Le balle della Repubblica

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
tommaso_ciriaco.jpg

"In un articolo firmato da Tommaso Ciriaco di Repubblica si ipotizza un M5S "senza bussola e nel caos" (sperate, sperate, ...), debbo puntualizzare che non c'è "nessun gruppo dei fedelissimi della Casaleggio Associati (CA) che ha preso in mano timone del grillismo". Non c'è nessun "inner circle" di cui faccia parte mio figlio Davide ripreso con tanto di foto con il commento "Figlio del fondatore. Davide Casaleggio affianca il padre nella guida del M5S". Falso, Davide non mi affianca in nessuna guida. Capisco gli intenti per dividere e denigrare. Non mi sorprende che vengano dalla Repubblica, campionessa di giornalismo all'italiana" Gianroberto Casaleggio

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • franco plantera Utente certificato 3 anni fa
    Hanno paura che l'onda lunga gli arrivi addosso prima o poi, chissà dopo l'Unità a chi tocca? così si difendono attaccando con scemenze da gossippari senza vergogna.
  • carlo mancuso 3 anni fa
    Il movimento è il loro tallone d'Achille, sono sempre in agguato , è il loro chiodo fisso,il loro incubo, si stava così bene (pensano loro), prima che nascesse il M5S !
  • Enrico Giovine 3 anni fa mostra
    Alla fine la famiglia Casaleggio sta facendo più male che bene al movimento. Mettetevi da parte se ci tenete al movimento e non ai vostri interessi. Il leader del movimento è Beppe. La gente stima (a ragione) Grillo. Casaleggio è uno sconosciuto, meglio pagarlo per il lavoro che fa (anche bene) e non permettergli di parlare a nome del movimento. Chi lo ha legittimato?
  • nadia salvitti 3 anni fa
    Signor Casaleggio, la sua tempra e la sua innata spiccata determinazione da fastidio a molta gente che ignorano la cosa pubblica, tanto declamata ma mai compresa.. ignoranza tanta e personalismi infiniti hanno afflitto l'umanita' nei secoli. Ma grazie a lei e al signor Beppe Grillo l'italia rivede una luce di trasparenza nell ignoto caos della vita sociale e politica. Malaffari e scandali di tangenti sono sempre all'ordine del giorno, lei sta toccando i poteri occulti e questi vengono quindi responsabilizzati ad ammettere il sudiciume che si infiltra nella mente della gente... tutto è così e tutto non cambia, parole generiche e assolutamente amorali che sentiamo molte volte ripetere da molte gente. Vivo a Livorno, e vi ho votato sempre, spero che la sua presenza venga presto accolta in questa miserevole citta' , che per anni ha strisciato con i poteri forti della massoneria comunista. Sono romana e ho vissuto a Varese, per lavoro, mi occupo di arte e turismo .. qui non hanno preparazione e tantomeno la voglia di rendere la città ricettiva e spero molto di poter parlare con il vostro sindaco per migliorare il turismo. crociere che arrivano, spoglie le vie e i negozi , indisciplinati, e privi del senso della sana disciplina.. avanti Signor Csaleggio ... Livorno è la seconda citta' della Toscana, spero tanto che ci sia una via di uscita.. e non solo il Vernacoliere. Con stima NADIA SALVITTI
  • luxveniente 3 anni fa
    Sono agenti della Matrix. Se appena appena si gratta sotto i loro ingannevoli simboli, si può ormai facilmente scoprire il marcio che tentano di diffondere. La loro è una azione esoterica di dissoluzione delle società, dalla quale non è facile separarsi. Le idee progressiste sono solo questo e con la loro propaganda tengono sotto controllo la mente degli uomini. Ma i tempi possono essere favorevoli a chi vuole veramente conoscere la verità. Occorre però una vera e propria "conversione" del nostro in-tendere. Riallacciare, senza timore o pregiudizi, i fili interrotti dalle falsificazioni culturali, con la vera Tradizione. Tutto apparirà più chiaro e ciò che è vero non dipenderà più dalle opinioni e dagli inganni.
  • Ing_Alberto Costantini Utente certificato 3 anni fa
    Salve! Mi permetto di indicare i link a tre miei video, con cui cerco di presentare un mio progetto di Iniziativa Imprenditoriale per una Attrezzatura di Riabilitazione dal Mal di Schiena. Vorrei sapere che cosa ne pensate, e se possibile vi chiedo di sostenere il Progetto mediante adesione e condivisione o comunque riterrete meglio. Ho già inviato email simili anche ad altre figure istituzionali, personaggi e Realtà più o meno noti. Sono convinto che maggiore sarà la diffusione che verrà data a questa mia iniziativa, maggiori potranno essere le probabilità che si possa realizzare qualcosa di utile e di valido. Sarebbe un peccato se, dopo aver messo a punto un'idea così importante, a seguito di tante sofferenze e fatiche, non se ne facesse nulla! Sono a disposizione per ogni eventuale approfondimento. Grazie! Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ PS - Nelle pagine Youtube di presentazione dei video è possibile trovare i link a ulteriori pagine di approfondimento!
  • Reinhard Erlacher 3 anni fa
    a me tutto questo dispiace... anche molto... sento dentro di me un grande dolore e malincuore, ogni volta che accendo la televisione, l'unica rete che riesce a salvarsi un pò è LA 7, ma le altre, assieme ai giornali e loro giornalisti... che diffondono cose non vere, s'inventano storie... come scritto... mi mette un amaro nella bocca e certe volte come se una mano stringesse il mio petto... mi sento addosso una disarmante sensazione di impotenza... sarà che il movimento assieme la gente che ci sta dentro faranno degli sbagli, è umano, ma come si permettono di calpestare la dignità di una persona con i piedi? chi gli da il diritto? io quando vedo e/o sento i "miei ragazzi" che criticano e che denunciano si astengono ai fatti e le verità per farla sapere a tutti... OK Beppe ogni tanto esagera, lo ametto, ma scusate tanto... anche lui è una persona umana e se io confronto lui a me... scusatemi tanto... se io fossi Grillo non avrei retto e non mi sarei fermato a gridare e insultare... lo so e mi conosco... ed è per questo che lo ammiro e stimo assieme a Gianroberto, che loro due si sono presi la responsabilità e il peso, assieme ai nostri eletti in parlamento e senato. Tiro il capello davanti a loro e m'inchino davanti a tanta pazienza , volontà e onestà! Vi onera tanto il vostro impegno preso per tutti noi, anche per quelli che vi spalano merda addosso - siete formidabili !!!
  • Stefano Buratti (bubupatti) Utente certificato 3 anni fa mostra
    Una volta i giornalisti li si teneva buoni gambizzandoli ,e a quanto pare certe sane usanze non bisognerebbe perderle visto il cinismo che certi giornalisti sfoderano....pare non ci sia altro sistema. amen
  • LUCA COPIOSO 3 anni fa
    La Repubblica, Il Giornale, Libero (mi vien da ridere...) sono carta da usare per pulire i vetri.... se ci mettessero un poco di inchiostro in meno.... le macchine del fango..... Il M5S dovrebbe cercare un canale TV PROPRIO ed un giornalino da distribuire a mano.... per un poco converrebbe spenderli in proprio i soldini del finanziamento pubblico... Bisogna fare informazione e non si può aspettare che tutti possano accedere alla rete informatica.... La gente comincia a soffrire la fame, specialmente al sud... i parlamentari del M5S facciano in modo da farsi SPIEGARE, in diretta, in che modo cambiando il senato o eleggendo direttamente il capo dello stato una persona che non ha niente da mangiare possa trovare un poco di cibo nel frigorifero, ammesso che non lo abbia già venduto.... Non sono ancora riuscito a capire se siamo in mano alle mafie o alle logge massoniche... forse ad entrambe?!?!?
  • giulia genito Utente certificato 3 anni fa
    Che teneri questi di Repubblica e dell'Unità, 20 anni a indignarsi per le bugie e le mistificazioni dei giornali di Berlusconi, Libero e Il Giornale, e hanno finito col diventare peggio di loro... Belpietro e Feltri dovrebbero chiedere i diritti d'autore.....
  • giò b. Utente certificato 3 anni fa mostra
    caro casaleggio , il merdaio sionista che si sprigiona da repubblica e quindi da carlo de benedetti accende sentimenti di rivalsa. la prossima volta li inforniamo tutti .
  • Stefano tonoli 3 anni fa
    Più saremmo insultati e più saremo grandi perché alla fine vince la verita' sveglia italia stiamo diventando un paese di bradipi non dobbiamo rimanere fermi aiutiamo il movimento. Stefano vr
  • Paolo Venturini 3 anni fa
    Ma in un giornalismo dove, per esempio nel caso di Yara, invece di focalizzare l'attenzione sull'assassino, si rendono pubbliche notizie inerenti la madre, il padre, gli adulteri ecc, chi può ancora credere? Vigliacca ricerca della notizia al puro scopo di vendere e, conseguentemente percepire introiti, pur in assoluta mancanza di rispetto nei confronti di chicchessia. I giornalisti sono una razza da estinguere ( nel senso di eliminazione della categoria) perché inutile, strumentale e assolutamente politicizzata.
  • Tersite 3 anni fa
    @Tukko67 Intanto grazie per il suo intervento. La risposta, come avrà sicuramente capito, non la chiedo al Sig. Antonio caracciolo (detto con Rispetto) o a lei o altri...perchè, come avrà sicuramente capito...nè il Sig. Caracciolo (sempre detto con Rispetto), nè lei o altri...può dare la VERA risposta alla mia domanda. Solamente Gianroberto, infatti, può dirmi e, credo, dire al Sig. Antonio Caracciolo (ancora con Rispetto), a lei e agli altri, cosa ci facesse e a che titolo Davide (il Figlio nonché Socio Fondatore della Casaleggio Associati) a colloquio con quello che poi sarebbe diventato il Presidente del Gruppo Parlamentare cui il M5S si è alleato (avvenuto all'insaputa di tutta la base e dei suoi Eletti, ndr) Ora di tutte le vicende personali del Sig. Antonio caracciolo, sinceramente, interessa poco (per non dire nulla...)..lo stesso delle sue illazioni circa cosa ci facesse Davide lì...mi scusi ma non credo lei sia, nonostante vanti una certificazione (ussignur..:-)) indormato sulle cose...mi perdonerà, vero?... Attendo che Gianroberto risponda (il caffè è sempre lì, come posta alla scommessa)...e saluto...
    • Tersite 3 anni fa
      @ezio fusaro Grazie per la risposta, anche molto interessante. Tersite (il cui nome significa letteralmente “lo sfrontato”) si rende colpevole di lesa maestà, perché ha offeso Agamennone nel bel mezzo di un discorso che il RE GRECO stava tenendo per SAGGIAREil morale delle SUE TRUPPE durante la GUERRA di Troia. L’orrido gobbo Tersite ACCUSA PUBBLICAMENTE Agamennone di essere FALSO; di aver trascinato UN POPOLO IN GUERRA solo per assecondare il SUO DESIDERIO DI RICCHEZZA: “d’auro hai fame” (c. II, v. 298), URLA Tersite in FACCIA al re, DAVANTI a tutti i SOLDATI STUPEFATTI. Eppure Tersite ha detto di Agamennone ciò che nel canto precedente anche Achille aveva sostenuto. “la verità di Achille è nella storia, quella di Tersite nella strada. Achille è capo. Tersite è popolo. Onore al primo, disprezzo al secondo.” “Può la cultura democratica far propria questa mitologia?”. Senza pretendere di ricavare dalla figura di Tersite un monito in difesa della democrazia, mi limito a vedere in questo personaggio l’antieroe che osserva le “cose del mondo” da una prospettiva insolita: quella di chi non frequenta i salotti buoni del potere (il meetup, cosa che, per inciso, ho frequentato per due anni in quel di Verona, ndr) Dalla strada della periferia le cose del mondo appaiono diverse: diverse rispetto a come sembrano a chi le guarda dal centro del mondo (il Blog, ndr), laddove vengono prodotti i significati ufficiali che dovrebbero dare un senso a quelle cose. Dalla periferia, dal mondo opaco della provincia ciò che viene creato e diffuso dal centro appare meno luccicante e più sbiadito. Per questo sono Tersite... La saluto
    • ezio fusaro Utente certificato 3 anni fa
      Tersite è definito antieroe perché riassume in sé tutte le figure di antieroe: è vile, usa parole a sproposito, ha come scopo quello di denigrare i potenti e trasformarli in oggetto di riso da parte delle truppe. Non sa controllare il tono della voce né selezionare ciò che è opportuno dire o tacere. L'ideale greco della kalokagathìa prevede che gli eroi siano sempre belli (i)e ()buoni(oi), cosicché il rispetto dei valori aristocratici è costantemente accompagnato da un fisico armonico e perfetto (si ricordi che la bellezza, nell'antica Grecia, è sinonimo di virtù interiore e viceversa). Al contrario un comportamento come quello di Tersite non può che albergare in un corpo deforme, sul quale il poeta si sofferma volutamente. Si tratta quasi di una caricatura, dotata di una voce sgraziata e fastidiosa. Un nick indovinato!
  • Luca Magnavacchi 3 anni fa
    Io mi chiedo perchè se clicco su un link dal titolo "Ecco il GRANDIOSO MESSAGGIO di Casaleggio a Repubblica" mi trovo questa scarna retifica sul blog. La mia critica è molto semplice: basta con questo tono da spam che ormai usate solo voi, i venditori di viagra on line e i servizi di Phishing. Se c'è qualche notizia importante è giusto sottolinearne l'importanza. Ma questo spam continuo per catalizzare visite e dunque pay per click sul blog è vergognoso e toglie credibilità al vostro movimento, che lati buoni ne ha.
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 3 anni fa
    Sempre le stesse cose, sempre e solo puttanate scritte con il chiaro intento di mettere in difficoltà il movimento e favorire il loro padrone. Spudoratamente di parte, senza vergogna, usando i soldi DI TUTTI ! Poi si chiedono perché il finanziamento all'editoria verrà soppresso....
  • Stefan Alm Utente certificato 3 anni fa
    @Tommasinoc ma sei proprio il peggio dei giornalai imbecilli, ma quanto ti pagano al pezzo? 5 euro compresi i piatti lavati?
  • Maria L. Utente certificato 3 anni fa
    Questo giornale , serve per metterci la cacca del gatto.
    • osvaldo 3 anni fa
      Guarda che a questo "giornale" noi paghiamo un bel po' di sghei ogni anno....... porta rispetto a tutti noi poveri coglioni che contribuiamo a tenerlo in vita e continuare a scrivere sudicie coglionate... rispetto...rispetto...
  • STEFANO A. Utente certificato 3 anni fa
    I giornalisti e i partiti di regime contribuiscono fortemente alla “Destabilizzazione” dell’Italia e dell’Europa, come uscita dall’ultimo conflitto mondiale,(il cui scopo principale era la lotta al comunismo e alla Unione Sovietica).Negli organismi internazionali, in specie in quelli monetari(F.M.I in particolare), che nacquero nell’immediato dopo guerra, si ricompose immediatamente lo schieramento unitario nel quale primeggiavano la Germania e il Giappone, insieme con i colonialisti Usa, Inghilterrra e Francia in testa.Con il crollo del muro di Berlino e la fine della guerra fredda fu decretata dalle “Scimmie del regime” la fine della storia.Sta di fatto che a distanza di qualche lustro il bilancio storico ci consegna la crisi irreversibil del sistema capitalista giunto alla sua espressione più compiuta e devastante (“Il globaritarismo ineluttabile dei dementi”). Se leggiamo gli eventi da un punto di vista monetario troviamo il dollaro in crisi e l’esigenza inderogabole di superamento della dittatura dei “Signori del denaro” e della Federal Reserve, sua massima espressione.Tutti ormai riconoscono la necessità di superamento dei meccanismi monetari privati nel senso della regolamentazione pubblica degli stessi.Per quanto ci riguarda,non c’è dubbio che il Trattato di Maastricht,prevedendo il sistema combinato della banca centrale europea e delle banche nazionali centrali degli Stati membri che emettomo l’euro,ha ESCLUSO ogni riferimento alla privatizzzazione dello stesso sistema e alla consegna dell’Eurozona nelle mani delle banche private.Germania e Francia da parecchio tempo si sono attrezzate con strutture monetaria pubbliche poco appariscenti(Vedere fonte).Da noi la Cassa depositi e prestiti è un pericolo(V.fonte).Oggi la Gazzetta del Mezzogiorno scrive che il FMI apprezza l’operato di Renzi.Come non pensare che questo è “Il bacio della morte”? Qualcosa pur filtra dai giornali grazie alle telegrafiche Rassegne Stampa del Servizio Pubblico radiote levisivo.
  • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
    Io Repubblica la uso per spazzarmi il c..o!
  • Antonino Amodeo 3 anni fa
    È una vergogna,ma si renderanno conto quando il Movimento 5 Stelle andrà al governo,noi non dimentichiamo tutte le nefandezze e bugie per giustificare le scelte della casta che hanno portato la Nazione allo sfascio
    • Gianni Trentin 3 anni fa mostra
      il problema non è quello che tu ricorderai, se e quando il m5s andrà al governo ma quello che Grillo e Casaleggio si ricorderanno. Già con Renzi si sono dimenticati presto di tutto quello che gli hanno detto e da Ebetino è diventato il Nominato Premier con cui discutere di riforme. Buona vita e non ricordare troppo. ciao
  • Martin Bruno Fazi Gies 3 anni fa
    La verità è rivelata dai fatti, non dalla disinformazione di un giornale folle in campagna elettorale per il partito appartenente. Il 70esimo posto per libertà di stampa parla per se...stiamo tutti aspettando che chiudano questi giornali di regime completamente inutili anzi, dannosi per il nostro paese ! Io ci metterei la firma oggi stesso.
  • Ermes V. Utente certificato 3 anni fa
    Un passo per portare l'Italia verso la direzione dei paesi definibili 'civili', sarebbe quello di svincolare i giornali dai partiti, impedendo per legge ogni forma di finanziamento riconducibile ad un partito. E' meglio avere meno quotidiani, ma che scrivano ciò che si possa definire 'reale'. Per non parlare del controllo attuale delle televisioni e di ciò che in esse viene definito 'informazione'. Siamo ad un livello di controllo dell'informazione e dell'affermazione del falso che è degno della Russia di Putin.
  • Vittoria (PC) 3 anni fa
    Ma chi e' allora sto Ciriaco,sto pagliaccio di giornalaio? 1)scrive x un quotidiano scandaloso,ipocrita da voltastomaco 2)si permette di criticare um movimento che e'tutto meno che nel caos, e'un movimento limpido di gente seria che dice sempre e solo la verita' Ma si vergogni sto povero cretino,uno dei tanti cretini di giornalai che esistono nel nostro paese Che se vadano tutti a quel paese,fosse x me personalm. di giornali ne venderebbero ben pochi,li manderei x pane sti stronzi
  • Antonio Caracciolo 3 anni fa
    A proposito di smentite, di cui si parla più sotto in vari commenti, mi sembra utile dare come ”notizia” quella di una mia “causa civile”, ancora in corso, sempre con Repubblica. Riprendendo gli insulti di un certo Tersite, troll, (nomen omen!), sarà pur vero che io sia “nessuno” (Caracciolo chi?), ma è altrettanto vero che Repubblica in un suo articolo di stampa pretendeva che Beppe Grillo prendesse pubblicamente le distanze proprio da me, cioè da Nessuno! Storia delle mie smentite: 1°) La prima volta Rep. non pubblica il mio testo, per qualche suo motivo; 2°) la seconda volta, con lettera scritta in tutte le forme dal mio legale, perché sotto la firma del mio legale mancava la mia; 3°) la terza volta, scritta e firmata da me nelle forme prima volute, e con raccomandata AR, ma neppure questa volta la smentita è pubblicata. Ecco la mia richiesta di smentita, mai pubblicata: —— 2ª Racc. A.R. All’Ufficio Legale del quotidiano “La Repubblica” Gruppo Espresso (…) In data 14 aprile 2013, nella cronaca di Roma, p. 4 (vedi allegato) appariva un articolo dove testualmente si afferma che nel 2009 avrei concesso una intervista a Repubblica («A Repubblica disse il Ricercatore…»). Da me non è stata mai concessa a “La Repubblica” nessuna intervista ed il virgolettato è una manipolazione ed estrapolazione di testi diversi e disparati, sganciati dal loro contesto. Ricordo ancora una volta che la vicenda riportata da “La Repubblica” con articolo del 22 ottobre 2009 diede luogo ad un procedimento disciplinare conclusosi con piena assoluzione, per inesistenza del fatto e del diritto, e quindi con avvio di azione civile risarcitoria contro “La Repubblica”, la cui causa è ancora in corso e l’inesistenza di una siffatta intervista risulta già dagli atti di causa. Cortesemente invito a pubblicare tale rettifica ai sensi della L. 8/2/1948 n. 47 (art. 8). Distintamente In Roma, 17 maggio 2013 (…)
    • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 3 anni fa
      Caracciolo lascia perdere, quando una persona NON VUOLE CAPIRE è inutile argomentare, spiegare con impegno le cose, continuerà a dire che non gli si vuole rispondere. La risposta che vuole non esiste nel suo dizionario, è solo la SUA verità, quindi...
    • Tersite 3 anni fa
      ma sarà tutto vero quello che dice....continua però a "distrarre l'attenzione" sulla MIA DOMANDA fatta a Gianroberto...e cioè...COME SPIEGA LA PRESENZA DI SUO FIGLIO (NONCHE' SOCIO FONDATORE DELLA CASALEGGIO ASSOCIATI) CON LA DELEGAZIONE M5S COMPOSTA DA GRILLO (CAPO POLITICO) E MESSORA (RESPONSABILE COMUNICAZIONE)? Tutto qui...quindi...caro sig. Antonio Caracciolo (detto con RISPETTO..:-)) tutto il resto..che c'azzecca?... Saluti....:-))
  • franco plantera Utente certificato 3 anni fa
    Questi tipi di giornali usano i pennivendoli come cani da cortile, abbaiano a tutti coloro che si avvicinano, temono che gli venga sottratto l'osso.
  • fabio martello Utente certificato 3 anni fa
    I giornalisti de La Repubblica applicano tutti il "Teorema del lampione" di Fitoussi. Cercano la notizia solo dove c'è luce.
  • giordano caroli Utente certificato 3 anni fa
    Maddai mi pare più che ovvio anzi doveroso, per il pd, insomma trovarsi in striming con il pdl per discutere della riforma elettorale è il minimo che possano fare - perchè quando si tratta di incontrare M5S il "furbo" renzi dice che "vuole" lo striming come se l'antinciucio e la trasparenza l'avesse inventata proprio lui e allora perchè con berlusconi no? - voglio ricordare che se non ci fosse il M5S il p. del c. renzi non esisterebbe ne meno figurarsi la sua trasparenza a convenienza - ricordo anche che il M5S è un libro aperto nato in striming.
  • iammario orazi 3 anni fa
    Bella risposta..chiara e concisa!Mi auguro di avere sempre dal M5S posizioni non equivoche!
  • Alessandro L. 3 anni fa
    Questo giornale non può essere utilizzato nemmeno al cesso, puzza più degli escrementi e fa schifo solo a guardarlo.
  • rossana p. 3 anni fa
    Attendo di sapere i futuro svolgimenti sule alleanze europee con Farage. Sono rimasta turbata da quello che ha detto la ex parlamentare europea oggi a "L'aria che tira"
  • Tersite 3 anni fa
    @AntonioCaracciolo Ehi, che nervosismo..:)) per caso le hanno fregato l'ultimo yogurth a mensa?...:)) Dai, si calmi e respiri in un sacchetto di carta... I miei interventi sono stati pacati e rispettosi, al contrario dei suoi denotando anche poca capacità comunicativa a meno che per comunicazione non intenda a chi grida più forte. Sinceramente di chi sia lei e che fa..scivola con attrito uguale a zero lungo il piano inclinato della mia indifferenza...e la valuto per cosa e come scrive...non certo per le sue generalità. La domanda iniziale col mio post può trovare risposta SOLAMENTE da Gianroberto Casaleggio e non certo da un Antonio Caracciolo (chi?) qualunque...in quanto solo lui può davvero sapere cosa ci facesse SUO FIGLIO (nonchè Socio Fondatore della Casaleggio Associati, ndr)all'incontro con Farage a Bruxelles. Quindi tutte le risposte, per quanto simpatiche e colorite e argomentate con fuori tema come il riferimento de L'UNITA', gliele rimando indietro.. Se proprio vuole una rispostina veloce...le dico che la chiusura di un giornale o testata giornalistica (a prescindere, fosse pure tze Tze o La Cosa) fa tristezza...ma è il MERCATO ad essere Sovrano... Le offro un caffè (non pisciottiano, stia tranquillo..eheh)...se vuole..se no..ciccia.. Saluti
    • Tersite 3 anni fa
      @Antonio Caracciolo. intanto grazie per le belle parole...che naturalmente contraccambio...:-)) La mia domanda a Gianroberto è PUBBLICA e dev'essere PUBBLICA come da spirito M5S (tutto in streaming e trasparenza, no?)...quindi dev'essere Pubblica anche la SUA RISPOSTA (ma scommettiamo un caffè che non lo farà?)... Saluti
    • Antonio Caracciolo 3 anni fa
      Intanto Antonio Caracciolo è Antonio Caracciolo. Tersite è Tersite: chi? Qui sei solo un ”illegale”, tollerato se ti si vuol tollerare… Se vuoi scrivere a Casaleggio Roberto, serviti della posta ordinaria… Te l’ho nel tuo stesso linguaggio: Smamma, non è per te
    • Tersite 3 anni fa
      ma ha capito cosa le ho scritto?....rilegga con calma....per favore...:-))
    • Stefano Chincarini Utente certificato 3 anni fa
      Penso lei faccia finta di non capire. Il giornale in questione chiude non certo per nostro volere qualunque sia l'opinione. Chiude perchè non ha più senso di esistere. Mi consente di non dovermene dispiacere perchè secondo me faceva disinformazione o il diritto di pensiero ce l'hanno solo gli altri?
    • Tersite 3 anni fa
      intanto grazie per aver risposto...finalmente in maniera pacata ancorché di "pancia". la mia domanda era, comunque, un'altra e rivolta, ripeto ancora, a Gianroberto. la chiusura di un giornale che NON ci piace perché pensiamo faccia disinformazione, trovo sia una "fesseria". Intanto perché denota una presunzione possesso di VERITA'che trascende ogni buonsenso poi perché se lo stesso ragionamento fosse fatto da chi detiene il Potere potrebbe e senza problemi, "spegnere" tutte le voci ritenute FALSE. Bisogna che si "educhi" il LETTORE a ricercare e a discernere LE VERITA' (non LA..perché non esiste un'UNICA Verità ma Opinioni Dominanti che, proprio perché OPINIONI sono Opinabili...le consiglio un film, RASHOMON o se vuole anche divertirsi..il cartone animato CAPPUCCETTO ROSSO E GLI INSOLITI SOSPETTI, non se ne pentirà). Non sempre un BUGIARDO dice il FALSO e non sempre uno SINCERO dice il VERO....se diamo al SINCERO l'aura di VERITA' senza critica...creiamo un MOSTRO..le lascio immaginare il perché. Per questo la perdita di una VOCE concorrente alla Democrazia (se no sarebbe altro, concorda) è sempre, a prescindere, motivo di Tristezza... Poi capisco il tifo da Ultras...ma dopo è sempre meglio riflettere e moderare i "festeggiamenti".. Saluti...e il caffè, se vuole..rimane "sospeso" (vecchia tradizione napoletana)..:)))
    • Stefano Chincarini Utente certificato 3 anni fa
      Caro Tersite, rispondo io alla tua domanda : E questo basta per accettarlo come FINE DELLA QUESTIONE e, anzi, per attaccare il giornalista, il giornale e la Stampa tutta? SI, questo basta e avanza. La chiusura di un giornale che fa disinformazione e diffamazione con i contributi pubblici E' una OTTIMA notizia. Pacatamente e rifiutando cortesemente un caffè non gradito.
  • romolo natali 3 anni fa
    chicca di rai tre parlamento: discussione parlamentare sul lavoro interventi dei vari parlamentari di tutti i partiti arrivato l'intervento del parlamentare 5stelle ( 1 minuto )è voila pubblicita è subito dopo tg3, classico esempio di giornalismo è di disinformazione corretta
  • Tersite 3 anni fa
    @Antonio Caracciolo Che dirle?...Buon pranzo... :) PS) immagino sia una Matricola :-)) scherzo, dai... saluti
    • Antonio Caracciolo 3 anni fa
      Cerchi la rissa? Visto che ci siamo, facciamo una piccola ricerca sociologica: che cosa stai a fare da queste parti? Non mi pari certo un ”grillino” o in procinto di diventarlo? Per noi che lo siamo questo è il nostro luogo pubblico di riflessione: la nostra ”l’Unità”, organo di partito defunto. Dunque per noi ha un senso essere qui e riflettere insieme. Ma tu, qui, cosa stai a fare? Hai forse turbe psicologiche? Vuoi sentirti insultare, dopo aver provocato? Tu sai chi sono io, perché l’ho detto, ma tu qui operi fuori dalla ”legalità”: volendo mi puoi insultare, facendo il mio nome e cognome, mentre io per rintracciarti dovrei rivolgermi alla Polizia postale… Ecco, vedi… Ah, Tersite, smamma…
  • Fioravante Scamuffa 3 anni fa
    I giornali sono obbligati a denigrare xke pagati dai politici con il denaro degli italiani che mangiano pane e cipolla x poter pagare le tasse,e loro non sanno che sapore a pane e cipolla.
  • Tersite 3 anni fa
    @Enrico B. Intanto grazie per la pacata e sobria risposta. Come sembra lei si è soffermato sul DITO e non ha guardato la LUNA. I fatti riportati dal mio commento avrebbero meritato (scusi la modestia) una risposta diversa, magari proprio sul legittimo dubbio proposto sia da me che dall'articolo del giornalista. Le consiglio di informarsi ANCHE sui politici che non esprimono le SUE idee...fosse solo per poterle conoscere e, perchè no, criticarle se sbagliate o dubbiose. In fondo rappresenta una parte influente della Politica del paese. Attendo fiducioso in una sua puntuale risposta. Saluti
    • Antonio Caracciolo 3 anni fa
      La puntuale risposta ti stata data e non intendo aggiungere altro. Vado a pranzo e poi al lavoro, guarda caso in una Facoltà che si chiama anche "Scienza della Comunicazione”.
  • massimo x 3 anni fa
    A: scusi vi stanno assaltando con fucili mitragliatori e mortai perche' vi difendete solo con torce elettriche ? B : perche' fra tre anni loro finiranno la polvere da sparo ed a noi arriveranno delle lenti che trasformeranno queste torce in potentissimi raggi laser . A: ho capito ma intando vi stanno sterminando ADEASO quando vi arriveranno le nuove lenti voi non ci sarete piu. perche' , visto che lei tra l' altro e' anche un maestro armiere , non costruisce un arma basata sulla polvere da sparo almeno fino a che non arrivano le nuove lenti ? ecco perche ?
  • Antonio Caracciolo 3 anni fa
    Io non ho la pazienza per lo spulcio, ma di questo Tommaso, ho constatato più volte la tendenziosità... Ma chi è? che fa di mestiere? E quale sarebbe poi… la «Notizia»? Che il M5S è «senza bussola e nel caos»? È una notizia o un pio desiderio dello stesso Tommaso e del suo padrone? Posso documentare come sia nella prassi di Repubblica creare fatti che non esistono o meglio produrli per induzione mediatica… Ad esempio, si scrive che Tizio si è suicidato, per indurlo al suicidio. La regola aurea: “le opinioni separate dai fatti” è oggi del tutto ignota a giornalisti. Un mio amico, grande giornalista, mi disse tutto il male possibile del cosiddetto “giornalismo”, da cui con grande disgusto se ne uscì. Forse in un’epoca remota, in cui era difficile raccogliere le “notizie”, poteva giustificarsi una professione giornalistica con annessa deontologia, cosa delicatissima,se si comprende come dati veri, falsi o tendenziosi, possono influire nella formazione dei "pregiudizi" altrui. Oggi, anche grazie all Rete, chiunque è in grado di esercitare la scelta in cui consiste il mestiere giornalistico: 1) la scelta della notizia; 2) la redazione della stessa. Si può essere certi che quasi tutti sanno fare il mestiere del Giornalista meglio di quelli che scrivono sui giornali, o compaiono nei talk-show: penso a Rondolino, abbonato fisso… In realtà, il mestiere del Giornalista si è oggi trasformato in quello dell’Imbonitore, del Denigratore, del Diffamatore…, supponendo che non via sia o siano ancora troppo pochi i Lettori o i Telespettatori in grado di giudicare e valutare criticamente ciò che leggono o sentono. Il Sistema dell’Informazione (politica) presuppone l’esistenza di una grande massa idiotizzata, da poter "influenzare". «Ma famme er piacere, Tersite», e ricordati che qui il Regolamento prescrive Nome e Cognome, altrimenti ho tutto il diritto di pensare che ti manda Tommaso.
    • Tersite 3 anni fa
      ha ragione...potrei anch'io scrivere che mi chiamo, ad esempio Antonio Caracciolo... Mi basta aver dato una mia mail personale (con tanto di nome e cognome, ovviamente...ma anche su questo ci potrebbero essere dubbi, no?) Di certo, come lei e a fatto bene, non manderei mai fotocopie autenticate di documento personale, etc etc.... Sul mio commento al post di Casaleggio, penso sia stato molto pacato e, va beh...un pò ironico...ma Gianroberto è uno simpatico...:-) Saluti
    • Antonio Caracciolo 3 anni fa
      Il Commento era stato scritto come "risposta” a un Tersite, che compare più sotto. Per mio errore tecnico, compare in modo autonomo, ma è meglio così... Il nostro blog è frequentato da troll livorosi, che non sono del Movimento, e si illudono di poter far saltare i nostri nervi. Forse ottengono il risultato opposto: di renderli sempre più saldi e tenerci allenati alla lotta politica che ahimé prevedo si farà sempre più aspra con l’avanzare della crisi.
  • marco moschini 3 anni fa
    Io non mi preoccuperei troppo della disinformazione pilotata, bensì dell'incapacità di molti italiani di saper leggere correttamente questa disinformazione. Il nostro obiettivo è di fornire sempre più una corretta informazione a questi nostri concittadini
  • nunzio cusenza Utente certificato 3 anni fa
    Per adesso l'unità è in liquidazione....... a quando la repubblica ?.......
  • Carlo Pandolfini Utente certificato 3 anni fa
    No, il problema è che la notizia viene continuamente rilanciata dalle Televisioni pubbliche e private, il giornale Repubblica è solo carta da gabinetto.
  • gabriele tumiati 3 anni fa
    il problema è che i giornalisti buttano li una notizia con gran titolini senza verificarla perchè quello che a loro interessa è disinformare, tanto poi anche se l'interessato smentisce intanto molti la prendono per buona e non verranno a conoscere la smentita. Se Renzi fa un annuncio del cazzo, tutti lo riportano anche se il giorno dopo sulla stampa specializzata viene smentito, intanto però i creduloni come te se lo sono bevuto. Per cosa credi che siamo agli ultimi posti dellla libertà di informazione?
    • Antonio Caracciolo 3 anni fa
      A proposito di smentite, ai sensi delle legge sulla stampa, sempre Repubblica: 1°) La prima volta non pubblica il mio testo, per qualche suo motivo; 2°) la seconda volta, con lettera scritta in tutte le forme dal mio legale, perché sotto la firma del mio legale mancava la mia 3°) la terza volta, scritta e firmata da me nelle forme prima volute, e con raccomandata AR, ma neppure questa volta la smentita è pubblicata. Nell’articolo in questione Repubblica pretendeva che Beppe Grillo prendesse le distanze… da me! Eccone il testo ultimo, mai pubblicato: —— 2ª Racc. A.R. All’Ufficio Legale del quotidiano “La Repubblica” Gruppo Espresso (…) In data 14 aprile 2013, nella cronaca di Roma, p. 4 (vedi allegato) appariva un articolo dove testualmente si afferma che nel 2009 avrei concesso una intervista a Repubblica («A Repubblica disse il Ricercatore…»). Da me non è stata mai concessa a “La Repubblica” nessuna intervista ed il virgolettato è una manipolazione ed estrapolazione di testi diversi e disparati, sganciati dal loro contesto. Ricordo ancora una volta che la vicenda riportata da “La Repubblica” con articolo del 22 ottobre 2009 diede luogo ad un procedimento disciplinare conclusosi con piena assoluzione, per inesistenza del fatto e del diritto, e quindi con avvio di azione civile risarcitoria contro “La Repubblica”, la cui causa è ancora in corso e l’inesistenza di una siffatta intervista risulta già dagli atti di causa. Cortesemente invito a pubblicare tale rettifica ai sensi della L. 8/2/1948 n. 47 (art. 8). Distintamente In Roma, 17 maggio 2013 (…)
  • Federico T. Utente certificato 3 anni fa
    Ci siamo abituati al quotidiano la repubblica, e sappiamo che spara balle allucinanti. Il problema è che il giornale viene letto da tanti italiani, che credono vero ciò che è scritto :-(
  • alfonsina p. Utente certificato 3 anni fa
    Sui giornali e nelle tv, non fanno altro che trasmettere il messaggio che il m5***** implodera' perché ha avuto un "crollo" alle elezioni europee. Ma come si fa a dire che, un movimento che ha preso ik 21% dei consensi, ha perso e,invece, la lega che ha preso il 6%, ha vinto.L'unica risposta che mi posso dare é che, questi pseudogiornalisti, credono che gli italiani abbiano l'anello al naso e(purtroppo) ne sono convinta anch'io.La colpa maggiore è di quei vecchi rin*oglioniti (miei coetanei) che giudicano i partiti come fosse la loro squadra del cuore.Spero che i giovani guardino di più ai contenuti dei vari partiti e non si facciano prendere dal "tifo". Renzi ,finora, ha fatto solo promesse e, tranne gli 80 euro, che sono una grande presa per il c*lo, non ha fatto un ca**o , però nessun giornalista lo mette in evidenza. Hanno tutti paura che la pacchia finirebbe con il m5*****,quindi Italiani, se volete che questi privilegi,dati sempre ai soliti noti, finisca, votate 5***** oppure devo pensare che, anche a voi, sta bene così perché ne ottenete dei vantaggi.
    • Federico T. Utente certificato 3 anni fa
      E' vero,abbiamo perso dei voti rispetto alle politiche, un po per colpa nostra, e molto per la marchetta di renzi. Ma ci dobbiamo rendere conto che quelliche ci hanno votato alle europee rappresentano lo "zoccolo duro" ovverosia quela base elettorale che, a meno di nostre cazzate spaventose, saranno sempre pronti e fedeli. Chi fra i partiti italiani può vantarsi di ciò? Una volta che il popolo beota riuscirà a vedere come lavoriamo, e questo lo si può fare con una campagna di informazione che arrivi alla gente e non si limiti al web, per gli altri partiti saranno chezzi...
  • gianni verdi 3 anni fa
    dovete cominciare a querelarli, altrimenti non la finiranno mai
  • Tersite 3 anni fa
    Il giornalista ha scritto il suo pezzo in base a una NOTIZIA, documentata e riportata dal Blog stesso e cioè l'incontro a Bruxelles con il leader dello UKIP Nigel FARAGE. Nell'occasione e all'insaputa di praticamente tutti i parlamentari M5S e, ancor più della Base, una Delegazione composta dal Capo Politico (come si evince dal Codice di Comportamento degli Europarlamentari), dal Responsabile della Comunicazione per il Gruppo di Europarlamentari del M5S, Claudio Messora e, appunto, da Davide Casaleggio, socio fondatore della Casaleggio Associati e figlio di Gianroberto e cioè quello che per il M5S rappresenta il "GURU". Quindi il giornalista non se lo è INVENTATO di sana pianta. E per tutta risposta con pretesa di smentita e senza dare una spiegazione per quella presenza del figlio nella delegazione (una cosa qualunque, anche che era lì per caso...per fare shopping...per turismo....) rispondi con un articolo sul Blog con un semplice: "Falso, Davide non mi affianca in nessuna guida". E questo basta per accettarlo come FINE DELLA QUESTIONE e, anzi, per attaccare il giornalista, il giornale e la Stampa tutta? Ma famme er piacere, a Gianrobè....e daje... Saluti
    • Bob C. Utente certificato 3 anni fa
      Quindi se Beppe avesse portato con se sua figlia o solo un amico sarebbe li li per passare la mano. Ecco, ho capito, quel giornalista là scrive i suoi articoli per lettori come te! Sei messo male amico.
    • Enrico B. Utente certificato 3 anni fa
      Carissimo Tersite o come ti chiami : io delle persone o dei politici a cui non sono interessato non vado a leggere il blog nè tantomeno a commentare le pubblicazioni. Tu invece ripetutamente spari le Tue idiozie sul blog di Grillo. Due Son le cose : o non hai un xxx da fare buon per Te oppure sei leggermente frustrato in entrambi i casi segui i consigli di un politico della TUA coalizione tale Razzi e fatti i razzi Tuoi : metti tristezza !
  • Monica C. Utente certificato 3 anni fa
    I giornalai sono in.azzati perchè sono consapevoli che ormai la gente li considera dei Vuoti Venduti Vigliacchi Viscidi Venditori della peggior specie e del peggior prodotto. Caro Gianroberto, gli impiegati giornalisti, sono INVIDIOSI perchè vorrebbero avere anche solo un decimo del Rispetto e della Stima che i cittadini hanno per te, per Beppe e per il M5S . L'invidia è una "brutta bestia" e non porta a nulla di buono, prima o poi pagheranno il prezzo per queste continue diffamazioni. Gianroberto SEI un GRANDE Uomo e non ti ringrazierò mai abbastanza per l'impegno sociale che ti sei assunto con il Meraviglioso Beppe lanciando un messaggio forte a tutti gli esseri umani: POSSIAMO DECIDERE DI "ESSERE" MOLTO DI PIU' DI QUELLO CHE POSSEDIAMO ed è a questo che dobbiamo aspirare! Vi Stimo dal profondo del cuore ! Con immensa riconoscenza.
  • Mattia 3 anni fa
    Altra cosa, chi è deluso o stanco del movimento o addirittura un cazzetto di piddino, può benissimo evitare di venire a scrivere continuemte. Può invece, farsi i cazzi suoi e dissociarsi con coerenza da questo blog. Porca puttana ma è così difficile? Io non lo apro neanche il blog di chi non mi rappresenta, non apro il blog di renzie( esiste?), neanche quello di lerner o di altri personaggi che schifo...ma soprattutto manco ci scrivo, questo si chiama RISPETTO oltre che coerenza. Voi non vi riconoscete in questo progetto? Ok ci sta. Vi rispetto Ma allora che cazzo venite a scrivere qui??? Non stanno già bombardando a sufficienza i media? A me sembra che ci siano problemi talmente grossi attualmente che ragionare da tifosi di calcio mi pare davvero da imbecilli. Poi fate come vi pare. M***** sempre
  • maglione raffaele 3 anni fa
    ciao a tutti voglio solo far presente k sono contentto di voi e scusate che non sono pratico al pic io o un problemo k o perso il lavoro e nono i contributti scusate magare ci sono altri problemi piu cravi ciao vi voglio bene
  • Rocco D. Utente certificato 3 anni fa
    Carissimo Gianroberto, i giornali schierati secondo me hanno contribuito allo sfascio dell'Italia insieme ai partiti. Spero che possano chiudere tutti a favore di un'informazione vera e onesta.
    • STEFANO A. Utente certificato 3 anni fa
      A Rocco D.,Ruvo di Puglia(Bari).I giornali e i partiti di regime contribuiscono fortemente alla“Destabilizzazione”dell’Italia e dell’Europa,come uscita dall’ultimo conflitto mondiale,il cui scopo principale era la lotta al comunismo e alla Unione Sovietica.Negli organismi internazionali,in specie in quelli monetari(F.M.I in particolare), che nacquero nell’immediato dopo guerra,si ricompose immediatamente lo schieramento unitario nel quale primeggiavano la Germania el Giappone,insieme con i colonialisti Usa, Inghilterrra e Francia in testa.Con il crollo del muro di Berlino e la fine della guerra fredda la Scimmie del Regime decretarono la fine della storia.Sta di fatto che a distanza di qualche lustro il bilancio storico ci consegna la crisi conclamata del sistema capitalista giunto alla sua espressione più compiuta e devastante (“Il globaritarismo ineluttabile dei dementi”). Se leggiamo gli eventi da un punto di vista monetario troviamo il dollaro in crisi e l’esigenza inderogabole di superamento della dittatura dei “Signori del denaro” e della Federal Reserve che ne è la sua massima espressione. Tutti ormai riconoscono la necessità di superamento dei meccanismi monetari privati nel senso della regolamentazione pubblica degli stessi. Per quanto ci riguarda, non c’è dubbio che il Trattato di Maastricht, prevedendo il sistema combinato della banca centrale europea e della banche nazionali centrali degli Stati membri che emettomo l’euro, ESCLUDE ogni riferimento alla privatizzzazione dello stesso e alla consegna dell’Eurozona nelle mani delle banche private.Germania e Francia da parecchio tempo si sono attrezzate con strutture monetaria pubbliche poco appariscenti(Vedi fonte).Da noi la Cassa depositi e prestiti è un pericolo(Vedi fonte).Oggi la Gazzetta del Mezzogiorno scrive che il FMI apprezza l’operato di Renzi.Come non pensare che questo è “Il bacio della morte”?Vedi pur qualcosa filtra dai giornali.Ti raccomando poi le Rassegne Stampa RAI-TV di parte.
  • Vittorio Bertola Utente certificato 3 anni fa
    Non esiste un gruppo organizzato di "fedelissimi di Casaleggio". Però attenzione, in molti territori e in molte città si sono creati gruppetti chiusi che si spingono a vicenda per le varie cariche e tagliano fuori i non allineati. Dunque, purtroppo, esistono gruppi organizzati di fedelissimi di diversi parlamentari o consiglieri di peso, che stanno progressivamente impoverendo il Movimento sia dal punto di vista delle persone, facendo andar via tanta gente valida, sia dal punto di vista della ricchezza di idee, eliminando le visioni diverse dalla propria. Questo è forse il maggior pericolo per la sopravvivenza del Movimento, perché se prosegue questa tendenza esso seccherà dalle radici, ossia dai gruppi sul territorio. Vittorio Bertola Movimento 5 Stelle, Torino
    • STEFANO A. Utente certificato 3 anni fa
      A vittorio Bertola,Torino. Tu scrivi di “gruppetti chiusi che si spingono a vicenda per le varie cariche e tagliano fuori i non allineati. ... purtroppo, esistono gruppi organizzati di fedelissimi di diversi parlamentari o consiglieri di peso,...”. Ti risponde Kledian D., di Ancona:” Chi è in minoranza deve rispettare la maggioranza senza gridare al complotto o altro”. Consentitemi di chiedervi se queste cristalizzazioni o strutturazioni durevoli sono compatibili con la democrazia diretta, con la regola dell’uno vale uno e con il principio della rotazione, già applicato con facilità dai nostri provvisori rappresentanti nelle Istituzioni. Secondo me di professionale nel movimento vi può essere solo lo spontaneo impegno quotidiano. Per i gruppi specializzati di lavoro, però, vi è il rischio di settarismo se non praticano la massima apertura e disponibilità alla interazione. Nel movimento vi è tanto lavoro che i molti sono pochi. C’è da intervenire in tanti settori, c’è da lavorare tanto che non basta una vita. C’è da prepararsi e intevenire nei settori del lavoro, della comunicazione, della giustizia, delle pensioni, delle fonti ergetiche, della moneta, delle banche, della destabilizzazione degli Stati, della economia, della sanità, dello sport e così all’infinito. Possiamo forse caricare tutto questo su pochi? Mi sembra che c’è spazio per tutti.Stefano Antuofermo,Rutigliano.
    • Kledian D. Utente certificato 3 anni fa
      chi è in minoranza deve rispettare la maggioranza senza gridare al complotto o altro
  • Mattia 3 anni fa
    Hahaha ma chi è sto giornalaio ridicolo?!?! Continuano a sparare , sono terrorizzati dalla possibilità che portiamo a casa la legge elettorale!!!! Sono fantastici sti poveri inetti!!!! M5s mai così in forma!!! Scrivi pure giornalaio della domenica! Come ci godrò quando fallirà sta merda di giornale..casa nn farci neanche caso, massimo vai in tv e lo sputtani sto povero asino, abbiamo cose SERIE a cui pensare adesso! Avanti movimento
    • roberto canina 3 anni fa
      Sul fatto che sia una merda di giornale sono d'accordo con te,invece sul fatto che possa fallire la vedo difficile perchè il patron del giornale si chiama de benedetti ed è la tessera numero 1 del p.d
  • Dario Filosa 3 anni fa
    Evito ormai da tempo gli articoli di Repubblica come la peste. Credo sia l'esempio di spicco ed una chiara rappresentazione del "giornalismo corrotto", uno dei fili con cui la politica muove la marionetta dell'Italia. Spero che il popolo italiano prenda presto coscienza di come questi veicoli di informazione non siano attendibili e questo vale anche per le televisioni ed in particolare il network dello psiconano. Dubito che il popolo ne prenderà mai atto ma la speranza e' l'ultima a morire. :D
  • Davide Marini 3 anni fa mostra
    Sperate sperate! Grande GIANROBERTO! Chissà perché con tutti quei giornalisti di merda che hanno non c'è uno che dica il criminale Bersani si è messo in tasca soldi nostri tanto per cambiare anche per il Mose di Venezia e che il pupazzo di debenedetti renzi invece di presentarsi ad un confronto con noi sulla legge elettorale(non ha le palle per farlo) ha bisogno di incontrare i due criminali Napolitano e Berlusconi per farsi cosa deve con i grillini cattivi! Repubblica il giornale del pupazzo dei Rothschild buono solo per pulire vetri! Pagherete sporchi mezziuomini!
  • bruno f. Utente certificato 3 anni fa
    Perchè questi informatissimi scribi non documentano ogni conquista del M5S,invece di parlare sempre di Grillo e Casaleggio? Hanno un obiettivo fisso e si attaccano al gossip..cio' che meglio riesce loro. Cosa potrebbero criticare al M5S,che non ruba?Che restituisce i soldi?Che riporta in rete ogni passo che compie al governo?Pensare che pagano certa gente...
    • Sebastiano marino 3 anni fa
      Quando la falsa ideologia regna nei media la diffusione delle notizie non può che essere falsa!
  • gianfranco sardara Utente certificato 3 anni fa
    scherzi? se l'ha detto Tommaso Ciriaco è sicuramente così. Scusate, ma chi è costui?
  • gian solo Utente certificato 3 anni fa
    Grazie a voi ho aperto gli occhi ero illuso che ci fosse una destra e una sinistra da quando è nato il M5***** ho capito che sono ambidestri
  • carlo b. Utente certificato 3 anni fa
    Il problema è quando il giornalista seppure idiota e servo del sistema scrive cose però condivisibili da molti, specie sul disorientamento. L'impressione che si navighi a vista, che non ci sia un progetto chiaro, che prima si segua una linea e poi si cambi rotta ce l'hanno praticamente tutti quelli che seguono M5S, a cui poco importa veramente chi ci sia dentro e molto interessa invece delle risposte che si pensa di dare. La delusione nel programma poco chiaro praticamente su tutto giacchè assoggettato continuamente alla rete, la mancanza di una visione di lungo periodo sta mandando in corto circuito il sistema, con insoddisfazione di tutti. Il rischio è che altre forze veramente pericolose raccolgano seriamente e in breve tempo consensi. L'argine costituito dal movimento si sta sempre più rompendo e voi non ve ne siete accorti, invischiati in beghe di complotti, risposte ai giornalisti, alleanze. la gente vedeva in M5S una roccia, gradualmente vede che ha votato un qualcosa a scatola chiusa, che può cambiare idea in nome della democrazia diretta. Non importa cosa scrivono i giornali, importa che per motivi diversi vi state perdendo la base, che si rivolgerà a nuove forze e perseguirà obbiettivi concreti anche a costo di scavalcare questa farsa di inesistente democrazia. tempo qualche mese e ve ne accorgerete.
    • gaetano t. Utente certificato 3 anni fa
      Carissimi ,oggi nonostante i vostri immensi sforzi nel tenere aggiornato il popolo sulle nefandezze della politica italiana , e gli ostacoli da voi creatigli,sento , che tutto cio' non e' niente rispetto a quello che giornalmente accade.Tasse sempre im aumento,burocrati che hanno rubato e che continuano a rubare come niente fosse,ladri e furfanti comuni liberi,leggee applicara con forza sul poveretto,equitalia sempre piu' alla ribalta in un paese sconquassato,e sopratutto immigrati senza controllo a deturpare quello che era il nostro paese.Infatti io e cpme penso tantissimi cittadini non ci sentiamo protetti da nessuno, e vediamo il M5S che ormai seguiamo da anni ,come un movimento di rabbonitori ,continuamente in contrasto con farabutti che continuano ad eludere la legge e fare o fatti propri .Oggi servono mediatezze ,prese di posizone che apportino veri e visibili cambiamenti.Io penso che bisogna intraprendere una strada , strettoia da seguire adeguata alla situazione imperante e presso cui indirizzare i cittadini che vi hanno votati ,a qualsiasi costo ,ne va della credibilita' .
    • carlo b. Utente certificato 3 anni fa
      in risposta: il programma M5S non è così limpido, diciamocelo. Ognuno ha pensato di leggerci quello che voleva. E' da lì che sono venuti i disastri, perchè nei nodi centrali non c'è una direzione, c'è la rete. Vuol dire tutto vuol dire niente. Quindi da destra sono incazzati per alcune leggi, da sinistra per altre e per certe decisioni. La rete è un po' il burattino che viene tirato ora di qua ora di là per giustificare un programma che non c'è.E' una genialata per racchiudere il malcontento in una scatola convincendoci che destra e sinistra non esistono, ma in realtà di questo caos non è contento nessuno. Non lo pensano i giornalisti, lo dice la base, ecco dove sta il guaio grosso. E la cosa peggiore sai qual è? Che qualcuno inizia a pensare che M5S sia servito a fare il gioco di renzi, perchè altrimenti due anni fa ci sarebbero già stati i forconi e forze nuove che potevano arrivare con il loro simbolo in cabina elettorale. E la gente li avrebbe votati!!!!
    • Stefano Chincarini Utente certificato 3 anni fa
      Faccio fatica a pensare tu sia sincero. Il programma del Movimento è LIMPIDISSIMO, non c'è nessuno sbandamento, nessuna confusione, niente di tutto quello che scrivi. Se la tua intenzione è disinformare cadi male. Siamo vaccinati ormai e sempre più COMPATTI e DECISI. ONESTA' TRASPARENZA e COMPETENZA.
    • gian solo Utente certificato 3 anni fa
      In parte condivido sto aspettando che accordo faranno con renzi e poi vedrò
  • antonio medaglia 3 anni fa
    Il giornalismo italiano è subdolo e pericoloso come le radiazioni nucleari: queste ultime colpiscono le cellule del corpo e ne determinano la morte fisica,i giornali irradiano menzogne, con le quali confondono la mente dei cittadini e determinano la morte delle loro capacità critiche e l'incapacità di aderire ad una società libera e civile. Ecco la causa del nostro eterno medioevo, del nostro feudalesimo culturale, politico e morale.
  • giulio attanasio Utente certificato 3 anni fa
    Questi sono ormai alla frutta!!!! Non hanno certo argomenti validi per contrastare le azioni del M5S che sono tutte a favore degli Italiani.
  • Leo C. Utente certificato 3 anni fa
    Scrivono tante stron.ate condite di menzogne perché hanno paura che il giorno che noi saremo al governo è finita per loro la pacchia dei finanziamenti,altro che storie.
  • giorgio p. Utente certificato 3 anni fa
    Il giornalista è come il medico,se lo fa solo per lo stipendio e basta,il medico uccide le persone il giornalista l'informazione.(base della della democrazia)
  • Tersite 3 anni fa
    ma allora che caspita è andato a fare Davide (Socio Fondatore della Casaleggio Associati, ndr) con la Delegazione formata dal Capo Politico e dal responsabile della Comunicazione del Gruppo Europarlamentari M5S, Claudio Messora?.... Facce sapè... Saluti
  • filomena bamonti 3 anni fa
    Uno schifo di giornale e se non sbaglio c'e'lo zampino di Ferrara uomo viscido e bugiardo.
  • michele marra 3 anni fa
    Stia sereno scalfaro e stia sereno de benedetti. Il loro giornale non lo legge nessuno.
    • Amedeo Cancarini 3 anni fa
      Mica vero, molti con cui discuto di M5S spesso citano articoli di repubblica per supportare le loro argomentazioni contro M5S....
  • Mirco Camerano An 3 anni fa
    Una volta la leggevo , ora mi ci pulisco il cu.. .
    • amusant a. Utente certificato 3 anni fa
      Scusami se ti contraddico, Mirco......quel giornale e molti come quello non son buoni neanche x la mxxxda.....
  • Umberto L. Utente certificato 3 anni fa
    Ragazzi il marketing de La Repubblica è in costante aumento... avete notato nelle principali stazioni ferroviarie? Tra l'altro è pure subdolo, invita la gente mostrando cose divertenti o curiose (psicologia per le masse che hanno alimentato da anni a rendere non-pensanti insomma)... Non ce ne libereremo mai di questa informazione malata! MAI!!
  • Roberto Capitani 3 anni fa
    Balordi. Ci stanno provando in tutti i modi a dividerci. Dritti alla meta.
  • GABRIELE TINELLI () Utente certificato 3 anni fa
    I GIORNALISTI SONO PEGGIO DEI POLITICI
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus