scolaretto con il suo mentore. Lezione: editti bulgari.
Il Corriere riporta: "Renzi ha raccontato un piccolo aneddoto sull’avvicendamento nella conduzione della trasmissione di Ballarò: "Quando fu ufficiale la notizia che Giovanni Floris lasciava la Rai e che per Ballarò si pensava a Massimo Giannini, eravamo ancora ai tempi del Patto del Nazareno - ha raccontato il presidente del Consiglio in un’intervista al Messaggero - Berlusconi mi disse: "accetti un consiglio? Ho visto che gira il nome di Giannini per Ballarò. Non prenderlo! Lui ti detesta ne sono sicuro. Scegli un altro, Ballarò ti sarà utile"."
E infatti il bomba sta facendo scomparire tutti i giornalisti e conduttori non strettamente filopiddini, la RAI e i giornali allineati eseguono.
Giannini sta per essere silurato dalla RAI e a leggere tra le righe delle parole di Renzie si capisce il perchè.
La trasmissione di Nicola Porro "Virus" è stata chiusa "per ragioni non politiche" dicono da RAI2, quindi è stata chiusa proprio per quello (la linea editoriale non era strettamente filo governativa - piddina).
Belpietro è stato licenziato da LiberoQuotidiano dopo le inchieste del giornale su Banca Etruria e dopo che Luca Lotti, sottosegretario renziano, membro del giglio magico e responsabile dell’editoria, ha sbloccato i fondi e ratealizzato il debito per il giornale di proprietà del senatore forzista Angelucci.
Gli editti renziani sono peggio di quelli berlusconani, lui almeno ci metteva la faccia. Il Bomba non mette bocca sulla RAI, ma tutti quelli che lo infastidiscono scompaiono dalle tv e dai giornali. Desaparecidos. Lo scolaretto ha imparato dai consigli del maestro e l'ha superato. Chi sarà il prossimo?
Giannini, Porro, Belpietro: le porte del Blog per voi sono aperte. Se volete raccontarci la vostra versione dei fatti qui non verrete censurati!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • GIUSEPPINA ELEONORA 1 anno fa
    Quante volte la voce interna ci dicono che facendo il nostro bene a spese di altro, facciamo male. Crediamo di seguire l'impulso della natura sotto l'immagine di dio, e lui resistiamo: ascoltando questo che dice ai nostri sensi, disprezziamo ciò che dice ai nostri cuori. L'essere attivo obbedisce, esserlo passivo comando. La coscienza è la voce del cuore; le passioni sono la voce del corpo. “Piccola offerta di finanziamento: Mutua assistenza per la famiglia. Io chiamata la signora GIUSEPPINA ELEONORA, mi sono una donna in Christ con bambini ed un marito di nazionalità spagnola (Moreno Ando PECO) e con le mie azioni voglio grazie a ciò che il mio dio lo ha offerto aiutare le famiglie in inferiori gesto con un credito da 1.000 a 100.000 euro su una percentuale del 2%. Volete contattarmi se siete riguardare sul mio e-mail principale ed unico: giuseppina.eleonora01@gmail.com per la vostra domanda grazie! Anche se ne hai provare, una o due volte e quello non ha andare, viene e fa TA domanda con volta, la credenza ed ha uno spirito d'acquisizione prima di TA chiede “dio resta dio di fronte alle nostre necessità può che la bibbia detto la felicità non consiste né nella gloria né nella potenza, né nella ricchezza, ma soltanto nella pace della coscienza e l'offerta a dio. Dio li ama, è benedetti La Sig.ra GIUSEPPINA ELEONORA e-mail: giuseppina.eleonora01@gmail.com
  • Antonio* °Cataldi (capisc'a me) Utente certificato 1 anno fa
    Quello che fà la differenza è la cultura personale abbinata all'esperienza, ed inoltre un certo equilibrio psicofisico non guasta. Essere laureati non conta niente. E poi in Italia ci fanno pure le canzoni : .... E COMPREREMO UN ALTRO ESAME ALL'UNIVERSITA'
  • scolaretto scolaretti 1 anno fa
    a proposito di scolaretti...ma voi pensate che un tizio sano di mente che vede un governo pieno di ministri non laureati ... abbia voglia di farsi un corso post laurea magistrale di 2 o 3 anni per insegnare con meno 2 mila euro al mese di stipendio? pensate che un laureato vada a fare il postino o lo spazzino con un dirigente raccomandato ( ora li chiamano coordinatori per evitare il titolo di studio ) che non capisce un cazzo e magari manco ha finito le superiori? Finisce che metteranno anche una sindachessa (se dicono ministra posso scazzare anch'io) non laureata a roma .... perfino la ministra della sanità non è laureata e manco quell'altro di spezia...solo liceo.... si prende per il culo mezza europa! E poi volete compertere con gli altri paesei euro? Sono più colti nel parlamento albanese! ma andate fanculo!
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
      ..ci sono aziende al mondo fondate da non laureati che sono floridissime, se uno ha talento e o buone idee che centra la laurea ? La conoscenza che ti da una laurea..l'acquisti ad ogni angolo della strada...semplicemente comprandola. Il talento no.
    • Antonio* °Cataldi (capisc'a me) Utente certificato 1 anno fa
      Quello che fà la differenza è la cultura personale abbinata all'esperienza, ed inoltre un certo equilibrio psicofisico non guasta. L'essere laureati non conta niente. E poi in Italia ci fanno pure le canzoni : .... E COMPREREMO UN ALTRO ESAME ALL'UNIVERSITA' E POI UN TUFFO NEL MAREEEEEEEE NAZIONALPOPOLAREEEEEEEEEEEEEEEEEE Capisc'a me
    • Diplomato Diplomati 1 anno fa
      Perché, i diplomati sono tutti rincoglioniti o più stupidi e senza idee, rispetto ai laureati? Vada avanti lei. ART. 49. Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale.
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 1 anno fa
    Che il bomba fosse una bruttissima copia dello psiconano lo sostengo da tempo, il tragico è che sono contemporanei e il Paese 2 così non li può materialmente reggere. Meglio se mancassero entrambi comunque seguiti dal codazzo di scrocconi di poltrone e favori. Sistema politico del menga che accoglie gente di questa bassa levatura !
    • diversamente abili 1 anno fa
      completamente diversi. uno porta misaria. l'atro da lavoro a migliaia di persone.
  • gina alba Utente certificato 1 anno fa
    Non sono del PD e qualche volta vi trovo simpatici . Però l'editto Bulgaro da voi emanato contro Pizzarotti vi deve far star zitti .
  • john f 1 anno fa
    Spero che questi signori abbiano imparato che la parzialità delle loro testate non paga. L'informazione di parte ha le gambe Corte. Il miglior offerente è un popolo che chiede verità ed imparzialità. Meditate cari signori.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    solo in questa italietta composta da politicanti beceri si potevano avere giornalisti altrettanto beceri, quanti di questi professionisti dell'informazione ha avuto il coraggio di intervistare il Premier domandando: come sia possibile che un Governo (illegittimo) faccia campagna elettorale per il SI ad un referendum popolare, per di più minacciando di far cadere il Governo se vincesse il NO! Oppure chiedere: come sia possibile che un Paese civile e democratico tra i 10 più sviluppati del mondo, governi la nazione chiedendo il voto di fiducia alle Camere ad ogni proposta legislativa?
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Le elezioni Austriache aprono il cuore alla speranza. I partiti tradizionali sono scomparsi e ha vinto un partito che non si riconosce nelle vecchie ideologie delle destre e delle sinistre. Può rappresentare la scenario Italiano dove finalmente un soggetto politico nuovo, di persone perbene, con una visione non demagogica della politica, trascinerà questo paese fuori dal baratro in cui è sprofondato a RIVEDER LE STELLE.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    non ho nulla contro i giornalisti, ma sono un categoria di persone diventate inutili per informare la massa ma utili per disinformarla.
  • Clesippo Geganio 1 anno fa
    gli ottimisti dicono che siamo al 73° posto nella classifica sulla libertà di stampa; ...credo che i Paesi presi in esame siano 72!!!
  • Stefano . Utente certificato 1 anno fa
    Purtroppo siamo dentro ad una macchina che crediamo di guidare, tutti noi, parlo di chi vive più o meno sopravvivendo. Non riusciremo a guidare fino a che insieme e con onestà porteremo avanti i nostri valori. Un pensiero infine a tutti coloro che hanno perso la vita nel combattere mafia e ogni tipo di ingiustizia e oppressione.
  • Stefano M. 1 anno fa
    Purtroppo siamo dentro ad una macchina che crediamo di guidare, tutti noi, parlo di chi vive più o meno sopravvivendo. Non riusciremo a guidare fino a che insieme e con onestà porteremo avanti i nostri valori. Un pensiero infine a tutti coloro che hanno perso la vita nel combattere mafia e ogni tipo di ingiustizia e oppressione.
  • Andrea Zanella Utente certificato 1 anno fa
    Fazio si che è al sicuro! Lui non tradirà mai chi gli paga il suo lautissimo stipendione milionario! Lecca lecca Fazio!
  • silo so Utente certificato 1 anno fa
    Belpietro e Porro li ho sempre ascoltati volentieri. Idee diverse dalle mie ma ciò non conta. Ho sempre avuto l'impressione che pur dovendo rendere conto a un editore lasciassero intravvedere un loro pensiero. Giannini, mai letto, l'ho ascoltato troppo poco, solo qualche flash a Ballarò. Ma siccome l'ho sentito essere contro quello e contro quell'altro, a meno che non si prostri ora, non mi dispiace. In ogni caso sono solidale con i defenestrati dal potere solo per espressioni di idee.
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    Mia impotente opinione personale: se tra tutti i giornalisti e conduttori non strettamente filopiddini càpitano casi del genere figurarsi giù negli inferi di un posto di lavoro (se c'è!) tra un popolo ignorante & strapazzato dai soprusi e dalla miseria! Saludos.
    • Antonio* °Cataldi (capisc'a me) Utente certificato 1 anno fa
      Una delle rare volte, da anni e anni, che dice una cosa giusta. Capisc'a me
  • umb vas 1 anno fa
    chi giornalista ha la tessera di un partito e giusto che cambi lavoro autonomia e indipendenza sono doti imprescindibili poi la bravura viene con l esperienza se uno e busta paga di una società o imprenditore e parziale e farà gli interessi di chi paga dignità dignità dignità
  • ROCCO 1 anno fa
    un leccaculo comodo al regime è fazio,che rappresenta l'umanizzazione della MERDA.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    E' cosa santa e giusta che un allievo chieda e ascolti i consigli del maestro soprattutto se vuole superarlo. Quello che sta succedendo nell'informazione e' solo l'antipasto di quello che ci verra' servito se dovesse passare la"riforma storica" della Costituzione. Un motivo in piu' per votare NO alla schifezza confezionata dalla pessima cuoca Boschi e servita dall' ineffabile chef Bomba.
  • MANUELA . Utente certificato 1 anno fa
    non stimo particolarmente i tre espulsi , ma ospitarli nel blog mi sembra giusto !
  • Alessandro Benevelli 1 anno fa
    Il principio della rana bollita,utilizzato dal filosofo americano Noam Chomsky,fa riferimento alla società,ai popoli che accettando passivamente,il degrado,le vessazioni,la scomparsa dei valori dell'etica,ne accettano di fatto la deriva.Il Bomba show e i suoi accoliti stanno manipolando l'informazione per creare persone inerti,remissive,rinunciatarie,immobili,noncuranti,che non abbiano conoscenza della Verità di fronte alle scelte da fare.....
  • Canzio R. Utente certificato 1 anno fa
    Questo referendum ci sarà fra 5 mesi ed il clan dei novelli e vecchi dittatori ,stanno occupando notte e giorno, le tv e la stampa, al 98% allineata ai loro voleri.La bambina saputella ,dice che chi vota no, appartiene a casa pound,o sono dei "cloni", dei veri partigiani.Vedendo queste premesse,con le epurazioni di chi la pensa diversamente in corso,a questi "pericolosissimi" avventurieri prima che ci portano,ad una "guerra civile",fermiamoli democraticamente con un NO .
  • Simone C. Utente certificato 1 anno fa
    Giusto, anche chi in passato non è stato tenero col M5S merita un'opportunità di riscatto dal M5S stesso. Giornalisti non servili ma giornalisti veri, di questo ha bisogno l'Italia del futuro, ben vengano anche loro se alzeranno la testa, in questo periodo più che in passato occorrono persone che siano brave nel loro mestiere ma che alzino la testa. Questi giornalisti se lasciati liberi potrebbero dimostrare il loro valore, chissà? Un'opportunità gli va data... Ad ottobre tutti per votare NO al referendum e passare parola... ok? ;-)
    • Andrea B. Utente certificato 1 anno fa
      no un momento ci stanno una valanga di giornalisti seri in italia a cui non è stata data possibilità e se ne hanno avuto proprio perche onesti e seri l'hanno subito perduta quindi prima di far RIprovare a chi GIA si è dimostrato poco serio e fazioso in passato sarebbe bene far PRIMA provare quelli sconosciuti....o no???
    • Paolo C. Utente certificato 1 anno fa
      Giornalisti veri? Ma dove sono... Un giornalista è tale se non ha un editore che gli impone cosa pensare.
  • Lalla M. Utente certificato 1 anno fa
    http://espresso.repubblica.it/palazzo/2012/06/21/news/berlusconi-il-piano-per-renzi-premier-1.44520 guardare le date!!! dimenticato tutto??? ^_^
  • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa
    Giannini, Porro, Belpietro: le porte del Blog per voi sono aperte ------------------------------------- se poi invece preferite andare da qualche altra parte va bene lo stesso
  • Mirko Di Francesco 1 anno fa
    Che intreccio schifoso
  • Daniele C. Utente certificato 1 anno fa
    Il premier è peggio di un bambino che fa i capricci quando qualcuno non gli è a genio.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus